cliomakeup-come-minimizzare-i-pori-dilatati-make-up-skincare (4)

Avere pori visibili e dilatati è un cruccio beauty condiviso da moltissime persone e, purtroppo, è stato appurato che la loro dimensione è determinata dalla genetica, e non si può fare praticamente niente per cambiarla! Eppure, bellezze, non preoccupatevi: ci sono molti modi per minimizzare i pori dilatati esteticamente poiché, in tanti casi, non appaiono grandi poiché naturalmente tali, ma semplicemente perché sono ostruiti!

Nel post di oggi vi darò qualche consiglio su come farli sembrare più piccoli: basta, infatti, qualche accorgimento in più nella propria skincare per avere risultati decisamente soddisfacenti! E non solo: vi parlerò anche dei progressi della medicina estetica e dei trattamenti mirati a migliorare la situazione sotto questo punto di vista, e di come avere una pelle di porcellana con il make-up con dei tip strategici. Siete curiose, bellezze, di sapere di che cosa si tratta? Allora non vi resta che continuare a leggere per scoprirlo!

cliomakeup-come-minimizzare-i-pori-dilatati-make-up-skincare (2)

MINIMIZZARE I PORI DILATATI CON L’ESFOLIAZIONE

L’esfoliazione aiuta molto a minimizzare i pori

A volte i nostri pori appaiono larghi e dilatati, ma non sono veramente tali. Spesso, infatti, possono avere un aspetto di questo tipo per via di un accumulo di cellule morte che, depositandosi sulla loro superficie, danno loro un aspetto più visibile. Per questo motivo, l’esfoliazione è uno step che non può mancare nella skincare di chi vuole minimizzare i pori!

cliomakeup-come-minimizzare-i-pori-dilatati-make-up-skincare (3)

Molto delicato ed efficace per questa esigenza è il peeling nero di Biorè, provato dal Team! Prezzo: 15,78€ per la confezione da 2 su Amazon.it


Fate però attenzione a non scegliere prodotti troppo abrasivi o aggressivi: usare uno scrub troppo forte, infatti, potrà solo irritare ed infiammare la pelle, arrossandola.

cliomakeup-come-minimizzare-i-pori-dilatati-make-up-skincare (13)

Via YouTube @Natural Hair Rebel

Usate uno scrub delicato una volta alla settimana, oppure affidatevi ad un beauty device studiato appositamente per questo scopo, come Clarisonic & co!

cliomakeup-come-minimizzare-i-pori-dilatati-make-up-skincare (4)

PORI PIÙ PICCOLI = PORI NON OSTRUITI

Questo punto si ricollega al primo, ma con una sfumatura leggermente diversa: uno dei metodi migliori per minimizzare i pori dilatati e farli sembrare più piccoli è, per l’appunto, quello di non tenerli ostruiti, non solo esfoliando la pelle, ma anche pulendola in modo molto accurato.

cliomakeup-come-minimizzare-i-pori-dilatati-make-up-skincare (6)

L’accumulo di trucco per i pori è micidiale

Innanzitutto, bisogna struccarsi molto bene ogni sera prima di andare a letto poiché, non farlo o eseguire questa operazione distrattamente, crea un accumulo di trucco che, per i pori, si rivela micidiale!

cliomakeup-come-minimizzare-i-pori-dilatati-make-up-skincare (4)

Dopo aver lavato bene il viso, una volta a settimana potete optare per un grande classico, ossia una bella maschera all’argilla! Potete farla in casa scegliendo il tipo di argilla più adatto alla vostra pelle, oppure comprarne una già pronta.

cliomakeup-come-minimizzare-i-pori-dilatati-make-up-skincare (12)

L’Oréal Paris, Maschera viso Argilla Pura detox. Prezzo: 10€ su Amazon.it

Prima di applicarla, per farla agire al top, preparate i pori tamponando la pelle del viso con un asciugamano imbevuto di acqua calda o, ancora meglio, fatela dopo essere uscite dalla doccia.

cliomakeup-come-minimizzare-i-pori-dilatati-make-up-skincare-1.jpg

Applicate poi la maschera in modo uniforme sulle zone per voi più problematiche, e lasciatela in posa fino a farla asciugare completamente.

cliomakeup-come-minimizzare-i-pori-dilatati-make-up-skincare (11)

Alla fine, risciacquatela con abbondante acqua: vedrete praticamente subito i risultati! L’argilla, infatti, non solo aiuta la pelle a liberarsi dalle impurità, ma riduce anche l’infiammazione che si crea attorno ai pori ostruiti, rendendola più bella e luminosa!

cliomakeup-come-minimizzare-i-pori-dilatati-make-up-skincare (10)

Credits: dailyvanity.com

Bellezze, non ho ancora terminato! Nella pagina successiva vi parlerò di altri metodi innovativi per minimizzare i pori, che vanno dalla skincare, ai trattamenti medici fino al make-up! Andate a pagina 2 per scoprire di che si tratta!

16 COMMENTI

  1. Ciao Clio,team e ragazze ho una domanda per voi… Mi incuriosisce il primer viso per il mio matrimonio… però ho una pelle che tende a lucidarsi dopo qualche ora di trucco e vorrei capire se il primer siliconico sia adatto a me prima di spendere 30euro e trovarmi con un prodotto che peggiora la situazione.

  2. Interessante! Una volta a settimana faccio la maschera all’argilla, uso quelle di L’Oreal, quella blu sulla zona T e quella rossa sulle guance. Dopodiché mi metto la Hydra Bomb di Garnier in tessuto. Però i pori restano dilatati lo stesso 🙁
    Faccio anche i peeling, uso lo scrub all’argan di Omia ma nada… pelle più morbida e liscia sì, ma i pori si vedono sempre. Sì, non ne ho tantissimi, ma sulla fronte io li noto

  3. Anche il porefessional di Benefit non è male!ti consiglio di fare qualche test in profumeria, ci vai a pelle struccata e provi primer e fondo (se lo usi) e poi ti fai le tue cose e vedi quanto e se regge 🙂
    Più che altro è che i prodotti sono molto soggettivi, in ogni caso esistono primer appositi per mattificare la pelle!

  4. Purtroppo rientro in questa categoria, pori super dilatati nel naso, fronte e un pochino anche sulle guance, ho provato di tutto (anche quello che suggerite nel post) ma non c’è modo di minimizzarli, addirittura sto facendo il laser per togliere un po’ di peluria dal viso, e l’estetista mi aveva assicurato che mi avrebbe aiutato tantissimo anche per i pori, ma niente da fare… l’unica cosa che posso fare è coprirli con la bb cream, non riesce a coprirli totalmente ma almeno si notano moooolto meno

  5. Io faccio spesso una maschera all’ albume d’uovo e per qualche giorno i miei pori sono piu’ piccoli. Funziona davvero.

  6. Ciao Rachele! Guarda, io non mi trovo male, non è troppo aggressiva, lascia la pelle morbida. Io la trovo tranquillamente anche al supermercato, ma comunque penso che siano tutte più o meno simili, magari quella un po’ più differente sia quella rossa che ha le sfere come quelle degli scrub.

  7. Io ormai penso di essere un caso disperato: ho la pelle mista (a tratti molto secca) ma disidratata, e i miei pori dilatati ai lati del naso sono praticamente invincibili nonostante maschere settimanali (io uso la Mint Julep ma onestamente non noto la minima differenza), una skincare accurata e creme apposite… Penso che quest’estate proverò la spazzola viso (non credo che acquistarò il clarisonic perché ha un prezzo decisamente fuori dalla mia portata), avete consigli?

  8. Da quando uso un dupe del Clarisonic e il pannetto in microfibra Assiamedica T Zone, mi trovo molto bene Il make up nno rimosso bene, é letale. Faccio già la doppia detersione da sempre, ma passando il pannetto Assiamedica, vedo che qualche minimo colorino, c’é… Per cui, sono contentissima di aver provato il pannetto, che nn é leggerissimo, se si eccede dà fastidio, ma lo ricompro sempre…

  9. Io x riempire uso i primer siliconici. In realtà nn li uso x i pori, ma x riempire le cicatrici infossate dell’acne. Penso che sia necessario, xé i fondotinta e bb cream da soli, penetrano nei pori o negli affossamenti della pelle. Miracoli, nn ci sono, ma miglioramenti, si…

  10. I miei pori sono sempre uguali, fortunatamente non sono molto dilatati e non mi è mai interessato cercare di coprirli quanto liberare la pelle dalle schifezze, soprattutto in zona naso. Per adesso i miei prodotti chiave sono il Glamglow Supercleanse e la nuova maschera di Herborist che faccio 2-3 volte la settimana. Per il make up sono perfetti il fondo compatto in polvere PuroBIO o la cipria Hollywood di Neve. Odio i pastoni di fondotinta alla Kim K, e non voglio avventurarmi nemmeno in scrub viso troppo aggressivi perché ho il sospetto che la mia pelle reagirebbe di brutto.

  11. Si infatti, mi guardano tutti male quando le metto ahahah xD Per non parlare quando mi metto quella in cotone, prendono paura ahah. Comunque a me personalmente non mi ha ristretto tantissimo i pori, a parte che non ritengo di averli enormi eh… ne ho solo un po’ nella fronte. Se ti capita di provarla provala è spesso in sconto anche nella mia zona, lo trovo sia da Tulipano o Tigotà o nei supermercati abbastanza riforniti

  12. Ciao Sophia, la spazzola sicuramente aiuta e oggi ci sono tanti “dupe” del Clarisonic validi e decisamente più economici. Altrimenti, per le occasioni speciali l’unica è il primer siliconico.

  13. Ciao MaNu, a me recentemente è piaciuto tanto quello di Fenty Beauty, che è opacizzante. Resta sintonizzata, ne parlerò prestissimo qui sul blog e su YouTube. Un bacio!

  14. I miei pori sono giganti e purtroppo è dato dal fatto che fino a qualche anno fa, non essendoci internet ecc in adolescenza -sì, sono stata adolescente nel neolitico-, la mia pelle ha iniziato a riempirsi di schifezze e ora che ho 34 anni, le sto combattendo ma ho paura che sia una battaglia persa e alcune zone siano irrimediabilmente compromesse..
    Comunque la maschera all’argilla non va mai fatta seccare perchè diventa estremamente aggressiva e si rischia l’effetto rebound!!!

  15. Se già usi lozioni al glicolico, ecc ecc, nn so… Poi é soggettivo, ad es a me le maschere all’argilla, facevano effetto contrario e di primer indicati, ne ho trovati uno o due. Non tutti sono adatti. Spero risolvi…

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here