Ciao ragazze!

È dai tempi delle sfilate per l’estate 2016 che lo sappiamo: quest’anno più che mai vanno di moda le labbra con appena un velo di colore! I rossetti sheer, in poche parole, stanno vedendo una nuova primavera ed è proprio il caso di interessarsi a questo prodotto, spesso snobbato proprio dalle appassionate di trucco.

Perché desiderare un rossetto non troppo pigmentato e la cui durata è limitata? E se dovessimo convincerci della loro bellezza, uno vale l’altro o esistono formule più o meno valide? A entrambe queste domande, do risposta nel post!

ClioMakeUp-rossetti-sheer-prodotti-top-migliori-preferiti-cover

PERCHÈ APPREZZARE I ROSSETTI SHEER

Tra le ragazze che proprio non capivano il senso dei rossetti sheer, fino a un anno fa, c’ero anche io. Sempre a caccia di rossetti coprentissimi e dalla durata tendente a infinito, non riuscivo a comprendere perché avrei dovuto accontentarmi di un prodotto lucido e poco pigmentato che, tra l’altro, con ogni probabilità non avrebbe avuto una durata soddisfacente.

La verità è che, crescendo, ho imparato a valutare i beauty look e a calibrarli non solo in base a quanto mi divertissi a realizzarli e a quanto articolati fossero – così da poter “dimostrare” (innanzitutto a me stessa) le mie capacità e i miei progressi. Quest’errore è, infatti, tipico di chi inizia a truccarsi e non vuole perdere occasione di sfoggiare un look completo.

ClioMakeUp-rossetti-sheer-prodotti-top-migliori-preferiti-rosie-huntington-whiteleyRosie, grande amante dei rossetti sheer, è un esempio perfetto di donna di cui si pensa “che splendore!” prima ancora di “che splendido trucco!” – eppure è l’attrice più citata dai make-up tutorial su YouTube!

Come vi dico sempre oggi seguo la filosofia del meglio sentirti dire “che volto solare e fresco” piuttosto che “che bel trucco“. E i rossetti sheer rientrano proprio tra i prodotti necessari – o quanto meno utili – per realizzare questo scopo.

ClioMakeUp-rossetti-sheer-prodotti-top-migliori-daisy-ridleyUn altro esempio perfetto: Daisy Ridley agli Oscar di quest’anno!

Complice, infatti, la moda anni ’70 di quest’estate, l’idea di un viso giovane, natural, fresco e luminoso è quella che attrae di più stilisti e fashioniste. E, sinceramente, tra le tante mode stravaganti e artificiose che si susseguono ogni anno…questa non è affatto male!

ClioMakeUp-rossetti-sheer-prodotti-top-migliori-preferiti-jane-birkin-dakota-jonson

Probabilmente vi siete accorte da sole, grazie ad un po’ di esperienza, che infatti se si usa un rossetto coprente, magari anche opaco, in determinate situazioni o abbinato a un trucco o a un outfit non adatto, l’amatissimo prodotto potrebbe farvi apparire con più anni di quanti non ne abbiate. Oppure, più banalmente, potreste risultate “overdressed”, come si dice in USA, ovvero più in tiro del necessario.

Ecco, per apparire invece più fresche, giovani, luminose in modo naturale, ma senza rinunciare allo stile e al carattere che vogliamo trasmettere con abbigliamento e make-up, i rossetti sheer sono l’ideale.

Meno appiccicosi e insulsi della maggior parte dei balsami colorati, i rossetti sheer hanno ormai formule che sfruttano ricerche e tecnologie per cui riescono ad essere abbastanza duraturi, confortevoli e idratanti e dalle colorazioni anche originali e di classe.

ClioMakeUp-rossetti-sheer-prodotti-top-migliori-preferiti-jennifer-lawrence

È proprio il feeling sulle labbra e la versatilità del colore ciò che amo di più di questo tipo di rossetti. Poi, tra l’altro, sono anche utilizzabili in diversi modi: da soli o sopra ad una matita labbra, così da aggiungere, ad un colore duraturo ma secco, un po’ di idratazione e lucentezza. Attenzione, però a sovrapporre troppo texture cremose, perché potrebbero facilmente depositarsi nelle pieghe delle labbra.

Ma un rossetto sheer vale l’altro o esistono diverse tipologie, per diverse esigenze? Quali sono più idratanti e quali hanno una durata maggiore? Nella prossima pagina vi parlo (e mostro) dei miei preferiti e di quelli che ho provato, spiegandovi anche come sceglierli!