Ciao ragazze!

Quando si parla dei make-up artist e dei loro kit si pensa sempre che abbiano solo prodotti di lusso… E diciamo che in generale è così, per il semplice motivo che chi viene truccata potrebbe non gradire l’utilizzo di prodotti low cost, quando in realtà che ne sono alcuni così validi che, a mio parere, tutti dovrebbero usarli!

Infatti mi fa sempre sorridere vedere in alcuni kit prodotti economici ma provenienti da altri Paesi, perché quelli americani sarebbero troppo riconoscibili 🙂

Ma al netto di questa premessa, ci sono comunque diversi prodotti economici che almeno il 90% dei make-up artist utilizza: se siete curiose di sapere quali sono, siete nel posto giusto :-)!!

cliomakeup-prodotti-economici-makeup-artist-1

1) BURRO CACAO BURT’S BEES

cliomakeup-prodotti-economici-makeup-artist-2-burts-beesBurt’s Bees Beeswax Lip Balm Tube. Su Amazon.it a 3,95€

Vedo spessissimo i prodotti della Burt’s Bees e in particolare il celebre burro cacao, ma anche i rossetti per le amanti del trucco naturale.


cliomakeup-prodotti-economici-makeup-artist-3-burts-beesI make-up artist amanti del bio usano questi rossetti persino sui red carpet… e il prezzo è davvero popolare! Voi li avete mai provati?

2) ACQUA MICELLARE BIODERMA

cliomakeup-prodotti-economici-makeup-artist-4-bioderma

Il successo dell’acqua micellare in generale, e della Bioderma in particolare, nasce proprio dai backstage delle sfilate! Da anni infatti questa versione è la preferita dai MUA, anche se come sapete a mio parere ce ne di altrettanto valide.

cliomakeup-prodotti-economici-makeup-artist-5-biodermaBioderma, solution micellaire. Prezzo per 500 ml 13,99€ su Amazon.it

 

3) SALVIETTE STRUCCANTI NEUTROGENA

In qualsiasi kit da make-up artist si trovano salviette struccanti, ma quelle più amate e utilizzate sono di Neutrogena: il motivo di tanto successo è che rimuovono anche il trucco waterproof senza dover sfregare rischiando che l’occhio si arrossi. Sono quindi molto utili per passare da un trucco all’altro.

cliomakeup-prodotti-economici-makeup-artist-6-neutrogenaNeutrogena Make-Up Remover Cleansing Towelettes. Su Amazon.it a 12,27€

4) MASCARA ECONOMICI

Quando si tratta del mascara, la scelta è tra usare gli scovolini usa e getta o un prodotto economico dato che poi in genere viene regalato (naturalmente non si può poi utilizzare su un’altra persona). E i due mascara economici più amati dai make-up artist sono il Maybelline Ciglia sensazionali e l’Oreal Carbon Black.

cliomakeup-prodotti-economici-makeup-artist-7-mascaraMaybelline New York Mascara Lash Sensational. Su Amazon.it a 9,95€

cliomakeup-prodotti-economici-makeup-artist-8-mascaraL’Oreal Paris, Mascara Telescopic, Carbon Black. Su Amazon.it a 14,40€

5) COTTON FIOC

cliomakeup-prodotti-economici-makeup-artist-9-cotton-fioc

I cotton fioc struccanti – per intenderci, quelli a punta su un lato e piatti sull’altro – sono in qualsiasi kit da MUA… e se non li avete mai provati ve li consiglio dato che rispetto a quelli tradizionali fanno davvero la differenza per le piccole correzioni! La loro versione “2.0”, che ho visto parecchio nei backstage delle sfilate, sono quelli pronti all’uso, ovvero che contengono già lo struccante e permettono quindi di rimuovere con precisione il make-up anche waterproof.

cliomakeup-prodotti-economici-makeup-artist-10-cotton-fiocSephora Struccante occhi ultra preciso. Su Sephora.it a 5,90€

Nella prossima pagina trovate altri 5 prodotti economici senza cui i make-up artist non vivono 🙂 tra cui una crema idratante top anche per alcune star di Hollywood e un prodotto moooooolto interessante ora che arriva la bella stagione :-)!!

76 COMMENTI

  1. Io non sono una make up artist e di prodotti low cost non so molto, perché sono una terribile snob, ma se dovessi dire un prodotto con minima spesa e massima resa sarebbe sicuramente l’olio di ricino.
    Due soldi due e ti ritrovi con le ciglia da star.

  2. Ciglia finte! ora so quali comprare! Voglio provare anche l’ultima crema, visto il prezzo! Buona Pasqua a tutte/i

  3. Interessante come anche i MUA più famosi usino prodotti che anche noi umani compriamo e ci possiamo permettere senza vendere un rene 😉

  4. Leggendo il post mi è venuta una domanda: che tipo di struccante contengono i cotton fiok?
    Siccome sembrano azzurrini (ma magari è solo la confenzione) potrebbe trattarsi di un bifasico ma se cosí fosse non rovinerebbe tutto?
    Uno struccante a base oleosa non farebbe sí che poi il trucco non si stenda bene?
    Lo so, avevo detto UNA domanda… XD

  5. Lo so che non centra niente con il post. Volevo domandarvi a chi è bravo a capire le forme del viso se per favore può dirmi che forma di viso ha Kylie Jenner cosi da poter capire la mia visto che abbiamo la stessa struttura ossea

  6. Ciao Shelly , ieri sono stata da Oviesse è ho trovato uno stand delle ciglia Ardell ce ne erano di tutti i tipi e per tutti i gusti , non le ho prese perchè sono impedita a metterle , in più ora vendono anche pennelli e spugnetta Real Tecnique , una figata … ciao e tanti auguri anche a te !!!

  7. Olio di cocco! Struccante, olio super idratante per le gambe e maschera per capelli! Non centra nulla con il make-up ma per me è stata un’ottima scoperta!

  8. Il secondo ingrediente della crema Embriolysse, dopo l’acqua, è la paraffina liquida! Stiamo scherzando, vero?

  9. Il secondo ingrediente dopo l’acqua, e sottolineo dopo l’acqua, della crema Embryolisse è la paraffina liquida. Stiamo scherzando, vero?

  10. Ho diversi prodotti da te elencati che uso sia per me che per lavoro. Diciamo che marche a parte sono i prodotti utili e necessari per truccare (intendo quando lo fai per lavoro). Io bado alle marche fino ad un certo punto. Mi spiego, nel mio “kit da lavoro” ci sono prodotti di fascia medio-alta che non necessariamente vuol dire avere prodotti di lusso (Dior, Chanel, Lancome e compagnia bella..) ho alcuni prodotti di marche costose (prodotti ovviamente da me testati più e più volte) ma… principalmente io uso marche professionali (Mac,Make Up For Ever, etc) perché se vai a fare una shooting fotografico, una sposa, una sfilata il trucco dev’essere “performante” (adattato alle varie necessità ovvio). Molte persone pensano che i ” veri” mia debbano usare solo prodotti di lusso e costosi.. Io dico.. “Ni” è inutile avere l’ultima palette di.. Dior (per dirne uno a caso) se poi ho colori che non mi servono o che “svaniscono” dopo uno starnuto.. Poi per carità io sono la prima ad usare per me prodotti di Guerlain, Dior, Lancome perché poco da dire… Alcuni sono davvero favolosi e “accattivanti”! 🙂 Ed alcuni sono validi davvero.. Però per il lavoro preferisco andare sul sicuro! 😉 E…. Buona Pasqua a tutte/i !!!!!

  11. Domandine random.
    -usare il mascara maybelline per poi regalarlo…..costa 9 euro…quante modelle truccate al giorno? vale la pena? a me, proveniente dal mio minimondo, sembra una enormità regalare qualcosa che costa 9 euro (in questo caso, intendo, non regalarlo alle amiche eh!)
    -i cottonfioc con lo struccante di sephora: ma la parte che si piega e si spezza, praticamente è inutilizzabile….quindi di fatto il cottonfioc ha una sola punta utilizzabile, giusto?
    -acqua micellare….grazie di avermi fatto scoprire la garnier…..ma ne parlerò nei top
    -acqua termale spray: ho comprato anche questa, ma non riesco a capire come della pura acqua possa idratare la pelle.In che senso la idrata? non contene niente, solo i vari ioni che poi sono contenuti nell’acqua in bottiglia. E’ solo piacevole da spruzzare. E poi altro dubbio: spruzzata sul viso già truccato, non rovina il trucco?

  12. sai che invece io non riesco ad usarlo? ho provato e riprovato ma mi brucia e mi svegli al mattino con gli occhi gonfi e impiastricciati. Ho fin pensato che sia la conformazione del mio occhio, o come dormo, perchè ho provato anche a metterne pochissimissimo ed è lo stesso!

  13. C’è anche da considerare che se la casa di moda ha i suoi cosmetici vorrà che tu usi quelli per le sfilate.
    E poi c’è da ammetterlo: i brand professionali e quelli di costo più alto hanno spesso maggiore varietà di prodotti/di colori…
    Quanti tipi di illuminante fa un brand economico come, chessò, revlon vs quanti ne fa la Mac o la Nars? E gli ombretti? Adesso i brand economici si stanno muovendo a produrre ombretti di buona qualità, ma rimane che con quelli di prezzo medio/alto si va sul sicuro!

  14. Anche a me fa.lo stesso effetto perciò ho rinunciato , ho pensato anch’ io di avere gli occhi che non lo tollerano ..

  15. Il mascara di maybelline in America non costa 9€…coi coupon (e ci sono sempre) ne puoi comprare in massa e spendere pochissimo

  16. Ci aggiungo anche: un MUA in Italia non può, ad esempio, far affidamento sui fondotinta economici per il proprio kit, dato che non ce ne sono molti per pelli chiare e chiarissime e per pelli scure… Dovrà per forza di cose usare prodotti professionali o costosi in generale (ad esempio: come si può truccare una modella nera con prodotti economici se forse solo kiko ha, in una sola linea di fondotinta, un fondotinta abbastanza scuro? Si dovrà per forza prendere uno più costoso, professionale o di alta
    Profumeria)

  17. Mettere l’acqua termale sul trucco non lo rovina (non esagerare nella parte degli occhi però), d’estate lo faccio.
    Sull’idratazione forse è perchè se una pelle è disidratata (manca l’acqua) e non è secca (mancanza di sebo) può cambiare qualcosa.

  18. beh Clio non è mai stata una paladina degli inci naturali. Infatti lei usa qualsiasi prodotto indipendentemente dall’inci.

  19. sono d’accordo con te perché anche io cerco di evitare i prodotti con petrolati e siliconi. Solo che non c’è da stupirsi se qui sul blog ci sono prodotti del genere.

  20. si però basterebbe trovare un erogatore fine fine (che forse non esiste!) e spruzzare acqua normale….dato che l’acqua termale la fanno pagare come oro!

  21. ma non è la stessa acqua (tranne per la Evian da quel che ho letto).
    Comunque io ho preso parecchi anni fa l’acqua termale avène grande (era in offerta) e dato che la uso principalmente d’estate non è ancora finita (fai conto che abito nel Piemonte quindì a parte l’ultima estate che faceva caldo nelle altre non faceva poi così caldo e comunque io forse esco poco e non la portavo sempre dato che è ingombrante). Non so se si può usare dopo anni, ma io l’ho usata e non mi è successo nulla. Insomma tornassi indietro la prenderei piccola.

  22. Sì l’hanno detto tutti che in quel caso è uguale! 🙂
    Ma se hai già l’erogatore forse dentro ci puoi mettere l’acqua evian dalla bottiglietta.

  23. Clio in un post qua sul blog (o forse l’ho letto su facebook) ha consigliato le marche da comprare in America; nei drugstore spesso mettono il 3×2 sui cosmetici tipo Maybelline e Rimmel. Fra l altro da noi costa 9 euro, da loro tipo 6 dollari (5 euro) li mortacci

  24. non so’ dai cinesi non mi fiderei…anche se comunque saranno made in china anche le originali..

  25. Ciao, io compro spesso l’acqua termale della Roche Posay e devo dire che quando la uso noto la differenza. I rossori sul viso mi diminuiscono e la pelle è più morbida. Se però ci pensi per molti problemi o malattie della pelle vengono consigliate le terme quindi credo che la composizione sia diversa rispetto ad un semplice acqua minerale. Comunque non rovini il trucco se la spruzzi dato che il getto è molto fine e diffuso, basta che non esageri ! Ciao ciao

  26. Però a differenza dell’olio..qui si parla di prodotti per adulti, ogni prodotto di make up contiene qualche schifezza…più o meno, poi sta a noi informarci e scegliere, Clio ed il team ci informano solo su quello che impazza tra le guru del settore..come quando parla delle basi trucco, sappiamo tutte che sono piene di siliconi..qualcuna più altre meno…sta a noi la scelta di comprare o leggere solo per curiosità.
    Buona Pasquetta

  27. A parte che petrolatum è un nome ingannevole e non si intende petrolio, ognuno è libero di spalmarsi in faccia quel che vuole. Oltretutto non tutto ciò che è naturale è buono.

  28. Cotton fioc, crema per le ragadi e spazzolino da denti non li definirei esattamente prodotti make up.

  29. Sì, certo, il fumo ossigena i tessuti e l’alcool rafforza i capillari.
    OLIO DI P.
    Liquido oleoso incolore, costituito da una miscela d’idrocarburi che si ottiene come residuo liquido durante la preparazione della p.; si purifica per lavaggio con acido solforico e con soda. Ha densità di circa 0,88 g/cm3, è insolubile in acqua, solubile nei solventi organici; riscaldato non lascia distillare nessun componente al di sotto di 360 °C circa. È inattaccabile dagli acidi e dagli alcali; si usa per fare lubrificanti, per oli da trasformatori; in farmacia si usa per fare unguenti, vaseline ecc.

  30. Mentre tu ti spalmi in faccia quello che vuoi, io esprimo le mie perplessità. La paraffina è un derivato del petrolio.

  31. Io di questi prodotti utilizzo: le salviette assorbì sebo ( Kiko o Catrice, ma le Kiko sono migliori)
    Il mascara Ciglia sensazionali di MNY
    L’acqua micellare Bioderma ( ma adesso ancora più low-cost preferisco la Garnier)
    Buona Pasquetta

  32. non sono d’accordo, perchè Clio ha più volte dimostrato come un ombretto economico possa essere più valido di uno lussuoso, paragonandoli. lo stesso vale per gli illuminanti. mi dispiace dirlo ma, se (ad esempio) Chanel è un ottimo brand, c’è sempre quel prodotto che viene battuto da uno più economico

  33. Non è una questione di qualità ma di varietà. Se essence fa un solo colore di illuminante, Mac ne ha un intero range che copre tutte le carnagioni. Idem Nars.
    Stessa cosa con gli ombretti economici: solo i brand professionali hanno davvero tutti i colori possibili ed immaginabili…
    Poi ti ripeto, i fondotinta sono l’esempio lampante: quanti brand economici coprono le carnagioni molto chiare e quelle molto scure? Come fai a truccare una come lupita nyong’o con i fondotinta della essence?

  34. Io non sono una snob riguardo al make-up, per me compro qualsiasi cosa… Ma qualche conto lo so anche fare…

  35. Ma solo io ho difficoltà a struccare il Ciglia Sensazionali di Maybeline??? Non vedo l’ora che finisca!

  36. Io stra uso i cotton fioc ma non avevo mai visto questi di Sephora con il prodotto! Altro che se vado a comprarli…voglio proprio vedere come funzionano.
    Interessanti anche le salviette neutrogena…proverò!
    Bioderma lo amo ma in blu..Hydrabio H2O… ho provato il rosa ma non è idratante come il blu!
    Le ciglia finte… mmmmm fantastiche ma INCREDIBILMENTE non riesco a metterle ci credete???? faccio di tutto! creo di tutto ! make up, pettinature ma le ciglia finte…. uffa…. ma riproverò … se riuscirò mai a trovare le Ardell…

  37. Sarei curiosa di provare Embrolisse, ricordo di avere avuto il mascara di Maybelline versione gialla, appena uscito, lo regalai a mia nipote, perché non mi piaceva! L’acqua spray, ormai è un must have, il prezzemolo del make up! E mi sto domandando se non riuscirò ad utilizzare il fondotinta spray di Diego Dalla Palma, sulle gambe, potrò utilizzarlo per il dècolletè o sul viso? in Italia, la marca che hai citato non penso si trovi nei negozi, se qualcuna ha notizie in merito, lo pubblichi! Ciaoooo

  38. Grazie Carlottaaaaaaaaaaaaaaaa non immaginavo proprio! Andrò a vedere qui da me!
    Grazie Grazie Grazie!

  39. Grazie Carlottaaaaaaaaaaaaaaaa non immaginavo proprio! Andrò a vedere qui da me!
    Grazie Grazie Grazie!

  40. E io che pensavo che passare lo spazzolino da denti sulle labbra fosse sbagliato…per me è il metodo più efficace per togliere le pellicine!
    ilmondodiary1.blogspot.it

  41. hai ragione a metà. perchè non tutti i fondi costosi hanno una varietà nei colori, così come non tutti quelli economici non ce l’hanno. certo, non dico di andare da essence, ma almeno da kiko pupa ecc. dipende sempre dalle marche poi. ad esempio la kiko è economica ma ha un sacco di varietà di colori tra ombretti fondi rossetti ecc

  42. Continuo a dire che un make-up artist non deve pensare come un normale utente. Kiko non ha la varietà di colori che ha Mac o MUFE per la base. solo una delle tipologie di fondotinta di kiko ha fondotinta abbastanza chiari (ed è quello liquido-mattificante) e per le ragazze nere non ce n’è. Pupa non ne parliamo.
    Kiko ha una buona varietà di colori di ombretti e rossetti, ma non si avvicina lontanamente alla varietà che offrono marchi professionali come Mac e MUFE. Ritorno all’esempio dell’illuminante: Mac ha un’intera linea che copre tutti i tipi di pelle, kiko ha un paio di illuminanti chiari che se li metti su una ragazza nera possono solo ingrigirla.
    Non so se *finalmente* mi sono spiegata.
    Oltretutto, è estremamente più facile trovare fondotinta molto chiari o molto scuri tra quelli costosi (lancome ad esempio è una delle marche più women of color-friendly a detta di molte beauty gurus afroamericane, per non parlare di Marc jacobs che ha un range enorme di
    Colori! O di Nars) che tra quelli economici. Pupa di fondotinta per ragazze nere non ne ha. Kiko forse uno. Maybelline, revlon e rimmel qua non ne hanno (in America c’è più varietà anche nella fascia economica ma comunque più spendi più troverai un color che ti stia bene -salvo per le nere non rivolgersi a brand specifici, che sono di tutte le fasce di prezzo), essence manco a pagarne.
    Ti ripeto: come truccheresti una celebrità nera come Lupita Nyong’o usando solo
    Prodotti economici disponibili nel nostro paese? Te lo dico io: almeno per la base non puoi.

  43. Ovviamente stiamo
    Parlando di gente che deve truccare per mestiere: io che sono un’utente media e che devo truccare solo me non sono affatto snob… Compro tanto cose economiche quanto cose costose senza nessun problema. E per inciso, gli ombretti di kiko mi mi piacciono molto

  44. ok, se facciamo riferimento all’Italia ti do ragione al cento per cento. già trovare un brand è difficilissimo (più della metà dei brand che Clio nomina da me non ci sono….!) figurarsi i colori

  45. guarda, io raramente compro ombretti perchè mi sono sempre trovata con quelle gigantesche trousse dove dentro ci sono tutti ma proprio tutti i colori. compro solo ombretti in crema ogni tanto, giusto per dare un tocco di luce negli smooky eye, e quest’estate ho comprato un duo di ombretti, uno color cioccolato e uno color crema, per quando sono fuori casa!

  46. Non solo, io ho cliccato il link dell’ultima crema e mi è uscita a 25€ invece che a 15€… Peccato perché mi interessava provarla!

  47. il post è vecchio, è stato scritto un anno fa, per questo i prezzi non corrispondono 🙁

  48. il post è vecchio, è stato scritto un anno fa, per questo i prezzi sono diversi. Non capisco l’utilità di riproporre articoli vecchi su facebook 🙁

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here