Ciao ragazze!!

Ebbene sì, è proprio così. A luglio, arriverà una piccolina pronta a rendere la famiglia Midolo-Zammatteo…un po’ più grande!

Alcune di voi lo avranno scoperto domenica dalla foto che ho pubblicato su Instagram, qualcun’altra dal video che ho postato su YouTube ieri e, forse, per altre, la sorpresa arriva adesso, ma è così: aspetto una bambina!

Quello che mi importava, ora che comunque è scattata la ventitreesima settimana, era poter condividere con voi, come ho sempre fatto per tutte le altre esperienze, le gioie e le difficoltà che ho affrontato e che affronterò, lungo questa nuova, pazzesca avventura!!

Quando è iniziato il 2017 sapevo già che sarebbe stato magico e pieno di cose nuove e devo dire che, dopo quasi 10 anni in cui vivo il sogno di abitare a New York, facendo quello che amo di più, guadagnandomi ogni soddisfazione con le mie forze e avendo attorno a me persone speciali, non posso che essere davvero grata e incredula davanti alla convinzione che, in fin dei conti, il bello debba ancora venire!!

Nel post voglio raccontarvi tutto, anche le cose che ho tenuto per me per un po’, ma che credo siano importanti da dire. Spero che vi piaccia!

ClioMakeUp-incinta-clio-bambino-bambina-aspetta-gravidanza-figlio-figlia-3Ebbene… Ecco la sua prima foto pubblicata 🙂

PRIMA LE BELLE NOTIZIE: È UNA BIMBA E SI CHIAMERÀ…

Allora! Sono emozionantissima ovviamente e anche leggerissimamente terrorizzata, ma è così: la mia pancia sta crescendo e con lei la bimba che non vedo l’ora di conoscere. Per rispondere a molte delle vostre domande è una femminuccia, nascerà negli USA così che abbia subito la doppia cittadinanza e si chiamerà… Non ve lo dico, ehehehe!

Io e Claudio abbiamo già deciso il nome ma ogni volta che ne pensavamo uno poi eravamo influenzati da tutti i commenti di amici e parenti (e, ve lo assicuriamo: far contenti tutti è impossibile!!!) così abbiamo scelto il nome che preferivamo, uno che non fosse difficile da pronunciare né da scrivere in Italia e in USA, e ce lo siamo tenuti per noi.

ClioMakeUp-incinta-clio-bambino-bambina-aspetta-gravidanza-figlio-figlia-2Ecco qui tutte le donne della famiglia!

Lo scoprirete poi quest’estate! Ma se volete lanciarvi in un toto-nome… Vi dico solo che è un nome americano e che per ora ha un soprannome che adoro ed è Baby-Lenticchia! 🙂 Vi lascio lo spazio dei commenti per provare ad indovinare! 🙂

“CLIOMAKEUP È INCINTA?” EBBENE Sì, E SONO UNA PERSONA

Io stessa leggo le notizie di gossip, pur non essendo per nulla patita di quel “giornalismo” violento che spesso si trova sulle riviste dedicate. Tenermi informata sulla vita delle star fa parte anche del mio lavoro. E, qui sul blog, ho sempre cercato di parlarvi di loro per imparare qualcosa, o per puro intrattenimento, raccontando curiosità, così come si raccontano le vicende di un’amica che abita lontano.

Personalmente, anche quando si tratta di star di Hollywood – i cui volti sono noti a tutti, ma che la maggior parte di noi non ha mai visto davvero – cerco sempre di ricordarmi che non sono altro che persone come noi. E quindi, sì, ve lo dico, mi dà anche fastidio quando leggo commenti cattivi nei loro confronti, anche qui sul blog. Si fa finta che siano personaggi di telefilm, che quindi si possono amare o odiare, ma la verità è che non è così. E per quel poco che conosco della fama, posso assicurarvi che per certe cose ci si fa l’abitudine, ma per la maggior parte no.

Perché vi sto dicendo tutte queste cose? Perché capita che, a volte, magari anche in buonissima fede, ci si allarghi un po’ troppo e si dicano cose che non andrebbero dette. A nessuno. E non sempre sono insulti.

LA DOMANDA DA NON FARE A UNA DONNA NON È “MA SEI INGRASSATA?” BENSÌ “PERCHÈ NON FAI UN FIGLIO?”

Un esempio? Le domande “ma quando farai un bambino?”, “ma gatti a parte, quando penserai ad avere un figlio?”, “Clio ma non lo vorresti un bambino?” e le affermazioni tipo “Secondo me saresti una mamma fantastica, non capisco perché non vuoi figli”, fino a “Secondo me il 201X sarà l’anno in cui farai un bambino” non riescono in nessun modo ad essere positive, anche quando vorrebbero e sono cose dette con affetto.

Il motivo è molto semplice. Se vedete una donna senza figli sicuramente o non vuole averli (in questo momento o per sempre), o non può averli, o sta cercando di averne e non riesce. In nessuno di questi casi, la domanda “ma quando farai un bambino?” riesce ad essere più piacevole di un pugno nello stomaco.

Nella prossima pagina vi spiego perché, secondo me è così! E infine cerco di affrontare un argomento ancora più delicato, che mi ha toccato da vicino – e cerco di raccontarvelo anche con un video! Leggetelo a pag.2!

390 COMMENTI

  1. D’accordo al 100%! Noi ci abbiamo messo sette mesi per il primo figlio e più di un anno per il secondo… uno stress sentire sempre le stesse domande dai parenti, che palle! E comunque non ho mai pensato che la missione di vita di una donna sia per forza fare dei figli, desiderarli o meno non toglie nulla al valore, alla bontà e al buon senso di una persona.
    Un grandissimo in bocca al lupo per questa grande avventura!

  2. Per prima cosa congratulazioni ragazzi!! La Clio tribù è davvero in fermento per questa notiziona!!
    Per il discorso del chiedere “a quando un figlio?” sono d’accordo in parte con il tuo discorso.
    Capisco che può essere doloroso, ma allora anche la domanda “Come stai?” se fatta in un periodo terribile della vita di cui però uno non vuole parlare e che non vuole condividere è una stilettata al cuore. Stiamo comunque parlando di domande fatte in buona fede e senza cattiveria (anche se so che la malignità si annida un po’ ovunque eh, non sono ingenua).
    Cosa si deve fare allora? Non chiedere niente? Non penso….
    Poi la maturità sta in chi risponde e ovviamente nella sensibilità di chi fa la domanda. Però demonizzare del tutto l’argomento mi pare eccessivo.
    Anche perchè i parenti che chiedono “ma quando ti sposi?” oppure “ma quando un figlio?” non smetteranno di farlo in ogni caso….
    Alla comunione di mio cugino mi è stato chiesto “Ma tu un moroso niente?” e io le ho risposto “Si ce l’ho ma non volevo fargli conoscere i miei parenti”. Stop. Fine. Nessuno ha più chiesto niente.
    Non è bello ma è stato funzionale. Considerando soprattutto che il moroso non ce l’avevo!!!
    Un bacione Clio!!!

  3. Esatto, come ho già detto in risposta al video quella è una domanda che non ho MAI posto, e non voglio che mi venga fatta ( quando è capitato infatti mi ha dato fastidio). Comunque ancora tantissimi auguri per la mini-Clio in arrivo! 😉 per ora la chiamo così, in attesa di sapere il vero nome! :*

  4. OH Clio ho la pelle d’oca davvero, che bello che bello e che bello! Sono tanto felice per voi!!
    Sei una donna dolce, matura e intelligente e questo post lo conferma nuovamente. Sono d’accordo con te su tutto. Io ho un bimbo di 10 mesi che arrivato al primo tentativo, ho vissuto malino la gravidanza perché sono stata malissimo ma tutto è andato per il meglio, tanto che ora stiamo cercando il secondo (e quando lo abbiamo accennato siamo stati accolti malamente da tutti, quindi anche commenti sul perché si decide in quel momento di fare figli sarebbero da evitare grazie)! Tanti in bocca al lupo davvero!!!!!!!!
    come post a me piacerebbe: skincare viso e corpo e capelli gravidanza e post parto, cosa si puo usare cosa no, cosa consigli per risolvere i vari problemi (smagliature, elasticita e tonicità pelle, seno, perdita capelli, ecc ecc) abbigliamento pre maman bellino.
    Se hai bisogno qualche consiglio io, come sicuramente le altre mamme, ci sono 🙂

  5. Grazie Clio per questo post, davvero. Mi sono sposata a Luglio dell’anno scorso, e già il discorso di mio suocero al matrimonio è stato tutto incentrato su “Quando farete un marmocchio”. Ci stiamo provando da mesi, ma purtroppo niente da fare. E ODIO, ODIO PROFONDAMENTE quando mi chiedono “Ma tu un bambino quando lo fai?”. Non si immagino neanche quanto ci si stia male. Per di più, sono circondata da ragazze che un figlio non lo volevano ,a sono rimaste incinta comunque. Che rabbia.
    Arriverà anche il nostro momento, prima o poi, almeno lo spero.
    Intanto vi faccio i miei migliori auguri per questa nuova, fantastica avventura che state intraprendendo!
    Ti mando un forte abbraccio.

  6. Augurissimi!! Sono felicissima, sará una bellissima avventura!

    E adesso il mio commento…secondo me Clio ha ragionissima…io son sposata da un anno e mezzo e prima di sposarmi ho convissuto per quasi 5 anni…
    Nemmeno fatto in tempo a sposarmi che son piovute centinaia di “eh adesso un figlio, eh”!
    Non c’è affermazione/domanda che mi urta maggiormente.
    Io vorrò dei figli ma soprattutto appena sposata non mi sentivo pronta, non sapevo nemmeno quale fosse il mio posto nel mondo, figuriamoci avere un figlio…non mr la sentivo e ho deciso di prendermi del tempo, anzi abbiamo deciso di prenderci del tempo.

    Comunque i commenti non si placano e dato che non ho subito sfornato un dolce bignè ho sentito commenti del tipo “non ne vuole”, o ancora peggio “forse non ne può avere”…mi viene da piangere se ci penso…perchè certo che ho paura di non poterne avere e sentire che qualcuno lo pensa solo perchè non mi son subito data da fare mi distrugge…mi fa incazzare tantissimo.
    E non sopporto nemmeno tutte le pressioni…”dai, fammi un nipotino, dai, dai, dai, dai”, mi urtano talmente tanto che non mi fanno piú sentire una donna ma un animale che si deve riprodurre e cosí mi rifiuto ancora di piú.
    Ed è frustrante.
    Da un lato sento un forte senso di maternitá che cresce dentro di me, che è nuovo e non mi so ben spiegare, dall’altra tutta la paura del corpo e di una vita che cambia, le responsabilitá ecc…e sto riuscendo ad elaborare piano piano queste paure…ma poi tornano nella mia mente commenti e pressioni e sopraggiunge il rifiuto.

    Perciò…ben capisco il discorso di Clio sia dal mio punto di vista, sia dal punto di vista di chi non vuole averne per qualsiasi motivo.

    Intanto quel “forse non può averne” che gira sulla mia testa mi fa incazzare, mi terrorizza, mi…

  7. quanto sei bella Clio! hai la gioia negli occhi e non potrei essere più felice per te e il tuo Claudiettis 😀
    io sono una di quelle ragazze che non vuole figli e ti giuro, da quando convivo col mio ragazzo non mi sento dire altro dai parenti che “ma allora quando avrete un bambino???” e io puntualmente rispondo “MAI”. Sai cosa mi dicono’ “ah ma cambierai idea vedrai!”. E io mi chiedo, perchè mai dovrei cambiare idea se non desidero un figlio? che male c’è? hai proprio ragione Clio, non c’è domanda più brutta per una donna, ti fanno sentire inadeguata… Io sono sempre felice per gli altri se hanno figli, ma che male c’è se io non li voglio? non credo di essere una persona cattiva per questo aspetto, ho le mie ragioni e basta.
    Riguardo alla tua gravidanza, se non sono indiscreta, mi piacerebbe che ci raccontassi come siete arrivati alla scelta di avere un figlio, quando è scattata la voglia di provare questa “avventura” come coppia e magari come ha reagito Claudio quando gliel’hai detto, sicuramente sarà stato un momento splendido <3
    Auguri ancora Clio carissima! Vi mando un bacione, a te e la tua baby-lenticchia!

  8. Io credo che la differenza stia nel fatto che il “come stai?” È una domanda diciamo di routine, che si fa per cortesia, di cui spesso manco si aspetta la risposta e da cui è facile evadere. “Come va?” “Bene grazie” finito. Anche se bene non va. Inoltre il “come va?” È universale, mentre il “ma quando fai un figlio?” Non viene mai (o quasi) rivolto a un uomo, come se l’uomo fosse “esterno” alla cosa, e invece la donna obbligata a porsi almeno il problema. Poi c’è da considerare che una è una domanda generale, l’altra specifica. È più difficile tagliare corto. Ti faccio un esempio più stupido, ma che mi capita spesso. Io sto finendo l’università, sono in ritardo, ho avuto dei problemi, ho dovuto affrontare momenti difficili, non sono felice di avervi messo di più e non sono orgogliosa di me stessa. Dovere continuamente sentirmi chiedere “allora quando ti laurei?” E magari tagliare con “presto” “eh ma quanti esami ti mancano?” “Ma quindi luglio? O ottobre? Ma quest’anno ce la fai vero? Ma di quanto sei in ritardo?” MA TI FAI I C***I TUOI? Lo so che può sembrare esagerato, però non sai mai cosa prova la persona con cui parli. Io solitamente alle persone chiedo “come va” poi se loro tirano fuori altro problemi o argomenti allora chiedo, sennò evito, proprio perché io in primis ci sto male.

  9. Grazie veramente di cuore Clio, io appartengo alla categoria “donna che vuole un bambino e sta cercando di averne uno”…e non ci riesce senza motivo apparente, va così per ora e basta. Io sono paziente, molto paziente, so che questa cosa non dipende da me, anzi, da noi ma le domande non le sopporto davvero quindi grazie per l’aiuto che mi hai dato con questo post. La vostra bimba è un regalo fantastico per il quale sono felicissima! Auguri. Se ti va un bel post su come cambia la skincare con gli ormoni che vanno avanti e indietro 🙂 sarebbe utile!

  10. Felicissima per voi!!! Auguri!
    E per quanto riguarda l’aspetto della inopportunità di certe domande, da donna che non ha potuto averne e che ha dovuto subire la stessa “tortura”, non potrei essere più d’accordo.
    Un bacio!

  11. ciao e di cuore tanti auguri a Clio e Claudio e Lenticchia per la nuova affascinante avventura!.
    ho letto con dispiacere le parole di Clio perché evidenziano tanta sofferenza e mi dispiace che l’abbia dovuta affrontare. Sono d’accordo che sia giusto rivolgersi alle persone sempre con tatto e delicatezza, su ogni argomento! In questo modo ognuno di noi non si sentirà aggredito da una domanda che può avere una ispirazione amorevole (es. saresti una mamma fantastica!). buona giornata a tutti

  12. è questione di buon gusto e di rispetto. Il “come stai” è una cosa, il discorso figlio è qualcosa di troppo, troppo personale. E’ come chiedere “tu quante volte fai l’amore con tuo marito?” chiunque ti risponderebbe “ma saranno affari miei!”, ecco l’esempio è stupido ma per rendere l’idea dell’intimità della questione mi sembrava un paragone adatto.

  13. Congratulazioni Clio e Claudio, sono felice per Voi…. e grazie Clio per questo post, soprattutto per questa frase :”Quando, invece, non volere e non avere figli va benissimo e non c’è
    niente di male: non avere dei bambini non condanna ad una vita triste e
    di solitudine, è una scelta che può portare ad una vita diversa, ma
    piena di entusiasmo e amore comunque”. GRAZIE di cuore!.

  14. Ho pianto guardando il tuo video. Per la gioia ma anche per il dolore di chi sa quanto insopportabile sia sentirsi fare sempre la “stessa domanda”. Ma sorrido sempre e comunque. Non bisogna MAI concentrarsi su quello che la vita ha deciso di non darti. Detto questo sono piena di felicità per voi. Auguri amica!

  15. Ma no, semplicemente basterebbe ascoltare davvero le risposte che vengono date e capire se una cosa si può chiedere o meno! Poi chiaramente dipende dalla confidenza che si ha, però di base credo che se una persona ha voglia di introdurre un argomento lo farà per prima. Al massimo si può tentare un “vuoi parlarne?” Poi oh, ognuno ha la propria opinione in merito, io la penso così 🙂

  16. Brava Clio! Un tema molto delicato ma le tue riflessioni sono profonde e giuste! E’ successo anche a me di ricevere domande di così cattivo gusto anche da amiche di lunga data. Non è stato per niente piacevole! 🙁 Spero che questo tuo post sensibilizzi sull’argomento, anche perché tra donne la solidarietà è importante! 😉 Ti invio i più grandi auguri per questa meravigliosa avventura, non vedo l’ora di conoscere la piccolina! 🙂 😀

  17. Si esatto, era quello che intendevo quando scrivevo che bisogna avere sensibilità nel chiedere.
    Poi, un appunto, io non sono una di quella che fa queste domande eh, sia ben chiaro. Non vorrei passare per la cagacaxi di turno…

  18. Tantissime congratulazioni Clio!
    La gente mostra di non avere tatto, sempre quando è meno opportuno.
    Non posso credere che ci sia voluta Clio per spiegarvi quanto siete invadenti e insensibili.
    Io non voglio avere figli e ogni volta che lo dico mi guardano come fossi il demonio, cercando di farmi sentire inadeguata. I peggiori sono quelli “sei giovane, cambirai idea”, tentando di farmi passare per scema.
    Gente, la vostra libertà finisce dove inizia quella altrui.
    Un bacione Clio, dimostri sempre di essere una gran donna.

  19. Clio si è sempre dimostrata una ragazza intelligente e ha sempre fatto bene a non abbassarsi ai livelli di certa gente; ma sono contenta che in due giorni, sia per iscritto che per video, abbia finalmente messo al loro posto, gentilmente ed educatamente, quelle betoniche cafonazze bimbeminkia che da anni sotto a ciascun video continuavano a berciare “ma quindi un bambino Clio??” “Ma non fate figli tu e Claudio?”, e che si offendevano anche se gli facevi notare la muffa che hanno nel cervello.

  20. Grazie Clio, grazie della condivisione, del sorriso e della delicatezza nell’affrontare un argomento che ci coinvolge tutte, ad alcune con cadenza costate e pressante.

    Baby-Lenticchia, ti aspettiamo un po’ tutte!

    Ps: se serve nulla, anche da oltre oceano, che sia materiale (via di wishlist di amazon) o che sia anche solo una parola gentile o un sorriso, non esitare a farcelo sapere!

    Un abbraccio anche al Midolo ♥

  21. Rinnovo gli auguroni a te e a Claudio, e aggiungo che ammiro molto il tuo coraggio nell’aver affrontato l’aborto (che ora non è nient’altro che un brutto ricordo) e il tuo approccio maturo e intelligente alla questione del fare figli. Non è un atteggiamento scontato, anzi è molto raro trovarsi davanti una persona che sa quando parlare e quando tacere, soprattutto su argomenti così delicati e soprattutto in questa era di social media, in cui la gente non solo è convinta che la libertà di parola significhi libertà di vomitare scemenze, ma pensa anche che le star e le beauty guru siano bambole, immagini prive di spessore umano.
    Detto ciò, ora coccolati e fai lievitare al meglio la Lenticchia, che sarà una meraviglia 😀
    Un abbraccio! 🙂

  22. Ma guarda Lauretta, tanto non c’è confine alla cretinaggine altrui. Quando sei single sanno solo dirti “quando ti fidanzi”, poi ti fidanzi e “quando ti sposi”, poi ti sposi e “quando un figlio”, e poi quando magari arriva il figlio cominciano subito col chiederti quando fai il secondo! Quindi qualsiasi cosa tu faccia ci sarà sempre l’ignorante di turno che pensa sia simpatico fare le solite domande banali e offensive, e qualsiasi traguardo tu raggiungerai ci sarà sempre chi ti chiederà della cosa che ancora non hai fatto!

  23. Per la questione “quando ti laurei” sono troppo troppo d’accordo con te. Anche io sono in ritardo e la cosa mi brucia molto, poi sentire gente che magari non vedo mai insistere sull’argomento come se fosse una cosa da niente, come se stessimo parlando del tempo.. addirittura chiedere come mai sono in ritardo.. Ma perché la gente non conosce delicatezza?

  24. scusa se mi permetto, non so quanti anni tu abbia, quindi magari abbiamo punti di vista completamente diversi, ma come puoi paragonare chiedere come stai? a quando fai un figlio? la maternità è un argomento troppo delicato non un tema di conversazione quando incontri qualcuno così per scambiare due parole, tolto il fatto che poi viene chiesto solo alle donne e mai agli uomini, è una cosa personale e fastidiosa. A meno che tu non stia parlando con una delle tue migliori amiche/amici lo trovo molto invadente e maleducato come andare a chiedere a qualcuno quanto prendi di stipendio

  25. Se mi chiedi di un figlio devo dare una risposta sempre e comunque molto personale..cosa faccio? che ti dico? le alternative sono: non posso averne- non ne voglio- non mi vengono- devo dirti necessariamente i fatti miei! Oppure posso temporeggiare, il che equivale a rendere equiprobabili le tre risposte, equivale quindi a darle tutt’e tre insieme, sapendo di mentire però e soffrendo anche di più..perchè io la risposta la so!!!
    Alla domanda “come stai?” posso semplicemente rispondere: “male i vicini hanno fatto casino e non ho dormito!”risposta stupida e banale.. ma in questo modo la sfera personale non la tocco e tu non puoi immaginarti nulla se non le occhiaie sotto il correttore!!! Il problema è che se ci arrendiamo agli impiccioni e diciamo “tanto non la smetteranno mai” loro davvero non la smetteranno mai. Come tutte le cose se non proviamo a cambiarle non cambieranno mai!!! E scusami ma avevi tutto il diritto di tenere il tuo fidanzato per te.. e se tu non ce l avessi avuto saresti stata una donna perfetta comunque…!!! Bisogna farsi i cavoli propri!!Le domande consentite (se non si ha confidenza!) sono: che shampoo usi? i tuoi capelli sono lucenti!” STOP!

  26. Lauretta, chiudi le orecchie e il cuore a queste frasi..concentrati su te stessa e sulla famiglia che già siete tu e tuo marito. Se e quando vorrete farete un figlio e sarà solo vostra la decisione. Anche perché credimi…tutti rompono per fartelo fare, ma poi quando lo fai tutti a criticare e mai a dare una mano…quindi devi essere pronta tu e solo tu (e tuo marito)

  27. Accidenti cara, mi dispiace… Io non sono una mamma perciò molte cose posso solo provare a immaginarle, ma spero che si risolva tutto per il meglio!
    E concordo con te sulla questione lavoro e sulla stupidità imperante al riguardo, perché l’ho vissuta anch’io fino a pochissimo tempo fa ed ero perennemente incavolata (solo che nel mio caso non erano coinvolti figli, semplicemente venivo tacciata di poca intraprendenza da gentaglia raccomandata col cervello grande quanto un fagiolo…).
    In bocca al lupo per tutto! Un abbraccio 🙂

  28. Ma è ovvio che si sta parlando di persone vicine e non di semplici conoscenti! Se devo essere sincera a una conoscente non chiedo nemmeno che shampoo usa perchè non mi permetto.

  29. Clio, l’ho scritto su Fb, qui nel forum da qualche parte ma non lo trovo più e ora te lo riscrivo… inanzitutto CONGRATULAZIONI!!! E poi… GRAZIE!! Grazie perché al giorno d’oggi pare scontato che appena ti fidanzi e hai superato i 30 anni è matematico che tu debba avere un figlio, come se te lo prescrivesse il dottore… non viene più considerata una scelta, non è una situazione di libero arbitrio.. vieni giudicata strana se non li vuoi avere. E sono sempre sempre le femmine contro le femmine. Triste e brutto.
    Io ieri guardando il tuo video non mi sono commossa all’inizio quando ti sei commossa tu (cara!).. mi sono commossa dopo, quando hai detto che 2, 3 o 4 … non c’è differenza, basta volersi bene.
    E’ un concetto così facile, ma non si sa perché è così difficile da capire!
    Se vorrai condividere altri momenti della tua gravidanza con noi io sarò ben felice e interessata nel leggere i tuoi post!
    Ancora congratulazioni e GRAZIE!!!

  30. Io una volta all’ennesimo domanda sul quando come perché ecc ho risposto “credi che io mi diverta a stare qui a cercare di dare esami che non riesco a passare? No? Bene allora prendi te e le tue domande e sparite”
    Ha capito.

  31. C’è anche il “quando ti laurei” XD Che per me rientra fra le domande a cui rispondere “ma gli affari tuoi mai, eh?”.
    E finchè queste sono domande di semi estranei le puoi anche gestire, puoi rispondere…ma quando vengono dall’interno della famiglia (magari non la tua), rispondere diventa piú difficile e ti immagini la creazione di un pettegolezzo (che magari non esiste nemmeno) che si diffonde a macchia d’olio…
    Non lo so…tutto questo fa nascere in me un senso di rifiuto che poi si va a scontrare con quello di maternitá…e il peggio è che, al momento, vince il rifiuto perchè l’idea di pensare che “accontenterei” la gente mi irta i nervi…come se non fosse piú un passo mio e di Anto, non piú una scelta privata… Non lo so…mi sento molto confusa. 🙂

  32. Scusa! non sono pratica e me ne sono accorta ora! Comunque vabe..volevo solo dire che certe domande non vanno fatte! 🙂

  33. Ne ho 35. E ovviamente si sta parlando di persone vicine e non di semplici conoscenti. E i miei “Tutto bene” alla domanda “Come stai?” sono quasi sempre di facciata ok? E sai quanto costano quelli?
    Cmq ripeto che non sono una di quelle che fa le domande sui figli… Non odiatemi!

  34. Ahggià, dimenticavo anche la laurea, per chi prosegue gli studi! Tanto per ribadire che le vie dei deficienti sono infinite!

  35. che bello sei dolcissima!!!
    congratulazioni, e tranquilla, essere terrorizzati è normale!! :DDDDD hahahahaha!!!
    ma poi tutto diventa più semplice man mano che si affronta, e ci si si prende la mano!
    e il corpo cambia si è vero… e all’inizio, dopo aver partorito è molto dura vedersi e ritrovarsi in quel corpo… ma bisogna solo avere pazienza perchè prima o dopo torna tutto come prima!!
    anzi a volte anche meglio!!! ma ci vuole tanta pazienza e fiducia…
    la natura sa sempre fare il suo corso nel modo giusto!
    un abbraccio grande!!!

  36. io ribadisco che siamo nel 2017 non nel 1917, una donna deve avere la libertà di scegliere la sua vita, avere figli a 20-30-40 anni, non averne proprio, sposarsi, convivere, essere single… e la gente dovrebbe imparare a farsi i fatti propri SEMPRE, senza credere di aver diritto di parola su cose intime e personali

  37. guarda io sono andata a convivere a 24 anni e già me lo chiedevano 😀 forse perchè stiamo insieme da tanto, non so, comunque ormai non conta più neanche l’età. Ormai: coppia+casa=figli, che mentalità triste!

  38. Prima di tutto, ti faccio gli auguri per il futuro. Ma sinceramente, dove trovi l’autocontrollo per non mandarli a quel paese? Per non fargli notare che è una domanda stupida da fare ad una persona che sta male?

  39. ciao Clio congratulazioni a te, tuo marito e tutta la famiglia! E’ verissimo, quando ci sono i bimbi di mezzo la gente pensa di poter sempre dire la sua… io fra pochi giorni darò alla luce il mio quarto bimbo e non ti dico quanti commenti negativi, , ma siete matti ecc… porca miseria che rabbia ! e vedrai poi quando nascerà che ridere… ma lo allatti? ma non lo allatti? no non dargli il ciuccio… dagli il ciuccio mi raccomando… e via così… ormai ci ho fatto il callo =) congratulazioni ancora , hai scritto un articolo bellissimo pieno di verità, tanti tanti tanti auguri !

  40. Standing ovation .
    Quanto mi arrabbiavo per te quando ti rivolgevano questa domanda così personale. Che nervi.
    Credi che le persone prima o poi ci arriveranno a capire che non è una domanda che va fatta? Te la fanno (e sto parlando di me) persone che a stento sanno il tuo nome… voglia di prenderle a schiaffi.

    Comunque, congratulazioni. Un abbraccio forte

  41. Forse dopo che ti sposi o che hai una certa etá o che convivi da tempo non è piú percepita come una domanda personale ma una domanda assolutamente normale.
    Gli uomini credo che proprio non capiscano la delicatezza della questione…ma a dire il vero anche le donne non scherzano!
    La ragazza che gestisce la segreteria nello studio di Anto me lo chiede ogni volta, anche insistendo! E io vorrei solo prenderla a schiaffi!! Al momento, però, resto dalla parte civile della societá.

  42. Condivido pienamente e sottoscrivo la tua prima parte del post, anche a me continuavano a chiedere la stessa cosa soprattutto i parenti, alla fine ho approfittato di una circostanza che ci vedeva tutti riuniti per dire che non avevamo nessuna intenzione di fare figli e che la scelta riguardava solo noi, da allora hanno smesso. Ora però voglio congratularmi con te e con Claudio, sarà sicuramente una bimba fortunata e cosa più importante di tutte in salute, non importa come la chiamerete una cosa importante secondo me è crescerla con la consapevolezza della doppia nazionalità che a mio avviso è una ricchezza in più insegnandole entrambe le lingue non solo l’inglese come invece hanno fatto molte coppie di italiani che poi si sono trasferiti in USA avendo figli che di italiano avevano solo il cognome. AUGURONI!!!

  43. certo normale proprio, così se ipoteticamente una ragazza non riuscisse a rimanere incinta, tutti i giorni ne avrebbe il promemoria -.- stessa cosa se non volesse figli, demonizzata quotidianamente. io penso che dovresti semplicemente risponderle non mi sembra un argomento di cui dovrei parlare con te, vedrai che si placa.

  44. tesoro, sono così felice per te!!!!!!!è la prima volta che tiscrivo ma ti seguo da anni…non sai che sollievo, avevo già immaginato che potessi avere dei problemi(oggi sempre più comuni fra le coppie)a restare incinta e ora…sono così contenta per te e poi…una bambina! Anche io ho una bambina, Lavinia Neve, è tutto per me e non ricordo neppure com’era la vita prima di lei….stai attenta, riguardati e grazie per ciò che hai fatto per me in questi anni,non hai idea di quanto tu sia stata importante nella mia vita che è stata abbastanza travagliata…TVTB

  45. Così contenta che organizzerei una super mega colletta tra tutte l ragazze del forum per un iper stra regalone alla piccola!!!

  46. Ti rifaccio i miei migliori auguri Clio !!!
    Quando ho visto la foto su Instagram mi sono commossa , notizie di questo tipo mi fanno sempre emozionare , forse per il desiderio fortissimo di provare questa esperienza , che ultimamente si fa sempre più vivo in me …
    Ma ti capisco per il discorso che hai fatto sulle pressioni esterne, che magari o forse sicuramente non vengono fatte con cattiveria, ma che a mio parere nascondono una profonda ignoranza, come dicevi tu nel video, soprattutto quando vengono poste queste domande da altre donne per giunta giovani.
    Anche io convivo da 4 anni e mezzo e tra 5 mesi mi sposo , e mi sono sentita fare queste domande ormai un miliardo di volte .
    Alle persone a me più vicine, non mi sono fatta troppi problemi a chiedere di farla finita con queste domande che sono troppo intime in ogni caso , in qualunque caso .
    Non perché sia un tabù parlarne , ma perché rientra in quelle scelte del tutto personali che non devono essere messe alla mercè di tutti se uno non lo vuole in prima persona.
    Fa male anche nel caso uno non stia cercando una gravidanza, ma l’idea di cominciare gli porta ansia.
    Penso che tutte le donne che con il proprio partner arrivano a questa scelta hanno l’ansia che ci possa essere qualcosa che non va e così via e non hanno certo bisogno degli uccellacci del malaugurio sulle spalle…
    Per questo mi sono ripromessa che dopo il matrimonio , cinque si azzarderà a fare questo tipo di domande , riceverà una risposta cordiale , ma secca .
    Sono contenta che anche tu , e tante altre donne condividano con me questo pensiero, perché quando mi è capitato di sbroccare in famiglia , mi è capitato di sentirmi dare dell’esagerata.
    VI AUGURO TUTTA LA FELICITà DI QUESTO MONDO !!! UN ABBRACCIO

  47. Ciao Clio, ho visto il tuo video proprio ieri sera e mi sono commossa. Mi unisco alle ragazze nel farvi gli auguri e stai tranquilla che andrà tutto benissimo !

  48. Hai ragione! Dato che con un gentile “adesso non me la sento, non credo sia il momento” non si è placata…

  49. Complimenti Clio, bellissimo post!! Tantissimi auguri a te e Claudio!
    Condivido pienamente tutto ciò che hai detto. Ti ringrazio tanto per le tue parole, non sai quanto sia stato bello leggere “non volere e non avere figli va benissimo e non c’è niente di male: non avere dei bambini non condanna ad una vita triste e di solitudine, è una scelta che può portare ad una vita diversa, ma piena di entusiasmo e amore comunque”.
    Sono anni che la gente mi opprime con domande del tipo: “ma perché non fai un figlio?”, “ma non lo vuoi un bambino?”, “cosa aspetti a fare un bambino?”. E quando rispondo che non ne voglio mi guardano come se fossi un alieno, come osi tu donna non desiderare di diventare madre??? Alle prime domande cerco di rispondere educatamente (anche se arriva l’odioso pugno allo stomaco), alle successive vado fuori di testa!! E poi mi sento dire: “ma tanto cambierai idea!”.
    Ho 31 anni, ho una relazione stabile e chissà magari un giorno andremo a vivere insieme, ma non desidero avere figli. Non ritengo di dovermi giustificare, è una scelta e in quanto tale vorrei che gli altri la rispettassero.
    In questi anni spesso leggendo il blog mi è capitato di leggere domande simili nei commenti e rimanevo allibita! Non capisco come ci si possa sentire autorizzati a fare una domanda del genere ad una donna! Se una donna non ne vuole si sente inadeguata e se invece non può averne soffre tantissimo.
    Purtroppo la mentalità da noi è questa, se non vuoi/puoi avere figli sei una donna a metà. Mi auguro che tutto ciò cambi presto e ti ringrazio tantissimo per aver affrontato con la tua solita dolcezza e delicatezza temi tanto scottanti, con le tue parole mi hai fatto sentire capita.
    Un abbraccio enorme a tutti voi!! Baby-Lenticchia ti aspettiamo!! 🙂

  50. Bellissimo discorso, intelligente, maturo, di grande sensibiità ed è ammirabile come siate riusciti a mantenere come coppia e come famiglia uno spazio emotivo privato tutto vostro nonostante si viva un periodo di grande esposizione mediatica dove ogni cosa sembra in vendita o in vetrina. Tutte le donne della mia famiglia hanno avuto figli giovanissime, mia sorella è più piccola di me e ha già 3 magnifiche pesti, per me purtroppo non sarà così facile, è una cosa che so da tempo e con cui ho dovuto impararare a fare i conti, mi scontro continuamente con domande inopportune e scomodi paragoni, soprattutto da parte di uomini di mezza età sul lavoro, siamo un bel gruppo di ragazze fra i 25 e i 35 e mille volte al giorno sopportiamo battutine del tipo “guarda lì, preferisce farsi un nuovo tatuaggio/comprarsi una borsa nuova/addottare un altro gatto o cane, ecc pur di non fare un figlio”, “guarda che ormai hai una certa età…cosa aspetti??Poi non ti vorrà più nessuno!”….

  51. Congratulazioni!!!
    E ottimo discorso, sembra un pi strano sentirlo in questo contesto ma del resto quale occasione migliore; la domanda a quando un bambino abdrebbe fatta forse solo se si sa giá che lo si aspetta.. come dici tu se no trovare i pochi momenti in cui a una possa far piacere é davvero difficile, anche perché probabilmente lo sapresti gia.

  52. Io non convivo ancora, sto studiando e ho 22 anni, ma siccome io e il mio ragazzo stiamo insieme da molto, la gente si sente autorizzata a chiedere “quando ti sposi” e “quando fai un figlio”. Sono principalmente parenti suoi, ma anche semi-sconosciuti non mancano.
    È davvero triste, la loro volontà, nel loro immaginario, viene anteposta alla mia.

  53. Sulla inopportunità di alcune domande/ affermazioni… segnalerei frasi del tipo ” a quandoun maschietto?” Dopo che hai avuto una bimba oppure ” a quando il secondo figlio?” Quando hai appena partorito!

  54. Mi dispiace e capisco bene la situazione. È ancora peggio quando i commenti vengono dai familiari.. vivi la tua vita e sii felice, questo è quello che conta!

  55. Congratulazioni Clio!!!!!! Io invece ho scoperto da poco che ho un secondo mostriciattolo in arrivo !!!! Nel mio caso invece la domanda che mi sento porre di frequente sono: MA GIÀ COSÌ GIOVANE HAI UN BAMBINO??? E io rimango allibita perché non sono poi così giovane, ho 27 anni!!!

  56. Ciao Clio! Semplicemente auguri!!! Inizia una nuova avventura, una nuova vita per te e Claudio. La mia prima gravidanza è finita al terzo mese con un aborto spontaneo. Ho avuto poi tre figli, con parti naturali e veloci senza problemi, l’ultimo a quarant’anni suonati!!! Quindi…
    Un bacione, ciao.

  57. Discorso che condivido al 100% e ancora auguri grandi sarà una avventura splendida!!!
    Sul nome aspetto di godermi la sorpresa!!!
    La cosa che mi è piaciuta molto sono stati i commenti di alcune blogger al tuo video, ho notato AlicelikeAudrey e CerylPandemonium, spero se ne associno altre anche su altri social (Giuliana Arcarese ha già postato su Instagram, una grande!!!!), perché secondo me è bello che le tue “colleghe” pubblicamente ti diano dimostrazioni di stima e affetto che meriti in pieno!!!

  58. immagino..forza e coraggio, le donne sono super e le mamme hanno sempre dentro una riserva di grinta che esce quando si pensa di essere completamente scariche..tanti incrocini per te!

  59. Condivido pienamente e aggiungo: mi piacerebbe vedere uno, dico un messaggio in cui si legga una scusa da parte di una persona che ha fatto queste domande indiscrete! Ma sono sicura che non lo troverò…

  60. Secondo me si Chiamerà Emma! Si pronuncia e si scrive uguale in italiano e Inglese.. Vedremo!

  61. Congratulazioni! che bella sorpresa… mi hai fatto commuovere! grande Clio **_**
    non commento spesso, ma in questa occasione mi sembrava il minimo 🙂
    non vedo l’ora di sapere tutto ciò che riguarda questa nuova esperienza, legato sempre al makeup, skincare, cura del corpo … e spero di partecipare a questi eventi nel mood giusto … visto che per chi sta avendo problemi a rimanere incinta non è sempre piacevole seguire tematiche del genere… ma hai dimostrato di avere sempre tatto e rispetto per tutti e quindi mi son affezionata ai racconti del tuo vissuto e delle tue storie che già so non potrei farne a meno. Ti seguo da molti anni, e visto che siamo coetanee molte volte mi sono rispecchiata nei tuoi atteggiamenti o nei tuoi modi di pensare… chissà che anche questa volta riesca a seguirti e contemporaneamente a realizzare uno dei miei desideri piu importanti 🙂
    un bacio

  62. Mi spiace per la situazione :(, ti auguro di riuscire presto a vedere tuo figlio molto più spesso! Incrocio le dita

  63. Non sto capendo nulla. Clio aveva anche perso un figlio? E con tutto ciò le facevano queste domande? Già stupide di loro…

  64. Auguri anche a te. Abbiamo la stessa età ma io non sono sposata e non ho figli, anche se sono fidanzata da oltre 7 anni. Tu hai scelto di avere dei figli da giovane e se ne sei felice buon per te, però scusami ma da ciò che hai scritto sembra che a 27 anni si è ” vecchi” e non è così. Ognuno ha i suoi tempi e fa un percorso diverso e come ha detto anche Clio nessuno può giudicare le scelte degli altri. Come a te può dar fastidio sertirti dire che sei giovane per avere dei figli, ad una tua coetanea ( o piu grande) può dar fastidio sentirsi dire che non è più tanto giovane.

  65. Intanto di nuovo congratulazioni 🙂 comunque sono d’accordo con te, fare certe domande così personali è un errore…. è vero, è un discorso diverso ma quando la gente comincia a chiedermi “ma non ce l’hai il fidanzato?” o “ma il ragazzino no??” io mi sento male,mi scende l’umore sotto le scarpe perché dannazione, non riesco a trovarlo un fidanzato anche se lo vorrei, che ci devo fare? Allo stesso modo non avendo un uomo non posso nemmeno pensare di poter fare un figlio anche se lo vorrei, quindi si, certe domande fanno incazzare e non poco…. Per quanto riguarda ciò che mi piacerebbe sapere al riguardo di questo post è il seguente: che tipo di sport di può praticare in gravidanza? Ho visto su instagram che fai ugualmente pilates, è adatto come sport a una gravidanza?

  66. secondo me intendeva dire che comunque a 27 anni ormai si è abbastanza “donne adulte” per permettersi di affrontare una gravidanza, cosa che magari in età più giovane non tutte avrebbero, almeno io l’ho interpretata così 🙂

  67. auguri! alla gente non va mai bene niente 😀 se hai figli perchè li hai, se non li hai perchè non li hai! goditi i tuoi piccoli 🙂

  68. Ancora Congratulazioni Clio!
    Come sempre sono d’accordo su tutto quello che dici, a parte una cosa, cioè dire a qualcuno che sarebbe molto portata come mamma. Certo, come osservi tu, questo spesso è la strada per altri commenti, o può portare a osservazioni del genere <>, ma è pur sempre un complimento… rischiamo di cadere nel tranello che ad una ragazza intelligente non si può dire anche che sia bella etc. Ma sono comunque situazioni che vanno esaminate caso per caso e concordo che a volte è meglio tacere!
    Io stessa, onestamente, non so se e quando vorrò avere figli, e aspetto al varco chi oserà farmi osservazioni su argomenti così delicati e personali nella vita reale o virtuale. per ora sono felice zia. Mi viene il mente il caso di una coppia che aveva pubblicato su fb a mo’ di scherzo l’ecografia di uno stomaco con caption chiarissima proprio per sensibilizzare sull’argomento.
    Ad ogni modo, ancora tantissime congratulazioni e grazie di aver condiviso questa tua bellissima esperienza con noi!

  69. Per me si può essere pronte a 20 anni come a 40 o non volere mai figli. Non giudico nessuno ma io l’ ho interpretato diversamente. Forse si è spiegata male.

  70. Allucinante. Nel mio ambiente invece l’opposto, se fai figli sei considerata quella debole che vuole stare a casa a non lavorare e che si rincoglionisce. Per dire… ah, lavoro in sanità.

  71. Intendevo dire che per me, la mia età è quella giusta per essere genitori, perché non si è né troppi giovani e né troppo vecchi. Ma con il fatto che al giorno d’oggi molto hanno figli tardi (per scelta o per altri motivi) tutti si stupiscono della mia età. Non so se mi sono spiegata

  72. Io invece sono fidanzata da oltre 7 anni e mi riempiono di domande sul matrimonio e i figli, soprattutto mia suocera perché vuole diventare nonna. So che queste domande sono molto fastidiose ma non ti far abbattere. L’ amore arriva quando meno te lo aspetti ma comunque non devi dare conto a nessuno della tua vita. La gente non sa cosa vuol dire farsi i fatti propri.

  73. Ciao Clio, anche se non ti conosco personalmente mi sembri una donna solare e alla mano e sono veramente contenta per questa tua nuova avventura! Auguro a te e a tuo marito tutto il meglio. Concordo con te su tutto, non mi permetto mai di chiedere a una donna o a una coppia se ha intenzione di avere figli perché è una questione estremamente personale e può essere frustrante o addirittura doloroso sentirselo domandare. Mi permetto di aggiungere un altro spunto di riflessione: vedo spesso personaggi pubblici che pubblicano foto o video dei figli. Ovviamente anche questa è una scelta dei singoli, ma credo anche che non ci sia niente di male a preferire di tenere per sé i primi sorrisi o i primi passi del proprio bambino. Fra l’altro, non è detto che, una volta cresciuto, il figlio apprezzerà questa attenzione mediatica. Questo per dire che, se tu e Claudio sceglierete non condividere con il pubblico immagini di vostra figlia, io lo troverò sensato. Un abbraccio e ancora auguri!

  74. Questa bellissima notizia mi ha fatto davvero tanto piacere! e sono curiosa di sapere come si chiamerà questa pupetta che nascerà a luglio (cancerina con tutta probabilità, quindi).
    Quanto alle domande indelicate, ti capisco benissimo. Mio marito ed io non possiamo avere figli e di persone indelicate ne abbiamo fankulizzate parecchie: purtroppo molte persone non collegano il cervello alla bocca, e se ne escono con domande e con osservazioni NON RICHIESTE. Si facessero i fatti loro. Io sono comunque una donna realizzata, perché ho un matrimonio sereno e solido e perché nella vita pratico una professione che amo moltissimo: i figli purtroppo non sono arrivati, ma si vede che era destino! Pazienza: non si può avere tutto dalla vita e si deve essere felici con quello che si ha, che non è poco 🙂

  75. Carissimi, congratulazioni!!! Sarà una bimba super fortunata e bellissima ^^

    Per quanto riguarda “la domanda”…. Io ho 37 anni, me la sento rivolgere ad ogni evento familiare, cena aziendale, etc.. Per la cronaca sono tra quelle che non ha figli e non ne vuole.
    Ma quelli degli altri mi piacciono! ;)))

  76. Cara Clio,
    congratulazioni a te e a Claudio per la nuova piccola vita che sta per arrivare! Ma anche auguri alla futura nonna e alla grandiosa bisnonna! Anche il mio bimbo ha un bisnonno e io ne sono felicissima e orgogliosa!
    Condivido tutto ciò che hai scritto a partire dal fatto che mai e poi mai bisognerebbe chiedere a chiunque qualcosa del tipo “Ma quando farai un bambino?” o simili. La risposta alla domanda potrebbe celare moltissima sofferenza che nessuno vorrebbe condividere, a volte nemmeno con chi si ha vicino.
    Soprattutto grazie per aver voluto condividere con noi tutti un momento così particolare e privato nella vita di una donna.
    Tantissimi auguri e per il momento solo un consiglio: riposati, prenditi i tuoi tempi. Siamo donne e umane. E pazienza se ci sarà un post o un video in meno. Proteggi la tua bambina, ora che è ancora dentro di te e più tardi, quando sarà altro da te. Un minuto in più con i piccoli vince su qualsiasi altra cosa. Buon inizio di questo nuovo viaggio!

  77. Ciao Clio! Innanzitutto congratulazioni per questa bella notizia, sarete una famiglia splendida!
    Hai ragione su tutto quel che hai scritto! Io faccio 25 anni quest’anno, vivo da sola e ho una relazione stabile da quattro anni, amo i bambini ma NON voglio averne. Semplicemente non ho questo desiderio, senza troppi pensieri. Se vedo una famiglia felice con pargoli al seguito non penso “non vedo l’ora che sia così anche per me” oppure “non vedo l’ora di avere un bimbo anche io”. Non mi tocca proprio.
    Magari cambierò idea, magari no, d’altronde sono ancora giovane.
    Però se casualmente ne parlo con qualcuno mi prendono come una strega senza cuore e mi danno dell’egoista. E questo mi irrita perché certi commenti mi fanno sentire “sbagliata” a non avere questo desiderio di maternità. Fortunatamente sono una persona che se ne frega abbastanza del giudizio degli altri ed il malumore passa in fretta, ma sicuramente non è bello sentirselo dire. In sostanza, la conclusione di tutto è sempre la stessa: se ognuno si facesse una padella di cavoli suoi senza giudicare le scelte altrui, staremmo tutti meglio!

    Detto questo mio piccolo sfogo, in bocca al lupo per tutto! Sei una fonte d’ispirazione per me e ti stimo molto! Un bacio!

  78. A sti cosidetti uomini maschilisti privi di intelletto bisognerebbe menarli al mattino appena si alzano e altri 2 schiaffoni prima di andare a letto!! Ecco l’ho detto!!

  79. io convivo da 20 e ancora non si sono rassegnati al fatto che non ho intenzione nè di sposarmi nè di fare figli, sgranano gli occhi alla mia audacia quando rispondo no non mi sposo soprattutto in chiesa perchè non sono religiosa e no non voglio avere figli perchè mi piace la mia vita così come è, comunque se cambiassi idea sarete debitamente avvisati e invitati a matrimonio e battesimo. Ho anche messo a punto uno sguardo assassino con tanto di alzata di sopracciglio che li zittisce immediatamente. Mia mamma mi lancia accuse di essere sottomessa al volere del mio compagno … si rifiuta di credere che sto bene così come sono e che il sommo realizzarsi di una donna a volte non è fare un figlio. Mi sono rassegnata tanto non c’è modo di far accettare il mio punto di vista quindi come si dice “no skin off my nose”

  80. Ciao Clio, tanti auguri per la tua piccola!!
    Anche io aspetto una bimba, al massimo per la fine di maggio dovrebbe nascere e non vedo l’ora di conoscerla! Le emozioni che si provano durante la gravidanza sono indescrivibili e concordo pienamente con il tuo discorso sulle inopportune considerazioni altrui… e purtroppo, ti dirò, mica finiscono lì!! Spaziano su tanti altri temi, mancano di sensibilità e facenno perdere la pazienza pure ai santi!
    Cmq, parlando di cose belle e utili, sono contenta di sapere che hai pensato a dei post appositi per le donne incinte! Essendo un’appassionata di make up e varie, con questa gravidanza sono entrata in crisi perché la mia pelle è impazzita al punto da non tollerare quasi più nulla. Ho dovuto archiviare creme molto costose e abbandonare il mio amato fondotinta dior star perché sembra che abbia sviluppato una sorta di allergia al profumo contenuto nei cosmetici, ma non ne sono neppure sicurissima. Fatto sta che mi ritrovo con dei rossori vivaci intorno alle guance (specie quando mi strucco, al punto che sembrano pure gonfi!), la pelle del viso sembra raggrinzita come una mela vecchia se la sollevo verso l’alto e l’unico, parziale, sollievo l’ho trovato momentaneamente con la crema e lo struccante redness di clinique. Col fondotinta ancora non vedo luce invece, quello di clinique della stessa linea non si trova, il superbalanced silk non mi soddisfa e neppure il chubby stick. Ho provato tante marche, anche quelle della farmacia, ma non avendo risultati sono quindi andata in tilt con gli inci, non riesco a riconoscere tutte le sostanze da evitare in gravidanza, tra cui vitamina a (retinolo) e gli oli essenziali!! Volevo comprare il fondotinta di Estee doble wear light o provare quello di Kiko liquido cui parlano in tante, ma poi ho dovuto rinunciare perché nel primo sembrava ci fosse la vitamina A, anche se io non la trovavo tra io gli ingredienti, nel secondo se non erro ci sono oli… e non so più manco a che santo votarmi perchè sono passata da una pelle normale-mista che adesso diventa arida-mista e pure intollerante! Quindi, cara Clio, aspetto i tuoi post premaman a riguardo!
    Un abbraccio e ancora auguri… e vedrai che sarà bellissimo avere una pupetta che appena crescerà un po’, ruberà tutti i trucchi e cercherà di essere ancora più bella della mamma! Evviva le baby girl… e le super mamme amanti del make up!

  81. Bravissima..fregatene! Io non ho figli x mia scelta e nel corso degli anni la domanda era sempre la stessa, come un disco rotto! Ho sempre detto la verita’ senza farmi troppi problemi…ma la prima cosa che pensavo era..”un mazzetto di cavoli tuoi no??? Non ho mai sentito l’orologio biologico scorrere, ne istinto materno che tante donne dicono di avere…non penso di essere una “strega” , e ora che gli anni sono passati, non mi pento della scelta fatta, (anche se tante persone avevano pronosticato il contrario) e se tornassi indietro rifarei esattamente la stessa scelta…a Clio cmq tantissimi auguri!

  82. Congratulazioni e auguri!!! Sono d’accordo con te.. La pressione che le donne hanno sul tema “figli” è davvero pesante e di certo non aiuta.. Se poi cerchi di averne e non arrivano o li perdi, quelle domande sono vere coltellate.. Il tema dell’aborto spontaneo non si tratta mai.. Perché secondo me, per la società, non è percepito come un vero lutto.. Ma di fatto lo è, per i genitori e soprattutto per le mamme.. Anch’io ho perso una bambina al quinto mese di gravidanza ed è stata durissima.. In quel periodo mi sentivo per esempio dire che “tanto sei giovane ne avrai altri di figli..” oppure peggio ancora ” sai a quante altre donne capita, non sei la sola..” . Queste frasi feriscono perché vanno a sminuire il gran dolore che si prova.. Grazie per avere affrontato l’argomento! Un bacione e ancora auguri!!

  83. Io come ho scritto sopra non ne ho voluti e ora a distanza di anni e non piu’ in eta’ fertile mi sento fare la stessa domanda!! Come mai non ne hai avuti?? Consolati, la stessa domanda la sentirai ancora x tanto tempo!!

  84. Congratulazioni Clio e Claudio 🙂 Il totonome…….appena hai annunciato di aspettare una bimba, ho subito pensato: “Si chiamerà Chloe, me lo sento!”. Un pò perchè Clio, Claudio e Chloe suona proprio bene, un po’ perchè è un nome straniero ma utilizzato molto anche in Italia. Altri due nomi potrebbero essere Emma o Nicole…sempre per il fatto che sono nomi utilizzati sia in Italia che in America! Ad ogni modo, baby-lenticchia, siamo curiose di conoscerti 🙂

  85. Mi dispiace per la tua perdita. Posso capirti indirettamente perché mia madre perse il suo il primo bambino al quarto mese di gravidanza. Anche se sono passati quasi 40 anni e ha avuto altri 3 figli le manca sempre quel bambino mai nato, anche se con il tempo il dolore è diminuito. Ti mando un forte abbraccio.

  86. Ho la tua età e tra 10 anni non mi vedo con marito e pargoli al seguito, mi vedo realizzata lavorativamente e con tanti viaggi sul groppone 🙂
    Questo non significa che non avrò una famiglia, ma semplicemente che si vedrà. Del resto quali certezze abbiamo nella vita? Nessuna.
    Non ascoltare chi ti critica, una vita sola è troppo breve per essere sprecata a seguire convizioni sociali o altrui. Viviamola e basta!

  87. io credo possa chiamarsi Nicole, un nome che adoro, o Emma coma mia figlia che ora ha 9 anni, oppure Martha come volevo chiamare la mia seconda bambina che ancora non arriva 😉 Congratulazioni anche qui e tanti auguri per questo bellissimo viaggio di amore ♥

  88. Nemmeno io ho figli e signoresantissimo sto veramente bene così, il pensiero di rivoluzionare la mia vita per un pargolo, di non poter andare e venire quando e come voglio e fare quello che mi pare mi fa venir l’orticaria. Purtroppo quando lo dico molta gente pensa che sia in diniego e che lo dica soltanto per sentirmi meglio con me stessa, ma che dentro abbia l’inferno. Mi sento rispondere sempre “se avessi figli tuoi non la penseresti così” come combatti una mentalità del genere? Oramai non mi irrito nemmeno più, conosco anche tante donne che la pensano come me, non è che perchè posso fare figli li devo per forza fare e se per alcune persone è un problema amen, non si può accontentare sempre tutti e non si deve vivere a seconda dei desideri degli altri. Conosco anche alcune donne che si sentono in colpa perchè hanno fatto figli cedendo alle pressioni dei famigliari e si sono pentite, si sentono dei mostri perchè se potessero tornare indietro un figlio non lo farebbero, quindi quando mi fanno la domanda rispondo no grazie.

  89. Clio, una sola parola: GRAZIE!
    Grazie per aver condiviso con noi questa notizia meravigliosa, che mi ha emozionata come se fosse stata una di famiglia a comunicarmela! E grazie per tutto il discorso sulle domande inopportune. Vorrei che questo post lo leggessero tutti i miei conoscenti e le persone che incontro a lavoro, che spesso non si rendono conto he una domanda del genere può aprire una voragine di insicurezze, sofferenze e fragilità.
    Detto questo, auguri di vero cuore a te e a Claudio! Siete una famiglia speciale e da luglio la sarete ancora di più! In bocca al lupo per questa nuova avventura! 😉

  90. Intanto…congratulazioni ragazzi!
    Sono d’accordo al 100% con il tuo discorso. I miei genitori (ma un pò chiunque in realtà)mi stanno davvero stressando con la richiesta del nipotino. Spesso da richiesta diventa un ordine e comincia a essere difficile per me restare diplomatica e non rispondere male. Non capiscono che non va chiesto, che loro hanno potuto scegliere di essere genitori ma non possono scegliere di essere nonni. E non capiscono quanto sia poco delicata la domanda, come delicata è la mia situazione che certamente non vado a spiegare loro nei minimi dettagli.
    Vi mando un abbraccio e vi auguro tantissima felicità!

  91. io ho 45 anni ed una sola figlia. Alle cene, pranzi, eventi aziendali la domanda che fanno a me è perchè figlia unica????? Ma dai, sarà triste e sola, almeno un altro tentativo lo potevi fare, dai su su che oramai i figli si fanno anche dopo i 45 anni!!!!!! quindi ragazze….ahimè….non se ne esce! 🙂

  92. Congratulazioni a te a e Claudio! Allora, provo ad indovinare il nome..Julia oppure Emma!?Aspetteremo incuriosite di sapere se qualcuna ha azzeccato!
    Per il resto sono d’accordo con te su ogni parola: la gravidanza (o comunque quando cerchi di averne una) e l’aborto sono cose private e nessuno deve permettersi di urtare la sensibilità di qualcuna facendo domande personali.Quando la mia migliore amica era incinta io ero molto restia a chiederle qualsiasi cosa, forse esagerando per carità! Lei, che non aveva nessun problema (almeno con me) mi chiedeva: ma non vuoi neanche toccarmi la pancia?
    Ecco, vorrei aggiungere questa cosa: ci sono donne a cui non piace che le venga toccata la pancia! Non ho ancora avuto figli, ma io sarò una di quelle. 🙂

  93. Sono davvero contenta per voi.. Io sto affrontando ora una gravidanza extrauterina e come tanti sapranno non può essere portata a termine. Sono così triste perché l’avevo tanto cercata. Nel frattempo sono rimasta sola, col mio dolore e questo ostacolo da superare, ma ne uscirò più forte sicuramente..
    Quando ci provavo e non riuscivo mi capitavano domande e battute poco cortesi, ma non mi sono mai scomposta nr scoraggiata nonostante ne pensassi di ogni. Ad ogni caso morsicarsi la lingua è spesso opera buona..
    In bocca al lupo a te.. E a me.. Un bacio

  94. Intanto, tantissime congratulazioni a te e Claudio…perché, insomma, è un po’ anche merito suo, dai!! Ahah!! Secondo me la piccolina si chiamerà Emma! La butto lì!
    Comunque purtroppo viviamo in una società in cui si pensa ancora che una donna senza figli sia incompleta. Niente di più sbagliato! Ho quasi 27 anni e, avendo una relazione stabile da un po’ di anni, mi sento già chiedere quando penso di sposarmi e metter su famiglia. Quando in realtà, per me, la famiglia può essere benissimo composta solo da 2 persone! Soprattutto, sono piuttosto convinta di non volere figli né ora né mai. I bambini mi piacciono, ma (quantomeno adesso) non sento l’esigenza di averne di miei. E forse non la sentirò mai! Eppure se lo dico in giro, vengo guardata come un alieno, in primis da mia mamma, purtroppo, la quale continua a ripetermi che senza figli sono destinata a rimanere triste e sola, con una vita vuota. E non c’è modo di farle capire che non è assolutamente così!
    Quello che hai affrontato è dunque un argomento che mi sta molto a cuore… Tra l’altro io non mi sono mai sognata di fare domande del genere a nessuno! Come dici tu, è un argomento molto delicato e privato!
    Comunque, in fondo, chi può sapere cosa gli riserva il futuro? Magari tra 10 anni avrò una casa piena di bambini e sarò felicissima di averlo fatto…o magari no, e sarò felicissima ugualmente!
    A te di nuovo tanti auguri e che tutto vada per il meglio!! 🙂

  95. Auguri!!!! se ti avessi quì davanti a me ti abbraccerei talmente forte per farti capire quanto sono felice e contenta per te e per Claudio! e mi sento pure un pò cretina perchè pur non conoscendoti di persona sono quì che scrivo il mio pensiero con le lacrime agli occhi e sono felice per voi come lo si è per una persona di famiglia! un abbraccio ed un bacione a voi due, ops voi tre! <3 :*

  96. “Vedrai che quando non ne potrai piu’ avere te ne pentirai amaramente”…questa frase mi risuona ancora in testa tanto l’ho sentita…ma quando mai??? Sto benissimo cosi’! Diverse persone con questa frase e con determinati sguardi hanno cercato di farmi sentire un mostro, una strega cattiva, ma a me veniva solo da ridere…e x quanto riguarda le donne che hanno figli, anchio ho conosciuto una donna anni fa, che senza troppi giri di parole mi ha detto che mi invidiava perche’ lei si era pentita di averne fatte due…pressioni, o altro non saprei…

  97. si si anche questa! “Quando sarai vecchia non avrai nessuno!” hahha oramai le abbiamo sentite tutte. Che ti devo dire …

  98. congratulazioni e complimenti perchè hai scritto cose giustissime.
    da mamma di due bimbi piccoli, l’unico consiglio che mi sento di darti, finchè la pancia lo permette è…DORMI!!! dopo sarà difficile riposare bene. e anche la tua pelle ne trarrà giovamento

  99. Quindi si fanno i figli x avere dei badanti da vecchi secondo queste persone?? Li odio anch’io quelli che dicono cosi!! E purtroppo ce ne sono tanti che pensano e sentenziano giudizi sulla vita degli altri!!

  100. Auguroni!!!! Anche noi abbiamo avuto un po’ di difficoltà ad avere la nostra bimba…ma ora…solo felicità!! Quella che presto proverete anche voi. Un abbraccio!

  101. Innanzitutto congratulazioni Clio!E poi voglio dirti grazie perché finalmente una donna che vede l’essere childfree come qualcosa di normale,senza puntare il dito,sminuire ed accusare delle peggiori mostruosità.Grazie di Cuore ancora tanta tanta felicità.

  102. Cara Clio, Congratulazioni di cuore a te e a Claudio. Purtroppo, noi donne in quanto potenziali mamme siamo e rimarremo per sempre nel mirino di tutti quelli che, per motivi anche molto diversi tra loro, si impicciano e si intrufolano in un privato che non è loro con commenti e domande a sproposito. Addirittura ci sono dei geni che si permettono anche di dare aria ai denti sparando frasi tipo “sei sicura che aver avuto un figlio sia stata una buona idea”… oppure “guarda, il bimbo è nato con dei problemi, poteva anche non averlo magari”… giuro che ho assistito a scene del genere e c’è da rimanere senza parole. Ahinoi, alcuni esseri umani arrivano fin lì.

  103. Congratulazioni Clio! E anche a Claudiettis!. Per quanto riguarda le domande scomode.. io sono tra quelle che avrebbe voluto tantissimo un figlio.. ma nonostante 10 anni di cure pesantissime ahimè non è arrivato.. e ogni volta rimanevo male quando qualcuno mi chiedeva perché non avessi ancora un figlio….o perché non lo adottassi… e siccome a me dava un fastidio enorme, non mi sono mai permessa di fare la stessa domanda a qualche amica o conoscente..! Per quanto riguarda il nome potrebbe essere Julia, o Emma, ma potrebbe avere come iniziale la “C” come Clio e Claudio !

  104. Eheh ti capisco, 23 anni io 28 lui e stiamo insieme da diverso tempo. Già da qualche anno la battutina arriva “non è ora di sistemarvi?” “quando fate dei bambini?”. Che nervi, a parte che io sto ancora studiando e poi istinto materno a zero per ora! Se si facessero tutti i fatti loro sarebbe meglio 😀

  105. Mi dispiace tantissimo…però mordersi la lingua no, rispondi e falli sentire in colpa, la gente deve capire quanto è insensibile e maleducata.
    Un abbraccio grande grande ❤

  106. Ciao Clio e ancora auguroni a te e Claudio. La mia domanda ( per te ma anche per le altre mamme/gravide) come siete riuscite a sopravvivere agli stravolgimenti ormonali della gravidanza? Ovvero: avevo un cuoio capelluto secco che è diventato grasso con forfora, pelle normale-secca che è diventata mista acneica. Per di più nulla sembra funzionare e la mia pelle ha creato una”barriera” anti prodotti su…tutto!! Grazie mille e in bocca al lupo a tutte le gravide come noi!!!

  107. Ti capisco. Pare che passati i 25 anni diventi la domanda di rito…. Io ho 26 anni, laureata 2anni e da allora lavoro.. per me i figli sono una prospettiva a medio -lungo termine (cioè non prevedo di averne per almeno 7_8 anni, e poi magari potrei anche non volerne proprio). Tutti mi dicono: sbrigati a sistemarti e a fare figli finché sei giovane (sopra i trenta si è vecchi???), a 35 anni sarai vecchia per il primo figlio. Io sai come rispondo: ‘ammiro chi fa la scelta di avere figli a 25 anni, maora come ora lavoro solo da due anni, sicuramente perderei il lavoro se rimanessi ora incinta ed il mio lavoro mi piace, ci ho investito 5anni di studi’. Ma a questa risposta molte donne mi guardano come se fossi il mostro che preferisce il lavoro (ingegnere poi, un lavoro da uomo poi, che orrore!) al l’unica vera cosa che rende una donna realizzata. Un giorno di questi qualcuno si beccherà un grosso vaffa.. donne, ce la svecchiamo un po’ questa mentalità eh?

  108. Prima di tutto… congratulazioni!!! Tantissimi auguri per quella che sarà un’avventura pazzesca! Secondo me il nome sarà… Mmm… Butto un Caroline, da abbreviare in Carrie 😉
    e come ti hanno gia detto altre ragazze, essendo mamma di una peste di 9 mesi, dormi, dormi il piu possibile! ;*

  109. Qualcuno di loro si è addirittura permesso di fare commenti sulla mia iscrizione all’università, avrei fatto aspettare troppo il mio ragazzo. Ma ci rendiamo conto? Dovrei volermi sposare o avere figli per forza. Davvero la gente ha la segatura in testa, figurati se si fanno i fatti loro..

  110. Mi sono commossa con te ieri durante il video su Youtube ed è stato come sentirlo da un’amica…perché questo sei diventata per tutte noi…
    Io condivido in pieno ciò che hai scritto e pensa che io vivo questo problema in maniera un po’ diversa. Ho 27 anni e da sempre ho voluto un figlio,è l’ unica cosa di cui sono sempre stata certa..ma per il mondo moderno dovrei puntare alla carriera “hai un lavoro perche non aspetti ancora un po?” “sei ancora giovane vivi la vita” etc… Le pressioni del mondo mi hanno convinta a aspettare ma ogni giorno sento la mancanza dell’unico traguardo che veramente mi interesserebbe raggiungere… MAI GIUDICARE LE SCELTE DEGLI ALTRI

    Infine auguroni a te e Claudio per questo momento e per il ClioMakeupLab… Ve lo meritate tutto!

  111. Tanti tantissimi auguri Clio e Claudio!! Per quanto riguarda le domande scomode.. Io ho 24 anni, sto con il mio ragazzo da 8 anni, e la domanda “a quando un bambino?” mi é già stata fatta parecchie volte! Amici ancora no per fortuna ma parenti si, e pure vicini di casa!! Purtroppo non ci si fa niente.. E so che più avanti andiamo e più sarà frequente sentirselo dire! Rispondo sempre che il progetto c é, e con una battuta taglio il discorso. Ancora tante congratulazioni, vogliamo aggiornamenti! 🙂

  112. Ciao Clio! Sapere di questa tua notizia mi ha trasmesso una grande gioia per una serie di motivi. Il primo è che anch’io aspetto una bimba, proprio come te ho appena superato la metà della gravidanza e sono veneta anch’io! Quindi saperlo è stato come condividere qualcosa di meraviglioso con un’amica.

    Purtroppo, anch’io ho sperimentato la fase di “ma quand’è che fai un figlio?”, una fase che mi ha ferito nel profondo. Ho quasi 29 anni, sono laureata e ho un bel lavoro. Ho aspettato “il momento giusto” sia per sposarmi che per cercare dei figli. Nel 2016, il giorno del nostro primo anniversario, ho scoperto che il bambino che aspettavamo, anche se da solo qualche settimana, non c’era più. Ero felicissima di essere finalmente incinta: dopo aver raggiunto diverse soddisfazioni a livello personale e professionale sentivo di poter finalmente tirare fuori dal cassetto il sogno di poter diventare mamma. L’anno scorso questo sogno si è infranto ancor prima di poter accarezzare l’idea. Sono caduta in un baratro durato fortunatamente pochi mesi, grazie all’aiuto di familiari e professionisti: un esaurimento nervoso e crisi depressive hanno offuscato la mia vita, io che mi ritenevo la persona più “normale”, solare e ottimista del mondo, non sorridevo più. Ogni “ma quand’è che fai un bambino?” era una coltellata in pieno petto in quei mesi.

    Proprio quando pensavo di aver toccato il fondo ho saputo di essere incinta di nuovo. Ho vissuto i primi mesi nel terrore: ogni doloretto nel basso ventre, ogni perditina, ogni evento della vita quotidiana mi faceva tremare le gambe. Ho fatto la datazione della gravidanza a dicembre, dopo aver avuto delle piccole perdite. Pensavo che nello schermo avrei visto un puntolino fermo e privo di vita, e invece, al centro di questo puntolino pulsava un cuore forte e tenace. È stato uno dei momenti più belli della mia vita, il secondo è stato al terzo mese, quando abbiamo saputo che la gravidanza stava procedendo benone. Immaginerai la nostra felicità quando, ormai al quinto, abbiamo saputo che tutto procedeva alla grande e che era in arrivo una meravigliosa bimba, i cui lineamenti ci hanno già fatti innamorare.

    Adesso attendiamo con ansia l’estate, fine luglio, proprio come te! Non vediamo l’ora e ogni giorno il pensiero più forte è che stia andando tutto bene e che proceda bene, sempre!

    Grazie per il tuo video e per il tuo post, hai toccato tasti che ho vissuto in prima persona e che non ho condiviso quasi con nessuno perché il dolore era troppo grande.

    Quando penso alla mia gravidanza, mi piace evocare la frase del cartone animato Mulan: “Il fiore che sboccia nelle avversità è il più raro e il più bello di tutti”. È proprio questo la bimba che sto aspettando: un fiore meraviglioso, sbocciato quando tutto sembrava nero.

    Ho scritto un post lunghissimo ma spero che lo leggerai. Sappi che in Italia, non lontanissima da dove abitavi tu, c’è una ragazza che sta facendo gli stessi tuoi passi! Ti auguro ogni bene e che tutto vada a gonfie vele!

    Facci sapere come procede, e soprattutto la tua beauty routine, adesso che il tuo corpo sta cambiando (soprattutto per le malefiche smagliature!). Sono anche curiosa di sapere se hai già fatto qualche scelta: es. cosa ne pensi del babywearing? hai già acquistato il trio? stai già allestendo casa in vista dell’arrivo o, come me, aspetterai ancora qualche tempo?

    Un abbraccio forte,
    Giulia

  113. Clio è fantastico!!!! Sono felicissima per voi, ti seguo giornalmente quindi sembra quasi che una delle mie amiche sia in gravidanza. A dirla bene ben 2 delle mie amiche sono in dolce-attesa..:).
    Un’altra cosa che mi rende felice è sapere che avrai la Bimba in America, anche io vivo negli States (Indianapolis) con mio marito Denver e un giorno, spero, anche noi avremo un Baby negli USA!! Quindi so che ad alcune magari non interessa ma sarebbe fantastico se potessi condividere con noi qualcosa riguardante la gravidanza!!! Con Affetto!! Melissa!!

  114. Che super notizia!!! Tanti tanti tanti auguri: è l’avventura più sconvolgente e meravigliosa che possa esistere e la cosa più pazzesca e che te ne rendi conto ogni giorno di più! E condivido moltissimo il tuo pensiero…forse perchè la mia esperienza è stata simile alla tua. Oggi, dopo quasi 2 anni con il nostro Ninin, posso dire che la grande pesantezza vissuta si sia trasformata in una sola cosa: felicità! E amore.
    Buona nuova vita!!!!! E’ vero, è spaventoso, ma quando vuoi un cucciolo nella tua vita…è l’esperienza più bella che si possa immaginare 🙂 Un bacione grande!!!
    Barbara

  115. Ciao Clio, congratulazioni di cuore, per me sei come una di famiglia tanto che…ho pianto dall’inizio alla fine del tuo video!! Per me diventare mamma è stata la gioia più grande della mia vita, mi sono realizzata nella maternità pur avendo una vita personale e lavorativa ricca. E riguardo al nome non so perchè ma ho la sensazione che la chiamerai come la mia primogenita, la mia vita: Zoe! Auguroni cara!

  116. Ciao Giulia e congratulazioni anche a te ❤️. Sto lavorando ad un post dove risponderò alle domande più ricorrenti che mi state rivolgendo, mentre per gli acquisti farò un video! Bacio!

  117. Mi dispiace tanto e sentiti libera di rispondere a tono a quelle persone maleducate e insensibili che non capiscono il tuo dolore…forza e coraggio…un abbraccio

  118. Ciao Clio ti seguo silenziosa dagli esordi su Youtube ma solo ora, dopo questo fantastico annuncio, ho deciso di commentare! Congratulazioni a te e a Claudio, sono felicissima per voi! Sarà assurdo ma per me sei come una cara vecchia amica!
    Mi sento particolarmente coinvolta dall’argomento perché finalmente ora anche noi siamo in dolce attesa! Mi sono sentita rivolgere tante volte “la domanda” e per me era doloroso perchè nel mio caso era il mio compagno a non sentirsi pronto per matrimonio e figli…ora almeno sui figli abbiamo rimediato e ne siamo entrambi molto felici!
    Io ho 34 anni e sono alla 20esima settimana e come te sto affrontando tante cose nuove che mi entusiasmano e mi spaventano allo stesso tempo, qualsiasi cosa vorrai condividere sul tuo percorso mi sarà di conforto!
    Ho ancora qualche difficoltà a mostrare il pancione con orgoglio…ho sempre avuto la pancetta e per me è una cosa da nascondere! Sto lottando contro la pelle del viso che è diventata ancora più secca e piena di brufoletti (ma in gravidanza non si dovrebbe diventare più belle?!), sto cercando di evitare l’aumento delle smagliature, mi sento tanto impreparata su qualsiasi fronte e questo mi provoca un po di ansia…ma ogni ecografia è un’emozione che ripaga qualsiasi “sofferenza”!
    A giorni scopriremo il sesso del nostro piccoletto così finalmente potremmo decidere il nome!
    Sarò ben felice di ascoltare la tua esperienza, anche sugli aspetti più banali della gravidanza, inboccallupo!!

  119. Pienamente d’accordo con quanto hai scritto. Tanti auguri per la bimba! Sul momento ho pensato anche io ad Emma, ma poi parlavi di lenticchie…la chiamerai mica Lentil? Ho letto che è piuttosto comune negli ultimi anni negli U.S.A. 😀

  120. Per il nome … ricordo che tempo fa dicesti che ti piaceva il nome EMMA …ma non so … hai detto che è un nome americano ma facile da pronunciare e scrivere in italiano…mmmm………..mm……mmmm…. ok aspetto LUGLIO!!! HIHIHI

  121. È un dolore terribile, ingiusto.
    Nessuno dovrebbe permettersi di fare commenti stupidi.
    In bocca al lupo, e un abbraccio, forte forte.

  122. Oltre alle congratulazioni, oltre a dirti che vivrai delle emozioni che non si possono spiegare, oltre al fatto che il discorso sulle domande indelicate è giustissimo, (io ho cercato per 9 mesi la mia Allegra e ho preferito non farne mistero per reagire con un sorriso e far sentire la persona un po’ in colpa per aver fatto la domanda), ti voglio dare un consiglio fondamentale per la bellezza USA OLI CREME TUTTO QUELLO CHE PUOI PER LE SMAGLIATURE, di punto in bianco compaiono, a me a 26 settimane, da un giorno all’altro anche se usavo un paio di volte a settimana l’olio di mandorle senza grande impegno, e adesso sembro freddy Kruger, quindi tu che sei brava con la skin care concentrati sulla pancia più che puoi. E poi ovviamente scegli bene i prodotti per la cura della pelle della bimba, si pensa che essendo per i baby siano controllati e invece trovi creme viso piene di paraffina e sulla pelle dei bimbi anche no. Per il resto goditela perché la gravidanza per me almeno è stato un momento fantastico e intimo tra me e mia figlia che ormai ha 6 mesi. Un abbraccio immenso e buon divertimento!

  123. Nooooooooooo che bello Clio sono tanto tanto tanto contenta per voi!
    Tutto quello che dici è vero… domande come:
    -“ma non hai ancora un bimbo?”
    -“guarda che non vengono subito!”
    -“ma cosa aspetti a fare un bambino”
    sono all’ordine del giorno… non riesco a capire l’invadenza della gente… io non ho mai fatto una domanda simile NEMMENO ALLE MIE MIGLIORI AMICHE! Assurdo…
    Io purtroppo ho perso il mio baby un mese fa, però non mi scoraggio assolutamente! So che può succedere, non pensavo che succedesse a me ma ovviamente è sempre così no? Adesso mi rimetto in pista e non mi butto giù, bisogna essere positive e felici per avere un bimbo no?
    Forza Clio!!! Che bello! Sono felicissima per te!

  124. Clio, congratulazioni!!!! Anche io aspetto una bimba <3 e sono appena entrata nella 28ma settimana e sai una cosa?!?! Anche noi la chiamiamo Lenticchia!!! Ehehe!!! 😀
    Anche noi, in merito alla scelta del nome, siamo stati influenzati da parenti amici: troppo corto, troppo lungo, troppo da "signora" (?), è brutto… QUindi abbiamo deciso di non dire più niente a nessuno e tenercelo per noi! Ma ancora non siamo sicuri… Per me qualsiasi post o video tu voglia fare per questo magico periodo va benissimo, non vedo l'ora!!! Bacioni!! :*

  125. mmm no so, questo post ha un tono che non mi piace, come se volesse essere una lezione di vita, come se ci sia qualcosa di giusto o sbagliato in assoluto (ma allora non si poteva dirlo prima che dava fastidio?). Nonostante condivida alcune affermazioni, penso che forse sia meglio parlare di come certe situazioni si vivano personalmente. C’è infatti chi vive serenamente il fatto di avere o non avere figli e ne parla senza problemi, c’è chi testimonia l’esperienza di non poterne avere o di averli persi, dando coraggio ad altre persone (anzi invece di far vedere babyhaul, sarebbe molto utile condividere come hai vissuto le tue difficoltà, se hai voglia). Penso che sta nella delicatezza e discrezione degli altri fare domande, magari si può far notare, ma la ramanzina ora non mi piace tanto (anche se non mi sento chiamata in causa e si dicano cose sensate). Tanti auguri e congratulazioni! ps. ma il secondo? (no scherzo, dai!)

  126. Cara Clio… sono felicissima per te. Ti auguro ogni bene. Avrei tante cose da dirti.. tantissime. Sento di conoscerti (che parolone) naturalmente tra le virgolette. Avrei tante, anzi tantissime cose da dirti, ma non scritte qui. Non mi sembra nè il posto, le il caso.
    Io sono per scelta childenfree… e finalmente qualcuno che dice che non ci si deve sentire donne a metà, infatti sto bene così come sono.
    Solo un consiglio. Tieni un poco per te di riservatezza. Te l’avevo già scritto tanto tempo fa in un post. La vita privata si chiama privata perchè è così che deve essere.
    Un abbraccio sincero!

  127. Clio innanzitutto congratulazioni!!!! sono così felice per te, è una notizia fantastica! sia leggendo questo post che vedendo il video mi sono commossa tantissimo, ero una valle di lacrime (ed ecco che ora ricominciano a scendere XD). nonostante tutti gli annunci di gravidanza anche di persone celebri in tutto il mondo, l’unica che ha avuto un impatto così forte su di me è la tua. sarà che ti seguo dall’inizio, da quando ero ancora una ragazzina il cui unico trucco consisteva nella matita nera, che mi hai accompagnata in tutti questi anni alla scoperta di un mondo fantastico, sarà la tua gioia, la tua forza, la tua passione che trasmetti in tutto quello che fai, il fatto che ti veda un po’ come una sorella maggiore, un esempio da seguire… fatto sta, che sono veramente contenta per te! sarà un altro viaggio fantastico e per questo ti auguro con tutto il mio cuore tutto il bene per te e la tua bambina, perchè lo meriti veramente! e grazie per tutto quello che hai fatto e fai per noi 🙂

  128. Congratulazioni! Viviti questo bel momento e ascolta solo te stessa! Io ho un figlio che ha appena compiuto 6 anni e lo sai? Tutti continuano a chiedermi: “Perché non ne fai un altro visto quanto è bello il primo?” questo per dirti che non c’è mai fine!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Pazienza: le mamme devono averne tanta 😉 😀 Baci multipli 🙂

  129. Grazie di vero cuore! <3
    Ah, aggiungo una domanda che non so se ti è già stata fatta (anche se immagino di sì). Stai comprando molti abiti premaman? Se sì, ci suggeriresti i siti da cui fai acquisti? Grazie, di nuovo augurissimi!

  130. Clio, ormai sei come Gerry Scotti, sei entrata nelle nostre case e tutte noi ti vediamo come un’amica e quindi siamo tutte felicissime per te! =)
    Nel video e nelle foto sei raggiante e, come sempre anche se sei un personaggio pubblico, rimani vera in tutto quello che fai e questo è apprezzatissimo!
    La foto con le donne della famiglia poi è fantastica! <3
    Ti faccio anche io le congratulazioni e ti auguro tanta felicità in questa nuova avventura. Tra qualche annetto (un bel po') ci farai i tutorial su di lei tipo: "trucco per sembrare più grande" XD ahahah scherzo.
    PS: Come nome mi viene in mente Ariel, non so perché!

  131. Carissimi Clio e Claudio rinnovo gli auguri e tanta tantissima felicità!

    D’accordissimo sul post! L’indelicatezza, anche in buona fede, resta comunque indelicatezza; le parole possono causare dolore, pensieri spiacevoli e angoscia quanto i fatti…

  132. Toto nome? Io voto per Ruby o Robin 😉 Anche se forse potreste optare per uno che inizi per C…Chissà! Condivido al 100% il tuo pensiero sulle domande innopportune. Dico che, almeno tra noi donne, dovremmo essere più attente e sensibili a queste tematiche, e soprattutto più solidali!!! Ce la faremo mai? Baci al grande Claudiettis, me lo immagino già papino supercoccolo.

  133. Tantissimi auguri Clio e Claudio!
    Sono molto felice per voi, soprattutto per la gioia sincera che sprigioni quando parli di questa nuova avventura, vuol dire che sei veramente felice e si vede.
    Ti ringrazio anche per aver affrontato la questione delle domande indiscrete, purtroppo è una cosa che spesso si fa in buona fede, ma per chi riceve la domanda può essere fastidioso. Io sono ancora nelle prima fase, sposata da quasi 2 anni e niente figli, semplicemente perché al momento non ne sento il desiderio. Prima o poi verranno, so di volerne nella mia vita, ma non adesso, mi sento ancora troppo giovane (ho 28 anni). Mi capita molto spesso però che la gente mi chieda “ma come mai ancora niente?? Dai fammi un nipotino….”.
    Nel mio caso si tratta di una scelta, quindi non posso di certo offendermi se questa mi viene contestata, ma non nascondo che l’invadenza su un argomento così personale mi infastidisce non poco.
    Non oso immaginare la sofferenza che si provi quando invece si desidera averne e non si riesce, il modo perfetto per girare il coltello nella piaga….
    Grazie per averne parlato, tu che sei un personaggio pubblico hai la possibilità di farti ascoltare da tante persone, che magari grazie al tuo messaggio ci penseranno su 2 volte prima di chiedere ed eviteranno ulteriori imbarazzi a qualcuno! Sei sempre stata una persona sincera e genuina, ed è la cosa che più apprezzo in te 🙂
    Comunque sia, basta discorsi tristi… ancora tanti auguri e un gigante bocca al lupo!
    P.S. dei post sulla beauty routine e il fitness in gravidanza mi interesserebbero moltissimo 😉

  134. Ciao Clio, le tue parole dovrebbero circolare negli spot pubblicitari.. anch’io mi ritrovo da diversi anni con questo disagio..non riesco ad avere figli, ma quella domanda non manca mai….giusto una curiosità…ma si può prendere l’aereo durante la gravidanza?? io sapevo che è sconsigliato

  135. Parole sante clio!!!, io vorrei sapere tutto di come la tua pelle è cambiata (se è successo)co dei prodotti a cui non avresti mai dedicato un minuto ma che in gravidanza stai trovando utili!

  136. Cara Clio ci sono passata pure io, appena sposata non facevano che chiedermi: a quando l’erede? Poi quando è nato mio figlio sono ripartite con : Ora ci vuole il secondo!!! -_-
    Io mai mi permetterei di fare domande così delicate, ma molta gente apre la bocca prima di connettere il cervello, pensa che ora hanno iniziato con mio figlio: Ma quando ti sposi? Eh ma ha l’età giusta per un figlio!!! E così via!!!! L’unica cosa da fare è fregarsene e se insistono mettere da parte l’educazione e rispondere a tono!!
    Pure io avrei voluto far nascere mio figlio in America, un anchor baby, ma la cosa si faceva troppo dispendiosa e ho rinunciato!!
    Stai tranquilla, goditi la gravidanza e la tua piccolina, gli anni scappano veloci e te la ritroverai grande in un baleno, avrai ansie, dubbi e paure, ma tutto passa. Sono passati tanti anni ma la mia gravidanza e il parto sono uno dei ricordi più belli che conservo!!
    Pure io ero da sola, giovanissima ma è andato tutto alla grande, l’esperienza si fa sul campo!!
    Augurissimiiiiiiiiiiiiiii!!! 🙂

  137. Tanti auguri Clio!..anche io ti seguo da parecchi anni e sono felice per te.
    Alle tue parole, aggiungo solo la categoria di donne che vorrebbero figli, ma il compagno no. Ed è la categoria forse peggiore, perchè sei ad un bivio e devi fare una scelta che, per quale sia, è sempre durissima e difficile.
    E ti cambia dentro.

  138. Congratulazioni!!!! 😀
    Grazie per aver suggerito a chi non ci ha mai riflettuto che certe domande possono far male anche se fatte in buona fede. Mi è capitato molto spesso visto che ho superato i 30 e non ho figli…
    Sarebbe bello sapere nei prossimi post come hai vissuto la gravidanza dal punto di vista beauyt, credo che aiuterebbe molte mamme 😀
    E per il toto nome io direi EMMA (anche se non è proprio americano!)! In ogni caso sarà sicuramente graziosa come Emma Stone, Emma Roberts ed Emma Watson! 😀

  139. Questo post mi ha fatto stare un po’ meglio. Prima di tutto perché sono felicissima per te e Claudio, e poi perché ancora una volta mi ha fatto sentire meno sola. Quando vago nei make up store cercando l’illuminante perfetto o racconto alle amiche della mia passione e quasi nessuna capisce, ritrovo spunti e riflessioni in questo blog e posso condividere il mondo “non superficiale” del make up con tante persone “virtuali”.
    Per l’argomento più profondo trattato qui mi rendo conto che la reazione è la medesima….Non mi sento sola. Concordo in tutto ciò che hai esposto e ti ringrazio per aver dato voce a dei sentimenti che spesso vengono denigrati a causa dei pregiudizi. Quando qualcuno mi rivolgerà la solita domanda o, peggio, quando verrò giudicata e criticata (perché ci sono anche persone malvagie che godono nel far soffrire gli altri), mi sentirò meno sola perché penserò che ci sono persone con ancora un po’ di educazione, rispetto e soprattutto sensibilità.

  140. Ti capisco, “ma quando vi sposate?”, “ma li fate dei bambini”, “ma state insieme da tanto ormai…” sono quelle domande che io sopporto solo se le fa mia nonna, che è più scusabile per via della mentalità d’altri tempi. Poi dal suo lato della famiglia si sono sposate tutte giovanissime e hanno fatto bambini subito, vabbè, sono scelte. Ma i parenti che vedi tre volte l’anno e non sanno che altro dirti se non quello sono un po’ una tristezza. Prima ti chiedevano dove vai a scuola, adesso se ti sposi. Io so già di volermi sposare, ma assolutamente non adesso, che il mio ragazzo lavora e io sto ancora studiando per l’abilitazione, perché voglio avere almeno una parvenza di lavoro prima di andare a vivere insieme. E sui bambini siamo d’accordo che non ne vorremo per qualche anno. Mia cugina invece, che ha dieci anni più di me, li voleva eccome ma non ci riusciva e ha avuto diversi aborti spontanei nei primi mesi (adesso tra parentesi hanno un maschietto, nato quest’estate). I parenti stretti lo sapevano, ma gli altri no, e vi lascio immaginare la felicità quando uscivano certe domande…
    PS ovviamente ancora auguroni! 🙂

  141. Auguri di cuore Clio. Anche io sono alla 23 settimana, anche io aspetto una bimba e il suo papa’ si chiama Claudio (e’ un altro tranquilla!). dacci un po’ di dritte su makeup in gravidanza e cura del corpo che serve piu’ che mai! Un abbraccio e ancora auguri!

  142. Congratulazioni Clio, dai tuo occhi e dal tuo sorriso si capisce cos’è la felicità! Condivido pienamente il tuo pensiero e credo che alcune persone non abbiano la sensibilità di evitare certe domande perché forse per loro è stato tutto facile e non sanno che concepire un figlio non è così matematico come si pensa.
    Al di là di questo vorrei proprio che ci raccontassi la tua esperienza prima della gravidanza, come hai affrontato le difficoltà e se c’è stato qualcosa che ti ha davvero aiutato..così magari il tuo racconto può dare speranza e conforto a molte ragazze che sono in attesa della cicogna!

  143. Clio, anzitutto ti dico che sei sempre più bella, vederti così raggiante mi ha resa davvero felice. Hai toccato un argomento molto delicato per me, dato che io non desidero avere figli e spesso mi sento sotto pressione per questa scelta. Ho solo 24 anni e vado ancora all’università, ma nonostante questo la gente ha già iniziato a farmi pressioni sul “quando ti sposi – quando fai figli”. So che la situazione andrà peggiorando di anno in anno, a meno che io non cambi idea. Spero davvero di cambiare idea, perché ora come ora mi sento in colpa per il non volerne, il che è assolutamente sbagliato! Condividerò questo tuo pensiero con tutte le persone che potrò raggiungere, così che tutti (si spera) abbiano l’occasione di riflettere prima di fare domande così inopportune. La mia vita, le nostre vite, non sono affari di nessuno se non nostri.

    Passo ai consigli: da quando ero ragazzina utilizzo sul seno un’ottima crema anti-smagliature della Rilastil, è specifica per la loro prevenzione. https://uploads.disquscdn.com/images/9991ee330256f922793ce56d58af054c2d6607eede70e757e12b7b48446a6670.png
    Si tratta di una tradizione di famiglia, perché mia mamma la usava quando era incinta di me. Non ha nemmeno una smagliatura sulla pancia (e io pesavo 4 kg quando sono nata, considera che lei è alta meno di 1.60)! Anche per me ha funzionato benissimo. La metto dopo la doccia, idrata molto bene ed elasticizza tantissimo la pelle. Te la raccomando assolutamente.

    In bocca al lupo Clio, sarai una mamma favolosa.

  144. Vediamo, un nome americano ma che sia facile da pronunciare anche in Italia..per rimanere in tema “vegetali”, secondo me si chiamerà GINGER!!!

  145. Ciao Clio è la prima volta che commento sul tuo blog anche se ti seguo da diversi anni… innanzitutto congratulazioni e tantissimi auguri! Riguardo alle domande/ai commenti indiscreti su “perché non fai un figlio? ma il secondo? ma il terzo? ora ci vuole il maschio?” eccetera ti assicuro che la gente non perde mai occasione di farsi i fatti suoi e sembra lo sport nazionale convincere gli altri a prolificare…. sarà una cosa innata per mandare avanti la specie chissà!!! IO ho tre maschi e indovina un po’ se non mi chiedono quando farò la femmina??? Detto ciò goditi quest’esperienza, questa bimba che cresce dentro di te e con te… anzi con voi… sono mesi speciali, mesi che ti mancheranno dopo <3 perché ogni momento speso con i nostri bimbi è speciale e di un'immensa dolcezza! Io al secondo bimbo ho scoperto la genitorialità ad alto contatto e il babywearing e ho adorato questa scoperta…. conosci già? Cmq sono curiosa di sapere cosa stai leggendo, come ti stai preparando a conoscere Baby Lenticchia 😀 un grande abbraccio e ancora auguri!!!

  146. Grazie Clio, condivido in pieno quello che dici riguardo alla domanda “ma quando farai un figlio?”. Detto da una donna in gravidanza, inoltre, vale ancora di più. Grazie ancora e super auguri a te e Claudio 🙂

  147. Un grande grande grande abbraccio alla futura mamma Clio! ❤
    Mi sono emozionata vedendo il tuo video su YouTube ieri, il tuo essere così spontanea e solare è il motivo per cui tante ragazze, donne, mamme, signore e signorine ti seguono!
    Clio ti voglio ringraziare oltre che per avermi strappato un sorriso in giornate per me molto buie, anche per aver parlato di un argomento di cui di solito non si parla, la pressione che ti mette la società su quelli che dovrebbero essere i nostri “obiettivi”, la laurea, il matrimonio, i figli, il secondo figlio.
    Anch’io sto passando il periodo della fatidica domanda: “Quando fate un figlio?” dopo 7 mesi dal matrimonio.
    Mi stupisce poi che a chiedermelo non sono solo le persone di una certa età, che per motivi culturali sarebbero anche legittimate, ma soprattutto persone giovani in particolare quelle pseudo false amiche che ti si chiedono come mai ancora non hai procreato. Mi ha sempre dato molto fastidio questo genere di domande ma adesso che purtroppo ho perso un bambino alla decima settimana di gravidanza, queste domande mi DEVASTANO. Mi fanno sentire più vuota e sola di quello che mi sento.
    Perché stiamo sempre a giudicare la vita degli altri quando in realtà non sappiamo un cavolo della vita degli altri? Perché non diamo rispetto all’ intimità delle persone nei loro rapporti personali?
    Grazie Clio anche per aver parlato di quel triste episodio che ti è accaduto prima di Natale, spero tanto di risollevarmi come hai fatto tu. Anche se adesso che è appena successo è durissima.
    E tani tanti tanti tanti auguri a te e Claudio per la vostra Babylenticchia, la felicità che trasmette il tuo viso dolcissimo passa oltre il monitor. E ti illumina meglio di qualsiasi illuminante credimi!!!
    È il primo post che scrivo, è troppo lungo lo so, scusate se vi ho annoiato.
    E se te Clio mai lo leggerai ti mando un abbraccio forte forte. In questo momento mi sei stata più amica tu che nemmeno mi conosci che tante persone vicine a me.
    Un bacio a tutte le mamma speciali.

  148. Clio, prima di tutto TANTISSIMI AUGURI!
    Personalmente ho amato molto questo post (notiziona a parte), soprattutto per come hai trattato l’argomento della domanda da NON fare…
    E’ un tema che mi sta molto a cuore ed è una delle domande che mi fa inca***re di più in assoluto, tanto che mi dava fastidio anche quando la leggevo (fin troppo spesso) tra i commenti scritti a te.

    Io ho quasi 27 anni e sto col mio ragazzo da tanto e conviviamo da quasi 4 anni… Non ti dico in quanti mi fanno questa domanda!! Dai parenti di lui (vabbè, passi, lo dicono “quasi” scherzando), agli amici che magari hanno già figli (in primis la mia migliore amica, che sfortunatamente è la compagna del migliore amico del mio fidanzato) ai quali ovviamente ho già spiegato le nostre “ragioni” e anche che non devono più chiedermelo, a semplici conoscenti… Questi ultimi soprattutto mi mandano in bestia, perché:
    1) E’ una delle cose più personali che tu possa chiedere, io mi vergognerei a chiederlo a un semplice conoscente.
    2) Ci possono essere dietro mille problemi che nessuno vorrebbe “giustificare” pubblicamente: problemi legati alla coppia, liti, uno vuole un figlio l’altro no, uno dei due è sterile, ha problemi di salute, di lavoro, il figlio non arriva, ci sono stati aborti o altri fatti dolorosi.
    3) Devo venirti a dire che a 27 anni a malapena riesco a mantenermi da sola? Che se arriva un imprevisto, una spesa straordinaria, un problema medico -analisi, visite ecc…- a malapena riuscirei a cavarmela da sola? Poi rispondi così e ti dicono che tanto i figli “non costano”, “dove si mangia in due si mangia in 3” ecc… Sì ma le visite mediche, il dentista, l’asilo/scuola, l’eventuale babysitter… E se succede qualcosa e io non ho un euro da parte? Ma loro insistono… Devo anche giustificarmi se non voglio mettere al mondo un figlio che NON POSSO PERMETTERMI, figlio che sicuramente ora come ora vivrebbe con qualche privazione, più lo “stringere la cinghia” da parte nostra, che già non navighiamo nell’oro e non spendiamo soldi in uscite e ca**ate… BOH!

  149. Innanzitutto cogratulazioni Clio, sono felicissima
    Riguardo il discorso della domanda inopportuna… molte mie amiche, lesbiche, si sentono a disagio perchè viene posta loro la stessa domanda! Anche a me in realtà, specialmente prima quando avevo una ragazza (siamo molto piccole per pensarci, ma comunque è ovvio che si pensi al futuro). E la cosa che ci faceva rattristare era che entrambe amiamo i bambini e ne avremmo voluti, forse, in futuro ma purtroppo non potremmo averne, tralasciando l’adozione (di quello guai a parlarne in giro, ti aggrediscono, orribili). E la cosa più brutta è che entrambe, essendo donne, teoricamente potremmo, eppure.. Poi sarà stupido ma essendo io bisessuale, mi faceva sentire in colpa il fatto che di sicuro lei pensasse che comunque io avrei potuto averne con un uomo e lei no perchè è gay. Capisco comunque che se non ci si è dentro non si possa capire

  150. Ciao Clio, congratulazioni per la bimba! Scrivo a nome mio e delle altre amministratrici di un gruppo di supporto su Facebook chiamato “Diastasi Italia” per portare a conoscenza tua e di tutte le lettrici del tuo blog dell’esistenza di questa patologia.

    La diastasi è una patologia tanto comune quanto poco conosciuta che colpisce soprattutto le donne che hanno avuto una o più gravidanze. Si tratta della separazione dei muscoli retti addominali (quelli che vanno dallo sterno al pube) che è fisiologica durante la gravidanza, permettendo all’utero di crescere, ma che poi (per motivi non conosciuti) non ritorna al suo stato iniziale. I muscoli non si riavvicinano, rimangono separati e provocano diverse problematiche funzionali ed estetiche: prima di tutto non sono più in grado di effettuare la loro funzione stabilizzante del tronco provocando dolori lombari.
    Mancando la barriera naturale dei retti addominali, gli organi interni premono verso l’esterno dando alla pancia una caratteristica forma prominente e dando l’impressione di gonfiore che spesso viene scambiato anche per una nuova gravidanza. Gli organi interni rimangono esposti pericolosamente a traumi.

    Tutto questo si potrebbe facilmente risolvere in alcuni casi con delle accortezze in gravidanza, degli esercizi specifici entro i primi 6 mesi dal parto o, nei casi più gravi, con un intervento chirurgico di addominoplastica che in alcune regioni italiane è completamente gratuito.
    Purtroppo c’è ancora poca consapevolezza e conoscenza, sia da parte delle donne che ne sono afflitte e che negli anni rischiano prolassi, ernie, laparocele, ecc., sia nella classe medica che in alcuni casi non conosce minimamente l’esistenza di questa patologia, rendendo difficile diagnosticarla.

    Noi siamo 5 mamme, partite dal gruppo di supporto su Facebook che ad oggi conta circa 3000 iscritte e stiamo cercando di far conoscere la diastasi addominale a quante più donne possibile. Abbiamo da poco aperto il primo sito italiano dedicato completamente alla patologia (www.diastasiaddominale.com), stiamo organizzando convegni e abbiamo coinvolto specialisti chirurghi, fisioterapisti, osteopati, ostetriche e ogni altra figura professionale che possa aiutarci a risolvere queste problematiche.
    Diamo consigli e supporto in maniera completamente gratuita perchè ci siamo passate tutte e sappiamo quanto possa essere difficile da gestire e da accettare.

    Saremmo liete di averti tra le iscritte se vorrai perchè la nostra speranza è quella di comprendere i meccanismi che portano all’insorgenza della patologia sin dalla gravidanza.

    Con questo ti facciamo un grande in bocca al lupo per il tuo percorso di futura mamma.

    Enrica, Sara, Carmen, Adriana, Elena

  151. Ciao Clio sono felicissima per te! Quando hai tanto desiderato qualcosa e arriva è ancora meglio. La tua piccola sarà una principessa con tutti i trucchi intorno. Che bello così vi truccherete insieme. Auguri per questa avventura fantastica.

  152. Mi ha fatto venire i brividi il tuo commento! Un abbraccio!

    Concordo sulle persone giovani, io convivo da 4 anni e i giovani sono i più accaniti con LA domanda… Io ormai non riesco neanche a dissimulare la rabbia quando me lo chiedono, divento rossa-blu-viola-verde e rispondo malissimo…
    Preciso che noi non abbiamo figli semplicemente perchè con la vita precaria che facciamo è già tanto che riusciamo a “badare” a noi stessi (e poi io ho 26 anni… Ne avessi 45!)

  153. Ciao Clio, ti conosco dal 2010 circa e sono davvero felice per te, questa bimba sarà un po’ la nipotina di tutte noi. Per quanto riguarda il nome io Pensavo Clelia dato che sia il tuo nome che quello del papà iniziano CL: Claudio, Clio e Clelia. §Hai detto che è nome americano secondo me è Kimberly e il diminutivo sarà Kim come Kim Kardashan (scusatemi non so come si scrive dato che non la seguo e non mi interesso di gossip) Ad ogni modo mando un grosso in bocca al lupo a tutti e 3 sperando che tutto vada per il meglio. :-* Auguri a tutta la famiglia <3

  154. Sì infatti io sono sempre gentilissima con tutti (fin troppo) ma in questo caso le rispostacce se le meritano tutte!!!

  155. Mi sono commossa Clio! Bellissima e Dolcissima ancor di più. E la vostra bimba lo sarà altrettanto. 😀
    Le tue parole sono sacro sante, ho quasi 27 anni e già qualcuno pone queste domande:
    E quando ti sposi, e quando metti su famiglia, dopo passano gli anni, la voglia.
    Ma una persona, o meglio, una donna sarà libera di scegliere come vivere la sua vita?
    Oggi giorno ci sono tanti problemi, oltre quelli fisici che variano da persona a persona anche quelli economici. Il lavoro, la stabilità economica, una persona giusta da avere accanto, ma molto spesso tante persone non sono consapevoli di questo e neanche della realtà che li circonda e tirano sentenze come se fosse Dio sceso in terra.
    Io adoro i bambini, vorrei anche trovare un lavoro che mi dia modo di stare a contatto con loro, magari fare dei corsi o provare a prendere una mini laurea per esaudire questo mio desiderio
    da anni.
    Il nome sarà sicuramente splendido come lo sono i suoi genitori. Noi aspettiamo felicissime la
    sua nascita e ti auguro tutto il bene possibile.
    Un abbraccio ad entrambi e un mega kiss a te e alla piccola. 😀

  156. Infiniti auguri a te e al papino! Che il futuro vi riservi tanta felicità:)

    BUFFO EPISODIO: ho letto il tuo splendido annuncio domenica, poche ore dopo che mia cugina ha fatto il suo!! Ero un’esplosione di gioia e commozione!
    Capisco benissimo il tuo discorso “domande troppo personali”: anche io a mia cugina (a cui sono molto legata) non ho mai chiesto nulla, sapendo che lei desiderava un bambino da tempo. Avrei voluto esserle di aiuto però, a volte, si aiuta la persona cara proprio non invadendo aree troppo intime.
    E quando ci ha detto che era incinta, è bastato un abbraccio (e tante lacrime :D) per farle capire quanto le sono vicina!

    Auguri a tutte le neo-mamme 🙂

  157. Io e il mio compagno lo abbiamo pensato come nome per una futura bimba…Sua nonna si chiamava così, e poi venendo noi da due parti di Italia diverse, è un nome che non cambia in base agli accenti!

  158. Augurissimi!!! Condivido tutto ciò che hai detto. A me ogni 2×3 chiedono quando ti sposi e nonostante risposnda sempre non è per il momento, prima vogliamo convivere ancora insistono. Al prossimo rispondo male giuro!
    Per il nome…nome americano che va bene anche in italiano…ho subito pensato al mio: Melissa!

  159. da tua coetanea che vive nella stessa condizione non posso che capirti al 100%. Io ormai quando mi chiedono questa cosa rispondo con un secco “MAI!” ma col sorriso, per dimostrare che la mia scelta è quella e non si cambia di certo per loro. Restano basiti 😀

  160. Oooooh Clio *w* ho gli occhi a cuoricino da domenica quando ho visto la foto so Instagram.
    Mi sento quasi come una alla quale è appena stato detto che diventerà zia! 🙂
    Ieri ho visto il video e mi sono commossa! 😉
    comunque per la parte del post in cui dici che quella domanda non va mai fatta sono in completo accordo con te. E’ una domanda che non ho mai fatto e che mai farò.
    La fanno a me oramai da quando mia cugina ha partorito. “Ora tocca a voi!” “I prossimi saranno loro due!” “Ma quando fate un figlio?” “Ora avete la casa… quella cameretta va riempita!”
    No. No e ancora no. Siamo giovani, stiamo insieme da quasi 3 anni e l’anno prossimo ci sposeremo… arriverà il tempo in cui inizieremo a provare il desiderio di diventare genitori… ma ora non è quel tempo. Il discorso salta fuori ogni tanto, ed entrambi siamo d’accordo.
    E’ così difficile per il resto del mondo credere che una coppia voglia viversi da sola, senza figli un po’ della loro vita insieme? E poi, diamine, il viaggio di nozze voglio che sia un viaggio di nozze! Le vacanze in famiglia ci saranno. Sarà sicuramente un pensiero egoistico, ma non me ne vergogno assolutamente.
    E poi dannazione, ho 26 anni!!!!!
    (scusate lo sfogo, ma questa cosa mi fa innervosire ogni volta!)
    Per il momento rispondo sempre: i bambini mi piacciono, purché siano degli altri!
    …. e Baby-Lenticchia è un nomignolo fantastico! XD

  161. sono sicura che ce la farai cara, è vero che capita a tante, vedi anche a Clio è successo ma ora sta andando bene e così sarà anche per te.

  162. Esatto, non chiedere niente!!! Farci gli affari nostri, che tanto a noi se gli altri procreano o no non ci cambia nulla, non ci entra in tasca niente! 😀

    Ragazze, il come stai è una domanda generica, si risponde bene e finisce lì, il quando fai un figlio è domanda personalissima e scottante, non si può chiedere tutto, non si può sapere tutto! Se molte persone si trattengono per riserbo, perché non possono farlo anche le altre? Basta ragionare prima di far domande inopportune! Per qualsiasi cosa!

  163. maggio 2015 ho perso il mio piccolino, ero al secondo mese. Settembre 2015 sono di nuovo rimasta incinta. A giugno 2016 è nata la mia bruchina.
    Ti capisco Clio, credimi.
    Vivi appieno questo periodo perché è unico e irripetibile.
    Un mega abbraccio

  164. Ciao.. io di anni ne ho 42. Sposata ormai da quasi 16. Abbiamo deciso di non avere figli, o meglio nessuno di noi ha sentito l’esigenza. Stiamo bene così. Di discussioni ne ho avute anch’io… sono stata accusata di egoismo, cattiveria, infertilità, hanno cercato di farmi sentire inutile con frasi del tipo: “cosa stai a fare con il tuo uomo se non volete figli, che ognuno vada per la sua strada”, oppure “ma cosa ne vuoi sapere tu che non hai figli” etc. etc. Ma me ne sono sempre fregata senza farmi tanti problemi. Se ti vado bene così ok, ci frequentiamo, altrimenti ognuno per la sua strada. Non ritengo di fare del male a nessuno. Ognuno fa le sue scelte giuste o sbagliate che siano (vale per tutto quali: percorso di studi, convivenze, matrimoni, orientamenti sessuali e tutto quello che può venire in mente) Io non faccio i conti in tasca a nessuno, non giudico, vivo e lascio vivere, soprattutto rispetto tutti….. e sono convinta che non tutti debbano per forza avere un iter uguale (dal momento che non ce lo impone nessuno). Non devo seguire nessun esempio (se non quello dell’educazione verso le persone) non devo assomigliare a nessuno!. Ora, sono arrivata ad un’età dove, per fortuna, hanno smesso di chiedermelo… probabilmente sempre convinti della mia infertilità.
    Ah… non voglio essere fraintesa ma c’è anche gente che si, fa i figli per fare le “persone arrivate” e poi sono sempre lì a guardare gli altri… cos’è questo continuo giudicare gli altri? Invidia?. Ma se stai bene così perchè c’è sempre qualcosa da dire? Quindi anche in quel caso c’è modo e modo di procreare…..

  165. Ciao Luce…. ti capisco perfettamente!
    Io però ho perso oramai la pazienza e, dove con i “conoscenti” mi limito a fulminarli, coi parenti che insistono oramai ho messo le cose in chiaro:
    a) al momento non li vogliamo e non sono “in programma”
    b) prima arriva il cane
    c) poi c’è il matrimonio
    d) POI forse arrivano i figli.
    Che arrivino o non arrivino “lo sapremo solo vivendo” 🙂

  166. Ciao Clio!!! Rinnovo gli auguri che vi ho fatto già su Instagram.. x ora il consiglio è uno solo:anche se sei “distratta” da altri progetti,cerca di goderti ogni piccolo momento di questa avventura meravigliosa e spaventosa che è la gravidanza.. E anche quando la piccola sarà nata cerca di godere ogni piccolo momento.. A volte si ha fretta di vederli raggiungere le varie tappe,ma poi a un certo punto ci si rende conto che il tempo vola in un attimo!!! Magari in uno dei tuoi video, se ne hai, fai pure domande specifiche a noi mamme, sarebbero bello nel nostro piccolo poterti dare qualche consiglio utile!Un abbraccione virtuale

  167. Ciao Clio! Ti seguo da una vita ormai, ti considero come una sorella virtuale! Il blog, il forum, i video su youtube mi aiutano tantissimo quando voglio staccare la spina, svagarmi e pensare a me stessa. Tu mi hai insegnato a curarmi di più a non uscire di casa senza un filo di trucco, e farlo soprattutto per me stessa! Concludo questa piccola parentesi per dirti che ti sento parte della mia vita e che sono felicissima per te e tuo marito! tanti auguri davvero di cuore! Sarò una “zia virtuale” e sono contenta che condividi e condividerai con noi questi momenti per te nuovi ma meravigliosi!
    Sul quesito “quando fai un figlio?”, la penso esattamente come te, non ho mai fatto questa domanda perché non si può immaginare cosa ci sia dietro, si rischia di infierire ancora di più e non è giusto. Seguivo molto un forum, rimanendo in contatto con una ragazza che non riesce ad avere figli e nessuno intorno la aiuta, anzi infieriscono sempre di più, io nel mio piccolo cerco di distrarla raccontandole le mie giornate e regalarle un po’ di serenità…vive un’angoscia tremenda…sono situazioni delicate e intime…
    In tutto questo Clio, ti rifaccio gli auguri! E ora sono curiosa per il nomeeeeee 🙂

  168. auguri Cliuzza, il tuo video mi ha fatto commuovere nonostante avessi già visto la foto domenica e quindi sapessi già che aspetti una bimba. Conosco perfettamente quello di cui tu parli perché ho vissuto la tua stessa esperienza, aspettando 4 anni e fai benissimo a parlarne, perchè a volte, in buona fede si feriscono le persone. Per il nome…. Sara o Zoe!!

  169. Cara Clio tantissimi auguri per la vostra bimba! sono davvero felice per voi! concordo inoltre sulle mille domande che non dovrebbero essere fatte, ma gli impoccioni si sa sono ovunque. per il Totò nome: anna, Emma, Sara nella loro versione inglese magari oppure magari Tiffany. qualunque sia il nome sarà una patatina meravigliosa!

  170. Tantissimi auguri Clio e Claudio, congratulazioni di cuore ❤️❤️ Siete persone fantastiche, meritate tanta gioia, complimenti!!

    Tanto è già stato scritto nei commenti, dico solo che l’ignoranza e la maleducazione ahimè sono ovunque, ma ricordiamoci che chi si fa i fatti propri campa cent’anni!
    Ammiro molto le tue risposte educate, vorrei proprio vedere qualcuna scusarsi quando anche qui sul blog poneva domande insistenti! Ne avevamo già discusso purtroppo.

  171. Come ti capisco! Io sto vivendo il momento ma quando ti sposi? Lo desidero davvero tanto sposarmi, ma devo ragionare con la testa purtroppo….

  172. Tuo figlio potrebbe scegliere da solo con chi vivere. Poi a volte (es. nel week end) può andare dall’altro genitore (se il figlio vuole).
    Scusa se mi sono intromessa. I miei si sono lasciati quando avevo circa 12 anni e mezzo. Io e mia sorella abbiamo scelto con chi vivere.

  173. Noi come voi non ne vorremmo per qualche anno… ci stiamo godendo la nostra vita, la nostra routine quotidiana insieme con solo i nostri impegni e i nostri ritmi.
    E figurati la “gioia” che ho avuto quando un parente (che teoricamente dovrebbe essere stretto) che vediamo due volte l’anno, che quando gli è stato detto che ci sposiamo ha risposto “E’ incinta?!” MA CHE DIAVOLO DI CONNESSIONE E’?!
    Capisco i nonni… ma gli altri no.

  174. Mio figlio sceglierà con chi vivere (pretenderò delle giustificazioni più che valide) quando saranno fatte le dovute verifiche. Attualmente vige ancora l’ultima sentenza che mi consente di tenerlo a settimane alterne (affido congiunto, collocazione alternata a turnazione settimanale), e ti assicuro che non è divertente per un genitore, dopo 12 anni di fatiche mentre l’altro genitore si faceva i cavoli suoi, vedersi sottratto il figlio con la scusa di una sinusite, per poi arrivate a vederlo, ingiustificatamente, una o due volte al mese; indipendentemente da dove un figlio decida di “appoggiare lo zaino e il cappello” si deve sempre mantenere un rapporto con entrambi i genitori.
    Inoltre le notizie mi sono arrivate via WhatsApp senza la possibilità di parlare e valutare.

  175. Poi “se il figlio vuole” un cavolo. A 12 anni sai capire se vuoi eliminare un genitore dalla tua vita? Ma non scherziamo. A 12 anni puoi scegliere il colore delle scarpe, solo se corrisponde a quello che il genitore si può permettere.
    L’alienazione parentale nasce proprio da questo “lasciar fare ai figli” così il genitore collocatario se la gode alla faccia del genitore alienato.
    I figli, per non deludere il “genitore scelto”, allontanano fisicamente ed emotivamente l’altro genitore.
    I figli (spinti inconsciamente dal enitore alienante) crescono con un senso di onnipotenza che non giova affatto alla loro crescita.

  176. Congratulazioni Clio!!! Immagino la gioia di Claudiettis nel sapere che avrà una principessa *.*
    Io continuo a pensare a Nonna Anto, immagino la sua immensa gioia, ti ha vista nascere, ti ha cresciuta e ora le sforni una meravigliosa bis nipote 😉 Ce la vedo già a fare tutti i vestitini, babbucce ecc a maglia ahahah Dalla foto che hai messo si vede tantissimo la sua emozione!

    Quanto al TOTO-NOME io dico Cloe. Inizia con la C come i vostri nomi, è internazionale e abbastanza semplice 🙂 Dacci un indizio, dicci almeno se inizia con la C!! 😀

    Per la fase “quando farai un figlio // ti sposerai?” Solo a me sta capitando il contrario?? Il mio fidanzato mi ha chiesto di sposarlo la settimana scorsa e tutti mi stanno dicendo “Ma cosa ti sposi a fare?? ma perchè? poi tutti divorziano”
    Io con energia e simpatia rispondo “Ma una bella grigliata di affari vostri la volete mangiare? Vi fa bene e vi fa vivere di più!!!”
    Tutti a criticare, se fai qualcosa è perchè lo fai, se non lo fai è perchè non l’hai fatto.. E basta!!
    Io ho imparato a far entrare le cose come queste da un orecchio e a farle uscire dall’altro. La vita è la mia? Bene, lasciatemi fare il cavolo che voglio!! 😉
    Premetto che ho 23 anni, sono giovanissima, però sposarmi e avere un figlio è sempre stato uno degli obiettivi in cima alla lista.

    Concludo facendovi ancora tantissimi AUGURI!! Non vedo l’ora di leggere altri post a riguardo e di vedere il video degli acquisti *.*

    Un bacione,
    Elisabetta <3

  177. Innanzitutto congratulazioni per questa splendida notizia cara Clio!!!

    Argomento molto delicato quello di cui parli…il mio caso non rientra in nessuno di quelli che citi e ora mi sento finalmente pronta per poter condividere la mia storia.
    Luglio 2014 rimango in cinta= gioia infinita!!!
    Settembre 2014 aborto con raschiamento= sbigottimento e tanta tristezza..
    Ottobre 2014-Febbraio 2017= il feto (che non è stato raschiato completamente) è diventato un mostro trasformandosi in una malattia del trofoblasto, cioè una specie di tumore, a cui è seguita chemioterapia, perdita dei capelli e tutto il dolore legato ad una situazione così!

    Ma ti dirò…mi hai sempre tenuto compagnia e mi hai sempre fatta sorridere con i tuoi video, ti ho sempre seguita e quando ero completamente monda come una patata e gonfia come un’anguria ho finalmente imparato a truccarmi come si deve e a vedermi bella ugualmente!!!

    Ora sono guarita e se Dio vuole posso ancora avere figli! Nonostante la paura che possa di nuovo accadere lo sto cercando con mio marito, lo desideriamo tantissimo e chissà forse arriverà..o no…non lo so! Da tutta questa brutta storia ho imparato tanto..prima cosa fra tutte ho imparato ad amarmi!!! Poi ho imparato quando mi chiedono “perché non fai un figlio?” a sorridere e rispondere che se la natura vuole me lo darà! Ho imparato che la decisone di avere figli o di non volerne o di abortire è estremamente privata e dipendente solo e soltanto dalla volontà di chi la prende e non dalla società che ci circonda.
    Ho imparato che chi giudica è fondamentalmente poverino di cuore e di spirito.

    Clio GRAZIE di sorridere sempre!

    Goditi i momenti belli e quelli meno belli di questo magico periodo e un grandissimo in bocca al lupo a te, a Claudio e alla vostra creatura.

  178. Anche a me dà fastidio, soprattutto da chi ha copiati a TUTTI (o quasi) gli esami (gente che ovviamente esce e viaggia sempre e poi va a giudicare chi si impegna)! O da chi ti ha chiesto degli appunti, poi però non è che ricambia con altri appunti di altre materie (no perchè non segue mai nessuna materia).
    E poi se gli dici il motivo per cui si è indietro con gli esami, ovviamente dopo poco te lo richiede

  179. Ciao Clio, sono davvero super felicissima per te e Claudio!! Tante, tante congratulazioni!! ❤️ Capisco e condivido appieno quanto hai detto sulle domande “poco delicate”, credo che su questioni tanto private sia necessario essere molto, molto cauti e aspettare che sia l’altra persona a parlare per prima, senza inutili intromissioni, che per quanto non vogliano essere fatte con “cattiveria”, spesso possono ferire.
    Ma passiamo alle cose belle… Anche io aspetto un bimbo!!! Un bel maschietto che arriverà per la metà di giugno, quindi non vedo l’ora di leggere le tue esperienze, consigli e condividere questa meravigliosa avventura anche con te!
    Un abbraccio!! ❤️

  180. Grazie Anna, sei tanto carina… Ho pensato che doveva andare così e purtroppo non c’è stato nulla da fare. Non voglio che mi passi il sorriso e non succederà, non demordo assolutamente !

  181. Sì ti credo! 🙂
    è che volevo leggerli e ora ci sono 8000 commenti e non li trovo. Va be’ ci riprovo tra qualche giorno. Alicelikeaudrey la seguo perciò in teoria youtube dovrebbe mettermi il commento in alto.

  182. Grazie Ros! Tranquilla il sorriso ce l’ho…la serenità è la cosa migliore no? Non mollo! smack!

  183. Assolutamente grazie! La positività aiuta tanto e soprattutto a rimettermi in pista…non mollo ! un bacio

  184. Mi dispiace tanto, Ki… ti do un grosso bacio e un’enorme abbraccio (di quelli stretti stretti… tipo da orso)
    Non perdere mai la positività <3

  185. Non ho detto che tuo figlio non vuole stare con te. Intendevo potreste fare scegliere a lui (cioè era un’idea). Se lo tenete a settimane alterne è un’ottima idea.
    La soluzione non è la stessa per ogni famiglia. Dipende da mille cose.
    Boh probabilmente a mio padre non gliene fregava dato che nessuno ci ha proposto le settimane alterne.
    Inoltre, la scuola in cui andavamo all’epoca era nel paesino di mia madre non nel paesino di mio padre (di conseguenza per ragioni di lavoro è più semplice che i figli abitino dove vanno a scuola). Ora abito in una città.
    Ci hanno subito detto di decidere. Ovviamente dato che mia sorella ha 6 anni in meno rispetto a me, la scelta era mia (non ci volevano far vivere separatamente per fortuna).

  186. Non conosco l’alienazione parentale.

    Dico solo che se un figlio arriva a decidere di non voler vedere un genitore ci devono essere dei motivi che lui ritiene “gravi” (non è stata una scelta che ho fatto a 12 anni, ma sui 14-15 non ricordo) per i quali non vuole averci un rapporto. Perlomeno questa è stata la mia esperienza.

    Non sto parlando per la tua esperienza ma per la mia. Tu potresti essere la mamma perfetta. E tuo figlio magari solo perchè è maschio potrebbe voler provare a vivere con il padre. Non dico che non devi agire legalmente.

    Ho solo detto la mia opinione sul farlo scegliere. Ma la scelta (in quel caso) te la deve comunicare lui dal vivo.

  187. Ciao! Standing ovation per tutto ciò che hai detto! Ti ringrazio per il sostegno! Ognuno fa le proprie scelte, vivi e lascia vivere. Ci sarà sempre qualcuno pronto a giudicare ciò che facciamo. Penso che il rispetto per gli altri sia una priorità, ma per molti non è lo stesso. Come dici tu ci sono quelli che fanno figli per sentirsi “arrivati” e poi si permettono di giudicare (criticare), pensano di sapere tutto di tutti, forse proprio per invidia. Anche a me molti danno dell’egoista, ma egoista nei confronti di chi? Di un figlio che non esiste? Della società che si aspetta che io segua un determinato iter? Io sto bene così e non me ne vergogno.

  188. Cara,sei una persona forte! Mi spiace per tutto quello che hai dovuto patire e ti auguro di cuore che il vostro sogno si avveri! un abbraccio!

  189. É stato esattamente mio figlio a scegliere di fare le settimane alterne.
    (È stata fatta una CtU e ti assicuro che non è divertente)
    Io e il mio ex abitiamo nella stessa città, anche se in un ounto mal collegato dai mezzi pubblici (non ho la macchina)
    Le settimane alterne hanno funzionato (per modo di dire, è un casino lo stesso) per quasi un anno, poi io ho avuto seri problemi economici (motivo per cui sono “sparita da qui” qualche mese), mio figlio si è presa una comune (e maledetta) sinusite, il mio ex ha proposto di tenerlo qualche giorno in più (per evitare sbattimenti, diceva, e mi ha fatto capire chiaramente che era venuto a sapere della mia situazione critica) e mi ha fregata! Questo è stato.
    Un ragazzino normale, non cambia idea in tre settimane dando una comunicazione alla madre su WhatsApp! Mi dispiace ma non l’accetto.
    E non accetto i silenzi di mio figlio e chi mi ha “letta” fino a qualche mese fa, sa benissimo che rapporto avevo con lui.
    Non mi venire a dire che è bene che i figli stiano con chi sta meglio economicamente, perché questo pensiero è un fallimento della società e per me sarebbe un insuperabile fallimento personale.
    Tu hai scelto anche per tua sorella e sei convinta di avere tutte le soliziini in mano, in ogni caso INDIPENDENTEMENTE dalla collocazione, esiste una cosa che si chiama “bigenitorialità” che forse quando hai scelto tu, non esisteva.
    So che mi “parli” in buona fede, me sono più che certa, ma mi sembra proprio che a causa della scelta e della responsabilità che ti è stata data anche per tua sorella, tu abbia perso il sentimento che prova un genitore

  190. Sono scioccata da ciò che hai scritto, deve essere stato atroce..ti abbraccio fortissimo e ti auguro che la vita trovi il modo di ripagarti per ciò che hai perso, per quello che ti ha tolto e che hai passato. Sei forte, ti stimo tanto.

  191. Io non sono la mamma perfetta.
    Se un figlio sceglie un genitore non è perché l’altro ha commesso chissà quali fatti.
    Ma puo essere che sia stato manipolato “ma cosa vai a fare da tua madre, guarda che devi studiare, guarda che qui hai il wifi e il computer e da tua madre non hai nulla, guarda che gli amici sono importanti mentre la mamma puo aspettare, qui da me puoi ospitare gli amici e da tua madre no, hai preso la sinusite quindi tua madre non sa curarti”; tu non hai idea di come si possa manipolare una giovane mente.
    Detto questo, stiamo andando fuori tema, grazie del tuo intervento e godiamoci la gioia di Clio!
    ❤️

  192. Ma certo, sempre sempre positive e vedo che tu lo sei! Mi spiace per la vostra perdita, spero che presto coronerete il vostro sogno! Un bacio

  193. Congratulazioni Clio! Quando l’ho letto mentre facevi la diretta non avevo capito nulla, anche perchè non vedevo la pancia :D…poi ho visto il post si instagram e mi sono emozionata, è così strano, ti seguo da tempo ed un modo o nell’altro sei entrata nella mia vita, mi hai aiutata ad affrontare molte cose anche se non lo sai, soprattutto ad accettare il mio corpo e ad amarmi, e stranamente anche con questa notizia un pochino mi hai aperto uno spiraglio…Io sono una di quelle alle quali viene chiesto a tutti i minuti “come mai non fai ancora un bambino?” ” ma cosa aspetti a fare un bimbo, cominci ad avere un’età” eccetera, eccetera, io ho 35 anni e lo so che non sono piccolissima e che questo è il momento, però fino ad ora ho avuto molte cose di cui occuparmi (ho divorziato e ho un compagno da tre anni…), adesso sto cominciando seppur con paura ad avvicinarmi all’idea di un figlio però ho bisogno di tempo e odio essere pressata. Quando ho saputo la notizia, stranamente mi sono fatta un pò più di coraggio, sai Clio nessuna delle mie amiche ha figli e io non so davvero con chi confrontarmi e quindi seguirò il tuo percorso con curiosità e attenzione e tanto tantissimo affetto 🙂 <3

  194. Capperi che femmina! Assolutamente non deve passarti il sorriso. .il tuo compagno o marito avrà apprezzato tanto la tua forza. In bocca al lupo

  195. Non so veramente come si faccia a essere così stupidi. .io davvero gli direi “se i pannolini me li compri tu non c’è problema”! Baci

  196. Congratulazioni per la splendida notizia!! Sono incinta anche io, ho 34 anni e aspetto il mio primo figlio (anche io una bambina!) per il 25 luglio <3 anche io, come te, come tante, ho affrontato un aborto spontaneo..a me è successo l'anno scorso, a metà del secondo mese.. Condivido perciò appieno tutte le tue considerazioni..
    Tantissimi auguri per la piccolina e per la vostra famiglia che, come la mia, sta crescendo 🙂
    PS noi non abbiamo ancora scelto il nome… Per il toto nome della BAby lenticchia dico.. Grace 😉

  197. Tantissimi auguri alla vostra famiglia! Avere un bimbo é un emozione fortissima che capisci solo quando davvero accade, il mio gioiello compie proprio oggi il suo primo anno di vita ed ora sono emozionata ripensando alla sua nascita e che in quel momento mi sembra sia iniziata davvero la mia vita e tutto il resto é noia!il consiglio che mi sento di darti e di non ascoltare tutte le supermamme e i loro superconsigli, il tuo istinto ti guiderà nella giusta direzione e come ultima cosa goditi questi ultimi mesi di tranquillità ahahah in bocca al lupo

  198. Auguri di cuore, a te Clio e a Claudio ♥️
    Post davvero intelligente, purtroppo certe persone non pensano abbastanza prima di parlare e fanno domande invadenti e spesso maleducate, che siano sconosciuti o persone vicine, ma ognuna ha il diritto di vivere come vuole senza dover spiegare le proprie motivazioni a nessuno!

  199. Io ho associato Baby Lenticchia a “Cece” (intendo il nome Cecilia letto all’inglese) 😛 Magari si chiamerà proprio Cecilia??? 🙂
    Comunque, tante tante congratulazioni a te e Claudio, di cuore :*

  200. Che bellissima notizia che hai condiviso con noi. Io invece ti annuncio che attenderò con gioia sempre a Luglio… It’s a boy….Mia figlia come te a Luglio mi farà diventare nonna di un bimbo. Auguroni a tutta la famiglia di Clio in particolare alla nonna e bisnonna….immagino la loro gioia strepitosa per l’attesa. Mille auguri

  201. Io sono nata nel 91. Quindi non so immagino esistesse già la “bigenitorialità”.
    Mica ho scelto chi sta meglio economicamente. Mia madre fa l’OSS e mio padre il tornitore o rettificatore (non saprei). Guadagnano entrambi circa 1000€ al mese (e mia madre non ha eredità o soldi da parte). Anzi mia madre dice che mio padre dovrebbe guadagnare di più rispetto a lei con gli scatti di anzianità (mentre mia madre ha cambiato tantissime case di riposo quindi non ha scatti di anzianità perchè ha anche cambiato cooperativa).
    Se tuo figlio ha scelto le settimane alterne evidentemente vuole questo. Quindi non ha preferenze tra di voi.
    Nel mio caso dovevo per forza scegliere dato che chi non veniva scelto si sarebbe trasferito nell’appartamento dell’altro paesino (dato che appunto la scuola era in un certo paesino). Ma di fatto lui si era già trasferito. Quindi se avessi scelto al contrario avrebbero dovuto fare a scambio di appartamento. Ma io non credo manco che gli interessasse. Penso che per lui fosse un sollievo che abbia scelto di abitare con mia madre.
    Boh quando tuo figlio guarirà dalla sinusite vorrà vederti.

  202. No intendevo se si rifiuta di vedere 1 dei 2 allora ci saranno dei motivi. Ma ripeto parlavo di me. Non penso che tuo figlio si stia rifiutando.
    Sì ok. <3

  203. Dolce Clio, a parte gli auguri che ti ho scritto su Fb l’unica cosa che posso dirti, e l’unico consiglio che mi sento di darti facendo appello alla mia professione (sono infermiera)…è quello di goderti questa magnifica avventura, goditela in pieno giorno dopo giorno, certo la gravidanza è impegnativa,ma sopratutto respira a pieni polmoni ogni attimo della presenza della tua piccolina e non preoccuparti di nulla, l’unica cosa da fare è seguire il proprio istinto…per il resto ancora congratulazioni!

  204. No, no , e’ proprio un bel nome. Hai reso omaggio a 2 Mamme in una sola volta. Non offenderti se dico che nella tua innovazione sei stata STRAORDINARIAMENTE tradizionale. Ciao.

  205. Non voglio perdermi nei miei soliti fiumi di parole: CONGRATULAZIONI, pure da me. Solo un tipp: curati tanto e non prendere troppo peso 🙂

  206. Congratulazioni Clio, sono felicissima per voi!! Vederti così raggiante è una gioia!!:)

    Ci tenevo a dirti che, oltre ad apprezzarti come make-up artist, blogger e imprenditrice, ti stimo molto anche per il tuo impegno come personaggio pubblico. Anche questa volta hai scelto di prendere una posizione, con fermezza e garbo come sempre, su una questione che potrebbe apparire di poco conto ma non lo è. Anche a rischio di sembrare impopolare. Sei la prova che con intelligenza e dolcezza noi donne possiamo rendere il mondo un posto migliore per le altre donne, la tua bambina può già essere fiera di te!

    Un bacione,

    Elisa

  207. Innanzitutto ancora congratulazioni Clio e Claudio! Sono contentissima per voi come tutta la community, ormai il mondo clio make up fa parte della nostra quotidianità e una notizia del genere è come una ciliegina sulla torta!
    Poi condivido in pieno il tuo pensiero, e sono convinta che la gente a volte non si rende conto di invadere la sfera del privato anche di chi è considerato “personaggio pubblico” quindi mi sa che la domanda “e il secondo figlio?” Qualcuno purtroppo ve la farà! Però secondo me con questo tuo post il messaggio passerà e forse queste persone saranno decimate! Si spera!
    Per quanto riguarda il toto nome a me sarebbe piaciuto fosse un nome con la vostra iniziale, quindi Clara, Clelia o Camilla, o dato che sarà inglese punto su Chloè, anche se non è così facile da scrivere..
    Domande te ne vorrei fare tante: da come hai detto a Claudio che eri rimasta incinta, o anche alla tua mamma e nonna Anto! Alle sensazioni che hai provato e stai provando all’idea del parto (naturale o cesario? Epidurale?) Poi mi piacerebbe sapere come avete organizzato la casa, se avrete una cameretta per la bimba, come sarà arredata, se rimarrete a ny o cambierete casa/quartiere o città:) e poi, anche se è presto, la bimba studierà in America o tornerete in Italia? Come gestirete l’educazione è interessante perché la bimba potrà sentirsi più o meno italiana o americana, voi cosa preferireste?
    Grazie per volere condividere anche questa esperienza con noi, avrete una bimba bellissima ma sopratutto amata che è la cosa più importante! I migliori auguri per un ultimo trimestre privo da ogni problema è per un parto il più facile possibile! Baby lenticchia, we’re waiting for u <3

  208. La cosa che mi sorprende è la sfacciataggine spudorata: cioè io al posto di queste mezze cartucce che vogliono fare i macho avrei un minimo di timore di beccarmi un pugno in faccia XD

  209. Clio, confermi sempre di essere una grande. Una bellissima e giustissima riflessione. E ancora tanti tanti auguri, come hanno scritto altre ragazze: sono contenta come se ad essere incinta fosse una di famiglia!

  210. Felicitazioni mi si sono inumiditi gli occhi a vedere il video.Non siamo mamma e babbo ma abbiamo sofferto e gioito con mia cognata ed alcune amiche che hanno vissuto la tua esperienza, adesso sono mamme ed noi zii felici.Un abbraccio ragazzi

  211. Capito. Boh non so cosa sia la bigenitorialità ho cercato su Wikipedia ma non so se è corretto.

    Là c’è scritto che il figlio ha diritto a mantenere il rapporto con entrambi i genitori e che entrambi i genitori hanno il diritto al rapporto con il figlio e il dovere di mantenere il figlio (ma era così anche prima del 2006).
    Ok allora chiedi a tuo figlio di vedervi un pomeriggio o una sera giusto per parlare. Almeno sarebbe un primo passo.

  212. Felicitazioni!!! Vedendo il tuo video ho sentito la tua commozione e gioia. Sei una donna forte per essere riuscita a raggiungere i tuoi traguardi, nonostante le difficoltà incontrate. Sarai una grande mamma!
    Ancora congratulazioni e auguro sia a te che a Claudio tanta felicità!

  213. Cliooooooo è da domenica che ti voglio scrivere!! Mi hai commosso come quando me l’hanno detto le mie amiche!! Non vediamo l’ora di vedere la mini Cliuzza!! Ti abbraccio fortissimo e ti voglio bene!!!

  214. Questa cosa me la sento dire anch’io. La mia risposta è che le case di riposo sono tutte piene di gente con figli e non.

  215. Auguri!!!
    Fantastico il post e il tuo video su youtube 🙂
    Io faccio parte di quelle donne che non vogliono figli e sono d’accordissimo sul fatto che le domande al rispetto, anche se fatte con buone intenzioni, siano indelicate a priori. Detto ciò, un abbraccio virtuale e goditevi la nuova avventura 🙂

  216. Ciao Clio e ciao Claudio, vi faccio le mie più sincere congratulazioni….sono momenti unici e irripetibili. Quel misto di felicità condita di aspettative e anche qualche pensiero che è nella norma quando si aspetta un bambino soprattutto il primo. Grazie per aver condiviso questo momento unico, e sentire che facciamo parte della vostra famiglia be….è emozionante. Grazie e tantissimi auguri, un bacio. Elena.

  217. Auguroni dolce piccola Clio!ho una bimba di due anni e ricordo l emozione di quando ho scoperto di diventare mamma…ero piena di paure, ho affrontato nausee reflusso e dolori mai avuti prima…ma tranquilla Clio capita a molte di noi e sappi che tutto si affronta e si supera..oggi quando vedo la mia cucciola mi dico che ripercorrerei la stessa strada per rincontrarla ancora e ancora….ti abbraccio forte forte!

  218. Tantissime congratulazioni Clio! E bellissimo discorso, affrontato con la delicatezza che ti contraddistingue. Anche a me é stata fatta più volte la fatidica domanda, e dopo aver inghiottito il rospo le prime volte ho deciso che non ero io a dovermi sentire inadeguata, quindi se capita sgancio la bomba: “Ho l’endometriosi, non posso avere figli anche se é la cosa che più vorrei al mondo”. Triste verità. Il discorso si chiude rapidamente, l’interlocutore si sente come merita, io vivo più leggera. E se un domani dovessi riuscirci saremo tutti più contenti.

  219. Appunto. Mantenere il rapporto con entrambi i genitori.
    Se tu dici “il figlio deve scegliere con chi stare e se vuole può vedere l’altro genitore” non è bigenitorialità. È scegliere un genitore e alienare l’altro.
    Poi te l’ho spiegato pure io: indipendentemente da dove abiti il ragazzo, non esiste che lo si veda una volta al mese e che non risponda al telefono. Per favore, leggi bene e non minimizzare

  220. Quello che intendevo è che nessuno è obbligato ad avere rapporti con una persona con cui non vuole averli.
    Non ho detto che vada bene che non vedi tuo figlio. Non hai fatto nulla di male quindi non c’è motivo per cui tu non lo veda.

  221. Io volevo fare una piccola riflessione. Guardando il video su you tube tu ci hai detto che a Dicembre del 2015 hai perso un bambino, ora a parte che ho cambiato faccia e mi è dispiaciuto veramente tanto pensando al dolore che potete aver provato, ho ripensato (siccome ti seguo da veramente tanti anni) e mi sono resa conto che tu in ogni video hai sorriso e ci hai dato tanta allegria. Come sempre!
    Infatti ci tengo a precisare che sei la mia youtuber preferita (come penso di tante altre) perché, aldilà del modo in cui fai le cose e come ci coinvolgi, ti rende speciale proprio la tua costante allegria, naturalezza e sopratutto la semplicità che in tutti gli anni e tutti gli eventi che ti avrebbero potuto far montare la testa è rimasta sempre costante. Quindi ora ti auguro tutta la felicità e la serenità che questa bambina può portare nelle nostre vite. Te lo meriti proprio Auguri di cuore ❤️❤️❤️

  222. ciao Clio! Non so se leggerai anche il mio commento dopo tutti questi, ma vi faccio tantissimi auguri! Chissà quante cose ti diranno… Io ci tenevo a dirti di non aver paura, fidati del tuo istinto. Ciascuna è diversa ma la mia gravidanza è stata bellissima, la mia pelle è migliorata e anche i capelli erano stupendi. Anche il parto è andato benissimo e allattando sono pure dimagrita! Sembra uno scherzo ma no! Tieni in conto un bel rollercoaster emotivo all’inizio ma non cedere allo sconforto se ti capiterà di sentirti un po’ sopraffatta. Ti auguro di goderti al meglio questo momento, ansia e paranoie comprese. Non vedo l’ora dei post a tema! Un abbraccio a tutti e tre! e viva bis-nonna Anto!

  223. Auguri Clio!! Sarà un’esperienza incredibile, sono davvero felice per te!!

    p.s. Non carica il video:( dice “id video non valido o mancante”

  224. Questo è il post più bello in assoluto!!
    Sei una donna intelligente e sensibile, ti auguro tanta felicità!!! Un abbraccio

  225. Un’altra cosa che a me da’ tanto fastidio é quella che la gente (altre donne) non si aspetta delle gravidanze da donne ufficialmente single. Non si va al di lá di coppia felice e figli: obbligatorio. Purtroppo per il loro piccolo cervello (quante cose so perdono) esistono tante sfumature…. sono una donna e posso rimanere incinta! Oppure non vorrei sentirmi una menomata perché nella mia vita non ho avuto un uomo con cui condividere il progetto di una famiglia. L’importante é amare. Donne false femministe uscite da questi schemi retrogrado perfavore

  226. Clio, ti vedo raggiante: sono davvero contenta per te. Soprattutto non dare retta a nessuno, fai quello che ti senti di fare con la bambolotta, quando nascerà, e vedrai che farai bene. Ricordo la nascita di mio figlio (primo e unico) come il momento più forte e più emozionante della mia vita – ed è stato così anche per mio marito. Siamo scoppiati in lacrime tutti e due! L’amore che si può provare per un tesserino minuscolo che in linea di massima sa solo piangere, ciucciare e fare la cacca e la pipì è incredibile, e unico. Goditi la gravidanza e goditi la tua bimba.

  227. Ciao Clio, bellissima notizia! Vado controcorrente ma sai a me cosa hanno detto? Io mi sono sposata a giugno 2013 e dopo pochissimo ( circa un paio di settimane) ho scoperto di aspettare il mio piccolo Gabriele, non lo avevo programmato, cioè è stata una vera sorpresa, appena sposata, con la casa ancora da finire e piena di debiti… Però è stata la sorpresa più bella che potessi avere. Quando ho cominciato a dirlo un po’ a tutti il pancino si vedeva già (tipo quarto mese) e una mia “amica” che si era sposata qualche mese dopo di me mi ha detto,trattandomi da sprovveduta: “Ma come sei incinta? Sei sposata da così poco, come ti è venuto in mente? Io devo programmarlo, mica come te?” Ecco, quindi ci sarà sempre qualcuno che avrà qualcosa da ridire. Io ho imparato a non ascoltare nessuno! Goditi la gravidanza! Un abbraccio

  228. Non vorrei portare negatività, perché sono Stra felice per questa notizia! Sono particolarmente d’accordo con te quando dici che anche i personaggi pubblici (come te)sono PERSONE, e in quanto persone, individui in grado di provare sentimenti! Mi fa tanto pensare ai soliti commenti qui sul blog dove Emily Ratajkowski o Kim K( ma ce ne sono anche altre, eh!) vengono prese di mira, offese, insultate, o semplicemente prese in giro per …il loro aspetto (?)
    Sono sempre le donne ad abbattere le altre donne.
    Ma perché non accettarci l’un l’altro per quello che siamo ?
    Siamo tutte bellissime!

  229. Auguriiii dolce fatina!!!siccome prossimamente spero di mettere al mondo anche io un piccolo pargoletto, ti chiederei se possibile di dirci tutto, ma proprio tutto su quello hai fatto e farai in questi mesi…ad esempio tintura capelli, prodotti che si possono usare o no, cibo e dieta, attività fisica, cosa indossare di comodo e carino, le tue paure, quello che senti…insomma tanti consigli!!!ne sarei felicissima!!grazie Cliuzzaaa X quello che sei…la tua bimba sarà tanto fortunata ad avervi come genitori!!un bacione grande a tutti e tre❤️

  230. Cara clio questo 2017 mi porterà altri 3 fantastici nipotini.. Dopo aver letto la vostra bellissima notizia e guardato il video mi sono commossa, come se aarrivasse anche il quarto *-* sono felicissima per voi <3

  231. Ciao Clio!!! Te li ho già fatti, ma… ancora tantissimi auguri a te e Claudio!!!! Sono troppo felice per voi!!! Siete due belle persone e vi meritate questa gioia!!! E si, mi farebbe davvero piacere se tu condividessi con noi le tue esperienze e scoperte di questo periodo così importante della tua vita (e ti ringrazio perché pensi sempre a noi ed è un vero onore!!) 🙂 inoltre, concordo pienamente su tutto quello che hai scritto. Io la domanda “ma quando farai un bambino?” ho iniziato a sentirmela ripetere praticamente dal giorno dopo il mio matrimonio (un anno e mezzo fa).. al momento non ho ancora figli perché mio marito ed io vogliamo aspettare di raggiungere una maggiore stabilità lavorativa (quando mi sono sposata avevo appena finito l’università e stavo facendo tirocinio e ho iniziato a lavorare da poco) e, visto che ci piacerebbe molto avere dei bambini ma pensiamo sia giusto aspettare per avere un pochino di stabilità in più, questa domanda che mi sento rivolgere di continuo è un po’ frustrante e mi mette pressione.. e quindi non mi verrebbe mai in mente di rivolgerla ad altre donne… detto questo, ti rinnovo con affetto i miei auguri!!! e, per partecipare al toto-nome, secondo me potrebbe essere Melissa (che il nome di una mia amica americana, nata proprio a New York)… un bacione!!!!!

  232. Clio! A dir la verità io l’avevo pensato, ma qualcosa mi diceva di non scriverlo… Perché in effetti bisogna azionare la sostanza grigia prima di parlare o scrivere….Ma venendo alle cose interessanti (ovviamente ti ho già fatto le congratulazioni su instagram!) Dicci tutti i prodotti che è meglio non utilizzare in gravidanza grazie!

  233. Ciao Clio! Quanto sei tenera! Sono un paio di anni che non ti seguo con la stessa frequenza dell’inizio, quando stavi cominciando a “sbocciare” su YouTube…ma è un piacere vederti sempre la stessa, delicata, semplice e sorridente come all’inizio! Condivido totalmente il tuo pensiero riguardo quella domanda, mette disagio e pensieri in chi la riceve, non si può aprire bocca e parlare ma il rispetto e la discrezione ormai sono sempre più rari! Sono così contenta per voi!l’arrivo di un bimbo riempie di gioia la vita e quando si desidera da tanto, avercela quasi fatta mette paura, mi ha commosso sentirti dire questo, ma è vero! Vi auguro anche con tutto il cuore la cosa più importante: che sia sana! Questo, insieme al dubbio di poter avere dei bimbi, ti confesso che sono le mie paure più grandi! Vi abbraccio e mando un bacino alla piccola lenticchia che presto riempirà le vostre vite di un amore sempre più grande! Sandra

  234. Congratulazioni clio ti meriti davvero il meglio che ci possa essere , Claudio e la baby lenticchia compresi ❤️❤️
    Che lingua parlerà la bimba?

  235. Sei una persona davvero di ispirazione, una ragazza molto semplice e di gran cuore. Sembra superficiale parlare così di una persona mai vista o conosciuta ma non c’è niente da fare, mi/ci hai dato sempre questa impressione. Mi dai la speranza che anche una persona determinata e corretta può trovare la sua strada e coronare i propri sogni. Un abbraccio alla vostra bella famiglia 🙂

  236. Da donna che ha scelto in tutta libertà di non volere figli, ti ringrazio tantissimo per l’infinita delicatezza con cui affronti ogni argomento, anche il più spinoso.
    Molte ci accusano di essere aride proprio per questa scelta e io lo sono talmente tanto che sono corsa in lacrime ad annunciare che eri incinta alla mia compagna, nemmeno fossi un’amica di famiglia che ci ha appena dato la splendida notizia.

    Ti seguo da talmente tanto e ho trovato talmente tante volte, su queste pagine, conforto e confronto, che è come se l’avessi annunciato ad una riunione di amiche.
    Ti auguro una gravidanza serena e tanta tanta felicità per te e la tua lenticchia, con la consapevolezza che sarete due genitori favolosi, pronti ad allevare una bimba rispettosa delle differenze, aperta alle diversità, delicata d’animo come lo siete tu e Midolo.

    Un mondo di bene <3

  237. Tantissimi auguri a te a Claudio!! Sei bellissima in questo video!
    Ti sento molto vicina per varie cose, anche io vivo a New York e ho 2 bambine piccole che cresceranno qui (2 anni e mezzo la grande 9 mesi la piccolina) mi piacerebbe davvero tanto incontrarti, magari fare un giro da sephora con te, noi viviamo a Battery Park..
    Ancora tanti auguri per la gravidanza! Sarai una mamma bravissima!!!

  238. Anche la mia bimba nascerà nella seconda metà di Luglio 🙂 E anche io ho dovuto cercare un nome che andasse bene sia in italiano che in inglese! Avremo scelto lo stesso?? 🙂 Tanti auguri a noi!!! E si, condivido il tuo pensiero. Sono sposata da tre anni, ma essendomi trasferita all’estero, avendo voluto viaggiare, studiare etc, non ho voluto figli subito. E tutti a dire “ma quando lo fate un figlio???” che rabbia… poi iniziamo a provarci, e non arriva subito… e la gente che continuava…”ma un bebè???” Ma i fatti vostri no eh???? Comunque…. Un forte abbraccio a tutte le donne, che non vogliate un figlio, o che lo desideriate, be strong!!!

  239. Conosci L ultimo piano di Century21 a Manhattan vero!? Vai e sbizzarrisciti per la tua piccolina! Ci sono cose troppo belle e prezzi bassissimi!!

  240. Questo era un post su una blogger che faceva una maschera con banana e miele. Tutte a scriverle: “mamma quante smorfie, le darei quattro ceffoni” etc e a descrivere la quantità di sberle che sarebbe stato giusto darle. Mitiche, avete poi cambiato immagine profilo facebook con quella No alla violenza sulle donne? Così per sapere. Ah la coerenza…

  241. Beh, ieri dopo il discorso di Clio sulla riservatezza ecc ecc, c’è stata una su Fb che ha capito proprio tutto! L’anno prox il maschio Clio?? Cosi’ fai la coppia!!……………. Volevo risponderle, ma poi mi sono detta….va beh, la solita idiota dai..lasciamo perdere…

  242. “Ma mette la maschera truccata???? E poi io penserei alle sopracciglia prima!!! Ho letto anche questo….invece, è brutto da dire ma è cosi’..se al posto della ragazza in questione ci fosse stata una persona disabile, e non mi riferisco a una specifica disabilita’ (è gia’ successo)..i complimenti si sarebbero sprecati!! “Ma è fantastica! Ma che bella che è!! Come si trucca bene! ecc ecc

  243. Ciao Lauretta e ciao cirimbriscola..mi sento particolarmente vicina ai commenti di entrambe, specifico che al momento ho 23 anni e prima sono rimasta incinta (avevo 20 anni e già allora c’erano le pressioni “scherzose” da parte di mia cognata) poi mi sono fidanzata e sposata (il tutto abbastanza velocemente) dopo 4 mesi è arrivato il mio piccolino..ho rinunciato a tanto (studi, sport e agonismo, vita da 20enne ecc.) per lui e per essere la mamma migliore che potesse avere..ora che il mio piccolo ometto va all’asilo ho ripreso almeno gli studi mentre lui non c’è (ho avuto pressioni da tutti i lati per questo aspetto della mia vita mentre il bambino era piccolissimo e io non sapevo più neanche cosa significasse dormire). E adesso che sto studiando cosa mi sento dire? “Oh ma quando ti sbrighi a farne 1 altro?” “Povero cucciolo gioca solo, a quando il prossimo?” “Ma perché hai ripreso gli studi invece di fare un altro figlio?”..e altre domande simili che mi irritano da morire e che faccio finta di non sentire cambiando discorso o a cui rispondo un po pesantemente (come nel caso di mia cognata che mi mette sotto stress).. perdonate il papiro volevo dirti Lauretta che qualsiasi cosa tu faccia le persone avranno sempre domande inopportune dietro l’angolo, quindi fai quello che ti rende più felice e che ti fa sentire te stessa con le tue libere scelte..scusate ancora per il papiro

  244. Clio….ma che bello!! io ti seguo dal primissimo video e giuro che mi sono davvero molto emozionata a questa notizia! ti faccio tante congratulazioni, a te e a Claudio e ti auguro una buona gravidanza e in bocca al lupo per tutto. mi fa molto piacere, sono davvero felice per te, ancora tanti auguri. Lucia

  245. Cara Clio, auguri sinceri e di cuore. Condivido ogni tua parola e sono contenta che la bella notizia sia stata accompagnata dalla necessità di dare voce in modo lucido e compiuto a questi tuoi pensieri che, come vedi, sono gli stessi di molte di noi. Se c’è un privilegio nell’essere un persona conosciuta è proprio questo. Siamo coetanee e vivo ciò che che hai vissuto tu fino a pochi mesi fa, l’hai descritto bene, non aggiungo altro. Sostengo con entusiasmo l’idea di dedicare una rubrica al beauty e maternità, anche nella speranza di godere presto di quei consigli. Un grande in bocca al lupo per tutto, continua così.

  246. Caspita! Certo che devi essere stata molto forte!
    Fai benissimo a riprendere a studiare, sei molto giovane e puoi ancora fare tutto (quasi tutto) quello che vuoi. Mia mamma lo dice sempre, lei ha preso il diploma che aveva giá 3 figlie piccole (ma erano decisamente altri tempi) e poi è diventata una maestra d’asilo e dice sempre che è stata la sua salvezza…
    Anch’io ti do il tuo stesso consiglio, non ti scoraggiare e continua a fare cio che è meglio per te stessa, sará senz’altro anche il meglio per tuo figlio. Un abbraccio forte, forte :*

  247. C’è anche una ragazza che ha scritto che ha 2 figli e che la famiglia senza figli non esiste, in 2 si è solo una coppia. Un’altra ragazza le ha giustamente risposto che il video messaggio di Clio era stato recepito in pieno insomma, ahahahahhh!
    Ridiamo per non piangere……

  248. Un in bocca al lupo di cuore Clio! Condivido appieno le tue parole sullo spinoso argomento della gravidanza…alle volte ci sono motivazioni per cui non ci si sente pronte che sono difficili da spiegare persino a se stesse figuriamoci a qualcuno che te lo chiede con leggerezza! Comunque, ti auguro di vivere quest’avventura con lo spirito che ti contraddistingue e “chissenefrega” se non ti riuscirà di fare trucco e parrucco! Besoooos!Eleonora

  249. sono tanto contenta per te Clio! e soprattutto sono contenta perchè hai avuto una grande gioia nei tempi che volevi tu! senza farti condizionare dalle pressioni della gente .. questo discorso mi tocca da vicino perchè non so se riuscirò ad avere figli, un po’ per la situazione famigliare in cui sarebbe solo egoistico pensare a mettere al mondo un figlio, un po’ per piccoli problemi di salute … fin’ora non ne ho neanche avuto desiderio, ma la mia paura è che potrei pentirmene quando ormai il tempo è scaduto (e non ne manca molto) e comunque i commenti indelicati della gente sono a dir poco irritanti … soprattutto qui da me che è pieno di bacchettoni che pensano che il solo scopo di una donna è fare da incubatrice e mamma chioccia e che non desideri altro nella vita… Tanti auguri è fortunata la tua bambina a nascere in una famiglia piena di amore!

  250. Ciao Clio, sono molto contenta per voi! E’ un’esperienza bellissima, io ho una bambina di quasi 20 mesi e la mia vita è cambiata tanto ma l’amore che provo per mia figlia non l’ho mai provato per nessuno in tutta la mia vita. Consigli? segui il tuo istinto e non farti troppo condizionare da chi vorrà dispensarne troppi, ogni esperienza è unica e irripetibile! Io ho avuto una piccola difficoltà iniziale perchè la bambina non si attaccava al seno ed ho deciso di interrompere i tentativi dopo un po’ perchè mi era venuta una mastite e perchè avrei dovuto stare attaccata al tiralatte un sacco di tempo. La cosa era diventata pesante, complici anche le persone che la menano con sto allattamento al seno sempre e comunque: certo se è possibile è la soluzione migliore in assoluto, ma se diventa un problema, e l’ho visto con la mia bambina, i piccoli crescono benissimo anche col latte artificiale! Una volta buttato dietro le spalle questo peso imposto dalla società le cose sono filate bene, certo arrivano momenti duri ma è bellissimo! Ancora tanti tanti auguri di cuore, goditi la pancia perchè poi ti mancherà 😉 Comunque sei stata bene in questi mesi? ciao auguri ancora di cuore
    P.S. verissimo, l’ho sempre pensata in toto come te certe domande non dovrebbero nemmeno uscire dalla bocca!

  251. Concordo sulla questione dell’allattamento. Alcune mie amiche hanno avuto lo stesso problema e hanno deciso di interrompere, visto che era diventata solo una sofferenza, e tutti i parenti (le donne soprattutto… che poca solidarietà certe volte!) a dire loro che è sbagliato interrompere, che il latte materno non può essere sostituito e balle varie.
    Penso che siamo tutti d’accordo che il latte materno sia un ottimo alimento per un neonato (lo ha creato la natura, quindi è perfetto), ma non sempre è possibile darlo. In altri tempi c’erano le balie, oggi c’è il latte artificiale! Non è colpa della mamma se dopo tanti tentativi non si riesce. Io sono cresciuta con il latte artificiale perché mia mamma non ne aveva a sufficienza (e io avevo sempre fame), ma sono sempre stata in ottima salute.
    Quindi, anche in questo caso, direi che sarebbe meglio fare attenzione a dispensare consigli e giudizi non richiesti.
    In bocca al lupo anche a te per la tua piccola 🙂

  252. ❤️❤️ grazie che cosa carina che hai detto. ho una gran fortuna, la forza di volontà e il pensar sempre positivo…in questo momento l’ho tirato fuori prepotentemente e poi ho un ragazzo che è straordinario davvero

  253. Grazie dell’incoraggiamento…è bellissimo sentire calore da persone che “conosci” solo da un blog… mi riscaldano le tue parole e quelle di tutte le ragazze che mi hanno scritto. GRAZIE GRAZIE GRAZIE ❤️❤️

  254. 😀
    Io mi sono dimenticata di scrivere che ora come ora faccio anche fatica a gestire il mio cane! ahaha

  255. che è un gran bell’impegno!!! XD
    Ogni tanto a mia madre prende l’ormone da “Voglio diventare nonna”. Lei è assolutamente contraria al cane perché dice che è un impegno troppo grande per me. E le dico, ridendo (fino ad un certo punto) “Non sono abbastanza matura per avere un cane, ma abbastanza per avere un figlio?”
    Ooooooooh le mamme XD

  256. Mi sono un sacco emozionata per la prima foto della piccola. Ed è bellissima l’idea dei ‘cartelli’ con tutte le (4) generazioni! Congratulazioni. Cara Clio, tutto quel che tu nel post hai scritto, io (come sicuramente molte altre) lo pensavo già. E’ evidente che non si fanno certe domande, è logico che la futura/aspirante/quasi mamma si senta sotto pressione… però, purtroppo, io vedo che questo è un problema a tutti i livelli. Non siamo mai abbastanza belle/magre/giovani/di successo, e purtroppo la maggior parte dei commenti che fanno male ci arrivano da altre donne (meno sensibili, meno intelligenti?). Io ho un carattere forte ma non hai idea (dalla mia adolescenza a tutt’oggi) che razza di corbellerie ho sentito sulla mia acne: devi fare così e cosà, consigli su tutto, come se io non fossi andata già da tutti i dermatologi sulla faccia della terra! E come se non fossi assai più informata dei diversi avventori che mi fermavano sul bus, per dirne una, addossandomi la colpa di non lavarmi bene, di mangiare le cose sbagliate ecc… peccato che la mia non fosse un’acne giovanile ma una forma devastante contro cui nessuna cura funzionava. Questa cosa è andata avanti per anni e anni e anni…. anch’io avrei dovuto chiudermi dentro casa, o farmene un problema. Hai fatto bene a scrivere per sensibilizzare su questa tematica, e anch’io nel mio piccolo ricordo a tutte che le parole possono fare molto male, che non bisogna parlare a vanvera quando non si conosce bene la storia, le sofferenze e il percorso di chi ci sta davanti. Nel tuo caso, sei per tutte noi veramente una ‘di famiglia’, e la notizia (io la aspettavo eh?) ci ha di sicuro rese felici, ma fai molto bene a proteggerti dalla pur affettuosa curiosità e dai commenti che, in certe fasi della vita, non sono utili. Un abbraccio affettuosissimo e… vedrai, vi divertirete un sacco!!!

  257. Giusto! Condivido in toto, freghiamocene di chi, con la scusa dei consigli, spera nel nostro fallimento! Clio è stata furbissima a tenersi tutto per sè finora!

  258. Cara Pallina, e lo stillicidio continua e peggiora negli anni… non sai quante discussioni sulla facoltà scelta dal figlio ormai maggiorenne piuttosto che il lavoro che fa ecc… sembra che l’essere genitori includa consigli non richiesti e critiche su tutto in eterno! Si impara a fregarsene, o non si campa più!

  259. Grazie! crepi il lupo! per fortuna io non ho avuto questo peso gettato addosso dai familiari, più che altro dal personale medico (non tutti ovviamente), ma dopo un giorno intero di pianto a dirotto mi sono detta: “ma questa che ne sa di me??” e da lì ho proprio voltato pagina!

  260. Bravissima! e poi lo dico per esperienza personale, se hai intorno le persone giuste riesci eccome a farti doccia, shampo e trucco 😉

  261. Menomale che c’è qualcuno che lo pensa… qui se sei gay e vuoi adottare per la gente sei solo un’ egoista che non pensa al bene di questi ragazzi

  262. Congratulazioni Clio! Sono certa che il nome, qualunque sia, sarà fantastico, del resto l’importante è che piaccia a mamma e papà! Per quanto riguarda il discorso serio, sono arrivata alla conclusione che ormai la gente non sa più distinguere tra pubblico e privato, tra intimo e di dominio pubblico. La domanda “ma un bambino? Quando arriva?” È una delle cose più fastidiose che ci si possa sentir chiedere da una persona con cui non si ha confidenza. Intendiamoci, può essere una domanda quasi lecita da parte dei miei genitori o dei miei migliori amici, perché abbiamo un rapporto confidenziale, ma esattamente per i motivi illustrati da te è orrenda se posta da qualcun altro. Ma da quando mi sono laureata e convivo, purtroppo questo quesito non fa che fioccarmi addosso. Quando poi mi stanco di tergiversare e rispondo chiaramente “no, figli non ne voglio” allora arriva il meglio: “cambierai idea” “Lo dici solo perché sei giovane” “impossibile, tutte le donne lo vogliono, è istinto” “ma poi non vi sentirete soli da vecchi?”. Addirittura, una volta un semi sconosciuto mi ha risposto “eh ma allora non sei una donna normale, hai qualche problema, le donne sono biologicamente programmate per fare figli è la vostra natura” e per poco non l’ho picchiato. Nessuno, fino a quel momento era arrivato tanto vicino a farmi sentire un oggetto piuttosto che un essere umano.
    Cara Clio, purtroppo spesso la gente si dimentica cosa gli compete e cosa no, arrivando a credere che tutto sia permesso e concesso, specialmente sul web.
    Goditi la gravidanza e la tua esperienza da neomamma, accettando i consigli dei tuoi cari ed ignorando le ingerenze di chi non sa farsi i fatti suoi! In bocca al lupo! <3

  263. Congratulazioni ragazzi!il nome sarà Emma o Amy…sono molto curiosa 🙂 🙂 sono d’accordo con te comunque, troppe volte facciamo domande un po’ a sproposito senza pensare alle conseguenze.Anche mia mamma ha avuto degli aborti purtroppo e si soffre davvero molto…per fortuna prima o poi la vita ci regala anche delle cose bellissime :-*

  264. mi hanno sempre fatto girare i commenti di chi vi chiedeva quando avreste messo su famiglia; ma uno potrà fare il cavolo che gli pare della propria vita!
    io personalmente non parlo in ambito figli, ma ancora adesso alla veneranda età di 26 anni, mi sento dire “ma non è ora che ti fidanzi” (per la cronaca io non ho ancora avuto un ragazzo); no per la miseria, sto bene così ma perché mi devo fidanzare per forza?! quindi in una piccolissima parte capisco il disagio che hai provato.
    in tutto ciò, congratulazioni per l’arrivo della bimba, sono curiosa di sapere che nome avete scelto di darle! e la tutina con lo skyline è bellissima 😀

  265. Oh Clio, te lo devo dire a costo di suonare veramente cheesy, nonostante il mio notorio cuore di pietra.. ti seguo da una vita ma non mi ero accorta di quanto fossi davvero “vicina” fino a quando non mi son commossa nel vedere il tuo video dell’annuncio! Congratulazioni ragazzi!!

  266. Ciao clio sono davvero felice per voi e sono d accordo con te non si fanno queste domande !! Bravi ragazzi un abbraccio vale

  267. Nemmeno io l’ho avuto (ne ho 25). Piuttosto che mettermi con certi str**zi preferisco stare da sola.

  268. Ciao! Come ti capisco! Io ho 31 anni e ho una relazione da circa un anno e mezzo. Prima di questa però, sono stata da sola per un paio di anni: ero uscita da una convivenza andata male e non volevo stare con il primo che capitava, inoltre volevo i miei spazi. Tutti mi chiedevano “ma allora, quando ti trovi un ragazzo?” (alcuni cercavano addirittura di combinarmi incontri a tradimento O_O) e io andavo fuori di testa, stavo bene così, non lo volevo proprio. Questo solo per dirti di non preoccuparti di cosa pensa la gente, l’importante è che tu sia serena! E se/quando dovessi avere una relazione ti chiederanno: “quando ti sposi?” “quando lo fai un figlio?” Insomma, non saranno mai contenti. Un abbraccio!

  269. uh guarda non me ne parlare; per i primi due anni delle superiori mi arrivavano messaggi di ragazzi che, guarda che caso, avevano trovato il mio numero in rubrica e mi contattavano. quando ho scoperto che era la mia compagna di classe a dare il mio numero in giro mi sono arrabbiata talmente tanto che non ci siamo parlate per un pezzo.
    io comunque sono sempre stata serena della mia “condizione”, l’avere un ragazzo non è mai stata tra le mie priorità, men che meno adesso. ovvio ci sono stati un paio di ragazzi che mi interessavano con cui avrei magari voluto avere una relazione, non mi calcolavano, mi facevo un pianto e andavo avanti; però questo “bisogno” di avere un fidanzato non l’ho mai avuto. il problema se lo pongono gli altri, e tutte le volte mi chiedo, ma perché? XD

  270. ti capisco e concordo.
    a sentire certe storie di mie conoscenti mi cadevano le braccia e mi facevano passare la voglia di avere una qualsiasi relazione.
    che poi io sto così bene da sola..

  271. In tante penso si accontentino… Perchè guardando in giro non credo che molti ragazzi siano bravi.

  272. Ciao clio, ho visto il video e mi sono commossa…auguri di cuore!! Io sono mamma di un bimbo di 6 mesi e ti dico che è un esperienza meravigliosa, sarai stremata alla fine, il corpo cambia, è tutto nuovo ma quando guarderai i suoi occhietti capirai che ne sarà valsa la pena! Non ascoltare chi ti dice che sarà difficile, che non avrai più tempo per una doccia, che sarai orribile ecc ecc, sarà difficile, è vero ma credimi che il tempo lo trovi! Non ascoltare chi si improvvisa tuttologa e dispensa consigli a destra e a manca, ogni gravidanza è a se, ogni bimbo è a se, viviti la tua gravidanza senza ascoltare gli altri sennò non vivi più! A chi ti dice di non comprare troppo perché le cose le sfrutterai poco rispondi di si e poi svuota il portafoglio! È così bello comprare per i nostri cuccioli, chi se ne frega se una tutina la metteranno un giorno o due, l’emozione con cui l’hai comprata non ha prezzo!! ( tra l’altro il mio ometto le tutine le ha usate e strausate tutte per tanto tempo) cara, ti auguro ogni bene, sarà un viaggio pieno di emozioni vivile tutte e riguardo al nome, ricorda che è a voi che deve piacere, non agli altri! Una abbraccio a te e una carezza al pancino!

  273. Un altra cosa anche se ancora è presto, come tutti sappiamo il latte materno è prezioso e unico per la tua bimba ma se per qualsiasi motivo non riuscirai ad allattarla o se, capisci che l’allattamento non fa per te, non esitare a passare al latte artificiale, i bambini crescono lo stesso. Mamma serena, bimbo sereno, non stressarti inutilmente, non andare in paranoia, devi essere serena tu perché lo sia anche lei. Ti scrivo questo perché al giorno d’oggi ci sono troppe tettalebane convinte, non devi esaurirti, quello è l’importante!

  274. Certa gente sa essere davvero indelicata… Ti capisco perché è successo anche a me, ora finalmente sono riuscita a laurearmi e a chiudere la bocca a tutti! In bocca al lupo!!! Non ti arrendere!!

  275. Concordo su ogni singola parola. Dovrei farla leggere ai miei parenti.. Spero che mia sorella minore sforni un bimbo perché non ne posso più

  276. Ciao Clio, ti ringrazio per queste parole dedicate a chi figli non ne ha. Io non li ho, non sono arrivati, non ne ho potuti avere…prima la vita, poi la natura e il risultato è che non ci sono. Un uomo che ho amato moltissimo mi ha lasciato proprio per questo motivo. Per chi come me di figli non ne ha il peso del giudizio della società è fortissimo e colpisce nel profondo, facendoti sentire sbagliata. Quante volte mi hanno giudicata senza conoscermi, quante libertà si sono presi perché sono donna, sono stata a lungo sola e non ho figli. Poi piano te ne fai una ragione: essere madre non significa solo mettere al mondo un bambino, ma amare ciò che si fa, farlo con amore e con passione con la consapevolezza che siamo in questo mondo non per farci i fatti nostri, ma per occuparcene e provare a renderlo un posto migliore. Io ci provo, con il mio lavoro, con l’impegno sociale e politico. E ora ho accanto un uomo che mi ama, a prescindere dai figli che che non potremo avere. Un abbraccio forte a Clio. E auguri di cuore!

  277. Non me ne volere, ma non vedo cosa ci sia di così eclatante. Tutti fanno figli, me compresa. Le star di Hollywood sono tutta un’altra cosa da te. Questo volersi elogiare anche per un evento così naturale lo trovo ridicolo. Ho detto la mia personale opinione. E sinceramente come YouTuber non sei niente di che, dal momento che ce ne sono a batterti alla grande, tipo Nikkie. Ah Che non vengano le sue sostenitrici a rompermi, perché tanto il mio pensiero non cambia. Bye.

  278. mi dispiace tantissimo!! anche a me fanno sempre la stessa domanda, ho 33 anni ma a causa del mio lavoro instabile non me la sento di mettere al mondo un figlio senza potergli garantire un futuro e ogni volta che sento queste cose mi sento troppo “vecchia”, mio marito ama molto i bambini, ma con un solo stipendio non ce la facciamo e io mi sento in colpa e non sai quante volte ho pianto e sofferto sentendo queste domande!! ti auguro tantissima felicità insieme al tuo nuovo compagno perché te lo meriti!! baciii!!**

  279. anke io a 26 anni mi dicevano “non ti fidanzi?”, quando mi sono fidanzata a 28 anni mi dicevano “non ti sposi?” (soprattutto quando ho iniziato a convivere la gente del palazzo si scandalizzava).. ora ke mi sono sposata (ho quasi 33 anni) mi dicono che devo muovermi a farmi un figlio.. bastaaaa!! perché non si fanno i fattacci loro??

LASCIA UNA RISPOSTA