Ètipico, per le neomamme, ritrovarsi improvvisamente circondate da una schiera di “tuttologi” ansiosi di dispensare il proprio prezioso sapere ;-D. E l’allattamento al seno è uno degli argomenti su cui più spesso si scatenano parenti, amici e talvolta anche perfetti sconosciuti.

La mamma che allatta difficilmente resterà immune non solo da consigli non richiesti, ma anche da frasi antipatiche, poco educate e che talvolta sfociano nell’aperta critica. Nel post di oggi ci siamo divertite ad estrapolare da vari forum per mamme alcune frasi ricorrenti tra quelle più fastidiose che vengono rivolte a chi allatta al seno.

Si tratta di domande e affermazioni che a volte vengono fatte in buona fede, altre molto meno, ma che sortiscono l’unico effetto di irritare una donna che, con ogni probabilità, ha pochissime ore di sonno alle spalle e vari fastidi fisici! Speriamo che l’articolo vi strappi un sorriso, e iniziamo subito!

cliomakeup-galateo-allattamento-2

#1 SEI SICURA DI AVERNE ABBASTANZA?

cliomakeup-galateo-allattamento-6

Il punto è proprio questo. La mamma che allatta al seno non ha modo di essere sicura che il piccolo si sia nutrito a sufficienza, a meno di non ricorrere alla “doppia pesata”. In genere, chi è più inesperta (ma non solo!) si fa un milione di paranoie in tal senso, quindi non è proprio il caso di alimentarle! Per accertare che il bimbo stia crescendo bene, c’è una figura preposta: il pediatra 😉


#2 MA ALLATTI ANCORA?

cliomakeup-galateo-allattamento-4-prolungato

SECONDO L’OMS, L’ALLATTAMENTO VA PROSEGUITO FINCHÈ MAMMA E BAMBINO LO DESIDERANO

Oggi molte mamme scelgono l’allattamento prolungato, ovvero oltre i sei mesi, periodo raccomandato dall’OMS: “L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) raccomanda l’allattamento al seno in maniera esclusiva fino al compimento del 6° mese di vita.

È importante inoltre che il latte materno rimanga la scelta prioritaria anche dopo l’introduzione di alimenti complementari, fino ai due anni di vita ed oltre, e comunque finché mamma e bambino lo desiderino.” (Fonte: salute.gov.it)

I motivi che stanno dietro questa scelta possono essere molti, ma ciò che conta è che sono estremamente personali. Si tratta di una domanda, insomma, considerata invadente dalla maggior parte delle mamme.

#3 HAI GIÀ SMESSO DI ALLATTARE?!?

Al contrario, la domanda “Hai già smesso di allattare?” può provocare tristezza e sensi di colpa. Ricordiamo che smettere di allattare può essere una scelta (prealtro legittima), oppure no. E sicuramente non è mai una decisione presa con leggerezza.

cliomakeup-galateo-allattamento-11-sposa

#4 DEVE IMPARARE A CALMARSI DA SOLO/A

cliomakeup-galateo-allattamento-3

In teoria, non bisognerebbe usare il seno come ciuccio. Ma in pratica, ogni neonato è diverso, così come ogni mamma, ogni famiglia, ogni situazione. In questo modo, si insinua che la mamma sia in qualche modo incapace. Per questo risulta una delle frasi più antipatiche in assoluto!

#5 NON PUOI TIRARTELO?

Questa di solito è una domanda che viene fatta in modo pretestuoso, spesso da persone che per i motivi già diversi insinuano che la mamma dovrebbe lasciare più spesso il bambino e affidarlo ad altri. Per tornare a lavorare, per uscire con le amiche, per lasciare campo libero ai nonni o vari parenti.

cliomakeup-galateo-allattamento-13-olivia-wilde

Anche se è una domanda fatta in buona fede, magari per spingerla a prendersi mezza giornata di pausa, molte mamme pensano che sia troppo invadente. Tirarsi il latte, dare il biberon… sono anch’esse scelte molto intime e private, su cui nessuno può mettere becco tranne i genitori.

Ragazze, siamo a quota 6 delle 11 frasi antipatiche che abbiamo selezionato tra quelle più frequentemente rivolte alle mamme che allattano. Finora vi siete ritrovate in qualcuna di quelle che abbiamo citato… magari perché siete state proprio voi inavvertitamente a pronunciarla? Non vi preoccupate, nessuno è perfetto ;-). E ora correte a pagina 2!

79 COMMENTI

  1. Mi dispiace, sono ancora troppo giovane ma penso di poter immaginare, anche se lontanamente, come ti sia sentita… Penso che la domanda “perché non allatti al seno?!?” sia come una coltellata, al giorno d’oggi si sa quanto l’allattamento al seno abbia un’influenza positiva su moltissimi aspetti, quindi molto probabilmente se una donna non lo fa è perché non ha latte o perché non può per motivi di salute e, credo, che in entrambi i casi ne soffra già abbastanza da sé, anche senza che il primo venuto per strada glielo faccia notare…. detto ciò un enorme in bocca al lupo a te e ai tuoi cuccioli 🙂

  2. Sono le stesse cose che dice mia mamma! Io sono nata prematura con il cesareo dopo mille problemi e mia mamma ha perso troppo sangue e quindi non aveva proprio latte! Ogni volta che me ne parla è veramente triste e con le lacrime agli occhi

  3. Sono delle emerite teste di… Non dovete stare male per colpa loro! Mi raccomando ❤

  4. Sentite, le ho sentite tutte. In più, facendo allattamento misto, non ero mai sicura che fosse sazio del tutto (senza che altri ci si aggiungessero con le loro speculazioni). Ricordo l’allattamento come una delle cose più difficoltose che abbia mai fatto, bella ma anche davvero faticosa. Quando ho smesso mi è dispiaciuto da un lato, ma dall’altro sono stata anche felice di riprendermi il mio corpo. Essere mamma è anche avere mille dubbi e provare nello stesso istante emozioni contrastanti.

  5. Io propongo un altro galateo: cosa NON dire a una donna che non ha figli.
    Stamattina avevo pubblicato un articolo con tutte le motivazioni di ciò che ho appena scritto ma essendo scomparso deduco che non sia stato approvato (in ogni caso non avevo attaccato nessuno).
    Perché non poter avere figli e sentirsi dire di essere donne a metà se non a un quarto, non ha prezzo. E la chiudo qui.

  6. Ce ne sono anxhe tante altre..E tu perché non allatti al seno? Ma non ti senti in colpa? Ma lo sai che non gli dai anticorpi?
    Io non ho allattato. Mio figlio è intollerante al lattosio. E a me non andava di allattare. Mi hanno trattata come una sottospecie di donna che non meritava di essere madre, dalle infermiere in clinica, alle altre madri, a uomini, a gente per strada. Io ero disperata. Non è giusto mortificare una donna He non allatta. E nemmeno rompere le balle a chi allatta. Ognuno fa quello che ritiene giusto e non c’è una strada sbagliata, ne allattare per 2 anni, ne non allattare, ne niente altro. La gente dovrebbe farsi i fatti propri!!!!!

  7. Come ti capisco..una pugnalata in petto. Io quando ho partorito avrei voluto provare ad allattare ma le ostetriche mi hanno dato le pastiglie per far andare via il latte mentre ero ancora in travaglio. Quei minuti interminabili quando mi hanno posato addosso il bambino, lui che urlava e cercava il seno e io che piangevo che non glielo potevo dare. Questa volta non mi fregano. Io ci voglio provare. Poi se vedo che non riesco, non voglio, non posso perché anche questo bimbo avrà problemi con il latte amen. Ma non voglio più avere sensi di colpa.
    Specie a causa di altri

  8. È vero. Io non chiedo mai “perché non hai figli?” Sono cose MOLTO private. Se non me lo hai mai detto è perché non lo devo sapere io la vedo così.
    Ti abbraccio forte

  9. Grazie per il suggerimento. Inutile dire che siamo perfettamente d’accordo con il tuo pensiero. Ciao!

  10. Ci dispiace tanto per le ingiustizie che hai dovuto subire. A volte un po’ di solidarietà almeno tra mamme non guasterebbe. Un bacione da noi!

  11. io da piccola non potevo bere quello di mia madre perchè lo rigettavo, sono stata obbligata a prendere quello “già pronto”, e che ognuno si facesse i fatti suoi XD (e di anticorpi ne ho)

  12. Quando la gente si farà i cavolacci suoi sarà sempre troppo tardi, se rispondi a tono sei maleducata, se non rispondi sembra che gliela stia dando vinta, e questo vale per tutte le domande private delicate (quando ti sposi? Quando ti laurei?), Sempre a impicciarsi dei ca##i altrui.

  13. Fai benissimo. Se sono così stupidi da rompere le balle, si meritano le rispostacce.

  14. Cara Jennifer, mia mamma non ha allattato né me né mio fratello… Oggi, lui 26 anni e io 34, é rarissimo che prendiamo una febbre o un raffreddore… La gente lasciala parlare, di solito deve mettere bocca su tutto per il gusto di farlo.

  15. A me le hanno dette tutte, ma soprattutto mi stanno spaccando i maroni perché ancora allatto mio figlio di due anni e quattro mesi, come fossimo due mostri. Ma che vuole la gente?! Che fastidio gli creo? Mica lo allatto in pubblico o nuda! Veramente non so più capire le critiche inutili.
    Un consiglio a Clio:mai la doppia pesata! È una rovina e non è attendibile, può sembrare abbia mangiato poco perché ha sudato, ha fatto cacca, per mille motivi. È una roba inutile. Va pesata per sapere se cresce con regolarità e basta. Tranquilla che tu sai perfettamente se va bene o no, si vede subito se un bimbo è sazio e cresce

  16. Ho allattato TRE anni, me le hanno dette tutte e credo pure qualcuna in più tipo
    « a 18 anni lo avrai ancora attaccato alle tette»

    Invece al compiere i 3 anni mi ha detto lui: basta oramai sono grande. Iniziava la materna due giorni dopo.

  17. Vero, MAI doppia pesata, non è realistico credere che si noti qualcosa con 10 minuti di poppata alla volta. I bimbi dimostrano bene se sono sazi, si vede anche dalle feci e pipì, in estate poi ciucciano più per bere che per fame. Il mio era nato un 29 di agosto e mangiava poco per il caldo, poi al primo scatto di crescita mi ha prosciugata.

  18. Ad ogni modo, un minuto di silenzio per la magnifica quinta di seno avuta per un anno. Avevo una terza, adesso una seconda.
    SCARSA.

  19. Io ho cambiato idea tanto sull’allattamento…onestamente credo ci sia tanta disinformazione, tante mamme che smettono perché non hanno latte in realtà sono solo seguite male. Il latte c’è, è un liquido organico, come la saliva, la pipì…in rari casi non c’è, e allora ci sono delle patologie (come se uno smettesse di fare pipì). Ed è perfetto pee il bimbo, è nutriente quanto basta, cambia durante la poppata, cambia nel giorno e nel tempo. La doppia pesata è solo uno stress inutile…il bimbo mangia quello di cui ha bisogno, a controllare la crescita ci pensa il pediatra. Tirarsi il latte…boh, io.ho provato tante volte, è in mezz’ora tiravo da 50 a 70 ml…una sciocchezza. Il mio bimbo prendeva 3 etti a settimana, una volta feci la doppia pesata e prese 100 gr in 10 minuti, ciucciava molto di più del miglior tiralatte.
    Ad ogni modo, siamo in un mondo evoluto dove esiste un piano B chiamato latte artificiale che funziona benissimo. Se una mamma per qualunque motivo ricorre al piano B, deve poterlo fare senza sentirsi in colpa, né giustificarsi. Ne ha tutto il diritto. L’allattamento al seno è difficile e faticoso, può essere molto doloroso, e vuol dire dover essere sempre disponibile per il bimbo. Se una donna non se la sente, o non vuole, o preferisce la comodità del biberon…ma ben venga. Si può fare, ognuna sia libera senza giudizi

  20. Ci saranno sempre persone che fanno domande del caz… e si sentono in dovere di chiederti: “Cosa te ne fai del SUV, tanto siete solo in due”. “Ma cosa compri a fare la lavastoviglie, siete solo in due”… “cosa te ne fai dell’aciugatrice, tanto siete solo in due”.
    Ecco la prossima volta compro un bilico, e se ho i soldi pure una lavanderia con tutte le asciugatrici che voglio…..vanculo.

  21. Ho già l’orticaria, e calcola che non ho figli. Clio, in quanto personaggio pubblico, sarà bombardata da tonnellate di scemenze: hai tutto il mio sostegno! Non ascoltare nessuno (ok, il pediatra, il papà, la tua mamma e… basta!)

  22. E pensa che tu i figli li hai avuti, se dovessi sposarmi in futuro con il mio attuale ragazzo non avremo figli (o dovremo faticare per averne).
    Avevo già scritto un commento stamattina dove ho proposto un galateo del tipo “cosa non dire a una donna che non ha figli” perchè parlando con donne, adulte e felicemente sposate, che conosco ne ho sentite di ogni… addirittura una mia cugina di terzo grado ha avuto un aborto spontaneo e lo ha riferito alla sua ehm… “migliore amica” che in tutta risposta le dice “ah mi spiace, dai ti dico una cosa che ti tirerà se di morale: sono incinta di due gemelli”.
    Io fossi stata in mia cugina l’avrei saccagnata di botte…

  23. Beh, in spiaggia tutti (uomini e donne) sono in costume, in quel contesto è la norma. Nello spogliatoio invece l’ingresso di una persona dell’altro sesso non è previsto. Credo che sia semplicemente una regola sociale.

  24. Freud ti direbbe che i bambini non sono affatto creature pure e innocenti, anzi. Ogni persona, indipendentemente dall’età, può vivere come traumatico un fatto che altri (che hanno un vissuto diverso) vedono come una cosa priva di implicazioni. Forse tu non eri preparata a vedere l’allattamento, non c’è niente di male. Mi permetto solo di suggerirti di rifletterci un po’ visto che è evidente che l’esperienza ti ha segnato, dato che scrivi che dubiti che allatterai mai. Non ci sarebbe niente di negativo nell’usare il biberon, ma i traumi possono essere rielaborati e superati 🙂

  25. Io ho allattato i miei due pargoli per 32 mesi, e il mio seno non ne ha risentito per niente, i bambini restano piccoli per poco, godiamoceli fino in fondo, allattamento è un’esperienza indimenticabile attraverso cui si istaura un rapporto speciale con il proprio bimbo.

  26. Purtroppo molte persone non hanno il buonsenso di capire che bisognerebbe evitare le domande personali e i pareri non richiesti, soprattutto se non si ha confidenza con gli interessati.

  27. Che l’allattamento abbia tanti benefici è risaputo, credo che se una donna non lo fa sia perché non ha latte o per altri motivi di salute, non per cattiveria. L’attaccamento con il figlio poi si crea anche in tanti altri modi.

  28. Ciao Ila! Infatti tra i molti meriti di Freud riconosco anche l’aver contributo a togliere l’alone di ‘santità’ che ho visto spesso attribuito ai bambini.
    Si è vero, nel post forse ho dipinto la cosa un po’ tragicamente, perchè in quel momento l’ho vissuta male, ma oggi ci rido, ho amiche con figli piccoli e non mi scandalizzo di vederle allattare, penso di aver superato la cosa. Non mi immagino comunque ad allattare, ma è una cosa a cui penserò quando e se deciderò di avere figli, per ora non mi pongo il problema. Però ripeto, non velevo annoiare con traumi personali, lo scopo era far vedere la situazione da un altro punto di vista, che a mio avviso di solito non è proprio contemplato, a causa di questa visione sbagliata di bambino=essere puro e innocente

  29. Grazie team per avere preso in considerazione il mio commento.
    Io a questo argomento ci tengo molto e non solo per il fatto che mi tocca personalmente.

  30. Mio figlio tra qualche giorno compie 7 mesi e lo allatto esclusivamente al seno tutte le volte che vuole (allattamento a richiesta), lo allatto tranquillamente anche quando sono fuori non mi vergogno perché è una cosa naturale e bellissima. Non prende il ciuccio usa il mio seno e la cosa non mi da per niente fastidio, ma per lo più solo quando si corica per dormire. All’inizio mi sono sentita sempre ripetere tutti i giorni da mia suocera “ma ne hai abbastanza latte oppure il bambino resta affamato” poi mi diceva anche “ma non è che il tuo latte è grasso e gli fa male”, mi innervosivo tantissimo perché mi diceva sempre le stesse cose. Da quasi un mese abbiamo iniziato lo svezzamento e non mangia molto preferisce il mio latte, mia suocera mi dice “è un bambino che non mangia” gli spiego che ci vuole tempo e mi dice sempre la stessa cosa. Sono del parere che ognuno dovrebbe farsi i fatti propri e non dispensare consigli che danno solo fastidio.

  31. Esatto. Io avevo la bimba di due settimane e la nuova compagna di mio suocero mi tormentava ogni volta che la bimba piagnucolava dicendomi che aveva fame. Ma le avevo già detto che aveva appena mangiato e in realtà voleva che la portassi in giro per casa. E insisteva che aveva fame. Già il disagio di averla in casa ( per molti motivi), poi il dirmi cosa fare o no… ma insomma! Mi c’è voluta tutta a non mandarla a… giro!

  32. Lallattamento è una cosa estremamente delicata e soggettiva. Oltre ad avere o non avere il latte entra in gioco l’aspetto psicologico che secondo me è decisivo. Per entrambi i bambini ho provato ad allattare al seno, sapendo che comunque, per problemi ormonali che ho avuto da ragazza, più di uno-due mesi non avrei potuto fare. Il primo bambino non si è mai attaccato. Sicuramente non sono stata seguita a dovere, ma ammetto che ero talmente fuori dal mondo con il cervello che non ho mai insistito granché. Il secondo invece si attaccava benissimo e questo comportava che il latte aumentasse. Però mi preoccupava l’ipotesi di avere ancora problemi quindi ho deciso di smettere. Diciamo che per circa un mese in entrambi i casi l’ho tirato con il tiralatte quindi il colostro l’hanno preso, ma non ho mai fatto un allattamento esclusivo. Mi è dispiaciuto ma non mi sono disperata. Le peggiori sono state le infermiere dell’ospedale, se non avevi immediatamente il latte ti facevano sentire una mer…..accia!

  33. Ah ah! Son tutte così! Lasciamole stare che loro son state mamme in un periodo in cui inculcavano loro in testa tante scemenze!

  34. Molte donne non lo fanno perché sono disinformate e poco sostenute, altrimenti sarebbe stato sfatato da un pezzo il mito del “ho poco latte/non avevo latte” perché pochissime donne non possono fisiologicamente allattare e per rari problemi!
    L’attaccamento si crea in altri modi, se si desidera, è vero, ma se tu hai allattato al seno saprai che il legame che si crea con questo è qualcosa che va oltre!

  35. Eh sì!!
    Che frase del cavolo!!
    Ci sono tanti ragazzi in giro che ciucciano le tette a 18 anni…ma non credo siano quelle delle madri!!

  36. Io ho allattato per 2 anni ed 8 mesi a richiesta e ciò comporta che se sei fuori non puoi dire a tuo figlio affamato o assetato(magari di 2/3 mesi) “aspetta mezz’ora che torniamo a casa e poi ti dó la poppa!
    Il modo in cui si allatta in pubblico può essere più o meno spudorato…
    Io non sono un’esibizionists per natura: nonostante io abbia sempre avuto un bel seno non sono una interessata ad attirare i guardoni e soprattutto nti n credo che in una madre che in quel momento pensa a sfamare suo figlio ci sia malizia!
    Non serve tirare fuori entrambe le tette per allattare, quindi non so come tu abbia potuto vedere una mamma allattare con una retta coperta dal bimbo e l’altra svolazzante!
    Se allatta 2 bimbi ci può stare, ma credo che nel 2017 dovremmo vergognarci e scandalizzarci di ben altro che del seno di una madre che appena si intravede perché sta sfamando il proprio figlio!!
    Le nostre trisnonne o bisnonne o nonne, secondo voi, si facevano tutte queste paranoie?!
    Spesso la malizia non sta in chi compie una certa azione, ma negli occhi di chi guarda!!

  37. Evidentemente tua madre non ti ha allattata o da piccola non ti è stata spiegata la naturalezza di quel gesto!!
    Pensa che mio figlio, che ha quasi 3 anni, si “traumatizza” a vedere dei bambini con il biberon o con il ciuccio!!
    Secondo te ciò cosa significa?!

  38. Esatto Ila!!
    Probabilmente non è stata allattata o non le è stato spiegato (con le dovute maniere) che allattare al seno dovrebbe essere la “normalità”!

  39. Mah…secondo me allattare dovrebbe essere naturale e “normale”, poi ci sono le eccezioni dovute a patologie…
    Se pensiamo ai tempi in cui il latte artificiale non esisteva qual’era l’alternativa?!
    Sempre e comunque l’allattamento al seno: se la mamma, per qualche patologia o serio impedimento, non era in grado, ci pensava una zia, una parente o una balia…

  40. Ti abbraccio! Perché tu sei una di quelle rare eccezioni che non ha potuto allattare, ma nonostante ciò, riconosci l’importanza dell’allattamento al seno e non lo neghi!

  41. Secondo me per scenate intende dire i teatrini della gente che critica l’allattamento in pubblico. 🙂

  42. il tono di tutti i tuoi commenti è un pochino altezzoso “si vede che non sei madre”, “si vede che non hai allattato”, “si vede che non sei stata allattata” ecc….. Io continuo a pensare che l’allattamento e la maternità in generale siano cose talmente soggettive, delicate e private che nessuno dovrebbe giudicare in maniera così netta chi non la pensa allo stesso modo

  43. 1) è una cosa estremamente soggettiva. 2) Non capisco tutti questi problemi sull’allattamento in pubblico. Sono nata prematura e sono stata un mese in ospedale prima di tornare a casa. Inizialmente mi nutrivano con il sondino, dopo hanno fatto tirare il latte a mia madre per allatarmi col biberon in ospedale. Non riuscivo a bere dal biberon (non ho mai bevuto dal biberon e non ho mai usto un ciuccio, non prendevo niente di “sintetico”). Mia madre mi ha allattato fino a un anno (e credo un poco oltre). Nel frattempo è nato mio fratello (21 mesi di differenza) e mia madre l’ha allattato poco perchè aveva da poco smesso con me e non ce la faceva più ad allattare. Ho tolto il pannolino a tre anni perchè dovevo andare all’asilo, ho smesso di succhiarmi il dito a 6/7 anni quando ho dovuto mettere l’apparecchio, e quindi? Non mi sembra di essere cresciuta male.
    Una volta che ci si apparta ad allattare, non si sta con la tetta di fuori oltre il dovuto che problema ci sarebbe? Magari sono io che non li vedo perchè sono giovane e non ho mai vissuto o visto la cosa direttamente e quindi sono cose a ci non penso perchè non le conosco.
    In farmacia abbiamo messo l’angolo per l’allattamento: c’è il fasciatoio, la bilancia e la seggiola per sedersi. Sentivo dalle colleghe e dal capo che ha un figlio piccolo che non si usa più pesare sempre, salvo casi particolari, perchè ci sono troppi fattori interferenti…

  44. O grazie! Le tue parole sono un balsamo! Cercherò anch’io piano piano di fargli capire che ormai è grande e possiamo trovare un altro modo di volerci bene e dormire

  45. Credo che sarebbe meglio se tutti noi evitassimo di dare giudizi e consigli non richiesti, perché ogni persona è diversa e ci sono motivi che magari non conosciamo. Quando noi donne impareremo a fare davvero squadra, invece che a criticarci fra noi più o meno velatamente, potremo governare il mondo.

  46. Non era questo il punto del mio discorso, forse mi sono espressa male. Non credo che l’allattamento artificiale sia “anormale” e non intendevo dire che chi lo usa sbaglia. È molto meglio una mamma che allatta serenamente al biberon di una che allatta al seno con dei problemi ed è stressata. Quello che volevo dire è che i traumi non devono essere considerati come un danno irreparabile. Se poi una persona sa di avere una difficoltà con qualcosa e preferisce non cambiare la situazione, è una scelta personale che dovrebbe essere rispettata.

  47. Ma non era un blog di make-up! Io ho 40 anni, 0 figli, scelta fatta per assenza di senso materno (si sì criticatemi e insultatemi come volete), per cui se avessi voluto recensioni in materia o leggere delle pippe mentali di neo-mamme avrei seguito un altro blog!!!

  48. In realtá questo blog tratta da sempre argomenti anche estranei al mondo del make-up, ad esempio gli articoli sulle modelle disabili o su come abbinare i crop-top. Non è una novitá.
    Se questo genere di post non interessa, basta andare nella sezione Beauty e stare alla larga dalla sezione Mamma.

  49. No io non faccio niente, forse non mi sono spiegata, è che mi è capitato di assistere a scenate di chi non voleva vedere una donna allattare in pubblico. Una volta avevo letto che una signora in un negozio era stata mandata in uno sgabuzzino perché a dei clienti dava fastidio. Se a una persona non piace non guarda mi pare, non è giusto far sentire male una persona in questo modo.

  50. Io penso che il bimbo grandicello della foto fra qualche anno verrÀ preso in giro da amici e fidanzata ahahaha. A parte questa foto che mostra un caso limite (dai è troppo grande, a breve gli crescerà la barba!) secondo me in alcuni casi l’allattamento rende le donne molto stressate, ognuna deve essere libera di decidere per se e per il proprio bimbo ma spesso le neomamme si comportano come se a loro fosss tutto concesso da dire. Si possono arrabbiare e urlare contro il marito e le persone vicine e possono essere intolleranti verso TUTTE le frasi del mondo. Io ho partorito un anno fa e ho allattato, ho smesso quando mi sono accorta che lo vivevo come un momento stressante ma non mi sono mai comportata da MOMzilla. Dovrebbe essere un momento sereno, privato “nei limiti” (un bimbo deve pur essere sfamato anche se si esce ma questo non vuol dire che si debba stare con le tette al vento ovunque) e che rilassa mamma e figlio, la gravidanA non è una malattia ma non lo è nemmeno la maternità

  51. Io non credo che se non si allatta (per un motivo o per un altro) o si allatta poco non si crei questo legame “che va oltre” mia figlia si addormenta ogni notte ascoltando il mio cuore, mi capisce con lo sguardo e mi coccola tutto il giorno, ed io faccio lo stesso con lei, a cui dedico tutta la mia giormata, assieme a mio marito, anche se l’ho allattata poco e con poca serenità

  52. Le nostre nonne non allattavano davanti agli uomini, non che sia sbagliato ma ci tengo a precisare che una volta la maternità era vissuta solo fra donne

  53. Ma va?! Non sapevo che l’OMS raccomandasse l’allattamento esclusivo fino al 6° mese! Ero convinta che si potesse iniziare con lo svezzamento! Ho imparato una cosa nuova!!!

  54. Io e i miei 2 fratelli siamo cresciuti col latte artificiale di soia perchè siamo intolleranti al lattosio! E quindi? Nessuno dovrebbe far sentire in colpa una madre per questo! Mi dispiace molto per la tua esperienza!

  55. Però che noia. E non si possono fare domande prima, e non si possono fare domande durante, e non si possono fare domande dopo… Ragazze il buon senso prima di tutto!! Non bisogna prendere tutto come una critica o una mancanza di rispetto!

  56. Perchè critiche o insulti … tranquilla non succederà anche perchè solitamente vige il rispetto del pensiero altrui e se tu hai deciso questo non vedo perchè criticarti.
    In questo blog in realtà trovi un pò di tutto…anche per questo è diverso da gli altri e a me piace fatto così, poi Clio avendo avuto la piccola Grace adesso sta scrivendo qualcosa di più su queste cose ma anche per gentil richiesta di molte ragazze…anche qui non ci vedo nulla di male.
    Sono sempre del parere che se una cosa non interessa si possa passare tranquillamente ad un’altra no? Anche a me non importa sentir parlare di palette e delle diverse colorazioni oppure delle varie pettinature dell’estate ecc ecc quindi passo al post successivo senza problemi.

  57. Io ho capito cosa voleva dire Marti, come altre ragazze, la tua risposta non è molto carina.
    Una donna che dice ad un’altra donna “si vede che non sei madre”???
    Non esiste!

  58. Eeeeeeeee se ne sento di cretinate simili!
    Una collega una volta ha detto “aaaaa i figli non allattati hanno poi dei problemi!” MI SONO INCENDIATA! Noi siamo in 4, 3 femmine e un maschio, mia madre non aveva latte E SIAMO TUTTI PERFETTI! L’ho mangiata viva! Ma come si permettono certe persone di dire cose simili!
    Non riesco a capire le persone che dicono cose di questo tipo… perchè ci sono le frasi dette a donne incinte o che allattano ma anche a donne che ancora non hanno avuto figli… e quelle dove vogliamo metterle??????????????????????????
    1. Beh non hai mica molto tempo ancora è?
    2. Non vorrai mica poi sembrare sua nonna!
    3. Guarda che non vengono al primo tentativo!
    4. Non capisco cosa aspettiate!
    5. Sei vecchia!
    6. Si vede che non sei madre! (per questa potrei strappare la lingua dalla bocca di chi lo dice!”
    ecc ecc
    A chi non capita daiiiiiiiiiiiiii … e anche lì io penso ” ma cosa ne sai tu di quello che sto facendo o che mi sta accadendo?????”
    Un ragazzo che non vedevo da un pò mi incontra e mi fa “e tu niente bambini??? AAA ma tu vuoi solo divertirti ancora….” MA COSA NE SAIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII
    Poi a me fanno tanto sorridere ma perchè non mi trovano con la luna girata male, ieri un caro parente ha detto “ma voi non mi date un nipotino?” ….io so come lo ha detto e non mi sarei mai arrabbiata con lui ma se gli avessi detto che 5 mesi fa ho perso una piccola creatura forse non avrebbe mai più chiesto a nessuno una cosa simile…
    Mai mai mai mai mai fare, dire o pensare cose per alti; nessuno può sapere cosa una donna sta facendo per rimanere incinta, o se non ne può avere o se il suo lui ha dei problemi oppure se non ne vogliono…nessuno è da condannare SOLO CHI FA DOMANDE CRETINE!!!!!!

  59. io sono cresciuta con latte artificiale, perché anche se mia mamma aveva molto latte, non era abbastanza nutriente, io non crescevo ed avevo sempre fame, idem per mia sorella, stessa cosa. Capita, non c’è nulla di “mitologico” in tutto questo….

  60. Lui non mi ha detto molto, ma ha scoperto questo problema quando è stato operato di varicocele 8 anni fa appunto.
    Ma non penso sia dovuto strettamente a quello: mio padre è stato operato due volte a causa del varicocele e i miei mi hanno avuta senza problemi.

  61. cara Clio ti ricordi quando scrivesti il post della gente che chiede perché non fai un figlio?
    purtroppo la stessa gente stupida insensibile ed ignorante romperà le scatole anche durante l’ allattamento.. non si faranno mai i fatti loro!!

  62. dipende da chi e come vengono fatte le domande. se sono fatte con un certo tatto da chi ti conosce e ti vuole bene è un conto. (anche si presuppone che chi ti conosce e ti vuole bene già sappia come sei e ha la delicatezza di non porre domande infelici). se invece è la solita gente presuntuosa ed impicciona.. beh è una mancanza di rispetto eccome!!

  63. Di solito salto a pié pari gli articoli sui bambini né li commento, ma sinceramente anch’io mi sto stancando di trovarli sempre insieme alle foto su Facebook. Infatti da qualche tempo leggo molto meno il blog e non seguo la pagina.
    Sono felicissima per Clio e sono certa che sua figlia avrà dei genitori spettacolari. Ma in tutta onestà a me la cosa non riguarda affatto e in un blog di makeup vorrei leggere, per l’appunto, post sul makeup o su moda e tendenze.
    Ci sono già articoli, pagine e siti pieni di “mammine pancine”, parlare di puericoltura anche qui non è necessario né minimamente attinente allo scopo per cui esiste questo sito.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here