COME SCEGLIERE E USARE LO SCRUB?

1.Lo scrub è uno dei prodotti più amati da ogni beauty addicted ma sicuramente anche uno dei più difficili da usare se non siete delle esperte del settore. Quale scegliere dunque per ogni tipologia di pelle?
2. Per avere una pelle liscia e setosa è opportuno fare uno scrub almeno una volta alla settimana.
3. Se invece avete una pelle sensibile è opportuno farlo con una cadenza meno frequente, rispettando i 10/15 giorni.
4. Per la pelle secca scegliete i burri scrub, perfetti per idratare e rendere la pelle setosa!
5. Chi va sempre di scorsa poi potrà utilizzare i bagnoschiuma scrub, adatti all’uso frequente.

ClioMakeUp-ogni-quanto-fare-scrub-viso-corpo-periodo-tipologie-prodotti-10

Insomma bellezze, oggi in questo post vi svelerò tutte le curiosità circa lo scrub, ogni quanto farlo e quale scegliere in base alla vostra tipologia di pelle o parte del corpo. Curiose di saperne di più? Se la risposta è sì, allora non vi resta che proseguire nella lettura del post.

LO SCRUB: NE ESISTONO TANTI TIPI, QUALE SCEGLIERE?

Lo scrub è uno dei prodotti più amati in assoluto da ogni beauty addicted che si rispetti, dal momento che è in grado di rendere in un solo istante la pelle più liscia e levigata, morbida e allo stesso tempo purificata. Ne esistono diverse tipologie e la prima distinzione fondamentale da fare è tra quelli viso e corpo: ovviamente quelli per il corpo non saranno adatti al viso e viceversa.

ClioMakeUp-ogni-quanto-fare-scrub-viso-corpo-periodo-tipologie-prodotti-7

Via Pinterest


Tendenzialmente quelli adatti a gambe, glutei e braccia sono decisamente più strong, con all’interno grosse particelle esfolianti in grado di rimuovere in un solo istante le cellule morte presenti sul corpo.

Se usati sulla pelle asciutta poi devono essere applicati con delicatezza perché potrebbero graffiare la cute, se applicati invece diluiti con acqua allora potrete “andarci giù più pesante” e aumentare il potere esfoliante.

ClioMakeUp-ogni-quanto-fare-scrub-viso-corpo-periodo-tipologie-prodotti-6

Credits: allure.com

Quelli per il viso tendenzialmente hanno invece al loro interno delle particelle molto più fini e ingredienti decisamente emollienti, per rendere la pelle morbida e detersa ma in modo delicato e tenue.

LO SCRUB SI FA UNA VOLTA ALLA SETTIMANA

Tendenzialmente la cadenza con cui fare uno scrub è settimanale: applicandolo una volta ogni sette giorni con costanza si favorisce il rinnovamento cellulare e lo si accelera, così da rendere la pelle più uniforme e senza imperfezioni. Questo se avete una pelle grassa e che tende a essere impura, con tanti brufoli sotto pelle e macchie post brufolo da debellare.

ClioMakeUp-ogni-quanto-fare-scrub-viso-corpo-periodo-tipologie-prodotti-9

Una volta a settimana se avete una pelle grassa e che tende a essere impura con tanti brufoli sotto pelle e macchie post brufolo da debellare.

Se al contrario avete ancora sul volto acne attiva lo scrub è un prodotto da evitare assolutamente.

Quello che potrebbe succedere è che le particelle esfolianti infiammino ancor di più il viso e che i batteri si spargano sul volto così da favorire la comparsa e la fuoriuscita di nuovi brufoli.

ClioMakeUp-ogni-quanto-fare-scrub-viso-corpo-periodo-tipologie-prodotti-11

Bellezze, a pagina due affronteremo il tema “pelle sensibile” come ci si deve comportare quando la pelle è delicata? E poi cosa sono i brurri esfolianti? E i prodotti invece da doccia come bagnoschiuma? A pagina due troverete tutte quante queste informazioni. Pronte? Correte a pagina due per scoprire tutto!

6 COMMENTI

  1. Io ho la pelle del viso tendente al secco e confermo che lo scrub troppo spesso è controproducente, mi crea brufoletti e rossori e irrita la pelle. Pertanto lo faccio ogni 15-20gg. Sul corpo invece uso il Galasso scrub di geomar una volta alla settimana, miglora la leggera follicolite che mi compare in estate su braccia e polpacci

  2. Per il corpo: fondi di caffè, zucchero di canna e olio d’oliva, é naturale al 100% e praticamente non costa nulla. Facendolo con costanza tutte le settimane mi ha addirittura ridotto le macchiette delle cicatrici dovute allo spinzettamento furioso contro i peli incarniti.
    Unico inconveniente: attenzione allo scarico della doccia!

  3. In teoria fin tanto che ti esponi al sole lo scrub ti serve per togliere le cellule morte (come si fa nel resto dell’anno) e alli stesso tempo aiuta a mantenere brillantecil colore acquistato con l’abbronzatura. Tornata dal mare il colore va via un po’ più in fretta perché l’esposizione non è più continua, ma rimane sempre brillante.

  4. Ho provato quel bagnoschiuma della palmolive ma l’effe Scrub è praticamente inesistente. Mi sono trovata bene con quelli della Guam o della Lush (non bagni, scrub veri e propri).

  5. Ragazze ma la spazzola viso e lo scrub non fanno sostanzialmente la stessa cosa, ovvero eliminare le cellule morte?

  6. Io sul viso ho la pelle sensibile che varia da secca in inverno a mistain estate. Uso quasi sempre peeling enzimatici o con acido non troppo forte, ora sto apprezzando uno scrub fisico (perché in gravidanza non mi sono fidata a usare quello acido) di madara e mi piace molto perché non elimina il film idrolipidico della pelle. Per il corpo invece uso quitidianamente una spugna di nylon fatta come a palla di fili arrotolati non so spiegarmi, che effettua un leggerissimo scrub e poi adoro atollo 13 di LUSH e quelli di collistar, anche se costano entrambi parecchio e vorrei provare a replicarli siccome sono molto basic come composizione

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here