Indietro
Prossimo

INTRODUZIONE & INCI

Non vede l’ora dell’estate? Grazie al make-up potete anticipare l’arrivo della bella stagione con la nuova limited edition Summer 2.0 di Kiko! In questa recensione vedrete all’opera il Baked Blush, un prodotto interessante per il draping dato che al suo interno contiene due colori per un risultato modulabile!

Secondo il brand la texture, dal finish opaco, è facile da sfumare, con un rilascio del colore immediato e con una buona durata. Ne volete sapere di più? Continuate nella lettura! 😉cliomakeup-recensione-baked-blush-summer-kiko-1

BAKED BLUSH SUMMER 2.0 KIKO

cliomakeup-recensione-baked-blush-summer-kiko-2

All’interno contiene 7.5g di prodotto mentre, dalla data di apertura, dura 12 mesi. Il prezzo è di 16,95€ ed è disponibile in tre tonalità diverse: 01 Natural Beach, 02 Coral Bay, 03 Red Sunset. Per questa recensione abbiamo avuto modo di provare la numero 02, Coral Bay.


cliomakeup-recensione-baked-blush-summer-kiko-3

INCI

Talc, Mica, Zea Mays Starch (Zea Mays (Corn) Starch), Sodium Carboxymethyl Starch, Triisostearin, Boron Nitride, Octyldodecanol, Dimethicone, Aqua (Water/Eau), Caprylyl Glycol, 1,2-Hexanediol, Ethylhexylglycerin, Magnesium Aluminum Silicate, Silica, Tropolone, Tin Oxide, CI 77891 (Titanium DIoxide), CI 77491 (Iron Oxides), CI 15850 (Red 7 Lake).

Curiose di vedere gli swatch dei due colori? Li trovate nella prossima pagina, sia con luce naturale che con luce artificiale!

Indietro
Prossimo

6 COMMENTI

  1. Mi piace molto, coi saldi ci faró un pensierino!! Anche perché se c’è una cosa per cui mi sono sempre trovata bene da kiko (oltre a matite occhi ed eyeliner colorati) sono i fard delle edizioni limitate (anche se erano un po’ di anni che facevano colori che non mi entusiasmavano!)

  2. Prodotto carino, anche se “nella media”. Non credo lo comprerò perché, al momento, non ho bisogno di altri blush. Tra l’altro, nonostante siano “di design” questi nuovi packaging della Kiko non mi piacciono proprio… sono l’unica??

  3. Ormai la kiko è diventata cara. Bei tempi quelli in cui i blush della linea permanente costavano 7,50€ e le limited edition 8,90€. Adesso siamo arrivati a 17€, a questo punto meglio aggiungere qualche euro e prendere brand migliori.

  4. E’ da quando è uscito che lo punto tipo cane da tartufo ma costa troppo, appena ci saranno i saldi lo comprerò però! Team potreste fare anche la recensione della terra della stessa collezione di Kiko? Anche quella sembra molto bella!

  5. Sono andata a cercarlo oggi. Ho visto e swatchato tutta la collezione. Non male, packaging sempre migliori. La terra è identica a quella di qualche anno fa (con il packaging in legno pesante). Non l’ho comprato perché per me sarebbe stato troppo scuro. Ho visto i curiosi rossetti/blush, ma non li ho presi perché non mi piace l’effetto mat su di me. Ho preso il top coat labbra che rende metallizzati i rossetti: mi ha davvero intrippato, mai visto un prodotto (e un applicatore) così! C’è anche un’altra mini collezione Limited edition, in collaborazione con il brand LEITMOTIV: wow! Prodotto insoliti! Ho preso lo stick per l’effetto dewy, che se è valido si rivela una bella scoperta. Ho preso anche l’illuminante in gel “memory” (che non so in che senso sia inteso ahah), mi ha convinto pensando che potrebbe essere la soluzione per usare un prodotto che non segni troppo le rughette, sperando sia “idratante” o quantomeno non secco.
    Ho preso anche lo spray fissante/primer (non ho capito se si deve usare prima del trucco, ma si può anche usare dopo per idratare), mah non so se sia valido, ma il packaging e il profumo erano irresistibili. In generale mi sembra che i prezzi si siano alzati un po’ troppo 🙁

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here