Ciao ragazze!

Bentornate al nostro appuntamento settimanale con le vostre domande! Sono sempre curiosa di leggere tutti i vostri dubbi e faccio del mio meglio per accontentarvi! Anche oggi scoprirete qualcosa in più su di me ma vi darò naturalmente anche qualche consiglio per il makeup, in particolare su due prodotti per occhi e labbra e per correggere una parte del viso.
Pronte? Iniziamo!

cover

1)burro
In effetti la matita color burro non sta benissimo proprio a tutte, in particolare a quelle ragazze con gli occhi molto grandi e tondi, perché di solito per questo tipo di occhi si usano di più le matite scure che aiutano a rimpicciolirli appena e a farli sembrare più allungati.

nicole-richie-hair-26968_w1000Mi viene in mente Nicole Richie che ha degli occhi molto tondi e difficilmente la vedrete con una matita burro nella rima inferiore… il rischio è di ingrandire gli occhi ancora di più!

E’ invece un prodotto perfetto per chi ha gli occhi piccoli o medi, ma anche per tutte quelle persone che hanno il contorno occhi particolarmente segnato con occhiaie o linee d’espressione, perché aiuta molto a rendere lo sguardo più fresco e riposato. E’ usato anche molto per il trucco spose, proprio perché tende ad aprire di più lo sguardo e a far sembrare gli occhi più luminosi.

how-to-make-your-eyes-look-bigger

inner-corner-of-eye-with-white-liner

Ma diciamo che anche il colore può fare la differenza per questo tipo di matite: se ne usate una troppo bianca potrebbe non piacervi perché darebbe un effetto troppo ‘finto’ e lo stesso vale se ne usate una diversa dal vostro sottotono.

white-liner-waterlineSguardo quasi ‘alieno’ per la bella Scarlett! Il bianco ottico nella rima inferiore fa questo scherzetto ehehe

Se appartenete alla categoria di pelli dal sottotono rosa e freddo starete meglio con una matita proprio di questo colore, quindi sempre burro ma appena rosata. Se invece avete un sottotono più caldo e giallo allora anche la matita dovrà avere queste caratteristiche.

pastello_avorio-beige_NeveCosmetics

s1474147-main-Lhero

Dovete quindi vedere quella che vi sta meglio e fare alcune prove per capire quale è più adatta al vostro tipo di occhio 😉

2)disagio

– Sì a volte mi capita, anche perché le mie amiche di solito non si truccano quasi mai e quando usciamo insieme io sono sempre l’unica con un makeup completo, anche se non è mai particolarmente intenso.
Mi piace truccarmi infatti per sentirmi meglio e vedermi più bella, esaltando i tratti del viso, ma senza esagerare con i colori o i prodotti. Penso quindi di essere l’unica ‘più truccata’ delle altre, ma mi sentirei molto più a disagio se avessi un trucco pesante con ciglia finte, ombretto intenso e rossetto acceso.
Se poi sono truccata in maniera molto semplice e sobria e chi mi sta accanto non ha un filo di trucco (spesso perché è incapace a farlo e preferisce evitare) allora no, non mi sento affatto a disagio e anzi, cerco sempre di far capire anche agli altri come starebbero bene se esaltassero il loro volto con qualche accorgimento in più, che può essere anche solo un po’ di correttore, blush, rossetto o mascara.

3)matita trasparente

– La matita trasparente è necessaria in particolare per chi ha il contorno labbra molto segnato (secco, disidratato o con piccoli segni d’espressione) o poco definito, perché in questo modo aiutiamo il rossetto a essere più definito e naturalmente a non andare nellle pieghette e quindi sbavare.

E’ necessaria per tutte quelle persone che hanno questo problema o usano anche rossetti molto liquidi o cremosi, perchè questi prodotti tendono più degli altri a spostarsi e andare in giro, perché escono’ dal contorno labbra e quindi, anche in questo caso, sbavano.

Per un risultato impeccabile è quindi indispensabile e la mia preferita, quella che ricompro più spesso da quando ho iniziato a usarla, è quella della Urban Decay, Ozone:

Matita-labbra-trasparente-Urban-Decay-24-7-Glide-on-Lip-Pencil-Ozone

Bisogna però fare attenzione perché, nonostante sia trasparente, se si fanno troppe passate di matita l’effetto è davver brutto perché inizia a notarsi sia dal vivo che in foto, a causa del flash che potrebbe riflettere ancora di più su quel contorno.

Ma non è finita qui! Nella prossima pagina le ultime due domande! 😉