La gravidanza è un momento unico per ogni donna: c’è chi quasi non si accorge neanche di essere incinta, chi è stremata dalle nausee e chi, invece, subisce qualche scherzetto degli ormoni, eheh! Da quando Baby Lenticchia è arrivata, oltre ad una gioia enorme, si sono fatte strada altre mille emozioni, non solo in me e Claudiettis, ma anche nelle persone a noi vicine, voi comprese <3!

Per questo, quando ho letto sul Daily Mail che l’ostetrica delle star Zita West (soprannominata globalmente “guru della fertilità”!) ha stilato un “galateo premaman” fatto di suggerimenti e consigli su come comportarsi con una donna incinta, non ho potuto resistere!

Oggi ho voluto riportarlo qui sul blog, commentandolo e condividendo le mie riflessioni con voi! Allora bellezze, siete curiose di scoprire quali sono le dritte in fatto di etichetta premaman dell’esperta? Non vi resta che continuare a leggere ;-)!

cliomakeup-galateo-premaman-11Che siate parenti, conoscenti o amiche, il galateo pre-maman è sempre utile!

NON TOCCARE AD OGNI COSTO IL PANCIONE

Zita West apre il suo galateo premaman consigliando di non toccare ad ogni costo il pancione della vostra amica/parente in dolce attesa. Da quando l’attesa di Baby Lenticchia si è fatta più evidente ho notato, in effetti, come le persone ne siano irrefrenabilmente attratte eheh! Farlo toccare però è un gesto molto intimo, che non tutte le donne si sentono di condividere subito.

cliomakeup-galateo-premaman-3

L’ostetrica suggerisce di chiedere sempre prima il permesso alla mamma, specialmente se con lei non avete un rapporto molto stretto. La sua risposta, sia essa positiva o negativa va, inoltre, sempre rispettata – senza insistere per ottenere quella che si desidera. Beh, non potrei essere più d’accordo! E poi, in molti casi, non si deve escludere che sarà la mamma stessa a chiedervi se volete appoggiare la mano sulla sua pancia ;-)!


cliomakeup-galateo-premaman-1

NON FARE INSISTENZE SUI NOMI

L’ostetrica delle star prosegue suggerendo di non fare domande ai futuri genitori riguardo il nome che hanno intenzione di dare al nascituro. Anche se può sembrare una cosa innocua, infatti, Zita West fa notare come a volte ciò possa stressarli, facendoli sentire bombardati di opinioni e giudizi.

cliomakeup-galateo-premamanLa “guru della fertilità” Zita West

Anche in questo caso, sono concorde: sapete, infatti, che io e Claudio abbiamo già deciso come chiamare Baby Lenticchia. Dato che però è impossibile andare incontro ai gusti di tutti, abbiamo preferito tenerlo per noi, per non essere influenzati da eventuali commenti!

cliomakeup-galateo-premaman-6

EVITARE I “COME SEI INGRASSATA” / “COME SEI MAGRA”

Come dicevo inizialmente, ogni gravidanza è diversa, e ci sono mamme che prendono pochi chili ed altre, invece, che ne prendono molti di più. Zita propone una regola d’oro, ovvero tenere per sé i commenti sui centimetri e i chili presio non presi!

I commenti sui chili più o meno presi dalla mamma possono scatenare preoccupazioni sulla  salute del BIMBO che non hanno senso di esistere

Nel primo caso, vi assicuro che una donna che in gravidanza prende chili se ne accorge, senza sentirselo continuamente dire. A volte, inoltre, si tratta principalmente di liquidi, e molto dipende dal proprio peso di partenza. Le donne sottopeso tendono, infatti, a ingrassare molto di più rispetto a quelle normo e sovrappeso, ma questa è semplice biologia!

cliomakeup-galateo-premaman

Nel galateo è inclusa anche l’altra faccia della medaglia, ovvero non fare commenti sul NON aumento di peso e centimetri della mamma! C’è, infatti, il rischio che frasi quali “Che pancia piccola” o “Come sei magra” possano scatenare preoccupazioni sulla crescita e la salute del piccolo che non hanno senso di esistere! Sarà il medico che segue da futura mamma a preoccuparsi, eventualmente, di queste faccende.

cliomakeup-galateo-premaman-10

Bellezze, il galateo premaman continua anche nella pagina successiva! Si parlerà dei comportamenti più ragionevoli da adottare sui social network, al momento della notizia e molto altro! Non perdeteli a pagina 2 ;-)!

61 COMMENTI

  1. Bravaaaa!! Aggiungerei che fare commenti sul peso è sbagliato sempre in generale. Nessuna donna, incinta o no, dovrebbe mai sentirsi chiedere sei ingrassata/sei dimagrita/ma mangi abbastanza?? Perché sono questioni personali ed è abbastanza stressante. Un bacione

  2. l’ho letta superficialmente ma oserei aggiungere di evitare di
    1)dare consigli su cosa mangiare e cosa no atteggiandosi a degli esperti nutrizionisti
    2) quali animali frequentare e quali no atteggiandosi a degli esperti microbiologi
    pensate a vivere la vostra vita e la vostra gravidanza e a non fare chiacchiere inutili e non richieste

  3. Carino. Ma tutto sommato abbastanza ovvio per chi conosce l’educazione!!!
    Posso suggerire un post sociale in stile Clio sull’allattamento e sul galateo dell’allattamento? Bacioni

  4. Anch’io quand’ero incinta (ormai oltre un anno fa!) ho ricevuto tante domande/consigli non richiesti, spesso anche insistenti. Una cosa che mi ha aiutato a restare serena però è stata concentrarmi sull’effetto che stava dietro alle domande, quasi sempre scaturite da un sincero interesse nei miei confronti poi comunicato in modo maldestro. E allora cercavo di rispondere a quel sentimento più che alla domanda, e mi ha fatto bene, perché ho potuto godere della vicinanza di tutte le persone, anche quelle poco discrete ma ugualmente amiche. 😉

  5. Anche io, in effetti, mi sono sentita dire “Ma come farai a lavorare poi con la bambina?” –> non commento che è meglio, ma disprezzo totale per queste persone. Baby horror stories pure, tenetevele per voi, grazie, a meno che non sia io a chiedere. E poi: avrà fame! Sarà stanca! MA non pes troppo/troppo poco? Adesso dorme, vedrai dopo….. Ahahah io farò come dinamite bla con queste persone XD

  6. Secondo me non ci voleva una “guru” per dire queste cose che secondo me sono scontate.
    Io non sono incinta e non mi va nemmeno di esserlo in questo momento, ma sarà che sono abbastanza “antisociale” odio che la gente mi tocchi anche mentre si parla. Figuriamoci se mi facessi toccare la pancia ogni due per tre! Non ho osato mai toccare quella delle miei amiche, anche se mi dicevano che potevo farlo.
    Due: questa cattiveria di chi è già mamma di spaventare volutamente chi è incinta o addirittura chi non lo è ancora, con storie raccapriccianti sul parto sono orribili. È una cattiveria! Sembra che ci provino piacere a farti star male!

  7. Ohhhh una come me! Odio essere toccata a malapena da un parente, figuriamoci da uno sconosciuto! Cos’è tutta questa confidenza?

  8. Da ostetrica qual sono, non posso che concordare! E in più aggiungerei un ultimo consiglio: seguire un corso di accompagnamento alla nascita. Spesso è sottovalutato ma in questi incontri ci si avvicina sempre di più all’ascolto di se stesse e del bambino e si imparano tante cose che non tutte conoscono di sé. Inoltre vengono date tante informazioni sulla gravidanza e il parto (sia spontaneo che cesareo). Almeno siamo sicuri che sono info di esperti e non dicerie di internet!!
    Un bacione a te, baby lenticchia e claudiettis!!

  9. Assolutamente d’accordo sul toccare, visto che nemmeno io se non ho più che confidenza con una persona, non desidero essere toccata da nessuna parte!

  10. Anch’io non ho MAI osato toccare la pancia di una donna incinta, nemmeno la mia migliore amica! L’ho fatto solo dopo che lei mi ha preso la mano e messa sul pancione 🙂

  11. Cara Clio e care ragazze del Team, i miei complimenti! Per la prima volta ho voglia di leggere tutti e 4 i post del giorno! In genere c’è sempre qualche argomento che non mi interessa minimamente (le Kardashian, i diktat della moda ecc) e penso che vi faccia felici sapere che avete il mio plauso! Prima di commentare questo bel post, mi permetto un suggerimento: il galateo è sempre (più) utile, perchè non allargate i suggerimenti sul bon ton anche ad altri argomenti? Io credo che sarebbe utile ed interessante. Per quanto riguarda la ‘facilità’ con cui perfetti estranei si permettono domande o commenti o confidenze inopportune, a me scioccò di più a bambina nata, anche se è una cosa carina ed affettuosa il più delle volte! Quindi preparati Clio ; )

  12. Hai ragione, a me infastidì che parenti (zie) si stupirono che avevo tenuto nascosta la notizia i primi tre mesi… ma saranno fatti miei????? Ho visto un sacco di gente sbandierarlo troppo presto e pentirsene amaramente… io, chiamatela scaramanzia, me lo tenni per me e per le pochissime persone care (famigliari stretti).

  13. ma no Elenuccia, non lo fanno con cattiveria, è una forma di egocentrismo, chissà perchè siamo tutti convinti che agli altri interessi tanto la ns storia e invece… a volte è un modo per dire ‘sii coraggiosa, anche nelle situazioni più difficili/dolorose/drammatiche c’è un lieto fine!’, e questa cosa continua anche dopo… febbri, malattie esentematiche, tutte hanno uno smodato desiderio di raccontarti la loro personale odissea! Dopo aver sentito per anni amiche con travagli di 26 ore, costole rotte, ecc, al mio primo parto io sono stata super fortunata… perchè preoccuparsi troppo non aiuta, anzi!! la tranquillità della futura mamma va preservata, e infatti sono d’accordissimo con l’ultimo consiglio, essere positive!

  14. hai ragione, io a certi psicodrammi ho sempre risposto che in Africa e non solo tante donne partoriscono ogni giorno e non hanno neanche lontanamente i ns vantaggi, medici reparti macchinari tecnologia ecc, e io avrei dovuto struggermi per qualcosa che forse poteva andare male???

  15. Ma roba da matti! e se anche non avessi mangiato la pizza e avessi semplicemente messo su 1/2 kg? dovevi chiedere il permesso a questo “genio” per farlo? non ho parole…

  16. Gran bel post! Clio ..mia mamma ti manda a dire che pur avendola fatta con totale inesperienza a 19 anni la sua gravidanza e parto sono andati bene.. Quindi scappa quando iniziano con le horror stories!

  17. Da metà dell’anno scorso ho messo su un po’ di peso, nulla di trascendentale. Molte cose mi stanno ancora, altre non mi stanno più. Mia madre quando ha detto a mio zio che mi sposavo, lui le ha detto “Noi pensavamo che la Laura fosse incinta.” …

  18. Grande! Concordo a pieno, soprattutto la mania di toccare… Non la sopporto!!! Che si tengano le mani a posto 😀 So già che – se mai avrò un bambino – diventerò una iena… Non perché sia “gelosa” dell’eventuale pancione (c’è anche chi lo è, rispettiamoli!), ma proprio perché quasi tutti si sentono in obbligo di toccare i pancioni… dalla vicina di casa, all’amica di famiglia che non ti calcola da 10 anni, alla tipa che incontri al supermercato… Ma che cazzzzz mi tocchi che è già tanto se ci salutiamo?? 😉
    Quando la mia migliore amica era incinta -per ben due gravidanze – mi veniva l’orticaria ogni volta che andavo in giro con lei: prima ancora di salutarla la gente iniziava ad allungare le mani su questo benedetto pancione… E io ogni volta mi chiedevo “Ma che problemi hanno???” ahaha

  19. Bellissimo post! 🙂 Concordo su tutto. Per il pancione io chiedo sempre, ovviamente se ho un filo di confidenza con la persona. Se non l’ho mai vista prima non oso nemmeno… anche perché pensandoci, dovessi essere un giorno incinta, l’avere gente che mi tocca la pancia ogni 2×3 senza nemmeno chiedermi il permesso mi farebbe alquanto alterare -_-“

  20. Purtroppo ci vuole ben altro che una guru, visto che la gente non ce la fa a capirle da sola, certe cose…
    Riguardo alle storie horror, ricordo che quando mia zia rimase incinta chiese a mia mamma qualcosa sul dolore del parto, e mia mamma rispose “ma noooo! non è niente!!! hai presente quando hai il ciclo? Ecco, un po’ più doloroso di così ma niente di che…”… Al che io e mia zia ci guardiamo esterrefatte, qualche secondo di silenzio e scoppiamo tutte e tre a ridere… Va bene dai, mia mamma ci ha provato, ma poteva inventarla meglio ahaha… Però anche mia zia poteva evitare la domanda così diretta! Da quel giorno ha iniziato a preoccuparsi del parto… Mi cugina è figlia unica 😀

  21. Ad una mia amica capitava spesso che glielo chiedessero… Al supermercato, al bar, pure mentre lavorava! In realtà soffriva di problemi di salute e ovaio policistico che la portavano a gonfiarsi solo nella zona addominale, oltretutto non sa nemmeno se può davvero avere figli, fai te… (della serie: ca**i tuoi mai???)

  22. Si giustificano dicendo “ma è per essere amichevole”. Ma se io ti conosco appena ti saluto e ti dó la mano, come si usa fare in Europa, Canada, USA etc…
    Non capisco la pretesa di abbracciare e baciare!

  23. Parole santeee! E aggiungerei oltre che commentare il peso, commentare QUALSIASI cosa riguardante l’aspetto fisico… Tipo “Stai male? Che brutta cera che hai… Ma hai dormito? Tutto bene? Sicura???”

  24. Ahahahahah pensa che ho lavorato in un supermercato, quante ne vedevo di persone morbose che non si fanno i cavoli propri! Peccato che non potevo mandarle a quel paese!

  25. Ma sì!! Dopo un (relativamente lungo) momento iniziale in cui avevo la mascella al pavimento e mi sono un filo arrabbiata, alla fine mi sono messa a ridere XD

  26. Perche questa Zita non scrive un bel manuale sul comportamento della vita di ogni giorno?. Sono consigli di buona educazione e scarseggiano sempre.
    Clio, comunque pensavo che tu puoi far arrivare i messaggi che vuoi a chi vuoi tramite il blog.
    Magari hai pubblicato questo decalogo perché qualcuno ti ha scassato le balls.
    Lo vorrei poter fare pure io su tante cose….

  27. Concordo. Io pure sono restia ai contatti fisici se non con persone intime.
    Ti dirò, che un paio di volte a mamme troppo entusiaste ho declinato l’invito a toccare il pancione… mi faceva un po’ strano…

  28. Clio, puoi dirlo che co sta pantomima dei gatti ti hanno rotto i co…… 😛
    Saresti AMPIAMENTE giustificata eh 😀
    PS. ne ho appena letto 1 altro sotto la foto col donut “attenta ai dolci”

    Tutte veterinarie e dietologhe 😀

    PS: io da parte mia ammetto che sono super attratta dai pancioni e li tocco sempre senza pensare.. (non alle sconosciute ovviamente!!)
    Cercherò di farci più attenzione 🙂

  29. Assolutamente. Quanto vorrei che questi concetti di discrezione, privacy e via dicendo fossero più radicati. Purtroppo è un circolo vizioso, genitori “ignoranti” fanno figli “ignoranti” e sono pure quelli più numerosi. Se chi procreasse fosse davvero degno e pronto per allevare e educare un altro essere umano staremo meglio.
    Mi fa piacere leggere questi post di buona educazione di Clio. Mi ci rispecchio in todo.
    E spero che arrivino a chi devono arrivare.

  30. Clio se vuoi portarti avanti lo puoi fare anche post nascita..tutti vorranno toccare il nuovo arrivato e saranno li pronti a giudicare se allatti oppure no, se dai il ciuccio o no, se dorme, come dorme e quanto dorme, quanto cresce, se parla, cammina etc non si finisce mai!

  31. Io non riesco mai a toccare province delle donne incinte, mi fa un po’ senso, perché effettivamente mi sembra di toccare ina loro parte intima… Se mai riuscirò a rimanere incinta ilbmiobmaggior problema sarà l’atteggiamento positivo, ne sono certa!

  32. No no io proprio vorrei che la gente non mi toccasse e mi rimanesse ad almeno un metro di distanza in ogni occasione! Chepp… quelli che ti baciano e abbracciano cosi, amiconi. Ma amiconi de che???

  33. Anche a me una volta successe: io non volevo toccare una pancia e questa mi prese la mano. Sono diventata una iena: ma se non voglio, perché devi obbligarmi?

  34. Verissimo!!!! Raccomando di prolungare le regole anche al post parto, ragazze quanti commenti sgradevoli fanno alle future e neomamme. A me hanno sempre criticato il fatto che ho allattato a richiesta, o sia quasi sempre, fino ai due anni del mio piccolo. Baci

  35. A me sembra assurdo che ci sia il bisogno di dirle certe cose! Non si tratta di galateo solo per la fase della gravidanza, in generale non si va a dire a una persona che è ingrassata o che è troppo magra se non c’è una certa confidenza; così come trovo assurdo come le persone vogliano a tutti i costi toccare la pancia, dirti come partorire o “promuovere o bocciare” un nome. È un momento così intimo quello della gravidanza che solo la mamma e il papà hanno il diritto di decidere se e come coinvolgere ogni altra persona, compresi anche i parenti che pensano di avere ogni diritto! Mia mamma mi racconta che durante le sue gravidanze le dicevano che aveva una pancia piccola e che doveva ingrassare ecc, alla fine io e mio fratello siamo nati di 3.500 più o meno! Quindi risparmiarsi giudizi e consigli non richiesti che si fa solo una figuraccia!

  36. Eh si poi l’allattamento è un altro argomento di fuoco! Tutti che sanno quando e quanto e come sia giusto farlo, ma dico io se si chiama istinto materno vorrà dire che la mamma saprà bene cosa sia più giusto per il suo bambino!

  37. Ciao, Clio, credo che oggi hai postato uno dei più importanti e utili argomenti che tocca a noi donne, perle di saggezza, la cosa più importante di tutto è che ogni giorno ci regali Grandi emozioni…E un super graxie ai consigli che ci proponi in caso di gravidanza con consigli makeup, outifit e altro,non vedo l’ora di vedere la piccolina e tu vicino a Lei e condividere sempre i momenti beauty,un forte abbraccio a tre…E buona Pasqua al resto della famiglia.

  38. Ciao Clio, sapevo che questo post sarebbe arrivato e mi trovi con le idee belle chiare sull’argomento! Devo dire,che alla notizia di una gravidanza,nelle donne già Mamme,si scatena la FOLLIA pura e una maleducazione senza precedenti! Sono in cinta da 6 mesi. Nessuna nausea,nessun malessere,fisicamente sto come un gioiellino,presi solo 4 kg e se mi guardi da dietro,nemmeno sembro in dolce attesa….risultato? La gente rosica da morire! Non hai le nausee? Ti verranno dopo! Non sei ingrassata? Ingrasserai! Come mai una pancia così piccola al sesto mese? Ma ancora metti la cintura di sicurezza in auto? Preparati,non dormirai più! Goditela adesso,che poi è finita! La pancia pesa? Ma il peggio deve arrivare…..e questo è solo un piccolo sunto delle tante sentenze che mi sono sentita affliggere in questi mesi! Ma siamo pazzi? Questo è puro terrorismo psicologico! Maleducazione allo stato puro e mancanza di sensibilità! Bisogna imparare ad essere contenti per gli altri! Bisogna augurare il meglio a tutti e gioire delle gioie altrui! Rassicurare le persone senza illuderle ma senza terrorizzarle! È così difficile? Moltissimo,te lo dico io! Mai mi permetterò di rivolgere certe domande o sputare sentenze ad una mom to be! Non si fa! E vuoi sapere un’altre cosa? Non una di tutte le cavolate che mi sono state dette finora si è avverata! Ogni donna,ogni gravidanza,ogni bambino è un mondo a se stante. Se una cosa è successa a te,non è detto che capiti a me. Punto e basta! Risultato? Non do retta a nessuno e vivo questo momento senza ansie e paure! Ringrazio Dio di stare al top e vado avanti per il mio! Poi che la vita cambierà inevitabilmente lo sappiamo tutti,ho paura,ma saprò adeguarmi perché sono una guerriera e ho uno splendido marito super presente!

  39. Concordo, queste regole mi sembrano semplice buon senso, ma è meglio ribadirle perché purtroppo il buon senso spesso scarseggia.

  40. Come al solito ci voleva clio per far notare quali comportamenti maleducati spesso la gente non si rende conto di avere, prima sulle continue domande sul volere un figlio e rimanere incinta, adesso per tutte esperte di gravidanza con i loro consigli non voluti e storie horror. Grazie clio per questi post!

  41. Penso che per queste regole di buon senso non ci sia bisogno di quale guru!!! Comunque condivido ogni tua decisione. Noi da “webziette” facciamo sempre i nostri totonomi ma partecipi della vostra gioia e della vostra decisione. D’istinto quando hai dato la notizia ho pensato che avete le stesse iniziali e di getto CLhoe però chiaramente è una vostra decisione e comnunque ogni nome si adatta alla sua regione, noi in Abruzzo tronchiamo o allunghiamo tutto CLIO diventa ” A CLì” CLAUDIO ” A CLà”. Qualsiasi nome per voi sarà AMORE MIO, MIA VITA!!! Bacioni Clio è complimenti per il Pilates!!

  42. Ciao Clio!!! Che carino questo post!!! Condivido tutto, anche se non sono ancora mamma!
    Ps: approfitto di questo post per fare a te, a Claudio, a Baby Lenticchia e a tutto il Team tantissimi auguri di Buona Pasqua!!! E per farti tantissimi complimenti per il “Cliomakeupshop”!!! Ho saputo di questa bellissima ulteriore novità proprio il giorno del mio trentesimo compleanno ed è stato un bellissimo regalo!!! Un bacione!!!

  43. Le foto con tua mamma e con nonna Anto sono bellissime…!! Auguri Clio per la tua gravidanza! Un saluto dal Friuli ^_^

  44. Avete elencato tutto ció che hanno fatto mia suocera e mia cognata,
    Come pubblicare su fb il sesso del nipotino prima che lo sapesse mio fratello

  45. Non ho figli, ma capisco benissimo il fastidio di certe domande (io sono ancora alla fase “Quando ti laurei?/Quando ti sposi?”). Una mia amica ha avuto da poco una bambina e mai mi sono permessa di fare queste cose, mi sono semplicemente limitata a farle le mie congratulazioni quando ha annunciato la notizia e a chiederle come stesse di tanto in tanto durante la gravidanza.
    D’altra parte, però, mi sento di dire che dovrebbe esserci un galateo anche per certe mamme che sbandierano loro stesse sui social la loro gravidanza, parlano solo di quello (aggiungendo anche cafonate del tipo “eh, se non sei mamma non puoi capire”, oppure “l’amore vero lo incontri solo appena vedi tuo figlio”, o PEGGIO ANCORA “non sei una donna completa se non diventi madre”) e pretendono che le si tratti come regine.
    Poi queste sono le stesse che, quando i bambini nascono, pubblicano foto del bambino in continuazione senza nemmeno impostare la privacy e scrivono status imbarazzanti su cacche e pannolini. Ho visto gente scrivere “Si parte!!! – ✈️ in viaggio verso IL PEDIATRA”.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here