Il blush è un prodotto che spesso viene considerato facoltativo nella propria trousse, eppure sa essere veramente la ciliegina sulla torta di ogni tipo di look, sia esso casual o sofisticato! Ma il blush come si mette al meglio? La risposta è semplice: evitando, innanzitutto, i 7 errori più frequenti che si fanno nella sua applicazione e di cui vi voglio parlare oggi, eheh!

È purtroppo facile esagerare con un prodotto di questo tipo, sia in un senso che nell’altro, ma anche e soprattutto metterlo in modo sbagliato senza tenere conto di alcuni fattori che, nel momento clou del make-up, sono fondamentali! Nel post di oggi, dunque, non solo vi parlerò degli strafalcioni più comuni che riguardano il blush, ma anche di come porvi rimedio e prevenirli! Siete curiose, bellezze, di sapere di che si tratta? Allora 3, 2, 1…si comincia!

cliomakeup-blush-come-si-mette-errori-da-evitare-7

 #1 METTERE TROPPO BLUSH

Non posso non cominciare con uno degli errori più comuni per quanto riguarda la stesura del blush: l’esagerazione! Avere un po’ di colore sulle guance è, infatti, molto bello, e dà al look un aspetto bonne mine grazioso e sì, anche elegante. Le cose però cambiano decisamente quando si calca tanto, troppo la mano!

cliomakeup-blush-come-si-mette-errori-da-evitare.jpg

Mettete il blush alla luce naturale

Mettete il blush preferibilmente con una luce naturale, o almeno non con una luce fredda, poiché potrebbe alterare la vostra percezione della quantità di trucco utilizzato. Se vi rendete conto di aver esagerato, però, non preoccupatevi, perché sarà sufficiente picchiettare con la spugnetta o il pennello che avete usato per mettere il fondotinta sulle guance.


cliomakeup-blush-come-si-mette-errori-da-evitare-9

In questo modo il colore in eccesso sarà stemprato, perché il vostro beauty tool lo distribuirà meglio e ne assorbirà gli eccessi, coprendoli anche lievemente con i residui del fondotinta che avete usato precedentemente (mi raccomando però: dopo questa operazione, lavateli bene eheh!).

cliomakeup-blush-come-si-mette-errori-da-evitare-8

#2 METTERE TROPPO POCO PRODOTTO IN BASE AL CONTESTO

Se il make-up che state realizzando dovrà essere immortalato in foto e/o video, bisognerà trovare il giusto bilanciamento tra un look adatto alla vita “reale”, e uno che possa sposarsi bene con quella “virtuale” di foto e riprese. Qualora, dunque, voleste farvi dei selfie o semplicemente steste partecipando ad una cerimonia o un’occasione in cui verrete immortalate, la cosa migliore da fare è mettere un po’ più di blush del solito.

cliomakeup-blush-come-si-mette-errori-da-evitare-3

Ciò è necessario a bilanciare le luci, che spesso hanno la colpa di appiattire i linamenti del viso e di uniformare troppo l’incarnato, rendendolo eccessivamente pallido. Optate per un colore naturale, ma un po’ più acceso di quelli che indossate abitualmente, per ripristinare la tridimensionalità del vostro viso!

cliomakeup-blush-come-si-mette-errori-da-evitare-3

#3 APPLICARE IL BLUSH NELL’ORDINE SBAGLIATO

Molte persone considerano il blush come l’ultimo step della propria make-up routine, ma questa convinzione non è corretta, perché questo cosmetico non sarebbe giustamente valorizzato se messo dopo l’illuminante!

cliomakeup-blush-come-si-mette-errori-da-evitare-4

Terra +blush+ illuminante

Tendenzialmente, l’ordine di applicazione dei prodotti per lo sculpting dopo aver realizzato una base con il fondotinta è: terra, blush ed illuminante. È dunque quest’ultimo la ciliegina sulla torta del trucco viso! Poi, ovviamente, in base ai vostri gusti personali potete tranquillamente usare solo il blush, magari a mo’ di terra per realizzare un bel draping, ossia il contouring fatto non con la terra ma con questo cosmetico.

cliomakeup-blush-come-si-mette-errori-da-evitare-2

Nulla vieta, inoltre, di saltare lo step dell’illuminante se il blush che avete scelto è già di per sé molto shimmer. Un consiglio strategico? Mettete il blush anche dopo aver messo il rossetto: in questo modo, potrete scegliere al meglio quello che fa per voi sia per quanto riguarda la sua intensità, che il suo colore!

cliomakeup-blush-come-si-mette-errori-da-evitare-5.jpg

Bellezze, il bello deve ancora arrivare! Nella pagina successiva vi parlerò di altri 4 errori molto frequenti che si fanno con il blush e, soprattutto, di come evitare di farli! Andate a pagina 2 per scoprire di che si tratta!

19 COMMENTI

  1. Io ho un blush solo, Beloved di Nabla. Trovo che sia un colore che mi stia bene su qualsiasi trucco. E’ matt e tenue, stratificabile e ne sono soddisfatta della qualità! Ho provato diversi pennelli ma quello angolato che indicano per blush, proprio non mi piace… non mi ci trovo proprio. Ne uso uno simile a quelli da cipria ma meno “cicciotto” e mi trovo molto meglio.

  2. Adoro il blush! È per me il tocco finale di ogni make up. Non riesco proprio a considerare “finito” un trucco senza un po’ di colore sulle guance. Per tutti i giorni, uso un prodotto di Chanel di una vecchia edizione limitata, rosa pallido shimmer, con quello con sbaglio mai (nemmeno alla mattina presto). Per tutte le altre occasioni, preferisco colori un pochino più accesi. È il prodotto che forse mi intriga di più quando sono in un negozio a curiosare… ma che poi non compro perché ci vorranno anni a finire quello che ho già! 🙂

  3. Le prime volte, e ogni tanto anche ora, quando usavo il blush ci andavo giù pesante perché non avevo la mano. Soprattutto con quello di Deborah che è superpigmentato, se uso il pennello un po’ denso, rischio di fare danni. Infatti il blush di Deborah lo uso con un pennello e l’altro blush con l’altro.
    Poi le luci del bagno ingannano un sacco.

  4. Spesso quando voglio uscire struccata, non riesco comunque a rinunciare a una pettinata alle sopracciglia, un po’ di burrocacao e… il blush!

  5. Quanto adoro questi post? Tanto! L’idea di scegliere il blush dopo avere messo il rossetto è da provare subito! ☺️

  6. Mi piace la tecnica del draping, praticamente è quello che faccio tutti i giorni con il mio amato blush pesca di inglot. Lo applico con un pennello da cipria di madina, non so perché ma mi ci trovo benissimo, è grande e morbidissimo e sfuma alla perfezione.
    Quando invece uso blush più rosa resto più sulla gota senza portare il colore troppo verso la tempia.

  7. Blush obbligatorio. Mi da freschezza. O uso uno in polvere di sephora che dura un botto e spero proprio sia in produzione perché era un omaggio di compleanno black card, oppure uso il rossetto che indosso.

  8. Ammetto di essere piuttosto imbranata col blush 😀 ho imparato da poco a metterlo in modo decente, preferisco formule poco pigmentate (quelle che le altre odiano!) ma stratificabili in modo da costruire piano piano il colore con un pennello denso, con quelli angolati che usavo prima mi venivano linee troppo nette mentre preferisco un effetto più soffuso, avendo il viso lungo faccio spesso sun stripping (bronzer + blush) orrizontale “a mascherina”

  9. Ciao a tutte, io ho il viso ovale e lungo e applico il blush sugli zigomi sorridendo!! Come abbiamo imparato da Clio. Lo applico dopo aver realizzato il trucco occhi perché sto utilizzando un fdt liquido, in questo modo si asciuga il fondo e non mi vengono le guance tipo Heidi!! Grazie Clio e ciao a tutte.

  10. Lo metto quasi tutti i giorni con un pennello obliquo, lo stesso che uso anche per il bronzer. Avendo il viso piccolo e ovale uso il blush per fare un leggero draping dando allo stesso tempo un fiotto di vita al viso. I miei preferiti sono Orgasm di Nars e Pearlescent Pink di WnW, ma mi piacciono anche il Mosaic di Essence (quello rosato-aranciato) e il fard Terracotta di Collistar, che essendo di un marroncino shimmer tendente al rose gold rientra nella categoria dei blush.
    Scusate se c’entra poco, ma questo pennello favoloso di Guerlain (che sarebbe del Terracotta) è ancora in commercio o no? Mi sapete dire dove lo posso trovare? https://uploads.disquscdn.com/images/84f23a9192d29928f10477b4c0d14bb0025ab255338ea7ad28a99f836bd40fac.jpg
    https://uploads.disquscdn.com/images/60c84232f6b0e72715542d7861345471534b86847119b04f7143633ef933ec61.jpg

  11. Mi sa che era un’edizione limitata parte di un kit terra e pennello … adesso c’è un kabuki con il manico rosso.

  12. Ecco, l’avevo immaginato :((( Ripescare le edizioni limitate poi è più difficile che partecipare a un progetto della NASA. Dici che provando a chiedere nei negozi se hanno qualche rimanenza è tempo perso?

  13. Nooo ho letto bene l’articolo e i commenti e mi sono accorta che non sapevo niente di niente!!!! Allora ho sempre considerato il blush alla stregua del fondo nel senso che devo abbinare il colore alla mia pelle e a quello devo attenermi, ora mi dite blush di vari colori??? Io ne ho uno dico uno di numero, ho cassetti di rossetti, ombretti, matite persino più di un bronzer, ma un blush solo il Torrid di Nars, che era la versione rosata di Orgasm e che non è nemmeno più in produzione. Poi aiuto spiegatemi bene cos’è il draping, che mi piace nelle foto ma come lo faccio senza sembrare una matrioska?

  14. chiedere non costa niente, se ti trovi in una profumeria che vende Guerlain magari hanno un fondo invenduto, soprattutto quelle di provincia. Online non ho visto proprio nulla nemmeno su ebay … è proprio bello comunque.

  15. Bel post! Il blush per me è un prodotto irrinunciabile. Da subito un tocco sano e naturale al viso, io non esco mai senza. Uso tutti i giorni quello in gel/crema, non saprei come definirlo, di Revlon, infinito, dura una vita anche usandolo tutti i giorni. Ho il color arancione/corallo che sembra esagerato e fluo invece una volta messo sulle guance è super naturale e adatto alla mia pelle, sembra che sia il rossore mio naturale, lo amo!

  16. Clio, per favore, non mettere troppe gifs nei post… Mi distraggo e a leggere un articolo semplice ci sto un ora!

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here