Ciao ragazze!

Ci stiamo addentrando sempre di più nel clima autunnale e i suoi colori come ogni anno ci ispirano tanto sia per il makeup (con colori caldi e più intensi) ma anche per le nostre unghie, con smalti e nail art dedicate! Per avere delle unghie perfette per questo periodo non serve per forza essere esperte o realizzare decori esagerati.
A volte basta davvero solo qualche dettaglio per dare un tocco di originalità alle nostre mani e così non ho perso tempo! Mi sono messa a cercare per voi tutte le idee più belle, che diano colore e vivacità alle unghie, corte o lunghe che siano, ma soprattutto che siano facili da replicare! Iniziamo!

Schermata 2015-10-09 alle 19.07.22

Come sapete io porto con fierezza la fascia di Miss Ciompetta per quanto riguarda le unghie! 😀 Eheh scherzi a parte, c’è stato un periodo in cui mi piaceva sperimentare e provare ad abbellire le mie unghiette, ma portandole sempre piuttosto corte e non avendo molta pazienza (alzi la mano chi è come me! :D) non sono mai stata più di tanto incline a star lì a decorarle.
C’è stato poi un lungo periodo in cui ho portato davvero poco anche gli smalti, fino a quando ho scoperto uno smalto nude-trasparentino, che mi piace portare praticamente sempre, per avere le mani in ordine ma senza osare con i colori:

Schermata 2015-10-09 alle 17.31.44E’ Vanity Fairest di Essie, con micro micro glitterini, quasi invisibili circa 12€

Ultimamente poi ho provato lo smalto con piccole applicazioni animalier dell’ultima collezione Pupa Sof&Wild, che ho messo solo sugli anulari come una specie di ‘accent’ nail art… ma come vi ho fatto vedere in questo tutorial in cui uso anche altri prodotti della stessa linea, non mi ha fatto impazzire perché anche se l’effetto era carino ho avuto tanta difficoltà a usarlo!


 

Con l’arrivo dell’autunno mi è tornata quindi la voglia di sperimentare un po’ e di osare qualcosina in più anche sulle mani e così mi sono messa alla ricerca di un po’ di idee carine da proporre principalmente a voi, che so siete mille volte più brave di me! 😀
Ma non temete, ho scelto anche qualche altro esempio per chi come me non saprebbe da dove cominciare! Ecco tutte le nail art secondo me più belle per l’autunno!
Iniziamo da quelle più semplici con qualche dettaglio:

Se amate i colori caldi e ‘cioccolatosi’ come le varie tonalità di marrone, che in autunno hanno sempre un grande successo, ecco che si può provare a stendere lo smalto monocolore su tutta l’unghia, aggiungendo solo qualche decorazione come ‘stripes’ argentate o stendendo|o in maniera più grafica, dopo aver fatto un base neutra!

Schermata 2015-10-09 alle 17.28.18

Schermata 2015-10-09 alle 17.54.57Credits: Instagram @nailitmag

Schermata 2015-10-09 alle 19.06.18

Se amate invece le piccole applicazioni, partendo da una base più neutra e trasparente, potete decorare le varie unghie, o anche solo gli anulari, con dei glitter color oro-bronzo o marroncino, che riprendano i colori di questa stagione!

Jenny-Packham-Fall-2015Io li trovo molto eleganti! 😉

Ma ecco altri due esempi con i toni dell’autunno!

fall-nail-art1
Questa idea di applicare lo smalto di un colore diverso sulle diverse unghie, ma di uniformare il risultato applicando una piccola decorazione dorata alla base di ognuna mi ha colpito davvero tanto!
Nella sua semplcità la trovo molto versatile e soprattutto personalizzabile!

Volendo si possono usare altre tonalità che richiamino sempre l’autunno, oppure si può fare il famoso effetto ‘gradient’ o ‘ombré’, con colori più scuri sul pollice e altri più chiari sul resto delle unghie, utilizzando lo stesso colore di smalto ma in diverse gradazioni di intensità:

1797922100934262554BbSC63pc

 

Schermata 2015-10-09 alle 18.22.00Hot Coco di Essie

 

Schermata 2015-10-09 alle 18.23.28Nocciola chiaro di Kiko, €4,90

_______________Particulier di Chanel circa €20

Se invece amate i glitter (che come sapete però sono un tantino più difficili da rimuovere!) potete prendere spunto dal prossimo esempio!

fall-nail-art04
La base sulle unghie rimane sempre sui toni del marroncino, ma stavolta la luce è data dai glitter color rosso-oro che si possono applicare come in questo caso solo alla base delle unghie! Semplice e veloce da realizzare!

Sulla falsa riga di quest’ultima nail art, c’è anche quest’altro esempio, leggermente diverso ma comunque d’effetto:

Glittery-GlamCredits: Instagram @nailsavalon

Stavolta il glitterini sono posizionati in cima alle unghie e in più è stato aggiunto un decoro che riproduce una fogliolina autunnale dai colori caldi come il giallo e l’arancione, che credo si possa trovare anche sotto forma di stickers (se come me non siete pratiche con pennellini e smalti! :P)!

Ma non è finita qui! Se volete curiosare tra le altre idee nail art per l’autunno, vi basta girare pagina! 😉

53 COMMENTI

  1. Avere la mano curata secondo me fa la differenza!
    Ho visto quel nero opaco alternato con il nero lucido su Instagram, e mi fa morire…! Troppo bello…
    Buona domenica ragazze!

  2. Mi piace tantissimo quella sul marrone coi glitter oro/rosso!!ho rifatto giusto venerdì la manicure col gel quindi aspetterò per provarla..Clio non c’entra nulla ma stamani sono troppo felice perché vengo a Pisa a vederti!!spero di riuscire a salutarti ☺☺☺

  3. Quei cosini della Revlon non li ho mai visti in giro… Qualcuna di voi sa dove si possono trovare a Roma?

  4. Sarà, ma a me quel marrone quasi cioccolato sulle unghie non mi piace proprio… quello nero opaco alternato con il lucido è troppo bello però. Idem per la manicure con i brillantini alla base :3

  5. Queste nail art sono davvero carine, ma sono ciompetta e poco precisa perciò amo i colori in “tinta unita” e belli lucidi, anche se trovo moooolto elegante la nail art lucido/opaco! Buona domenica regassuole………

  6. Quando vedo queste immagini mi prende la voglia, ma poi rinuncio per ciompaggine, mancanza di pazienza , unite al fatto che sudi me qualsiasi smalto dura davvero niente…….e poi mi dimentico di mettere i guanti ogni volta che faccio qualcosa in casa, anche solo lavare i piatti!
    saranno almeno sei mesi che non mi coloro le unghie (tranne i piedi in estate), di recente ho buttato un sacco di smalti ormai diventati pastosi…….magari proverò a mettere uno dei miei amati marroncini autunnali, sperando che resista almeno per una serata, senza sbeccarlo appena steso!

  7. Io x curare le mani mi affido ad una mia amica estetista xke primo non sono prp paziente e secondo non ho la mano ferma..detto questo le sfumature cioccolato mi piacciono molto e anche l’effetto opaco +lucido è bello
    p.s. questa è l’ultima nail art che mi sono fatta fare

  8. Come ti capisco! So fare un po’ di tutto fra capelli, trucco ecc. ma le unghie non mi riescono proprio!!! Non sono in grado di mettere in maniera omogenea lo smalto figuriamoci i decori! Niente, mi trema la mano e sbordo o lascio le striature! Eppure quando metto l’eyeliner su di me o sulle altre sono precisissima! Bah…. Sono tutta un mistero!!!XD

  9. Buona domenica ragazze……….Adoro smaltare le unghie. Però vado quasi sempre sul classico monocolore. Ogni tanto faccio piccole decorazioni con puntini o glitter. Non ho molta pazienza e certe volte c è da fare troppo sbattimento per soli 3 giorni circa di durata.

  10. Anche a me piacciono le mani curate, purtroppo avendo le unghie molto fragili passo lunghi periodi senza smalto, perciò la mia cura sta nel tenerle limate e con le pellicine a posto 😀 ma ogni tanto mi sbizzarrisco e credo che proverò quella blu è verde della penultima foto, mi piace molto!

  11. Devo ammettere che ho sempre amato le belle unghie e, non le ho! Ultimamente vivendo a Londra e notando che fanno veramente bene le manicure soprattutto le fantasie, cerco di darmi un tono…Però, dalle foto viste, quasi tutti sono gel o semipermanente, l’unico vero smalto è la sfumatura di grigio.
    Trovo sempre e molto di classe la tinta unita qualsiasi essa sia (qui sta andando molto blu notte e cioccolato) soprattutto se abbinata a make-up e/o abito e trovo altrettanto eleganti (come si vedono nelle immagini sopra) le tinte opache e le geometrie che sono creative ma non eccessive! La nail art “aggressiva”… la trovo totalmente out, per i miei gusti, per tutto ciò che è esterno allo smalto: paillettes, fiori, fiocchi, brillantini e le fantasie pacchiane, della serie…”ho il disegno del centrino, fatto all’uncinetto, di nonna, con tanto di vaso di fiori al centro….”
    buona domenica
    passo e chiudo- baci

  12. Le unghie gradient e le unghie di colore diverso devo provarle non sembra nemmeno troppo difficile, se trovo il tempo di mettermi lo smalto 😮

  13. Ciao Clio, che belle nail art!!!
    In particolare mi sono piaciute queste (ma mi sa che saprei realizzare solo quella con i glitter all’inizio, perchè anch’io porto la “fascia di Miss Ciompetta” per le unghie):

  14. Anche io non metto smalti da ormai un anno. Ho le unghie sempre limate con cura, ma sempre molto (troppo) corte per qualsiasi decorazione. Il fatto è che uso moltissimo le mani, direi che il tatto è il mio senso principale, per cui lo smalto mi dura a malapena una serata. Ho buttato tutti i miei vecchi smalti rinsecchiti, magari quando torno in Italia a Novembre ne compro due, uno simile a quello di essie che dice Clio e un viola scurissimo per la sera. Mi piace molto prendermi cura di me stessa e anche mettermi lo smalto mi fa sentire più bella 🙂

  15. credo, e ripeto, credo, che il colore 509 sia quello sul pollice. poi a ogni dito viene aggiunto un po’ di bianco, così da fare l’effetto sfumatura 🙂

  16. Ho giusto rimesso oggi lo smalto dopo tantissimo tempo. Un color taupe di Kiko, molto fine e tranquillo. Alzo anch’io la mano perché non tengo le unghie lunghe, e ormai ci bado poco. Però se riesco v veramente a trovare i momenti giusti nel fine settimana per mettere lo smalto e dargli tempo di asciugare serenamente, ricomincio sul serio.

  17. Una volta l’ho fatto qual nero opaco /lucido, proprio bello! Ma scommetto che la combo lucido/opaco sarebbe bella con qualsiasi colore.

  18. C’ho provato ma mi spazientisco e poi amo le unghie corte! L’anno scorso mi ero troppo presa con l’effetto mat/lucido, soprattutto a pois, veloce ed elegante! Anche con gli strippini argentati o dorati l’effetto è assicurato! Diciamo che per compagine e gusto personale preferisco cose più sobrie e geometriche, già esagero con i rossetti!

  19. Adoro la French. …trovo che sia la più elegante in assoluto. Peccato non sia capace di farla bene. Le lunette mi vengono tutte gobbe. …

  20. io uso i salvabuchi dei fogli per i quaderni ad anelli, li divido a metà e voilà! li posizioni sulle unghie, alla distanza che vuoi, e, french fatta! 🙂

  21. Ultimamente mi sOno riproposta di portare delle unghie decenti, e x rendere possibile tutto ciò ho deciso x il semipermanente, anzi l ultima volta ho fatto il semigel, in questo modo tengo protetta l unghia, che non s rompe e non devo nemmeno pensarci ogni 3 giorni a cambiare smalto.Lato positivo le unghie sono belle e sempre a posto, lato negativo le faccio ogni 3settimane e x questione d tempo faccio monocolore e via.. certo a vedere queste proposte mi brillano gli occhi.. I colori dell autunno sono molto caldi e belli oltre che golosi, cioccolato, crema, tonalità d taupe, inaspettati x me. Ci avessi pensato da sola avrei detto No il marrone sulle unghie.. ma visto con la tonalità giusta e con quei dettagli argento diventa davvero elegante , fine è originale! !

  22. Ho provato anch’io questo sistema….ma niente da fare. Mi escono delle ca..te!!!!
    Quando ho la crisi del french vado dall estetista (una volta all anno ma vado ☺)

  23. la palette che hai usato nel video si avvicina molto a quella che desideravo, anzi mi pare proprio sia lei, solo Clio potresti spiegarmi come fai a metterlo così bene l’ombretto, è questione di pratica? io trasbordo sempre e non riesco ad essere precisa e poi ho di nuovo un dubbio atroce, solitamente uso il fondo anche sulla palpebra, pensando così di non usare e risparmiare anche… sul primer, va bene o è sbagliato? voglio dire se al posto del primer, e prima di mettere l’ombretto si usa il fondotinta o il correttore, riusciremo a fissare il colore? oppure il primer si può mettere sopra il fondo o il correttore?
    vorrei vedere più tutorial, oppure dovrò cominciare a riguardarmeli tutti. baci

  24. Io ho 35 anni e lo smalto lo metto da tre mesi e una settimana. Dico davvero, eh? Facevo tutt’altro fino a poco tempo fa e lo smalto era proprio vietato. Ora faccio la manicure con lo smalto permanente ogni due settimane. Ma anche senza, se le unghie sono a posto, la mano è più bella e la differenza si nota. Tu fai già quel che puoi e questo bisogna riconoscerlo.
    Ora penso a tutti lavori dove il tatto è essenziale (massaggiatrice? Estetista? Artista? Orafa?) e dove fuori Italia ti ha portato.
    Aiuuuto!

  25. Be’ a 35 anni è un’età in cui la manicure di certo la si porta con molta classe. Io ne ho 28, le mie coetanee in genere vedo che portano tutte lo smalto o fanno il semipermanente. E in molti casi mi piace!
    Comunque non vivo in posti sperduti dove non si trova uno smalto nemmeno a piangere…anzi!
    Faccio la ricercatrice, mi occupo di analisi scientifiche applicate alla conservazione di opere d’arte 🙂 Nulla in cui lo smalto sia assolutamente vietato, ma a me dà fastidio maneggiare opere d’arte e magari solventi chimici con lo smalto. Per cui l’ho eliminato definitivamente! Pensa te che al momento vivo a Washington, dove ci sono nail spa e negozi sephora in ogni dove…un’altra al posto mio farebbe manbassa ti tutti i prodotti che si trovano qua 😀
    Vabbè dai non compro smalti ma intanto ho approfittato del cambio favorevole e ho comprato il clarisonic 🙂

  26. Non mi avevano colpa molto fino a quelle di questa pagina..bellissima la French in nero lucido+opaco e bella anche l’idea di riprodurre quella sopra con due tonalità di rosso o viola (nella foto invece mi piaceva meno). Sono un po’ ciompetta ma proverò!

  27. La mano curata e smaltata è il top! La nail art a periodi la amo e altre volte non la sopporto.. In genere preferisco cose soft che non facciano “moira orfei” 😀

    Quella con french a contrato nero lucido/satinato è bellissima! Corro a comprare il top coat della Essence!!

  28. Dire “a 35 anni la si porta con molta classe” non è da tutti. Mi piaci!
    Quindi sei la ricercatrice? E’ la roba più affascinante dei ultimi tempi! Parliamo di quadri, giusto? Ma tu studi ancora o “lavori” già? Hai qualche periodo preferito? A me piacciono le opere da rinascimento in poi, non amo quelle sulle tavollozze dorate (dove Jesù bambino sembra ha 40 anni, per intenderci) e non capisco quelle moderne, guardo Chagall o Dalì e mi perdo. Picasso? Parliamone! Tu li apprezzi?
    Poi il fatto che sei in America… sarai bravissima allora. E’ vero che lì le unghie le fanno ad ogni angolo. Ma scusa. Con il tuo lavoro non devi spiegare niente a nessuno.
    Ma sei da sola?
    Il giro alla casa bianca lo hai fatto? Dicono che è superbello. Fanno vedere un servizio di porcellana che ha comprato la moglie di Reagan (?) spendendo una cifra esagerata, visto che il paese era in mezzo ad una crisi. E tante altre cose altre tanto importanti :)))
    O mamma. Io non so tu come fai, ma io se poco poco torno in America, porto una valigia a parte solo per i trucchi.
    Scusa le tante domande, ma mi hai lasciata ancora più curiosa di prima.

  29. Buongiorno Sarallina! Ho letto che sei ricercatrice e che ti occupi di analisi scientifiche applicate alla conservazione di opere d’arte, io sto finendo “Scienza dei Materiali per i Beni Culturali” all’università di Torino! Non vorrei essere indiscreta, ma posso chiederti informazioni sulla tua scelta e sulla tua esperienza di studi(in cosa sei laureata?) e da ricercatrice? Cosa ti ha portato a fare un’esperienza all’estero? Quanto starai a Washington? Lo consiglieresti? Cosa diresti a chi non vuole lasciare l’Italia? Mi rendo conto che forse non è la sede più opportuna per parlarne…grazie in anticipo

  30. proprio sabato ho fatto le unghie, nero opaco la base, con sopra piccole gocce di top coat, tipo pioggia, molto simpatiche, visto che non sono una creatrice di nail art, però dai me la cavo, comunque bellissimi esempi Cliuzzzza, prenderò qualche spunto, grazie

  31. ciaooo, tu dici che basta aggiungere un po di bianco, man mano che fai le altre unghie? ma come? metti il bianco sotto? oppure mescoli i colori ?

  32. Non conosce questa tecnica, io mi sono trovata molto bene con la penna per french della essence, anche se la maggior parte delle volte me lo faccio fare dall’estetista 🙂

  33. La soluzione più comoda è farselo fare, io vado dall’estetista, ora. Ho il gel a french super comodo ed ordinato 🙂

  34. Bellissimo il contrasto fra lucido ed opaco….perché non riesco a trovare il top coat effetto matt!!!!!!!! Uff!!!!!!!
    ilmondodiary1.blogspot.it

  35. Ciao!! Guarda io avevo provato a farlo tempo fa con l’azzurro di kiko, ed era venuto abbastanza bene (per essere fatto da una che non è “del settore”). Io avevo steso sul pollice il colore del boccetto, poi ne avevo messo qualche goccia su della carta stagnola e a ogni unghia aggiungevo una goccia di smalto bianco all’azzurro e lo applicavo sulle altre dita. Cioè una goccia di bianco e facevo l’indice, due gocce e facevo il medio è così via. Ci vuole un po’ di pazienza, ma l’effetto era venuto bene! Se trovo una foto te la posto

  36. si grazie, comunque ho capito il procedimento, sai che ci proverò? ma aggiungendo quel po di bianco sopra, non si rischia di coprire il colore di base? grazie in anticipo, ciao

  37. Ciao Silvia, sono laureata in fisica e il mio curriculum è prettamente scientifico. Sto facendo un dottorato al Politecnico di Milano, in un gruppo del dipartimento di fisica che si occupa di tecniche di microscopia e spettroscopia ottica e vibrazionale per lo studio di materiali artistici. Sono in America per il periodo di studio all’estero parte del progetto di dottorato. Secondo me in Italia è più difficile che tu possa accedere al mondo delle analisi scientifiche per i beni culturali con una laurea in beni culturali, a meno che tu non faccia una tesi di laurea con un taglio più scientifico (magari impari ad usare qualche tecnica, tipo microscopio a scansione ottica o raman). All’estero è più facile trovare persone con esperienze miste. Magari non vuoi andare all’estero per un periodo lungo, ma hai pensato a fare un’esperienza per i mesi di tesi? Ci sono ottime opportunità ad esempio a Londra e anche a Parigi dove secondo me un curriculum come il tuo verrebbe valorizzato. Magari se mi dai un tuo contatto ti posso spiegare meglio in privato!

  38. Oh scusa ho visto che studi scienze dei materiali, non proprio beni culturali. Allora forse potresti pensare ad un dottorato, ci sono vari gruppi che si occupano di quello che studi tu (Politecnico di Milano, dove sono io, a Perugia, a Firenze) Però devi valutare se vorresti fare un dottorato e in generale cosa ti piacerebbe fare dopo!

  39. Sto facendo un dottorato 🙂 quindi diciamo che studio ancora!
    A me piace moltissimo la pittura fiamminga del XV secolo, l’arte fine rinascimentale (Pontormo, Rosso Fiorentino) e i mosaici bizantini. L’arte moderna e contemporanea mi affascina e mi fa riflettere molto. Non sopporto il movimento impressionista e soprattutto le ballerine di Degas, anche se riconosco la capacità artistica degli autori e l’importanza del movimento. È come per le nail arts: ognuno ha i suoi gusti ahaha 🙂
    Fare la ricercatrice in questo campo mi piace, ma mi porta ad essere sempre in giro per il mondo, che è un privilegio ma anche una croce perché manca la stabilità, e le relazioni sociali e affettive diventano più difficili. Forse è per questo che non compro tutti i vestiti e trucchi che vorrei: fintanto che non vivrò stabilmente da qualche parte, vorrei avere meno cose possibile. Non solo per una questione di ingombro (finisce che quando ti sposti butti tutto o paghi mille bagagli extra che poi ti devi pure portare appresso) ma anche per una questione di “sgombero mentale”. Ma mi rifarò! 🙂

  40. Grazie mille di tutte le informazioni, sei gentilissima! In realtà la tesi l’ho già iniziata qui… sarei felice di parlarti in privato, se ti fa comodo mi trovi su facebook a questo profilo (altrimenti dimmi tu come sei più comoda)

  41. Hoi! Ti aspettavo….
    Su Pontormo e Rosso Fiorentino non so niente ma farò una piccola ricerca, così saprò dirti se mi piace o no. Riguardo gli impressionisti sei la prima che usa le parole “non sopporto”, quindi cos’è precisamente che ti disturba? Mi interessa davvero!
    Non sai quanto ti capisco quando dici che sei sempre in giro e quanto è dura ad adattarsi. Io facevo la cameriera (molto meno poetico) per anni. Nata in Slovacchia, poi a 19 anni sono andata in Germania e poi in Austria. Avevo tutto e niente. A parte il fatto che si ricomincia sempre da zero, quando devi fare la spesa non sai dove andare, ne cosa comprare (quando da piccola davo una mano a mia madre lei comprava l’olio che si chiamava Heliol. Sapevo il punto preciso nel negozio dove trovarlo. In Germania ce n’era di 20 tipi differenti. Non volevo quello più economico ma neanche quello più caro. A prezzo medio c’erano ancora 10 tra cui scegliere.) E così via per ogni cosa, sempre e comunque. E ovunque. Quando poi mi serviva un dentista c’era da farsi una risata.
    Io non ero sveglia come te, quindi i trucchi e vestiti le compravo. Oh mamma, se compravo!
    Per poi lasciare tutto a casa a mie sorelle (per non rivederlo mai più) perchè era impossibile portarsi tutto con me – ma questa storia la conosci già.
    Ora sono 11 anni che vivo qui in Italia, nelle Marche, sono sposata e ho una bambina. E ti assicuro che quando dici : “mi rifarò” sarà così. Io l’ho fatto!
    Un posto dove sono a casa, dove ogni cosa (o quasi) ha suo posto, e se mi serve qualcosa, so a quale porta bussare.
    Le amiche purtroppo non molte. Anzi. Sono timida e mi rimane difficile, poi ora che sono più grande con sempre meno occasioni per conoscere gente nuova, a volte mi sembra impossibile. Che poi tutte le ragazze che conosco hanno già delle amiche, dalle medie, o dalle superiori e non hanno bisogno di un altra. :(((
    Ora:
    tu come te la cavi? Da quand’è che sei fuori? A proposito di dove sei? In quali altri paesi sei stata prima di Washington e dove andrai ancora?
    Pensi di tornare a casa prima o poi?
    Spero di non essere troppo invadente…

  42. Non so, forse non ho capito la tua domanda, o forse non mi sono spiegata bene… Il bianco lo devi aggiungere al colore che vuoi prima di stenderlo sull’unghia

  43. perfetto, adesso ho capito, mescolo il colore di base, con le gocce, dal -+. Grazie, in effetti io avevo capito di aggiungere le gocce schiarenti , diciamo così, sopra, avrei sbagliato, grazie, gentilissima, ciaooo

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here