La menopausa è un passaggio naturale e obbligato con cui ogni donna deve confrontarsi. È caratterizzata da notevoli cambiamenti dell’organismo e dall’aspetto fisico dovuti alla cessazione della produzione degli estrogeni. Infatti, sono molte le donne in menopausa che accusano un aumento della massa grassa, in particolare sulla pancia.

Inoltre, in questa fase della vita, può verificarsi un aumento del rischio di malattie cardiovascolari e di osteoporosi. Quindi come affrontare al meglio questo particolare periodo della donna? Qual è la dieta migliore da adottare? Lo abbiamo chiesto alla dott.ssa Anna Gerbaldo! Se volete scoprire i suoi consigli, non vi resta altro che andare avanti a leggere!

cliomakeup-menopausa-1-donna

COS’È LA MENOPAUSA, IL PERIODO CHE AFFRONTANO TUTTE LE DONNE?

La menopausa coincide con la fine del ciclo mestruale e della vita riproduttiva femminile. Avviene fisiologicamente tra i 48 e i 52, quando è trascorso almeno un anno dall’ultima mestruazione.

cliomakeup-menopausa-2-orologio

Credits: @today.it


La causa della menopausa è la cessazione di produzione, da parte delle ovaie, degli ormoni riproduttivi (estrogeni).

I SINTOMI DELLA PERIMENOPAUSA: NON SOLO VAMPATE DI CALORE

Il periodo che precede la menopausa viene indicato come perimenopausa e ha durata variabile.

LA PERIMENOPAUSA PUÒ PASSARE INOSSERVATA OPPURE DARE SINTOMI FISICI ED EMOTIVI

Alcune donne entrano in menopausa senza particolari fastidi, mentre altre manifestano i caratteristici sintomi fisici ed emotivi tra cui vampate di calore, sonno disturbato, irritabilità, tristezza, ansia, modificazioni della libido e difficoltà a concentrarsi.

cliomakeup-menopausa-3-vampate

I CAMBIAMENTI DEL CORPO DURANTE LA MENOPAUSA: COSA SUCCEDE ALL’ORGANISMO?

Durante la menopausa si verifica una ridistribuzione del grasso corporeo che si concentra soprattutto sull’addome e una tendenza ad aumentare di peso.

cliomakeup-menopausa-4-panciaInoltre, complice anche l’invecchiamento, si verifica una diminuzione della massa muscolare, dovuta alla riduzione (anche involontaria) dell’attività fisica. Dopo alcuni anni dalla menopausa, si può verificare osteoporosi e un aumento del rischio cardiovascolare.

cliomakeup-menopausa-5-osteoporosiCredits: @medicinaonline.co

A pagina 2 parliamo di un fenomeno che accomuna molte donne in menopausa: l’aumento di peso! Inoltre troverete tutti i consigli della nostra dietista per prepararsi al meglio a questo particolare periodo della vita. Se volete scoprirne di più, girate pagina!

10 COMMENTI

  1. Sono comunque ottimi consigli per tutte le età, ma è vero che andando avanti con gli anni oltre al metabolismo lo stile di vita cambia molto. Quando avevo 20 e non avevo impegni di lavoro, vivendo in campagna, passavo un sacco di tempo all’aria aperta e facevo tantissimo moto, si andava dappertutto a piedi o in bici e se si usciva si andava a ballare.

    Ora vivo a Londra, ho un lavoro d’ ufficio e una giornata piena di 12 ore vivendo a più di un’ora di treno dal posto di lavoro, sono seduta la maggior parte del tempo, faccio fatica a ritagliare il tempo per la palestra e quando esco sono generalmente drinks o cena (o tutti e 2). Cerco di mantenere uno stile di vita più sano possibile e a 50 anni ancora ho l’energia di andare in palestra 5/7 volte alla settimana, ma le cose sono molto cambiate da quando ero ragazzina. Sono in perimenopausa, a me il medico ha consigliato anche di mangiare più soia (non GM), perchè aiuta molto in questo periodo e sto anche prendendo un integratore a base di isoflavoni della soia e vitamina B12, oltre alla vitamina D (perchè chi vive a Londra, sa che 30 minuti di sole in maniche corte generalmente se li scorda). Sull’integratore ero molto scettica, ma devo dire che mi ha sorpreso … soprattutto con gli sbalzi di umore che per me sono sempre stati un problema soprattutto intorno al ciclo e arrivando alla menopausa sono un “filino” peggiorati.

  2. Io sono andata in menopausa a 38 anni, se ciò ti può consolare, mi hanno dato una terapia ormonale fino ai 48 poi sono andata in menopausa definitivamente, però sono riuscita a curare tutto, dalla carenza di vit D all’osteoporosi, i maggiori problemi li ho sulla gestione del sovrappeso essendo anche ipotiroidea, ma combatto! Un bacione ❤️

  3. Piccolo O:T. appena finisce l’articolo parte subito una mareea di pubblicità, poi in fondo del tutto ci sono i commenti, succede anche a voi?
    Tornando alla menopausa, causa tiroide, sono entrata prestissimo, a 45 anni. Sinceramente non ho avuto grossi problemi per fortuna, ma sul cibo, cavoli, qualsiasi cosa io mangi si deposita 🙁 , devo stare molto attenta. Comunque si, io ho carenza di Vit. D, dietro consiglio medico sto prendento integraytori per fortuna.

  4. ciao Dizzy, posso chiederti cosa intendi per soia non GM? germogli? anch’io sto prendento la Vit D prescritta dal medico, ma l’integratore di isoflavoni a cosa serve? scusa l’ignoranza, ma solo tra di noi certe cose si possono sapere.
    Grazie per la risposta in anticipo

  5. ciao Adriana, credo che purtroppo la menopausa sia ereditaria 🙁 mia mamma è entrata verso i 46 anni, in effetti sia io che mia sorella siamo entrate verso i 45 anni. Comunque consigli uttilissimi si

  6. ciaoo GLK, anch’io sono andata sui 45 anni complice la mia tiroide più il regalo in eredità della mamma, non si può fare niente, bisogna semplicemente combattere, ed essere sempre molto aggiornate.

  7. Scusa vuol dire non genetically modified in italiano credo che sia non OGM. Gli isoflavoni sono sostanze affini agli estrogeni che durante la menopausa calano (ti dò una spiegazione molto alla buona, se sei in dubbio consulta il medico) dovrebbero aiutare a minimizzare i sintomi della menopausa appunto dovuti al calo di estrogeni tipo le vampate di calore e gli sbalzi di umore e anche proteggere da tumori post menopausali e osteoporosi. Sono anche utili nel ridurre il colesterolo. Ci sono vari integratori alimentari a base di isoflavoni della soia , ma puoi semplicemente supplementare incrementando il consumo di prodotti a base di soia quindi latte, tofu, salsa di soia etc … al giorno d’oggi esiste di tutto. Non credo abbiano controindicazioni e io mi sono trovata sorprendentemente bene, come dicevo ero molto scettica, ma è sempre bene chiedere un consiglio al medico o al ginecologo prima di prendere cose a caso.

  8. Attenzione fitorstrogeni ,comprendono anche gli intengratori a base di soia,non vanno bene per chi a avuto un intervento al seno difatti non assumo nessun integratore che lo comprenda.

  9. il latte anche no, però in effetti la salsa di soia ci può stare. Per fortuna vampate, sbalzi di umore quasi niente, ma sul discorso osteoporosi da stare in allerta si. Allora…invece di buttare le bustine di soia prese insieme al sushi, le uso su varie pietanze.Comunque chiederò al mio ginecologo se posso prenerli anch’io, comunque grazie della spiegazione super esaustiva.ciao

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here