Ciao ragazze!

Oggi parliamo di ombretti duochrome! Sono cosmetici relativamente poco diffusi, ma se usati e abbinati bene possono avere un effetto bellissimo. Anche per questo motivo ho deciso di parlavene sotto le feste, quando magari avete voglia di sfoggiare trucchi un po’ insoliti e glamour… Beh, se siete a corto di idee un bell’ombretto duochrome potrebbe essere la soluzione che fa per voi, perché diventa il protagonista dell’intero look. Bisogna solo fare attenzione a come usarlo e come sceglierlo, dato che anche gli ombretti duochrome non solo tutti uguali. Vi spiego tutte le tecniche e vi svelo quali sono i miei ombretti duochrome preferiti all’interno del post!

cliomakeup-ombretti-duochrome-1-look-giornoCredits: lovealwaysholli.com

Per chi non ne avesse mai sentito parlare, spiego velocemente cosa si intende per ombretto duochrome: si tratta di un prodotto che ha la base di un colore e il riflesso di un altro. Il colore stesso quindi cambierà a seconda della luce: ne consegue che se utilizzate un ombretto duochrome in un ambiente buio o con una luce molto soffusa, l’effetto sarà quello di un classico monocromatico. Gli ombretti di questo genere danno il meglio negli ambienti bene illuminati o anche alla luce naturale del giorno, perché soprattutto nelle sfumature più chiare non risultano eccessivi, ma particolari ed eleganti.

cliomakeup-ombretti-duochrome-2-clio-solsticeUno degli ombretti duochrome più famosi, Solstice di Urban Decay.

I primi duochrome, anni fa, sono stati quelli di Mac in pigmento: non c’era molta scelta, solo i classici marroni che virano al blu o al verde, ma erano famosi proprio per la loro peculiarità di cambiare completamente colore a seconda della luce.

cliomakeup-ombretti-duochrome-3-mac-pigmentoMac, pigmento Blue Brown. Prezzo: 24 €. Credits: @glowverdose.blogspot.com

Come usare gli ombretti duochrome? Se il prodotto è di buona qualità e facilmente sfumabile, risulta “a prova di ciompa”, a patto di tenere presente che, appunto, ha due diversi colori! Il problema è quindi come abbinarlo con altri ombretti: se scegliamo un secondo duochrome, dovremmo calcolare che saranno 4 in totale i colori che dovranno stare bene insieme.
Di conseguenza, io preferisco non mettere mai insieme due ombretti duochrome, ma abbinarli ad ombretti monocromatici.

cliomakeup-ombretti-duochrome-4-swatch-neveVi spiego tutto nella mia review sulla palette di ombretti duochrome Neve Cosmetics.

Un’altra cosa da tenere presente e che avevo spiegato sempre nella review, è che questi ombretti cambiano moltissimo a seconda della base: se si fa una base bianca, usando per esempio un normale matitone come Milk della NYX, avranno un certo effetto, con una base nera o grigio scura ne avranno un altro completamente diverso.

cliomakeup-ombretti-duochrome-5-baseQui vedete la differenza su base bianca e grigio scura per gli ombretti della palette di Neve Cosmetics.

Infine, data la loro qualità duochrome, io consiglio sempre di utilizzarli sulla palpebra mobile, e non nella piega dell’occhio dove appunto preferisco applicare e sfumare bene l’ombretto monocromatico.

cliomakeup-ombretti-duochrome-6-tutorialIl mio tutorial sul trucco smokey duochrome

Insomma ragazze, come avrete capito gli ombretti duochrome non sono semplicissimi da usare, ma se terrete a mente qualche piccolo accorgimento di base, non avrete alcun problema!

Inoltre, se il concetto vi piace, in Italia avete anche molta scelta… anzi, forse siamo il Paese che produce più ombretti di questo tipo!

Ma in questa giungla di prodotti, quali sono i miei preferiti? E quali sono questi accorgimenti da ricordare, per evitare di sbagliare tutto? Nella prossima pagina vi svelo i prodotti TOP e qualche tips in più per usarli al meglio!