Le cicatrici da acne e i segni/macchie post-brufoli sono sicuramente un argomento interessante da trattare, non credete? Spesso, chi è stato flagellato durante tutta l’adolescenza con l’acne, una volta sconfitta si ritrova a dover lottare anche con i segni che questa brutta malattia della pelle ha lasciato.

Non è facile, nemmeno moralmente, dover affrontare eventuali segni scuri o rossi e, nel peggiore dei casi, i famosi buchini e la sovrapproduzione di tessuto. Coprire il tutto con fondotinta e correttori può diventare una schiavitù e, tante volte, il risultato non è comunque al 100% soddisfacente. Ma non temete: prima di gettare la spugna, sappiate che la cosmetica e la dermatologia hanno fatto passi da gigante e che, sapendo cosa usare e cosa stiamo trattando, migliorare la situazione fino al punto di ritrovarsi con una pelle completamente nuova è possibile.

Abbiamo allora raccolto molte informazioni usando come fonti importanti e illustri dermatologi americani e scrivendo sotto la supervisione di un medico. Le informazioni sono tutte comunque a livello cosmetico, ma hanno una loro scientificità, nella speranza di poter aiutare davvero qualcuna di voi alle prese con questo fastidioso inestetismo.

ClioMakeUp-cicatrici-segni-macchie-acne-come-curare-eliminare-1.jpg

L’ABC: MAI SENZA SPF

Innanzitutto, una distinzione. Ci sono ragazze per cui l’acne è ormai un ricordo e che possono concentrarsi al 100% sui segni residui, e ragazze la cui acne non è quasi per nulla più attiva, ma che comunque hanno episodi di brufoli localizzati o zone ancora colpite dall’acne. Chi ha, ovviamente, ancora l’acne in piena attività, prima di occuparsi delle cicatrici, deve risolvere il problema.

Comunque, questi ultimi due gruppi di persone, è bene che facciano attenzione a non peggiorare la situazione di cicatrici e segni, semplicemente curando la pelle con una skincare routine corretta ed evitando di schiacciare e tormentare i brufoli (lo sappiamo, non è facile, ma è un grande inizio).  In più, dovranno essere un po’ più delicate, evitando i trattamenti che rischiano di infiammare ancora di più la pelle. Tutti quanti, invece, dovrebbero fare dell’SPF il proprio mantra e il proprio must-have imprescindibile.

cliomakeup-La-Roche-Posay-Anthelios-XL-Ultra-Light-Fluid-SPF-50-Lo schermo totale più famoso per essere adatto alle pelli grasse e acneiche e Antelio XL 50+ di La Roche Posay

CICATRICI VS SEGNI E MACCHIE: FACCIAMO CHIAREZZA

Fatta questa doverosa premessa, passiamo alle cose serie. Un errore che si fa molto frequentemente è scambiare i segni scuri da brufolo per le vere e proprie cicatrici da acne: le due cose sono invece ben diverse ed è giusto che vengano trattate in modo specifico.


Lo spiegano bene le dermatologhe newyorkesi Sejal Shah e Whitney Bowe, intervistate da Teenvogue, le quali sottolineano come i segni o macchie, che possono essere rossi o marroni/violacei, rimangano sulla superficie della pelle e siano un residuo di alterazione della pigmentazione della pelle dovuto al “trauma” dell’infiammazione del brufolo e al processo di riparazione della pelle.

cicatrizes-de-acne

Le vere e proprie cicatrici, invece, compaiono quando il normale tessuto della pelle è lacerato ed è rimpiazzato da tessuto fibroso. Quando il danno provocato dall’acne è abbastanza grave, la pelle, per proteggersi, potrebbe rispondere creando troppo o troppo poco tessuto. Nel primo caso si creano cicatrici che “emergono” dalla pelle (proprio come sono spesso quelle da taglio: cicatrici ipertrofiche); il secondo caso, invece, provoca quelli che sono famosi come “buchini” (cicatrici atrofiche).

ClioMakeUp-cicatrici-segni-macchie-acne-come-curare-eliminare-50Via Pinterest

I “BUCHINI” E LE VARIE TIPOLOGIE DI CICATRICI ATROFICHE

Nemmeno i “buchini” sono tutti uguali. E le dermatologhe citate li dividono i tre diverse tipologie, dai nomi parecchio buffi ma esplicativi:

Cicatrici punteruolo: più profonde che larghe, sembrano un “poro gigante”, come se foste state punte da un punteruolo.

Cicatrici box auto: ampie, rettangolari, dai bordi definiti.

Cicatrici ondulate: ampie e concave come le precedenti, ma con bordi irregolari, arrotondati e, appunto, ondulati.

MA COME TRATTARE I CASI SPECIFICI?

Facendo parecchia ricerca, si scopre essere opinione molto diffusa, tra i dermatologi, il fatto che ci siano alcuni ingredienti che andrebbero prediletti, in base al problema che si sta cercando di curare e che, se usati con regolarità, i risultati potrebbero essere davvero sorprendenti.

Vediamo allora quali sono questi ingredienti e quali sono i prodotti consigliati da applicare per riavere una grana della pelle perfetta. Cicatrici e segni da acne…avete i minuti contati! Girate pagina per leggere il post fino in fondo!

79 COMMENTI

  1. Ciao a tutte! C’è da dire che l’acido salicilico su di me fa miracoli… utilizzavo il tonico della Garnier ma non lo trovo più in nessun negozio! La nivea ha invece un sapone con acido lattico… ma quello mi fa venire ancora più brufoli!

  2. Grazie! Ho tutto il corpo rovinato da macchie a causa di acne/ follicolite grave e questo post mi ha dato un po’ di speranza: riuscirò -piano piano- ad eliminarle!

  3. Purtroppo conosco molto bene questo problema. Acne cistica devastante, eliminata solo con molto studio ( da parte mia) I dermatologi, mi davano le cure, ma non usano i farmaci che prescrivono, quindi non sono di molto aiuto.
    Sono anni che uso tutti gli acidi cosmetici possibili. Ma x le macchie ecc l’acido retinoico é l’unico che mi ha aiutato veramente. Lo uso da 15 anni. Ora come massimo antiage. Non ho più macchie, uso spf 50 tutto l’anno da 15 anni, ma non ho mai fatto trattamenti dermatologici, perché dovrei spostarmi in centri attrezzati. Nelle vicinanze non ho grandi strutture, né dermatologi che mi danno un minimo di fiducia.
    Difficilmente potrò uscire acqua e sapone ( ma ci esco uguale). Cerco fondotinta che mi livellino le cicatrici, in continuazione. Ora la situazione é migliorata moltissimo. Da ventenne, mi stuccavo la faccia e pensavo solo alle cicatrici. Avevo l’ansia ad uscire, che aumentava se dovevo uscire la sera. Poi mi sono accorta che a nessuno importava molto delle mie cicatrici. Avevo l’attenzione dei ragazzi che mi interessavano. Insomma l’unica che si concentra sulle cicatrici ero io. Certo meglio avere un viso senza segni, ma pazienza.
    Ps: Dopo anni di fondotinta pastoni, ora sono passata a fondotinta leggeri. Più sono coprenti e più c’é il dislivello, nel mio caso. Ma ormai fortunatamente, sono molto molto livellate.

  4. Dopo un acne tardiva per la quale i dermatologi mi hanno dato qualsiasi cosa la mia pelle si è ipersensibilizzata è diventata fotosensibile. Quindi non ho solchi ma macchie scure e ad ogni minimo brufolino la pelle ci mette una vita ad eliminarle. Ci vuole molta attenzione al fai da te e sempre protezione solare. Al momento le creme che con il fai da te mi hanno aiutata di più sono quelle della fitocose, per quest’inverno ho preso quelle dell’Alkemilla ma ancora devo usarle. Assolutamente inutili quelle della Caudalie, forse per un po’ più di luminosità va bene, ma non sbiadisce le macchie. Apprezzo il post, ma mi dispiace che essendo riportata un’intervista a dott americani, ci siano poche alternative di prodotti reperibili in Italia.

  5. Conosco quella sensazione ed ancora io non riesco ad essere a mio agio senza neanche una bbcream… Cosa hai usato ed usi come acido retinoico ?

  6. ciao federica, una buona alternativa al garnier è il detergente della Neutrogena Visibly Clear (della stessa linea mi pare ci sia anche un tonico), è un detergente con acido salicilico molto buono che puoi usare anche come maschera (lasciandolo applicato x 5 minuti).. l’ho scoperto in un video di Lisa Eldridge e lo trovo fantastico quando ho la pelle partircolamente impura! io vivo in Francia e lo trovo al supermercato, prova a vedere in Italia, al massimo lo trovi su amazon (costa sui 5-6 euro).

  7. Ciao Ragà ! Io ho avuto sempre piccoli problemi di bfufoli, sì, una volta mi ricoprivano tutta la fronte ma poi ho scoperto il perchè: al liceo manviavo spesso il panino col salame! Ancora oggi, appena mangio salami varii, dopo mezza giornata comincia qualche brufolo che ora occupa sempre la zona del mento e della bocca. Quindi, l’alimentazione…Ma quello che mi affligge sono proprio delle palline bianche, che sembrano piene, dico io, di grasso !! Sono cominciate ad apparire ca 12 anni fa, sono agglomerate sulla gota sinistra e anche proprio dove si fa la codina del cat-eye (figuratevi!). Ho notato che,dimagrendo, molte sono andate vie; ma anche raggiungendo il peso- forma non scompaiono del tutto. Conoscete qualche crema che potrei provare? Il nome preciso di questo problema nemmeno lo so…

  8. Ho letto il post con molto interesse nonostante io mi ritenga fortunata dato che non ho nessun segno lasciato da un acne devastante su tutto il corpo . Nonostante siano passati molti anni la mia pelle sta bene anche se non è perfetta ( la situazione ormonale non aiuta ). La mia pelle ora è mista ma tende molto alla disidratazione ( si lucida ma presenta comunque screpolature e pelliccine). Nell’ultimo meso ho trovato un valido aiuto nella crema della linea Sebo Vegetal di Yves Rocher. La versione nel tubetto opacizzante è buona ma secondo me è ancora meglio quella anti-imperfezioni nel vasetto in vetro ( si chiama gel-crema zero difetti). Contengono al loro interno acido salicilico ( concentrazione molto bassa che neanche si avverte sulla pelle ) che un minimo aiuta del rendere la pelle più uniforme e liscia. è una crema che consiglio a chi ha una pelle senza particolari segni ne cicatrici ma comunque non perfetta o tendente a brufolini sporadici. Il detergente della linea secondo me è ottimo per una pelle grassa ma leggermente disseccante per una pelle mista-disidratata come la mia . Nel fine settimana passerò da Yves Rocher e prenderò un siero per il viso lenitivo che ho già visto in modo da inserirlo qualche volta alla settimana nella routine. Metto la foto anche del siero ( dovrebbe essere senza siliconi, petrolati e parabeni ) . https://uploads.disquscdn.com/images/b6307a5539b633fb5f998bd343521c470709d18248474533c288885fe7f0e9fa.png https://uploads.disquscdn.com/images/4cef0623cdfa1df1a5ec0cc731176055c695b167c0190b0ed197a5a18c2932cb.png

  9. Io ho delle cicatrici sul naso, ricordi dell’adolescenza… sul viso per fortuna no. Però questi buchi (che come scritto nel post sembrano dei pori giganti) mi pare si siano allargati negli ultimi anni.. ho chiesto consiglio al medico e mi ha detto di chiedere in farmacia.. lì mi hanno dato un gel che si chiama Ceramol che è a base di dimethicone e dovrebbe essere un prodotto adatto al trattamento cosmetico delle cicatrici… sono quasi 3 mesi che lo metto tutte le sere prima di dormire ma non ho visto grandi risultati.
    Al momento utilizzo (solo per le occasioni) primer siliconici o la cipria crystal glass di Madina, che devo dire fanno quasi sparire il problema, almeno momentaneamente, però appena mi è possibile mi informo in qualche centro estetico per dei trattamenti specifici.

  10. Caspita é successo lo stesso anche a me!da un pò di tempo a questa parte, la guancia destra si é riempita di queste ”palline” che si vedono soltanto in controluce e sembrano pronte ogni tanto ad infiammarsi e diventare brufoletti. Io cerco di non toccarmi, ma a volte è più forte di me e ovviamente peggioro la situazione!in più io prima di questo problema non avevo mai avuto brufoli sulle guance, certo sono sempre stata piena di punti neri e bianchi su naso e mento che sono la mia croce , ma almeno questa me la ero risparmiata..qualcuno ha dei consigli?

  11. Ciao a tutte, di solito non partecipo spesso alle discussioni, ma in questo caso mi sento in dovere, perché è un problema che conosco bene.
    Mai avuto acne nell’età tipica (12-13) anni, mi è scoppiata verso i 17.
    Mio zio è dermatologo e mi ha sempre dato creme e trattamenti validi, ma sembrava non ci fosse nulla da fare, le guance mi si riempivano periodicamente di acne, anche se non ho affatto la pelle grassa.
    Ho fatto tanti errori, come esfoliare troppo, irritando la pelle, truccarmi con prodotti non adatti, poi mi sono data una regolata (drastica, smettendo di truccarmi) ma ancora non cambiava nulla. Dall’anno scorso ho iniziato a fare la luce pulsata e finalmente le cose sono migliorate, perché è ottima sia per l’acne in corso, sia per le cicatrici. In contemporanea ho fatto esami del sangue e ho scoperto che ho i valori ormonali un po’ sballati, mi sono rifiutata di prendere la pillola e mi è stato prescritto “chirofert”, un integratore serio (potete fare delle ricerche veloci per capire meglio di come potrei spiegarvi io). Con la combinazione di questi due finalmente vedo la pelle migliorare in fretta, certo ha un costo, ma è molto più efficace di tantissime creme che ho provato.
    Cercate di capire la CAUSA del problema e di conseguenza sarà più facile combatterlo. Un bacione a tutte!! 🙂

  12. Ciao , hai ragione per quanto riguarda i fondotinta. Più sono pastosi e densi più amplificano il problema visivamente. La soluzione migliore a parer mio sono i fondotinta fluidi luminosi ( nel senso di leggermente satinati ) perchè per un gioco di luci mascherano segni ed imperfezioni. Io lo noto anche sui brufoletti, più il fondotinta è opaco più si notano.

  13. Io ne ho asportate (lo so che è brutto!) 2/3 sulla guancia sx, e, sono rimaste le macchie nere che sembrano nei..

  14. Dovresti provare a comprarne tramite Internet i prodotti americani…ma nell’articolo ci sono anche 2/3 prodotti italiani ; 😉

  15. Jalus spot e la crema all’acido glicolico che usavo come maschera. Ho usato anche quella all’acido retinoico, ma con la combo delle prime due l’inverno scorso ho avuto dei risultati ottimi. Ho visto che ora ci sono anche altri prodotti sempre per le macchie. Il prezzo è abbordabile.

  16. Ottimo post,peccato che i prodotti consigliati siano quasi tutti americani!!!
    X anni ho sofferto di acne,seppur lieve,su volto e schiena….ogni estate era un incubo mettere magliette a mezze maniche o andare in spiaggia i primi giorni….ora x fortuna la situazione è molto migliorata!!!
    X fortuna non ho mai avuto cicatrici,ma ho macchioline residue e x qst cerco di stare molto attenta alla detersione, mi trovo bene con uriage gel nettoyante a base d’uva ed ultimamente ho riscoperto il tonico esfoliante di la roche posay!
    X le macchie è utile anche l’acido retinoico il dermatologo mi consigliò biretrix gel ma x me è troppo untuoso e x qst faccio fatica a terminarlo!!!
    Mi trovo molto bene con nicotinamide gel che è anche un’ottima base trucco,ma in inverno vorrei abbinare qlc crema all’acido salicilico e vorrei orientarmi su fitocose…avete mai usato i loro prodotti???

  17. Si, ho visto grazie..è che per principio preferirei prodotti italiani/europei, ma se un prodotto è valido e insostituibile proverò su Amazon 😉

  18. Io ho delle macchiette post acne e ci mettono una vita ad andarsene, ora uso solo un detergente specifico e fondotinta senza olii.La protezione solare non la uso se non l’estate, qualcuna di voi utilizzandola ha notato che non escono più macchiette?

  19. Che bel post. Molto interessante anche per me, che di acne non ho sofferto mai. Avete fatto un gran bel lavoro ♡!

  20. Il mio tipo di cicatrici sono un po’ tipo pori dilatati e un po’ tipo pori dilatati deformati. Comunque sono “interne”.
    Però mi sembra che con la pillola sia migliorata nel senso che non si infiamma, non ho cisti ma ci sono sempre i pallini sotto pelle…
    La prossima volta che vado dal dermatologo magari vediamo cosa mi dice per il peeling.

  21. Ciao! Questi due prodotti dove li prendi? E se posso..il costo? Grazie in anticipo, sono interessata.

  22. Scusami, ma ho letto che utilizzano acidi salicilico o retinoico, ma dove si prendono? In farmacia con ricetta? Le prescrive il dermatologo oppure sono cose alla portata? Grazie e scusa l’ignoranza in materia!

  23. Ciao Strakikki1! In realtà, fatta eccezione per il Peter Thomas Roth 40% Triple Acid Peel, com’è specificato nel post, gli altri prodotti sono tutti facilmente acquistabili da noi italiane – li abbiamo selezionati apposta tra quelli segnalati dalle dermatologhe citate. Se segnamo il prezzo in euro è proprio perché il prodotto è disponibile nel nostro paese. Se ti interessa qualcosa che non ha il link diretto per l’acquisto, ti basterà googlarlo e lo troverai online. Murad, per esempio, è acquistabile sul loro sito italiano ufficiale. I prodotti di Korres e Peter Thomas Roth (che è distribuito da Sephora Italia, ma per ora con pochi prodotti) li trovi su Lookfantastic. Skinceuticals, sull’e-commerce italiano farmae.it. Kiehl’s, invece, come forse sai, è venduto da Douglas e nei 46 monomarca presenti in Italia. Speriamo di esserti state utili, ciao!

  24. Ciao nevecalda! Non abbiamo parlato di acido retinoico sotto consiglio medico perché si tratta di un ingrediente da utilizzare sotto osservazione. Mentre lo si usa, per esempio, è assolutamente necessario essere certe di non intraprendere una gravidanza. Insomma sfocia dall’uso meramente cosmetico. Ciao e grazie!

  25. Ci sono prodotti che contengono quel tipo di acido… io di solito leggo gli ingredienti prima di comprare qualcosa… però sono cose da supermercato… non serve andare in farmacia

  26. Ciao! Abbiamo risposto sopra per quanto riguarda la reperibilità dei prodotti che si possono trovare in Italia (tutti quelli citati tranne uno).

  27. Ogni volta che leggo questi articoli non faccio altro che pensare a quanto io sia fortunata ad avere una pelle non problematica. Se mi distacco per un pò dal discorso estetico dei trattamenti di bellezza e dal make-up, è davvero “toccante” vedere quanto questo campo si sforzi di aiutare a far sentire bene tutti.
    Ora puoi prevenire, affrontare, curare e coprire quasi tutto e per chi ha un problema reale, credo sia quantomeno, rinfrancante sapere che si, qualcosa si può fare basta solo sapere dove e come.
    Il “quanto” purtroppo è ancora uno scoglio ma ho fiducia che prima o poi anche questo cambi in meglio.

  28. Ciao Team vi ringrazio per l’articolo, ma volevo chiedervi se oltre a questi prodotti di cui avete parlato, avete testato o ne conoscete di più economici e più facilmente reperibili o anche rimedi naturali. Fortunatamente non ho gravi problemi, solo qualche macchiolina qua e là. Grazie e buon lavoro

  29. Vorrei sapere chi vha provato il detergente della korres. Perché a me ha rovinato la pelle. E efficacie ma troppo agressivo, mi aveva sensibilizzare tantissimo e creato una macchia/leasikne della pelle che non è passata completamente dopo anni.

  30. Premetto che io non ho avuto grossi problemi di pelle, ma nell’ultimo anno per problemi ormonali mi sono venute alcune cisti che hanno lasciato dei bei ricordini

  31. Si, effettivamente in Italia é solo sotto forma di farmaco. Ma x me é l’unica cosa che funziona, se parliamo di problemi seri. Poi in estate uso (con scarso successo gli acidi cosmetici) quindi il fai da me, lo conosco benissimo. In 15 anni, non ho mai avuto problemi, perché so come gestirmi al meglio.
    Penso che sia meglio andare da un bravo dermatologo ( e credetemi é difficile trovarne) e usare creme serie. Figuratevi che a me ( ma penso al 99% delle persone) le classiche creme da banco o le creme cosmetiche con gli acidi cosmetici e le ho provate tutte, occludono la pelle. Mi fanno loro da tappo. X tutte le ragazze con acne e problemi, usate le lozioni e lasciate stare le creme. Purtroppo hanno quasi sempre alcool, ma meglio che ke creme.

  32. per l’acne (e i segni che lascia) sono ottimi l’olio di semi d’uva e l’olio di rosa mosqueta (o canina) se volete andare sul naturale 🙂

  33. Me lo ricordo. Infatti lo avevo letto. Ed è utile per capire come coprire. Ma sarebbe carino anche uno più “curativo”.

  34. Non sono un’esperta, ma da quello che ho letto il dimethicone ha un effetto cosmetico (lì per lì sembra che migliori l’aspetto della pelle), ma non è curativo.

  35. Sulle macchie rosse e segni duraturi lasciati da anni di acne cistica sottocutanea adulta molto aggressiva e dolorosa l’unica cosa che ha fatto davvero effetto è stato l’acido glicolico usato per anni in vari formati e gradazioni sostituito poi come mantenimento da un mix di salicilico e retinolo, sempre prescritti dalla dermatologa e con rigorosa protezione solare di giorno in tutte le stagioni. Purtroppo il lato negativo di avere finalmente una pelle così liscia e luminosa è la sensibilizzazione che inevitabilmente comporta l’uso deglia acidi, ora li reggo pochissimo ma mi basta un richiamo di acidi della frutta generici e leggeri o vitamina C per qualche mese in inverno sottoforma di siero o maschera e la bava di lumaca pura al 100% in estate per essere a posto 😉

  36. Io posso solo dirti che sul sito Saicosatispalmi vendono a 11,20 euro il Triple C Serum, siero alla vitamina C. È ottimo. Non conosco la concentrazione, ma suppongo che sul web o scrivendo al sito sia facile da sapere. La confezione è piccola, solo 10 ml, ma considera che la vitamina C è un prodotto altamente deperibile, anche se è in una confezione in vetro scuro va tenuto al buio e una volta aperto va finito al massimo una quarantina di giorni, e che va usato in gocce.

  37. Grazie dei vari link ! Io di skinceutical uso il solare ai filtri minerali e lo trovo in una parafarmacia dalle mie parti.

  38. Io l’ho provata, puoi leggere i commenti nei post sopra. L’ho usata come maschera però, se hai la pelle grassa infatti ti può dare una aensazione di untuosità. La mettevo dopo cena e prima di andare a letto pulivo bene il viso.

  39. Ciao ragazze!! Non c’entra molto con il post, però con la pelle grassa o chi soffre di imperfezioni dovuti a brufoli

  40. Non esiste più da cinque anni in Italia. E’ stato eliminato perchè pare che il principio attivo si disattivava facilmente. Ma non so se è una leggenda metropolitana.

  41. Prima il Retin A, senza successo. Poi l’Airol con successo, da 15 anni. adesso più come antiage, però mi tiene pulito il viso da microcisti .

  42. Beh… Generalmente la prima cosa che si fa sono analisi ormonali e visita ginecologica. A me l’hanno fatta fare immediatamente a 17 anni e moltissimi anni fa e ovviamente avevo cisti ovariche, ma non squilibri ormonali… Prima si conosceva solo la pillola, adesso danno questi integratori, ma sinceramente non capisco il meccanismo di azione. Forse aumentano gli estrogeni per favorire la gravidanza e ridimensionano il testosterone libero a livello epidermico, che è altra cosa rispetto agli esami ormonali.

  43. Ciao a tutte ragazze!!!! Intanto grazie clio e grazie a tutto il team…ho 33 anni e soffro di acne lieve praticamente da quando ne ho 15…. non ho cicatrici o pelle super rovinata ma sono piena di macchie dovute A questi brufoli che arrivano sempre… il tutto è dovuto all ovaio policistico e anche dopo aver avuto una gravidanza la situazione nn è migliorata. …Cosa che quasi tutti mi avevano detto sarebbe successa…..vi spiego come si presentano…sembrano delle pustole interne dal dolore allucinante…impossibile nn toccare perché il dolore interno continuerebbe per più di una settimana… naturalmente io stessa sento la punta interna della pustola e riesco a schiacciarla anche se rovino più la faccia….dopo che riesco a fare fuoriuscire il pus bianco il dolore si attenua ma naturalmente la crosticina e poi la macchia ci sono. …scusate la descrizione… cmq utilizzo il clarisonic varie maschere della caudalie detergenti per pelle acneiche della bionike che costano in farmacia…ma cmq l ovaio policistico continua a dare i suoi frutti….leggendo il vostro post sono andata alla ricerca Dell acido glicolico….e mi hanno consigliato da miscelare alla crema quello collistar puro…..volevo chiedere consiglio a te clio al team e naturalmente a tutte voi….scusate lo sfogo….cmq come fondotinta utilizzo un po il dermablend della vichy più il correttore catrice e riesco almeno un po a coprire….grazie di cuore a tutte e scusate….

  44. So che è appena uscita ma qualcuna con ciccatrici da acne ha provato la nuova linea glicolica di alkemilla? Com’è?

  45. Ottimo post grazie. Proprio in questi giorni ho iniziato con un peeling di Garancia preso a nizza lo vendono anche da sephora sempre in Francia, poi di mycli un detergente acido glicolico e una maschera sempre acido glicolico della caudalie. A breve inizio il dermaroller e come prodotti coadiuvanti vitamina c e ed a di Alpha H… Vediamo

  46. Io non suo voi, ma io sono andata da diversi dermatologi nella mia vita, anche primari in vari ospedali, e non ne ho mai trovato uno che conoscesse bene le alternative presenti sul mercato e tutti, ho scoperto col tempo, prescrivevano sempre lo stesso tipo di creme ai vari pazienti.
    L’ultimo episodio è stato che avevo una ricetta che la farmacista non riusciva a leggere bene, ha chiesto aiuto al suo collega che le ha risposto “ma si, è il medicinale X , quello che prescrive sempre il dottor Y”.
    La mia fiducia nella categoria è ai minimi storici, anche se sono convinta che qualcuno di bravo c’è… Ma proprio qualcuno…:-)

  47. Bellissima! Ho letto della tua vecchia disavventura..non ci credo pure tu 600 euro di riparazione auto! Lo avevo scritto nei flop ultimo mese di averne spesi 600 (a me manutenzione completa ma siamo lì..)..Giuro che non parlo più di “spreco di soldini” nei commenti ahaahhahah che gufata involontaria.
    Alla fine parti?/sei già partita!? Baci
    p.s. il tuo compagno è stato fenomenale. Avesse pure ridotto di soli 100 euro la spesa sarebbe stato buono…

  48. Oddio! Ma è geniale
    Però il meccanico voleva pure fregarvi col preventivo o non ci ha capito. ..ehm..nulla!
    Sono contenta delle tue novità yuppie 🙂

  49. Ciao! Io non ho mai avuto nessun problema, neanche da adolescente. Purtroppo da quando ho iniziato a lavorare nelle cucine, la mia pelle un po secca e poco coccolata ha iniziato a ribellarsi..però ho iniziato a seguire una Skin care semplice che, devo dire, ha dato ottimi frutti..
    Per prima cosa mi lavo benissimo le mani, poi uso una spugnetta fatta da una radice giapponese (presa da kiko mi pare per 5 euro) inumidita con acqua tiepida, detergente acqua di rose, risciacquo con acqua freddissima, acqua ossigenata su gli eventuali brufoli, tonico acqua di rose e per finire, l’unico prodotto un po costoso, a.c.e. multicorrection di germaine dei cappuccini..costa molto..50 euro…ma cavolo! Fa la differenza! Nel giro di 3 settimane mi ha regalato una pelle fantastica! Luminosissima e vellutata…c’è da dire che un vasetto da 50 ml è durato circa 2 mesi, usato 2 volte al giorno. Ne basta poca e non soffoca…davvero davvero ottima. Spero di esserti stata utile..

  50. Ciso Rose,grazie mille per la tua risposta. Mentre leggevo sembrava di leggere la mia esperienza. Durante l’adolescenza niente, poi lavorando in cucina la mia pelle si è ribellata al calore ed è da allora che ho avuto problemi. Io ho provato il siero alla rosa mosqueta dell’antica erboristeria, se non erro, e mi ha provocato allergia. Devo provare l’acqua di rose, sperando di non essere allergica alla rosa in generale! Ti ringrazio davvero tantissimo e sono felice che tu abbia risolto!

  51. Anche a me un’ acne da stress ha lasciato dei bei ricordini in viso, nulla di particolare, ma se sorrido i bucatini si vedono e proprio non mi piacciono… dato che temo di creare ulteriori danni con dermaroll, acidi, peeling vari ho deciso di affidarmi a mani esperte

  52. Anche io combatto da anni con questo problema purtroppo, non ho ancora trovato nulla di miracoloso, i prodotti migliori che ho trovato efficaci sono il clarisonic ( perfetto per tenere la pelle pulita e per aiutare la pelle ad eliminare più in fretta brufoletti e segnetti vari), la Sweet Cream 2% Glicolid Acis di Dr.Taffi e il siero alla vitamina c di Instanatural che cita Clio in questo articolo.
    Se volete leggere la mia recensione su questo siero la trovate sul mio blog a questo link:
    http://thejungleofbeauty.it/2016/11/18/siero-antirgughe-naturale-vitamina-c-instanatural/

  53. Ha testimoniato con urgenza un servizio di prestito ben accolto che contattare ms. Viborath per una domanda di credito tra particolare che ho ricevuto. Il credito di una creazione del mio progetto, una somma di € 25.000 qualcosa l’importo desiderato. Stai contrassegnato, bancario restrizioni e non avete il favore delle banche o meglio si dispone di un progetto e hanno bisogno di finanziamenti, un brutto record di credito o bisogno di soldi per pagare le bollette, fondo per investire in società. Quindi se volete prestito denaro non esitate a contattare tramite l’indirizzo E-mail : viborath.kalin@gmail.com

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here