Informarsi sui trend di bellezza provenienti da tutto il mondo è il nostro pane quotidiano, anche e soprattutto perché, oltre ad essere molto divertente, ci permette di scoprire dei trucchetti molto interessanti che possiamo adottare anche noi! Parlando di unghie lucide, ci siamo imbattute poco tempo fa nella manicure giapponese, metodo che abbiamo trovato molto interessante e che abbiamo voluto approfondire nel post di oggi!

Chi lo ha provato assicura che è uno dei modi più efficaci per avere unghie sane e robuste senza nemmeno dover utilizzare uno smalto. In effetti, tradizionalmente, la nailcare routine del paese del Sol Levante si è sempre distinta per la validità e l’unicità di questa manicure! Perciò, manicure giapponese: di che cosa si tratta? Beh ragazze, non ci resta che scoprirlo insieme continuando a leggere!

cliomakeup-manicure-giapponese-16Credits: princessbeautyandnails.it

LA RICERCA DELLA BELLEZZA ORIENTALE STA NELLA NATURA

Quando si pensa ad una manicure che, in modo istantaneo, ha come risultato unghie durissime, lucenti e di colore omogeneo, per gli occidentali è scontato figurare trattamenti come la ricostruzione in acrilico, l’applicazione di uno smalto semipermanente o del gel.

cliomakeup-manicure-giapponese-12

In Oriente, per la bellezza, si segue il detto: “Si deve rimanere il più vicini possibile alla natura umana”

In Oriente, però, si segue anche dal punto di vista della bellezza e della cura del proprio corpo il detto: “Si deve rimanere il più vicini possibile alla natura umana” ragion per cui, per risolvere i problemi di unghie deboli, che si spezzano, opache o dal colorito spento, si usa una tecnica totalmente naturale ma i cui risultati sono a dir poco sorprendenti!


cliomakeup-manicure-giapponese-5

La storia alle spalle di questo tipo di manicure ha centinaia di anni, ben 400 secondo le testimonianze storiche, ed era già diffusa tra i nobili per dare alle mani un aspetto elegante e aristocratico. Da una parte un trattamento di bellezza, dall’altra un rituale vero e proprio, la manicure giapponese è stata ufficializzata e diffusa anche nel resto del mondo a partire dal 1958, risultando una delle più “anziane” che ci siano!

cliomakeup-manicure-giapponese-15Credits: nailarteunghie.it

MANICURE GIAPPONESE VS MANICURE OCCIDENTALE: LE DIFFERENZE

La differenza principale tra la manicure giapponese e quella occidentale sta nel tipo di prodotti usati per rendere le unghie brillanti e lucenti. La manicure a cui siamo abituate, infatti, è praticamente inseparabile dallo smalto, trasparente o colorato che sia!

cliomakeup-manicure-giapponese-6

La manicure giapponese, al contrario, è basata su ingredienti totalmente naturali, come il ginseng e la cera d’api, ideali per proteggere le unghie creandovi sopra un film protettivo che, al contempo, non soffoca le unghie e ne facilita la traspirazione.

cliomakeup-manicure-giapponese-11La cera d’api, aiutante della manicure!

Lipidi, cera d’api e glicerina sono alcuni degli ingredienti di questa manicure

Figurano anche i lipidi, che fanno sì che le unghie rimangano elastiche, la lanolina, il pantenolo e la glicerina, dalle forti proprietà idratanti, il silicio, lo zinco, e vitamine come la E, la H e la A, tutte ottime per stimolarne la crescita e aumentarne la resistenza. Insomma, se la manicure occidentale è prettamente estetica, quella giapponese è anche curativa!

cliomakeup-manicure-giapponese-13.jpg

Ragazze, ma come si fa la manicure giapponese? Scoprite tutti gli step di questa interessantissima procedura, sia dall’estetista che a casa, a pagina 2!

26 COMMENTI

  1. Le unghie non devono respirare, non hanno i polmoni! È una credenza stupida come quella della presenza dei coccodrilli nelle fognature! Se le unghie si rovinano è per colpa dei prodotti sbagliati che si utilizzano o delle pratiche non corrette; fine.

  2. Mai provata ma mi ispira tantissimo! Devo assolutamente trovare un posto dove la fanno. Il kit casalingo non mi attira per 2 motivi, il prezzo che secondo me copre almeno una manicure fatta professionalmente e il fatto che se te la devi fare da sola non è più una coccola di un’ora e mezza ma una rottura di scatole.

  3. hai ragione, però è come per i capelli se si mantengono nutrite e curate anche se sono una parte “morta” del corpo la differenza si vede.

  4. Sì sì, la proverei di certo! Molto interssante! Mi informerò in qualche salone dove la realizzano!

  5. Mi piace tantisssssssssimo! Mi piacerebbe farla ma qui non saprei dove andare… ora ci guardo. Non ho mai fatto nè lo smalto semi permanente nè il gel ma questo non credo che rovini le unghie giusto?
    Io in estate non metto nulla sulle unghie giusto per darl loro un pò di respiro e uno il kit di Nevo Dead Kit Spa con il quale mi trovo molto bene.
    La loro buffer lucidante è eccezionale, crea una superficie lucida e liscia che dura fino a 2/3 settimane. E’ divisa in 3 parti:
    1) La parte nera di polvere di diamante che elimina le imperfezioni e le macchie;
    2) La parte verde in cotone rinnova il colore;
    3) La parte bianca in seta lucida per una/due settimane

  6. Esatto ki, non dovrebbe rovinare le unghie. E grazie per la segnalazione di questo interessante prodotto. Un bacione da noi!

  7. Ciao Ki ho dato un’occhiata ad entrambi i kit, il Pshine ha le polverine menzionate nel post, mentre il Nevo è un buffer a 4 lati con un olio nutriente o guardo il kit sbagliato? Non trovo nessun posto che faccia la Japanese manicure nemmeno qui a Londra dove si trova praticamente tutto. Ho trovato un articolo di Marie Claire UK che la decantava, ma la cosa è morta lì nel 2014. Forse perchè 3 anni fa impazzava la nail art e le unghie artificiali e la manicure giapponese non ha avuto presa, quindi mi sa che dovrò ripiegare sul kit. Su ebay UK lo trovo a £30 che è caro ma non sono 70 euro

  8. Cavolo, la proverei sì!!
    Però ho cercato su Google e praticamente mi da un salone in centro a Milano -_-“

  9. Aggiornamento, ho trovato un salone a Kensington (tra l’altro vicino al lavoro) che la fa a £30, ma indovina un po? Usano il kit P-shine, non so se farmi coccolare li o farmi tentare dall’affarone su ebay perchè ovviamente mi faccio più di una mani con il kit. La domanda da un milione è ho voglia di trafficare con le polverine massaggiando ogni singola unghia ben 4 volte? Ho voglia di passare un’ora e mezza dalla manicurista? A casa pasticcio davanti alla TV magari con una maschera in viso, dalla manicurista sono lì seduta a guardare nel vuoto, però ho qualcuno che mi coccola …

  10. Oddio, davvero? Sono curiossissima di provarla anche se e’ una coccola parecchio costosa….posso chiederti come si chiama il salone? 🙂

  11. Io ho trovato 4 post su questo con relativa foto del prima e del dopo FAI DA TE… il dopo sinceramente non mi fa impazzire, preferisco le mie come sono ora dopo aver fatto un trattamento casalingo con limone e bicarbonato e il Kit Nevo. Ti metto le foto che ho trovato così vedi (Beautydea/VanityRoom/Eniinails/Glamour) . Sono ben diverse dal risultato finale qui nel post…probabilmente fatto in un salone verranno così ma se il fai da te non è uguale allora non spendo quei soldi https://uploads.disquscdn.com/images/da413181997d64d3f57ab9c396fcdbf32e5ce70248b83067b47dc9b016dc67c3.jpg
    Ti metto le mie unghie ora

  12. Ti dò ragione l’effetto è alla pari di un normalissimo buffer, mah ora sono in conflitto. Wow le unghie ti sono venute così bianche con il bicarbonato e il limone? Provo subito anch’io! Come fai te lo massaggi con le dita o usi il buffer dalla parte “setosa”?

  13. Non metto quasi mai lo smalto, ogni tanto uso la limetta a sei facce ma questa manicure sembra più delicata, vorrei proprio provarla! 🙂

  14. Ciao Socks, si chiama Oblique nails ed è a South Ken in Bute Street. La mia risposta precedente con l’indirizzo web è sparita quindi non lo ripeto.

  15. Certo è una manicure elegante molto adatta ad una sposa, ma non toglietemi i colori!!!!!!

  16. Io l’ho provato… avevo le unghie rovinate dal gel ma con qst sistema sono ritornate forti e splendenti… è davvero reale ciò che propone… il lucido dura per 15 giorni e le unghie sono belle e forti… io lo consiglio a tutte… in particolare il kit con le lime un simil camoscio… io ho fatto quello dalla mia estetista…

  17. Anche io ci sono rimasta un pochino male…però ripeto, magari è con il “fai da te ” mentre in un centro specializzato il risultato è diverso, non so.
    Il mio bianco è arrivato dopo 4 settimane di trattamento. Mi raccomando le unghie devono essere pulite da tutto.
    Una volta alla settimana preparo una ciotolina dove possano starci tutte e due le mani poi ci verso un pò di acqua calda (meno di mezzo bicchiere), un cucchiaio di bicarbonato e il succo di mezzo limone. Mescolo e metto in ammollo le dieci dita. Nel frattempo prendo dal fondo un pochino di pappina e con dei massaggi circolari la sfrego sulle unghie facendo una specie di scrub. Farlo delicatamente per un pò di volte e tenere le dita in ammollo minimo per 20 minuti. Dopo di che lavo le mani, le asciugo e massaggio un pochino di olio di oliva sulle unghie per idratarle. Dopo poco anche l’olio si è asciugato… mi raccomando usarne pochissimissimo… prendo la mia Nevo e uso tutte e tre le parti di cui ti ho parlato sopra. Non metto altro.
    Altra cosa, quando vai al mare NON METTERE LO SMALTO… il sole le rende bianchissime e durissime!

  18. Pur vivendo a https://uploads.disquscdn.com/images/e740c0a09e60d0feed9ed704b857a28ea9b2251180accf9c418358b3aea8831c.jpg https://uploads.disquscdn.com/images/d3622aba1db73fd350a445b07e7b0812cac14396a3d06b8f14fd9cf01b447a1d.jpg Tokyo non avevo mai sentito parlare di questa manicure. Così ho acquistato il kit online al prezzo di 19euro circa e l’ho fatto a casa da sola. Il risultato mi piace molto , unghie forti lucide e sane. Liscissime al tatto. Vi posto un paio di foto del risultato!

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here