Ormai è praticamente estate, e il sole e il bel tempo stanno già facendo venire voglia di bagni, vacanze e lunghe passeggiate in spiaggia. Questo, però, comporta una maggiore attenzione su come proteggere la nostra pelle dai raggi solari che, tra un aperitivo all’aperto con le amiche o i primi tuffi in piscina, sono sempre in agguato. Mi piace molto avere la pelle ambrata e baciata dal sole, ma non transigo su una cosa, ovvero l’uso corretto della protezione solare!

Per metterla correttamente, non basta tuttavia semplicemente spalmarci addosso distrattamente la prima che capita, ma bisogna farlo seguendo qualche piccola attenzione in più che può fare un’enorme differenza! Vediamo qui gli 8 più frequenti errori che si fanno con la protezione solare, proponendovi ovviamente anche le relative soluzioni eheh! Siete curiose, bellezze, di scoprire di che si tratta? Allora…vai col post!

cliomakeup-errori-protezione-solare-7Abbronzata sì, ma abbrustolita…mai!

ERRORI PROTEZIONE SOLARE: NON METTERLA ANCHE SOTTO I VESTITI

Anche se può sembrare un eccesso di zelo, la crema solare va messa anche sotto i vestiti, soprattutto quando sappiamo che ci esporremo al sole per molte ore!

cliomakeup-errori-protezione-solare-19

La crema va messa non solo sulla pelle scoperta, ma anche sotto i vestiti

Da una parte perché, semplicemente muovendoci, i nostri vestiti si possono spostare e lasciare così scoperte delle zone prive di protezione; dall’altra, perché i raggi solari possono riuscire comunque a passare sotto gli abiti!


cliomakeup-errori-protezione-solare-20

DIMENTICARSI DELLE ZONE PIÙ PARTICOLARI E DELICATE

La protezione solare è, per l’appunto, una protezione, e la necessitano specialmente le zone più delicate del nostro corpo che, però, spesso sono quelle che vengono maggiormente trascurate! Qualche esempio? Le dita dei piedi, le orecchie o, più di tutti, il cuoio capelluto!

cliomakeup-errori-protezione-solare-14In commercio fortunatamente esistono delle protezioni solari mirate o adatte anche a questa parte del corpo, come la Eucerin, Sun Spray Transparent SPF 50. Prezzo: 19,95€ su Amazon.it

Spesso, infatti, si pensa di mantenere il cuoio capelluto protetto semplicemente bagnandosi la testa: niente di più sbagliato, quindi…attenzione ;-)!

cliomakeup-errori-protezione-solare-5

In alternativa, c’è il caro buon vecchio cappellino!

NON METTERE ABBASTANZA PROTEZIONE SOLARE

9 volte su 10 si mette molta meno crema solare di quanto in realtà sia necessario

Questo è uno degli errori relativi alle protezioni solari più diffusi, infatti si mette 9 volte su 10 mooolta meno crema di quanto in realtà sia necessario! I dermatologi concordano sul fatto che, la quantità raccomandabile di protezione da applicare sul viso (collo escluso), sia di 1,25 ml, che corrisponde a circa mezzo cucchiaino da tè.

cliomakeup-errori-protezione-solareAnche il make-up artist Wayne Goss ha fatto un video in cui spiegava questa cosa! Via YouTube @gossmakeupchat

Sebbene possa sembrare poco, applicato sul volto questo quantitativo appare veramente notevole: per questo, chi si accontenta di mettere solo fondotinta con spf o un velo di crema, sta prendendo delle precauzioni che, di fatto, si rivelano inutili!

cliomakeup-errori-protezione-solare-17

USARE I PRODOTTI SOLARI DELL’ANNO PRECEDENTE

Non è insolito trovare quasi pieni i prodotti solari comprati durante l’estate precedente ma, se già aperti e scaduti, l’unica cosa che bisogna fare è buttarli via e ricomprarne di nuovi!

cliomakeup-errori-protezione-solare-4

Potete regolarvi sulla validità di un prodotto con il PAO, segnalato sul retro della confezione e rappresentato da un barattolo aperto stilizzato, su cui c’è segnato un numero accompagnato dalla lettera M che indica la quantità di mesi in cui, dopo l’apertura, il prodotto è buono.

cliomakeup-errori-protezione-solare-15

Controllare la data di scadenza della protezione solare è importantissimo perché, la sua funzione di protezione dai raggi ultravioletti, una volta scaduta, potrebbe essere alterata o nulla, e usare un prodotto del genere è molto, molto rischioso!

cliomakeup-errori-protezione-solare-3

Bellezze, non è finita qui: errori protezione solare SPF e prodotti specifici sono i protagonisti della pagina successiva! Andate a pagina 2 per vedere di che si tratta!

35 COMMENTI

  1. Io per pigrizia tendo a recuperare i solari vecchi…. ma quest’anno ho deciso che butterò tutto e comprerò nuovo! E cercherò di metterne di più… di solito metto sempre poca quantità.. Sono proprio una capra in fatto di solari :/

  2. Quest’anno ho deciso di provare a cambiare solare… vorrei vedere se mi spello con tutto o sono io che sbaglio solare.

  3. devo ammettere che probabilmente non ne metto abbastanza e nemmeno ogni due ore. Anche vero però che io uso solo spf 30 o 50, non sto al sole dalle 11.30 alle 16 e pur essendo chiara in viso sono olivastra sul corpo e mi scotto di rado (sempre troppo comunque visto che non bisognerebbe mai scottarsi).
    Verissimo il proteggere il cuoio capelluto. Da piccola mi sono ustionata la riga dei capelli e ancora oggi fanno fatica a ricrescermi i capelli in quel punto, quindi sempre cappello o bandana e capelli tirati indietro.
    Quest’anno uso avene tocco secco spf 50 per il viso e per il corpo vichy capital soleil spf 50 in spray per decolté e spf 30 per il resto del corpo.
    Per mio figlio alternerò LRP anthelios spf 50 in crema corposa e poi ogni 2 ore gli applicherò quella in spray più comoda. Ovviamente maglietta e cappellino e il più possibile sotto l’ombrellone e dalle 11 alle 16 via dalla spiaggia. Anche se si è già un po abbronzato andando a passeggio (sempre con spf 50 e mai nelle ore infami), ha le manine tutte nere
    Ragazze, è vero che il sole è cambiato. Una volta non ci si bruciava cosi in fretta secondo me, il buco nell’ozono o qualcosa di simile hanno reso il sole più dannoso che benefico e i numerosi danni alla pelle che si sentono in giro (dalle rughe ai ben peggiori tumori) ne sono una conferma.

  4. che brava tua mamma! io per evitare di ricordare a maggio butto tutto (le conservo per qualche speranza di vacanzina invernale) e ricompro. Però sto pensando di scrivere la data sulle creme da skincare hihi

  5. ma in che senso ti spelli? perché ti scotti? o perché non scrubbi prima di esporti? o non usi una crema idratante? magari possiamo darti qualche consiglio 🙂

  6. Io metto la protezione sui piedi anche in città quando comincio a mettere i sandali perché mi scotto sempre !

  7. Ho comprato di recente creme solari Eucerin sia per il viso e per il corpo, quella del viso è per pelli grasse, è la Oil control e mi sto trovando benissimo! non unge, ve la consiglio! 😉

  8. ma dai, bravissima tua nonna, un caso raro della sua generazione fare attenzione alle scadenze 🙂

  9. Ma, allora, io principalmente la metto sempre la crema solare, magari non ogni due ore, ma ogni volta che vado al mare in vacanza almeno 2/3 volte al giorno la uso! Dopo la doccia sempre il doposole… può capitare di scottarmi, ma mi spelo ovunque! Non solo nelle zone in cui mi scotto! Schiena, spalle, gambe, seno, braccia, la fronte, il naso… O_O
    Non mi sono mai esfoliata durante la vacanza, forse è quello, però ho paura di fare peggio, oppure irritare ancora di più la pelle se mi sono scottata… o addirittura anticipare il processo di spelamento!

  10. Ma basta …cavoli ma cos’è il sole un killer…addirittura sotto i vestiti …pemsate che ho 3 figli e non ho mai messo creme sotto i vestiti …sarebbe una tortura …pensare che sono cresciuti bene senza turbe psichiche e udite udite …sono ancora vivi e vegeti …il troppo stroppia va bene proteggersi ma senza esagerare il sole fa bene alle ossa e fissa il calcio

  11. Concordo con te. La mancanza di sole crea gravissimi problemi, soprattutto alle donne, che da giovani non se ne rendono conto ma dopo i quarant’anni pagano le conseguenze.
    Di certo proteggersi dai raggi solari durante lunghe esposizioni è giusto (per non dire: essenziale) ma demonizzare il sole è davvero, non so come dire, controproducente?

  12. Io uso la crema avene cleanance 50 quasi tutto l’ anno, anche sotto al trucco. Mi piace anche perché è una delle poche creme solari che non dura 6 mesi ma un anno, così non la spreco

  13. Io e il sole non andiamo molto d’accordo, per questo ho sempre la crema solare in borsa e la applico regolarmente, se progetto vacanze al mare mi preparo anche con gli integratori e sono sicura di non rischiare scottature!!!

  14. Dai io faccio la brava: uso due protezioni diverse per il corpo e per il viso, ne spalmo in quantità giuste, quelle che scelgo non sono scadenti e hanno un SPF 50+… Però dopo il bagno non sempre le riapplico, forse perché sto sempre all’ombra (ma questa non è una scusa).

  15. Si infatti adesso leggo che bisogna darsi la crema anche in città e quando si va in ufficio perché hai visto mai che se ti sfiora un raggio di sole ti può incenerire ….a parte il fatto che in città con l’inquinamento che c’è sfido chiunque a riuscire a intravedere il sole e poi tra le case gli alberi ecc..ecc…non ce la puoi fare neppure a colorirti manco se stai fuori dalle 6 alle 23 …sarebbe meglio che tutti si preoccupassero dell’aria che ti entra nei polmoni più che del sole che ti sfiora la faccia

  16. Io lo faccio ogni anno, e nn mi sono mai scottata..nn butto di certo il solare dell’anno prima se nn è irrancidito…

  17. io ho la pelle chiarissima e, nonostante la protezione 50, mi scotto sempre un po’ e poi mi spello tipo serpente.. ho da poco capito che l’unico modo per non spellarmi è fare con regolarità lo scrub (io uso quello di bottega verde alla menta, un giorno sì e uno no appena prima di fare la doccia) e mettere la crema idratante dopo ogni doccia (ora sto usando quella al latte d’avena della carrefour ma non idrata molto) 🙂

  18. Purtroppo seguo tutti questi consigli, dico purtroppo perché stare al mare dieci giorni con la protezione 50+ (causa rischio eritema, nonostante il mio tipo di pelle sia mediterraneo e quindi poco propenso alle scottature se protetto anche solo con una 25) finisco per non abbronzarmi e sentirmi dire appena torno a casa “ma al sole un po’ non ci sei stata?”
    Che ansia oh!

  19. Pensa che a me, pur essendo chiara, ma non chiarissima e con lentiggini, il dermatologo ha assolutamente sconsigliato l’uso della 50+, la uso solo sul viso se so che passerò tutta la giornata in spiaggia o in montagna, ma in città mai e poi mai, dal momento che non ho problemi particolari 🙂

  20. Ciao! Anch’io la usavo (pur avendo una pelle normale e non oleosa) come base trucco e la trovavo ottima! Ora sto usando un prodotto analogo della Vichy 🙂

  21. Io in genere tendo sempre ad acquistare solari con un pao di 12 mesi… in questo modo riesco a riciclarli anche l’anno seguente (dal momento che vado in ferie più o meno sempre nello stesso periodo)

  22. Anche perché, da ciompa, io un anno in piscina ho provato a mettere una crema viso o il Free sul contorno occhi, non ti dico poi che bruciore quando, complici tuffi e sudore, colava negli occhi… da allora mi son detta “mai più” xD

  23. ciao, l’esfoliazione “profonda” va fatta prima della vacanza. Io poi durante tutto l’anno (e anche in vacanza se sto via più di una settimana) uso una spugna in nylon che esfolia delicatamente e mi evita di spelarmi. Secondo me però se ti speli dipende anche dal fatto che non idrati abbastanza la pelle (che crema usi? usi anche altro? e al rientro dalle vacanze continui a mettere la crema quotidianamente?). Ma se ti scotti non usi una protezione solare adeguata secondo me…che spf usi? usi una marca che va bene per pelli delicate? ti proteggi nelle ore più calde?
    Una mia amica ha risolto il problema facendo uno scrub a settimana per un mese prima di partire, usa detergente in olio della nivea, poi olio corpo e crema doposole della equilibra che contiene anche aloe (questo per tutta l’estate e anche al rientro continua a fare leggeri scrub), usa una crema (non spray) spf 30 della avene per pelli sensibili senza profumo. Ora ha per tutta l’estate un bel colorino senza scottature ne spelature 🙂

  24. Come protezione negli anni passati ho sempre usato il solare Yves Rocher protezione 50 per poi passare alla 30 e il suo doposole ogni sera dopo la doccia. Nelle ore più calde se stiamo in spiaggia tutta la giornata mi rifugio sotto l’ombrellone oppure se siamo in zona si ritorna a casa dei miei suoceri per poi tornare in spiaggia dopo le 3/3.30. Quando torno a casa dalle vacanze continuo con la crema idratante, ma non sono molto costante… mea culpa.
    Ma credo che lo step fondamentale che mi manchi sia l’esfoliazione. Provo davvero ad aggiungerla e a fare uno scrub a settimana e di continuare così per tutta l’estate… Per il momento sto usando uno scrub con polvere di albicocca e mi piace (l’ho usato ieri e ho la pelle lissia lissia), per crema… ho una crema all’aloe (sempre YR) alla quale però ultimamente sto aggiungendo qualche goccia di olio di mandorle dolce giusto per darle un boost in più.
    Quest’anno provo a cambiare solare e a mantenere questa routine che mi hai detto… speriamo! ^_^”

  25. di Yves rocher non ho provato questi prodotti, anche se avendo una pelle delicata io ti consiglierei più di puntare su qualcosa di farmacia per stare tranquilla (vichy, avene, la roche posay). Secondo me poi se integri esfoliazione leggera ma costante e super idratazione non dovresti più spellarti 🙂 fammi sapere!

  26. no ancora non ho provato perché d’estate appena mi abbronzo un po’ cerco di non mettere più il fondo…

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here