Ciao a tutte!

Spesso sistemare i capelli al mattino è il passaggio che porta via più tempo e che ha il più alto tasso di possibilità di intoppi: complice lo sfregamento con il cuscino e il riscaldamento acceso, capita di svegliarsi con una chioma spesso impresentabile, ma mettere mano alla piastra non è sempre la soluzione migliore (né l’unica).

Pioggia e umidità, infatti, sono in grado di annullare l’effetto anche della piega fatta dal parrucchiere, e sappiamo bene che durante i famigerati “bad hair day”, non c’è niente da fare: l’unica è puntare su acconciature furbe che ci garantiscano di avere i capelli a posto tutto il giorno.

E se di mattina trovate difficile ritagliarvi più di qualche minuto da dedicare allo styling, siete nel posto giusto: abbiamo selezionato infatti alcuni trucchetti e pettinature “salvavita” per quando ci svegliamo con i capelli orribili… ma siamo di corsa! Via col post!

OCCHIALI_JESSDAY

1) SPRAY TEXTURIZZANTE, CAPPELLO E  SHAMPOO SECCO

Partiamo con le basi ovvero con i vostri 3 alleati contro il “bad hair day”, se non avete tempo di fare uno shampoo o una piega come si deve. Per le lunghezze, che appaiono piatte e senza forma, il prodotto TOP è un buono spray texturizzante, come quello di Alterna di cui abbiamo parlato già altre volte qui sul blog. Va distribuito in modo uniforme, sollevando le ciocche e eventualmente arrotolando le onde naturali con le dita.

cliomakeup-capelli-al-mattino-3-spray-texturizzanteAlterna Bamboo Style Boho Waves è uno dei preferiti di Clio. Su Amazon.it a 23,38€

Se avete i capelli mossi o ricci, potete usare anche una crema apposita senza risciacquo; vi sconsigliamo invece di usare, in questo periodo dell’anno, il Sea Salt Spray, che potrebbe seccarvi troppo i capelli, rovinandoli.


Per rinfrescare invece le radici che appaiono appesantite, e per evitare di uscire e ritrovarvi con i “baby hair” a raggiera su fronte e tempie ;-D, l’unica soluzione davvero efficace è spruzzare lo shampoo secco, massaggiarlo accuratamente e poi spazzolando via il prodotto. Per evitare incidenti, è meglio usare un prodotto che non lasci residui, come lo shampoo secco Klorane che piace molto a tutte noi!

cliomakeup-capelli-al-mattino-4-shampoo-seccoKlorane Shampoo secco al latte d’avena. Su Amazon.it a 14,37€

Se tutto ciò non è sufficiente, non vi resta che indossare un cappello: cuffie e capelli di lana sono ottimi anche solo per i tragitti da casa al lavoro/scuola, ma anche se salvano da smog, umidità ecc, appiattiscono le radici, rovinando un’eventuale piega vaporosa. Quindi, attenzione!

ClioMakeUp-moda-cappotto-maglione-guanti-cappa-caldo-inverno-2016-saldi-asos-cappello-mire-dum

ClioMakeUp-brufoli-acne-rimedi-sconfiggere-star-celebrity-vip-selena-gomez-cappelloIl cappello di feltro, con la tesa o a cloche, è molto meglio per la vostra piega: appoggiandolo solo e non calzandolo sulla testa, infatti, le radici soffriranno un po’ meno, soprattutto se lo porterete per poco tempo.

2) RACCOLTO CON DUE FORCINE

Ma passiamo alle acconciature vere e proprie! Dopo aver lavorato lo shampoo secco sulle radici, una delle soluzioni più semplici per un semiraccolto che lasci libero il viso prevede di arrotolare su sé stesse le due ciocche laterali alle tempie e fissarle poi sul retro con due forcine, scegliendo un modello più grande e in metallo che “terrà” di più rispetto a quelle classiche. Il tocco in più è cotonare leggermente i capelli alla sommità del capo.

cliomakeup-capelli-al-mattino-5-semiraccoltoVia Pinterest

cliomakeup-capelli-al-mattino-6-forcine Le forcine in metallo decorate tornano sempre utili per quando si è di corsa e si vogliono spostare i capelli dal viso, o anche quando si sta cercando di far ricrescere la frangia! Via Pinterest

3) CHIGNON BASSO LATERALE

Se il vostro problema sono le lunghezze e se guardate sempre con invidia (e sospetto ;-)) quelle ragazze che sfoggiano chignon spettinati perfetti che dichiarano di aver realizzato in 30 secondi, la soluzione numero 3 è quella che fa per voi!

cliomakeup-capelli-al-mattino-7-chignon-trecciaImmagini Via YouTube

cliomakeup-capelli-al-mattino-8-chignon-treccia

cliomakeup-capelli-al-mattino-9-chignon-treccia

Vi basterà fare una treccia tradizionale laterale, e fissarla alla fine con un elastichino (ancor meglio se trasparente); poi arrotolatela su se stessa a formare uno chignon e fissate il tutto con un elastico sottile, ma ben teso, o con una serie di mollette e forcine. Ecco un raccolto laterale elegante anche per le feste!

4) SEMIRACCOLTO CON FASCETTA

cliomakeup-capelli-al-mattino-10-fasciaVia Pinterest

D’accordo, se il vostro è un “bad hair day” come si deve l’effetto non sarà come quello nell’immagine, cionondimeno un altro accessorio furbo quando non sappiamo proprio come gestire i capelli è una di quelle fascette elastiche sottili che si trovano un po’ ovunque, anche da H&M.

cliomakeup-capelli-al-mattino-11-fasciaH&M Fasce per capelli 3 pz. Prezzo 2,99€

Non guardatele con orrore e sospetto pensando ai look di David Beckham negli anni ’90: vi basterà indossarla e poi arrotolare le due ciocche davanti, facendole passare all’interno della fascia stessa. Naturalmente si può poi fare lo stesso anche per quanto riguarda le lunghezze, creando così un raccolto, ma ve lo consigliamo solo se avete un taglio medio altrimenti la fascia potrebbe non “tenere” abbastanza. Fissare poi il tutto con un velo di lacca è sempre consigliabile.

cliomakeup-acconciature-capelli-bagnati-10-fasciaNB: Nella foto i capelli sono proprio bagnati. Via Pinterest

Ragazze, siamo arrivate a metà: nella prossima pagina trovate altre acconciature salvavita e velocissime, che vi garantiranno capelli a posto tutto il giorno!

59 COMMENTI

  1. Che valanga di consigli, tutti più o meno utili… Ammetto che a volte sperimento ma il più delle volte la mattina quando sono di fretta e i capelli sono inguardabili mezza coda e via! Ultimamente mi sta balenando in testa di fare uno shampoo riflessante o una tinta per schiarire leggermente….consigli??

  2. Quando i miei capelli fanno cagare, fanno cagare… non ci sono Santi e nemmeno suggerimenti. Se sono puliti sciolti con piccola molletta per tenere il ciuffo, se non sono freschi di shampoo, coda alta e anda…..!

  3. Dipende da che base parti: io sono biondo cenere e tra i mille prodotti provati quello con cui mi sono trovata meglio è lo spray schiarente di John Frieda. Ciao! Laura ClioMakeUp

  4. Ciao ragazze! In alternativa allo shampoo secco (costoso e non sempre semplice da trovare) io uso un trucchetto: il talco profumato in buste! Costa 1€ e una busta dura anche 1 anno!
    Al mattino quando i capelli sono piatti e non pulitissimi o anche solo dopo palestra, metto un pò di talco sulla mano e poi a testa in giù la cospargo massaggiando le radici!una spazzolata e via!
    L’effetto unto viene rimosso, volume immediato e profumo di talco! Inoltre la bustina è leggera e tascabile..io la porto ovunque!
    Se poi siamo anche salutiste in questo modo non andremo a mettere sostanze chimiche sconosciute sui capelli…

  5. Quando i capelli sono ingestibili non faccio nulla , me ne frego e li lascio nel loro stato selvaggio l’importante è che siano inguardabili ma puliti ! Non sopporto i capelli sporchi, mi mettono a disagio e mi creano ansia. Preferisco fare uno shampoo asciugarli senza neanche usare un pettine e averli a pazza anzi che precisi ma sporchi. L’idea della fascetta è molto carina , voglio provare , spero solo di riuscire ad arrotolare i capelli in modo omogeneo lungo la testa coprendo tutta la fascia senza creare delle salsicce di capelli non so se mi sono spiegata.

  6. Buongiorno, questa volta non sono d’accordo. Sulla parte della routine non delle pettinature. Se usate balsamo, termo protettori ecc come nell’altro post. È ovvio che i capelli fanno pena dopo 1 giorno. Provato sulla mia pelle per un’occasione speciale. Shampoo poi piega senza stress o onde col plopping ecc. se non siete lisce e fermagli. Il cappello lana ingrassa e sporca. Dopo 2-3 giorni si rilavano. Il tempo perso per usare shampoo secco e troppi step si usa per un lavaggio in più. Balsamo ogni tanto. Li ho leggermente mossi, quindi tutto ciò non va bene per i ricci. Cute non perfetta e punte secche anch’io. Basta trovare shampoo e spazzola giuste

  7. Mi sono dimenticata che per me il miglior shampo secco è quello di Diego dalla Palma. Fa un getto bello pieno e continuo, volumizza e lascia i capelli leggeri. Io uso molto raramente lo shampo secco perchè mi crea prurito al cuoi capelluto ma quando lo uso scelgo lui. Lo prendo da Limoni a 12€.

  8. Ciao! Io ti consiglio le maschere di bottega Verde. Sono maschera pigmentate che ravvivano il colore o lo virano di un tono rispetto al tuo di base, e allo stesso tempo nutrono. Ci sono eventualmente anche le tinte vere e proprie e sono senza ammoniaca

  9. Hai ragione, quando sento di ragazze che lavano i capelli tutti i giorni inorridisco, poi dicono “io metto tanto balsamo, maschera, olio sulle punte, termoprottettore e lacca”…

  10. Io ho i capelli finissimi, e devo dire che, nonostante siano quasi lisci e per niente crespi, non riesco proprio a fare a meno del balsamo visto che mi si formano i dreadlocks solo a guardarli 🙂 Cerco di metterlo solo sulle lunghezze e di usare balsami che non appesantiscono (non uso siliconi ed è già un passo avanti).

    Comunque concordo pienamente con te: più prodotti usiamo, più i capelli si sporcano… Se già siamo a shampoo, balsamo, termoprotettore per il ferro, crema leave-in tipo Phyto, lacca… E poi magari il giorno dopo andiamo di shampoo secco, spray texturizzante e chi più ne ha più ne metta è ovvio che i capelli faranno pena! Lessi is more (se vogliamo avere capelli puliti per più tempo, e magari più “decenti”).

    Inoltre penso che usare sempre lo shampoo secco, anche solo per “texturizzare”, non vada proprio bene per il cuoio capelluto… Contiene comunque ingredienti che rimangono appunto sul cuoio capelluto e secondo me “soffocano” i follicoli (sostanze lipoiche che “catturano” il sebo, che comunque viene assorbito da queste sostanze ma lì rimane).

    Oltretutto già un’altra ragazza del blog, sotto un altro post, aveva sottolineato in un commento come anche i dermatologi dicono che sarebbe meglio lavare i capelli anche spesso se necessario, in quanto il sebo, lo smog, e tutto quello che si “deposita” sul cuoio capelluto soffoca i follicoli.

  11. Arrivo a starci un paio di giorni e sono puliti e ok. Non dobbiamo soffocarli di roba secondo me. Mi permetto di parlare perché i capelli sono il mio punto di forza , capito come fare

  12. La penso come te, più cose si mettono in testa più si sporcano. Personalmente non posso fare a meno del balsamo perché altrimenti per pettinarli rimarrei pelata

  13. Mamma mia, altro che ciompa mi sento! Se proprio proprio sono ingestibili mi arrangio con le mollettine…ma la cuffia o il cappello in testa MAI, una volta tolti avrei i capelli appiccicati alla testa e anche alla faccia, talmente rimangono elettrici! Sono insopportabili!!!

  14. Pensa che qualche tempo fa ho comprato lo shampoo secco della Garnier. Molto felice del mio acquisto, dato che adoro gli shampoo normali della stessa marca, l’ho provato e…disastro su tutti i fronti: innanzitutto è impossibile spruzzarselo e non tossire come una forsennata (ma che cavolo ci mettono dentro??) e poi un grossissimo NO per quanto riguarda l’effetto sui capelli, che rimanevano letteralmente bianchi! Mai più! Sono tornata a lavarmi i capelli al bisogno, ossia un giorno sì e uno no!

  15. Sì a volte lo faccio anch’io! La uso come soluzione d’emergenza quando magari devo andare a fare la spesa e non ho voglia/tempo di lavarmi i capelli, rimandando poi all’indomani il lavaggio!

  16. L’effetto capelli bianchi è il mio terrore! Anche perché i miei sono rossi “sfumati” e il mio colore naturale castano chiaro con dei “filini” biondi… Mettendo queste cose sembra che ho la ricrescita color topo con i capelli bianchi 🙁
    La soluzione sarebbe prenderne uno per castane (tipo il Klorane che usa Clio).

  17. Il talco funziona in quanto appunto contiene talco (talc) che ha una funzione “assorbente” come altri minerali (ad esempio la mica, ingrediente principale di molte ciprie ecc…). Tuttavia ci sono due cose a cui prestare attenzione:

    1) Il talco profumato per il corpo non contiene solo talco, quindi è sbagliato dire che non contenga nulla di chimico o robe strane, visto che contiene sempre il profumo e anche molti allergeni del profumo. Nello specifico lo Spuma di Sciampagna contiene talco, profumo e 7 allergeni. Il Roberts ad esempio contiene talco, profumo, 8 allergeni e il BHT che è un conservante bruttissimo (sospettato di interferire col sistema endocrino ed ha un potenziale potere irritante su cute e mucose). Il migliore è il Jonson’s Baby che contiene solo talco e profumo.

    2) Da anni il talco è studiato per i suoi possibili effetti cancerogeni, soprattutto dopo le vicende legate all’amianto (che è un tipo di talco).
    Sono stati fatti molti studi, sia in relazione a chi sta a contatto col talco durante la sua lavorazione che riguardo al talco per uso domestico. I risultati degli studi, nei quali si analizza l’aumento del rischio di cancro sia per inalazione che per contatto con le aree genitali femminili, sono contrastanti. In America ci sono leggi che regolano l’esposizione al talco per lavoratori che ne vengono in contatto, e addirittura la Johnson & Johnson è stata condannata a risarcire i familiari di una donna morta di tumore alle ovaie che, secondo la sentenza, sarebbe stato causato dall’uso dei prodotti contenenti polvere di talco dell’azienda statunitense.

    “L’OMS inserisce il talco contenente fibre asbestiformi (cioè amianto) nella categoria 1, cioè quella degli agenti sicuramente carcinogeni per gli esseri umani. L’utilizzo di polveri di talco non contenenti amianto nell’area genitale in relazione al cancro alle ovaie viene invece inserito dall’IARC nella categoria 2B, quella degli agenti per i quali esiste la possibilità di carcinogenicità per gli esseri umani ma non esistono prove sufficienti in merito. ”

    Questo è anche il motivo per cui oggi si tende a sostituire il talco nei cosmetici con amidi vegetali (ad esempio amido di riso, mais ecc…).

    Non è che volevo farti la paternale, ma il talco mi sembra tutto tranne che un prodotto su cui andare tranquilli come fosse acqua fresca 😉 E soprattutto non tutto ciò che è naturale è per forza “buono”

  18. io ho provato quello di klorane! osceno!! è vero che è marroncino ma su chi ha i capelli molto scuri come i miei si vede comunque la polverina più chiara..oltretutto è impossibile da spazzolare via

  19. Ciao! Certo. .adatta la routine a te stessa
    Neanche a me spray e shampoo secco convincono, mi trovo meglio così. Non ho scoperto niente, però i miei con meno roba in testa sono più puliti e sani. Mi accontento di una piega non perfetta, ma per me è il male minore

  20. Dico la mia sullo shampoo secco. Io ho capelli grassissimi, restano puliti per 24 ore massimo poi diventano putridi. Siccome li lavo un giorno si e uno no ho comprato il famoso shampoo secco klorane. Ti puoi spazzolare da qui al 2027 ma la polvere non se ne va. La sensazione è di avere la sabbietta in testa… quindi diciamo che va bene per le situazioni disperate.

  21. Io ne ho preso uno della Testanera che ha un odore fortissimo ma non fa l’effetto capelli bianchi…oppure non me ne sono mai accorta

  22. Pure io sono così. Meglio puliti e non acconciati quando non posso asciugarli tutti! E ti assicuro che sono belli voluminosi

  23. Sono d’accordo con te sul fatto che tanti (troppi) prodotti sporcano e appesantiscono! Però alcuni per certe chiome sono inevitabili, io ho i capelli lunghi e se non uso il balsamo come districo e nutro le lunghezze? Le rovinerei subito! Quando avevo capelli medi ogni tanto lo evitavo! E non creava problemi! Due gocce di olio dopo lo shampo solo sulle lunghezze mi servono… Poi certo, piuttosto che usare cappelli polverine varie spray ecc ecc mi lavo i capelli e almeno ho una testa davvero pulita e profumata! Non mi è mai piaciuto l’accumulo di prodotti sul capello e nemmeno chi nasconde lo sporco

  24. I miei capelli sono castani ma non scurissimi…certo che però anche spazzolandoti non si riesce a mandare il via il prodotto…mmmm mi sa che ho qualche dubbio! Cmq grazie mille per la tua recensione! 🙂

  25. Adoro l’acconciatura di JLo. Invidia pura.
    Ditemi che non sono tutti capelli suoi vi prego, perchè io pur avendo molti capelli quella coda lì non riuscirei mai a realizzarla. 🙁

  26. Ultimamente ho visto che sono comparsi in quasi tutti i supermercati… Da Carrefour ad esempio quello Garnier c’è di sicuro (almeno dove vado io). Anche i Batist si stanno diffondendo (in Italia sono BATIST e ci sono solo due versioni, all’estero si chiamano BATISTE e ci sono mille bellissime versioni… A quanto pare l’azienda ha problemi di marchi depositati). Inoltre in un negozio tipo Acqua e Sapone della mia città ho trovato alcune versioni di marche minori, tipo Parisienne… In realtà non li compro appunto perché sono bianchi 🙂

  27. Difficilmente ho capelli ingestibili… lisci, lunghi, con frangia laterale…a volte quando la frangia è troppo lunga la piega viene diversa e allora la sera la taglio e sistemo tutto ma niente di che…
    Ho notato che, anche se sono lisci, la nebbia li infastidisce un pò anche perchè li sporca tantissimo unita allo smog della città.
    Uso Alterna in tutte le sue forme come routine quotidiana… uso dallo shampoo alla crema notturna per le doppie punte, alla cc cream ecc ecc… amo Alterna ed è diverso da tutti gli altri non c’è nulla da fare.
    Non li lego mai, al massimo delle mollettine laterali ma perchè mi piacciono non perchè sono sporchi… NON ESISTE PER ME IL CAPELLO SPORCO, c’è sempre tempo per lavarsi i capelli…non ammetto scuse sulla pulizia personale di una persona. Ho colleghe che si lavano i capelli una volta alla settimana ma non per problemi che in quel caso per carità capirei, ma solo per briga…e arriva al venerdì che potresti spremerli quei capelli …orribile…. per briga????? Mai!

  28. Hahahahahah si era un pò rigido ma sono del settore e preferisco una nota oggettiva e dettagliata piuttosto che una prosa ridondante!

  29. Batist mi mancava…Batiste con la E io lo compro al supermercato quasi ovunque ma abito all’estero quindi purtroppo non posso aiutarti. Online ho visto che su Amazon it lo vendono. Leggo sopra che qualcuno dice che il Batist è in realtà della stessa marca ma con un nome diverso per il mercato italiano…prova a indagare..

  30. io purtroppo ho i capelli che si sporcano in un giortno. Ma quando sono unti li lego sempre: coda, treccia alta o chignon 🙂 non posso lavarli tutti i giorni 🙁

  31. La mia domanda, forse sciocca, a questo punto è: ma mettendo una cipria a base di talco o mica va bene lo stesso? O è follia? XD mi riferisco ovviamente a ciprie in polvere minerale, tipo la Surreale di Neve

  32. io ho provato, in casi estremi funziona… Ovviamente potrebbe vedersi il colore chiaro della cipria 🙂

    Io quando ho queste emergenze uso anche direttamente l’amido di mais (o di riso), anche con questi ovviamente attenzione all’effetto capelli bianchi 😉 Mi pare che Clio l’avesse scritto in qualche post, dove suggeriva anche di usare il cacao per i capelli più scuri

  33. Sì ero sempre io 🙂
    Ho letto una recensione su un blog dove la ragazza ha contattato l’azienda e le hanno risposto così… All’estero ci sono appunto i Batiste ma in italia hanno un non specificato problema di marchi depositati e quindi abbiamo Batist solo in due versioni 🙂 comunque sì, online si trovano tutte

  34. Ragazze, sono tutti suggerimenti per chi ha capelli che di loro hanno un minimo di texture! Per me che ho capelli lisci, sottili, senza volume e neanche folti, le soluzioni dell’ultimo minuto sono due: sciolti e spazzolati o coda di cavallo ben tirata! Praticamente ogni giorno posso scegliere solo tra queste due opzioni 😀

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here