Il blush è un cosmetico che viene spesso sottovalutato, ma che invece è in grado di donare un’aria fresca e sana al volto in un solo gesto. Ad oggi in commercio ne esistono tantissime tipologie che variano per il finish, il colore e la modalità di stesura, da scegliere in base ai propri gusti e alle esigenze della pelle. Un buon consiglio, per esempio, è di evitare i finish shimmer e glitterati sulle pelli acneiche, sulle quali invece è preferibile stendere un prodotto opaco.

I brand beauty, di stagione in stagione, lanciano sul mercato tantissime novità con packaging favolosi e formule innovative: ci sono però alcuni prodotti che noi consideriamo dei must have e che, in alcuni casi, sono dei veri e propri bestseller delle case cosmetiche. Nel post di oggi abbiamo quindi pensato di svelarvi i blush preferiti dal TeamClio, da quelli più costosi, a quelli low cost! Siete curiose? Allora via con il post!

cliomakeup-blush-preferiti-teamclio-20-copertina

BLUSH PREFERITI DAL TEAMCLIO: INIZIAMO CON CHIARA B. E L’AMORE PER IL GALIFORNIA DI BENEFIT

Quando lo applico canticchio tra me e me California dei Phantom Planet: questo fatto potrà farvi sorridere, ma il packaging, il nome e anche la colorazione di questo blush sono proprio ispirati alle surfiste californiane degli anni ’70. Il marketing ha quindi avuto un ottimo effetto su di me! È così che, da quasi due anni, il GALifornia di Benefit è mio fedelissimo compagno di make-up. L’ho acquistato la prima volta nell’estate del 2017 e quando la commessa mi ha detto il prezzo, ho avuto un colpo al cuore. Però quei 36,50€ li vale tutti!

cliomakeup-blush-preferiti-teamclio-1-applicazione-benefit-galifornia

Credits: @hellojaa.com


Lo utilizzo tutto l’anno e adoro come si fonde con il mio incarnato, come lo illumina e come rende il mio viso immediatamente più fresco e “in salute”. Il profumo di pompelmo rosa e vaniglia è delicato e piacevolissimo e il rosa acceso, unito all’oro, scalda e dà luce alle guance come se fossero baciate dal sole. Infine il packaging è carinissimo e il pennellino è super comodo quando sono in giro e devo darmi “una rinfrescata”, mentre lo specchietto lascia un po’ a desiderare, ma non è di certo un problema.

cliomakeup-blush-preferiti-teamclio-2-packacing-benefit-galifornia

BASTA POCHISSIMO PRODOTTO PER OTTENERE UN ASPETTO SANO E LUMINOSO

La scatolina contiene davvero tanto prodotto: lo uso tutti i giorni da quando l’ho acquistato e ancora ce n’è parecchio! Pensate sia troppo prodotto? Al prezzo di 18,50€, Benefit propone anche la versione più piccola e da viaggio. A voi la scelta del formato, ma fidatevi, provatelo!

cliomakeup-blush-preferiti-teamclio-3-benefit-galifornia-formato

BENEFIT COSMETICS, GALifornia Blush rosa dorato. Prezzo: 36,50€ su sephora.it

cliomakeup-blush-preferiti-teamclio-4-benefit-galifornia-travel

BENEFIT COSMETICS, GALifornia Formato da viaggio. Prezzo: 18,50€ su sephora.it

CRISTINA E IL BLUSH BESTSELLER DI NARS

Spesso sottovalutata, l’applicazione del blush è un passaggio fondamentale per ottenere un incarnato sano e luminoso: proprio per questo, qualche tempo fa, ho acquistato il celeberrimo blush di Nars nella colorazione Orgasm e non l’ho più lasciato. A differenza di molte polveri che ho testato in passato, questo prodotto resiste intatto sul viso tutta la giornata, donando alla pelle una leggera luminosità estremamente modulabile.

cliomakeup-blush-preferiti-teamclio-5-blush-orgasm-nars

La texture è sottile e vellutata, non tende ad evidenziare la grana della pelle né i pori. Leggera e delicata, si fonde alla perfezione con l’incarnato: potete ottenere un effetto più intenso, semplicemente stratificando il prodotto, o un tocco leggero di colore. Vi consiglio di provarlo, non ve ne pentirete!

cliomakeup-blush-preferiti-teamclio-6-nars-orgasm

NARS, Blush colorazione Orgasm. Prezzo: 32,50€ su sephora.it

cliomakeup-blush-preferiti-teamclio-19-nars-orgasm-celebrities

Credits: @eonline.com

REBECCA E IL BLUSH (AL MOMENTO) INSOSTITUIBILE DI KIKO

Già in passato vi avevo raccontato di come, con alcuni prodotti, io sia davvero abitudinaria. Una volta che mi trovo bene tendo ad usare sempre solo quello sino a che non lo finisco. A quel punto decido se ricomprarlo o cambiare. È il caso del mio blush, che appartiene ad una vecchia collezione di Kiko. Il prodotto in questione è il Top Pairs Blush della Daring Game Collection.

cliomakeup-blush-preferiti-teamclio-7-rebecca-kiko

Al suo interno abbiamo due colori, uno opaco e l’altro dal finish satinato. Quello di sinistra è più scuro e romantico, mentre quello di destra è un rosa quasi shocking. Personalmente non mi vedo bene con colori così accesi sulle guance poiché l’effetto che amo ricreare è di rossore naturale, quindi preferisco utilizzare il rosa antico che ha un sottotono prugna. Sulla mia pelle l’effetto non è per niente eccessivo. In più il finish del prodotto permette di modulare bene il colore, in modo tale da creare un trucco più o meno carico a seconda di gusti, esigenze e abilità. Penso che, una volta terminato il prodotto, opterò ancora una volta per una nuance simile, magari di un altro brand.. che ne dite?

cliomakeup-blush-preferiti-teamclio-8-TopPairBlush

Kiko, Top Pairs Blush. Prezzo: 15,90€

Ragazze, non abbiamo ancora finito! A pagina 2 scopriremo i prodotti preferiti da Ilaria, Anna e Silvia, tutti sotto i 12€, tra blush opachi molto sfumabili e ultra pigmentati e packaging formati da terra+blush! Continuate a leggere!

47 COMMENTI

  1. Sentendo la descrizione di quel blush di Benefit mi e’ davvero venuta voglia di fare i bagagli e andare in California. Scherzi a parte, il packaging e’ molto bello perche’ la polvere rimane nella scatoletta e non si spreca.

  2. Potreste fare un post simile per i blush in crema? Per me il blush è irrinunciabile, ma mi trovo molto meglio con la formulazione in crema che con le polveri (ne ho provati vari ma di solito non si fondono bene con la mia pelle, mentre quelli in crema risultano naturali). Il mio preferito era uno della Lavera che però non è più in commercio e non ho ancora trovato un sostituto valido.

  3. Sono tentatissima di provare il blush di Benefit, insieme alla terra Hoola ne ho letto benissimo e prima o poi li acquisterò in mini size!
    al momento comunque i miei preferiti sono due, entrambi della Too Faced:
    – il primo, irrinunciabile e fantastico, è il Sweetie Pie, quello a forma di crostatina: è quello che prendo se ho un viaggio in programma, la descrizione riporta la dicitura “cipria abbronzante/bronzer” ma avendo al suo interno anche il colore rosino secondo me sta benissimo come blush vero e proprio. Profumatissimo, le prime passate sono leggermente shimmer, ma poi lo strato “brillante” viene via e rimane il prodotto opaco. Dura tutto il giorno ed il prodotto contenuto è davvero tantissimo: ce l’ho da un anno ed è ancora tutto lì!
    – il secondo sempre stessa marca, è quello che fa parte della palette “Natural Face”, il Pink Sand: è il blush un po’ più scuro ed opaco contenuto nella palette, mi piace perché da un bel colore (ma è abbastanza pigmentato, bisogna quindi andarci con mano leggera), è molto profumato anche questo e dura parecchio!

  4. Io mi trovo bene con quelli in crema perché, almeno sulla mia pelle, si sfumano facilmente, mentre quelli in polvere, per quanta attenzione faccia, finiscono sempre per creare un po’ di macchia.

  5. Io ormai è da quasi due anni che uso il blush in gel/crema di Revlon, la colorazione è la 300, Coral Reef. Mi piace molto perché una volta applicato sulle guance non lucida e non da nessun problema con la cipria, che io uso molto per il motivo lucidità. Si fonde bene con la pelle e con la base sia con una base pesante sia che non abbia nulla sulla pelle. Nonostante a impatto possa sembrare un colore veramente troppo acceso, basta modularlo e sulla pelle ha un effetto mooolto naturale! Ripeto, si fonde bene con il mio colorito e mi piace tanto perché somiglia molto al mio rossore naturale delle guance. Poi dura veramente tantissimo, ha molta quantità, è quasi due anni che lo possiedo e lo usiamo tutti i giorni sia io che mia mamma e ancora non siamo arrivate a vedere il fondo 🙂 Non costa tantissimo, 11 euro ben spesi e investiti! Ho un altro blush, di Essence, ma che non uso perché è troppo polveroso, quindi uso sempre quello di Revlon! Se penso che il blush di Revlon possa stonare con il rossetto, uso il rossetto anche sulle guance. Per esempio mi piace molto farlo sia con Mama Not e con Rosa Indiano di Clio 🙂

  6. Il mio blush preferito del momento… non è un blush! Ho scoperto da poco che mi sta benissimo, accuratamente sfumato, il rossetto Mademoiselle di Chanel, che sulle labbra uso poco perché lo trovo un po’ troppo sul marrone, mentre sulle guance ha un colore naturalissimo,adatto a questo periodo. Ma la cosa che mi ha sorpreso di più è stato il tempo: mentre sulle labbra è un rossetto di media, breve durata, sul viso resta tantissimo. Se poi lo fisso con una polvere dura praticamente tutto il giorno! Considerate che io non uso fondotinta, quindi non avendo una base (oltre alla normale crema idratante) solitamente il blush in polvere mi dura pochissimo. Avevo già usato altri rossetti o matite labbra a questo scopo, ma questo è quello che si sfuma meglio, ha un colore naturale e dura di più.

  7. Uso spesso il blush, soprattutto quando mi sbatte truccare molto gli occhi, allora esalto labbra e guance. Ho il mitico Orgasm di Nars in minisize, più il suo dupe Pearlescent Pink di Wet’n’Wild. Poi il mese scorso ho preso la Fetish di KVD, che contiene un blush lampone, uno aranciato e uno lavanda: usati insieme ai rispettivi illuminanti fanno praticamente da soli il makeup!

  8. Hai mai provato i blush in crema di Neve ? Io li trovo ottimi, ne occorre pochissimo prodotto, li stendo solo con le dita, ma si può usare dopo anche il pennello. Non creano macchia, si fondono benissimo con la pelle creando un bell’effetto elegante e duraturo. Io adopero un bel rosa freddo adatto al mio incarnato.

  9. Io uso il blush anche quando non faccio la base…mi da quel tocco di colore che accende le fredde giornate invernali. In questa stagione uso un blush di Deborah color malva, in linea con il mio incarnato neutro/freddo che in inverno è naturale; in estate e in primavera quando comincio a colorarmi un po’, ne uso uno di Catrice color pesca/salmone. Ho una curiosità, vorrei sapere quale siero antirossore ha usato Clio su Francesca Chillemi nel video postato su Youtube (Non compare più l’elenco dei prodotti utilizzati). E poi si potrebbe fare un post in materia, io ad esempio in inverno soffro di rossore dovuto al freddo e agli sbalzi di temperatura e mi piacerebbe orientarmi su una tipologia di prodotti che non conosco. Grazie.

  10. I miei preferiti sono Harper di nabla in inverno e primavera. In estate uso il rossetto liquido San Juan di nyx che è arancione.

  11. Anche io come Silvia non spendo troppo in blush, ne ho uno rosa dei matt di Essence che uso anche come ombretto per un trucco radioso e armonico, e uno di Debby che adoro perché più scuro, un marrone leggermente rosato. Dosato poco sulle guance da un effetto molto naturale 90s, con più prodotto ma senza esagerare può essere usato anche come bronzer.

  12. Bellissimi i blush! X me sono un passaggio irrinunciabile! Adoro quelli in polvere libera di Neve.
    Scusate, so che non centra con il post, ma ho notato che non si vedono più in fondo al blog le foto che Clio pubblica su instagram…. come mai?

  13. A dicembre, presa dalla voglia di ravvivare il mio incarnato pallido, mi era venuta voglia di un blush rosa con sottotono freddo. Ho preso il Sephora, “Shame on me”, che ha sottotono neutro -direi (sbaglio sempre con il sottotono!)-, che mi piace per il giorno e non è eccessivamente difficile da applicare (mi sembra che sia poco scrivente, e quindi sia più facile modulare l’applicazione). Dura qualche ora su di me, al massimo 3-4. Poi ne ho acquistato un altro, della marca Nouba (nr. 55) che è sempre un rosa antico, però è molto pigmentato e ha un finish satinato!

  14. Ho fatto anni a non apprezzare il blush, ma da qualche annetto non riesco a truccarmi senza di lui!
    il primo che ho preso è stato uno color ciliegia di Deborah, opaco, che non riesco a capire come mai, ma a guardarlo sembra l’abbia preso ieri nonostante l’ho usato tantissimo da oramai più di due anni. Forse quasi 3! Uno che ha poco più di un anno è un blush di Mac con sottotono freddo che non avrei mai contemplato ma che mi sta bene (dovrebbe essere Berry). Ora vorrei provare un blush luminoso… avevo un baked di Nyx, ma oltre ad averlo quasi finito (ho notato che si consumano molto in fretta) è andato distrutto in mille pezzi -_-“

  15. ultimanente sto usando un blush della Zao, credo sia una casa cosmetica ungherese, comunque bio, in polvere, molto molto buono. Ma……ho appena comprato ieri uno della shiseido, appena uscito, in crema, che poi appena si mette su sembra quasi una polvere, bè! meravigliosooooo

  16. ciao elena, non so se ti è utile, ma in un gruppo dedicato anche alla cosmesi che seguo, parlano molto bene della crema Cicapair di Dr.Jart che pare uniformi il colorito, andando a “sbiancare” le zone più rosse del viso!
    io non l’ho provata, ma sembra funzioni bene

  17. Ne avevo usato uno (della linea con i nomi dei giorni della settimana), ma, sebbene abbia la pelle chiara, su di me praticamente non si vedeva. Forse dovrei provare un’altra colorazione.

  18. Al momento sono un po’ in difficoltà, infatti ho scritto un commento chiedendo al Team se possono fare un post sui blush in crema. Ho usato per diverso tempo un fard della Lavera che per me era perfetto, poi è stato tolto dal commercio e riformulato e la nuova versione non mi torna bene. Ne ho provato uno della Rimmel e di Neve ma entrambi, sebbene abbia la pelle chiara, su di me risultavano praticamente invisibili (non mi interessa un effetto vistoso, ma con quelli era davvero come non mettere nulla). Per ora mi sto accontentando di un fard in polvere della Deborah, ma la ricerca continua 😀

  19. sì, ma sono talmente tanto marcati, soprattutto quando passo dal freddo al caldo, che il correttore non riesce a coprirli e nemmeno il fondotinta coprente

  20. Se scorri i commenti più giu una ragazza dice che per i rossori ha sentito parlare bene della crema Cicapair del Dr Jart.

  21. Il blush di deborah di cui parli è quello a forma di goccia? No perché ne ho uno anche io di questa linea (rosa corallo) c’è l’avrò da più di tre anni quasi 4(di cui 2 passati a mettere solo lui, gli altri 2 ad alternarsi con uno nyx) e sembra come nuovo, si vedono ancora perfettamente i disegni delle tre gocce! Pazzesco! Questi blush non solo hanno una quantità assurda di prodotto, ma anche una picnentazione tale che ne basta una briciola

  22. Ciao, io ho sia Coralista che Galifornia; anche io con Coralista non mi sono mai trovata bene, troppo delicatino, ho perfino provato ad usarlo come cipria per trovare il modo di salvarlo ma nulla, proprio non mi piace. Galifornia, al contrario, è il mio blush preferito, colorisce con una sola spolverata, ha un colore favoloso e, cosa non da poco, dura tantissimo!

  23. Confesso di non aver mai terminato un blush in vita mia!!! Ne avrò una quindicina nella mia trousse…poi vado a contarli… però quelli Essence Matt mi tentano!!!!

  24. Per i rossori sulla guancia uso Cicapair dr. Jart. Non è curativo, Per me funziona!
    Se hai occasione provalo da sephora.

  25. Ne ho solo uno della Deborah ma lo metterò una volta ogni morte di papa…. penso che nel 2030 sarà ancora lì….

  26. Come Silvia e qualcun’altra qua sotto per i blush non mi piace spendere, preferisco investire di più in rossetti e palette occhi!
    Comunque da quando ho preso la palette di NYX non ho bisogno d’altro, uso per la maggiore i tre colori in basso a sinistra, ma a rotazione e a seconda del look del giorno tocca un po’ a tutti. Quello più scuro lo uso come terra, mentre i due illuminanti in alto a sinistra non li ho quasi toccati. Comunque hanno tutti una durata abbastanza buona, consigliatissima per chi vuole spendere poco e cambiare spesso!
    https://uploads.disquscdn.com/images/0a04c8fe47a801d9492e0969007b4a4f5f9e4267335ed4016c77761acaa92e1c.jpg

  27. In quanto affetta da blushite posso permettermi di consigliare alcuni brand TOP LOW COST:
    -Debby
    -Deborah
    -Sleek
    -Essence
    -Catrice
    -Hean

  28. Io ne uso un in stick di kiko, per il prezzo che ha non d male. Ma anche io cerco alternative, la mattina non ho tempo di aspettare che la crema sia perfettamente asciutta prima di truccarmi e con il blush in crema non rischio le macchie

  29. Questo è il colore Cherry 🙂 è giusto leggermente consumato in superficie, ma è praticamente intatto!! O_O

  30. Io ne ho due, uno fucsia della Guerlain con un profumo alle rose buonissimo, l’altro di Alkemilla aranciato. Entrambi super. Vista la frequenza con cui li uso, suppongo che mi dureranno almeno 2 vite…

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here