Ciao ragazze!

Oggi per voi un post richiestissimo su un argomento che come sapete mi sta molto a cuore: parleremo infatti di pulizia del viso fatta in casa e prodotti per la skin-care. Svolgere una corretta pulizia del viso periodicamente è molto importante per liberare la pelle dalle impurità, renderla liscia e luminosa a lungo.

Così ho pensato di condividere con voi tutti i miei segreti e i prodotti top in assoluto per una corretta detersione in profondità fai da te. Dunque vi dirò quali sono gli step da seguire e quali i migliori prodotti da utilizzare. Troverete inoltre tutte le mie indicazioni e vi svelerò come realizzo io in casa una perfetta pulizia del viso. Siete curiose di saperne di più? Se la risposta è sì, allora non vi resta che continuare a leggere il post.

ClioMakeUp-prodotti-top-pulizia-viso-fatta-in-casa-fai-da-te-step-by-step-8

PRIMO STEP: DETERGERE

Iniziamo subito con il primo step fondamentale che serve a liberare la pelle dalle impurità più superficiali, come ad esempio la polvere e lo smog che si accumulano sul viso durante il giorno.

Quello di cui avrete bisogno ovviamente è di un detergente adatto al vostro tipo di pelle, in ogni caso un qualsiasi detergente andrà bene, purché sia molto delicato e non aggressivo, dal momento che la pulizia del viso comprende una serie di step che potrebbero irritare la pelle.

ClioMakeUp-prodotti-top-pulizia-viso-fatta-in-casa-fai-da-te-step-by-step-4
Starskin, Detoxing Sea Kelp Leaf Cleansing Foam. Prezzo: 24,99€ su Douglas.it

Uno dei miei detergenti delicati per il viso preferiti è lo Starskin Detoxing Sea Kelp Leaf Cleansing Foam: ne basta davvero pochissimo e fa tanta schiuma, inoltre purifica la pelle in modo estremamente delicato. Lo consiglio sia alle ragazze con la pelle più secca sia a chi di voi ha la pelle tendenzialmente grassa.

SECONDO STEP: APRIRE I PORI

Questo passaggio io amo farlo dopo aver deterso la pelle mentre alcuni siti o blog online consigliano di aprire i pori prima di utilizzare il detergente.

In questo caso avrete bisogno di una bacinella piena d’acqua bollente e un cucchiaio di bicarbonato. Esistono anche in commercio delle pastiglie con sostanze purificanti da scogliere nell’acqua che, oltre ad aprire i pori, svolgono un’ulteriore funzione purificante.

ClioMakeUp-prodotti-top-pulizia-viso-fatta-in-casa-fai-da-te-step-by-step-2.jpg

Si tratta ad esempio delle fumantine di Lush a base di Tea Tree oil e Aloe vera che svolgono un’azione antibatterica, purificante e rinfrescante grazie agli oli essenziali presenti in esse.

ClioMakeUp-prodotti-top-pulizia-viso-fatta-in-casa-fai-da-te-step-by-step-9
Lush, fumantina. Prezzo: 1.95€

TERZO STEP: ELIMINARE LE CELLULE MORTE

A questo punto dopo aver deterso la pelle e aperto bene i pori è il momento di passare allo scrub. Come con il detergente sarà necessario scegliere un prodotto estremamente delicato che non aggredisca eccessivamente la pelle e che abbia i granelli molto sottili.
Questo perché dopo i vapori la pelle è molto morbida e più vulnerabile e rischiate di arrossarla in modo eccessivo.
ClioMakeUp-prodotti-top-pulizia-viso-fatta-in-casa-fai-da-te-step-by-step-7

Un prodotto delicato che mi piace molto è il Pore Unclogging Scrub di Bioré: ha le particelle molto piccole e lascia la pelle estremamente morbida.

Bellezze, non ho ancora finito! Ovviamente mancano ancora alcuni step fondamentali per una corretta pulizia del viso e tutti i prodotti top in assoluto che mi sento di consigliarvi per una pelle estremamente luminosa e purificata. Curiose di saperne di più? Correte a pagina due!

83 COMMENTI

  1. Questo post è utilissimo, ha risolto alcuni miei dubbi sull’ordine dei passaggi da eseguire. Brave

  2. il tonico andrebbe usato dopo aver pulito il viso come routine tutti i giorni, serve a riequilibrare il ph e soprattutto per la pelle grassa a chiudere i pori 😉

  3. Post interessante!! adoro quelli di skincare!
    io al momento ho un po poco tempo ma solitamente faccio cosi:
    1. lavo il visto con il detergente solito (al momento quello in mousse di LRP consigliato anche dal Team)
    2. Scrubbo la pelle con clarisonic/panno in microfibra/scrub delicato caudalie/maschera enzimatica
    3. applico maschera all’argilla detox di caudalie (ora ho ordinato una di nuxe con caolino e petali di rosa) a me i cerotti non fanno niente di niente purtroppo.
    4. applico maschera idratante di caudalie oppure maschera in tessuto. Per entrambe non risciacquo il viso ma dopo aver rimosso il grosso spruzzo un po di acqua di rose e lascio il prodotto in posa tutta la notte
    Se ho brufoli usavo (perché purtroppo è finita) la maschera Eminence che consiglia spesso clio, invece quando avevo tante macchie usavo la mario Badescu whitening mask.

  4. Clio potresti fare un nuovo post sui pennelli? Credo di doverne comprare un qualcuno, specie per gli occhi!

  5. Post interessante!! adoro quelli di skincare!
    io al momento ho un po poco tempo ma solitamente faccio cosi:
    1. lavo il visto con il detergente solito (al momento quello in mousse di LRP consigliato anche dal Team)
    2. Scrubbo la pelle con clarisonic/panno in microfibra/scrub delicato caudalie/maschera enzimatica
    3. applico maschera all’argilla detox di caudalie (ora ho ordinato una di nuxe con caolino e petali di rosa) a me i cerotti non fanno niente di niente purtroppo.
    4. applico maschera idratante di caudalie oppure maschera in tessuto. Per entrambe non risciacquo il viso ma dopo aver rimosso il grosso spruzzo un po di acqua di rose e lascio il prodotto in posa tutta la notte
    Se ho brufoli usavo (perché purtroppo è finita) la maschera Eminence che consiglia spesso clio, invece quando avevo tante macchie usavo la mario Badescu whitening mask.

  6. Fammi sapere! è un po’ pastosa, perché c’è molto zinco, in quanto è in cima all’INCI (curativo per i brufoli): picchiettala con una beauty blender umida di acqua termale o con un pennello a setole belle fitte e non troppo morbide. Se usi la spugnetta incorporata diventa troppo pesante! così mi dice la mia amica che la usa da anni. Prima di metterla idrata bene la pelle perché asciuga moltissimo e fa effetto cipriato! non ti serve poi la cipria per fissare.

  7. Bel post!
    A parte l’uso quotidiano del mio amato Clarisonic, io procedo così una volta alla settimana (e in quella sera non uso il C.):
    1) applico la maschera ai fiori bianchi di Melvita
    2) dopo i 15 minuti di posa massaggio i granellini della maschera stessa (è maschera e scrub insieme!)
    3) vado di acqua all’uva di Caudalie
    4) siero schiarente di Melvita
    5) crema idratante + olio.

    Una volta al mese, appena mi finisce il ciclo, applico per 5 minuti scarsi una maschera marocchina mooooooooolto forte (l’ho acquistata in Fiera) a base di rasshoul, sapone nero, argan, rosa del Marocco ed olio di mandorle, sul contorno del viso (dove mi si annidano le schifezzuole), sulla zona T e sul collo. Dopo il risciacquo, acqua termale Avène e poi maschera al miele di Manuka di Antipodes per tutta la notte.

  8. Ho una considerazione da fare sui cerottini per i punti neri. Leggo ovunque che bisogna usarli dopo aver aperto i pori e dopo lo scrub, ma su di me agiscono meglio sulla pelle impura e prima di fare qualsiasi altra cosa. Mi spiego: Se io faccio lo scrub, vado a pulire più o meno profondamente il poro, eliminando solo la “testa” del punto nero e lasciandolo comunque intrappolato in profondità. Così facendo il cerotto non potrà mai attaccarsi al punto nero ed estirparlo alla perfezione, perchè agisce proprio e solo in superficie. In parole povere, se io faccio lo scrub, a cosa si deve attaccare ‘sto cerotto?
    Qualcun altro ha avuto la stessa esperienza?

  9. mio marito uguale a te…li mette a pelle asciutta e “sporca” e poi bagna il cerotto per cementificarlo. In questo modo strappa via l’impossibile ahahah

  10. Idem! Se io faccio la pulizia prima del cerotto non strappo via molto…
    ma se lo metto su con la pelle struccata e basta strappa via sicuramente di più! ho nel cassetto i cerotti al carbone di sephora… non vedo l’ora di usarli XD

  11. Grazie! Che consigli utilissimi! Penso di usarla a mo’ di correttore dove serve e poi sfumare. Buon pomeriggio

  12. Com’è la maschera al miele di Antipodes? Io mi trovo benissimo con il loro contorno occhi. Mi sembra una marca valida.

  13. Si certo ma su di me non funziona comunque perché io ho i punti neri molto piccoli (anche se comunque ho il naso pieno) e più che altro soffro di pori dilatati. Penso che proverò la maschera specifica di dr.brandt che pare faccia miracoli

  14. Mi sembra di averla già adocchiata da qualche parte..cosa consigli di preciso? Così mi faccio una bella wish list 🙂

  15. Mi piazzo qui, interessa molto anxhe me. Colette mi parli del contorno occhi? Sono praticamente ossessionata da questo nonostante non abbia ancora segni. Io ora ho comprato la crema di caudalie al resveratolo

  16. Allora, è una maschera idratante al miele di manuka che io tengo tutta la notte.
    Ecco l’inci:
    Aqua (water), leptospermum scoparium mel (manuka) honey Active 20+, persea gratissima (avocado) oil, glycerin, cetearyl alcohol, stearic acid, glycerol stearate, gluconolactone, sodium benzoate, calcium gluconate, vitis vinifera (vinanza grape grapeseed) extract, daucus carota sativa (carrot) oil, metrosideros excelsa (pohutukawa flower) extract, tocopherol (vitamin E), essential oil fragrances of vanilla & mandarin: coumarin**, d-limonene**, linalool**.
    ** component of essential oil

    l’Antipodes non è propriamente ecobio, ma ha dei prodotti stupendi! ho provato un campione della crema da notte (Avocado Pear) e di quella da giorno (Vanilla Pod) che mi ha dato la mia bioprofumeria, e quando avrò finito quelle che ho le acquisterò di sicuro!

  17. Io sono innamorata delle sue acque floreali, della maschera illuminante Nectar Bright, del siero illuminante Nectar Bright (ambedue illuminano il colorito e cancellano le macchiette), dell’Or Bio, dell’olio di nigella, della crema da notte Nectar Supreme! e ci sono altri prodottini che vorrei ancora scoprire!
    Tieni conto che io ho 44 anni, una pelle normale, e taaaaaanto stress! per questo ho bisogno di prodotti-coccola belli corposi! ma la Melvita ha diverse linee per più esigenze 🙂

  18. L’hai presa allora la crema di Mossa?? Fammi sapere se ti va sulla maschera di Madara…Io di Mossa, ho preso anche l’olio viso e la crema giorno/notte…fatto l’ordine ieri, e oggi è arrivato!

  19. Allora, è un contorno occhi ottimo. Nutre ma non unge. Migliora l’applicazione del correttore e mi sembra che da quando lo uso di avere la pelle più distesa. Ho 33 anni ma credo di sembrare più giovane. Non penso di avere la propensione alle zampe di gallina. Non ho segni evidenti sotto gli occhi in realtà. Ma li preveniamo, giusto? Spero di esserti stata utile.
    Dimenticavo, prezzo 37 euro per 30 ml. Pot in vetro. Credo durerà parecchio lo uso da 2 mesi e mezzo e ce n’è ancora tantissimo.

  20. La Antipodes non ha nessuna certificazione di essere eco-bio. Ciò non toglie che si tratti di un’ottima marca. La maschera è corposa ( a base di miele): certo, è un po’ appiccicosetta, ma a me non dà fastidio

  21. Ho risposto ma non ha pubblicato scusa.
    Io ho provato ma su di me non funziona nemmeno cosi, ma penso che il problema è che io ho i punti neri veramente piccolissimi (nonostante siano parecchi). Vorrei provare la maschera dr. Brandt per i pori dilatati pare sia miracolosa per pulire e restingere

  22. Interessanti! Posso chiederti che tipo di pelle haì? Appena li trovo me li studio grazie mille

  23. Anche io la voglioooooooooo 🙂 🙂
    cosa posso comprare oltre alla maschera? (mi pare brutto ricevere un pacco con un prodottino solo soletto ahahahah)

  24. grazie mille, io ne ho 27 e niente segni ma vorrei evitarli per i prossimi 40 se possibile ahah
    Se è in pot presumo sia una consistenza solida o mi sbaglio? Se mi dici che va bene anche sotto il trucco può essere un ottima idea, me lo segno grazie mille!

  25. Eccoti! Volevo ringraziarti per avermi consigliato il sito e i prodotti! Ho preso una crema notte perché l’ho finita e la maschera Madara perché avevo curiosità di provare qualcosa di questo marchio. Mossa mi piace tanto! Appena provo ti faccio sapere!

  26. Ho la pelle normale, che diventa mista nella stagione calda e secca in inverno. In concomitanza con il ciclo mi spunta qualche schifezzuola, soprattutto sul collo/mandibola. I punti neri sono poco visibili e tenuti a bada con Clarisonic, olio di neem & C.

  27. Ciao Clio! Sono un estetista e a noi è stato insegnato prima a fare lo scrub,poi vapori per aprire i pori e spremitura con cottpn fioc per i punti neri…proverò questa sequenza!

  28. Ciao 🙂 hai provato anche la nuova versione delle acque floreali arricchite simili alle essenze coreane? Mi ispirano tanto ma mi blocca la grande presenza di allergeni, l’unica cosa che non mi è piaciuta finora di Melvita è stata la bb cream color rosa-grigio

  29. quale maschera hai scelto di Madara? Io adoro l’AHA Peel con acido lattico e lavanda, esfoliante, purificante e illuminante ma delicatissima, leggi bene le istruzioni del sito perché hanno tempo di posa e frequenza variabili e personalizzabili in base al tipo di pelle 😉

  30. mi interessava molto ma non sono ancora riuscita a trovarle… posso chiederti dove l’hai comprata?

  31. io ultimamente sto utilizzando delle maschere a base di argilla e sale marino della physiosal prese insieme alla loro crema anticellulite e mi stanno piacendo un sacco! per la mia pelle mista fa davvero un buon effetto e poi appena fatta la pelle rimane morbidissima. La faccio almeno 1 volta a settimana, quando riesco anche 2 🙂

  32. Ecco idem come te ma ho qualche anno in meno e la pelle più sensibile. Proverò sicuramente i prodotti che consigli mi sembrano ottimi e tu molto preparata!!!

  33. Confermo! Anche i miei non ne vogliono sapere di uscire con i cerotti ma con la maschera dr Brandt ho visto la differenza. Però ci vuole costanza altrimenti ritornano

  34. Da eccoverde? O di Antipodes in particolare?
    Da eccoverde in genere ciò che ricompro spesso sono:
    Balsamo volumizzante protettivo Biofficina Toscana (stra consigliato, li batte tutti bio e no)
    Balsamo labbra basis sensitive Lavera
    Crema in latta Lavera basis Sensitive
    Olio anticellulite Weleda
    Intimo all’avena Bjobj
    Le maschere mondose Lavera alla rosa

  35. Se hai la pelle sensibile mi permetto di consigliarti il marchio Pai:lo trovi su Ecco verde.

  36. Ciao! Se hai questo problema puoi saltare lo scrub o farne uno molto leggero, l’importante è che i pori siano bene aperti e quindi aver fatto la doccia o i “fumini” aiuta tanto. Un bacione!

  37. In particolare le maschere all’argilla o comunque quelle purificanti vanno fatto una o al massimo due volte alla settimana, e solo sulla zona T se hai la pelle mista, perchè per le zone più secche potrebbero risultare troppo aggressive. Ciao!

  38. Quelli della Nivea. Bisogna solo stare attenti a non bagnare troppo (o troppo poco) il naso e ad utilizzarli con le mani super asciutte.

  39. Ciao, scusa, posso chiederti che cerottini usi…a me sembra che non funzionino mai..grazie!

  40. Sai, qui dalle mie parti le ho girate tutte dalle classiche alle guru. Ma ogni volta che lo hanno fatto, mi hanno tutte fatto solo un gran male e infiammato la pelle. Non esce niente o quasi e mi escono i brufoli dopo, quindi penso di non ripetere più l’esperienza 🙂

  41. Balsamo io ne ho uno, vedo se è quello che consigli tu (ancora sigillato). Il burrocacao non mi piace, a me ne serve uno più strong..ma grazie mi farò un giretto 🙂

  42. 1 volta alla settimana sotto la doccia mentre aspetto che agisca il balsamo capelli (o maschera)

  43. Che odore hanno ? Mi ispirano molto, ma dove la vendono vicino a me non ci sono tester disponibili…

  44. Il tonico non ha la stessa funzione del siero, come spiegato da @cliomakeup-74ca370079f9b8a16f111e4f943bfe24:disqus. Non ha senso metterne uno al posto dell’altro. Il siero serve a apportare sostanze alla pelle, nutritive o calmanti o idratanti o equilibranti e chi più ne ha più ne metta a seconda di quello che scegli, ma non va mai sostituito al tonico perché ha appunto un’altra funzione. Se hai la pelle grassa il tonico poi é essenziale, scegline uno adatto al tuo tipo di pelle e vedrai che la produzione di sebo diminuirà. Poi puoi tranquillamente mettere siero e crema se vuoi.

  45. Io il lavera lo metto la sera e mi ritrovo la mattina morbidissime. Credo che gli abbiano cambiato la formula in meglio. Ma tu hai usato quello bianco e celeste? Non il blu classico. Quello è troppo scivoloso.

  46. Mi pare fosse bianco e celeste. Quello con olio di jojoba per intenderci. PEr me è troppo poco purtroppo ho le labbra secchissime e mi serve qualcosa di più strong

  47. Al momento ho ordinato qualche prodotto Avene e simili ma sono sempre aperta a nuove scoperte! Conosci già qualcosa di specifico da consigliarmi?

  48. Se hai voglia di spendere ti consiglio lo stick Dr Hauschka. 9.60 ca. Ma non c’è su eccoverde. Io lo trovo in farmacia.

  49. Quelli essence! Nivea e co. su di me non funzionano. Per me sono i più efficaci, e tra tutti sono i meno cari!!

  50. Buongiorno a tutte ragazze, stavo guardando online i prodotti di Galenic i quali mi incuriosiscono molto, qualcuna di voi li ha mai provati?

  51. Grazie cara ♡♡♡ felice che ti trovi bene con la bb cream Jonzac:nella cosmesi eco-bio i Francesi sono davvero eccezionali!

  52. ho provato lo struccante micellare per il makeup waterproof e una lozione di bellezza. Lo struccante è eccezionale, la lozione non sono ancora sicura di come usarla… non so se comprare le maschere in cotone secche. Le creme non le ho mai usate ma dal poco che ho usato mi sembra una marca valida. Credo che facciano principalmente prodotti anti-age quindi tutto dipende da cosa stai cercando.

  53. Lo sto scoprendo! !! Secondo te i prodotti jonzac allora sono validi? Hai qualcosa da consigliarmi? All’Esselunga hanno messo una bella fornitura tra creme, sieri, contorno occhi ecc.. E sono curiosa!

  54. Allora, ho avuto l’acqua termale e mi ricordo che mi era piaciuta moltissimo in un’estate in cui avevo la pelle irritata dal sole e dal sudore. Le creme non le ho comprate, ma, esaminando gli inci, si può valutare se provarle o no. So che c’è una linea ad alta tollerabilità per pelli reattive, molto interessante

LASCIA UNA RISPOSTA