Ciao a tutte!

Oggi vogliamo parlarvi di un fondotinta compatto (in stick, per la precisione) proposto da un brand francese: il Compact Foundation di Couleur Caramel, azienda di cosmetici certificata Ecocert e in prima linea nella creazione di prodotti makeup 100% di origine naturale.

Il Compact Foundation viene descritto come un fondotinta dall’eccellente coprenza che risulta, tuttavia, sottile sul viso: viene considerato adatto a tutte le tipologie di pelle!

Le amanti dei prodotti bio vorranno certamente saperne di più di questo fondotinta che, almeno sulla carta, sembra essere molto promettente, ma anche le altre ragazze saranno curiose di scoprire tutti i dettagli, non è vero? 😉

Se è così, non vi resta che continuare a leggere la nostra review!

ClioMakeUp-recensione-couleur-caramel-compact-foundation-copertina

 

Vi avevamo già parlato del Compact Foundation di Couleur Caramel nella nostra guida al makeup ecobio, in quanto è considerato tra i best seller della casa cosmetica produttrice: proprio perché, sul web, raccoglie un sacco di opinioni positive (viene detto che, nonostante sia in stick, è adatto anche alle pelli secche), abbiamo deciso di provarlo per farvi conoscere anche il nostro parere al riguardo ;-).

All’interno della confezione sono presenti 16 g di prodotto, il prezzo è di 35€ circa (eh già, non è per niente un fondotinta economico) e la durata dal momento dell’apertura è di 12 mesi.

Delle 5 colorazioni disponibili, abbiamo avuto modo di testare la n°12 Beige Claire, di cui potete vedere lo swatch* qui di seguito:

ClioMakeup-recensione-couleur-caramel-compact-foundation-macro

ClioMakeUp-recensione-couleur-caramel-compact-foundation-swatch*Gli swatch sono stati realizzati alla luce naturale.

N°12 Beige Claire: è una tonalità chiara dal sottotono neutro/giallo (in realtà, è meno calda di come appare, soprattutto una volta applicata sul viso).

La texture di questo fondotinta è abbastanza secca, tant’è che il risultato che si ottiene dipende tantissimo dal modo in cui viene applicato: steso e poi lavorato con le mani, infatti, tende a evidenziare le pellicine e le “crepe” della pelle, soprattutto se l’avete secca o disidratata (l’effetto, ragazze, è davvero tremendo!), mentre se si sfuma con una spugnetta inumidita al punto giusto la resa è decisamente migliore, proprio perché si va a restituire parte di quell’umidità che manca al prodotto.

La coprenza è medio/alta, ma vi consigliamo di non stratificarlo troppo perché tende a creare spessore e ad evidenziare i segni d’espressione: piuttosto, prelevate piccole quantità di prodotto con un pennellino e applicatelo direttamente dove serve per coprire le imperfezioni più evidenti ;-).

Su una pelle normale, la durata è molto buona, in quanto resiste tutto il giorno e tiene a bada la lucidità anche se non lo fissate con una cipria (per chi ha la pelle grassa, ovviamente, si renderà comunque necessario il suo utilizzo).

Per quanto riguarda la facilità di stesura di questo fondotinta, vi abbiamo già anticipato che il risultato finale cambia parecchio in base al modo in cui lo applicate: in ogni caso, il prodotto si sfuma facilmente pur non avendo una consistenza così cremosa.

RIASSUMENDO:

Coprenza: 3,5 – è medio/alta, ma è consigliabile non stratificarlo troppo perché tende a creare spessore e ad evidenziare i segni di espressione qualora se ne applichi una quantità eccessiva; meglio, quindi, aggiungere il prodotto con un pennellino solo sulle imperfezioni più evidenti.

Durata: 4 – su una pelle normale, resiste tutto il giorno senza svanire.

Resistenza alla lucidità: 4 – anche se non si utilizza una cipria per fissarlo, non ha la tendenza a lucidarsi; ovviamente, questo discorso è valido per chi non ha particolari problemi di sebo in eccesso, mentre le ragazze che hanno la pelle grassa potrebbero avere necessità di opacizzare ulteriormente la base.

Facilità di stesura: 3 – bisogna fare attenzione al modo in cui si applica, dal momento che il risultato finale varia molto a seconda del metodo che si utilizza per lavorarlo; quello migliore è sfumarlo con una spugnetta inumidita e non direttamente con le mani, così da rendere meno secca la consistenza del prodotto che altrimenti tende a evidenziare le pellicine e le squame della pelle.

VOTO FINALE: 3,5

Sicuramente è un buon prodotto ma, visto il prezzo, dal Couleur Caramel Compact Foundation ci aspettavamo qualcosa in più! La coprenza è medio/alta e resiste molte ore tenendo a bada la lucidità anche se non viene fissato con una cipria, tuttavia il risultato finale dipende strettamente dal metodo che si utilizza per stenderlo e può variare da disastroso o quasi (sfumato con le dita, infatti, evidenzia parecchio pellicine e segni d’espressione) a molto buono (se viene lavorato con una spugnetta inumidita che rende meno secca la consistenza del prodotto).
Complessivamente, merita una piena sufficienza!

Vi ricordiamo che i voti sono così pensati: 5 eccellente; 4 molto buono; 3 sufficiente; 2 male; 1 NUN CE SEMO PROPRIO! 😉

C’è un altro fondotinta certificato ecobio di cui abbiamo fatto la review, se siete curiose di scoprire cosa ne pensiamo, qui di seguito ne trovate tutti i dettagli:

MINI RECENSIONE LIQUIDFLORA FONDOTINTA BIOATTIVO

Anche tra i prodotti top di Clio si trovano prodotti dall’INCI verde! Volete sapere quali sono? Eccoli:

I MIEI PRODOTTI BIO PREFERITI!

Se, invece, vi piace leggere queste mini recensioni che vi proponiamo, ve ne elenchiamo qualcuna che abbiamo pubblicato durante le settimane precedenti:

1) MINI RECENSIONE ROSSETTI KIKO GOSSAMER EMOTION

2) MINI RECENSIONE NEVE COSMETICS OMBRALUCE

Ragazze, cosa ne pensate del fondotinta in stick di Couleur Caramel? Lo avete provato? Vi piace o pensate non sia adatto al vostro tipo di pelle? Siete amanti dei prodotti ecobio? Quali sono i vostri preferiti? Fateci sapere tutto qui sotto! Alla prossima review 😉

13 COMMENTI

  1. Io lo trovo veramente ottimo! Ho la pelle sensibilissima e grassa, e questo fondo per me ha una resa cosmetica paragonabile a quella di grandi marche (anzi, migliore, perché a me i siliconi evidenziano pellicine inesistenti, legandosi col grasso superficiale della pelle). Un aspetto non sufficientemente considerato nella recensione come valore aggiunto è a mio parere l’assenza di ingredienti dannosi alla salute e alla bellezza della pelle.
    Per quanto riguarda l’applicazione, è molto facilitata dall’uso della base bianca della stessa linea ( o in alternativa di una buona crema idratante). Io lo applico con le dita, prelevandone poco poco per volta dallo stick e scaldandolo bene, poi lo sfumo col flatbuki o con una spugnetta. Per me questo metodo consente di avere maggior controllo sulla quantitá di prodotto e di non esagerare. Per quanto riguarda il sottotono, io lo percepisco come neutro/leggermente rosato (in genere per i fondi di questa marca i numeri dispari tendono più al giallino,quelli pari al rosato, però ovviamente molto dipende dall’incarnato di partenza: io sono molto chiara, neutra tendente al rosato, e sul mio viso si fonde benissimo).
    OK anche come correttore solo su piccole imperfezioni
    Baci
    Dusk

  2. Questo fondotinta non l ho mai provato e comunque essendo una ragazza che adora il bio a me ispira nonostante il prezzo. Adesso sto utilizzando acqua di tinta della Sobio e non mi sto trovando male ,ma io ho davvero poco da coprire. Non la consiglio a quelli con tante imperfezioni. Tornando alla colour caramel dovete assolutamente comprare il correttore n8 per le occhiaie marcate!!!!!Con il suo colore aranciato discreto le neutralizza e dura tutto il giorno!! Provare per credere!!!

  3. Io ho la pelle secca e, causa rosacea, a volte irregolare: questo fondo è inutilizzabile per la mia pelle! Mi evidenzia al massimo tutte le pellicine 🙁 comunque proveró ancora con la spugnetta umida, è l’unico metodo che non ho provato!

  4. non so ma il mio non è cosi secco come dicono qui…con le mani non ho mai provato a stenderlo ma col pennello si riesce, piuttosto io avendo una pelle grassa lo trovo un po’ unticcio e tende a lucidarsi ma non un poco come dicono …abbastanza direi…boh magari è il mio

  5. Scusate ma, ho sperato di trovare nel post delle foto, sul prima e dopo, del viso, con il prodotto applicato! Altrimenti la review a che serve? Soprattutto di un fondotinta? Mi sembra una considerazione ovvia…

  6. Il n. 12, beige naturel, lo stesso della recensione. Se fai una ricerca on line puoi trovare le bio-profumerie della tua zona che vendono questa marca, altrimenti si può ordinare con internet

  7. x chi non è fanatica del bio e ama gli stick pratici ma non vuole sborsare cifre astronomiche(vedi mufe) e non vuole nemmeno un pastone in viso consiglio assolutamente il nuovo di revlon insta-fix ottima tenuta ma leggero sulla pelle uniforma e copre bene pratico anche da riapplicare,personalmente ho provato anche il bb in stick di l’oreal e non è male poi non so quando arriverà in italia comunque anche l’effetto photoready del revlon non è male

LASCIA UNA RISPOSTA