Ciao ragazze!

Oggi mettiamo da parte pennelli e make-up e parliamo di beauty blogger, modelle e influencer curvy. Farsi largo nel mondo della moda non è di certo semplice specialmente se si è fuori dai canoni che da sempre vengono imposti alle modelle che a loro volta diventano per noi canoni di bellezza e sensualità.

Da qualche anno a questa parte pare che le cose siano cambiate grazie sopratutto alla maggiore diffusione dei fashion blog gestiti da modelle e influencer curvy di taglia compresa mediamente tra la 44 e la 48 e grazie all’incremento della richiesta di modelle over-size da parte delle agenzie.

Lo scopo? Proporre un ideale di bellezza che si avvicini sempre di più alla realtà, far passare il messaggio che ogni corpo è unico e bello nella sua diversità e soprattutto, cosa più importante, che si può essere belle, seducenti e alla moda anche indossando una taglia diversa dalla small!
In questo post ho deciso di parlavi proprio delle paladine della moda curvy e dell’influenza che hanno sui social. Siete curiose di saperne di più? Se la risposta è sì, allora non vi resta che continuare a leggere!

ClioMakeUp-modelle-influencer-curvy-nicolette-mason
Credits: Nicolettemason.com

NADIA ABOULHOSN: UNA GIOVANE BAD GIRL (MA SOLO ALL’APPARENZA)

Nadia, di origini per metà libanesi e americane, è una fashion blogger, modella e stilista statunitense. Nota principalmente per la sua linea di abiti per boohoo.com, Addition Elle e Lord & Taylor, ha collaborato con testate giornalistiche del calibro di Teen Vogue, American Apparel, Refinery29 e BuzzFeed. La sua carriera da fashion blogger curvy inizia a partire dal 2010 quando decide di trasferirsi dalla Florida a New York.

ClioMakeUp-modelle-influencer-curvy-nadia3
Credits: nadiaaboulhosn.com

Il suo blog è molto seguito negli USA e oltre alla sezione principale che riguarda il mondo del fashion si possono trovare anche consigli sul benessere in generale: si interessa infatti anche di salute, bellezza e viaggi, promuove uno stile di vita sano ed equilibrato con una buona dose di attività fisica.


ClioMakeUp-modelle-influencer-curvy-nadia4
Credits: nadiaaboulhosn.com

Il suo stile potrei definirlo da bad girl, ma solo all’apparenza ovviamente: jeans strappati, sguardo intenso e provocante, tinte pazze sono i suoi tratti distintivi, oltre che un lato B da urlo! 🙂

ClioMakeUp-modelle-influencer-curvy-nadia2
Credits: nadiaaboulhosn.com

ClioMakeUp-modelle-influencer-curvy-nadia
Credits: nadiaaboulhosn.com

GIRL WITH CURVES aka TANESHA AWASTHI

Uno dei fashion blog curvy sicuramente più curati e aggiornati è proprio quello di Tanesha. Al contrario di Nadia ha uno stile più romantico e bon-ton dal gusto tavolta un po’ retrò.

ClioMakeUp-modelle-influencer-curvy-tanesha
Credits: Girlwithcurves.com

Di grande ispirazione per tutte le ragazze che amano essere femminili ed eleganti, i suoi look mi piacciono molto perché si avvicinano anche ai miei gusti in fatto di abbigliamento.

Il suo blog, come tanti altri di questa categoria, ci fa capire che lo stile non conosce taglie: si può essere carine, curate, sexy, alla moda e perfette in ogni occasione a prescindere dalle misure che ognuna di noi ha.

ClioMakeUp-modelle-influencer-curvy-tanesha3
Credits: Girlwithcurves.com

Incoraggia le donne a sentirsi belle e sicure di se stesse nei propri panni e con un pizzico di creatività dà origine a veri e propri trend ai quali tutte possono ispirarsi.

ClioMakeUp-modelle-influencer-curvy-tanesha4
Credits: Girlwithcurves.com

Tanesha oltre che influencer è anche una giovane mamma che durante la gravidanza non ha rinunciato allo stile, sul suo blog infatti si trovano tanti outfit creati proprio mentre era ancora incinta, perfetti dunque per le future mamme che cercano idee e ispirazioni!

ClioMakeUp-modelle-influencer-curvy-tanesha5
Credits: Girlwithcurves.com

NICOLETTE MASON E IL SUO DIARIO DI BELLEZZA, STILE E VIAGGI

Nicolette Mason apre il suo blog nel 2009, è consulente di stile, collabora con Marie Claire, Vogue Italia e Glamour Italia, ha da poco lanciato una sua collezione di abiti primaverili che ha avuto molto successo negli USA.

ClioMakeUp-modelle-influencer-curvy-nicolette-mason2
Credits: Nicolettemason.com

Il suo blog è molto simile a una sorta di diario in cui condivide consigli di stile, le sue esperienze di viaggi e tutto ciò che ama e di cui è appassionata.

ClioMakeUp-modelle-influencer-curvy-nicolette-mason3
Credits: Nicolettemason.com

ClioMakeUp-modelle-influencer-curvy-nicolette-mason4
Credits: Nicolettemason.com

Cosa abbiamo in comune io e Nicolette? La passione per i cuccioli e per il rosa! 😉 Lei e la moglie vivono infatti insieme a Frankie, un tenerissimo carlino!ClioMakeUp-modelle-influencer-curvy-nicolette-frankie

Ragazze, non abbiamo ancora finito! A pagina due troverete le altre influencer curvy più famose e apprezzate nel mondo del fashion soprattutto per le loro battaglie contro il body-shaming. In Italia chi sarà la più amata? Se siete curiose di scoprirlo, correte subito a pagina due!

103 COMMENTI

  1. Buongiorno! Il messaggio che mandano queste ragazze é molto importante, mira all’accettazione di se stesse e all’andare oltre quello che pensa la società a causa dei canoni che ci vengono imposti ogni giorno. Però secondo me c è anche un via di mezzo fra di loro e le modelle eccessivamente magre (o addirittura anoressiche). Voi nel post avete parlato di veder sfilare un giorno donne dalle misure reali.. Ma le misure reali sono anche la 38 come nel mio caso, perché la mia costituzione é questa, con l’aiuto di un’alimentazione equilibrata e dello sport, certo. Non lo so, sembra che sotto la 42 non si possano definire misure normali. Magari ho frainteso eh! buona giornata a tutti 🙂

  2. Condivido ! Sono d’accordo sull’accettazione di sè, a volte per costituzione, ossatura puoi essere in forma e soda ed in salute anche con qualche kg in più (vedi la D’Ospina che sarà anche 1,80), ma è accertato ad esempio che il grasso addominale è quello più pericoloso. Visto che le modelle appunto sono 38 (e lo sono stata anche io) non credo che la media (non mi piace la parola normalità) sia la 48-50 per l’altezza media

  3. Il tuo pensiero è condiviso…e cmq alcune di queste modelle non sono curvy, ma fortemente in sovrappeso e dai…una curvy x me è una taglia 46/48….qui si va ben oltre la taglia 50…sopratutto la prima con il cappotto rosa….

  4. Secondo me l’aggettivo curvy è usato un po’ a sproposito ed un po’ per politically correct. Curvy sono le tipologie di donne un po’ più generose di forme, ma che mantengono una certa armonia di proporzioni, a me pare che oggi anche se sei evidentemente e molto sovrappeso, si tenda a definire curvy un po’ tutte

  5. Esatto, alcune delle influencer di cui si parla per me non sono solo curvy.. E ne faccio anche una questione di salute, sono evidentemente in sovrappeso alcune di loro

  6. Non esalterei alcune di queste blogger…. Purtroppo l’obesità é una malattia a tutti gli effetti e bastano 10 kg, sopra il proprio peso ideale x andare incontro a disturbi gravi. Curvy é altro.
    Qui andiamo su obesità, che non é curvy. Una 4648 x me é curvy. Oltre bisogna andare da un nutrizionista.
    Ok, accettarsi, ma compiacersi di una “malattia”, é come compiacersi x l’anoressia.
    Trovo non ci sia una via di moderazione

  7. Si peggiora di giorno in giorno…ieri sera x caso sono passata x via montenapoleone a milano(dovevo andare al teatro manzoni) e ho visto i vari negozi delle “firme”..le taglie esposte in vetrine arrivavano a malapena a una 36!!!!! E x di piu’ , oltre a restringere le taglie, hanno alzato di una spanna i manichini!! Delle pertiche secche insomma! Impongono modelli inesistenti, e di contro vogliono far passare queste ragazze x curvy…eh si….

  8. Lavoro in un campo con molti uomini e sento le cattiverie gratuite verso le grasse perciò ogni volta che ne vedo una vestita estrosa esulto per il coraggio e la noncuranza del giudizio altrui che le vorrebbe nascoste. Le stimo proprio.
    Concordo tuttavia con altri commenti per cui alcune delle donne qui mostrate non siano solo giunoniche bensì in rischioso sovrappeso e quindi non sarebbero da prendere come esempio da seguire per la salute ma solo per il fatto di voler essere carine e alla moda, malgrado la cattiveria comune.

  9. Probabile qualcuna di loro non segue uno stile di vita sano ma in altri casi, come anche specificato nell’articolo, seguono una dieta equilibrata e fanno attività fisica, in questo caso cosa dovrebbero fare? Nascondersi perché nonostante ciò non sono magre e super toniche? Credo di no, ovvio che non bisogna promuovere uno stile di vita dannoso per la salute ma in questo caso non vedo modelli da criticare, ovviamente è solo la mia opinione e probabilmente faccio parte della minoranza

  10. Si ecco, si passa da un estremo all’altro. Ci sono dei manichini che hanno gambe di diametro come delle normali braccia.. li c è qualcosa che non va!!

  11. Mah! sono d’accordo con te. Io sono una 48, non sono nè snella, nè magra, ma non mi ci vedo proprio così…..sono anche alta per carità, ma qui mi sembrano più rotonde che curvy. Che poi siano belle lo stesso è un altro discorso! 🙂

  12. Esatto ultimamente sembra quasi che si ostracizzino le ragazze naturalmente molto magre e difendano a spada tratta le ragazze sovrappeso

  13. Ragazze io vi voglio bene ma una 46 è una taglia regular, e non ha nulla di curvy. Chiedetelo alle vostre madri quali erano le taglie normali 20 anni fa. Io lavoro nell’abbigliamento da quando avevo 16 anni nel lontano 1995, e le taglie che si trovavano nei negozi erano dalla 42 alla 48 (ben lo sa chi aveva una 38 e doveva comprarsi gli abiti da bambini) e quella era la norma di chi le comprava. Poi, come ora si sta tornando a fare le 48/50, si è cominciato a fare le taglie 38 e 36 su impulso dei brand stessi, che a volte (per esempio Liu Jo lo fa sistematicamente) dicono ai negozianti “cosa prendete a fare le 48, non vi vanno via, prendete due 36 invece che le ragazze vogliono essere magre”.
    Quindi, fatta salva la salute, che va valutata da un medico che vi prende le misure e vi misura massa grassa e massa magra, e non in base alle taglie (una tennista come la William credetemi che on porta una 44, ma sicuramente non è fuori forma) è il caso che evitiate di dire che una 50 è una taglia da obesi, perché in molti, davvero molti casi non è vero.

  14. concordo pienamente con te!

    Io purtroppo appartengo alla categoria delle “molto magre per costituzione”, sono sempre stata sottopeso ed essendo abbastanza alta (1,70) e con poco seno la cosa si nota ancora di più…
    Ho fatto un periodo anni fa in cui non stavo bene, ho smesso di fare sport e mangiavo tanto e male (tanti dolci, fastfood ecc…) e ho preso 6-7 kg; ero diventata “normale” per gli altri ma io sapevo che quella per me, a livello di salute, non era la normalità!
    Da quando sono tornata al mio peso solito, senza fare nulla di particolare se non eliminare le schifezze che mangiavo, (saranno 4 anni) tutti hanno iniziato a rompere! O mi chiedevano cos’avessi come se fossi malata, o mi trattavano come un’anoressica (anche se comunque mangio un sacco, di tutto, al ristorante sono quella che -soldi permettendo- prende dall’antipasto al dolce).
    Ora peso -come sempre- 52/53 kg e ho un BMI di 18… sotto il 19 è considerato sottopeso…ma io sono SEMPRE stata così magra!

    Purtroppo la gente non osa mai dire niente a una un po’ in carne (“ah ma come sei ingrassata!” “guarda come sei grassa!!!”), invece si sentono tutti autorizzati ad additarti per la magrezza, quasi come se fosse un complimento a volte! Non conto più le volte in cui mi si dice “ma sei dimagrita ANCORA??” “come sei magra! Tra un po’ sparisci!!” ecc…
    Al di là del fatto che apparentemente non mi vedo poi così magra stile anoressia, oltretutto da 18 anni faccio sport quindi ho una muscolatura abbastanza sviluppata, non sono pelle e ossa… La gente mi ha proprio rotto le balls!!!

    Poi la stessa gente “promuove” le modelle obese (inteso come termine medico) come se quello andasse bene… quando in realtà a livello di salute sappiamo che non è il massimo! Ovviamente ognuno ha la sua costituzione, c’è chi ha più grasso sul sedere chi sull’addome… Ma se i medici hanno individuato dei livelli di obesità e rischi annessi ci sarà un motivo… e secondo me i casi in cui per problemi veri (endocrini, digestivi ecc…) una persona non riesce a dimagrire per entrare nei livelli di normalità sono davvero davvero rari. Il mio peso ideale sarebbe sui 60 kg! Nella moda ovviamente è “curvy” chi per la medicina è “normale”… Oltre un certo peso (cioè quando si rientra nei livelli di obesità) per me è sbagliato promuovere certi modelli.

  15. Brava è vero! I miei avevano un negozio di abbigliamento negli anni 90 e ricordo benissimo che le taglie partivano dalla 42! In rari casi c’erano le 40…

    Però secondo me quando dicono che la 50 è da “obesi” lo dicono nel senso medico del termine, non so sinceramente che taglia porta una persona obesa di livello 1, ma secondo me non siamo lontani dalla 50… io ho la 40 e peso 52 kg, per essere “normale” dovrei pesarne 59/60 e avrei la 44 credo… Sono arrivata a pesare 58 e la 42 spesso e volentieri non mi andava…

  16. Questo è un discorso molto delicato. Ok accettare sè stesse, ma solo quando si ha qualche chilo di troppo, nonostante lo stile di vita corretto.
    Io ho perso 30 chili, ne devo perdere ancora altri 16, sono obesa di primo livello, e non mi accetto. Ed è giusto che sia così. Accettarsi, in un certo senso vuol dire anche arrendersi. E invece no.
    Alcune di queste ragazze sono evidentemente in forte sovrappeso (alcune anche più di me) e non sono belle da vedere. Come non sono bella da vedere io.
    Possiamo essere buoniste e anche un po’ ipocrite nel dire che sono coraggiose, brave nell’accettarsi ecc ma è chiaro che per la loro salute se perdessero un po’ di chili starebbero meglio e sarebbero anche molto più belle.

  17. Bisogna accettare se stessi ma ricordarsi di non fermarsi nel cercare la versione migliore di sé. Io oltre una 43 (la 30, 31..) sui jeans non sono andata. Ma vi dico che da quando ho perso quei 5.5 kg (ritornando alla 40/41) mi sento meglio. Più agile, meno stanca, più scattante e mi vedo più bella. E se 5 kg non sembrano tanti figuriamoci 20 e oltre. Le curvy veramente tali con fianco largo e seno abbondante per costituzione, ok. Il grasso, ragazze è una zavorra. E non va promosso.

  18. Buongiorno!! Non so, qui mi sembra che si stia definendo la parola curvy attraverso un numero: la 46 è curvy la 50 no…penso che sia questione di costituzione; se una donna porta la 50 ma è alta 1.85 e ha l’ossatura grande o ha molta massa muscolare allora anche una 50 può essere definita curvy. Come una 44 può essere troppo su una ragazza di costituzione minuta, con pochi muscoli e alta 1.50. Per me è questione di proporzioni e armonia. Monica Bellucci è curvy, secondo me. È proporzionata nella sua forma giunonica, armoniosa, bella da vedere. Queste modelle, non vogliatemene, sono obese e non propongono un modello da seguire. Curvy si nasce, non si diventa. E penso anche che il fatto che seguano uno stile alimentare sano e che facciano sport sia una bufala colossale. Lo dimostra il grasso addominale e il doppio mento.

  19. Non credo sia così semplice parlare di obesità e taglie, ho l’impressione che ci si stia dimenticando un paio di cose… innanzitutto anche dal punto di vista medico fra normalità e obesità esiste anche il sovrappeso che non comporta i problemi dell’obesità. In secondo luogo ci si dimentica sempre che la costituzione non è data solo dall’altezza ma dalla struttura ossea. Io sono seguita da una nutrizionista e il mio peso forma sarebbe intorno ai 60 kg per una taglia 46, ma sono alta un metro e sessantacinque…. un altra ragazza alta uno e ottanta con la mia stessa struttura ossea arriverebbe tranquillamente a una 48-50.

  20. Stra concordo. Dopo aver perso 5.5 kg ritornando alla 40 abbondante, 42 scarsa, mi sento meglio, più agile, meno stanca. E un paio di kg giù sarebbe anche meglio.

  21. Concordo pienamente…una modella che tende all’obesità non la trovo diversa fa un a che tende all’anoressia…il problema di fondo è appunto la salute e nessuna delle due dovrebbe essere presa come modello. Spesso ho la sensazione anche io di questa guerra contro le donne naturalmente magre additate subito come anoressiche

  22. Sono d’accordo con te! Esistono vari tipi di fisico e non mi sembra giusto generalizzare ne inning senso ne nell’altro. Come esistono ragazze che per costituzione non superano la 38 naturalmente e senza fare diete estreme così esistono ragazze sane che indossano la 48. Quindi anche se è un utopia sarei felice se in passerella fossero rappresentati tutti i tipi di fisico purché sani!

  23. Forse un giorno si smetterà di parlare di plus-size come se fosse una cosa normale. Una modella obesa è una donna che STA MALE, allo stesso modo di una modella anoressica.

  24. Quando sono stata a New York ho visto un sacco di ragazze (soprattutto di colore) molto in sovrappeso oppure evidentemente obese, ma lì era considerata una cosa normale. Infatti queste ragazze si vestivano alla moda o indossavano le cose che indossano anche le ragazze magre, non si vergognavano del loro fisico, anzi ne erano quasi orgogliose. Io da un certo punto di vista ho ammirato il loro sbattersene del giudizio altrui e la loro libertà nell’indossare quello che volevano, però da un altro punto di vista penso che questa accettazione di sé non gli faccia sfiorare minimamente l’idea di dimagrire. E allora penso che se una persona obesa si sente inadatta, allora forse è quello lo stimolo per portarla a dimagrire, ma se una si accetta com’è, perché mai dovrebbe fare degli sforzi per cambiarsi? Ad esempio non credo che tutte queste modelle illustrate qui, penserebbero mai di fare uno sforzo per dimagrire, visto quanto sono fiere di se stesse. Quindi diciamo che sono un po’ combattuta sulla mia idea, se sia meglio accettarsi anche se non conforme ai canoni della società, oppure avere lo sprone per migliorare…

  25. Capisco bene il tuo discorso è la sofferenza per la scarsa sensibilità e invadenza delle persone.
    Ti posso però assicurare che non è vero che le persone non si sognano di dire nulla alle persone in carne…io sono morbida da sempre…ora, con molte attenzioni e tanti sacrifici, riesco a stare in una 44, ma è tutta la vita che sento commenti sui miei fianchi/sedere abbondante o commenti stupiti per la mia corporatura dalla quale ci si aspetterebbe che io mi abbuffi, mentre mi controllo molto….
    Quindi: siamo, purtroppo, nella stessa barca…

  26. Concordo! Anche io sono alta 1,70 e, con molti sacrifici, ora riesco ad entrare in una 44…ma anche io, in passato, ho avuto problemi ormonali e di tiroide (parzialmente risolti), prendendo diversi kg e indossando la 46…per carità: taglia normalissima, ma già faticavo anche a fare le scale o le cose più normali….
    Quando di parla di obesità si parla di un problema serissimo che va curato e affrontato

  27. Non saprei…ADORO queste ragazze per lo stile e per come si curano ma credo che alcune di loro non siano proprio curvy ma un pochettino di più. Una cosa è una 46/48 un conto è di più e come non sono per la magrezza eccessiva non sono nemmeno per il sovrappeso eccessivo…qui si parla di obesità vera e propria con alcune di queste ragazze.
    Non voglio assolutamente criticare nessuno ma ho una cara amica come Nicolette Mason che purtroppo ora è anche aumentata ma che ha problemi di diabete, caviglie doloranti ecc… ed è tutto tranne felice…
    Se queste ragazze si accettano bene per loro ma credo che ci sia un problema che potrebbe diventare anche spiacevole con il passare degli anni.
    Non condanno assolutamente chi ama i corpi armoniosi e in forma, io stessa quando vedo che ho esagerato mi metto in riga da sola perchè non mi piaccio ma non me la sento proprio di dire “grasso è bello”. Parlando della mia esperienza personale, ovviamente non sto affermando che sia sempre così, le amiche che ho in sovrappeso sono tutte tristi proprio per questo motivo. Non è questione che MAGRO è bello, è un insieme di cose…se mangi bene rimani snello, sei in forma e ne beneficia sia mente che corpo… si sente eccome la differenza !

  28. sarò una fissata ma mi sembra che lo dicano tutti a me 😀
    comunque nel periodo in cui ero “ingrassata” e ho avuto anche la 44 gli unici che si permettevano di dire qualcosa erano o i miei parenti o i miei amici stretti, a mo’ di battuta (che ridere eh…), invece adesso sembra che chiunque calchi la mano su ‘sta cosa! Anche chi conosco solo di vista!

  29. Ma siamo sicuri che queste modelle oscillano tra una 44 ed una 48? Mi sembra un po’ poco , sicuramente x qualcuna di qste. Io starei nel mio peso forma se entrassi in una 44, ma sto da sempre in una 46….per la salute è comunque indiscutibilmente meglio rispettare il proprio peso forma. Poi se mi parli dell’america dove l’obesità è un problema enorme ci sta che siano famose blogger plus size, definirle curvy mi sembra poco.

  30. non so ragazze, non capisco perché ogni volta che si parla di curvy si dice che è un offesa alle persone magre naturalmente… secondo me non è così, quello che mi piace di queste ragazze è il fatto che si mostrano apertamente e quello che mi piace di più è, che grazie ad alcune coraggiose adesso c’è un po’ di spazio per diverse tipologie fisiche in fin dei conti siamo in tanti su questa terra, perché le donne devono essere rappresentate solo dalle indossatrici?… Non credo che mostrare ragazze in carne incentivi a pensare che l’obesità è sana, così come non penso che mostrare le modelle di victoria secrets incentivi e motivi le persone con problemi di peso a dimagrire e seguire una vita sana…

  31. Purtroppo mi rendo conto di avere un problema, pure abbastanza importante. Mangiare caxxate, mi tranquillizza. Fino a che le ho in bocca e poi mi pento amaramente. L’unica cosa positiva é che ora ho capito che é fame nervosa.
    Ok, mi accetto, ma certo nn mi faccio un applauso.
    Concordo alla 46 buona, il girovita era bello evidente. Sono andata dal nutrizionista x scendere in modo “sano” e già mi,ha fatto notare che ero a rischio. Figurarsi le guru plus…

  32. Grazie. Anche se devo dire che è partito da un periodo in cui ho avuto un calo di appetito e contestualmente ho smesso la pillola anticoncezionale (che lo stimola). Da li ho incominciato a mangiare meno e meglio (meno dolci più frutta). Ma devo riuscire a praticare esercizi constanti per quanto riesca a camminare molto.

  33. Si esatto, sarebbe bello se in passerella come in qualsiasi altro campo si promuovessero fisici diversi purché sani, perché come non è sana l’anoressia non lo è nemmeno l’obesità, e i modelli proposti nel post nonostante non arrivino ad essere obesi (non tutti almeno) di sicuro non sono nemmeno semplicemente curvy.

  34. Io rimango ancora scioccata dal fatto che una 44 sia considerata curvy mah. Cmq sia io sono una 48-50 e non vorrei mai essere una 42 vorrei solo modellarmi i fianchi e il sedere pieno di grasso adiposo e la pancia vorrei essere come Ashley Graham secondo me é perfetta. Ah e w Elisa d’Ospina la amo troppo è troppo bella con le sue curve

  35. Ciao ho anch’io lo stesso problema..ero dimagrita 15 kg e pesavo 54 kg. Mi sentivo bene, stavo bene, in verità mi mancavano le curve ma chi se frega. Una mattina mia madre esordisce con mio Dio sei troppo magra, le ossa di fuori no!! Ora sono ingrassata di nuovo e peso 64 kg e ovviamente i commenti al contrario. Sono stanca di chi giudica una persona solo per il fisico, non so come la pensino in altri paesi del mondo ma da noi ancora fanno le discriminazioni grasso-magro. Una guerra inutile e superficiale. Per non parlare di certi negozi…le commesse che ti dicono per lei non abbiamo niente!!!Vergogna!!!! Colpa anche degli stilisti che non amano le donne altrimenti non creerebbero certi capi improponibili, con relative scarpe. Poi cosa vuol dire Taglie forti…ma forti cosa…..le ragazze del post le adoro tutte, così come adoro alla follia le modelle di Victoria. Scusate la lunghezza del post ma è una vita che contrasto i pregiudizi umani e non ne posso più

  36. Sono d’accordo alcune definite “curvy” come anche in questo post non stanno bene e si vede. Va bene accettarsi ma si può sempre migliorare mi pare che certe volte si passa da un eccesso all’altro o troppo magro o troppo “curvy”

  37. Non pensi che magari chi ti rompe le balls è perché in realtà invidioso di te ma non lo ammetterà neanche sotto tortura? Dai insomma puoi mangiare come se non ci fosse un domani e non ingrassi e ti preoccupi? È il sogno di tutte soprattutto il mio

  38. Anch io purtroppo soffro di fame più che altro nel mio caso ansiosa,Al di là del fatto che mi piace mangiare, mangiare mi fa stare bene ed è diventato uno sfogo. Mi sto limitando e lo sto controllando però: )

  39. Esatto!come dice #Luce510 se fai notare ad una donna che è diventata troppo grassa finisci sul rogo e se sei uomo ti becchi pure un bel “maschilista/sessista” gratuito; se le fai pesare che è troppo magra però va bene..LA COERENZA.

  40. Detta come l’hai detta sembrerebbe (ma credo sia solo un problema di termini) che sia meglio far sentire inadeguate le persone sovrappeso o obese così magari si danno una mossa a dimagrire. E la trovo una posizione inaccettabile, nel caso abbia capito bene. Nessuno può, comunque, arrogarsi il diritto di imporre agli altri come devono essere, men che meno facendolo subdolamente, ossia facendo sentire qualcuno inadeguato per “spronarlo”.

  41. No non dico che bisogna farle sentire inadeguate, non è una cosa che viene da fuori, dico che se una dentro di sé si accetta completamente per quello che è, se si piace grassa, sta bene col suo corpo e ne va fiera, allora credo che difficilmente vorrà cambiare. Accettarsi è una bella cosa, ma non quando ti impedisce di migliorarti. E volevo dire che a NY ho notato come per moltissime donne il loro essere in sovrappeso non fosse assolutamente un problema, anzi era considerata la normalità!

  42. beh oddio… Mangio tanto ma cose abbastanza sane, e faccio sport… Nel momento in cui non mi muovevo più e mangiavo tanto tra fastfood e dolci (la mamma del mio ex era francese e mi rimpinzava di crépes alla Nutella ogni giorno ahah) sono ingrassata anche io 😀
    Comunque sì mi rendo conto di essere abbastanza fortunata perché molte devono stare proprio attente a non esagerare 😉

    Invidia? Boh… Se si tratta di donne può essere… Comunque davvero nell’ “insultare” la magrezza non hanno proprio tatto! E poi comunque se mi conoscessi capiresti che comunque rientro nella normalità, non è che mi vedi e pensi “mamma mia quant’è magra quella!”

  43. ahah io se ingrasso metto TUTTO sul sedere, se i kg li avessi messi anche sul seno giuro che mi sarei sforzata di rimanere così pur di averlo! 😀

  44. Rientra nel capitolo “libertà individuali”, compresa di quella di fregarsene della salute. Nessuno può importelo, e nessuno dovrebbe nemmeno pensare di fartelo. Se ci arrivi per conto tuo è una cosa, altrimenti stai di fatto subendo del bullismo, della discriminazione o peggio.

  45. Io purtroppo conosco diverse ragazze (che non ho mai visto seguire una dieta come si deve) che si sono sottoposte ad operazioni per ridurre lo stomaco… -.-‘ Ammiro molto chi riesce a perdere peso senza ricorrere a questi metodi… Se è questo il tuo caso davvero complimenti! Non è per niente facile

  46. No no, olio di gomito, forza di volontà e la corsa. Ma non nascondo che più di qualcuno che mi ha rivista dopo un bel po’ mi ha chiesto se mi ero operata.

  47. Io considero curvy la Graham e la D’ospina per esempio, la Mason mi sembra più obesa che in semplice sovrappeso.

  48. Mi rattrista vedere che come al solito si è creata una “guerra” sulla definizione di sotto-peso, sovrappeso, obeso, curvy etc…
    Evidentemente non capite che questo post nasce per ELIMINARE LE ETICHETTE che la gente ci appioppa addosso.
    Si, non va incoraggiato nessuno a essere obeso o anoressico, ovvio, grazie, applausi per l’originalità.
    Per me il post nasce per aiutarci a AMARCI in qualsiasi situazione perchè se questo non accade, non saremo felici e capaci di combattere per noi stesse. È essenziale per stimolarci a farci del bene, a raggiungere obiettivi.
    Capite cosa intendo? Non sarà l’immagine che gli altri hanno di noi a fermarci!
    Inoltre spesso sentirsi dire “che grassa/magra che sei!!” non aiuta, perchè fa chiudere di + in se stesse delle persone che vorrebbero cambiare ma sono insicure. Quindi questo post serve anche a chi fa il “bulletto” per incasellare la gente:imparate che a volte una parola di troppo ferisce più di una lama.

  49. Esattamente, e la maggior parte delle modelle qui proposte non sono curvy ma bensì molto in sovrappeso e per questo non esempi di buona salute sicuramente. Che questi esempi si schierino contro una certa categoria di modelle (magari anche sane e in forma) mi lascia abbastanza perplessa! Non va bene affatto passare da un eccesso a un altro

  50. Lo dico molto schiettamente, scusate. Io continuo a incontrare persone molto grasse, che per evidente invidia, o pura acidia (perché hanno sempre avuto un rapporto secondo me non sano con il cibo, si abbuffano con la scusa del ”mi piace mangiare” come se mangiare non piacesse a noi tutte), continuano a criticare il mio esser tonica e il mio mangiar sano. Io faccio sport, loro non hanno intenzione di muoversi. O andava bene farne solo finché erano anche loro a farne (la coerenza)! Ecco non è carino rompere le balle in questo modo, chi ha dei complessi con la propria persona dovrebbe occuparsi di se stesso e non delle altre persone sane forti e in salute. Io non riesco a offendere, pertanto non mi sono mai permessa di dire ”e tu quanto sei grassa” perché mi parrebbe davvero meschino. Ma vi dico quel che penso, a volte qualcuno lo meriterebbe davvero!! Se non ti piace fare sport non lo fare, siamo tutti liberi, ma non giudicare il corpo e lo stile di vita altrui quando quella sana NON sei tu! Chi gli dà questo diritto e questa arroganza?

  51. Ashley Graham è addirittura PERFETTA? Ragazze scusate nulla di personale ma se ragionate così avete il prosciutto sugli occhi, senza voler offendere nessuno, però almeno riflettete per il vostro bene
    🙂

  52. Complimenti. Davvero. Io vorrei avere la tua forza di volontà nello studio, invece come dici tu mi arrendo troppo facilmente. Continua così, sono sicura che verrai ripagata, te lo meriti

  53. Ma che gentile! Grazie! Tieni duro anche tu mi raccomando. Gli stimoli vedrai che arriveranno anche nello studio, devi avere degli obiettivi e tenere duro!! Un bacione!

  54. Hai ragione! E vogliamo parlare di quelle che “eh facile per te che vai in palestra e corri..:”. Facile che???

  55. Quando ero un’adolescente con 20 kg in più e nei negozi si trovava a fatica qualcosa di carino sopra la 44 nè c’erano ancora tutte le grandi catene e shop online di oggi, mi sarebbe TANTO piaciuto poter trarre ispirazione da queste ragazze! La mia preferita per somiglianza di stile, gusto e forma del corpo è sicuramente Tanesha; ho sentito Elisa D’Ospina ospite in una trasmissione radio tempo fa e mi ha colpito molto la sua solarità positiva e intelligente. Sinceramente trovo che dietro che nuova fissa “healthy and fit” si nascondano molte nevrosi vecchie come il mondo oggi giustificate con una patina di salutismo. Ho perso 20 Kg più di 15 anni fa e non li ho più ripresi, mi alleno un’ora al giorno, mangio supersano, corretto e bilanciato sin da quando sono nata (perchè la mia famigia si occupa proprio di questo per lavoro e mi hanno educato così quindi per me non è uno sforzo ma la normalità) eppure non ho un fisico perfetto perchè ho un metabolismo più lento del normale (dati medici alla mano) e per COSTITUZIONE sono ginoide (pera) con il bacino e i fianchi più larghi e i miei cuscinetti sono di tipo genetico e sono rimasti esattamente gli stessi di 20 Kg fa (il mio trainer ha confermato che andrebbero via solo con la chirurgia estetica), sono STUFA di sentirmi dire che non faccio abbastanza, di sguardi increduli quando parlo del mio workout, che se davvero mangiassi e mi allenassi come dico non sarei così, di gente che mi giudica al primo sguardo come una “pigra, mangiona, invidiosa, che si piazza sul divano a ingozzarsi di roba e poi si lamenta”…il sovrappeso può essere causato da tanti fattori diversi, sembra quasi che ci sia un giudizio morale su chi non riesce a mantenere la forma o rientrare in certi stereotipi.

  56. Penso che quello che intende dire è che andrebbe promosso un modello di salute anziché far finta che tutto vada bene con la scusante dell’accettazione.
    Ricordiamo che l’obesità, nel caso si desiderasse una gravidanza, si ripercuoterebbe sui nascituri, non è una semplice “scelta”, quando rovina la salute di un’altra persona.
    Certo, possono fregarsene, come quelle che fumano in gravidanza, ma sarebbe assurdo vietare di dire “il fumo fa male”, “il grasso fa male”, “l’anoressia fa male” e così via dicendo, additandolo come pregiudizio o bullismo, perché, piaccia o no, che certe cose fanno male è la verità.
    A meno di non voler negare persino la scienza, ovvio.

  57. io mangio sano da sempre, mi alleno un’ora al giorno, ho perso 20 Kg 15 anni fa e non li ho più ripresi eppure per costituzione sono molto più simile a queste ragazze che a una fit model, il sovrappeso viene per tante cause diverse, anche per questioni di salute e genetica su cui non si ha alcun controllo, e il fatto che molte persone non credano all’impegno che ci mettiamo (“bufala colossale”) fa male e ci fa sentire giudicate ancora di più, prima di dire certe cose pensateci e provate a mettervi nei nostri panni 😉

  58. Chi dice che l’allenamento è facile non ha idea di cosa sia un allenamento fatto bene o men che meno una sessione di corsa fatta come si deve.
    Gente che alla fine della corsa manco suda e non ha tremori alle gambe non so che genere di “corsa” abbia fatto.

  59. Eheh, appunto, vado sudo e corro!!! I risultati poi si vedono! Se non si vuole mai far nulla e si aspetta che il miglioramento arrivi dal cielo, allora buonanotte 😀 che ci possiamo fare, alcune persone non capiscono, o fanno finta!

  60. Grazie di questo post! Però io per poter perdere una decina di chili farei carte false ragazze!

  61. Mi spiace, ma questi post, un po’ raffazzonati, in cui si favoreggiano modelli malsani di persone sovrappeso spacciate x curvy proprio non mi stanno bene. È esattamente come promuovere, all’opposto, la magrezza di chiara biasi & co. Sono sbagliati entrambi, proprio xke all’opposto, e non vanno incoraggiati. Xke fate post dove denunciate l’eccessiva magrezza, ma poi fate post x promuovere il sovrappeso?
    E poi, se proprio devo dirla tutta, nessuno degli outfit che avete postato di queste ragazze pseudo curvy gli dona, anzi stanno veramenre male, a parere mio. E io sono tutt’altro che magra, sia chiaro (1.57 x 57 kg)

  62. I chili non sono importanti se una persona è in salute e si mantiene in movimento! preferisco avere 5kg in più ma di massa magra piuttosto che essere snella e priva di tonicità…

  63. Si, ma il concetto alla base di questo post, e anche della questione curvy, è anche quello di accettarsi NEL MENTRE.
    Nessuno ti vieta di dire “fa male l’obesità/anoressia/fumare/bere alcool” etc: il punto è che chi ci sta provando, a rimettersi in forma e seguire una vita più sana, magari nel frattempo non ne può più di tutti quelli che gli urlano nelle orecchie quanto è obes*. Ergo, occorre imparare ad amarsi come si è in qualsiasi fase della propria crescita personale. Fermo restando che comunque ognuno è padrone di se stesso, e può anche essere un padrone autolesionista. la faccenda gravidanze la lascerei stare perché apre un portone su cose che non c’entrano con questo post e su cui discuteremmo fino alla fine dei nostri giorni.

    Riguardo il post qui sopra, quello che intendevo io è che puoi anche pensare e promuovere quel che ti pare, ma nessuno è costretto ad ascoltarti, ecco 😉

  64. Ci penso a quello che dico, e nel mio commento (non l’avevo specificato) mi riferivo in particolare alla modella Nicolette Mason citata qui nel post, e sono convinta che non faccia poi una vita così sana…scusa ma fatico proprio a crederlo..oppure sbaglia qualcosa nel rapporto dieta/sport. E di chili in passato ne ho dovuti perdere tanti anche io, sai?? Io mi riferivo particolarmente a lei, perchè le altre, in questo momento non ricordo i nomi perchè non so nemmeno chi sono, nonostante non siano acciughe hanno una tonicità tale da poter dire che si curano e che la loro costituzione sia quella. Capisco che ci siano metabolismi particolarmente lenti e fisici che non saranno mai asciutti per natura, ma, ripeto così si capisce bene, i chili in più, quelli armonici e quasi “della salute” li capisco e non li giudico. Non giudico nemmeno modelle come la succitata Nicole perchè che faccia quello che vuole ma non mi convinco che faccia uno stile di vita sano. Proprio no. Quello è sovrappeso e, anche se vorrei essere meno schietta perchè tante si offendono, questo è il suo nome.

  65. ah beh quello è sicuro, alla fine la vita è tua e fai quello che vuoi, però uno che sta male poi ha spese sul sistema sanitario nazionale, almeno qui in Italia… quindi sforzarsi di stare bene è anche un po’ una responsabilità sociale… Stessa cosa per chi fuma, si droga, beve, e poi viene ricoverato a spese nostre.

  66. Oddio, no, è, la bazza del sistema sanitario nazionale no! 😀 Per favore. Il sistema sanitario funziona così proprio per curare le persone, qualsiasi scelta di vita facciano. Sulle derive fascistoidi passo proprio 😉

    Buone Feste!

  67. Aggiungo solo una cosa, a volte le persone non sanno che persino certi medicinali possono far gonfiare, quindi prima di giudicare e dire agli altri che non fanno abbastanza, credo che sarebbe meglio se si provasse a entrare nei panni dell’altro e capire che i motivi di un sovrappeso o di un obesità forse sono legati a qualcosa di più della pigrizia. Solo dopo si potrebbe dare un giudizio più obiettivo!

  68. Fascistoidi??? Scusa??? Preferisco che i soldi siano usati per curare chi proprio è colpito da una malattia a cui non può far niente, piuttosto che chi fa una vita sregolatissima! Ovvio che non sto dicendo di dare le cure a certi e ad altri no, ma solamente di risolvere il problema alla radice, creando una coscienza salutistica! Fascistoide a me proprio è un insulto!!

  69. Due parole: Standing Ovation!
    Hai detto in poche e semplici parole una realtà che in molte non comprendono o non vogliono comprendere…come quella gran paraculata delle “ossa grosse”: si vuole capire che non esistono ossa davvero così grosse da giustificare l’obesità?
    Una vera modella curvy è per esempio la graham: bella, tonica ma con tante curve.
    L’obesità è una disfunzione,una condizione da curare e non un moto di orgoglio

  70. Pensavo fosse abbastanza esplicito: un bel messaggio di incoraggiamento per chiunque si senta messo in un angolo e bloccato nell’immagine che gli altri ne riflettono.
    Invece qui non si perde mai l’occasione di fare le criticone, “ah ma quella è grassa… io ho la 46 e sono curvy, quelle no…” “W le grasse, secche orrende…” “le ciccione non vanno incoraggiate”
    BASTA! Queste cose ti demoralizzano, perchè ti fa capire quanto sia difficile nella vita reale trovare qualcuno (amica, amico, compagni etc…) che riescano a farti forza e che non nascondano dietro un falso anticonformismo un velo di critica, che prima o poi ti danneggerà.
    FORZA, NESSUNO PUÒ FERMARCI SE SAPPIAMO CHI SIAMO!!!

  71. Quando ho letto il titolo di questo post mi aspettavo già i tipici commenti del tipo “ma queste donne sono obese” oppure “non si dovrebbe pubblicizzare/osannare l’obesità”.
    E come immaginavo è stato così.
    Se qualcuno di voi si sforzasse di seguire almeno un minimo queste donne capirebbe che praticano sport, mangiano senza eccessi e tentano di inviare messaggi di aiuto a tutte quelle persone che si sentono insicure per via del proprio corpo.
    Poi sta stronzata che con la taglia 50 devi avere per forza malattie relative all’obesità davvero non la capisco. Forse allora sono stata fortunata io, che nonostante il peso mi sento comunque una persona sana ed equilibrata.

  72. Lo so che è un po’ tardi per scriverti, ma è meglio che scrivo solo a te. Io con la gravidanza sono passata da 55 kg a 85 kg; poi ho perso 10 kg= 75 kg. Con la seconda gravidanza sono arrivata a 101 kg !!! Poi sono tornata a 85 e ci sono rimasta per ben 6-7 anni con la scusa di tutti sull’auto-convincimento che mi dovevo accettare e che dopo sposata il corpo cambia PER FORZA, che ormai un marito c’è l’hai (sì, proprio discorsi di 300 anni fa…!!) Sai, quando ti trovi in una condizione di debolezza- e il post gravidanza lo è sempre e ti prende non solo con la depressione evidente ma anche latente-ti lasci convincere e ti lasci andare. E’ vero che molti mariti, come il mio, con le mogli ormai ridotte a barilotto, le accettano, lo fanno per amore, per non farle deprimere, per non farle soffrire, ma così non ci fanno del bene nel senso della salute, invitandoci a fare lauti pranzi e frequenti pizze o non sostenendoci affatto mentre tu cerchi di rinunciare- perché le diete dimagranti, inutile nasconderlo, sono rinunce alle quantità di cibo-e loro si mettono davanti a te a mangiare pizza, patatine,affettati e ogni altro ben di Dio. Io ho vissuto- e vivo ancora queste 2 cose ed è questo che mi impedisce di eliminare i 15/20 kg che mi separano da me come sono sempre stata.Anche il mio dietologo ha ripreso mio marito, ma di questo lui se ne frega e io ho scoperto di non essere tanto forte…Anche io non mi accetto ed è per questo che faccio l’effetto yo-yo, ma quando riprendo peso,come ora, perché mangio troppo e male, mi sento male, tipo affanno,non riesco a piegarmi, dolori alle caviglie e ai piedi,non riesco ad allacciarmi le scarpe: ma stiamo scherzando !!! Poi fino a 39 anni non si scatenano problemi, ma quando passi le …anta, vedi poi questa teoria del curvy che effetto boomerang ti fa ! No ti arrendere ! Ri-Prenditi te stessa, perché noi, NESSUNO nasce grasso/obeso o come si dice in modo soft curvy !! Io voglio solo ritornare alla normalità, la mia tg 44, niente di più ! Ma non solo il cibo è da controllare, anche il movimento. Questo è stato un anno che mi ha bloccato; prima a casa, in Italia, camminavo un’ora al giorno in modo più o meno veloce (con lo scopo di andare a prendere il pane all’altra parte del paese o le bimbe a scuola, sempre all’altro capo del paese), anche d’invernoed ero arrivata a 60,5 kg ! Ora in Germania, fa troppo freddo e sto cercando una soluzione che non sia la palestra perché lì mi sento sola e non mi piace rinchiudermi e vedo tanta gente andare in giro all’aria aperta ma quando lo faccio io subito mi raffreddo…e sarà che non sono ancora abituata al clima (chissà se mi abituerò mai !). Non so dove l’ho letto, ” chi mangia troppo o è depresso o è infelice”: io dico che si può essere tutti e due… Io non mi arrendo, ricomicio da 74 kg ! Cmq, hai un bel sorriso e un bel viso, mi ricordi una compagna del liceo, Maria Rosaria, occhi verdi e rossetto rosso sempre e sorrideva come te. Ciao.

  73. Io ho conosciuto Elisa D’Ospina lo scorso anno perché sorella di un mio amico, è veramente una bella ragazza, molto semplice e simpatica e sta cercando di trasmettere un messaggio importante:amarsi per ciò che si è, valorizzarsi anche con qualche chilo in più, perché la bellezza non ha taglia.Inoltre parla anche ai più giovani andando nelle scuole e affrontando temi delicati, come i disturbi alimentari.Le altre ragazze non le conosco e alcune mi sembrano più che curvy ma almeno non si vergognano del loro corpo e si accettano, anche se non sono perfette:questo non significa che dobbiamo diventare tutte così.È brutto essere discriminate per il proprio fisico, a me per anni dicevano che ero anoressica quando non era vero e ci ho sofferto molto, sono arrivata al punto di volere ingrassare per non sentirmi più dire certe cose, poi ho capito che se stavo bene non dovevo più farmi problemi su quello che mi veniva detto…la gente giudicherà sempre senza sapere, ma una donna che si ama, di qualunque taglia sia, ha una marcia in più e se si piace lei dove sta il problema?

  74. Grazie per le tue belle parole Rosa. Secondo me, rendersi conto di avere un “problema” e avere la forza di dirsi “Non mi accetto, non mi arrendo” é già un grande passo. Perché poi un percorso lo si intraprende per cambiare se lo si vuole davvero. Il resto sono scuse. L’ideale sarebbe fare un’attività con il marito, ma molto spesso loro non hanno tempo/voglia/interesse a farlo… Io vado con gli amici o anche da sola a fare le marce. Si può correre o camminare e ti garantisco che fa benissimo, sia al corpo che allo spirito! E non avere paura del freddo, dopo un po’ il corpo si abitua e te lo dico io che ero molto cagionevole. Comunque Rosa non ti arrendere, fallo per te, mi raccomando!!
    Un abbraccio forte!

  75. Ciao Debby, sì, io faccio marcia, non posso correre perché dopo un po’ mi fa male il ginocchio e l’anca sinistra per via di un disgraziato che mi ha messo sotto col motorino a 17 anni ed è scappato (ed erano altri tempi e nessuno a continuato ad indagare). Ieri, mi sono surgelata a -4° per un’ora, insieme alla mia undicenne Grazia che ogni tanto “costringo-convinco” a venire con me perché anche lei ha tanto bisogno di muoversi (poi mi sento in colpa se si raffredda-insomma la vita di una mamma sciagurata…mi dico ogni tanto; vabbé). Non amo molto andare sola, ma sia in Italia, ancor di più qui, pare che io non “leghi” con nessuno su sta cosa. Qui, però vedo mooooltissima gente, specialmente le signore di qualunque età, fare walking= wandern o come si dice anche gehen con le “stampelle” (come le chiamo io) e questo mi tira un po’ su la voglia che non mi infonde mio marito con la sua vita da acaro (un giorno gli ho detto in modo CATTIVO che se gli viene un infarto o peggio, con 2 figli, rideremo tutti ! ). Ora sto cercando un passamontagna per evitare attacchi di sinusite-tipo Diabolik- basta che poi non mi scambino per un terrorista … mia figlia ci sta ma lo vuole ROSAaaa !!! Ciao Debby !

  76. Io più che altro non capisco come si possa dire che queste persone sposino da anni uno stile di vita sano, in cui fanno tanto sport e mangiano bene…com’è possibile allora che restino sempre così?? O mentono, o fanno lo sport sbagliato, che su di loro non ha risultati…o si ammazzano solo di cardio a basso impatto, che migliora le prestazioni ma non la composizione corporea (massa grassa/magra). Non riesco veramente a capire.

  77. adoro Nadia Ablouson, anche perché non nasconde per nulla le sue forme, anzi le mette in risalto.. (anche se è più facile farlo in florida, dove sono tutte un po’ più formose) Ashley Graham, resta sempre un modello inaccessibile, anche se è curvy, è proporzionatissima per quanto riguarda seno, girovita e fianchi, è alta… come modello di bellezza la vedo comunque irraggiungibile, anche se apprezzo il suo impegno per difendere noi curvy, in particolare quando ha “difeso la cellulite” di kim kardashian..

  78. Beh pensa quelle persone che mangiano schifezze tutti i giorni, non fanno sport e magari bevono anche tanto alcool…ecc…e restano comunque con un corpo normopeso e in forma?! Penso che sia lo stesso tuo ragionamento? O sbaglio? semplicemente ci sono tanti fattori che influenzano!!! Poi se queste essendo così sono sane, si sentono bene e stanno bene nel loro corpo perché dovrebbero cambiare?

  79. Faccio lo stesso ragionamento: immagina una ragazza con un fisico magro (normale non eccessivamente magro) che mangia tutti i giorni fast food, bibite, alcool, schifezze….
    Quanta gente vedendola penserà che sia un modello malsano?! Nessuno!!! Quindi spiegami, de queste ragazze hanno un regime alimentare sani e vanno in palestra ma sono sovrappeso, perché mai dovrebbero essere un modello peggiore rispetto alla tizia di cui ho parlato sopra?
    Purtroppo esistono entrambe le tipologie di ragazze di cui sto parlando è il giudizio che ho detto è sempre lo stesso!!!
    Sicuramente quella sovrappeso sara più sana dell’altra!!

  80. Curvy infatti significa col corpo a clessidra, oversize o plus size taglia forte, la graham è curvy e oversize, d’ospina è curvy e mason oversize!!!

  81. Curvy significa con il corpo a clessidra può esserlo anche una 38 volendo!!! Dalla 48 in su si è oversize o plus size cioè taglia forte, quindi una curvy, può essere plus size/oversize ma una oversize non è necessariamente curvy!!! Ad esempio elisa d’ospina è curvy ma non è oversize….

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here