ClioMakeUp-Biancheria-Notte-degli-Oscar (21)

Ciao a tutte!

La cerimonia degli Oscar di quest’anno ci ha fatto sognare, sorridere e, in alcuni casi, anche mettere le mani tra i capelli eheh! Nel corso degli anni, questa bellissima occasione mondana ci ha dato tantissimi spunti per quanto riguarda outfit e make-up, ma ci siamo rese conto che mancava ancora qualcosa di molto interessante all’appello, ovvero…cosa sta sotto ai vestiti da sogno delle star che ne hanno calcato il red carpet?

La risposta ce l’ha data il sito Stylight.it che, grazie all’esperta di moda Yurdanur Steck, ha rivelato cosa può essere stato in grado di valorizzare anche gli abiti più difficili delle edizioni passate degli Oscar sostenendo, contenendo e rimodellando strategicamente, ma, soprattutto, risultando invisibile! In questo post, dunque, vi proporremo alcuni tra i look più belli ed iconici delle cerimonie degli anni scorsi con relativo focus sulla biancheria intima e presentandovi, infine, le nostre supposizioni sulle strategie in fatto di lingerie adottate per una delle nostre mise preferite di quest’anno! Curiose di scoprire quali trucchetti usano le star per apparire al meglio sul red carpet? Non vi resta che continuare la lettura ;-)!

ClioMakeUp-Biancheria-Notte-degli-Oscar (21)

2002 – LE TRASPARENZE DI ELIE SAAB PER HALLE BERRY

Nel 2002 Halle Berry ha ricevuto il premio Oscar come migliore attrice per il film Monster’s ball – L’ombra della vita e, per l’occasione, ha sfoggiato un abito mozzafiato di Elie Saab che, per quanto bello, ha presentato certamente qualche complicazione per via delle trasparenze della parte superiore.

ClioMakeUp-Biancheria-Notte-degli-Oscar (4)

Come ha fatto Halle a sostenere il seno (strategicamente coperto dai ricami floreali ), e a non far intravedere gli slip attraverso il tessuto trasparente sui fianchi?

ClioMakeUp-Biancheria-Notte-degli-Oscar (8)Credits: stylight.it

Per quanto riguarda il primo quesito, la risposta sono stati degli adesivi in silicone sui capezzoli e fashion scotch per sostenere il seno, in modo discreto ma più che efficace. Per il secondo punto, a Halle è bastato optare per un mini-perizoma con i lati trasparenti!

ClioMakeUp-Biancheria-Notte-degli-Oscar (19)Intimissimi, Adesivi copricapezzoli di silicone “The perfect Bra”. Prezzo: 4,90€

2005 – SCHIENA SCOPERTA BY GUY LA ROCHE PER HILARY SWANK

Million Dollar Baby è stato il film grazie al quale, nel 2005, l’attrice Hilary Swank si è aggiudicata la statuetta più famosa del mondo. Il suo abito, firmato Guy la Roche e color blu notte, era accollato sul davanti ma…

ClioMakeUp-Biancheria-Notte-degli-Oscar (3)

…con una scollatura profondissima dietro, che lasciava scoperta anche parte della zona sovrastante il fondoschiena e rendendo, così, ogni tipo di reggiseno e di slip letali per questo outfit! Quale può essere stata la soluzione?

ClioMakeUp-Biancheria-Notte-degli-Oscar (7)Credits: stylight.it

Per Stylight.it la risposta è: reggiseno autoadesivo in silicone, fashion scotch con cui tenere ben attillato l’abito al corpo e mutande incorporate nell’abito!

ClioMakeUp-Biancheria-Notte-degli-Oscar (20)Fashion Forms, Reggiseno adesivo effetto push-up. Prezzo: 26,99€ su Asos.it

2015 – ADERENZE FIRMATE VERSACE PER SCARLETT JOHANSSON

Alla cerimonia degli Oscar 2015, Scarlett Johansson si è quasi tramutata in una sirenetta grazie al bellissimo ambito verde smeraldo firmato Atelier Versace che ha sfoggiato per l’occasione.

ClioMakeUp-Biancheria-Notte-degli-Oscar (1)

Tuttavia l’abito, realizzato con un tessuto molto sottile e portato a creare pieghe specialmente sulle zone del seno, della pancia e delle cosce, richiede un fisico a clessidra impeccabile. Come ha valorizzato le sue curve Scarlett?

ClioMakeUp-Biancheria-Notte-degli-Oscar (6)Credits: stylight.it

Con un body incorporato, per contenere e sostenere seno e pancia, e una guaina contenitiva appena sopra il ginocchio per rendere i fianchi e le gambe più armoniosi. Insomma, è tornata la cara vecchia Spanx!

ClioMakeUp-Biancheria-Notte-degli-Oscar (16)Spanx, Pantaloncini contenitivi. Prezzo: a partire da 24,39€ su Amazon.it

Ragazze, non abbiamo ancora finito! Biancheria notte degli Oscar e strategie per valorizzare ogni tipo di vestito: questo e molto altro a pagina 2, dove vi proporremo anche qualche nostra idea su cosa c’era sotto uno dei vestiti protagonisti della cerimonia di quest’anno!

30 COMMENTI

  1. la guaina è insostituibile per certi abiti … anche se una possiede un bel fisico, gli abiti scivolano decisamente meglio! ma questo fashion scotch dove si compra???
    ne compro 10 rotoli e mi ci arrotolo come una mummia :-)))
    per l’ultima foto no comment! questa poverina dato che non brilla ne come bellezza ne evidentemente come bravura ha deciso di togliere l’indispensabile :-O

  2. La biancheria modellante sotto certi abiti ci vuole, avevo un tubino per una cerimonia e ho messo sotto un pantaloncino modellante. Rendono la figura più compatta e armonia e li trovo anche comodi!
    Coppe in silicone bocciate, piuttosto non metto nulla o al massimo un copricapezzolo.

  3. Secondo me Emma Stone non aveva mutandina contenitiva. In La la Land ho notato quanto sia magra… si notava soprattutto quando era girata di schiena. Poi non so se finito di girare il film si sia data alla pazza gioia 😀

  4. Questa cosa della biancheria sotto gli abiti mi ha sempre incuriosita.
    Poi penso sempre, per esempio, quando mettono questi abiti con la scollatura che arriva quasi all’ombelico devono stare sempre dritte come se avessero un palo al posto della colonna vertebrale perché se ti sporgi in avanti o muovi le spalle magari l’abito non rimane aderente sul seno e rischi di far vedere tutto. Insomma questi abiti da red carpet bellissimi da provare almeno una volta nella vita ma saranno scomodi!

  5. H&m e Asos, anche Yamamay (quando ci lavorano) aveva cose simili con prezzi un po’ più alti..

  6. Secondo me il loro seno essendo per lo più rifatto non ha grande bisogno di sostegno, altrimente due copricapezzoli in silicone non darebbero questo effetto pieno e sodo

  7. Ma il famoso vestito Versace verde di JLO (1999/2000) CON COSA SI REGGEVA???????Quel vestito è uno dei miei sogni(assieme a quello champagne che JLO aveva agli oscar 2011)

  8. Io uso i pantaloncini modellanti di H&M ai matrimoni! Non male ed economici 😉 Per quanto riguarda i reggiseni avrei un po’ paura ad usare lo scotch… e se si stacca all’improvviso?! BOING!

  9. Hai capito….che furbine. La guaina contenitiva è capitato di indossarla anche a me. A parte il primo momento dove ti senti una salamella…poi la sensazione passa e mi sento fin comoda!

  10. diciamo che tutti questi reggiseni dalle forme fantastiche però servono a qualcosa solo se non hai un seno importante. Forse l’unica soluzione veramente valida per noi un po’ più abbondanti è lo scotch alla kim…oppure nature e libere come il vento 😉

  11. Anche io come te, son giovane e non ho problemi, faccio sport per tenermi in linea, ciò nonostante com’è nella natura di noi donne non sono mai contenta 🙂 ma da adulta ho capito che non ho tanto di che lamentarmi in effetti. Neanche io ho mai usato guaine per le occasioni di alcun tipo e mai mi è passato per la testa!!! Ma non volendo essere ottusa e chiusa, capisco che una volta, chi non è proprio un fruscello, può usarle per vedersi al top! Non vedo nulla di male nell’occasionalità, è quando vedo certi elementi introdotti nella vita quotidiana che storco il naso.

  12. Idem. Ho la tua stessa età, sono abbastanza asciutta e faccio molto sport e non ho mai indossato guaine ecc… So bene che il mio fisico presenta alcuni difettucci come sedere piatto, fianchi un po’ accentuati rispetto al torace ecc… Peró l’idea di strizzarmi come un salame in una guaina o mettere un pusher up-nel sedere non mi ha mai allettata. Sí cosí una sera potrei sfoggiare dei fianchi minuti e un sedere alla jlo, ma poi quanto sarebbe forte la tentazione di ‘, eliminare’ i miei difettucci anche nel quotidiano, diventando dipendente da questi cosi? ,No, preferisco scegliere abiti adatti al mio tipo di fisico, che mettano in luce i punti di forza e non sottolineano i miei difetti. Secondo me basta capire bene la propria fisicitá, aver pazienza e cercare la cosa giusta, che sta bene anche senza ricorrere ad Guaine varie. Magari cspisco che per un occasione ci possa eventualmente stare, ma se diventa la regola… Ragazze, se qualcosa sta male è colpa del modello, non del fisico!

  13. Concordo con tutto. Sono piatta come una tavola e non faccio finta di non esserlo cavolo! Per un’occasione sposto l’attenzione sui miei punti forza…

  14. infatti io x non spendere molto spesso vado dai cinesi hahah XD ne ho trovata una molto carina che contiene la pancia davanti, ma trasparente a brasiliana dietro 😛

  15. io usavo i copricapezzoli della tezenis, poi sono ingrassata e aumentata di una taglia di seno e non mi vanno +, vorrei sapere se ne esistono di + grandi e ki li vende, soprattutto se li vendono negozi come yamamay, intimissimi ecc,

  16. io pensavo che tutti questi abiti avessero il sostegno incorporato … boh guardo sempre “say yes to the dress” e tutti I vestiti da sposa hanno un’armatura sotto, ma sembrano comunque leggerissimi e diafani, quindi mi sono fatta quest’idea. non pensavo che usassero biancheria a parte I micro slip o i cerotti per le cose proprio trasparenti. Il mutandone sotto l’abito di Scarlett Johanson mi ha lasciato basita.

  17. Fai benissimo, non sei tu fatta male ma l’abito. Uno stilista che si rispetti ti fa un abito che si adatta perfettamente al tuo corpo e che ti fa sentire favolosa senza mettere guaine e imbottiture, ma al giorno d’oggi sembrano non avere rispetto della figura femminile che è varia e bella sia con che senza curve e pretendono di far entrare un cubo in un foro rotondo, o un culo in una taglia 0

  18. comunque se andate da intismissimi ci sono le soluzioni per qualunque tipo di abito.. e vi consigliano al momento 🙂

LASCIA UNA RISPOSTA