L’inizio di maggio. Cosa significa per voi? L’arrivo della primavera? La stagione dei matrimoni? I top di Clio? Sì, certo, ma per alcune di noi significa anche MET Gala 2017 – o MET Ball che dir si voglia. Un altro modo per definirlo? L’evento dell’anno, la festa a tema delle star, la serata in cui la moda e il make-up schiacciano il pedale dell’acceleratore, nel bene e nel male.

Il risultato? Look favolosi che resteranno impressi nella storia ed esperimenti clamorosamente falliti, mise audaci e trend inaspettati che si instaurano inesorabilmente nel decalogo di moda e make-up.

Siete pronte per scoprire che ne è stato quest’anno? Chi ha lasciato tutti a bocca aperta e chi invece ha deluso gli appassionati? Volete scoprire quali saranno i look che resteranno per sempre impressi nei nostri occhi e quelli che invece speriamo di dimenticare presto? Sì? Allora si parte!

ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-cover.jpg.001

IL TEMA: REI KAWAKUBO / COMME DES GARÇONS

Il tema di quest’anno, non era semplice. La mostra che tradizionalmente è stata inaugurata con il MET Ball 2017, infatti, è dedicata alla stilista e artista giapponese settantaquattrenne Rei Kawakubo, penna e volto iconico della Maison Comme Des Garçons, da lei fondata.

ClioMakeUp-MET-Gala-Ball-Mostra-Rei-Kawakubo-Comme-des-Garcons-mood-board-rei-kawakubo

Le caratteristiche principali della sua opera? Irriverenza, effetti speciali, volumi esagerati e inaspettati, silhouette quasi cartoon e materiali accostati in modo inedito. I colori? Bianco, nero, rosso sangue, rosa fucsia e fiori. Stop.


ClioMakeUp-MET-Gala-Ball-Mostra-Rei-Kawakubo-Comme-des-Garcons-mood-board- .003

ClioMakeUp-MET-Gala-Ball-Mostra-Rei-Kawakubo-Comme-des-Garcons-mood-board- .004

ClioMakeUp-MET-Gala-Ball-Mostra-Rei-Kawakubo-Comme-des-Garcons-mood-board- .005

Insomma, rendere omaggio a questa grande artista non sembra facile, soprattutto qualora non si volesse semplicemente replicare il suo stile, ma reinterpretarlo. Ovviamente qualcuna ci è riuscita, qualcuna non ha nemmeno provato e qualcun’altra, non importa quale fosse l’intento, ha proprio toppato.

ClioMakeUp-MET-Gala-Ball-Mostra-Rei-Kawakubo-Comme-des-Garcons-mood-board- .002

ClioMakeUp-MET-Gala-Ball-Mostra-Rei-Kawakubo-Comme-des-Garcons-mood-board- .005ClioMakeUp-MET-Gala-Ball-Mostra-Rei-Kawakubo-Comme-des-Garcons-mood-board- .005

Abbiamo voluto, come sempre, dividere i look per tipologie/sentimenti, ma questa volta per ogni categoria abbiamo eletto “la regina della serata”. Ovviamente, alla fine, troverete i nostri tre look preferiti e quelli che invece riteniamo i peggiori.

“GLI OCCHI AZZURRI E POI…” – QUELLE CHE ISPIRERANNO IL NOSTRO MAKE-UP ESTIVO

Iniziamo con un focus make-up. Uno dei trend visti sul red carpet del MET Ball è sicuramente il trucco occhi blu zaffiro, definito e vivido. Spesso è abbinato ad un abito sobrio e classico, per aggiungere carattere. In tutti i casi, il risultato ci sembra non solo ben riuscito, ma perfetto per diventare una fonte di ispirazione per quest’estate.

ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-126

ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-126

Reese Witerspoon ha optato per un look semplice, ma che punta sui dettagli. L’abbinamento di tessuti e la ricerca del materiale del suo abito monospalla richiama il tema della mostra, pur dandole un’allure classica ed elegante. Il trucco è perfetto per essere en pendant con l’outfit e con i suoi occhi!

ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-126

Katy Holmes è stata una delle più amate. Il trucco, in particolare, è complesso e difficile da portare, ma è riuscita a farlo rendere molto bene. Notate la rima inferiore: è e sarà protagonista dei beauty trend ancora per un po’!

ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-126

Non solo: sembra che le labbra nude/marroncine siano state sostituite da nuance più vicine ai MLBB, con una punta di malva.

Anche nel suo caso, l’abito dal taglio classico ed elegantissimo è reso particolare dalla ricerca del tessuto e della plissettatura, grande classico di Rei Kawakubo.

THE QUEEN: Emily Ratajkowski

ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-126

Forse meno in tema delle sue colleghe, Emily Ratajkowski ha spaccato con un eye-liner blu e rima inferiore oro, trucco viso (e corpo) sunkissed e dall’effetto leggermente bagnato. Insieme all’abito di cristalli con dettagli velluto e all’acconciatura il risultato è stato assolutamente da sirena e distogliere lo sguardo dalla sua figura è un’impresa!

ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-126

FUCSIA REI KAWAKUBO – QUELLE CHE HANNO SCELTO L’HOT PINK

Come abbiamo detto, tra i (pochi) colori-cult di Rei Kawakubo spicca il rosa e, soprattutto, il fucsia. Non è stato un caso, allora, se molte celebrity hanno voluto puntare su questo colore, per dare senso al loro look. Che fosse per il trucco o per l’abito, la citazione è stata chiara e, quasi sempre, vincente.

ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-106

Selena Gomez è forse l’invitata al MET Ball più condivisa su Instagram. D’altro canto, è la persona più popolare al mondo sulla piattaforma, quindi non dovrebbe stupire. Tuttavia, non fosse per il beauty look, l’abito di Selena punta sulla semplicità. Quasi una sottoveste di alta moda, è un lungo abito di organza con dettagli-gioiello a forma di fiori.

ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-106

Ad aver colpito, è più che altro il trucco, appunto tutto volto al fucsia. Si tratta, infatti, di un look occhi definito e dalla tonalità neon, giocato su una tonalità più rosa-baby ed un rosa shocking intenso, per un effetto grafico d’impatto.

ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-106

Il resto del viso è naturale e luminoso, così come le labbra. Selena sfoggia il suo nuovo caschetto – altra grande costante del MET 2017.

ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-106ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-106

L’effetto finale è un po’ castigato e non siamo convinte che gli stivaletti, per quanto siano in pieno stile “Comme Des Garçons”, si abbinino all’abito. Sicuramente, l’unica nota originale del look di Jennifer Connelly sta nel trucco occhi: uno smokey fucsia che, dobbiamo ammettere, riesce a portare bene.

THE QUEEN: Lily Rose Depp

ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-106

È Lily Rose Depp a dominare la categoria “fucsia”, a nostro avviso. In Chanel, il richiamo al tema è evidente, anche se lo stile finale è molto diverso e assolutamente personale. Il risultato ricorda lo stile delle modelle anni ’90: Lily Rose è impeccabile, l’abito è magnifico e il suo beauty look è il cat-eye che tutte sogniamo. Insomma, da parte nostra sentirete solo lodi.

ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-106

BIANCO/NERO ULTRACHIC – QUELLE CHE NON VOGLIONO SBAGLIARE

Anche l’abbinamento di bianco e nero è un immediato richiamo a Comme Des Garçons e alla sua leggendaria stilista. Ed ecco perché è stata la soluzione andata per la maggiore durante il red carpet di lunedì sera. Una certezza? Nessuna è riuscita a topparlo – semplicemente perché, con quest’abbinamento sbagliare è difficile.

ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-22

Lily James era difficilmente riconoscibile con i capelli scuri (noi abbiamo fatto 2+2 solo dopo averla vista insieme al fidanzato Matt Smith): nonostante siano più simili al suo castano naturale, sono un bel cambiamento rispetto al biondo a cui ci ha abituate! Anche il trucco intenso e scuro, si scosta dal suo stile classico e fresco.

ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-21ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-6

Tuttavia a nostro avviso il look è riuscito: l’abito ha una silhouette perfetta per lei e il materiale a nido d’ape ben richiama le opere dell’artista della serata. A dare un tocco di classe da WOW, poi, i dettagli neri, ripresi dallo smokey (altro classico delle sfilate Comme Des Garçons): collarino e grande gala sulla schiena, in perfetto stile geisha.

ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-91ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-55

Allison Williams è stata un’altra difficile da riconoscere. Il trucco grafico ci è piaciuto e anche se l’acconciatura e lo stile in generale la invecchia un po’, il risultato è di gran classe e lei riesce anche ad essere più sexy che mai.

ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-92ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-41

Elizabeth Banks ha optato per l’optical e per gli effetti ottici tra il glamour e il disturbante – so Rei Kawakubo! Insomma ha voluto optare per il semplice, anche per quanto riguarda il beauty, che di nuovo punta sul blu elettrico, ma ha centrato l’obiettivo, senza tradire il proprio stile personale.

ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-85

Emmy Rossum ha scelto il look che ci saremmo aspettate da Emma Watson, se avesse partecipato. Il look di base è infatti un abbinamento ultra-basic di pantaloni a sigaretta neri e top sartoriale, il quale arricchisce il tutto con un drappeggio “a nuvola”, che inevitabilmente richiama la stilista protagonista della mostra. Anche in questo caso la citazione è vincente e lo stile è perfetto. Certo, nella semplicità non stupisce troppo, ma non si può negare che sia chic.

ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-55

Ruby Rose invece ci colpisce per la semplicità: il contrasto tra la nota personalità della modella/attrice e l’abito a balze, ci piace. Grazie al tessuto particolare e all’attitudine di Ruby, infatti, il risultato è credibile ed elegante.

ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-99

Daisy Ridley, con un classico Oscar De La Renta è riuscita a reinterpretare lo stile Comme Des Garçons grazie ai volumi e alla fantasia, pur conservando quell’allure che l’hanno sempre contraddistinta. La semplicità del beauty look, poi, e l’acconciatura, non possono non ricordarci il suo personaggio-cult, Rey.

THE QUEEN: Karlie Kloss

ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-99

Karlie Kloss, invece, inaugura un caschetto ultra-corto e opta per la semplicità di una giacca oversize da cui si intravede il profilo della camicia ultrascollata e da cui spuntano i polsini. Nulla di più basic, nulla di più Comme Des Garçons, nulla di più sexy-chic. Fantastica. Occhi a cuoricino a pioggia!

ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-99

NON ABBIAMO ANCORA “LET ELSA GO” – QUELLE CHE SONO RIMASTE A FROZEN

Elsa e Frozen vi sembravano un’ossessione ormai scemata? Vi sbagliavate. C’è ancora chi, sul red carpet, sceglie di impersonificare, in modo abbastanza dettagliato, la regina dei ghiacci Disney.

ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-87

La prima è Elle Fanning, forse nostalgica di quanto ha potuto sentirsi una vera principessina delle favole. L’abito è molto bello, per carità, e lei sta bene, ma l’effetto è un po’ più “ballo della scuola” che “MET Ball”, a nostro avviso.

THE QUEEN: Jennifer Lopez

ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-87

Certo, la vera Elsa della serata è stata J-Lo, al punto che ha fatto quasi strano non vedere la sua acconciatura trasformarsi magicamente in treccia e tutti sembravano aspettarsi che la cantante intonasse il tormentone Disney.

ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-87ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-87

L’effetto è stato talmente cartoon che non sappiamo esprimerci, ma toglierle il titolo di regina ci sembrava davvero uno spreco.

ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-87

EFFETTO “UCCELLO DEL PARADISO” – QUELLE CHE HANNO PUNTATO SULLE PIUME (E NON ABBIAMO CAPITO PERCHÈ)

Non ci spieghiamo appieno il trend “uccello del paradiso” che sembra aver preso il sopravvento durante il MET Gala 2017. Innanzitutto perché Rei Kawakubo non ha mai particolarmente lavorato con le piume o con l’effetto plumage. Sì, c’è una celebre pubblicità che ritrae una colomba, ma non si sembra sufficiente per giustificare i look che abbiamo visto. Se qualcuna di voi ha delle teorie, sono benaccette. In ogni caso, il risultato non è mai stato del tutto negativo.

ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-103

Brie Larson ha giocato soprattutto con i materiali metallici e lucenti, riprendendo l’idea di puntare sulla ricerca dei tessuti e dei volumi.

ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-brie

ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-brie

A fare da protagonista, tuttavia, è comunque il beauty look (o siamo noi ad essere di parte?) caratterizzato non solo da un preziosissimo cat-eye con dettagli scintillanti (il tutto firmato Nars), ma soprattutto dall’acconciatura su cui sono state applicate lamine dorate sottolissime. Almeno, gli effetti speciali questa volta non si possono negare!

ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-103

Julianne Moore sembra ringiovanita di parecchi anni nel suo Calvin Klein di piume. Sembra quasi un fuoco d’artificio e, nonostante non riusciamo benissimo ad inquadrare il look, non ce la sentiamo di dire che non abbia azzeccato. Avendo puntato sull’abito, non ha osato per quanto riguarda il beauty look.

ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-103

Anna Wintour, padrona di casa, è famosa per non rispettare mai il tema e anche questa volta non sembra aver fatto diversamente. L’abito di paillettes interrotto da una sorta di boa bianco ci lascia un po’ perplesse, ma il beauty look luminoso e dalle guance corallo ci sembra starle particolarmente bene.

THE QUEEN: Blake Lively

ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-103

Che questo stile piumato piaccia o meno, nessuno ha battuto, nella categoria, il look di Blake Lively. Finalmente un po’ di MET Gala vibes!! Come è giusto che sia, infatti, non abbiamo capito se il look è fantasmagorico o tremendo, ma sicuramente non è concesso lasciarlo passare inosservato.

ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-103

Se c’è qualcuno che può permettersi di tentare un abito del genere, va detto, quella è Blake Lively e anche solo per il coraggio, noi approviamo – e la incoroniamo.

ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-103

THE PRINCESS: Zendaya

Sarà anche fuori tema, con il look palesemente Dolce&Gabbana, ma Zendaya è una delle migliori dell’edizione del MET Gala di quest’anno.

ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-103ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-103

La chioma ribelle sembra essere il maggior richiamo a Comme Des Garçons, e la giovane Zendaya la porta alla grande sull’abito da principessa dei tropici. Come sempre, è fantastica.

ClioMakeUp-met-gala-ball-2017-look-make-up-beauty-abiti-vestiti-103

Non avete ancora visto niente! Garantito: è dalla seconda pagina che inizierete davvero a vederne delle belle! Non perdetevi nessun look di questo evento perché, ne siamo certe, se ne parlerà a lungo!

77 COMMENTI

  1. Approvo in pieno i vostri top a cui aggiungerei Zendaya, magnifica, e Reese…adorabile come sempre.
    Ai flop catastrofici metterei, aggiungendoli ai vostri, Halle Berry..terribile, irriconoscibile, Rihanna…in versione Sagra della salsiccia, Bella e la Jenner…di una volgarità inaudita.
    Una nota di merito alla piccola Depp ed a J.Lo, sempre al Top.
    Cara Delevigne..❤❤❤

  2. Mi dilugheró. Allora ottime Reese Witherspoon ( che generalmente non mi piace),Katie Holmes (che purtroppo sembra più vecchia che in realtà) , bellissimo abito,trucco per Emily Ratajkowski(bella sempre lei), bocciata selena gomes in camicia da notte,peccato per la meravigliosa Jennifer Connelly con vestito che non le dona(lei per me è la donna perfetta,stupenda,come vorrei essere),Lili Deep non sa di nulla,peccato anche ruby rose sempre stupenda ma con un vestito che stona col suo stile,fantasmagorica JLO!(la adoro sempre), Anna wintour bleahhhhh come al solito,stranamente mi piace Blake lively(non riesco a farmela piacere ma il vestito è davvero bello e scenografico)orribile zendaya(quei capelli da arresto) noiosa come al solito e in tutto la Paltrow,ridicole Madonna e la Graham,velo pietoso sulle trasparenze( salvo la Jenner),swanepoel sempre al top,divertenti rihanna e ora,orrenda la knowles,mi piace molto il look della Collins e le gemelle barbone come sempre

  3. “ha spaccato”, “occhi a cuoricino a pioggia”…davvero tremendo dover leggere questa roba!

  4. Perché, tranne una sola volta, non riuscite mai a scrivere correttamente COMME DES GARÇONS? Non mi sembra così impossibile…

  5. MAMMA MIA che orrori.
    Adoro le prime tre e chiedo un tutorial. Ideona quella di Cara. Il resto è un grande dramma mamma mia

  6. io direi di fare tanto di cappello al team per questo post, pienissimo e fatto veramente benissimo! mi è sembrato quasi di stare lì al MET per quanti look abbiamo visto 😀
    grazie mille

  7. Più che essere anni ’80 il trucco di Rihanna era un chiaro richiamo al trucco delle geishe giapponesi, non po’ più enfatizzato… ma neanche tanto ☺️

  8. ho visto ben poco comme des garçons, tranne su rihanna, un pochino zendaya ma più nell’accostamento con l’acconciatura, claire danes e katy perry (forse altre due o tre ma non so). cara delevingne mi piace sempre quindi non commento ma mi sembrava un po’ fuori tema. alcune ci hanno provato ed apprezzo lo sforzo, altre hanno scambiato i tagli asimmetrici dell’ haute couture anni ’90 con il decostruzionismo della kawakubo che è stato rispettato più da quelle nella top 3 delle peggiori che da quelle considerate migliori. questo per dire che se tutte indossavano vestiti che a loro piacevano ben venga, ma a mio parere gli stilisti a cui sono stati commissionati i vestiti non hanno colto molto bene il tema.

  9. Bella Hadid come accidenti faceva ad andare in bagno…?

    Vabè. In ogni caso, Blake Lively e Cara Delavigne top. Anche Zendaya non era male – un po’ fuori pantone magari – e delle altre non rimane impressa che l’inguardabilità di Celine Dion. Però anche Madonna schifo forte eh.

  10. Allora, se parliamo di persone vestite in linea con il tema la mia preferita è sicuramente Rihanna! Se parliamo di eleganza mi piace molto Katie Holmes.
    Se parliamo di NON eleganza vincono a mani basse Bella Hadid e Kendall Jenner!

  11. Utilizzare un linguaggio giovane e colloquiale, pur trattando gli argomenti in modo approfondito e serio, è la firma di Clio Make-up.

  12. Davvero, io trovo che sia un peccato che un articolo così bello, lungo, interessante e ben documentato (si vede che c’è della ricerca dietro e preparazione) sia rovinato dall’editing così sciatto.

    Caro TeamClio, lo dico con affetto, scrivete su un sito seguito da migliaia di persone, per piacere curate un po’ di più la scrittura. Va bene che abbiate scelto uno stile colloquiale e informale con espressioni “girly”, che richiama lo stile di Clio stessa, ma io vi suggerisco un paio di banali trucchetti per migliorare l’editing:

    1) fate girare il correttore automatico prima di postare (vedi “glabbra”, detto della testa rasata, si dice glabro con una b sola)

    2) usate la funzione “trova e sostituisci” per controllare la concordanza delle parole ripetute. Come dice Agnese, avete sbagliato spesso COMME DES GARÇONS, una volta minuscolo, una volta maiuscolo, una volta senza la s, spesso senza cediglia nella c, ecc ecc.. è pure brutto dato che si tratta del tema della serata no?

    3) controllate i falsi amici con l’inglese. “Con quell’attitudine” detto della posa della modella è un erroraccio tipico che sta in tutte le liste di falsi amici insieme a library/blibioteca anziché libreria. In italiano attitudine significa capacità, e infatti si traduce con ability, mentre l’inglese “attitude” appunto significa atteggiamento, portamento, posa.

    con questi semplici accorgimenti secondo me i vostri articoli, che in genere sono molto interessanti e preparati, potrebbero essere quasi perfetti!

  13. Superlativa Rihanna….in assoluto la migliore, solo lei poteva riuscire a rendere incredibile quell’abito, che tra l’altro è di Comme des Garçons e stava molto peggio alla modella nella sfilata originale che a lei. Trucco rischiosissimo eppure perfetto su di lei, idea geniale degli stivali rossi alla schiava rivisitati, acconciatura perfetta. DA URLO

  14. Bel post, molto ricco di spunti.
    I miei top:
    Cara Delavigne, tailleur stupendo e acconciatura innovativa, si è fatta notare, pur restando elegante e bellissima;
    Rihanna, abito artistico perfettamente in linea con il tema, mi sono piaciute anche le scarpe, trucco favoloso;
    Lily Rose Depp, in genere lei non mi piace ma stavolta è stata bravissima, ha saputo adattare il tema alla sua personalità;
    Diane Kruger, divina, sempre elegantissima;
    Lily Aldridge, mi è piaciuta soprattutto per il contrasto con gli stivali rossi e la veletta fucsia.

    I flop:
    Katy Perry, ormai i suoi look sono prevedibili, per quanto stravaganti, ha indossato il classico abito che mi sarei aspettata da lei, artistico ma inquietante;
    Bella Hadid e Kendall Jenner, non capisco perché presentarsi mezze nude, il loro corpo ormai lo conosciamo ampiamente grazie alle varie campagne pubblicitarie, avremmo dovuto scandalizzarci?
    le Olsen, sempre fuori luogo, disturbanti, sembra indossino sempre la stessa accozzaglia;
    Selena Gomez, per me vince il premio per la scelta più banale, l’abito non sa davvero di nulla, anche se mi sono piaciuti il trucco e il caschetto.
    Molto belle anche se completamente fuori tema per me, Emma Roberts (ok i colori ma il vestito faceva molto vecchia Hollywood), Karlie Kloss, la Ratajkowski (stranamente elegante) e Katie Holmes (vestito banale ma trucco bellissimo).

  15. Ciao Fleur, ti ringraziamo per “la lezione”, quantomeno esposta con toni cortesi e ben disposti (il che non è cosa da tutti, e apprezziamo molto). Grazie anche per aver voluto valorizzare la ricerca e il contenuto dell’articolo – che è lungo ben 12 cartelle, senza immagini. Teniamo tuttavia a difendere, per certi aspetti il nostro lavoro anche su alcuni punti che evidenzi.

    Abbiamo prontamente corretto l’articolo quando ci avete fatto notare che Comme Des Garçons non era sempre scritto bene, così come il refuso che hai notato – ci scusiamo e ringraziamo sinceramente. Teniamo però a puntualizzare sul reale problema: è stato aggiunto un “ne” di troppo 4 volte delle 14 in cui è citata la Maison. Non vogliamo giustificare l’errore, che c’era, più volte, e che andava corretto. Ma non ci sono mai state imprecisioni per quanto riguarda le maiuscole o la cediglia, quindi non vediamo perché dirlo.

    Per quanto riguarda l’uso di “attitudine” ti assicuriamo che non traduciamo dall’inglese né pensiamo in inglese e usiamo questa parola per ciò che, nella nostra lingua, significa: disposizione, tendenza innata a. Quando parliamo dell’attitudine di Ruby Rose, infatti, ci riferiamo alla sua naturale disposizione ad apparire in un certo modo, con uno stile rock-chic, non importa come sia vestita. È una frase perfettamente italiana.

    Così come abbiamo capito e apprezzato gli intenti del tuo commento, speriamo tu comprenderai quelli del nostro. Ciao!

  16. Ciao Cersei e grazie mille per aver dato riscontro al dettaglio delle piume e aver postato le immagini!

  17. Sono molti look e non riesco a dare valutazioni. Mi è piaciuta tanto Katy Perry, innovativa e brava nell’interpretare il tema. Vince lei. Non condivido la vostra Top 3 ma dovrei riguardare tutti i vestiti e non ho il tempo…
    credo non fosse facile il tema, perché è una stilista, quindi o ti vesti con un suo abito o rischi di sembrare banale, o sei fuori tema… diciamo che avete bacchettato molte star, per motivi diversi e ne avete ammirato altre per motivi simili.
    Comunque la Wintour mi sta sulle…. perché non rispetta il tema della serata? Deve sempre sentirsi superiore. Credo sia davvero antipatica.

  18. Ciao Elena, era finito in moderazione in automatico. Grazie per la segnalazione, abbiamo provveduto ad approvarlo.

  19. caro TeamClio, mi scuso per il commento sulla cediglia, in effetti c’è, sono io che spesso non l’ho vista, perché vedo un po’ sfuocato. ho ingrandito il carattere e per magia è apparsa 🙂 sorry

    su attitudine non sono d’accordo con voi, perché, come voi stesse avete scritto, in italiano l’attitudine si usa in genere con una specificazione, si dice attitudine “A qualcosa”, mentre nel significato che date voi avrei usato atteggiamento, portamento o più in generale, stile o personalità. Ma questa ovviamente è una questione di stile e possiamo avere opinioni diverse, niente di male.

  20. Per questo ho scritto cosce pienotte. Ha osato su delle gambe imperfette secondo gli standard alla Victoria’s Secret. In alcune foto si nota di meno in altre di più. Io la apprezzo anche per questo. E un po mi rattrista che persino noi donne non riusciamo a essere solidali.
    Poi chiaramente il look può non piacere a tutti.

  21. NO al trucco di Katy Holmes …la invecchia tantissimo mentre mi piace Emily Ratajkowski e anche il vestito le sta molto bene.
    NO NO NO a Reese Witerspoon che amo infinitamente ma qui proprio non ci siamo.
    NO a Selena e alla Connelly…però della Connelly mi piace tantissimo vestito e stivaletto ma non per un Gala. La Depp ha un abito stupendo ma non mi piace assolutamente la pettinatura e non le dona nemmeno.
    Ooooooooooo là! Lily James che ho odiato per la sua “faccia sbagliata” in Cenerentola…mi dispiace ma è così… qui mi piace e anche con il capello scuro! Non ha il viso da bionda, così sta benissimo, ha più carattere, è più intensa!
    Non ho parole per Allison Williams… levatele quel colore dalla testa e quel trucco! Irriconoscibile! Stessa cosa per Elizabeth Banks!!!! Per carità!!!!!!!!!!!!!
    Bellissima come sempre la Rossum, il vestito non lo vedo neanche hahahahaha
    Ruby Rose trovo sia bellissima ma purtroppo con tutti quei tatuaggi non ce la posso fare… mi dispiace tantissimo e non sono una bacchettona perchè anche io ho un tatuaggio ma così è davvero troppo.
    Ucciderò Karlie Kloss!!!!!!!!!!! L’adoravo con i capelli castano chiari lunghi sulle spalle MA COSA LE E’ SALTATO IN MENTEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE! Troppi chiari i capelli che se stanno d’incanto su una Michelle Williams o su una Jennifer Lawrence a lei la invecchiano e non tirano fuori la sua bellezza particolare.
    Molto noiosa Elle Fanning e anche JLo della quale mi piace molto il vestito ma sinceramente mi ha stufato con la solita coda finta da un lato e il suo rossetto chiarissimo … stufa stufa
    NO a Brie Larson, Julianne Moore (che solitamente amo), Anna Wintur e Blake Lively che a differenza di tante che la amano a me non riesce a piacere.
    Zendaya ha un look che non metterei mai e non consiglierei mai ma su di lei sta benissimo e mi piace tantissimo! Addirittura quei capelli sopposi lanosi le stanno d’incanto hahahahahha
    Incredibilmente NO alla Lima che di solito amo e SEMPRE NO a Prianka Chopra… brutta di cattivo gusto.
    Povera Kylie Jenner… per me è sempre NO…
    Carina Gwyneth Paltrow, non stupisce ma sta bene. Ashley Graham mmm non mi piace… mi vanno benissimo gli abiti eccentrici, coloratissimi ecc ecc però bisogna sempre vedere su chi li si mette. Chrissy Teigen mmm non le rende giustizia per non parlare di Rihanna… MA PERCHE’???????????????????????????!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Le TOTAL BLACK mi piacciono molto soprattutto Kendall Jenner anche se avrei messo delle culottine, il sedere scoperto in quel modo rende tutto volgare. Stessa cosa per la tutina di Bella…il sedere lo avrei scurito in modo che non si vedesse così tanto e non c’era bisogno della scollatura sulla schiena a mio avviso…è già abbastanza sexy no?
    NO alla sorella Kim, non mi piace il contrasto…troppo con il bianco mentre meglio Kate Hutson anche se la pettinatura proprio non mi piace.
    NO a Diane Kruger, alla Coppola che è noiosa come poche e no alla Hill ma SUPER SI alla Swanepoel e alla Chastain anche se non va mai al di fuori del suo stile.
    Noiosa anche la Ora e la Bundchen così come la Kennedy, la Knowles e la Lasichanh che sono anche brutte a dire la verità. Lo stupire con abiti immettibili non mi diverte più mi annoia da morire! Claire Danes a me piace, strana ma nel complesso mi piace…lo scorso anno in Zac Posen era romantica e, al buio, scintillante e credo che abbia fatto bene a diversificare quest’anno. NO a Perry, Collins e Monae mentre carina la Baldwin anche se non eccezionale.
    Stupenda la coda di Laura Osnes ma poco centrato il corpetto…NO incredibilmente a Gigi Hadid per tutto e soprattutto il colore dei capelli che la spegne. NI a Lily Aldridge che se avesse messo solo l’abito bianco con il capello sciolto sarebbe stata top ma così…mmmm
    Noiosissima Joan Smalls e già vista… basta. Hailee Steinfeld cosa ha fatto??!!!!!!!! trucco e parrucco terrificanti che la rendono fin brutta! L’outfit non era neanche malaccio, il blu è sempre il blu.
    La Steinfeld come le Olsen non le prendo nemmeno in considerazione… le scelte sbagliate hanno un prezzo hahahahaha
    Cara l’amo…un pò strana, diversa ma chic…l’abito Chanel è sempre TOP, taglio stupendo!
    La Roberts è di una noia mortale… mentre la Doutzen non mi piace ma nel suo non piacermi mi piace molto! Si molto!
    Finisco in bruttezza…strane e brutte la Dion e Madonna…mi spiace ma non ci siamo e NO alla Washington… mmmm
    Beh nel complesso non sono andate malaccio dai…mmm il tema era difficile è? Però sono sempre per lo strano ma adatto alla persona… mi è rimasta impressa Rihanna… è terribile qui

  22. Secondo me non è questione di essere solidali. Nessuno avrebbe mai criticato le gambe “imperfette” di rihanna, se lei non le avesse ammazzate con queste scarpe. La solidarietà è un’altra cosa. Se ti vesti con cose che palesemente non ti donano, dire il contrario è ipocrisia.

  23. Secondo me non è questione di essere solidali, ma è questione di essere obiettive (riguardo al fisico di Rihanna, intendo)

  24. Mi hai tolto le parole di bocca. Figurati che fino ad ora non avevo neanche mai notato che avesse gambe “imperfette”!

  25. bello questo post!!!! davvero ben fatto e accurato, brave ragazze!!!!!!!!
    è stato un piacere leggerlo, sono stata d’accordo sulle vostre scelte, salvo qualcuna che non concordo con il make up ma è questione di gusti! ^__^

  26. Guardando bene questi look ma soprattutto concentrandomi sulla parte beauty mi chiedo come sia possibile che tante “dive di hollywood” abbiano il contorno occhi così segnato, vedi katie holmes o elizabeth banks, forse ci sono creme che nulla possono nei confronti della genetica.
    Il look di Bella Hadid è proprio quello di una che va ad una festa e sa che ci sarà il suo ex con la nuova fiamma (Selena Gomez) e quindi ti fa pensare a un tentativo disperato di dirgli “hei guarda qui”. Avesse optato per un look alla Gisele avrebbe ottenuto lo stesso risultato ma in maniera chic e glamour. Gisele infatti mette in risalto le curve e ti fa dire WOW senza essere per nulla volgare, e il suo outfit era anche ecocompatibile, per cui non le si può proprio dire nulla.
    Madonna totalmente imbruttita nella figura dalla linea del vestito. Ahimè in contrasto con l’opinione del team io boccio anche Karlie Kloss e il suo look da insegnate/segretaria sexy, il caschetto, la giacca, mi sembra già visto e uscito da bad teachers. Anche sto biondo quasi platino la sbatte e non mi sembra adatto alla stagione, stesso discorso capelli per Elizabeth Banks.
    Triste vedere delle bellezze come Kerry Washington e Gigi Hadid non valorizzate; Kendall Jenner (ma sti capelli effetto sporco?) onora la tradizione di famiglia per cui qualcuno deve mostrare sempre il di dietro e che Kim sia la più sobria la dice lunga.
    Le regine della serata per me sono Reese Witerspoon, Katie Holmes per i look classici, J. Lo per il look fiabesco (credo sia quello che ci ricorderemo di più), Cara per quello più alla avanguardia, Gisele regina indiscussa su tutte. Floop più clamoroso Solange in piumino.

  27. Non l’avevo vista così, pensavo a quel discorso del counturing col blush! Ma potrebbe essere!

  28. Figurati, rihanna è talmente bella che è quasi impossibile pensare che abbia qualcosa di imperfetto. E infatti il problema non sono le gambe, ma le scarpe!

  29. Ok, molti vestiti non stanno né in cielo né in terra… ma vogliamo parlare del piumino di Solange?!
    No. Perché è davvero terribile. E io sono una che si veste con le cose che le rimangono attaccate nell’armadio. Va bene tutto, anche il trench con lo strascico immenso, ma no. Il piumino con lo strascico no. Che più che strascico sembra un materassino gonfiabile da spiaggia.
    Si capisce che per me quel piumino è un no? XD

  30. Vero. Le Olsen fanno paura.
    E pensare che mi piacevano tanto quanto erano adolescenti e facevano i telefilm e i vari film per ragazzi…
    Almeno c’è Elisabeth Olsen che se la vedi è uno splendore.

  31. Ma io mi chiedo.
    a) chi diavolo ha avuto il coraggio di proporglielo
    b) come diavolo ha fatto lei ad accettare?!

  32. concordo! la cosa che mi viene spontanea dire è: WOW CHE POST LUNGHISSIMO E SUPER DETTAGLIATO!!!

  33. Anche a me è piaciuta un sacco♡♡ Anche se io sono di parte, dato che la seguo da quando ha iniziato la sua carriera

  34. In realtà Bella nonbmi è sembrata volgare. Lo erano molto di più Kendall e Beyoncé qualche anno fa

  35. Partendo dal presupposto che io adoro comme des garçons e l’idea che c’è dietro (creare nuovi volumi dove non ci sono, rivoluzionare l’idea della femminilità) sono comunque consapevole che non sia una maison da red carpet perché è spesso troppo concettuale. Detto questo, pensavo che il met di quest’anno sarebbe stato divertente e che per una volta le star avrebbero osato, invece è stata una DELUSIONE. Pochissime star in tema (mi vengono in mente solo rihanna, katy perry e solange, più una bella rivisitazione del tema di lily collins) tutto il resto un mare di noia. Le modelle della nuova generazione particolarmente tutte pessime (ma che hanno addosso la jenner e bella hadid??), le attrici tutte noiose, Jessica chastain è bellissima ma non ci ha neanche provato a seguire il tema.

  36. Vabbè dite quel che volete ma questi abiti anche quando sono eccessivi sono delle opere d’arte..certo bisogna saperli portare!

  37. Che non è poi riferito tanto agli abiti (che vabbè lasciamo perdere…) ma proprio al loro aspetto. Hanno sempre l’aspetto malato e invece di camuffarlo, lo accentuano. Sono più giovani di me e sembrano più vecchie di Madonna.

  38. Sì sì!! Proprio per quello! Sembrano proprio sciupate!
    Anni fa Mary-Kate aveva avuto problemi di anoressia, ma poi ne è riuscita a venir fuori. Però era rimasta comunque molto magra. Era Ashley quella ad avere un aspetto più sano. Ora tutte e due sono proprio sciupate! MI sento mia nonna ad usare quell’aggettivo, ma calza a pennello.

  39. Le Olsen sembrano proprio malate!! Mamma mia poverine!
    E soprattutto: non vi pare che gli occhi di Katie Holmes siano molto diversi uno dall’altro? Ho visto molte foto e l’ho notato fin da subito. Chissà…
    Comunque bellissimo post!!

  40. Dimenticavo doutzen kroes e Dakota Johnson… bella hadid scusate ma tra il taglio tra la tuta mi sembra una pornodiva

  41. Oimmena….. forse non riesco a capire l’arte che c’è dietro questi vestiti o forse lo stile Comme des garcons ma tranne gli abiti, stupendi, della Kloss, Lopez e Delavigne gli altri sono tremendi o scontati…il trucco più bello della Holmes ( anche se la invecchia)

  42. Rihanna è stata una delle poche a vestirsi a tema. Il Met dedica una mostra a Rei Kawakubo quest’anno e solitamente durante il red carpet è apprezzato che le star seguano il tema. Ecco spiegato il perché dell’abito di Rihanna, ha reso omaggio a una delle figure più visionarie della moda dagli anni 70 in poi. Poi che possa piacere o meno su questo non discuto ma se pensiamo al contesto era assolutamente azzeccato il suo look.

  43. Mamma mia, che noia ahahah le vere queen per me sono Rihanna (perfettamente in tema) e Zandaya. Il resto è tutto visto, trito e ritrito (J-Lo santo cielo sembra una versione latina di Tina Cipollari!)

    PS. bell’articolo Team, super dettagliato.

  44. Candice è sempre indimenticabile, è talmente perfetta che può mettere qualsiasi cosa.
    I look di Gigi e Lily sono un sì, soprattutto quello di Lily lo vedo coerente con i colori tipici della stilista.
    I super top sono la mia amata Rihanna e Cara Delevigne, che sembra uscita dallo spazio.

    Per il Team: sarebbe utile indicare per tutti i look il marchio, lo dico per i prossimi articoli su gala e premi 😉

  45. Rihanna è assolutamente in tema, il problema è che il vestito non è adatto a lei e quindi invece di risultare STRABILIANTE, diventa ridicola… mi va benissimo l’eccentrico, mi va benissimo lo strano ma se poi ti sta male non mi piace più. Ovvio è che è solo una mia opinione. Zendaya non la farei mai uscire vestita e pettinata così ma è stupenda per il tema di quest’anno e non risulta ridicola, Rihanna, che trovo sempre splendida, in quel vestito è ridicola, non la trovo adatta. Solo questo

  46. No ma ti giuro, io lo considero un anno particolarmente deludente! Non lo so mi sembra che oramai nessuno voglia più osare non solo con i veri abiti particolari, ma neanche con un trucco particolare! È sempre la fiera della banalità oramai, tutti con lo stesso modello e lo stesso trucco, sperimentazione ZERO! E appunto posso capire sul red carpet, ma siamo al met! E poi basta con questi vestiti semi trasparenti delle kardashian aiuto

  47. Si davvero, un look più noioso dall’altro..anche Blake SEMPRE uguale. Kylie uguale all’anno scorso, Kim noiosa e potrei continuare all’infinito ahahah

  48. Scusate, ma cos’è questa retorica dei buoni sentimenti? “Adoriamo quella ma, siamo tutte fans ma”…non è che se si tratta di una personaggio famoso allora dobbiamo per forza osannarlo/a e professarci sue fans fino alla morte, bocciatele e basta, chi se ne frega del nome se il look fa schifo! Comunque tremende Katy Perry, Kendall Jenner e Bella Hadid (queste ultime due più che altro ridicole, ancora state a cercare di far parlare di voi con ‘sti nudi tamarri? E aggiornatevi, che noia!), Katy Holmes che sembra anche invecchiata tantissimo, Jennifer Lopez che con l’azzurro pastello/ghiaccio non si può proprio vedere, Cara Delevingne non mi convince anche perché sembra che viva per shockare e stare al centro dell’attenzione, Lily Collins tremenda, sembra la Lydia di Bettlejuice col caschetto, Madonna, Selena Gomez che sembra in sottoveste di sua nonna e con quel trucco fucsia e rossetto troppo chiaro pare pure malaticcia, le gemelle Olsen patetiche poverine, un po’ stile hippy un po’ kitsch, e di Zendaya salvo il vestito e i capelli me lei mi sta troppo sulle scatole. Belle Gigi Hadid (mi piacciono il trucco e l’acconciatura, quasi da ridere l’outifit), Emma Roberts e anche Rihanna, anche se tutto quel rosa fluo sul viso non mi convince fino in fondo.
    Ah, niente male il trend del rossetto MLBB sul malva, molto interessante!

  49. Ma infatti il punto debole di Rihanna sono i fianchi e le gambe, che come tutte le donne caraibiche ha abbastanza “tozze”. A me nel complesso piace, anche se spesso tende ad essere “truzza” e caricarsi di troppi colori a contrasto e accessori, però francamente non è che abbia lineamenti così perfetti, vedi il naso, la fronte e il mento. Poi certo, è a modo suo una gran bella ragazza e piace lo stesso, ha indubbiamente i suoi pregi (occhi e labbra in primis), ma viene anche aiutata molto dal trucco, dai capelli e soprattutto dagli outfit sempre molto audaci, al limite (e anche oltre) del cattivo gusto :D.

  50. E il tuo ex si vergognerà di te per la tua esibizione scadente in pubblico…”guarda cosa ti sei perso”, ma dai, allora lei è solo un sedere e per di più piatto pure?! XD

  51. Grazie per aver risposto soltanto a Fleur…Forse vi riferite a me parlando di chi non fa notare errori e imprecisioni nei dovuti modi? Succede molto spesso che ce ne siano e, dato che sono anziana, è una cosa che sopporto a fatica. Se vi serve un correttore di bozze sono disponibile gratuitamente. La vostra professionalità, già molto alta, ne guadagnerebbe ulteriormente.

  52. Allison Williams, Emily Rattawhatever, Daisy Ridley, Kate Bosworth, Diane Kruger e Emma Roberts secondo me stavano molto bene, sia d’abito che di makeup. L’abito celeste alla Frozen sta benissimo all’eterea Elle Fanning, mentre è orrendo su JLo. Di Katie Holmes mi piace il vestito ma non il trucco, mentre al contrario vestito ‘ni” ma trucco bellissimo per Lily Collins (che rossetto sarà quello?). Su tutte le altre… meglio tacere, va’.

  53. Uhm…io resto dell’idea che le sue gambe sono ben diverse da quelle delle modelle iper magre stile Victoria’s Secret…ha un bellissimo fisico ci mancherebbe ma é caraibica, non ha il fisico da nordica per intenderci. Non sono sicura che su Emily Ratajkowski ad esempio avrebbero fatto lo stesso effetto quelle scarpe, che poi chiaro possono piacere o non piacere. Per quello ho detto che ha osato e, a mio modesto parere, ha fatto il botto. Ma de gustibus chiaramente….

  54. Non le stanno da dio, é vero, ma danno un tocco in più all’abito nel complesso e quindi apprezzo che abbia osato, mentre non mi piace troppo il triste paragone con il salsiccione

  55. Ciao Stef! Nessuna retorica, è semplicemente vero che adoriamo Celine Dion e che siamo state fan di Madonna. La prima non è solo una cantate di indiscusso talento, ma è anche una filantropa, impegnatissima in organizzazioni benefiche – attività che riteniamo, nell’economia della vita, più importanti di un look toppato al MET Gala.

    Madonna, invece, è una icona, forse la più popolare tra quelle viventi, artista di grandissima influenza – non solo nella musica. L’idea di promuovere se stessa come un brand – idea che performa la nostra epoca più di qualunque altra – è una sua invenzione, per esempio. Così come la pop-music così come la conosciamo. Per non parlare della moda, di cui Madonna è una musa: dobbiamo a lei l’aver sdoganato l’intimo come capo d’abbigliamento, l’uso del tulle (altro che Carrie), i simboli religiosi usati come gioielli, i leggings sotto la gonna, il pop-punk, per fare alcuni esempi. Tutte cose che, pur avendo cambiato l’immagine del mondo occidentale, ora suonano datate, sì. E infatti lo abbiamo scritto.

    Anche le celebrity sono persone, Stef, e noi ci teniamo a tenerlo a mente. Non è quindi perbenismo o “retorica dei buoni sentimenti” se vogliamo mostrare loro rispetto anche quando stronchiamo un loro abito o un trucco – che la sera, quando arrivano a casa, si tolgono tranquillamente di dosso, a differenza della loro personalità e della loro identità.

  56. Adorabile il caschetto della Gomez (ma trucco no, per me), la Ratajkowski continua a non dirmi assolutamente niente, il vestito della Witerspoon é molto molto bello, Katy Holmes mi é piaciuta tantissimo sia per trucco che per vestito. La Kloss non mi dispiace ma non mi dice molto, mentre Blake ha fatto centro, se non si osa un po’ in questa occasioni, allora quando?

    Bella Hadid terribile, Rihanna ridicola con quel vestito. Gisele Bündchen meravigliosa, ma avrei visto meglio l’intero look per una notte degli Oscar o insomma una cosa un po’ più “bon ton”.

    Caroline Kennedy si é amputata le braccia, Gigi Hadid sembra tornata da un bordello dove non ha mangiato per mesi (per quanto il make up mi piaccia). Douzen mi piace, ma non mi fa dire wow. Madonna, dio mio, mi sento in imbarazzo per lei.

  57. Premetto che a me sembra molto più maschilista il discorso legato al suo ex che dovrebbe tornare da lei solo per il suo posteriore, perché lei di fatto è una persona che va ben al di là del corpo, inoltre il tizio l’avrà avuto sotto gli occhi tutti i giorni, evidentemente non basta puntare sul fisico se l’ha mollata comunque; inoltre gradirei evitare le solite e banali derive pseudofemministe del tipo: “se sei una donna non puoi mettere in discussione un’altra donna”, perché è tutto fuorché femminismo quello, ma solo estremismo di facciata. Detto ciò, dove sta scritto che le modelle sono inattaccabili, scusa? Ce ne sono anche bruttine, che raggiungono la fama grazie a raccomandazioni e famiglie famose alle spalle, o comunque mooolto sopravvalutate, aiutate in molti casi dalla chirurgia plastica. Concludo dicendo che Bella Hadid a me non dice niente, ha lineamenti spigolosi che non ne fanno una gran bellezza, conosco ragazze molto più fini di lei, e di fisico è solo magra. Ognuno ha i suoi gusti, posso capire che tu non abbia apprezzato la battuta, ma non venirmi a dire che le modelle sono tutte stupende perché non è vero, anzi. E non sono così ipocrita o faziosa da non criticare mai una donna.

  58. La cosa brutta è “il tuo ex si vergognerà di essere stato con te” ma per cosa? Fosse la prima che mette un vestito un po’ trasparente! E se non si vergognano le modelle che sfilano con i capezzoli di fuori perché dovrebbe farlo lei (che tra l’altro non le si vedevano le pudenda!). Ognuno ha i suoi gusti è vero, ma basta dire non mi piace il suo viso, o la trovo banale, non “ha il culo piatto”, cosa obiettivamente non vera! Non sono una pseudo-femminista, solo che certi commenti legati al fisico (soprattutto quando sono fatti per invidia) mi irritano molto: non giudicare le altre donne è una cosa che mi è stata insegnata da mia madre. Detto ciò puoi dire che una non ti piace, ma sparare giudizi e critiche che non stanno né in cielo nè in terra, se parli con me, no! Che poi quelle che si mettono tanto a criticare i fisici delle modelle… vorrei proprio sapere come sono loro

  59. Riposto, dato che il mio commento non è stato approvato e quindi cancellato, che “quelle che hanno puntato sulle piume e non abbiamo capito il perchè hanno in realtà citato un elemento ricorrente nello stile Comme des Garçon. L’anno scorso ci ha fatto quasi un’intera collezione, sulle piume 🙂

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here