Ciao ragazze!

Proprio come avevamo fatto per i prodotti di detersione e per la skincare, ecco il post dedicato a tutta la routine capelli, mia e delle ragazze che lavorano con me sul blog! Siccome, proprio come per la pelle del viso, ogni capello ha esigenze diverse, spero che riuscirete a trovare ispirazioni e indicazioni di prodotti anche adatte a voi, sia per la cura che per lo styling!

CLIO-11258231_1662968323916115_1240817848_n

ELENA

Quando facciamo le nostre riunioni su Skype, i lunghi, liscissimi e sempre ordinati capelli di Elena sono sempre motivo di (affettuosa, ovviamente) invidia. Mi ha raccontato che tutto è cambiato quando, qualche anno fa, ha capito che l’uso smodato della piastra aveva “spento” le sue lunghezze. Una tinta sbagliata (l’unica mai provata in passato) aveva poi peggiorato la situazione, ritrovandosi capelli deboli e senza luce.

I prodotti non l’avevano aiutata molto e l’unica cosa efficace è stato il tempo: tanta pazienza e l’attesa che i capelli ricrescessero sono stati gli unici ingredienti “miracolosi” (più delle varie arginina, vitamine, olio argan ecc..!)

IMG_1153

Ora ammette di non avere problemi e di trovarsi bene un po’ con tutti i tipi di shampoo, riuscendo a non investirci molto e rifornendosi al supermercato. Si è trovata bene con L’Oreal Paris Total Repair 5 in 1 (tra i 2 e i 3€), con lo Shampo alla Camomilla di L’Erbolario (8.90€) e con la linea Testa nera Gliss Hair Million Gloss, di cui ha comprato tutta la gamma:
shampoo (2€ circa), balsamo (2€ circa) e olietto (6.50€ circa). Ama gli oli in generale, i cristalli liquidi ecc e talvolta addirittura li sostituisce ai balsami. Il suo preferito ultimamente? L’olio secco Dietalinea Biokeratin (6 €).

elena-cliomakeup

Il suo mai-più-senza è la Tangle Teezer (10€), che usa sia sui capelli bagnati che asciutti. E la sua piega si limita spesso a sistemare qua e là la forma con una spazzola tonda. Quando vuole essere però al suo meglio, usa il ferro, ma mai più di una volta a settimana.

tangle-teezer

Il suo arricciacapelli top è il Babyliss Curl Secret (129€), quello che a me faceva paurissima! Elena trova che sia quello che permette maggior durata al risultato: addirittura due giorni, nonostante la tendenza dei suoi capelli a tornare “a spaghetto” il prima possibile!
É più raro, ma talvolta usa spazzola elettrica Bellissima Imetec Magic Style (29€), il cui risultato è abbastanza soft, ma lucida bene le lunghezze.

foto (1)

In realtà, in questa foto ha usato il ferro classico di Philips! Ne ha una piccola collezione, eheh 😉

ELENA.CLIOMAKEUP.RICCI

COSTANZA

Costanza invece, ha una sua filosofia: siccome detesta farsi la piega (diciamo che mi ha confessato di non avere molta pazienza e di non essere una campionessa, eheheh!) punta ad utilizzare i prodotti che le permettono di avere la texture giusta in modo da poterli asciugare senza molto criterio (di solito, direttamente “all’aria“)! Ad aiutarla c’è il fatto che, di base, lei ha i capelli molto lisci e molto spessi, forti anche perché non li ha mai tinti e ormai non li sottopone quasi più al calore, quindi deve giusto cercare di averli sani e luminosi, aggiustare un po’ il volume e il taglio (mi ha detto però di essere un po’ in ritardo anche su questo fronte ehehe) e il resto lo fanno da sé!

IMG_1159

Come per la skincare, ama molto sperimentare nuovi prodotti e non fossilizzarsi sempre sugli stessi, ma quando qualcosa proprio funziona alla grande… perché cambiare (pur rimpiangendo i prezzi parigini, molto più bassi che in Italia)? È il caso dei suoi due grandi must: la Phyto 7 (sui 14€) e una scoperta recente quanto folgorante, ovvero la maschera John Frieda FRIZZ-EASE Intensive Mask Miraculous Recovery (sugli 11€). Mi ha detto che quando usa la maschera, però, è l’unico caso in cui non applica anche la Phyto: la Miraculous Recovery, infatti, le idrata i capelli come niente ha mai fatto prima e dopo averli asciugati (fosse anche al vento) li ha già morbidi al punto che non sente la necessità di usare altri prodotti! Con queste due certezze dalla sua, sul resto può variare abbastanza, prediligendo sempre gli shampoo dedicati all’idratazione, alla lucentezza e, soprattutto, al volume.

COSTANZA-CLIOMAKEUP-CAPELLI

Tra gli shamppo provati, i suoi top sono, tra quelli economici/da supermercato, quelli della linea di Garnier UltraDolce nella versione Tesori di Miele (circa 3€) che, secondo lei, sono una spanna sopra agli altri, nella loro fascia di prezzo.

15y8xh2

Più costosi, ma anche più efficaci e “leggeri”, a suo dire, sono due shampoo della Lush che tende ciclicamente a ricomprare: l’ A Tutta Birra (100g, 7.50€), leggero e perfetto per chi vuole lucentezza e volume (per chi se lo stesse chiedendo mi ha detto che non ha affatto l’odore della birra – cosa che lei, per altro, non sopporta) e soprattutto il BIG (330g, 17,50€ – una confezione le dura circa 6 mesi), uno shampoo tutto particolare che di fatto è uno scrub per il cuoio capelluto a base di sale marino che, una volta a contatto con l’acqua, diventa progressivamente un fluido leggermente schiumogeno. Mi ha detto che non è uno shampoo da usare tutti i giorni, lei se lo concede una volta a settimana, ma il risultato è fantastico: texture leggera, volume alle radici, magnifico profumo, oltre all’aver “purificato” il cuoio capelluto, potenzialmente occluso dagli ingredienti aggressivi di altri shampoo o prodotti, così da favorire la crescita dei capelli.

COSTANZA-LUSH-CLIOMAKEUP

Infine, l’ultimo arrivato nel suo box doccia è il souvenir di un viaggio in Grecia, lo shampoo Volumizing di Apivita (250 ml, 10,80€), dagli ingredienti naturali e iperdelicati con la cute, con il quale si sta trovando benissimo.

31p9aJsxoWL

Al posto del balsamo usa quasi sempre la maschera, anche perché non ha affatto la cute grassa e riesce a lavarsi i capelli anche solo 2 volte a settimana. Quando però vuole usare qualcosa di più leggero, o opta per il balsamo della linea Tesori di Miele (abbinato allo shampoo) o per lo Shining di Lush (100g, 7,50€)- il più leggero in assoluto del brand.

shining-500x500

Dopo aver anche lei vissuto gli anni 2000 pensando che non avrebbe mai più potuto vivere senza piastra, ora non usa nessuno strumento per lo styling se non una spazzola dalla forma classica in legno di bamboo per quando ha i capelli bagnati e la Michel Mercier verde (16€) per quando invece ha i capelli asciutti. Visto che ha la frangetta, però, sistema quella con una spazzola tonda dal diametro piccolo e con la parte cilindrica in ceramica, dandole un rapido “colpo di phon”.

COSTANZA-CLIOMAKEUP

Irrinunciabile, per lei, come per me, è lo shampoo a secco, anche e soprattutto per dare un po’ di volume alle radici: tra tutti quelli provati il suo preferito è il Batiste Blush (sui 6€), lo stesso di Emma Watson!

image1xxl

Manchiamo ancora io e un’altra ragazza del Team! Girate a pagina 2 per scoprire quali sono le nostre tecniche e i nostri prodotti preferiti!