Ciao ragazze!

Oggi parliamo di acido ialuronico, considerato un ingrediente miracoloso per il viso e per le labbra, capace di regalare un lifting istantaneo ed eterna giovinezza 🙂

Punturine a parte, esistono vari prodotti che lo contengono in concentrazioni più o meno elevate: ne basta infatti una percentuale minima perché sulla confezione si possa scrivere che la tale crema è “a base” di acido ialuronico ehehe!

Vi racconterò quindi la mia esperienza e farò una carrellata sui prodotti più famosi e amati che lo contengono! Pronte? Si parteeeee ;-)!!

cliomakeup-acido-ialuronico-1

Cos’è l’acido ialuronico

L’acido ialuronico, come il collagene, è una molecola naturalmente presente nella nostra pelle: la sua qualità è quella di trattenere l’umidità.

Ne consegue che si tratta di una componente indispensabile al fine di prevenire i segni dell’invecchiamento: combattendo la secchezza e la disidratazione, le creme a base di acido ialuronico, oltre che come antietà in senso generale, vengono ad esempio consigliate dopo le vacanze al mare.

L’acido ialuronico rafforza inoltre lo strato più esterno della pelle, che fa da barriera nei confronti degli agenti esterni.

cliomakeup-acido-ialuronico-2-molecola

I filler di acido ialuronico

Sono abbastanza noti i filler di acido ialuronico iniettati sottopelle, per rendere le labbra più turgide e piene e per correggere gli inestetismi dovuti all’invecchiamento della pelle: zampe di gallina, zigomi cadenti e quant’altro. Sono iniezioni che però vanno poi ripetute dopo un certo periodo di tempo, quando l’effetto va scomparendo.

cliomakeup-acido-ialuronico-3-punture

cliomakeup-acido-ialuronico-4-jennifer-lopez.jpgPare che J-Lo sia una grande fan dell’acido ialuronico 😉

cliomakeup-acido-ialuronico-5-demi-mooreVia Pinterest

Detto questo, i prodotti che contengono acido ialuronico sono in prevalenza creme e sieri… La domanda è: come sceglierli? Inizio raccontandovi la mia esperienza.

Acido ialuronico: la mia esperienza

Mi è capitato, un paio di anni fa, di ricevere una crema-siero all’acido ialuronico, con una percentuale molto alta, mi sembra intorno al 10% (mentre spesso prodotti analoghi ne contengono lo 0,1 % o anche meno!)

La mia pelle sensibile aveva reagito MOLTO male a questa crema così strong: avevo avuto uno sfogo con brufoletti e macchie rosse. La stessa cosa mi era successo con una crema di Kiehl’s che aveva un’alta concentrazione di vitamina C e anche questa mi aveva irritato molto la pelle; idem per quanto riguarda un siero di Sunday Ridley che avevo comprato sotto Natale e avevo poi regalato a mia mamma.

Quindi tendo a non usare l’acido ialuronico perché ho sempre paura che la crema in questione ne contenga percentuali troppo elevate e mi provochi uno sfogo. In bassa concentrazione, invece, non mi dà fastidio: un contorno occhi che uso spesso è l’ Elisir d’argan intensive Jaluroil, in gel, attivo e rimpolpante.

cliomakeup-acido-ialuronico-6-elisir-arganElisir d’argan Intensive Jaluroil

Lo uso sopra il trucco perché va a idratare in modo leggero, e mi piace perché appunto l’acido ialuronico è in concentrazione molto bassa.

Prodotti all’acido ialuronico: come sceglierli

Il mio consiglio, ragazze, è quindi fare attenzione alla percentuale di questo ingrediente, perché se troppo alta potrebbe causarvi dei problemi e ci sono proprio delle leggi che regolamentano le quantità di questi elementi nella cosmesi.

cliomakeup-acido-ialuronico-8-puro

Pare inoltre che sarebbe bene evitare i prodotti che contengono alcol, in quanto va in qualche modo ad annullare le proprietà idratanti dell’acido stesso.

L’acido ialuronico è adatto a qualsiasi tipo di pelle, anche quelle grasse, e in forma di siero può essere abbinato alla crema idratante e alla crema solare.

Ma scopriamo quindi, nella prossima pagina, quali sono i prodotti più noti (e reperibili in Italia) a base di acido ialuronico!