Ciao a tutte!

Oggi parliamo di un problema insopportabile che colpisce (quasi) tutte, soprattutto in questo periodo. Non parliamo tanto di acne devastante, ma dei tremendi brufolini e brufoli sottopelle che, apparentemente, sono impossibili da mandar via. Non li si può schiacciare perché non hanno la testina bianca, non è semplice pelle morta perché sono arrossati o infiammati e non si coprono facilmente, essendo la grana della pelle e la sua “liscezza” inevitabilmente compromesse.

Cosa fare, insomma, con questi odiosi brufoletti mai del tutto emersi? Perché esistono e come li possiamo combattere? Scoprite nel post i prodotti più efficaci e la routine corretta per cancellarli una volta per tutte ed avere una pelle liscissima!

ClioMakeUp-brufoli-sottopelle-pustole-rimedi-come-fare-pelle-disidratata-secca-ludica-mistaCredits: miamo.com

 

COSA SONO I BRUFOLI SOTTOPELLE?

Bella domanda – ce lo diciamo da sole. Il fatto è che abbiamo fatto molta ricerca, ma, in realtà, non è super-chiarissimo. Ovviamente, infatti, esistono tanti tipi di brufoli sottopelle. I peggiori sono quelli incistiti, in poche parole quelli che fanno parecchio male. Come ben sapete, quando si ha a che fare con un brufolo del genere c’è poco da fare: se si tratta di un caso isolato, rivolgetevi ad un farmacista e se invece ne soffrite, dovete vedere un medico.

Oggi, invece, affrontiamo quelli più piccoli e passeggeri, fastidiosi più che altro da un punto di vista estetico. Solita tiritera necessaria: anche in questo caso esistono molteplici cause e nessuno saprà indicarvele meglio di un medico. Quello che consigliamo qui non può che fare bene (sono buone abitudini e prodotti delicati e specifici, non medicinali), ma se vi accorgete che nulla sembra funzionare, non disperate e fate una visita al dermatologo.

ClioMakeUp-brufoli-sottopelle-pustole-rimedi-come-fare-pelle-disidratata-secca-ludica-mistaEcco quelli che gli inglesi chiamano pustules
Credits: acne.org

Ma tornando a noi, l’inglese ha due termini diversi, entrambi riferiti a pustole sottopelle, ma di due diversi livelli di “gravità”. Le prime sono le le pustule, piccole, rosse, infiammate e contengono pus – ma non hanno la “testa” bianca, o ne hanno una davvero molto piccola e poco in rilievo. Le pastule, invece, sono piccole, non necessariamente arrossate e senza “testa”. Non sono “calde” al tatto, spesso si presentano “a gruppetti” e sono proprio quelle pustole che non si sa mai come mandare via.


ClioMakeUp-brufoli-sottopelle-pustole-rimedi-come-fare-pelle-disidratata-secca-ludica-mista-6E una versione leggera dei maledetti brufoli sottopelle della categoria delle pastules
Credits: donnamoderna.it

CI SONO RIMEDI AI BRUFOLI SOTTOPELLE?

Entrambi i casi vanno trattati con una routine molto ragionata e non – ripetiamo: NON – con la cosiddetta “spremitura”, la quale va assolutamente evitata. Ok, tutte ci schiacciamo i brufoli, quando vediamo la testina bianca, ma quando questa non è visibile o è piccola e non molto in rilievo, non dovete assolutamente cercare di fare uscire il pus che o non c’è o comunque non è abbastanza in superficie. L’unico risultato che otterreste sarebbe far venir fuori qualcosa di dieci volte peggio di prima o ferirvi e dover poi avere a che fare con una, per quanto piccola, cicatrice.

ClioMakeUp-Gentalyn-Beta-gentamicina-betametasone-brufoli-crema-acne-funziona

Il metodo che va seguito è quello di adottare una routine che comprenda principi che spesso non vengono – erroneamente – collegati a brufoli e brufoletti. Ecco perché sembrano imbattibili: perché la maggior parte delle volte vengono combattuti male. I brufoli sottopelle sono, infatti, sono spesso tipici di pelli disidratate – che, ricordiamo, non è un tipo di pelle ma una condizione della pelle – che sono anche miste o addirittura grasse.

Ecco perché i brufoli sottopelle, sia che siano pustule, sia che siano pastule, vanno idratati. E l’azione idratante dovrà essere efficace e leggera, possibilmente combinata ad un’azione lenitiva e antibatterica, visto che stiamo parlando comunque di una condizione di infiammazione.

cliomakeup-base-viso-pelle-perfetta-come-ottenerla-clio-crema-idratante-viso

L’idea, insomma, è quella di usare: 1) un detergente per il viso che sia purificante, ma che non secchi o, peggio, disidrati la pelle; 2) un trattamento profondamente idratante e lenitivo in grado di penetrare facilmente nella pelle; 3) un trattamento del problema vero e proprio in grado di calmare l’infiammazione, asciugare il sebo ed esfoliare e levigare la pelle.

Vi sembreranno tre fasi ovvie o banali, ma non è così: spessissimo, infatti, le ragazze, quando hanno un problema cercano di far sì che tutte le fasi della propria routine siano specifiche per il loro problema, finendo per utilizzare, per esempio un detergente profondamente purificante, un trattamento quotidiano volto a combattere le imperfezioni e un trattamento al bisogno anti-brufolo. Se si tratta di brufoli sottopelle del tipo di cui abbiamo parlato finora, questo approccio è SBAGLIATO. Il risultato sarebbe solo quello di attaccare ulteriormente il film idrolipidico della pelle, la quale diventerebbe più sensibile e risponderebbe ai trattamenti paradossalmente producendo più sebo, per proteggersi, ma diventando più disidratata e più grassa insieme. Indovinate? I brufoli sottopelle non se ne andrebbero e, anzi, le più sfortunate vedrebbero la situazione peggiorare.

ClioMakeUp-brufoli-sottopelle-pustole-rimedi-come-fare-pelle-disidratata-secca-ludica-mista-11

Se abbiamo a che fare con una pelle stressata, disidratata ma evidentemente in grado di produrre sebo e di produrne al punto da infiammare e infettare i pori, creando i brufoli sottopelle, è necessario che ogni step svolga un’azione diversa ma complementare, così che detersione delicata e purificante, trattamento lenitivo e trattamento esfoliante e anti-infiammatorio lavorino in sinergia.

Bene, ora che abbiamo chiarito bene di cosa stiamo parlando, passiamo “al sodo”. Quali sono i rimedi ai brufoli sottopelle? E come si possono trattare e, possibilmente, eliminare una volta per tutte? A pag.2 e 3 trovate la routine ideale da seguire per avere una pelle nuova!

109 COMMENTI

  1. Buongiorno ragazze!! Aspettavo questo post da tantissimissimo tempo =) Non so perchè, ma ogni tanto mi vengono degli sfoghi di brufoli sottopelle, soprattutto sulla fronte. A questo punto credo che proverò la maschera di glamglow!!! ciao belle!! =)

  2. I miei rimedi stracollaudati;
    – detergente CMD tes tree oil wash gel preso su eccoverde con crema abbinata. Entrambe purificano senza seccare
    – per trattamento veloce e localizzato AI effaclar dell La roche posay, o uno della bio derma con tappo verde che purtroppo non trovò più ..

  3. Te la stra consiglio! Funziona benissimo davvero. Questa maschera per me è la svolta! Quando la situazione è disastrata la metto su, sopporto il pizzicore/bruciore per qualche minuto e la lascio in posa un po’ di più del tempo scritto sulla confezione tanto ormai ho constatato che non mi irrita. Mi raccomando però mettila solo sulle zone problematiche proprio come scritto in questo post. E se posso darti un consiglio compra il vasetto piccolo non quello grande, ti durerà comunque tanto e non dovrai “svenarti” per pagarla

  4. Ciao Rossella, è anche un mio problema purtroppo, e il mio è solo di natura ormonale. Io soffro di ovaio policistico e la mia pelle, a settimane alterne, fa schifo… un po’ serve curare alimentazione e skincare, ma il grosso lo fanno gli ormoni 🙁
    Comunque ultimamente traggo giovamento nell’usare alcuni prodotti che ho preso su Ecco Verde e in linea di massima la mia routine è:
    – detersione con prodotti Anthipodes
    – siero di sera (Evolve Organic Beauty) e crema la mattina (S5)
    – scrub 1 volta ogni due settimane
    – maschere al bisogno
    – ASSOLUTAMENTE NO (almeno per me) aggeggi tipo Clarisonic: mi ha devastato la pelle e giace nel cassetto da tempo immemore
    – ho iniziato dall’estetista sabato un trattamento all’acido glicolico, lo devo fare per altri 4 sabati… vediamo se servirà a qualcosa
    Comunque guarda ti capisco, io ho sempre avuto una bella pelle fino ai 28 anni, poi a causa di ‘sto ovaio policistico è peggiorata e ora che ne ho 35 sembro un’adolescente… che palle questi ormoni!

  5. Grazie mille!!! Ero iper indecisa, poi ho visto che da sephora hanno messo la taglia piccola e comprerò quella =) Il pizzicore non è un problema perchè non ho la pelle particolarmente sensibile =)

  6. In passato ho sofferto di questi brufoletti odiosi e alla fine erano conseguenza di vari cosmetici e creme contenenti schifezzuole che mi facevano reazione. Una mia amica invece ha scoperto di avere intolleranze alimentari, e quelli che lei pensava fossero brufoli erano in realtà sfoghi sulla pelle dovuti alle intolleranze (quindi vi consiglio di fare le analisi per le intolleranze alimentari se ne soffrite da un po’, chiedete consiglio al vostro medico).
    Io ricordo che avevo risolto con prodotti de La Roche Posay, consigliati dal farmacista… Mi ricordo che usavo un gel idratante con qualcosa di “esfoliante”, toglieva anche i grani di miglio in poco tempo! Purtroppo sono passati 10 anni e non mi ricordo quale fosse!

    Comunque volevo fare una riflessione che non c’entra strettamente col post: sempre più spesso leggendo i prodotti consigliati qui sul blog, mi rendo conto che compaiono prodotti DAVVERO costosi… cose che costano 50/60/70/80 euro… e mi chiedo “ma chi se li può permettere??”. Anche, banalmente, il gel d’aloe… Qui consigliato uno da 11 euro, io uso quello puro della Zuccari concentrato (definito uno dei migliori da molti) che pago 5 euro in erboristeria, e c’è anche la versione da 6 euro con bava di lumaca.

    Penso che a continuare a vedere questi prodotti ipercostosi si perda un po’ il senso della realtà, io davvero vorrei sapere quante di voi (a parte Clio e il team) spendono così tanto per un prodotto banale come una crema idratante, un tonico o una maschera!

  7. io stò cercando di affrontare il problema, fin’ora stavo attenta soprattutto alla detersione e purificazione per brufoli e punti neri, ma ahimè ho parecchi brufolini sottopelle sparsi quà e là, non si vedono molto per la verità ma in periodo ciclo alcuni si infiammano ed escono i mostri 🙂
    provo la nuova linea sebo lift di domus olea (detergente e crema notte purificatrice) e da un sito inglese ho ordinato dei campioncini di una maschera purificante che pare roba che viene dallo spazio … si chiama May Lindstrom problem solver, è una polvere da miscelare con acqua totalmente bio che contiene carbone di bambù e ghassoul , argilla + varie spezie che lavorano in sinergia per purificare la pelle ma lenirla anche … dicono che faccia miracoli … unico neo 90€ a confezione :-O vedremo intanto con il campione se ne vale la pena

  8. Grazie del tuo commento Vale! Io purtroppo ho capito che devo pazientare alcuni mesi e mi scoccia perché finché ho usato schifezze siloconate e trucchi occludenti ho sempre avuto una bella pelle, usavo anche una semplice crema idratante, tipo quelle della nivea per intenderci. Come ho iniziato ad interessarmi alla skincare eliminando siliconi e compagnia bella o comunque inci accettabili per preservare il tutto, ho iniziato ad avere la pelle ancora più bella e dico : non metto più niente tipo fondi pesanti ecc..che bello! Eccola che arriva l’acne, ricomincia. …uff è una battaglia continua e tutti che ti fanno spendere soldi inutilmente. ..ora confido veramente nell’acido glicolico..se ti va, visto che abbiamo età e problema simili ci aggiorniamo. Mi fido molto di più di voi che di tutti quelli che mi propongono trattamenti costosi…

  9. È esattamente il mio tipo di pelle e l’ho capito dopo anni di trattamenti sbagliati. Consiglio un detergente in schiuma (io uso quello di bioearth purificante) un tonico senza alcool (uso quello di Garnier per pelli miste) e una crema da giorno/notte idratante (uso provenzali alla rosa mosqueta). Poi faccio tante maschere idratanti e scrub un paio di volte a settimana. Proverò la maschera glamglow senz’altro!! Consiglio la maschera/scrub di bottega verde all”albicocca: Ha un’azione idratante come maschera e quando la parte idratante si è seccata per levarla ai massaggia come uno scrub. È buonissima per questo tipo di pelle!!!

  10. Dimenticavo, i consigli che mi ha dato il dermatologo per questo tipo di pelle sono: Risciacquare sempre dopo lo struccaggio (anche sui prodotti senza risciacquo!!!) ed usare pochi prodotti, il meno possibile, nella routine quotidiana.

  11. Ho una pelle mista/grassa che presenta però screpolature a causa della disidratazione e qualche brufoletto sottopelle sulle guance ( visibili soprattutto controluce) che rendono la grana della pelle irregolare. Ho utilizzo per qualche anno creme bio di varie marche ma nessuna faceva al 100% per me perchè o mi ingrassavano la pelle o non la idratavano. Non la idratavano nel senso che le creme più leggere a rapido assorbimento non ungevano ma sentivo che la crema non penetrava in profondità ma restava in superficie suppongo per la presenza di oli. Ora ho trovato una routine che fa per me e la mia pelle appare più liscia e compatta.
    – Detergente viso bio Delidea Mela e Bambù ( sono alla 3 confezione) : deterge benissimo senza seccare la pelle.
    – Crema viso Yves Rocher anti-imperfezioni della linea Sebo Vegetal : idrata in profondità ma non unge, lascia la pelle compatta e liscia. Ho provato anche la ” sorella” ossia la crema opacizzante sempre sebo vegetal ma preferisco la prima in questa stagione .
    – Maschera Khadi al Neem: ottima maschera che non secca e irrita la pelle. Purifica bene e illumina ( come se “sbiancasse” la pelle , in senso positivo ovviamente ).
    – Maschera reidratante la Roche Posay : idrata e lenisce .
    Le maschere non le faccio costantemente anzi le faccio raramente ma a mio parere queste due sono molto valide e non bisogna vendere un rene per acquistarle.
    La faccenda brufoli è sempre complicata e ancora più complicato è trovare un dermatologo competente e professionale che sappia risolvere il problema ( aggiungiamoci anche anche il disporre di una buona somma da investire in prodotti che ti prescrivono, esami. visite…. tanto si sa che le cose vanno così… )

  12. Terra Madre di Lush è magnifica! E’ da un po’ che non la prendo più, ma le volte che l’ho usata ho sempre avuto una pelle di pesca!! 😀
    Soffro anche io di brufoli sotto pelle e questo post cade a pennello! Avevo provato un detergente all’aloe e la crema c17 coi campioncini e mi trovavo parecchio bene. La sento la differenza della pelle ora che non li sto usando più, quindi credo proprio che li comprerò non appena passerò per quel negozio!

  13. Se avevi giá oarlato con la ginecologa e sei sicura che é un problema ormonale, secondo me non ha senso spendere un patrimonio in cose strane. Tanto più che sei hai sempre usato siliconi etc e non hai mai avuto sfoghi strani vuol dire che la tua pelle li tollera.
    Io continuerei con la skin care base e magari un prodotto specifico. é un consiglio ovviamente (perché scritto così no lo sembra..)
    Anche a me la pillola li fa riassorbire tanto! È anche vero che io sono molto disidratata, proprio dall’interno (mea culpa). Ho a casa il gel di aloe e al massimo comprerei la roche posey!

  14. Ciao , posso chiederti se fai qualcosa per l’ovaio poliscistico ? Ce l’ho anch’io anche se al momento non presento cisti grazie alla pillola che ho preso per moltissimi anni ma che ho sospeso da quasi due anni per alcuni problemi di salute che mi stava causando. Nonostante non abbia cisti al momento presento a livello fisico i classici sintomi dell’ovaio policistico ma girando vari ginecologi mi hanno sempre detto che con questa sindrome ci si convive senza poter far nulla se non prendere la pillola. Te fai qualcosa ? Oltre a problemi di pelle ti causa altri problemi ? Se non te la senti di rispondere ti capiscono benissimo perchè sono cose molto riservate ma spesso sono proprio i consigli di persone che vivono lo stesso problema che ci aiutano. Il problema dell’ovaio policistico è delicato ma viene spesso preso sottogamba…

  15. Io uso proprio ora il detergente viso della rilascio e mi piace molto però non so se comprare il clarisonic o no mi sembravo che costi troppo.

  16. Ciao, si infatti, come hanno scritto le ragazze i trattamenti-urto come le maschere vanno localizzate solo dove serve, invece prodotti che sono idratanti e lenitivi, come il gel di aloe, possono essere applicati su tutto il viso.

  17. Si! Infatti ho ridotto la skincare ai minimi termini: detergente, siero, crema e contorno occhi..grazie per il consiglio!

  18. Io ad esempio non compro millemila trucchi ma quando compro spendo forse troppo. Non me ne faccio nulla di 20 rossetti ne ho uno rosso e uno rosato, una palette, un fondo, una crema idratante, un contorno occhi e così via e non acquisto nulla fino a quando non li ho terminati. Capisco che non tutte possano pensare di spendere 80 euro per un siero però c’è chi lo fa. Clio è cresciuta e anche il suo pubblico, alcune non sono più studentesse o semplicemente hanno cambiato le loro abitudini di acquisto. Poi siccome tutte conosciamo il valore dei soldi ancora di più sono utili le recensioni su prodotti che costano un rene rispetto a quelli che invece costano quanto 2 caffè al bar. Io trovo utile che vengano proposti prodotti di più fasce di prezzo ognuno poi decide se farsi spennare o meno.

  19. Io sto facendo il trattamento antiblemish della clinique (detergente + tonico + crema idratante + fondotinta) sto ottenendo risultati ma a lungo andare. Cosa sapresti dirmi al riguardo? Me la sconsigli o è bene che continui il trattamento?

  20. Eh purtroppo oltre a problemi di pelle mi causa sì altri problemi: ciclo sballato, gonfiore addominale, infertilità… ci sono mesi in cui probabilmente ho più cisti in cui sento molti più fastidi, mesi in cui li sento meno… anche io anni fa prendevo la pillola, perchè anche a me era era stato detto che era l’unica cosa che lo “risolveva”. Poi mi sono rotta le scatole (anche perchè cercavo una gravidanza) e ho cambiato ginecologo, il quale mi ha fatto sospendere in ogni caso la pillola, chiarendomi tra l’altro che la pillola è una soluzione temporanea: cioè non è che risolve il problema dell’ovaio policistico, nel momento in cui si smette di prenderla si torna al punto di partenza. Mi ha prescritto delle bustine, che prendo a periodi alterni da anni ormai e da cui, se sono costante, devo dire che traggo molto beneficio: si chiamano Inofolic Plus e sono a base di myo-isonitolo (è stato dimostrato che è efficace contro l’ovaio policistico) melatonina e acido folico. Se cerchi in internet trovi informazioni… poi a me ha detto che diventando “vecchia” l’ovaio policistico si risolve da solo, fatto sta che a 35 anni ancora ce l’ho a bomba! All’ultima visita mi fa: “signora, ma lei ha le ovaie di un’adolescente!”… ma vaffa…

  21. Negli ultimi mesi mi compaiono la settimana prima del ciclo lungo l’osso mandibolare.
    Confermo la bontà di Italchile che produce la linea Mosqueta’s. Uso il gel struccante ed è validissimo. Ho usato pure le loro creme, tutte ottime.
    Io per limitarli uso questo gel struccante, spruzzo o l’acqua termale o quella all’uva di Caudalie e metto un siero lavera che idratata ma non unge. Sulla fronte e il naso metto pure la c3 di bioearth. Per farli sloggiare uso in maniera localizzata la maschera alla menta sempre lavera. Riequilibra la pelle.

  22. Come scrive silvia1221 anche io compro poche cose, ma mirate, e in certi casi arrivo a spendere 50 euro per un contorno occhi o 30 euro per un fondotinta. Poi ovvio, anche io a volte ho preso cantonate, ma la maggior parte delle volte che ho speso di più per un prodotto ho notato nettamente la differenza nella qualità… ma come in tutto se ci pensi: cioè se vai a comprare un vestito a 10 euro quasi sicuramente sarà di qualità inferiore rispetto a uno comprato a 50 euro… poi anche lì, uno deve saper guardare le cuciture, il tessuto, etc… e così anche nei cosmetici secondo me!

  23. Anche a me avevano detto che la pillola era solo un rimedio temporaneo , mi ha fatto sparire le cisti in 6 mesi e dopo l’ho continuata a prendere per molti anni. L’ultima ecografia l’ho fatta a dicembre l’anno scorso e non c’erano cisti. Ora ho l’appuntamento lunedì e spero con tutto il cuore che non siano tornate anche perchè non vorrei riprendere la pillola. Te quindi hai cisti ovariche giusto ? e non comporta rischi tenerle ? Quando mi viene il ciclo ho dolori terribili, la scorsa settimana volevo andare all’ospedale perche il dolore mi scende anche alla gamba. Logicamente quando prendevo la pillola dolori zero . Ho paura della visita di lunedì, so che non c’è niente di male e non si muore per due cisti ma ho paura…

  24. Internet è pieno di simil Clarisonic, ogni tanto si trova pure da Lidl. Il mio l’ho pagato 12 euro ma ho visto che il prezzo pieno è cmq 25.
    Io ti consiglio di provare prima e se credi che fa a caso tuo, fare un piccolo investimento e prendere quello vero. Indubbiamente se è una cosa che poi userai spesso è meglio ad avere un prodotto di qualità – nel mio caso ho visto che basta farne uso 2/3 volte al mese, quando ho proprio bisogno di una pulizia profonda – spendere quindi 100 passa euro era decisamente troppo.

  25. La scorsa estate ho combattuto contro invincibili brufoletti sottopelle sulla fronte, uniti a un’assurda sensibilizzazione della pelle (mi arrossava pure il gel all’aloe). Nonostante la mia routine bio impeccabile. Ho cambiato TUTTI i cosmetici che usavo. Prima sono passata a Caudalie: olio notte, crema giorno. Dopo un mese cambiato niente. Insomma, ho risolto davvero solo quando ho smesso con l’acqua micellare e sono passata allo struccaggio con olio e panno di microfibra. In cinque giorni (giuro) sparito tutto! Non lo lascio più. Poi ho iniziato contemporaneamente a eliminare i cosmetici che contenessero profumi, perchè percepivo un fastidio agli occhi nell’applicarli. Adesso mi divido tra Kiehl’s, Avene e un doposole di Bionike che mi dura da agosto (!). Mai più avuto problemi! Probabilmente il problema era un misto tra disidratazione e irritazione della pelle. Solo un appunto al post: nel periodo di crisi ho provato il toleriane ultra fluide.. ma nel mio caso ho dovuto portarlo indietro.. mi ha prosciugato la pelle a un insopportabile livello deserto!! Un bacio a Clio e a tutte 🙂

  26. Io spendo e pure troppo, questo è poco ma sicuro. Ma ho avuto la mia lezione quando ho deciso di provare l’olio di jojoba per struccarmi: ovviamente che fai, vai in erboristeria e compri olio di jojoba: 15,90. Mi sono presa un colpo, non a buon mercato di sicuro.
    Poi ho letto che l’amica Rosella lo compra da Tigota. Ho fatto così anche io. La stessa roba, stessa quantità – a metà prezzo.
    Non metto in dubbio tutti prodotti di fascia alta, come già detto, li compro pure io.
    Ma bisogna farsi furbi.

  27. Io ho delle microcisti, e più a dx che a sx, che finora si sono sempre riassorbite da sole, di ciclo in ciclo. Quindi al momento non si sono “trasformate” in cisti da asportare chirurgicamente.
    Anche a me il ciclo provocava quei dolori, invece dopo la gravidanza ho pochissimi dolori…
    In bocca al lupo per lunedì: hai ragione che ci sono cose più gravi, ma comunque questa sindrome è una bella gatta da pelare… in più quando si cerca una gravidanza e non arriva a causa (anche) dell’ovaio policistico, a mio avviso diventa una cosa “grave”: ok, non sarà un tumore, ma l’infertilità è comunque una malattia!

  28. Io per ora non cerco figli ma mi avevano avvisata di questa cosa . Io l’anno scorso sono stata 12 mesi senza ciclo e la cosa mi aveva fatto preoccupare ora invece il ciclo mi viene , quando vuole e come vuole ma porto pazienza. La mia ginecologa mi ha detto all’ultima visita : non ci sono fibromi e già questa cosa è ottima ! Ora non so perchè oltre all’ovaio policistico ho l’ansia anche per quelli ! Comunque ho dato un occhiata all’integratore che usi e porterò il nome lunedì così sento cosa ne pensa . Ho letto che può far bene anche per il peso ( l’ovaio policistico può dare anche diabete ), io ho qualche chilo in più e credimi che mangio il giusto. L’ultima dietologa mi ha detto che non perdevo peso perchè mangiavo poco e il metabolismo era rallentato. Credo che la questione peso derivi dall’ovaio policistico oltre ad altri problemi che mi porto dietro e se queste bustine aiutano ancora meglio !

  29. In bocca al lupo Ele! Incrocio le dita per te! Io ne ho avute due grandi 5 cm qualche anno fa. So cosa significa.

  30. il post è molto interessante ed esaustivo . Però volevo darvi un consiglio/richiesta facendovi prima una premessa nella speranza che venga letto.
    Premessa: sono commessa in un Tigotà nella zona di Mantova e nel nostro punto vendita, come in tutti quelli più estesi, abbiamo tantissimi prodotti naturali , bio, vegani e di alta profumeria con svariate fasce di prezzo più accessibili e meno accessibili . Non lo faccio per fare pubblicità ma semplicemente perchè Tigotà in Italia è una realtà in grande espansione ed è più facilmente reperibile da tutti .

    Quindi il mio consiglio sarebbe quello di provare e recensire alcuni dei marchi che abbiamo in punto vendita perchè hanno un potenziale, secondo il mio punto di vista, grandissimo al livello di tutti quelli citati nei vari post che pubblicate .
    Oltre a questo molti dei brand sono italiani e quindi è anche carino provare a concentrarsi sul made in italy .
    Spero prendiate in considerazione il mio consiglio

    Martina

  31. Per Costanza: cara, mi diresti quale detergente delicato usi con il Clarisonic? Grazie mille e grazie per il post molto interessante!

  32. Grazie per il pensiero , sei sempre carinissima . Cavolo, 5 centrimetri ! Io mi sarei spaventata a morte, sono troppo fifona quando si parla di salute ! Ti hanno operata ?

  33. Grazie mille, le tue indicazioni so sempre molto utili! Il detergente Delidea è da molto che i incuriosisce…

  34. Se ti capita provalo perchè secondo me è molto valido. Poi ne serve proprio una puntina e durerà molto tempo, fa una bella schiuma densa che permette di massaggiare bene il viso. Alcune volte invece i detergenti fanno una schiuma che sparisce subito e la pelle si irrita per lo sfregamento, almeno la mia che è sensibile… 🙂

  35. No per fortuna! Si parlava di fare la laparoscopia ma siccome io ho paura ho insistito col ginecologo a continuare con la pillola. Ho fatto circa 8 mesi e al controllo si erano riassorbite. Ti abbraccio e vedrai che andrà bene. Fammi sapere eh!

  36. Ciao a tutte!!
    Quindi i passaggi sono…
    Detergere bene la pelle la sera, dopodiché non sciacquare con acqua ma togliere il detergente con tonico ad esempio, applicare una buona crema sia per la notte che per il giorno e scegliere una buona maschera da mettere due volte la settimana.
    Giusto?

  37. Io sto aspettando di avere l’occasione di andare a eataly per prendere la linea Delidea che mi hai consigliato!

  38. Meno male che non sei stata operata ! Allora ti aggiorno lunedì dopo la visita ! Io delidea la prendo su ecco-verde visto che dove abito c’è l’ipersoap per grazia ricevuta e non tiene Delidea. Un bacio

  39. Ciao cara Rossella, scusa se mi intrometto…i prodotti di Delidea li trovi anche on line… su Ecco Verde oggi, inserendo il codice SORRY10, si ha il 10% di sconto….

  40. Utilissimo questo post! Grazie mille!!!! Io ho questi odiosissimi brufoletti sotto pelle sul mento.. e non sapevo come eliminarli! Grazie di cuore!!!!

  41. Sono contenta per te che ti sia riuscita ad evitare l’operazione! Io ho tolto in laparoscopia una ciste di ben 8 cm, per fortuna è andato tutto bene, ma se avessi potuto mi sarei risparmiata l’intervento!

  42. Io non ho problemi, per fortuna. Ho trovato la mia routine perfetta, sicuramente grazie a questo blog e i vostri consigli. Quei due brufoli di turno non mi fanno ne caldo ne freddo.
    Devo smettere di toccarli, questo sì, assolutamente. Peggiorano 10 volte, così devo aspettare che va via la crosticina e il brufolo me lo ritrovo ancora lì, comunque. E cosa abbiamo risolto?
    Ho salvato il post nei preferiti lo stesso. I prodotti sembrano molto validi e poi – non si sa mai.

  43. Clio, ottimo consiglio.
    Io sono piena di brufoletti sottopelle nella mento. Non si vedono però mi infastidiscono e li schiaccio quotidianamente per poi riformarsi due giorni dopo.
    Forse è ora che inizi un trattamento adatto ahahah

  44. Ragazze a me ha aiutato tantissimo il clarisonic per questo problema! Sono praticamente scomparsi da quando lo uso regolarmente 🙂

  45. Certo, l’ovaio policistico può dare oscillazioni di peso! Io con quell’integratore mi son trovata e mi trovo tuttora bene, diciamo che mi tiene sotto controllo la situazione ecco… e poi non è un farmaco, quindi al massimo non ti fa niente, male no di sicuro! Fammi sapere lunedì come va mi raccomando!

  46. Io li spendo, specialmente per i prodotti di cura della pelle. Certo, non arrivo a 70-80-90 €, ma sinceramente, considerando che non tutte hanno una pelle di pesca che non ha bisogno di nessun trattamento, se posso preferisco affidarmi a prodotti di qualità che, spesso, hanno il loro costo. A maggior ragione, come ha scritto Silvia1221, preferisco recensioni su prodotti che rappresentano un piccolo investimento, piuttosto che su quelli da 2€. È chiaro che il ragionamento è personale, io lavoro, non sono in difficoltà economiche, etc. Dieci anni fa, quando andavo all’università spendevo pochissimo in queste cose, anche perché non avevo una mia indipendenza economica.

  47. Ciao Cinzia! Ho “litigato” con tanti detergenti, devo dirlo. Dopo tanta ricerca mi sto trovando molto bene con il Sonic Radiance AM Skin Illuminating Cleanser (costa circa 26€), proprio di Clarisonic, che non ha SLES e SLS. Delicato e piacevole da usare, trovo che in combinazione con la testina Radiance sia il top per la mia pelle sensibile.

    Recentemente ho ricevuto da Sisley Paris il Gel Doux Nettoyant Aux Résines Tropicales e se non fosse molto valido non ne parlerei perché costa tantissimo (ben 69,95€). Però è davvero un bel prodotto: è specifico per pelli miste e un po’ impure (c’è addirittura estratto di Benzoino) e nonostante la mia non lo sia (tende più ad essere disidratata e stressata), usato due volte a settimana purifica ma non secca assolutamente la cute – anzi, dopo la trovo elastica e idratata.

    Ti dirò che quando li finisco voglio provare quello di Dr.Jart+ citato in questo post, che mi sembra molto interessante e con un prezzo abbordabile.

    Spero di esserti stata utile! Ciao!

    Costanza ClioMakeUp

  48. Ciao Fiorella! In realtà l’idea è di usare un detergente delicato da sciacquare con acqua e poi, sulla pelle asciutta, applicare un tonico e quindi proseguire con una skincare routine ragionata, come spiegato nel post.

    *In alternativa*, se vedi che la tua pelle è molto sensibile, puoi provare a rinunciare al detergente schiumogeno e all’acqua a sostituirlo con un latte (noi amiamo il Nuxe Lait Demaquillant Confort Ai Petali Di Rosa, per esempio) o con un olio da portare via con un dischetto di cotone imbevuto di acqua micellare o di tonico, proseguendo poi la routine, che hai capito bene. Ovviamente detergi il viso sia la mattina che la sera! Ciao!

  49. Ciao bimbe! Ho questo problema dall’estate, probabilmente complice una BB di Guerlain troppo siliconica! Mi trovo bene con Bioderma Sensibio, detergente Lancome + Clarisonic e tonico Aqua Serum Lotion di Guerlain, davvero impressionante! Segue siero + crema Visionnaire Lancome. Speriamo di risolvere questo problema antipatico XD Baciooo

  50. Ciao Costanza! Grazie infinite per la tua risposta così gentile ed esaustiva!
    Anche io “litigo” con i vari detergenti che, o sono delicati ma mi ungono, oppure purificano ma miseccano troppo la pelle….ho addirittura dovuto abbandonare l’uso del Clarisonic!
    Farò tesoro dei tuoi consigli…certo quello di Sisley è davvero costoso, potrò al limite pensare di chiedere a Babbo Natale 🙂
    Grazie ancora moltissimo e buona serata

  51. Certamente il preparato che prendi tu non farà male, ma attenzione a dire che tutto ciò che non è farmaco ma è erboristico/omeopatico/altro sia necessariamente buono! Il cianuro è una sostanza naturalissima 😉

  52. Il siero Toleriane ultra di la roche posay mi ha salvato la pelle! Si può mettere tranquillamente anche sulle palpebre!

  53. Scusa se mi permetto, ma vorrei consigliare a tutti di rivolgersi a un medico competente per le “intolleranze alimentari”. In realtà sono un argomento controverso, chiunque le diagnostica con i test più strani e personalmente sono perplessa. Penso che sia invece opportuno affidarsi al medico di base o a un gastroenterologo. http://www.albanesi.it/salute/intolleranze.htm

  54. Per i brufoli hai provato l’olio di tea tree? Io ne metto un goccio la sera sul punto critico quando vedo che il brufolo si sta formando e al mattino è meno gonfio e arrossato, se necessario lo faccio anche la sera dopo. Poi idrato bene perché il tea tree oil secca un po’. Al momento ne ho uno della Bottega Verde, ma credo che si trovi facilmente anche di altre marche.

  55. Ce l’ho, cara. L’ho messo pure poco fa sul herpes, che mi è venuto stamattina 🙁
    Sui brufoli non ci ho provato ancora. Ma lo farò 😉

  56. Poco tempo fa ho acquistato su Amazon un dispositivo tipo Clarisonic in offerta a 20 euro, il nome è USpicy o qualcosa del genere. Mi sembra che funzioni bene, ti consiglio di cercare un prodotto di questo tipo per vedere se fa al caso tuo o no.

  57. grazie per il consiglio ! seguo sempre i post ma non ho mai commentato quindi non sono molto pratica ! grazie di nuovo!

  58. Ciao zuzana, oggi è il tuo compleanno? Ricordo che dicesti che era giovedì dopo Perlaoro… 🙂
    AUGURI
    Altrimenti scusa che ho sbagliato però svela la data

  59. Io ho una pelle mista, leggermente macchiata (soprattutto in zona mento e mandibola) da cicatrici di ex brufoli. Per fortuna non ho mai sofferto di acne vera e propria, ma ero comunque stanca di non avere mai il viso completamente pulito. In più, per anni mi sono sempre truccata molto, alternando prodotti buoni a prodotti scadenti, e questa occlusione continua dei pori di certo non ha aiutato.
    In seguito a una visita dal dermatologo ho usato dei prodotti che mi hanno letteralmente restaurato la pelle del viso. Il primo è un farmaco a base di antibiotico (eritromicina) perché avevo bisogno di una generosa sfiammata; gli altri sono il detergente Savel Biogena a base di olio di crusca di riso, e la crema idratante Gram di Esther. Ho sostituito il mascherone di fondotinta con un po’ di correttore BioNike, applicato solo su occhiaie e macchioline isolate e fissato con un velo di cipria. Il viso è rinato. Il mio obiettivo era non di fare a meno del trucco (MAI!) ma di risanare il viso in modo da non dover dipendere dagli ettolitri di fondotinta che mi spennellavo prima. Il dermatologo mi aveva consigliato come fondotinta il Toleriane Teint di La Roche Posay, ma non ho fatto in tempo a comprarlo che il viso era guarito e non ne ho avuto bisogno.
    Di recente, nella farmacia centrale della città in cui vivo ho avuto modo di provare, sempre sul viso, l’acido glicolico al 10%: brucia da matti, ma il risultato lo dà eccome. Il mio prossimo obiettivo è proprio un trattamento all’acido glicolico al 20% ma non sul viso, bensì sulle braccia, rovinate dalla cheratosi pilare (pelle a grattugia piena di puntini che possono essere erroneamente scambiati per brufoli, ma non lo sono). Secondo me col problema eterno dei brufoli, grandi o piccoli che siano, ci vuole più che altro la pazienza di capire prima quali brutte abitudini dobbiamo eliminare, e poi quali sono i prodotti che fanno al caso nostro, e dico prodotti perché spesso ne occorre più di uno, e tanta, tanta costanza.

  60. Mi spiace! A me terrorizzano le operazioni! Anche quando ho partorito che ho dovuto fare il cesareo ho scelto la spinale pur di non farmi addormentare! A me terrorizza l’anestesia…

  61. Premetto che soffro davvero raramente di questo disturbo, però ho letto che Costanza del Team usa la testina Radiance e un detergente delicato… è possibile sapere di che detergente si tratta?

  62. Di certo non intendevo dire che tutto ciò che non è farmaco va bene, anzi! Difatti io di solito non consiglio nemmeno prodotti naturali o erboristici, in quanto so bene che non vanno bene per tutti a caso…in questo caso però sono sicura del fatto che Inofolic non ha controindicazioni di nessun genere, è un integratore, e questo mi è stato detto dal ginecologo… per questo l’ho scritto! Poi del resto Ele0, intelligentemente, ha scritto che chiederà il parere della sua ginecologa in merito!

  63. Ciao! Io sull’argomento puntini sottopelle sono un’esperta perché ne ho sofferto per anni e non riuscivo in nessun modo a mandarli via! Alla fine sono andata da un dermatologo perché la situazione stava degenerando e avevo iniziato a soffrire anche di brufoli-cisti, specie nella zona mandibolare. Il dermatologo mi ha spiegato che anche quei pallini sottopelle sono una forma di acne e si chiamano comedoni chiusi (praticamente si forma un tappo cheratinico che ostruisce il poro. Mentre nel brufolo infiammato – papula o pustola – il poro non è completamente ostruito, nel comedone chiuso sì). Le cause possono essere varie: da problemi ormonali (nel mio caso no) all’uso di cosmetici occlusivi e inadatti. Il modo per farli andare via è esfoliare la pelle in modo da rimuovere il tappo cheratinico. Per questo mi ha prescritto l’uso del clarisonic e una crema esfoliante a base di vitamina A. Poi, siccome questi trattamenti per me non erano sufficienti, ho fatto un ciclo di isotretinoina per via orale. E finalmente, dopo un periodo in cui tutti quei puntini sottopelle sono diventati brufoli veri e propri, me ne sono liberata! Adesso ho iniziato a stare più attenta ai cosmetici che uso e a cosa contengono e sono passata al fondotinta minerale, che per il mio tipo di pelle è più adatto. Però devo dire che, per la mia esperienza, l’unica cosa che ha davvero risolto è il ciclo di isotretinoina orale, fatto sotto controllo medico (il mio ovviamente era un caso grave perché ne avevo tanti e resistenti a tutte le altre cure esterne provate).

  64. Ultimamente ho offerto e soffro di questi brufoletti, mi si sono formati dopo che ho smesso la pillola e perché ho un vero e proprio problema di sovrapproduzione di sebo, che come infatti veniva spiegato nel post, occlude i pori. Inoltre quest’estate prendendo più sole del solito, anche quello purtroppo ha contribuito, nonostante cercassi di tenere la pelle il più pulita possibile sempre non togliendo l’abbronzatura. Cmq, la routine che utilizzo ad oggi è: detergo il viso con due prodotti della Kanebo sensai con cui mi trovo benissimo, uno è un clearing gel con delle microparticelle di olio che portano via sebo, trucco e sporcizia e la fase 2 il Sud soap che è all’argilla ma non secca, lascia la pelle pulita e morbidissima; la sera soprattutto applico il tonico di clinique e anche se c’è quel minimo di alcol dentro non mi disturba affatto (c’è anche l’acido salicilico); dopo vado a mettere la crema idratante sempre di clinique per i pori, che asciuga ma idrata allo stesso tempo; la sera metto o la stessa crema o a giorni alterni ho iniziato ad usare il glicemico che non ho mai provato, per vedere che effetto fa; infine come trucco utilizzo la beauty blender umida per mettere il fondo (sempre di clinique) e anche il blusa, terra per contouring, correttore ecc per lasciare quell’effetto che si fonde con la pelle senza appesantirla.. sinceramente? SONO ALLA RICERCA DI UNA BUONA CIPRIA…

  65. Ciao Ele! Ho trovato e preso da Tigota’ la linea al melograno prime rughe Delidea! Quella alla mela era terminata uff però la provo con piacere visto che l’età è quella giusta e la marca è consigliata!

  66. Ciao! Condivido quello che dici, io per esempio, non posso permettermi di spendere tutti quei soldi, ma sono sicura che il Team punta sempre a consigliarci prodotti di ottima qualità e quindi per questo costano moltissimo. Senti, ma il gel aloe con bava di lumaca come si chiama? Hai un link? Mi interessa moltissimo, bacio!

  67. Ovaio policistico presente! Ne soffro da tanti anni, ho sempre preso la pillola ( per contraccezione e per curarmi) e adesso che l’ho smessa, per un periodo abbastanza lungo perché ho il colesterolo alto, ho di nuovo tutti i sintomi dell’ovaio policistico maledetto

  68. Ciao a tutte! Io ho decisamente problemi con quelle che nel post vengono chiamate pastule. Proverò con i prodotti che vengono consigliati, chissà se riuscirò a risolvere, lo spero! Mi chiedevo, però: io ho 37 anni, secondo voi alla routine dovrei aggiungere anche qualcosa antirughe? Avete qualche prodotto da consigliare? Grazie! 🙂

  69. Ciao! Dai un’occhiata al Fluido Idratante Hydrotenseur di Rilastil. É un trattamento antirughe ideale per la pelle mista. Ricordo di averlo visto anche in un video di Clio dedicato alla Skin care Routine

  70. Ciao , mia mamma usa quella linea da un pò di mesi e dice di trovarsi bene ( con il siero leggermente meno, sentiva la pelle leggermente tirare ) ma considera che ha il doppio dei tuoi anni ! Quando ti capita il detergente alla mela verde se puoi prendilo perchè è buonissimo!
    Oggi ho fatto la visita ginecologica e come promesso ti aggiorno. … zero cisti e tutto regolare !!! Ho fatto anche l’ecografia al seno e alcune ghiandole sono ancora dilatate a causa degli ormoni assunti con la pillola. Devo fare un controllo tra sei mesi ma comunque mi hanno detto di stare assolutamente tranquilla perchè moltissime donne hanno i dotti galattofori dilatati e non comportano problemi dato che non evolvono. Sono quindi soddisfatta e mi sono potuta godere il compleanno di mio babbo stasera. Ho preparato anche una torta con la panna e per me è già tanto visto che sono abbastanza incapace in cucina ed è la prima torta che preparo. Spero di non averti annoiata con i miei discorsi. Un bacio a presto !

  71. Ciao oggi ho fatto la visita ginecologica e zero cisti ! Anche se il mio ciclo non è regolarissimo ha detto che non ci sono problemi e che mi aspetta al controllo tra un anno. Per i dolori da ciclo ha detto che più di un antidolorifico non si può fare , quindi per quei due giorni bisogna portare pazienza e tutto passa. Un bacio

  72. Ciao! Ho letto solo ora il commento, anche se non è proprio recente, e volevo chiederti “qualche” dettaglio sulla cheratosi che hai sulle braccia e sul trattamento all’acido glicolico! Anch’io credo di avere questo inestetismo da quello che scrivi (pelle a grattugia definisce benissimo il mio caso!), e ho anche diverse macchioline post-punticcio sopra il gomito… e la situazione è peggiorata da quando faccio la ceretta, ma non posso proprio evitarlo perché ho peli folti e abbastanza scuri!
    Dato però che è semplicemente un inestetismo, non un problema serio, mi scoccerebbe ricorrere addirittura al dermatologo, al massimo me lo tengo! Questo trattamento con l’acido glicolico te l’ha consigliato il farmacista? hai visto dei benefici? E mi puoi dire orientativamente quanto costa? Grazie e scusa il papiro! 🙂

  73. Ciao 🙂 Dunque innanzitutto se è solo un inestetismo che non attira molta attenzione (nel senso, gente che ti chiede ripetutamente cosa ti sei fatta alle braccia) di un trattamento di esfoliazione profonda come il glicolico puoi tranquillamente fare a meno! Tieni presente che le mie braccia sono messe abbastanza maluccio, perché in passato ci mettevo sempre le mani (credevo che la cheratosi fosse acne) e si sono riempite di cicatrici. Quest’estate la situazione è migliorata con il mare e con una crema esfoliante delicata di nome Eutrosis 45: ecco, io al posto tuo userei qualcosa di simile con uno scrub settimanale e una cremina idratante, niente di più. Certo, la ceretta non aiuta, ma non mi sento di consigliarti il glicolico se l’inestetismo si vede appena.
    Con l’acido glicolico non ho ancora cominciato perché non l’ho ancora acquistato; quello che ti posso dire è che in farmacia costa molto (tra i 50 e gli 80 €) perciò io penso di comprarlo online già tamponato, cioè che non dovrebbe bruciare. Il farmacista mi ha detto che sul viso va usato al 10%, mentre sul corpo anche al 30%, ma onestamente io non arriverei così in alto: come ho detto, è un trattamento profondo che se fatto male può irritare e rovinare. Comunque, appena mi decido a comprarlo e vedo dei risultati, ti faccio sapere volentieri 🙂

  74. Grazie, sei molto gentile 🙂 no, per fortuna la gente che ho intorno non mi fa notare nulla, ma credo che dipenda dalla loro gentilezza oppure dal fatto che ho la pelle medio-scura, quindi questi punticcini non spiccano sulla pelle; ma se si guarda il braccio da vicino si vede che è pieno! In più, come ti dicevo, sopra il gomito il braccio è pieno di macchioline scure, rimaste dai punticci vecchi. Purtroppo anch’io li tormento spesso (perlopiù in estate, quando ho le braccia scoperte), anche se so che non si dovrebbe, è una cosa che faccio inconsapevolmente quando sono nervosa o stressata, neanche me ne accorgo! Ho provato per un po’ a fare regolarmente degli scrub prima di ogni ceretta, più o meno ogni due settimane, ma non ho visto alcuna differenza 🙁
    comunque, grazie anzitutto perché mi hai dato uno spunto su cui informarmi, non avevo proprio idea che si potesse fare un trattamento di questo tipo! Poi se potrai raccontarmi a tua esperienza ancora meglio 😉 ciao, buona serata!

  75. Figurati! 🙂 Eh ti capisco bene, anche io mi martoriavo per nervosismo, e ho pure la pelle chiara. Purtroppo, non essendo né estetista né tantomeno medico, non ho le competenze per elargire consigli precisi, ma stando a quello che mi hanno detto i dermatologi la cheratosi non è una malattia, bensì una caratteristica della pelle, ecco perché non va via e ci fa rimbecillire tanto. Comunque se hai l’occasione di informarti sul glicolico da fonti più autorevoli ben venga! 😀 Buona serata anche a te!

  76. Buongiorno a tutte ! E’ da circa un mese a questa parte che la mia pelle è cambiata e sulla fronte sono comparsi questi fastidiosi brufoletti e leggendo l’articolo ho collegato il tutto al fatto che probabilmente ho esagerato con le maschere e i detergenti contro i brufoli per prevenire, li ho usati di così aggressivi che ho ottenuto l’effetto contrario. Ora inizierò a seguire i vostri consigli e spero di ottenere qualche miglioramento ma volevo chiedere… Per la sera stavo valutando anche l’opzione di usare qualcosa a base di acido ialuronico, in forma leggera e soprattutto in prodotti bio, cosa ne pensate a riguardo? Grazie mille !!

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here