Ciao ragazze!

Già in passato, qui sul blog, abbiamo affrontato l’argomento del controverso rapporto tra make-up e bambine. Quando è giusto iniziare a truccarsi? C’è un’età in cui si è ancora troppo piccole per uscire truccate?

Senza dubbio pennelli e rossetti sono un’attrazione per alcune bambine: così come per le tempere e i pastelli, l’idea di giocare colorandosi il viso e magari imitando la mamma, può piacere molto. Il confine tra gioco e storpiatura è però molto sottile. Il fatto di voler sentirsi “grandi”, magari incoraggiate da genitori che le vedono come delle principessine, il cui aspetto è da curare e “lustrare”, spinge un numero sempre maggiore di ragazzine a puntare sul trucco.

A tal proposito di recente mi sono imbattuta in un interessante video su YouTube con protagoniste alcune bambine molto truccate, entrate a far parte di alcune polemiche. Se volete scoprire chi sono queste piccole make-up addicted e come la penso, continuate a leggere il post!

ClioMakeUp-bambine-makeup-trucco-rossetto-instagram-3

SOPHIA ABRAHAM

Farrah Abraham è diventata celebre per aver partecipato al reality show 16 and Pregnant nel 2009, e successivamente allo spin-off Teen Mom.  

ClioMakeUp-bambine-makeup-trucco-rossetto-instagram-14

Credits: Cosmopolitan

Nel giugno 2016 Farrah è stata aspramente criticata dai suoi follower di Instagram, indignati per le foto di sua figlia Sophia, che a 7 anni ha posato per un servizio fotografico con addosso solo un bikini e un trucco evidente.

ClioMakeUp-bambine-makeup-trucco-rossetto-instagram-10

Ma la bambina non è solita truccarsi solo per farsi fotografare. Qualche mese dopo, infatti, la mamma è stata chiamata dall’ufficio del preside della scuola elementare perché sua figlia era andata a scuola con il viso molto truccato.

ClioMakeUp-bambine-makeup-trucco-rossetto-instagram-15

Via Twitter 

Farrah ha sempre incoraggiato molto la piccola Sophia a truccarsi e, d’altro canto, ha sempre reagito duramente alle critiche di chi le fa notare che non dovrebbe insistere così tanto affinché la figlia sfoggi make-up elaborati.

PRINCESS ANDRE

Katie Price è stata al centro di un dibattito “social” nel dicembre 2015, quando ha condiviso una foto su Instagram di sua figlia Princess, di 8 anni, molto truccata.

ClioMakeUp-bambine-makeup-trucco-rossetto-instagram-9

Sono arrivate critiche da tutti i fronti, compreso quello del padre della bambina ed ex marito di Katie. Il cantante Peter Andre non ha infatti per niente gradito vedere il viso di sua figlia stravolto dal make-up.

ClioMakeUp-bambine-makeup-trucco-rossetto-instagram-19

La modella inglese ha affidato la sua risposta ad un video in cui la bambina spiegava di amare i trucchi e di essere felice di indossare rossetti e ombretti.

Un mese dopo Katie ha fatto però dietro-front, ammettendo che non avrebbe dovuto condividere quella foto, mettendo sua figlia in pasto al giudizio di tutto il web.

ClioMakeUp-bambine-makeup-trucco-rossetto-instagram-17

Credits: Getty Images 

STELLA MCDERMOTT

Tori Spelling e Dean McDermott amano condividere immagini della loro figlia Stella truccatissima. La foto più contestata risale a novembre 2015, quando Stella, che all’epoca aveva 7 anni, è stata ritratta insieme alla sorellina Hattie di 4 mentre posava per la campagna pubblicitaria del brand Modern Queen Kids.

ClioMakeUp-bambine-makeup-trucco-rossetto-instagram-23

Via pinterest 

ClioMakeUp-bambine-makeup-trucco-rossetto-instagram-2

Oltre al trucco, la piccola Stella si è dovuta cimentare anche con la tinta. A differenza di ciò che si possa pensare, non è stata la bambina a voler tingere i capelli. La mamma ha infatti dichiarato che Stella non era per niente contenta del risultato, tanto da chiederle di non farlo più.

ClioMakeUp-bambine-makeup-trucco-rossetto-instagram-20

Credits: Purepeople.com

Bellezze, non ho ancora finito! Se le immagini di queste bambine vi hanno sorpreso, non vi resta che andare a pagina 2 per leggere altre storie incredibili su questo argomento! 

35 COMMENTI

  1. Buondí! Io credo che i bambini debbano essere bambini e ne hanno tutti i diritti quindi niente trucco o infiorettature varie come se fossero donnine o omini i miniatura. Detto questo sino per il no al make-up per uscire, ma a volte sono curiosi e piace loro giocare per cui quando il mio bambino di tre anni e mezzo mi vuole mettere il rossetto glielo lascio fare ( ci lascio immaginare con che risultati!), poi ridiamo e ci laviamo la faccia! Forse per le bimbe è più complicato anche per i messaggi che arrivano da tutte le parti, comprese le pubblicità dei giocattoli dove tutte le bimbe sono truccatissime…

  2. diciamo che alcune (forse molte) bambine del post si atteggiano da “molto” grandi, ma se vedessimo il trucco non come seduzione bensì come divertimento (che è quello che faccio io in genere) non ci sarebbero problemi con le bambine truccate, per me.

  3. A me sinceramente più che il make-up in sé sono le pose da “grande” che impressionano… Giocare con i colori può starci, in casa più che altro, ma deve restare un gioco.
    Con la sovraesposizione di immagini di oggi, credo che i genitori debbano ancor più trasmettere che c’è altro oltre l’apparire…

  4. In questi casi secondo me la colpa non è del make up in sè, ma di come venga utilizzato per sessualizzare delle bambine piccolissime e rischiano di sfociare in pedofilia…

  5. Io sono una grandissima fan dei Blink 182 ma non approvo per niente l’educazione che è stata data ad Alabama, idem per le altre bambine. Io per prima da piccola amavo giocare con i Truccosetti e le scarpe di mamma, ma in camera mia : era solo un gioco e ne ero consapevole. Oltre al trucco, ciò che preoccupa in queste bimbe, e mi riferisco specialmente ad Alabama perché è l’unica che conosco, è l’atteggiamento da grande, la posa ammiccante, il richiamo sessuale. Lei ha pubblicato anche un singolo e nel video sembra davvero una piccola donna, con atteggiamenti impropri per la sua età. E infatti il web è pieno di commenti altrettanto impropri. Questo per me è davvero pericoloso per la bambina. Non voglio fare la bacchettona, ma la mamma è una ex coniglietta di Playboy, fine come uno scaricatore di porto, il papà ha rischiato di morire in un incidente aereo e da quel momento si è attaccato morbosamente ai figli, forse viziandoli troppo. Parlo da fan adorante forse, ma vi assicuro che il futuro di questa bambina mi preoccupa.

  6. Sono inquietanti e sto parlando del loro sguardo.
    Questo è forse il lato peggiore che tira fuori l’uso sconsiderato di un social network. Quella finestra/vetrina dove ci si mostra per ciò che non si è. Imitano le loro mamme che lavorano con i “like”. Le avranno guardate da sempre mentre si facevano un selfie con la bocca a c… di gallina, con gli occhi languidi.

    Non dobbiamo giudicare una madre (e anche un padre)? Io dico solo che se esiste la legge che vieta l’uso di Facebook (e penso anche degli altri social?) ai minori, andrebbe fatta rispettare in modo stringente anche verso i genitori che usano impropriamente l’immagine dei figli.

  7. Il trucco per le bambine dovrebbe essere un gioco e basta. Ho una bimbetta di 4 anni e mezzo e da sempre mi chiede di truccarla o di farle usare i miei trucchi, la accontento..lei si impastrocchia la faccia, o vuole che la trasformi in un tigrotto o un unicorno…o una principessa, è un gioco e tale dovrebbe rimanere. Quello che fa rabbrividire sono le pose da vamp o la Spelling che tinge i capelli alla figlia pure contro la sua volontà!
    Anch’io ho messo una foto della cucciola che si trucca..su instagram..ma si vede chiaramente che sono trucchi per bambine e che si sta truccando tipo Avatar, in ogni caso non può uscire truccata, così vome le metto lo smalto e dopo un’oretta deve toglierlo..così come non voglio che faccia pose da vamp se le faccio una foto, una nipote più grandetta le aveva insignato a mettere le labbra a chiulo di gallina….ecco, le è stato proibito, certe pose le lascio alle signorine moooooolto più grandi e smaliziate, noi ci limitiamo alle facce buffe.

  8. Anche io penso che il richiamo sessuale implicito sia il più preoccupante, innanzitutto perché non adeguato all’età è poi perché mettendolo sul web aperto a tutti ..e sei una persona famosa …puoi essere oggetto di morbosità

  9. A me il trucco fin troppo elaborato di queste bimbe non sembra affatto un “gioco”, checché ne vogliano dire mamme, zie e quant’altro. Le bimbe sono bimbe, la loro bellezza si vede prima di tutto nella freschezza dei loro visi naturali. Quindi no, queste foto non mi piacciono per niente; e ovviamente i social hanno peggiorato tutto. A mio modesto parere, le ragazze non dovrebbero truccarsi prima dell’adolescenza, e lo dice una che ama il trucco dark proprio da allora, ma ha proceduto per gradi!

  10. Diciamo che va tracciato un confine chiaro tra gioco allegro e innocente e precoce sessualizzazione e strumentalizzazione della bambina, perchè non credo sia un caso che quasi tutte queste mamme siano donne che hanno basato tutta la carriera sull’ aspetto fisico e l’apparenza, cosa che in qualche modo segna e influenza le figlie.Trovo sia un fenomeno molto più marcato negli Usa dove ho fatto la babysitter per un po’ di tempo, i loro concorsi di bellezza in cui bimbe di pochi anni sembrano donne fatte e finite li ho sempre trovati molto inquietanti.

  11. Penso che quasi tutte noi giocavamo a truccarci da piccole. La differenza sta nel mettere o meno le foto in mondovisione! Tutto quello che si posta sul web poi ci rimane…

  12. Sinceramente, tutte queste foto mi fanno venire il voltastomaco. Possiamo dire quanto vogliamo che “magari lasciarle truccare per divertirsi ci sta” ma nessuna di queste bambine mi dà questa impressione. C’è una differenza fra una bambina che si impiastriccia la faccia con un rossetto e una mamma che rifà un trucco completo sulla figlia, che poi magari la imita in pose ammicanti. Per me è assolutamente un no. E poi il fondotinta in faccia alle bambine NO

  13. Tutte ci siamo impiastricciate per gioco coi trucchi, imitando la mamma o le sorelle più gradi. Ma qui ci sono due enormi differenze : il loro sguardo spesso ammicca (copieranno le madri che lavorano con i social? O sono le madri a suggerire? Non lo so, “spero” la prima opzione…) e soprattutto vengono esposte in mondovisione perché gli account sono pubblici.
    Non mi piace l’uso malato dei social da parte degli adulti, che dovrebbero essere responsabili, e trovo aberrante che su Facebook, YouTube e altre piattaforme possano iscriversi a tutte le età per poi magari scrivere simpaticissimi commenti come ” sei un cancro” e poi se vengono ripresi da altri utenti “nn t pmttere!1!!1 io sono pikklo e lo dko a mamma111!1”. E i genitori cosa fanno? Perché non li controllano con la giusta misura? Almeno informarsi sui siti in cui naviga tuo figlio di 7 o 12 anni, che diamine!

  14. Anche io da bambina mi truccavo… Per gioco! Un giorno io e una mia amica ci eravamo truccate per benino, con tanto di ombrettino azzurro perlato e rossetto! Ma arrivate all’ ora di andare in gelateria, mia mamma ci ha mandate a lavarci il viso immediatamente perché “conciate così non vi porto da nessuna parte! Non è mica carnevale! ” Penso che ci abbiamo provato un po’ tutte a truccarci e a farci portare a giro così, alla fine era solo un gioco.

  15. Tutto cio è davvero inquietante e molto preoccupante. Non credo nemmeno se vedo che una bambina di fa un trucco sofisticato, si attacca le ciglia finte e si mette un rossetto rosso e posa come una vamp. Qualcuno usa la loro pelle come una tela e le dipinge scriteriatamente, senza pudore, senza testa e senza pensare che una volta sul web le immagini rimangono. Una bambina ci gioca, imita la mamma magari ma il rossetto lo mette fin sotto il naso, non disegna le labbra alla perfezione. A parte che mi chiedo come cresceranno, con che princìpi e con quale ottica della vita, ma poi mi chiedo se i genitori pensano che magari queste foto non cadano in mani sbagliate.. allucinante che non gliene importi nulla. E non parlo solo di vip, ma succede anche nei paesini di gente normale, ne vedo soprattutto in città e la cosa è assurda, paurosa, perché queste bambine credono nell’apparenza, nella volgarità. E i genitori sono più occupati a guardare il social piuttosto che i figli (vai in pizzeria: mamma sul telefono, padre sul telefono e figli.. boh, mondo a parte).

  16. Quello che mi preoccupa in molte di queste foto è l’atteggiamento ammiccante delle bambine, che non è normale. Non si scherza su queste cose e nessuno dovrebbe incoraggirarlo o dire che è solo un gioco, perché non lo è. Salvo la foto di North che mette il rossetto alla zia perché lì si vede chiaramente l’aspetto ludico.

  17. Trucco,tinture,vestite in tenera età come adolescenti…no no e poi ancora NO!!!!Io ho 2 bambine e spero di nn bermi mai il cervello come queste mamme esibizionista…perché di esibizionismo si tratta…ma sulle spalle delle figlie…cge tristezza…povere bambine!!!e nn venitemi a dire che nn si può dire un no…nn sono le figlie che vogliono ma le mamme!!!

  18. Solo una parola: inquietante. Io in generale come Clio credo che non si debba giudicare per forza una persona da una foto, ma qui credo che abbiamo travalicato un limite. Sono coinvolti dei bambini, fotografati dai genitori (a parte pochi casi, tipo la mini Kardashian, in quella foto non ciò visto nulla di scandaloso) volutamente in pose non proprio consone alla propria età, quasi sessualizati. Lo trovo orribile e sinceramente qualche giudizio sui genitori in questo caso ci sta.

  19. Aldilà del fatto che il problema io lo vedo in un genitore che usa l’immagine del proprio figlio per un tornaconto personale. Sono convinta comunque che, trattandosi di bambine, la malizia sta soltanto negli occhi di chi guarda. Se si insegna alla bimba che il trucco è un gioco e lei ama truccarsi non vedo per quale motivo bisogna impedirglielo, come dover per forza vestire una bambina tutta rosa e con le gonnelline, ognuno di noi ha una personalità e ce l’ha da quando è piccola, si hanno dei gusti e non è giusto impedirlo. Capisco che una mamma non voglia far “invecchiare” precocemente il viso della propria figlia a causa dei prodotti cosmetici(e sono pienamente d’accordo), come capisco che un genitore debba intervenire se il proprio figlio volesse andare in giro in costume a dicembre. Lasciamoli scegliere questi bambini, che vogliano uscire truccati o vestiti da Spiderman, sono bambini e amano giocare. O forse abbiamo noi stessi paura del giudizio altrui :)?

  20. Scusate se sono perentoria ma a mio parere è vergognoso! E non mi sento in colpa nel giudicare questi genitori irresponsabili! !! A parte il fatto che non si tratta solo del makeup, le bambine hanno atteggiamenti e pose ammiccanti quasi “sensuali”, queste foto non mi fanno né sorrridere né pensare che stanno giocando spensieratamente, ma che sono state buttate in pasto al web dai propri genitori a quale scopo????????
    Che le bambine siano attratte dal makeup e che ci giochino anche fin dalla tenera età è storia vecchia e più che normale, ma sono i genitori che devono guidare filtrare insegnare a capire che un conto è giocarci con le amichette e un conto è uscire di casa a quattro anni col rossetto o ancor peggio mettersi in vestaglia semiaperta e pubblicare la foto……e dai!!!!!

  21. C’è differenza tra gioco e abitudine! Da quello che ho visto i casi di North-West e Alabama mi sembrabo essere ben diversi! Per la prima mi sembra solo un gioco per la seconda qualcosa di più e che non mi piace! Non farei mai aprire a una bambina un account instagram soprattutto se posta immagini del genere! Così non la esponi solo cyberbullismo ma a qualcosa di più pericoloso.

  22. Brava, anche io in questo caso non mi vergogno a giudicare come irresponsabili a dir poco i genitori! E’ allucinante!

  23. Se il trucco nelle bambine non è più un GIOCO non ci siamo proprio: a maggior ragione se abbinato a pose languide da mini-lolite.
    No
    No
    No
    E no.

  24. Povere bimbe…con tutto quel trucco sono proprio imbruttite. Mah! Anche io mi truccavo in casa, e sono sicura che trovero’ le zampette di mia figlia nei miei trucchi fra qualche anno…di certo pero’ i pastrocchi col trucco dei bambini non usciranno dalle mura domestiche!

  25. Il problema non è che a una bimba, anche piccola, piacciano i trucchi. Da un lato imitano ciò che fa la mamma, dall’altro sono colorati e quindi attirano. Anche io da piccola truccavo mia sorella minore con i trucchi di mamma, ma più che truccarla le impastrocchiavo la faccia. E a nessuno veniva in mente di fotografarci. E anche se l’avessero fatto, avrebbero fotografato due bambine che ridevano, di cui una con abbinamenti improbabili di ombretti rosa e matite turchesi.
    Il problema è che queste bambine sono conciate come adulte: paltoni e pose ammiccanti. Nella vita “normale” avete mai visto bambine fare quelle facce? O una bambina che sa mettere un rossetto in maniera così perfetta che tra un po non ci riesco nemmeno io?
    Queste bambine sono “addestrate” e messe in posa dalle madri. È inutile che poi se la piangono con il web che fa cyberbullismo e tirano fuori la solita solfa buonista che nessuno ha la formula perfetta per fare il genitore: se sei disposta a dare un’immagine così distorta di tua figlia per rimediare like sei una pessima madre, punto e basta

  26. Secondo me:
    – Truccate per andare in giro o a scuola ANCHE NO… Io ho iniziato con la classica matita occhi a 13 anni in occasioni “speciali”, mi sembra un’età abbastanza “giusta”, ma allora quello era già tanto!
    – Rossetto assolutamente NO, io addirittura lo vieterei ai minori ahahah
    – Smalto solo se di colori “stupidi” da bambini (no rosso, nero, bordeaux ecc…)… non so perchè ma ho questa fissa
    – trucco completo ok a carnevale o per giocare
    – Kylie che gioca con la nipote non mi sembra questo grande scandalo… Non penso che la facciano andare in giro col rossetto nero!

  27. Anch’io trovo il tono delle pose molto più sconcertante del trucco in sè, ci siamo tutte truccate da bambine per gioco, ma queste fotografie non hanno nulla del gioco, le pose sono (quasi) provocanti. Non credo che una bimba a quell’età sia cosciente di come possano essere interpretati questi atteggiamenti da “coquette” ma i genitori certamente si, anche perchè sono tutti personaggi con una forte presenza mediatica, quindi sanno perfettamente che tipo di immagine le loro bimbe proiettano sul web attraverso queste foto. Non so con che coscienza possano esporre i loro bimbi a certi giudizi e agli occhi di certe persone (da quello che capisco nemmeno poche data l’anonimità e la privacy che offre il web). Forse è un termine molto pesante ma è come se li prostituissero.

  28. Scusami ma molte di queste foto ritraggono questi bimbi di meno di 10 anni in pose che nella mia bacchettonaggine definisco sensuali. A me non sembra che una bimba di quell’età abbia la malizia di mettersi in posa in quel modo, trucco o no. Io non metterei mai l’immagine di mia figlia sul web esposta in quel modo agli occhi di tutti i pervertiti che esistono … non è una questione di avere una mente maliziosa, ma di averne una malata … purtroppo non è che certe persone si possono scontare dicendo che la malizia è negli occhi di chi guarda. Non stiamo parlando delle foto di carnevale che vede la famiglia, ma del world wide web

  29. “tutte queste mamme siano donne che hanno basato tutta la carriera sull’ aspetto fisico e l’apparenza”. Applausi.

  30. Sono sicura che ognuno di noi ha voglia di studiare e imparare, deve solo trovare il professore giusto o l’ispirazione appropriata che gli dà il via di voler sperimentare e apprendere. Non c’è niente di più bello di sapere.

  31. Lavorando nelle scuole vedo che le bambine hanno tutte e dico tutte lo smalto… e a partire dalla scuola dell’infanzia. E va beh.. è una cosa divertente…
    Ma una bambina in particolare che ha 8 anni più di una volta si è presentata con il mascara indosso… Va bene il gioco (faccio anche truccabimbi) ma andare a scuola truccate a quell’età no… Colpa del web lasciato a disposizione, di questo ne sono certa. Anche perchè i bambini di oggi sanno veramente troppe cose, da non credere. Penso ci sia un limite a tutto.
    E queste bambine delle foto? Dove hanno imparato certe pose e certi sguardi? Che tristezza questo voler crescere così in fretta..

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here