Come sapete il mondo beauty è costantemente in continua evoluzione. Ogni anno, anzi, quasi ogni mese, vengono create nuove tendenze che dilagano in fretta, complici anche social come Instagram e Pinterest.

L’ultimo trend che sta facendo molto parlare di sé sul web e su testate internazionali come Elle e Glamour Uk è la cosiddetta Dumpling Skin. Ad aver inventato la tendenza, e di conseguenza anche il nome, è stata la makeup-up artist di New York Nam Vo, specializzata nell’effetto glow della pelle, sia per quanto riguarda la skincare che il trucco.

Nel post di oggi vi svelerò quindi tutto quello che c’è da sapere sulla Dumpling Skin, il nuovo trend per ottenere una pelle super luminosa, lucida e tonica! L’argomento vi ha incuriosite? Allora iniziamo subito con i post!

Cliomakeup-dumpling-skin-18-copertina

LA DUMPLING SKIN È IL NUOVO TREND PER UNA PELLE SUPER LUMINOSA INVENTATO DALLA MUA NAM VO

I beauty trend coreani ci stanno facendo ormai compagnia da diverso tempo, ma nel 2019 potrebbe spodestarli una nuova tendenza. Si tratta proprio della Dumpling Skin, il termine coniato per indicare una pelle idratata, tonica e super luminosa.

Cliomakeup-dumpling-skin-1-nam-vo

Credits: @namvo

La prima volta che ho sentito il nome ho sorriso. “Dumpling” infatti letteralmente significa “raviolo“. Ed è proprio questo il cibo a cui si è ispirata la make-up artist Nam Vo, specializzata in trucchi glow, quando ha inventato il termine Dumpling Skin.

Cliomakeup-dumpling-skin-pelle-ambrata

Credits: @namvo

Il suo intento è quello di emulare la consistenza soda, piena e lucida, tipica dei ravioli, direttamente sulla pelle del viso!

Cliomakeup-dumpling-skin-3-raviolo-corto-pixar

Via Giphy

LA TENDENZA GLOW CREATA DA NAM VO È DIVENTATA SUBITO VIRALE SU INSTAGRAM

Nam Vo, oltre ad aver creato sia la tendenza che il nome, ha inventato anche dei divertenti hashtag a riguardo. Il primo, diventato virale in pochissimo tempo, è #dewydumplings, seguito poco dopo da #glowgasm da utilizzare per indicare il piacere scaturito dal viso che sembra ricoperto di glassa.

Cliomakeup-dumpling-skin-4-hasthtag

Per rendervi conto del successo avuto da Vo provate a inserire questi hashtag su Instagram. Vi basterà poco per notare il flusso continuo di foto e video, anche di top model del calibro di Rosie Huntington-Whiteley, contentissime di avere la pelle luminosa come la rugiada.

Cliomakeup-dumpling-skin-5-glowsgam

Cliomakeup-dumpling-skin-6-roslie

Credits: @rosiehw

NAM VO È CONVINTA CHE IL PRIMO STEP PER UNA PELLE LUMINOSA DEBBA PARTIRE DALLA SKINCARE

Nam Vo, oltre a essere una guru del make-up, è anche un’appassionata di skincare e non esita a sperimentare i prodotti e i trattamenti direttamente su di sé prima che sugli altri.

Cliomakeup-dumpling-skin-7-nam-vo-skincare

Credits: @namvo

È convinta che il primo segreto per ottenere una pelle luminosa e tonica sia proprio una corretta beauty routine. Non c’è trucco che regga senza prima prendersi cura della pelle!

Cliomakeup-dumpling-skin-8-maschera-oro

Credits: @namvo

è importante idratare bene anche LA zona del contorno occhi

Nam Vo ha raccontato a The Cut che la Dumpling Skin si ottiene idratando quotidianamente la cute. Il suo rituale consiste in un bagno di vapore, seguito poi da una maschera LED. Attenzione però bellezze, questi trattamenti vanno eseguiti da persone specializzate in appositi centri. La MUA utilizza in particolare la maschera a LED del Dr Dennis Gross.

Cliomakeup-dumpling-skin-9-maschera-led

Credits: @drdennisgross.com

Cliomakeup-dumpling-skin-11-contorno-occhi

Credits: @namv

Nam Vo prosegue poi con un massaggio realizzato con il rullo di giada e termina con il laser Clear Brilliant che serve per cancellare le macchie cutanee e le imperfezioni che spesso compaiono a causa dell’esposizione al sole poco protetta o per l’età. Infine, per idratare a fondo la pelle, utilizza una buona crema idratante, ancora meglio se contenente la protezione solare, o un olio per il viso.

Cliomakeup-dumpling-skin-10-olio-viso

Ragazze, non ho ancora finito! A pagina due vi continuerò a parlare degli step per ottenere una pelle super luminosa che proseguono, dopo la skincare, con il make-up! Continuate a leggere!

10 COMMENTI

  1. Wow idratare la pelle e usare l’illuminante sono veramente idee rivoluzionarie … la cosa che mi ha lasciato basita: “Nam Vo ha raccontato a The Cut che la Dumpling Skin si ottiene idratando
    quotidianamente la cute. Il suo rituale consiste in un bagno di vapore,seguito poi da una maschera LED. Attenzione però bellezze, questi trattamenti vanno eseguiti da persone specializzate in appositi centri”, ma “quotidianamente” bisogna idratare la cute al centro estetico??? Ma scherza o avete reso male l’idea?

    In generale i trend di bellezza coreani o orientali mi hanno rotto, troppo laboriosi, troppi passaggi, troppi prodotti … non è più un piacere. Poi spendere un sacco di soldi in trattamenti e prodotti che hanno un effetto a dir poco passeggero, è più logico risparmiare e farsi un bell’nterventino quando tutto inevitabilmente comincia a scivolare a sud.

    Off topic, trovo la foto di Rosie H-W assolutamente orrenda … ma da che angolo si è fatta il selfie? Sembra un alieno, va bene che vanno di moda gli occhioni e il mento affinato, ma mi pare che abbia esagerato un filino.

  2. Magari per un servizio fotografico o comunque una foto da postare sui social… ma per la vita reale lo vedo giusto un po’ troppo XD poi magari c’è a chi piace e lo fa quotidianamente, ma se io dovessi truccarmi così mi struccherei dopo pochissimo perché non mi sentirei a mio agio

  3. bah nemmeno io, pelle mediterranea tendente al verde oliva … ma onestamente preferisco la mia che a lungo andare rende in termini di resistenza all’invecchiamento e ai fattori ambientali piuttosto che una pelle di porcellana che pur essendo bellissima da vedere bisogna curare al limite dell’ossessione (come appunto le orientali)

  4. Secondo me sono look che ovviamente rendono solo ed esclusivamente su instagram e presi da un particolare angolo, se ne vedi passare una per strada sembra un catarifrangente … se avessi un’amica truccata così mi tornerebbe utile invece del triangolo

  5. Ciao Laura! Se non ti piace l’effetto troppo intenso, puoi modularne l’applicazione per dare un tocco di luce al tuo make-up! ✨

  6. Mi piace l’idea della pelle luminosa, ma se si hanno pori e imperfezioni e’ difficile ottenere un risultato simile a quello delle foto. Devo ammettere che ultimamente mi piace l’idea di curare la pelle fino all’ossessione, secondo me e’ molto meglio che dover fare interventi dopo.
    Rosie Huntington in quella foto distorta proprio non e’ venuta bene.
    Di dov’e’ questa Nam Vo? Pensavo fosse coreana anche lei.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here