Ciao a tutte!
Pensate di averle provate tutte contro le doppie punte, che puntualmente compaiono a distanza di pochissimo tempo dal taglio del parrucchiere nonostante le cure che dedichiamo ai capelli? Allora siete nel posto giusto: infatti, il motivo della loro (fastidiosissima) presenza può non stare in qualcosa che non fate, ma in qualcosa che fate 😉

Ci sono infatti diversi errori che commettiamo in totale buona fede e che possono provocare la comparsa delle odiate doppie punte, e no, non stiamo parlando di saltare il balsamo o usare la piastra tutti i giorni :-D: dato che sulle “basi” confidiamo già in una vostra completa preparazione, oggi ci concentriamo su gesti apparentemente più innocui, ma che possono fare gli stessi danni o quasi!

Se dunque anche voi non vedete l’ora di sapere quali sono gli errori da evitare per eliminare le doppie punte, andate avanti a leggere!

cliomakeup-come-eliminare-doppie-punte-1

#1 SPAZZOLARE I CAPELLI CON GLI STRUMENTI O NEL MODO SBAGLIATO

cliomakeup-come-eliminare-doppie-punte-2-spazzola

Abbiamo già dedicato vari articoli a come scegliere la spazzola più adatta al nostro tipo di capelli e all’effetto che vogliamo ottenere. Anche nell’ottica di prevenire le doppie punte è importante usare una spazzola di buona qualità, e optare per un pettine a denti larghi o una Tangle Teezer quando sono bagnati. Per evitare di spezzare i capelli, che è la causa più comune delle doppie punte, bisogna pettinare poche sezioni per volta, partendo dalle punte stesse e poi andando verso l’alto fino a sciogliere tutti i nodi.

cliomakeup-come-eliminare-doppie-punte-3-spazzola

Sono quindi da evitare spazzole in metallo o qualsiasi strumento che possa strappare i capelli; in questo senso è importante anche tenere accuratamente puliti i “ferri del mestiere”.

#2 NON SPAZZOLARE I CAPELLI PRIMA DELLA DOCCIA

cliomakeup-come-eliminare-doppie-punte-4-shampooOh no! Mi sono dimenticata di pettinare prima i capelli 😉

Sappiamo tutte che i capelli bagnati sono più fragili; per questo è opportuno sciogliere accuratamente i nodi prima di fare la doccia!

#3 APPLICARE LO SHAMPOO SU TUTTA LA LUNGHEZZA DEI CAPELLI

cliomakeup-come-eliminare-doppie-punte-6-shampooEh no Robert, solo sulla cute e NON sulle lunghezze!

Esatto ragazze, dato che è la cute a produrre l’eccesso di sebo, è necessario che un prodotto detergente come lo shampoo agisca solo sulle radici. Naturalmente, le lunghezze verranno comunque pulite dallo shampoo che colerà giù, ma fortemente diluito e quindi meno “aggressivo”.

cliomakeup-come-eliminare-doppie-punte-5-doccia

#4 USARE SOLO BALSAMI CON RISCIACQUO

Se siete soggette a capelli fragili, che si spezzano e con doppie punte, il conditioner è fondamentale, in quanto rende i capelli morbidi, setosi e quindi docili al pettine. Ma da solo un prodotto che viene risciacquato può non essere sufficiente.

cliomakeup-come-eliminare-doppie-punte-7-crema-kloraneKlorane, balsamo al burro di mango. Prezzo: 11,90€ su Amazon.it

Una crema da giorno per capelli (come la succitata Klorane o la Phyto) o ancora un balsamo spray senza risciacquo faranno sì che i capelli siano ancor più pettinabili e protetti dalle aggressioni esterne.

#5 ASCIUGARE I CAPELLI NEL MODO SCORRETTO

Inutile dire che i capelli devono per prima cosa essere tamponati senza strofinare, usando un asciugamano pulito e meglio ancora in microfibra, che riduce al minimo l’effetto crespo. Il massimo sarebbe poi lasciar asciugare i capelli all’aria in modo da mettere mano al phon quando sono già asciutti diciamo al 50 %. Ricordate sempre di mettere un termoprotettore, distribuendolo uniformemente con le dita; e di non mettere mai la temperatura del phon troppo alta, tenendo il beccuccio a debita distanza.

cliomakeup-come-eliminare-doppie-punte-8-asciugatura

Se avete tempo di dividere i capelli in sezioni è ancora meglio, perché si evita di sottoporre a calore anche le ciocche già asciutte.

Ragazze, non abbiamo ancora parlato di un tool di cui tutto il mondo parla 😉 e che sembra La Soluzione al problema delle doppie punte: lo Split Ender! Nella prossima parte del post vi sveliamo l’idea che ce ne siamo fatte e gli altri 6 errori!