Che cos’è la filosofia Ayurveda? Quali sono i principi che abbraccia questa tradizionale medicina naturale? Sono queste alcune domande che ci facciamo quando sentiamo i termini Ayurveda o Ayurvedico collegati ad un prodotto di bellezza. Questa medicina naturale ha delle origini molto antiche, viene tramandata da più di 5.000 anni in India ed è arrivata fino a noi per aiutarci a creare un equilibrio tra mente, anima e corpo.

La filosofia Ayurveda è stata applicata, negli anni, anche a trattamenti di bellezza e i suoi principi sono sono stati adattati alla sfera della skin care. Sono tre i tipi di pelle su cui lavora l’Ayurveda: Vata, Pitta e Kapha. In questo post analizzeremo solamente l’ambito della skincare, ma ci teniamo a farvi sapere che il mondo dell’Ayurveda è molto più grande e vasto, includendo non solo trattamenti di bellezza, ma anche filosofia, alimentazione e spiritualità.

Speriamo che questo argomento stuzzichi la vostra curiosità e venga apprezzata da tutte le ragazze che sono alla ricerca di prodotti naturali, in rispetto dell’ambiente e inclusivi per ogni tipo di pelle. Siete curiose? Allora iniziamo!

cliomakeup-ayurveda-skin-care-1

CHE COS’È L’AYURVEDA?

L’Ayurveda è una delle tecniche di medicina naturale più antiche e ha origine in India. Spesso in Occidente con il termine Ayurveda intendiamo tutti i preparati e i the naturali, i massaggi e varie terapie di purificazione. Ma questa medicina è molto più complessa e viene ancora oggi utilizzata per riequilibrare il nostro corpo.

cliomakeup-ayurveda-skin-care-17-equilibrio-anima

Il termine “Ayurveda” è composto dai termini “vita” (ayu) e “conoscenza” (veda), quindi il suo significato è “conoscenza della vita”. Oltre alla scienza medica racchiude in sé elementi di filosofia, arte e disciplina, ed offre una visione completa dell’esistenza, insegnando a conoscere la vera natura dell’Essere Umano ed il suo ambiente, ed a mantenere l’equilibrio tra esso e l’Universo.


il termine ayurveda significa conoscenza della vita in sanscrito

Secondo questa filosofia, la vita non è solamente esistenza, ma dovrebbe essere gestita secondo principi più alti e profondi come ad esempio: Dharma (virtù da seguire, “dovere”), Artha (ricchezza della comprensione, benessere/prosperità), Kama (felicità) e Moksha (libertà/illuminazione).

cliomakeup-ayurveda-skin-care-11-ingredienti-naturali.jpg

Lo scopo principale dell’Ayurveda è quello di mantenere in buona salute e benessere il corpo, andando ad individuare quali sono le tre differenti energie vitali (Tri-dosha) più forti e prevalenti in ognuno di noi. L’equilibrio dei Dosha corrisponde quindi alla salute, mentre il loro squilibrio può portare alla malattia. Il nostro stile di vita, i cambi stagionali e le diete devono essere finalizzate a  mantenere l’equilibrio dei Dosha.

LA FILOSOFIA AYURVEDA APPLICATA ALLA BELLEZZA INTERIORE ED ESTERIORE

Benchè in questi ultimi anni la filosofia Ayurveda sia diventata di tendenza, vivere la propria vita in maniera olistica è certamente meraviglioso. Riuscire a creare un legame tra mente e corpo non è semplice e seguire questo tipo di percorso spirituale alla base dell’Ayurveda è fondamentale al fine di tenere in equilibrio corpo, anima e mente.

cliomakeup-ayurveda-skin-care-2-forme-corpo

I dosha rappresentano anche differenti forme corporee oltre ai tipi di pelle

Come vi accennavamo prima per raggiungere questo equilibrio fisico, emotivo e spirituale, l’Ayurveda ritiene che sia necessario armonizzare il proprio dosha individuale.

cliomakeup-ayurveda-skin-care-1-dosha

Secondo Abida Halstenberg, fondatrice di Samaya: “I dosha sono le energie che governano ogni individuo, ogni dosha ha le sue caratteristiche emotive e fisiche uniche. Esistono principalmente tre tipi: Vata, Pitta e Kapha. Alcune persone tendono ad avere solo un dosha, mentre altri hanno una combinazione di due”, spiega Abida. “In rari casi, le persone possono essere tri-dosiche e possedere tutte e tre le stesse proporzioni.” 

COME IL PROPRIO DOSHA INFLUENZA IL TIPO DI PELLE

Ci sono vari modi per farsi fare un’analisi accurata del proprio dosha, per scoprire qual è e di conseguenza iniziare a mettere in pratica i principi dell’Ayurveda nella propria skin care.

cliomakeup-ayurveda-skin-care-19-maschera

Non solo, il dosha è “il responsabile” della nostra forma corporea e delle preferenze sui profumi. La nostra pelle può essere Vata, Pitta e Kapha a seconda di quale è il nostro dosha prevalente.

cliomakeup-ayurveda-skin-care-16-pratimi

Il brand Pratima crea prodotti adatti ai tre tipi di pelle: Pitta, Kapha e Vata

Ragazze, non abbiamo finito. Nella prossima pagina vi spiegheremo nel dettaglio come riconoscere i tre tipi di pelle secondo la filosofia Ayurveda, e quali sono i prodotti adatti al loro trattamento. Continuate a leggere!

24 COMMENTI

  1. Ho preso la crema contorno occhi di aveda tulasara, ne avevo letto anche qui meraviglie ..ma nonostante il prezzo trovo che non sia niente di speciale. Volevo prendere anche quella per il viso ma per il prezzo che hanno desisto.

  2. La mia pelle è quindi del tipo pitta
    Ho una prozia che ha vissuto tanti anni in India ed è maestra di yoga.
    Al momento è ottantenne in splendida forma. Capelli grigi lunghi e bella pelle ma comparata con mia nonna che ha usato prodotti occidentali.. siamo lì. Usa prodotti ayurvedici
    Aspetto gli altri post.

  3. Io le ho prese entrambe. A me dopo le prime applicazioni non ha più fatto niente..finite a fatica

  4. Come ho letto di recente nel libro di Beatrice Mautino “il trucco c’è e si vede”, il prezzo migliore per un cosmetico è quello che il cliente è disposto a pagare!!!
    Ps. Consiglio a tutte la lettura di Qst libro…scientificamente accurato, sfata molti miti e preconcetti che non hanno nessuna base scientifica.
    E quanto al prezzo o ai risultati tanto decantati…alla fine è tutto business.

  5. io avevo visto un documentario sul concetto, proprio sui cosmetici. In pratica avevano creato un pop up shop in un centro commerciale dove vendevano esattamente lo stesso prodotto in packaging differenti e con descrizioni più o meno declamatorie, inoltre hanno provato lo stesso prodotto venduto da diverse commesse, una non truccata vestita in jeans e una con camice bianco e trucco e parrucco. I risultati sono ovvi però anch’io nella vita di tutti i giorni mi faccio influenzare esattamente dai fattori che hanno influenzato le ignare clienti dell’esperimento. Mi ha però stupito che le ragazzine teenager fossero molto meno influenzate dalle madri dal prodotto presentato come high end.

  6. l’ho considerata tempo fa ma non mi attira, non mi convince la filosofia dietro al prodotto che trovo piuttosto confusionaria, avevo seguito un programma ma non è così semplice perchè da quello che ho capito una persona non è mai un solo tipo ma può essere una combinazione di 2 o anche dei 3 con la prevalenza di uno, quindi prima di comprare un qualsiasi prodotto bisogna stabilire cosa sei e in quale quantità. Il fai da te purtroppo non è un’opzione perchè i fattori da prendere in considerazione sono molteplici quindi bisogna rivolgersi a un professionista, inoltre essendo olistica non ha molto senso usare la skincare e non seguire l’alimentazione, la supplementazione con le erbe ayurvediche e la meditazione. Sia i supplementi che i prodotti skincare non sono secondo me superiori a quelli che già uso quindi ho evitato. Unica cosa l’alimentazione!!! Adoro la cucina indiana e cucino curry almeno una volta alla settimana!!!!

  7. Beatrice Mautino adesso è su Youtube e secondo me è una ventanta d’aria fresca, preparata e pacata.

  8. Io uso le creme della Omia, nello specifico quella all’argan… Te la stavo per consigliare perchè su di me non fa assolutamente effetto unto, anzi… L’olio di argan non è un olio comedogeno, e nemmeno gli altri ingredienti che contiene. Se usi quella all’olio di mandorle, invece, può essere, visto che è comedogeno 😉

  9. io penso che tanto faccia tutto il resto, al di là del prodotto skincare ayurvedico… Tra yoga, meditazione, alimentazione e ricerca del benessere psico-fisico, queste discipline orientali secondo me funzionano se abbracciate in toto, anzi, penso che la serenità interiore faccia una buona parte di lavoro sul nostro viso e sull’invecchiamento 🙂

  10. Anche secondo me non ha senso “estrapolare” solo il fattore skincare da una disciplina olistica come questa, anche perchè penso che il benessere psicofisico (e quindi la nostra pelle, più o meno “bella”) dipenda tantissimo da tutto il resto – alimentazione, serenità “interiore”, benessere ecc…
    Io sono appassionata di filosofie orientali e alcune, tipo Yoga o Ayurveda, sono quasi delle religioni (infatti per questo motivo non dichiaro di seguirne una in particolare, non vorrei mancare di rispetto a chi lo fa seriamente e inoltre troppe “regole” non mi si addicono! :D)

  11. Posso dire che mio padre grazie alla medicina ayurvedica ha vissuto meglio disintosicandosi completamente ( quindi curando l’alimementazione nel suo caso) e “fermando” il tumore almeno per 2 anni.
    L’abbiamo vissuto sulla ns pella come un cambio di cibo e l’utilizzo di capsule a base di erbe lo abbia agevolato e dato piu’ energia.In INDIA come avete detto è da moltissimo che viene praticata e quando una persona va in ospedale prima viene curata con L’ayurveda e poi con la medicina “normale”
    Noi abbiamo avuto un ottima esperienza !!!

  12. Il mio medico di base (SSN) è un medico ayurvedico e pone molta attenzione a questo aspetto delle cure.

  13. Ho una pelle mista e uso anch’io l’olio di argan della Omia.
    Mi ci trovo benissimo, lo mescolo pure al fondotinta!

  14. Tanti medici stanno ormai integrando le medicine “alternative” che hanno una visione olistica alla tradizionale medicina occidentale, sono contenta che abbia funzionato per tuo padre. in bocca al lupo!

  15. Dopo aver visto il suddetto programma della BBC sulle medicine alternative, ci ho rinunciato perchè ho capito che praticamente ti devi mettere in cura da un medico ayurvedico e rimanerci … siccome l’approccio al problema è sia dal punto di vista mentale che da quello fisico e spirituale il medico ayurvedico è un incrocio tra uno psicologo, un medico, un nutrizionista, un personal trainer e anche un prete. Quindi ti ritrovi con una dieta da seguire, integratori da prendere, un regime di esercizi e meditazione (generalmente una delle discipline yoga) e delle sessioni periodiche di consulenza perchè il punto dell’ayurveda oltre ad arrivare alla radice del problema è quello di prevenirne di futuri, quindi non è come dire ho un raffreddore e mi prendo un’aspirina e quando mi è passato sono a posto … per me è troppo … non ce la faccio. Nel complesso però è interessante e ci sono persone che hanno avuto benefici enormi.

  16. Ti posso consigliare ciò che sto adoperando io da un po’ di tempo, dopo anni trascorsi alla ricerca della soluzione “perfetta “ ( che comunque è sempre un’utopia). Dopo la Detersione delicatissima, applico due tre gocce di olio di jojoba puro, quello di Provenzali è perfetto ed economico, l’importante è farlo veicolare su pelle umida, io adopero due tre spruzzi di acqua termale. Appena dopo applico tre gocce circa di siero riequilibrante Biofficina Toscana. Questa routine la seguo sia per il giorno che per la notte. Al mattino, se fa molto freddo, giusto un velo di crema Ren (quella rosa). Ciò che per me ha fatto la differenza e’ stato l’olio di jojoba, che fa da riequilibrante e non unge!

  17. vero è molto importante
    Stesso io sto pensando di fare un corso di meditazione perché dopo un periodo di lavoro dodici ore al giorno non ne potevo più

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here