Ciao a tutte!

Oggi torniamo a parlare di uno degli argomenti che interessa una grandissima parte di voi. Chi, infatti, almeno una volta nella vita non si è trovata a dover fronteggiare un maledetto brufolo di varie forme, dimensioni e grado di infiammazione?.

Come avrete avuto sicuramente modo di notare, esistono varie tipologie di brufoli che si differenziano tra loro e che quindi vanno trattate e curate con i metodi e i prodotti specifici per ognuna!

In questo post abbiamo deciso di raggruppare e distinguere i vari tipi di brufoli e a darvi qualche consiglio sarà una delle dermatologhe più famose dello star-system.
Siete curiose di saperne di più? Se la risposta è sì, allora non vi resta che continuare a leggere!

ClioMakeUp-papule-pustole-cisti-come-trattarle-prodotti-specifici-vari-tipi

CHI È LA DERMATOLOGA DELLE STAR

Per parlarvi di questo argomento così delicato abbiamo deciso di “interpellare” una delle dermatologhe più famose e affermate del settore. Si tratta della famosissima Renée Rouleau, dermatologa esperta nella cura della pelle e amatissima da celebrità, blogger e beauty-addicted! Ha curato la pelle di celeb come Sofia Vergara e Demi Lovato, influencer del calibro di Tina Craig e sì, anche la “nostra” Chiara Ferragni!

ClioMakeUp-papule-pustole-cisti-come-trattarle-prodotti-specifici-renee-rouleau

Nel suo blog fornisce una serie di chiarimenti e rimedi per tutti i vari problemi di pelle che possono verificarsi dall’acne alla rosacea, passando per pori dilatati e iper-pigmentazione. Ce lo siamo studiato ben bene e ne abbiamo ricavato importanti informazioni che, facendo un’approfondita ricerca online, obiettivamente è difficile reperire. E oggi vedremo proprio come conoscere e come trattare i 3 tipi di brufoli esistenti!


COME RICONOSCERE E TRATTARE I VARI TIPI DI INESTETISMI

In primo luogo Renée spiega il processo tramite il quale si formano i brufoli proprio a partire da ciò che accade sotto la pelle. Afferma che, per iniziare, i brufoli si formano a partire dai punti neri e, in particolar modo dal sebo “bloccato” in profondità nei pori.

Per questo motivo il primo consiglio della dermatologa ci è noto: è quello di procedere ogni giorno con una detersione del viso molto accurata e profonda. Fino a qui ci siamo, vero ragazze?

ClioMakeUp-papule-pustole-cisti-come-trattarle-prodotti-specifici-vari-lavarsi

Nelle pelle a tendenza acneica si ha poi un’intensa attività delle ghiandole sebacee: pertanto, il sebo in eccesso si deposita nei follicoli che, mescolandosi con le cellule morte dell’epidermide (qualora ci fossero!), blocca l’ossigeno che proviene dall’esterno. I batteri, in assenza di ossigeno, innescano un’infezione che dà appunto origine al brufolo!

A questo punto si possono verificare diverse condizioni che danno origine rispettivamente a queste 3 odiose tipologie di inestetismi: papule, pustole e cisti.

Quando il brufolo che si forma viene schiacciato, o si rompe, se fuoriesce del sangue, allora i globuli bianchi in esso contenuti, agiscono per neutralizzare i batteri; in questo caso si tratta di papule che sono generalmente dolorose ma piccole e arrossate, senza la tanto odiata “testa bianca”. Sono quelli che spesso vengono considerati i fastidiosi e un po’ doloranti brufoli sottopelle.

ClioMakeUp-papule-pustole-cisti-come-trattarle-prodotti-specifici-vari-tipi3

Quando i globuli bianchi si accumulano nei follicoli, insieme ad altri detriti e fluidi, si formano invece le pustole che, al contrario, sono caratterizzate dalla presenza di pus bianco e quindi da quel terribile aspetto al quale siamo abituate e che ci fa tanto inorridire.

La cisti è infine è probabilmente la peggior specie: una grande pustola infiammata che può essere molto dolorosa e si verifica di solito in seguito ad un aumento di ormoni e dunque per le donne durante i cicli mestruali. Schiacciarla è spesso impossibile e, qualora la si tormentasse al punto di riuscirci, decisamente controproducente.

ClioMakeUp-papule-pustole-cisti-come-trattarle-prodotti-specifici-cisti

Bene ragazze, adesso che abbiamo ben chiara una volta per tutte la differenze tra le varie tipologie di acne e brufoli, dobbiamo capire come curarle in modo specifico e trattarle con i prodotti giusti. Ancora una volta ci viene in aiuto la nostra esperta Renée Rouleau che spiega come fare quando si verificano questi piccoli inconvenienti sulla nostra pelle! Se siete curiose di scoprire tutti i suoi consigli e i rimedi più efficaci, andate subito a pagina due!

50 COMMENTI

  1. …spremere delicatamente? A me molto spesso si incistiscono, e a volte lasciano una “pallina” di pelle che deve essere asportata al laser, dal dermatologo (non l ho ancora fatto, ma mi decidero

  2. Ho sofferto di acne in passato ed ora la mia zona a rischio resta il mento. Di tanto in tanto, sempre nello stesso punto, mi si gonfia un “qualcosa” che dalla descrizione sembrerebbe una cisti e l’unico modo per sopravvivere è…lasciarla perdere. Ogni volta che ho cercato di mandarla via ho fatto disastri perché le creme rendono la zona molto secca rendendo impossibile da coprirla con il trucco. Anche se si gonfia e fa male meglio lasciare la pelle liscia in modo da poterla coprire con correttore e fondotinta.

  3. Esatto, la cosa migliore è non tormentare i brufoli come mi disse il dermatologo.Solo se vedo una pustola bianca la schiaccio e poi applico una crema cicatrizzante.

  4. Davvero? Io li ho sempre schiacciati e non ho mai avuto segni! Dopo averli schiacciati di solito metto la pasta fissan (quella per i neonati), e nel giro di un paio di giorni la situazione si risolve

  5. Alla faccia dei consigli della super dermatologa… Metti ghiaccio crema al cortisone o zinco.. Praticamente il consiglio che ti da qualsiasi giornaletto… Speravo qualcosa in più da una luminare della pelle!

  6. Onestaemte non mi ispira molta fiducia questa dottoressa o quantomeno quello che scrive e che avete riportato qui..

  7. Lo so che è un rimedio un’po drastico ma quando mi s gonfia il mento tipo garganella il mio medico mi prescrive un antibiotico specifico per la pelle che ha solo tre pastiglie e se becco la ciste in tempo ne basta uno. E poi metto su il duac gel che è ottimo. Calcolate però che a me le cisti vengono 2/3 volte all’anno e se non le tratto si espandono fino a toccare l’osso e poi sono guai…

  8. Sempre in tema papule, cisti e robe varie non vi dico dove me ne è venuta una
    lunedì ( potete immaginare ). Mi fa molto male e tanto per rincarare la dose mi è venuto pure il ciclo ieri quindi appuntamento con la ginecologa rimandato alla prossima settimana in modo da fare una visita super completa ( pap test incluso ). Applicherò un pò di Betadine per tenere la zona disinfettata ( come consigliato telefonicamente dalla ginecologa ) ma nulla di più fino alla visita. Con tutto lo spazio che c’è sul corpo proprio lì !!!

  9. Fortunella…ho una macchia sul mento (per mia colpa mia colpa mia grandissima colpa) caramente affezionata.. che non vuole saperne di andar via…

  10. Eh le macchie sono terribili!! Però ora che viene l’inverno (e sei meno esposta ai raggi solari) puoi provare a mandarla via con qualche siero, ma ci vuole costanza e tempo 🙂

  11. Io di cisti non soffri (per fortuna) ma anche a me la dermatologa tempo fa ha dato il duac gel… una manna dal cielo!!

  12. Il duac l’ho usato in passato, come qualsiasi altra crema in commercio per acne degli ultimi 20 anni. Fortunatamente dopo la cura con il roaccutan sono diventati rari e passare al bio mi ha aiutata molto.

  13. Non vorrei sminuire l’articolo ma secondo me “le star” hanno una bella pelle perchè seguono diete fatte a posta, fanno sport e possono trascorrere lunghe giornate in spa e centri appositamente creati per la cura della persona. Senza considerare che per loro avere una bella pelle è un lavoro o meglio, è uno strumento che li aiuta nel lavoro.
    Per me è anche l’ora di ridimensionare la “meraviglia” per la vita delle star ed i loro miracolosi ritrovati. Anche perchè spesso tutta questa gente che gli gira intorno, altro non fa che vendere aria fritta a chi vuole credergli.

  14. Io per fortuna, non ho al momento tantissimi brufoli, quando sospenderó la pillola ci sará da ridere!! Io non ho mai resistito e se vedevo il pus schiacciavo. Basta essere delicate con mani pulite e disinfettare dopo, almeno cosí facendo a me i segni non sono mai rimasti… un consiglio spassionato peró é state attente al cortisone e/o agli antibiotici topici. Sono cmq farmaci e non ne va abusato. Se avete una situazione di acne pesante, andate dal dermatologo!

  15. Scusate se mi permetto, ma vista la pelle della Ferragni tanto vale andare dalla mia di dermatologa, è evidente che non fa i miracoli.

  16. Su di me il fenomeno ha assunto una cadenza periodica: circa una volta all’anno spunta un brufolo proprio li! Un fastidio immenso -.-‘

  17. Ditemi che non sono l’unica che ogni tanto si fissa a guardare video su YouTube dove vengono “schiacciati” brufoli o punti neri giganteschi…vi giuro, mi danno una soddisfazione immensa XD.
    In particolare, guardo tutti i video della dott.ssa Sandra Lee, perché apprezzo la semplicità con cui spiega ciò che fa e l’approccio estremamente gentile e rilassato che ha con i suoi pazienti.

  18. A me hanno detto di non schiacciare mai e poi mai i brufoli. Io mai fatto…troppo dolore! Stando a quello che mi hanno detto praticamente la pelle deve subire due cicatrici da guarire e quindi ci mette il doppio del tempo..

  19. Ma la Ferragni cos’aveva? Sembra avere una bellissima pelle ora.. e dalle foto che vedo pubblicizza un sacco la crema che utilizza con tanto di “#myormana”. O forse saranno i “#myfiltridiinstagram” che la fanno apparire così? 😀

  20. Quando ho un brufolo bello grosso, aspetto finché non vedo la puntina gialla, disinfetto bene uno spillo che utilizzo apposta e lo buco. Non vado oltre i 2 mm di solito e da quando non li schiaccio non ho quasi più brufoli.

  21. Ciao a tutte! ….in realtà non si dovrebbero mai usare prodotti cortisonici sulle cisti. La cisti lede la struttura del derma e le sue fibre collagene, motivo per cui si creano le classiche cicatrici da ance: applicare prodotti cortisonici può avere un effetto addirittura peggiorativo, perché il cortisone interferisce con il metabolismo del nuovo collagene che dovrebbe riparare la zona dopo che la cisti si è sgonfiata. Lo dico con una certa sicurezza sia perché ho combattuto per anni L’acne cistica e mi sono informata meglio che ho potuto, sia perché sono dentista ed ho incontrato questi argomenti durante gli studi!

  22. Ahah anche io vedo i video dove spremono le cisti o i punti neri giganti.. inizialmente mi fa un pò schifo ma poi mi diverto a guardare

  23. Papule e cisti me ne sono venute davvero ovunque.. ho problemi ormonali e cisti
    e, prima del ciclo, alla veneranda età di 42 petardi anni, ho sempre almeno un doloroso amico sottopelle.. se medio piccolo lo seppellisco sotto uno strato bestemmiante di siero purificante Biofficina Toscana se gigante e doloroso sotto uno strato di pomata, sempre bestemmiante, di isotretinoina ( solo di notte, perché è un prodotto estremamente fotosensibile e rende impossibile truccarsi sopra, perché fa delle pellicine terribili.)
    Aspetto la menopausa per dire addio ai brufoli

  24. Ho provato giusto l’altro giorno un trattamento alla vitamina c, fatto nel centro estetico, e sto usando da un paio di mesi una crema germaine de capuccini (58 euro

  25. Il ghiaccio é semplicemente un antinfiammatorio naturale quindi ci sta che su una zona infiammata come quella della papula (i segni tipici sono infatti arrossamento, dolore e gonfiore) il ghiaccio possa fare regredire l’infiammazione. E’ un pò come quando si prende una storta e la caviglia gonfia la si tratta così. Però il ghiaccio non va mai messo a contatto diretto con l’epidermide ma “riscaldato” un pochino appoggiandolo al brufolo ben avvolto in un tessuto perché sotto una certa temperatura la pelle si brucia a contatto con il freddo.

  26. Vero che dipende dal tipo di pelle ma io li ho sempre schiacciati senza lasciare segni…ovviamente in fase pustola con testa bianca e mai prima….quello che é importante é far uscire bene tutto, poi disinfettare subito dopo e i giorni successivi se possibile con un prodotto che sia anche cicatrizzante…magico olio essenziale di tea tree !!

  27. Beh, a me sembrano comunque rimedi utili e applicabili per brufoli isolati…saranno noti ma lo sono proprio perché funzionano…
    La spiegazione iniziale sulle varie tipologie poi l’ho trovata molto chiara !
    E se invece la situazione é più complicata ci vuole comunque un consulto medico che va al di là dei rimedi “da blog”….

  28. Ho passato l adolescenza con in totale forse 10 brufolini piccoli e scemini e adesso che ho passato i 20 anni mi e venuta un acne bruttissima..certo non la peggiore al mondo ma ho le guance massacrate, piene di (credo) pustole. Spero solo non mi rimangano le cicatrici..

  29. Meglio che vai il prima possibile. Trovando la soluzione presto eviterai quanto più possibile le cicatrici.

  30. No, è genetica e poco altro, non mitizziamo i soldi. Non ne ho investiti , ma non bevo e non fumo e la genetica ha fatto il resto. Mai speso soldi in prodotti, mai posseduta una crema oltre alla idratante banale o fatto un trattamento spa. Quindi se qualcuno ha dei consigli per le ragazze che invece sono nei guai lo faccia. Se poi è senza scrupoli e mente, quello è un altro discorso.

  31. Inoltre sono passata dall’università in cui studiavo 12 ore al giorno a lavoro e studio on contemporanea e poi lavoro con orari belli pesanti. Si è un paio di gg che commento perché ho tempo, appena raggiunto un obiettivo ma è un caso isolato. Sono stata una mezza schiava e i brufoli da stress non sono usciti. Non è merito mio ecco

  32. Sono d’accordo, la genetica è alla base di tutto, però onestamente da sola i miracoli non li fa. Nel senso che puoi anche avere una pelle meravigliosa ma con un minimo di cura (e per minimo intendo proprio il minimo: pulizia profonda, idratazione e nutrimento) può solo che migliorare.
    Però io non sono esattamente contro i ritrovati della scienza in merito, al contrario, non ne approfitto a piene mani ma non credo che “non funzionino”, lo fanno, anche forse non proprio quelli alla nostra portata, ecco. Stento a credere che una crema antirughe da 5€ faccia la differenza, una da 500€ si, e ci mancherebbe.

  33. Sono stata un tantino forte pardon. Comunque non si può avere tutto, ma per certe ragazze è così. Vogliono tutto
    Se chiedi a un dermatologo(ne ho una per parente) curare l’acne non ha prezzi esorbitanti eppure molte persone ricorrono al faidate ma poi tutte con l’iphone e compagnia cantando; ci siamo capite. È una questione di priorità. Sono poche le ragazze da non possono permettersi la cura eppure c’è molto vittimismo in giro. Casi incurabili esclusi ovviamente.
    Così come per anni qualcuno mi ha detto “beata te che hai la macchina” senza tener conto che nessuna di loro si è svegliata presto per arrabbattare lavori e quindi soldi …e la macchina ovviam non è piovuta dal cielo. Tutto qui, se avessi un problema mi farei in 4 per raggiungere quella cifra. Da ragazzina volevo il seno nuovo, ho raggiunto quella cifra (decidendo poi e per sempre di non rifarmi nessunissima parte del mio corpo)

  34. Di nuovo, mi trovi d’accordo. Il problema è generazionale e anche molto più vasto di questo. Limitiamoci a dire che la Skin Caviar di La Prairie è più figa da esibire di una seduta dal dermatologo della muta (non per ghettizzare ma per sottolineare quanto in realtà i nostri medici, seppur oberati, non sono fuori portata di nessuno).

  35. Non so te, io non seguo molto il gossip, però con questa coppia mi sto facendo prendere e ho notato i commenti che si lasciano sotto le fotografie su instagram! sembrano due ragazzini quindicenni! Tipo lui mette la foto senza maglietta e lei gli lascia il commento con le fiamme..
    ps. vorrei mettere la faccina che ride ma non sono capace :/

  36. ghiaccio x 10 min ogni 3-4 ore?? CORTISONE?? ragazze ma astiamo parlando di brufoli!! mica di una ferita mortale!! tempo qlc giorno e passano.. non crolla mica il mondo!!

  37. anke io sul mento e dipende dalle fasi del ciclo, io li ignoro semplicemente xkè + li tocchi peggio è e rischi di infettare altre parti del viso

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here