Ciao ragazze!

Oggi affrontiamo un argomento sicuramente molto delicato, di cui non ho mai parlato prima qua sul blog: il fumo come pratica diffusa tra gli adolescenti. Di recente al cinema ho trovato degli spot davvero sconvolgenti e ho pensato di condividerli con voi. Per saperne di più leggete oltre!

real-cost

Per prima cosa vi faccio vedere le due brevi pubblicità di questa serie (durano 30 secondi l’una); sono state commissionate dalle Food and Drugs Administration, l’Agenzia per gli Alimenti e i Medicinali:

Se non avete tempo per guardarle le riassumo brevemente: nella prima, intitolata “Your skin“, troviamo una ragazzina che va a comprare un pacchetto di sigarette. La cassiera le dice che i soldi non sono sufficienti, così lei è costretta a strapparsi un pezzo di pelle dalla guancia e ad aggiungerlo come modalità di pagamento, sotto lo sguardo severo, triste e rassegnato della donna. Una voce fuori campo dice: “Quanto costa un pacchetto? La tua morbida pelle; il fumo causa rughe e invecchiamento precoce”.

cigarettes-skin-hed-2014

http://www.youtube.com/watch?v=Ks2L6XFLAeA

Il secondo spot, “Your teeth“, riprende la stessa situazione, ma questa volta è un ragazzo a comprare le sigarette. Anche per lui il denaro non basta, così tira fuori una tenaglia e si strappa un dente. Questa volta la voce fuori campo informa sulle gravi malattie alle gengive e sull’alta probabilità di perdere i denti per colpa del fumo. In entrambe le pubblicità i cassieri salutano i clienti con un “See you again“, ci vediamo presto, che suona come una condanna, a sottolineare la dipendenza dalle sigarette.

0

Trovo questi spot molto duri, ma sicuramente intelligenti: sembra banale, ma per gli adolescenti l’aspetto fisico è molto importante, per cui più che una scritta minacciosa su un pacchetto di sigarette può funzionare un’immagine che tocchi un tasto dolente come quello della vanità. Personalmente sono rimasta molto colpita, perché io stessa a 13-14 anni desideravo ardentemente di fumare. Avete capito bene, VOLEVO farlo perché i miei amici lo facevano, per non sentirmi esclusa dal gruppo e per atteggiarmi da grande; ho anche comprato le sigarette, ma per mia fortuna non mi piacevano e non ero proprio in grado di aspirare, così non ho mai neanche iniziato.

teensmoking-1

Volete sapere qual è la mia posizione sull’argomento? Cliccate qui per la seconda parte del post!