Ciao ragazze!!

Mi sono accorta di parlarvi sempre di piegaciglia e di quanto cambi l’aspetto di un trucco averlo o meno utilizzato, ma di non aver mai approfondito il tema raccontandovi quali sono i miei preferiti! E vi assicuro, non sentirete il solito ritornello “Shu Uemura è il migliore!”. Siete pronte? Allora non vi resta che leggere il post!

image1 (3)

Partiamo dall’inizio: allora, io sono una grande sostenitrice del piegaciglia! Sono convinta che possa davvero fare la differenza, aprendo lo sguardo, “liftando” otticamente la palpebra, facendo sembrare più grandi gli occhi… Insomma è uno strumento che praticamente ha solo “pro” e nemmeno un “contro”. Però, perché sia questo il risultato, bisogna avere in mano un piegaciglia di qualità, che pieghi bene, che sia facile da usare e che non rischi di pizzicare la pelle o danneggiare le ciglia (vi avevo già fatto cenno dei miei  “criteri di valutazione” in questo post).

Diane Kendal_cliomakeup_New-York-Fashion-Week-Backstage-Beauty-3

Una MUA  nel backstage della NYFW

Negli anni devo ammettere di aver provato e comprato tantissimi piegaciglia, ma esclusi i sei che vi ho mostrato poco fa… tutti gli altri sono finiti nella pattumiera! Ebbene sì: non tutti sono uguali e, a differenza di quello che si può pensare, io credo che sia uno strumento sul quale vale la pena investire un po’. Un piegaciglia scadente è del tutto inutile, quindi non ne ho tenuto nessuno di quelli che ho bocciato: e vi confesso che la mia mente ha anche rimosso il ricordo delle marche flop!

Se si tratta bene, lo si pulisce, gli si cambia il gommino ecc, è un prodotto che dura negli anni e quindi la spesa è davvero ammortizzata, di fronte ai risultati! Piegaciglia invece superlowcost ma non ben studiati/realizzati, con il meccanismo a molla fatto male, le asticine laterali che “pinzano” ciglia a lato o gommini troppo piccoli, possono alla meglio curvare male, alla peggio tagliare o danneggiare le nostre ciglia!!!

39_mainimage_eyelashcurlercues

Quindi: partiamo subito dalla manutenzione! Una cosa importantissima è il gommino: se avete lo stesso piegaciglia da 6 anni e non vi soddisfa più, probabilmente è perché non gli avete mai cambiato il gommino! A forza di subire la pressione del metallo su cui poggia il gommino infatti si consuma e si taglia (è inevitabile!): continuare a piegare le ciglia con un gommino consumato può essere anche pericoloso per le ciglia, che rischiano di tagliarsi. Quindi mi raccomando!!

Inoltre il piegaciglia va di tanto in tanto pulito con un po’ di alcol!

1610_eyelash_curler_replacement_pads_XL (1)

Questi sei che ho tenuto devo dire che curvano tutti benissimo e sono fatti tutti bene, quindi con le dovute accortezza fanno tutti bene il loro mestiere, ma non tutti sono facili e comodi da usare. Un altro problema, più soggettivo, è il fatto che non tutti gli occhi hanno la misura standard del piegaciglia e quindi può succedere che un ciuffetto, all’inizio o alla fine, venga “pinzato fuori” dal piegaciglia. Questo non va bene perchè la parte esclusa di solito prende una brutta piega: o all’ingiù o all’infuori rispetto al resto. Insomma: da evitare!!

piegaciglia_1

Inizio a parlarvi di quelli che ho io, a partire quello che mi piace un po’ meno (che ripeto, sa comunque curvare bene e fare il suo dovere) al mio preferito! E, diciamolo subito, non è il famosissimo e apprezzatissimo Shu Uemura!!

6) SEPHORA

Sephora_EyeLash_Culers

Devo ammettere che tra tutti, quello di Sephora è quello che mi soddisfa meno. Il problema non è tanto la curva (che viene bene), ma l’impugnatura e l’apertura. Per apertura intendo lo spazio nel quale, a piegaciglia aperto, andremo a inserire le nostre ciglia. Alcuni, e in particolare questo, ce l’hanno stretta e piccola e trovo che sia molto scomodo, soprattutto per chi è intimorito dallo strumento e non è troppo esperto. Richiede insomma troppa precisione e se ci si spazientisce o si è un po’ insicure c’è il rischio di non piegare bene tutte le ciglia!

piegaciglia

5,4,3) Pari merito: TARTE, KOJI, SHU UEMURA

Per un motivo o  per l’altro li trovo equivalenti, ma vi parlo di ognuno nello specifico:

TARTE

10

 

Sicuramente è esteticamente carinissimo (come vedete io ce l’ho di un’altra fantasia, e i colori sono sempre aggiornati). Ma nonostante sia fatto bene e curvi ottimamente, l’impugnatura è abbastanza scomoda perché è tutta liscia e le dita, soprattutto se inumidite dalla crema idratante o dal fondotinta, tendono a scivolare. Questo, purtroppo, lo rende molto più difficile da usare! Peccato, perché l’apertura, a differenza di quello Sephora, è molto molto ampia! Altro punto a favore: per 1$ tarte vende anche il ricambio del gommino (e vedremo che non è da tutti!)

Forse scivolano meno, ma dubito che sia comodissimo quello con l’impugnatura di strass!!

Tarte-bejeweled-eyeslash-curler

 

KOJI

Koji_Curving_Eyelash_Curler2

Se tutti gli altri che posseggo sono molto simili tra loro, non è così per questo piegaciglia che ho comprato in Giappone. Ciò che lo rende diverso è il fatto di essere molto più grande degli altri (come si vede dalla foto di copertina del post!) e questo lo rende adatto alle ragazze con gli occhi molto grandi, alle quali resta sempre un ciuffetto di ciglia “fuori”. In più la sua forma particolare tende a piegare le ciglia a ventaglio, separandole bene (come vedete in fondo alla foto qui sopra).

Koji Eyelashes

Non posso sbilanciarmi troppo su questo piegaciglia perché obiettivamente io non lo uso mai: la dimensione dei miei occhi rientra bene in quella standard e quindi non sento il bisogno di usarne uno più grande. Questo l’ho preso per quando trucco ragazze o modelle con un occhio diverso dal mio!

Per sapere cosa ne penso dello Shu Uemura e quali sono i miei preferiti, continuate a leggere il post!