Bellezze, quante volte vi siete dimenticate quando avete aperto per la prima volta un prodotto, o avete trovato nella vostra trousse dei reperti del pleistocene? Beh, non dovete sentirvi sole eheh! Un recente studio condotto dal sito Escentual.com ha, infatti, svelato che sono veramente molte le donne che conservano i loro trucchi dopo la loro effettiva data di scadenza, raggiungendo una media di…sei anni di ritardo! Può capitare molto spesso, infatti, che la scadenza make up sia segnata solo sulla scatola del prodotto e non sul prodotto stesso e questo, soprattutto quando riesumiamo dal nostro beauty case dei trucchi di cui per un certo periodo di tempo ci siamo dimenticate, potrebbe essere un problema!

In questo post, dunque, voglio aiutarvi a capire quali segnali danno i nostri cosmetici quando è giunta l’ora di buttarli, in modo da riuscire a regolarvi anche qualora non abbiate a disposizione il loro PAO, e prevenire eventuali danni alla pelle! Inoltre, già che ci sono, voglio darvi qualche dritta su come farli durare al meglio, rallentandone il decadimento e conservandoli bene! Siete curiose, bellezze, di conoscere le avvisaglie che ci danno i trucchi quando ormai stanno gridando pietà e come farli durare più a lungo? Allora non vi resta che continuare a leggere!

cliomakeup-scadenza-make-up-21

SCADENZA MAKE UP: ROSSETTI E LUCIDALABBRA

In media rossetti e lucidalabbra sono conservati per 4 anni, dunque circa tre anni più del dovuto. Ciò andrebbe evitato specialmente per via del fatto che, questi cosmetici, sono tra quelli che trattengono più batteri!

cliomakeup-scadenza-make-up-1Via Pinterest

Se il rossetto “suda” e ha una texture biancastra…via!

Sebbene contengano, infatti, componenti come parabeni, vitamine ed oli essenziali, studiati apposta per creare un ambiente ostile alla proliferazione dei germi, può capitare che, dopo così tanto tempo, il rossetto inizi a presentare un odore strano, ad avere una texture biancastra o, addirittura, a “sudare”, presentando delle goccioline d’acqua, anche quando non fa caldo!


cliomakeup-scadenza-make-upCredits: streetfaircosmetics.com

Specialmente nei mesi estivi, però, mettere i rossetti in frigorifero aiuta a rallentarne il decadimento, così come evitare di tenerli a contatto con le fonti di calore. Inoltre, è anche consigliabile non mettere rossetto e lucidalabbra subito dopo aver mangiato, perché questo favorisce la proliferazione dei batteri!

cliomakeup-scadenza-make-up-2Credits: reddit.com

MASCARA, IL TOP PER I GERMI

Il mascara, nella maggior parte delle trousse femminili, ha una vita media di un anno e mezzo; tuttavia andrebbe usato per massimo 4-6 mesi dall’apertura. Per sua natura, è uno dei cosmetici che crea le condizioni più favorevoli alla formazione di batteri, oltre ad essere uno dei trucchi più predisposti a diffondere infezioni agli occhi!

cliomakeup-scadenza-make-up-17

Il mascara dà segni di cedimento quando non ha un buon odore, presenta una strana consistenza o è eccessivamente secco ma, data la delicatezza della zona dove si usa, sarebbe proprio meglio non farlo arrivare a questo stato eheh!

cliomakeup-scadenza-make-up-13Credits: destinationfemme.com

Dunque, per conservarlo al top non usate lo scovolino come se fosse uno stantuffo, perché ciò fa sì che l’aria entri nella confezione, facendo deteriorare più in fretta il prodotto. In ogni caso, ragazze, anche se so che a volte può piangere il cuore, cambiate il mascara al massimo dopo sei mesi: con gli occhi, non si scherza!

cliomakeup-scadenza-make-up-16

MATITA OCCHI, UNA DELLE PIÙ LONGEVE

La matita occhi dovrebbe avere la stessa carica batterica di prodotti destinati agli occhi come mascara e ombretti, tuttavia la sua durata può variare andare dai tre mesi fino ad arrivare, addirittura, ai tre anni!

cliomakeup-scadenza-make-up-18Credits: makeupandbeauty.com

Temperare spesso la matita ne elimina parte dei batteri esterni

Questo perché, temperandola frequentemente, si eliminano i batteri che si depositano sulla sua superficie esterna ma, se vedete che vi si è formata sopra una pellicola biancastra che non può essere temperata via, è ora di buttarla!

cliomakeup-scadenza-make-up-19Credits: michellephan.com

Potete diminuire, però, il contatto con i germi pulendo la punta della matita occhi dopo ogni uso, servendovi di un cotton fioc imbevuto di alcool.

cliomakeup-scadenza-make-up-20

Bellezze, non è finita qui! Nella pagina successiva vedrete quale trucco è generalmente il più conservato ben oltre la scadenza make up suggerita! Inoltre, sono certa che, dopo aver letto, non guarderete più allo stesso modo la vostra cipria eheh! Scoprite tutto a pagina 2!

22 COMMENTI

  1. Le scadenze sono giuste se quei prodotti fossero gli unici del nostro make-up, non rendono conto del fatto che siamo delle accumulatrici seriali! Io spesso mi ritrovo a gettare smalti e dei fondi che non mi piacevano e che con il tempo hanno cambiato colore. Ora cerco di evitare di comprare prodotti più “deperibili” finquando non finito gli altri.

  2. Un annetto fa ho fatto una mega pulizia gettando di tutto. E ho ricomprato solo il necessario quindi ho molti meno trucchi di prima (una trentina di rossetti, due terre, una cipria, due fondi compatti, due fondi liquidi, una palette ombretti ecc) però non so voi, io non riesco a finire un fondotinta in un anno per esempio! E visto che uso solo quelli costosi mi girano le palle buttarlo…

  3. In generale per evitare sprechi cerco di aprire e usare un tipo di prodotto per volta (un blush, una bbcream, un mascara…), ma nonostante questo di alcuni non riesco quasi mai a rispettare il PAO, soprattutto di ombretti, matite e rossetti

  4. PAO nel mio vocabolario è un termine molto vago … se noto qualcosa di strano a livello di odore consistenza o apparenza butto subito ma se mi sembrano OK non mi faccio problemi. Non mi è mai capitato nulla anche se ho sentito dei racconti dell’orrore. Forse essendo prodotti personali e non usandoli su altre persone si è meno a rischio di contaminare il prodotto, soprattutto se si puliscono e disinfettano i pennelli regolarmente. Alcuni prodotti base tipo il correttore, la penna illuminante, il mascara e la matita nera e marrone vengono ricomprati regolarmente, ma gli ombretti e i rossetti decisamente no e siccome costano tanto chiudo tutti e due gli occhi e li uso comunque.
    Stesso principio per le date di scadenza del cibo …

  5. Anch’io ogni tanto faccio pulizia, ma non credo che mi sia mai successo di finire un prodotto di makeup, pur usandoli spesso sono eterni 😀

  6. Ho ombretti che avranno 5-6 anni almeno e che sono ancora in perfette condizioni. Finché non hanno un odore strano o alterazioni vari io li uso. Correttori e fondotinta mi durano circa un annetto, quindi non si creano problemi. Stesso discorso per i mascara, per loro natura dopo 3-4 mesi si seccano quindi scaduti o no li ricompro. Per i rossetti… non credo di averne mai finito uno, però vale lo stesso discorso degli ombretti: colore strano, componenti che si separano, odore non gradevole…. in quel caso finiscono nel cestino.

  7. Non si ha minor rischio di contaminare il prodotto perchè lo usa solo una persona. Sono formulati apposta per limitare la crescita microbica. è inevitabile che ci siano dei batteri anche se non li si è mai usati o toccati perchè i processi produttivi, per quanto controllati, non sono sterili. Inizialmente saranno pochissimi, il prodotto è siglillato, non incorpora aria, non entra in contatto con i nostri batteri quindi è sicuro. Ed è ritenuto sicuro fino al PAO.
    Il fatto che lo usi una sola persona impatta sulla carica microbica ma serve soprattutto per evitare il passaggio di patogeni. L’aumento della carica invitabile con l’uso ed il passare del tempo, non dipende tanto dal fatto che lo usi una o due persone.

  8. Pensavo che magari nel caso di una MUA che usa i prodotti su diverse persone i batteri accumulati sul prodotto fossero maggiori o comunque ci fosse più rischio di passare cose da una persona all’altra. Comunque ho prodotti dell’era giurassica che uso sporadicamente ma non mi hanno mai dato problemi, probabilmente gioco alla roulette russa…

  9. a me un rossetto di Mac ha iniziato a sudare 2 mesi dopo che l’ho preso (preso aprile, giugno col caldo ha ‘sudato’). Sinceramente l’ho attribuito al caldo e basta e l’ho messo in frigo, insieme ad una matita che si era sciolta. Io rossetti e polveri li tengo mooooolto dopo il pao. Mentre sono fiscale con mascara. L’altro giorno ho buttato un vecchio primer di Kiko (dopo Pao comunque) perché ho visto che si era separato in due fasi ed aveva una consistenza troppo appiccicosa. Ma è stata l’unica volta che ho visto un palese segno di deperimento in un cosmetico. Robe tipo quel rossetto ammuffito per fortuna non mi sono mai capitate.

  10. I prodotti che usa una MUA hanno cariche maggiori perchè vengono usati più spesso ma non perchè vengono usati da persone diverse. Magari quel rossetto viene usato 25 volte in una giornata e non 3 come potresti fare tu. Sicuramente il fatto che le 25 persone lo mettano una volta ciascuna fa sì che possano passare più batteri tra l’una e l’altra. è anche vero che una MUA non applica lo stick direttamente sulle labbra come faresti tu ma con un pennello ogni volta diverso.
    La carica microbica può essere comunque fuori dalla norma anche se non si vedono cambiamenti fisici; credo non dia problemi perchè non sono patogeni. Quando quella carica microbica (anche non patogena) è talmente elevata che accelera la degradazione fisica del prodotto allora hai un componente degradato che diventa reattivo e quindi i problemi. Quando la degradazione fisica la vedi proprio sei al punto di non ritorno.

  11. Sinceramente gli unici prodotti che finisco sono burro cacao e mascara, ma gli altri se non i buttassi per noia mi durerebbero in eterno…

  12. Tempo fa dimenticai un lucida labbra nella borsa del mare, era pure abbastanza nuovo (3-4 mesi a dir tanto), quando andai ad usarlo aveva un retrogusto terribile! Finì dritto nella spazzatura. I mascara li cambio sistematicamente ogni 6 mesi, a volte anche prima. Comunqe col caldo di questi giorni ho messo tutti i trucchi in una stanza più fresca.

  13. Giusto ieri mi stavo ponendo dubbi sul fondotinta: aperto da febbraio (?) PAO 12 mesi. Usato poco.. L’ho conservato al fresco ma sento una leggera puzza quando lo apro anche se la coesistenza è sempre uguale..
    Butto sempre roba usata neanche a metà!

  14. Appena finito di leggere questo post su germi e germetti ho dovuto immediatamente lavare il pennello del correttore… Così, per reazione…

  15. Anche mia madre… Ma come fanno?!?!? :O
    In realtà, a volere essere sincera, sarà perché se ne compra uno alla volta, invece di 50 come faccio io…. Ma che volete fare, anch’io affetta da rossettite!

  16. Mia madre finisce gli ombretti ed i fard. Fa proprio piazza pulita, manco una briciola… Mai capito come fa.. magari aiuta il fatto che lei ne ha uno per volta e io invece ne ho 8453286?

  17. Grazie Clio, post utilissimo! 🙂
    Per il momento sembra che non mi sia ancora scaduto niente…

  18. Sicuramente. Ma la vera domanda è : come fanno ad avere 1 SOLO rossetto/blush o ombretto che sia?

  19. Correggo una cavolata che ho detto: per definizione i rossetti sono una pasta anidra quindi non contengono acqua. Senza acqua non si possono sviluppare i batteri. Non saprei se sono igroscopici e possono assorbire acqua o altro. Però era per correggere l’esempio che non era calzante.

  20. post che capita a fagiolo perchèio sono in piena fase di decluttering selvaggio… ho tantissimi prodotti (anche il mio primo rossetto che ha più di 20 anni che tengo per ricordo ..),ma d’estate quelli cremosi (rossetti e bb cream) finiscono in frigo e comunque noto che le polveri come ciprie ed ombretti si conservano meglio; tutto dipende dall’igiene che si adopera per usarli.Comunque se sento cambiamenti di odore o vedo consistenze variate butto senza remore,di solito mi regolo cosi

  21. Anche perché come si fa ad averne uno solo! Ogni stagione, ogni orario e ogni look necessitano di un rossetto apposito!

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here