Body shaming… Continua a rimbombare in tutto il web questa parola che purtroppo non sparisce mai del tutto e che negli ultimi anni si è fatta sentire spesso. Ora è la volta di Netflix, accusata appunto di fare body shaming attraverso la serie Insatiable. Più nello specifico il colosso dello streaming è stato accusato di fat-shaming, ossia di schernire le persone in sovrappeso attraverso la sua nuova serie di 13 episodi, che dovrebbe essere messa online venerdì 11 agosto. È in corso una raccolta firme su change.org per farle cancellare la messa in onda.

Tutto il web si è sollevato contro la serie e Netflix ha risposto alle pesanti accuse, spiegando il suo punto di vista e chiedendo un’opportunità per Insatiable, di cui al momento è visibile solo un trailer di circa un minuto e mezzo. Continuate a leggere per approfondire insieme a noi questa storia!

cliomakeup-netflix-fat-shaming-serie-insatiable-2

PERCHÉ IL BODY SHAMING È UN’ARMA PERICOLOSA

Il body shaming prende di mira la forma del corpo e si sviluppa soprattutto sui social

Il body shaming, letteralmente “umiliare il corpo”, è una forma di bullismo a tutti gli effetti, che si concretizza specialmente mediante i social network. Sappiamo benissimo che la bellezza va oltre la taglia dei pantaloni, la forma del naso e dei piedi. Eppure anche star bellissime sono state vittime di body shaming, come Chiara Ferragni e Halle Berry che sono state criticate sui social… Per i loro piedi! Nessuno dovrebbe prendersi il diritto di criticare una persona, uomo o donna che sia, per il suo aspetto fisico.

cliomakeup-piedi-brutti-vip-8-halley-beey

Halle Berry ha 6 dita dei piedi…
Ma davvero guardandola l’occhio cade sulle dita dei piedi? A noi, no di certo!

È un fenomeno che colpisce tutti, ma prevalentemente le donne e le adolescenti, che sono più a rischio in quanto vivono un momento che sappiamo bene essere delicato. Inoltre, se prima le cattiverie e le critiche si “limitavano” a un luogo preciso come per esempio la scuola, con il web e i social assumono una risonanza enorme, risultando ancora più pesanti per chi le subisce.cliomakeup-netflix-fat-shaming-cyberbullismo

Come tutte le forme di bullismo, il body shaming è un’arma pericolosa, perché crea quel senso di inadeguatezza, insicurezza e frustrazione in grado di minare l’autostima, creando le condizioni per comportamenti alimentari scorretti o peggio…

IL CASO INSATIABLE E L’ ACCUSA DI FAT SHAMING

Il fat shaming prende di mira le persone in sovrappeso

La serie Netflix Insatiable, che ha come protagonista la giovane Debby Ryan nei panni di Patty, è accusata di fat shaming, forma di bullismo che  mira a deridere le persone in sovrappeso e che si contrappone al thin shaming, che vede invece essere criticate le persone molto magre.

Il rilascio del trailer ha suscitato moltissimo clamore e l’artista e attivista londinese Florence Given ha dato il via a una petizione su change.org che ha superato le 200mila firme e che mira a far cancellare la serie prima della messa online.

cliomakeup-netflix-fat-shaming-insatiable

MA DI COSA PARLA INSATIABLE?

Insatiable, serie ideata da Lauren Gussis (scrittrice e produttrice della nota serie Dexter), racconta la storia di Patty, una giovane studentessa del liceo che per anni è stata vittima di bullismo perché in sovrappeso.cliomakeup-netflix-fat-shaming-serie-insatiable-patty

A seguito di un incidente si frattura la mascella e, non potendo mangiare per diverso tempo, dimagrisce in maniera drastica. Rientra quindi a scuola “in forma” e, quei compagni che prima l’avevano bullizzata, ora la guardano in tutt’altro modo.

cliomakeup-netflix-fat-shaming-serie-insatiable

Lei però, a quanto si vede dal trailer, non è interessata a diventare popolare, ma è “affamata” di vendetta e vuole farla pagare a tutti coloro che l’hanno derisa. Così, finita sotto l’ala di Bob Armstrong (Dallas Roberts), un avvocato caduto in disgrazia e diventato coach per concorsi di bellezza, Patty cercherà in tutti i modi di mettere in atto i suoi piani, arrivando a ingannare anche Bob e sua moglie Coralee (interpretata da Alyssa Milano).

cliomakeup-netflix-fat-shaming-alissa-milano

Credits: @people.com

Ragazze, non è tutto! Andate a pagina 2 per approfondire la petizione contro la serie Netflix e leggere le risposte alle accuse da parte dell’autrice di Insatiable.