Vivere un amore a distanza oggi è possibile: un tempo gestire questo tipo di relazione era molto complicato perchè la lontananza e la mancanza di una comunicazione costante faceva diventare tutto più difficile.

Oggi la tecnologia, nel bene e nel male, viene in nostro soccorso permettendoci di condividere momenti ed emozioni con il partner anche se non si è fisicamente vicini.

La nostra sensual coach Bettina ha pensato quindi di dedicare questo post a tutte coloro che stanno vivendo un amore a distanza con tanti consigli e suggerimenti per gestirlo e farlo funzionare al meglio! È proprio questo il post che stavate aspettando? Allora non vi resta che continuare a leggere!

cliomakeup-amore-a-distanza-1-copertina

COME FAR FUNZIONARE UNA RELAZIONE A DISTANZA TRA TIMORI ED EMOZIONI

Care amiche, oggi vi parlo di amori a distanza. Innanzitutto voi ci credete? Una relazione può essere profonda e continuare anche se migliaia di chilometri dividono due innamorati. Tutto può succedere in amore, quindi sì, è bello crederci!

cliomakeup-amore-a-distanza-6-treno

Chi affronta questo tortuoso ed eccitante percorso sa già che le emozioni sono fortissime. L’attesa, il desiderio e l’immaginazione sono componenti che fanno palpitare il cuore.

cliomakeup-amore-a-distanza-3-emozione

Credits: @donnad.it

Se ci pensate bene, la maggior parte delle volte, questo tipo di relazione non capita a caso. Può succedere infatti che, dopo un periodo piatto, si decida di fare un bel viaggio con le amiche o da sole, oppure si scelga di andare a studiare all’estero e zaaac, quando meno ce lo si aspetta, si perde la testa.

QUANDO SI PARLA DI AMORE LA LONTANANZA NON DEVE ESSERE VISSUTA COME UN LIMITE

Sia chiaro che, oggi come oggi, una distanza del tipo Milano-Bari è poca, ma se, per esempio, voi vivete a Milano e lui è un surfista che vive in Sudafrica, allora la cosa si fa più complicata.

cliomakeup-amore-a-distanza-4-lunga-distanza

Si può però sempre confidare in Dante Alighieri e nel bellissimo verso della Divina CommediaL’Amor che move il sole e l’altre stelle” che fra l’altro sostengo anche io con grande entusiasmo.

cliomakeup-amore-a-distanza-17-mano

Via Pinterest

UN AMORE A DISTANZA È UN INVESTIMENTO NON SOLO SENTIMENTALE

Intendiamoci, quando si perde la testa, la distanza non è un limite. Purtroppo però bisogna fare i conti, e qui parlo proprio di moneta, con le spese che si devono affrontare. Prendere un treno, un aereo, o semplicemente fare tanta strada in auto significa investire.

cliomakeup-amore-a-distanza-2-vivere-lontananza

Vivere a distanza è difficile, ma per esempio se voi siete Milano e lui a Napoli una buona idea è quella di incontrarsi a Roma. Prenotando in anticipo si trovano ottime offerte per ciò che riguarda i treni. L‘importante è incontrarsi e che ci sia comunicazione.

makeup-amore-a-distanza-7-smartphone

Credits: @time.com

L’IMPORTANZA DI GODERSI L’ATTIMO E IL PRESENTE

Inoltre, come pratica zen, meglio non pensare prima del dovuto alla tristezza che proverete quando sarete costretti a salutarvi: è infatti proprio questo l’atteggiamento che potrebbe rovinare i vostri momenti più belli. Godetevi l’attimo senza preoccuparvi di quel piccolo strappo che inevitabilmente crea il congedo!

cliomakeup-amore-a-distanza-8-appuntamento

È IMPORTANTE IMPARARE A VIVERE IL MOMENTO PRESENTE

È anche sempre molto emozionante quando sul treno, al momento del rientro, si percepisce il suo odore addosso: questo infatti ci fa pensare inevitabilmente ai momenti di intimità, ai baci, alle parole dette, e, vagando con la fantasia, ci fa progettare il come e il dove dell’appuntamento successivo.

cliomakeup-amore-a-distanza-9-sorriso-treno

Via Pinterest

Ragazze, non è finita qui! A pagina 2 la sensual coach ci spiegherà come utilizzare la tecnologia per vivere al meglio questo tipo di relazione, ci parlerà di come gestire la gelosia e di come vivacizzare la fantasia erotica anche a distanza. Continuate a leggere!

12 COMMENTI

  1. Oggi con video chiamate e cellulare è più semplice, ma le storie a distanza funzionano raramente se la situazione non è destinata comunque a cambiare. In un rapporto serve la quotidianità, anche il silenzio, con la lontananza è tutto falsato, sia perché quando ci si vede è sempre una festa sia perché ogni parola detta male può essere ingigantita. Ho avuto un fidanzato a Milano, ma alla fine ci siamo allontanati (all’epoca niente smartphone)…siamo però tornati insieme quando è tornato.

  2. Io non ci riuscirei. Non ho mai avuto esperienze simili, però credo che difficilmente mi innamorerei di qualcuno che abita troppo lontano da me. Se poi la lontananza è solo per un certo periodo, come mesi di studio all’estero o un lavoro lontano momentaneo si può anche sopportare, purché sia solo per un periodo limitato.

  3. completamente d’accordo con te Adry: sembrerà stupido, ma per me la fisicità (intesa come un abbraccio, una carezza, la sua presenza, il suo profumo poi..) è necessaria e fondamentale.
    non ce la farei proprio a dichiararmi “insieme” ad una persona che non è presente fisicamente..

  4. Io in un certo senso vivo una storia a distanza, da ben sette anni e al più presto vorremo sposarci. Non siamo di due città diverse ma lui lavora fuori città, dalle mie parti è una cosa molto comune perché non c’è lavoro vicino casa e ovviamente si deve lavorare, facendo sacrifici.
    Anche io pensavo che fosse una cosa impossibile, e non posso certo dire che non preferirei averlo tutti i giorni vicino, però posso dire che nonostante la lontananza mi rende molto serena,mai avuti sentori di una possibile “fregatura”,altrimenti avrei chiuso da un pezzo e idem lui, siamo stati molto bravi a non fare pesare là situazione, a non fare drammi e trovare il giusto equilibrio. Cerchiamo di essere presenti sempre l’uno per l’altro, nei limiti del possibile, e vi posso assicurare che siamo una coppia normalissima, non è sempre festa quando stiamo insieme. Io penso che se ci sono buone intenzioni, volontà e rispetto una coppia può funzionare in ogni caso. Ci sono coppie che fanno acqua da tutte le parti e si vivono quotidianamente. Da scettica posso dire che può funzionare se lo si vuole davvero.

  5. Ho fatto solo pazzie per 4 anni . Eh no Milano Bari è più che lontana e quando hai solo weekend a disposizione 4 ore andare e 4 a tornare (in aereo compreso sbarco.. arriva a casa etc) ci si vede pochissimo
    Purtroppo è stato così ma ce l’abbiamo fatta

  6. Io ho avuto una relazione a distanza solo per tre mesi col mio attuale ragazzo, che era all’estero per lavoro, in Inghilterra, e mi è bastato. Ero triste, mi sentivo sola e mi sono rovinata un’estate, nonostante ci vedessimo il più spesso possibile date le circostanze. C’è poco da fare, io ho bisogno del contatto fisico… Poi anche l’attesa è stata bruttissima, nel senso che per settimane ho avuto in testa un “conto alla rovescia” mentale del tipo “partirà il giorno X”. E anche quando ci vedevamo non riuscivo a non pensare che sarebbe ripartito presto, e quindi mi sono rovinata molti momenti. E andava tutto bene per un po’ di tempo dopo che ci eravamo visti, ma poi finivamo a litigare al telefono per cose stupide (anche se non gelosia, mi fido di lui e viceversa). Detto questo, l’abbiamo superata e adesso siamo molto felici, ma sono contenta che non rischi più di ricapitare una cosa simile (adesso le sue trasferte sono massimo di 5 giorni/una settimana un paio di volte l’anno, e anche se ne farei volentieri a meno non sono un gran problema).

  7. Io ho vissuto due storie a distanza e no, non c’e’ nulla di bello nell’attesa o nel vivere una storia d’amore cosi’…Non c’e’ niente di piu’ brutto che di non poter toccare baciare o anche solo abbracciare la persona amata …

  8. per me era lo stesso, si litigava per cavolate e quando si stava insieme non facevo altro che pensare a quando ripartiva..una tortura @.@

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here