Qual è l’unità di misura della bellezza? A questa domanda, probabilmente ognuna di noi darebbe una risposta diversa, ed è giusto che sia così. Decisamente meno condivisibile è quando la società, rispecchiata dal popolo del web, determina un ideale di bellezza discutibile e insensato come l’ossessione per il thigh gap.

Nel 2012, e in misura minore ancora oggi, negli USA (ma non solo) sembrava che l’ideale di bellezza a cui aspirare fosse il famigerato spazio tra le cosce, requisito talvolta raggiunto attraverso diete scriteriate o chirurgia, dato che è una caratteristica che dipende in larghissima parte dalla struttura ossea.

Ma ora che, fortunatamente, la mania del thigh gap sembra essere un po’ passata, si sono fatte largo altre ossessioni. Avete mai sentito parlare di #bikinibridge e #thighbrows? Se siete curiose di sapere quale sarà l’hashtag dell’estate 2017, andate avanti a leggere!

cliomakeup-thigh-gap-1

THIGH GAP O SPAZIO TRA LE COSCE: COM’È INIZIATA?

L’ossessione per il thigh gap ha una data di nascita ben precisa: dicembre 2012, quando durante uno show di Victoria’s Secret hanno sfilato in passerella molte top con cosce sottili e che presentavano questa conformazione.

cliomakeup-thigh-gap-2-victoria-secret

In particolare, furono le foto di Cara Delevigne e del suo fisico androgino a far nascere questo ideale di bellezza del tutto illusorio: lo spazio tra le cosce, difatti, non dipende solo dal peso, ma soprattutto dalla conformazione del proprio corpo.


cliomakeup-thigh-gap-4-cara-delevigne

Anche se comunemente il thigh gap viene associato all’idea di persone molto magre, in realtà dipende in gran parte dalla struttura ossea, qualcosa che non si può cambiare.

IL THIG GAP DIPENDE IN LARGHISSIMA PARTE DALLA CONFORMAZIONE OSSEA

Inoltre, va sottolineato che avere lo spazio tra le cosce non porta alcun beneficio sulla salute, è puramente un’ossessione fine a sé stessa.

cliomakeup-thigh-gap-7-misure

OSSESSIONE THIGH GAP NEGLI USA

Purtroppo, negli Stati Uniti questa mania ha avuto effetti devastanti su alcune adolescenti che, pur di raggiungere questo obbiettivo, si sono sottoposte a diete estreme o chirurgia.

Nel 2013 è persino uscito un libro su come ottenere l’ambito spazio tra le cosce: The Thigh Gap Hack di Camille Hug. Il libro ha ricevuto aspre critiche e accuse di alimentare le ossessioni delle ragazze più giovani, promuovendo un ideale di magrezza a tutti i costi anziché di salute.

cliomakeup-thigh-gap-18-libro

Diverse star, come Kim Kardashian e Beyonce, sono state accusate di aver manipolato le loro immagini al fine di creare l’effetto di uno spazio tra le cosce.

cliomakeup-thigh-gap-15-beyonce

Sempre negli USA sono nati dei veri e propri movimenti anti thigh gap di genitori, insegnanti e medici; è stato persino lanciato un sito web ad hoc dalla National Eating Disorders Association. E non è mancato nemmeno chi, nello star system, si è opposto al sistematico ritocco delle immagini di moda al fine di creare il varco tra le cosce anche dove non c’era.

LE CELEBRITY CHE HANNO PRESO POSIZIONE CONTRO IL THIGH GAP

Il caso più famoso di modelle che si sono opposte a questa ossessione è quello di Ashley Graham.

cliomakeup-thigh-gap-18-ashley-graham

Quando Mattel ha voluto realizzare una Barbie che la rappresentasse, la prima richiesta della famosa top model è stata che le cosce della bambola si toccassero, proprio come quelle dell'”originale” 🙂

cliomakeup-thigh-gap-18-ashley-graham-barbie

La guru del Pilates Cassey Ho, che da sempre si fa promotrice di uno stile di vita sano, nel 2014 ha denunciato la Target Corporation dopo aver scoperto che, sul sito web del brand, la foto di una modella era stata “photoshoppata” al fine di creare ad arte lo spazio tra le cosce.

cliomakeup-thigh-gap-18-cassey-ho

La TOP plus size Robyn Lawley ha definito la moda del thing gap “solo un altro strumento di manipolazione che altre persone stanno cercando di utilizzare per impedirmi di amare il mio corpo”.

cliomakeup-thigh-gap-18-robyn-lawley

DEMI LOVATO: MI SENTO BELLA ANCHE SENZA IL THIGH GAP

Insomma, fino a pochissimo tempo fa, soprattutto negli USA lo spazio tra le cosce era una vera e propria ossessione, con innumerevoli blog dedicati alle tecniche (spesso malsane) per ottenerlo, vibrate proteste e contro-proteste da parte delle persone che hanno il thigh gap pur essendo normopeso e in salute! Insomma, i due estremi oscillavano tra il demonizzare una caratteristica fisica piuttosto comune e l’inseguirla ad ogni costo.

cliomakeup-thigh-gap-8-cosce

A quanto pare la questione non si è affatto esaurita, dato che Demi Lovato solo pochi giorni fa ha postato questa immagine con a corredo il messaggio “non ho uno spazio tra le cosce e mi sento bella come sono.”

cliomakeup-thigh-gap-16-demi-lovato

cliomakeup-thigh-gap-5-mermaid-thigh

L’antidoto al #thighgap sono le #mermaidthighs, le gambe da sirena!

Ragazze, purtroppo il thigh gap è solo uno dei discutibili trend sulla forma del corpo che hanno spopolato negli ultimi anni: nella prossima pagina parliamo del bikini bridge e dell’ultimo arrivato, il thigh brows!

97 COMMENTI

  1. Che mode stupide, mamma mia. Ringrazio la sorte di essermi sempre sbattuta di simili idiozie, pure da ragazzina.

  2. l’ho detto io ci stiamo involvendo …. torneremo nelle caverne ad inseguire i cervi con il cellulare :-)))) mia mamma mi diceva sempre che quand’era ragazzina si vergognava delle sue gambe ” da chiuse ci passava in mezzo un cane con un fascio di rami in bocca” gambe storte si chiamavano …..

  3. Lo spazio tra le cosce vuol dire gambe storte! Non c’entra niente magre o no. É bruttissimo. Le ossa delle anche sporgenti puoi averle forse in età adolescenziale. Io le avevo da sdraiata ma se le avessi ora a 42 anni sarei anoressica. Baci a tutte

  4. io non sono anoressica ma le ossa del bacino, soprattutto da sdraiata, ce l’ho ancora. Per lo spazio tra le gambe sono d’accordo, è ben visibile quando hai le gambe storte.

  5. Queste stupide manie vengono sempre dagli USA chissà perché… Io sono del parere che non c’è nulla di male ad avere qualche chilo in più, ma neanche qualche chilo in meno, se entrambe le condizioni non comportino problemi di salute (e sottolineo SOLO qualche chilo). Le demonizzazioni sono deleterie.
    Queste mode sono ancora un altro discorso, si basano sull’uniformarsi a criteri campati in aria, perché puoi essere anche magra ma con le cosce che si toccano! Dovremmo essere tutte fatte con lo stampino (come già sembra dai visi su Instagram) ?

  6. io il thigh gap ce l’ho e sono un po’ sovrappeso, a dimostrazione del fatto che non è segno di “magrezza perfetta ohohohoho”. quindi… è una cosa stupida cercare di averlo. oltretutto per l’intimo scelgono quasi sempre modelle formose. se si guarda bene le modelle di VS non sembrano al di sotto dei 25 anni e magari ne hanno 18 come le colleghe che lavorano per le sfilate di moda che non riguardano la moda mare o la lingerie, esattamente come per le linee sport cercano modelle più toniche e con muscoli a vista. le gambine storte all’infuori mi piacciono (io le ho stortine verso l’interno), stile ragazzina carina giapponese, ma non mi prenderei mai a martellate le ginocchia per averle, dai.

  7. D’accordissimo. E vedi purtroppo si fanno queste foto non per sé stessi ma per far vedere agli altri. Le vecchie foto uno le sviluppava e le teneva per sé. Al massimo incorniciate a casa. E quindi lo strumento che tira fuori gli aspetti più bassi che può raggiungere il bisogno di approvazione è sempre lui: il social network.

  8. Verranno pure dagli USA ma poi dilagano come una piaga. La vanità, l’insicurezza la stupidità sono le stesse ovunque. Purtroppo.

  9. Lo spazio fra le ginocchia è visibile se le gambe sono storte, perché se hai una spanna fra un ginocchio e l’altro vuol dire che hai le gambe storte.
    Ma fra le cosce non necessariamente vuol dire gamba storta!io poi ho i quadricipiti da sportiva e quindi lo spazio me lo sogno ahah
    Per le ossa delle anche dipende, molte volte anche ad avere degli addominali belli tosti te le nasconde

  10. Ragazze ogni volta che leggo uno di questi articoli penso che stiamo rasentando la pazzia. Perché ogni cosa deve diventare ossessione?! Penso che a tutte piacerebbe avere un corpo da modella, idealisticamente, ma da lì ad ossessionarsi e rovinarsi la salute…io non posso dire di essere una persona che si piace al 200% e non cambierebbe nulla, anzi, ma comprendo che il mio corpo è questo e devo accettarlo con i suoi mille difetti e volergli un po’ di bene. Concordo che in questo i social contribuiscono a creare manie impensabili e che in America sembrano attecchire molto di più. Mi chiedo come mai.

  11. Scusate però… se ci si mette sdraiate e si tira un po’ in dentro la pancia è ovvio che escono le ossa delle anche. Pure a me che non ho pancia piatta e anzi ho sempre avuto la trippotta… cioè.. non capisco come si possa considerare una “moda” .. ?
    Per quanto riguarda lo spazio tra le cosce invece ammetto che a me piace, e anche a me piacerebbe averlo… *__* è sempre stato un mio piccolo cruccetto. Certo non ci piango su, e ancora più certamente non mi sognerei mai di intervenire, va tutto benissimo lo stesso… io queste “ossessioni” sinceramente non le capisco molto bene… (e non parla una che ha il corpo di Naomi eh)

  12. Quando hai tempo falli. Mia madre li ha fatti precisissimi fino alle superiori. Dopo di che sono andata a studiare fuori e ho qualche anno con pochissime foto. Poi, quando mi sono fidanzata ho incominciato a fare molte foto per le feste, le serate e i viaggi. Io credo sia davvero importante. Ricordare intendo. E le mostro a pochi intendo di persona perché io e i social stiamo ai poli opposti.

  13. Quanto odio ‘ste cose mamma mia!
    Puntualmente esce un trend a favore delle magre che viene poi demonizzato da chi invece ha un fisico più abbondante che a sua volta per controbattere fa uscire un trend più consono al proprio fisico e irraggiungibile per quelle magre che guarda caso risulta sempre essere più salutare in modo da denigrare tutte le persone magre come se fossero tutte malate.
    È una catena di Sant’Antonio questa qua!
    Io sono magra di costituzione e non ci posso fare niente, mi piacerebbe tantissimo mettere su qualche chilo ma non ci riesco!
    Se ho sia questi cavolo di thigh gap che bikini bridge perché il mio fisico è quello di natura perché devo sentirmi dire che sono meno in salute di una che ha il thigh brows? Non possiamo fare che semplicemente ogni fisico è quello che è e smetterla con queste mode ridicole di analizzare ogni parte del corpo sotto la lente d’ingrandimento?

  14. Hai centrato il punto! Se una persona è magra di costituzione e ha il thin gap (non tutte le magre lo hanno, dipende dalla conformazione delle ossa) non ci può far nulla. “La malattia” è essere ossessionati dai social e dall’apparire : c’è chi scatta anche 20 selfie al giorno perché deve condividere le sue immagini, alla disperata ricerca di like o complimenti.
    Capisco questo fenomeno solo se si lavora col proprio corpo o immagine, se si fa pubblicità a qualche azienda e i like vogliono dire guadagno (non so, penso a Selena Gomez, Beyoncé o Kim Kardashian).

  15. No, infatti è semplicemente il tuo fisico.
    Il problema risiede nella mente di chi è dipendente da social network, selfie, like, complimenti.

  16. Eh ma sai cos’è? Che poi queste persone che vivono nella bolla di questi social se ne vanno in giro giudicando le persone come se stessero guardando una foto su instagram e se sei una persona forte te ne freghi, ma se sei facilmente condizionabile questi cretini hanno il potere di metterti a disagio e di farti venire complessi che non ci sono

  17. Concordo di nuovo, vivono con “l’occhio di Instagram” ovvero sono assuefatti dalle immagini, da certi tipi di immagini. E se una persona non si avvicina a quello standard (che sia corpo, vestiario, accessori, makeup, capelli..) ti squadrano.

  18. Mah…demoralizzanti proprio no!
    Le manie c’erano anche quando ero ragazzetta io ma sinceramente ci davo di tacco. Tutte ste cavolate che arrivano dal web o dalle star e più sono cretine più piacciono! Sedere sporgente o non sporgente? Gambe con buco in mezzo o senza buco in mezzo? Fisico androgino o fisico formoso? Seno piccolo o seno grosso?Ma bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    Sono del parere che se una ragazza si fa riempire la testa di queste stupidaggini ci siano altre lacune dietro. Ognuna di noi ha qualcosa che migliorerebbe di se ma da qui a dire “smetto di mangiare perchè così mi viene il buco in mezzo alle gambe come Cara”, “ho le curve al punto giusto ma va il modello androgeno e adesso lo divento anche io” ecc ecc è solo da sciocche! Non ti piace qualcosa del tuo fisico ? Miglioralo con lo sport! Tonificati, tieni il tuo corpo in forma e sarai felice anche tu! Truccati un pochino, fatti un bel taglio di capelli! Non sei bellissima? Diventa un tipo da sballo! Io sono di questo avviso e non di seguire le STROXXXXX che arrivano quotidianamente dal web. E’ vero che non tutte siamo mature subito ma è anche vero che sappiamo distinguere cos’è giusto o cos’è sbagliato e quello è il momento di crescere facendo le scelte giuste. Nel passaggio dai 17 ai 18 non mi piacevo affatto e guardandomi allo specchio ho detto “ok basta!”, ho iniziato a fare una dieta giusta e sono dimagrita, ho iniziato a diventare donna e a valorizzarmi credendo sempre più in me stessa. Ero il brutto anatroccolo che poi è diventato un cigno ma l’ho voluto fortemente

  19. Meh, finalmente quest’anno sono alla moda anche io!
    Scherzi a parte, quando leggo queste cose mi sale il crimine: uno, perché queste colossali minkiate americanate riguardano e condizionano sol noi donne, mai che inventassero qualche cavolata pure per gli uomini. Secondo, perché davvero queste donne vip non hanno un emerito catzo a cui pensare che non sia la smania di apparire e attirare arrapati. Il problema dei tempi moderni è che le ragazzine hanno accesso a foto, immagini ecc senza controllo e supervisione, io a 28 anni non smetto di mangiare per emulare idoli assurdi e malsani, ma capisco che a 12-15 anni si possa non avere la stessa tranquillità mentale e maturità per rendersi conto di quanto queste mode siano assurde, ridicole, insalubri e pure un po’ sessiste.

  20. parliamoci chiaro, è gente che non ha un cacchio da fare nella vita; una persona normale che ogni giorno, magari con mezzi pubblici, deve andare a scuola/università/lavoro ha tempo di farsi settecento foto davanti allo specchio iper-truccata e sistemata alle 8 del mattino? Se s’, beate queste persone.

  21. La celebrazione dell’ego smisurato. (il #bikinibridge è forse il punto più basso fino ad ora raggiunto)
    Povere donne. No, non noi che guardiamo, ma loro, che per sentirsi bene con se stesse devono nutrirsi dell’invidia degli altri.
    C’è del tragico dietro.
    Comunque c’è da sottolineare quanto poi queste donne spesso le si senta acclamare quanto sia bello essere se stesse e chisseneimportadeidifettichenonfannolafelicità.
    Bisognerebbe guardare bene, ascoltare attentamente e farsi delle domande prima di cercare ad occhi chiusi di soddisfare le necessità di qualcun altro.

  22. Sono d’accordo che siano tutte mode stupide ma sicuramente se sei adolescente il peso di queste cose lo senti, io ho 23 anni e mi rendo conto di aver vissuto comunque un’adolescenza più “sicura” rispetto ai ragazzini di oggi che si vedono queste scemenze su tutti i social, e magari non sono abbastanza sicure di sé da non cascarci, com’è normale che sia. Detto questo non trovo nessuna di queste mode particolarmente attraente, considero un corpo bello nell’insieme, non per una sola caratteristica.

  23. Sto ancora pensando al thighbrow, per sfizio e curiosità mi sono guardata allo specchio e ho notato che questa piega è in evidenza se ci si mette mutande che anziché accompagnare il corpo lo strizzano in maniera innaturale. In effetti mi pareva strano associare KK a qualcosa di “positivo”.

  24. Tutto questo fa tragicamente presa su molte, troppe adolescenti, ma anche su ragazze con qualche anno in più che non si piacciono, si sentono insicure, hanno l’autostima sotto zero, e non riescono a ragionare a mente lucida su se stesse…spesso vengono definite “stupide” per questo, ma secondo me spesso la stupidità non c’entra, semplicemente queste ragazze non applicano la propria intelligenza alla loro personale situazione, e sbagliano…io stessa, che ho 23 anni, quando avevo tra 17 e 19 anni ho seguito una dieta arbitraria per avere questo famigerato buco tra le cosce e le ossa del bacino super sporgenti (oltre a voler ridurre il mio seno, tra l’altro una terza, niente di che), prima ancora che si parlasse in questi termini…e l’ho fatto non per somigliare a qualcuna in particolare, ma perchè ero convinta che la bellezza consistesse in questo. Tutto ciò per dire, anzi per ribadire, visto che lo stiamo dicendo tutte qui, quanto sia pericoloso diffondere con leggerezza mode e trend stupidi come questi, da parte di personaggi pubblici che se ne infischiano del messaggio contorto che lasciano. Secondo me ci dovrebbero essere molti più controlli in merito. Non ci si rende conto di quello che causano

  25. Oddio! Non conoscevo nessuna di queste mode (questo fa pensare quanto sia aggiornata) e sinceramente vivo bene lo stesso. Mi dispiace che molta gente si faccia influenzare cosí da stupide mode. Cmq guardate che è davvero tutta questione di conformazione fisica. Io ho quel cavolo di spazio tra le coscie e anche le ossa del bacino sporgenti (tra parentesi non le trovo affatto belle) e ce le avevo anche quando a 16 anni pesavo 10 kg in più ed ero quasi al limite con sovrappeso.

  26. Ma qui si rasenta la scemenza pura!
    Però scusate ma chi segue queste follie non ha niente di utile a cui pensare??
    Qui non c’è neanche un ideale di bellezza non condivisibile, qui c’è proprio il nulla!
    Capisco che chi è giovane sia impressionabile, ma francamente io a 15 anni pensavo a studiare, a 25 a cercare lavori e a 35 a lavorare…se uno pensa alle cose serie queste idiozie non ti toccano

  27. Ciao a tutte! Non conoscevo questi trend.. però, avendo fatto una tesi sui Disturbi Alimentari, li trovo pericolosi, così come tutti gli ideali di magrezza che la nostra società trasmette.. bellissimo il vostro articolo, mi ha permesso di scoprire qualcosa di nuovo su un argomento che mi interessa molto!! Un bacione!

  28. è vero! quando c’era il rullino era tutta un altra cosa .. mia mamma ha fatto un lavoro certosino nel documentare tutto dal 1980 al 1998 .. album su album, si riprendevano tutti i momenti importanti e felici, stavi attento alla luce all’inquadratura e possibilmente tutti dovevano uscire nella foto!
    adesso fotografi tutto, piedi, orecchie, spazi tra le cosce :-))) poi butti sul pc e non le guardi più, e se le guardi neanche ti ricordi quando le hai fatte e dove stavi … ogni tanto ci penso e desidero stampare le più belle e raccoglierle perchè veramente con la tecnologia che corre ho paura di perderle!

  29. Io credo che chi si fissa con queste cose forse sia un po’ fragile psicologicamente, vuoi per età, per personalità o per scarsa autostima. Magari sono persone che vivono in un ambiente in cui l’aspetto fisico è tutto e temono di non essere accettate se non si adeguano a queste mode. Penso che avrebbero bisogno di aiuto professionale.

  30. Personalmente non mi sono mai fatta influenzare da queste mode, ma ho avuto la fortuna di crescere in un periodo in cui internet non era invadente come oggi e in un ambiente in cui l’apparenza non era fondamentale. Oggi le ragazzine sono abituate a farsi foto in continuazione e a condividerle, cadere vittima di queste fissazioni purtroppo è più facile.

  31. Io sono sottopeso e sono così di natura, ho commentato spesso qui sul blog post riguardanti la magrezza…
    Lo spazio tra le cosce ce l’ho e cerco sempre di nasconderlo perché lo odio! Fa sembrare le gambe storte e, se come me e la modella in copertina, si ha un minimo di ciccetta nella parte alta, mi sembra ancora più osceno… E’ vero che è la conformazione ossea, io ce l’avevo anche quando per problemi vari in un periodo sono ingrassata, e mi sono anche fissata con gli adduttori per cercare di farli ingrossare e “toccarsi” ma niente da fare!
    Stessa cosa per il bridge -o come diavolo si chiama-: quando mi sdraio al mare ho sempre il terrore che si veda tutto quello che c’è sotto al costume… Riassumendo: comunque siamo, grasse o magre, lisce o ricce, non siamo mai soddisfatte del nostro aspetto “naturale”! 🙂

    Un’altra fissa che hanno molte e riguarda sempre la magrezza, sono le clavicole in evidenza… Un giorno una ragazzina mi ha detto “Che belle clavicole! Come vorrei averle anche io così sporgenti!”…Un’altra ha commentato positivamente le ossa evidenti dei polsi (???), quelle sotto al mignolo per intenderci… Vi lascio solo immaginare la mia faccia… Poi dopo tempo, navigando sui social, ho scoperto che esistono questa “fisse” inutili e stupide.

  32. Ovvio che se per conformazione naturale si è così, va benissimo: il nostro corpo va accettato e tenuto in salute (con alimentazione sana ed esercizio fisico) ed amato come Dio ce l’ha donato. Ma da qui a farsi venire le fisse per caratteristiche fisiche che non ci sono proprie, ce ne corre!

  33. Vorrei capire chi partorisce queste mode estetiche becere ed insensate. Insomma chi è o chi sono le menti eccelse dietro queste, e mi scuso con il blog, cazzate sul fisico femminile. Come se la bellezza dipendesse da uno spazio, un ponte del costume, una piega delle cosce. Veramente si sta toccando il fondo, ormai non so più cosa aspettarmi. Capisco le diete se i kg in eccesso rasentano l’obesità, che comporta problemi salutari, ma questo non posso che condannarlo in toto. Il problema più grave è il largo seguito che hanno queste assurde manie, ma non sulle adolescenti, ma su donne adulte, persone si presume con un minimo di cervello e maturità.

  34. Ecco infatti, l’ho scritto anche io nel commento! Non c’entra la stupidità, nonostante molte volte persone con questi problemi vengano definite “stupide”…sono fragili, insicure, incapaci di considerare obiettivamente la propria situazione! Me la prendo così a cuore perché ci sono passata anche io, e in realtà varie volte ci ricasco. Comunque concordo in pieno con te

  35. Uno dei mezzi più pericolosi è instagram…Io lo uso e mi piace ma a volte trovo delle foto che mi fanno pensare. La realtà è veramente così? C’è veramente gente che passa la vita in palestra, mangiando due fragole e avocado e centrifugati a manetta? E se così fosse cos’avranno più di me fra 20 anni? Fra 20 anni non avranno problemi di osteoporosi?
    Purtroppo concentrare tutti i pensieri sull’aspetto fisico (qualunque esso sia) è autodistruttivo…Il corpo della donna in specie soffre la “forza di gravità” e prima o poi tutti gli sforzi per controllare e cambiare la forma del corpo andranno nel nulla. Purtroppo alcune persone lo capiscono solo provandolo letteralmente sulla propria pelle.

  36. Infatti ringrazio il cielo che quando si sono diffusi i social in maniera spropositata, io avevo già più di 18 anni… Mi sembra che le ragazze di oggi si siano bevute il cervello con questa storia…

  37. E comunque sto ancora aspettando il giorno in cui saranno di moda e sexy cellulite e smagliature.

  38. Pensa te: io ho il bikini bridge naturale perché, pur essendo normopeso, ho le spine iliache antero-superiori sporgenti (nome tecnico per “le ossa delle anche”)…e quando ero ragazzina mi prendevano un sacco in giro!!

  39. Concordo con te. Che poi sono fattori determinati dalla genetica (che è la cosa più casuale che esista). E siamo coerenti: se una ha una particolarità fisica viene derisa a morte finché non diventa di moda, che sia tight gap e che sia spazio tra gli incisivi.

  40. Se consideri quanto li pagano per mettere certi selfie o foto intere per sponsorizzare vestiti, trucchi o altri prodotti, io trovo normalissimo che postino 10 selfie al giorno. Devono solo postare una foto e guadagnano.. non ci vedo nulla di male, anzi buon per loro!

  41. Sono come te. Nonostante mangi come un toro mi si vedranno sempre le costole, le clavicole e le mie cosce si sfioreranno appena (grazie alla bicicletta, altrimenti son separate). Al mare non mi sdraio mai a pancia in su perché detesto il bikini bridge e che si possa guardare sotto.
    Quando tutto questo passerà di moda la gente tornerà a guardare noi magre come esseri anoressici imponendoci di mangiare.

  42. Mah a scattare una foto basta un clic e se una persona ha piacere di pubblicare una foto di un certo momento o solo magari perchè si piace particolarmente con un certo trucco o con dei vestiti particolari non ci vedo nulla di male. Non è che se una persona si trucca o si scatta una foto non ha nulla da fare durante il giorno.. a volte vedo un po’ di chiusura nelle menti e non mi riferisco a nessuno in particolare ma dico in generale. ”Una ragazza carina posta una foto, allora deve apparire” ma perchè? Ha voglia di postare qualcosa punto. Non capisco tutte queste persone che criticano chi pubblica foto. Detto questo ognuno ha un suo peso ideale e dovrebbe puntare a quello per essere in salute poi un chilo in meno o uno in più non fa differenza, ma bisogna pensare alla salute. Poi se qualcuno come me ci tiene al proprio fisico non vedo perchè va criticato.

  43. Si però se a una persona piace tenersi in forma e si sente bene con se stessa essendo in forma non ci vedo nulla di male. C’è a chi piace andare in palestra e prendersi cura della propria alimentazione e a chi no, ma comunque non si dovrebbe criticare chi la pensa diversamente.

  44. O magari una persona ci tiene semplicemente ad essere in forma e oltre ad andare in palestra studia e lavora. Non è che se una persona si prende cura di sè non è intelligente o non ha nulla da fare

  45. Io sono d’accordissimo con te (io stessa mi sono sentita dire che sono superficiale solo perché ci tengo a mangiare il più sano possibile e a curare la pelle, tra l’altro problematica, quindi farlo mi pare doveroso e necessario, o perchè mi piace truccarmi), ma qui ci stiamo riferendo a chi recepisce un certo tipo di corpo come modello di perfezione e cerca di raggiungere questo ideale senza tener conto innanzitutto del proprio fisico, che può essere molto diverso e perciò necessitare di una valorizzazione di diverso tipo, e in secondo luogo utilizzando mezzi arbitrari e magari sbagliati (ad esempio una dieta inventata, eccessivamente restrittiva e malsana per la salute). Questo è sbagliato, ed è di questo che parliamo, di chi mortifica il proprio fisico perchè non rispecchia un modello, di chi si mortifica. E chi lo fa è fragile e bisognoso di un sostegno (la vivo in prima persona). Prendersi cura di sè è bellissimo ed appagante…ma deve essere fatto con una consapevolezza che si raggiunge col tempo, senza di questa si possono fare danni.

  46. Ti capisco… io ho le clavicole un po’ sporgenti e uno spazio leggero tra le cosce e mia nonna è invariabilmente convinta che non mangi abbastanza 😉 e idem per il bridge, direi che il mio è anche un po’ più marcato di come sembra nelle foto messe qui, e mi sento sempre troppo “esposta” quando sto sdraiata così…

  47. OK io come al solito creo disordine, forse perchè ho visto un documentario a riguardo recentemente. Ammesso che questi trend sono assurdi che penso sinceramente che sarebbe bello misurare la bellezza in centimetri di materia grigia tra un orecchio e l’atro piuttosto che di spazio vuoto tra le cosce, rimane il fatto che il problema in costante aumento in America come nel mondo occidentale è l’obesità (68% di persone sovrappeso e 1 su 20 morbidamente obesa in US) e non l’anoressia (0.9%). Mi sembra assurdo accanirsi un giorno sì e uno no su questi trend dicendo che sono pericolosi per le ragazzine e fanno male all’immagine femminile, è vero non sono sani, ma non sono questo enorme problema che si vuol far credere. Bisognerebbe esortare le ragazzine a mangiar sano e a fare sport, non a stare sedute sul divano a guardare Demi Lovato & co su instagram che dicono che è bello avere le gambazze quando Demi & Co .fanno di tutto e di più per mantenersi snelle e in forma (e fanno bene non è una critica) o a sognare di avere la pancia concava mentre si mangiano un bel McDonalds …

  48. In effetti sono mode insensate, ma a essere cretine sono quelle che ci vanno dietro. Un giorno c’è la moda dello spazio tra le cosce, qualche giorno dopo c’è il thighbrow (che a quanto pare si vede di più quando si è in carne). Un giorno spopola il culetto piccino piccino e rotondetto, il giorno dopo quelle bambole gonfiabili delle Kardashian & family lanciano la moda del culone rifatto. Il mondo sarebbe più sereno con se stesso se la si smettesse di andar dietro a queste cavolate e a chi le lancia.

  49. Ciao Sara, sono con te quando parliamo di fotoshop, ma non è che Cara Delevigne manda un messaggio sbagliato perchè ha il gap e se ne frega … cosa deve fare andare in giro in crinoline?

  50. credimi il problema obesità in america è molto minore di come era in passato, abbiamo viaggiato in lungo e in largo in america e sinceramente non ho visto tutte queste persone obese, qualcuna qua e là, ma ho visto tanta ma tanta gente che fà sport! credo che la presidenza Obama (e Michelle) abbia dato risultati, il problema maggiore al giorno d’oggi è l’eccesso dall’altra parte, veganesimo sport sport e sport e il troppo stroppia in qualsiasi direzione… di squat ne faccio tanti anche io compreso pilates ma lo spazio tra le gambe mi verrà solo in caso di brutta malattia e smetterò di mangiare.. me le tengo pienotte così e mi và bene

  51. Ciao, provando tutti i giorni quanta fatica si fa a mangiare sano (quindi ad organizzarti con la spesa e i pasti e non agguantare la prima cosa che trovi per convenienza) e a trovare il tempo di andare in palestra un’ora o anche solo mezza avendo un lavoro full time e un viaggio in treno di più di un’ora per raggiungere il lavoro, ti dico che sicuramente ci sono persone che mangiano una fragola al giorno (e riescono a stare in piedi) e hanno il tempo di stare in palestra tutto il giorno, ma sono una piccola percentuale, credimi la realtà è che ci sono molti più poltroni che mangiano male e dicono a quelli che arrivano a casa alle 9 di sera per andare in palestra che sono ossessionati con l’apparenza.

  52. Non intendevo dire che se una persona si prende cura di sé allora non è intelligente, forse non mi sono spiegata bene. Credo che aver cura di sé non escluda lavorare e avere altri interessi, ci mancherebbe altro. Qui però stiamo parlando di persone che diventano ossessionate dall’aspetto fisico, o piuttosto da mode dilaganti sui social network, e questo secondo me può indicare un disagio (che si può superare, ma bisogna lavorarci su).

  53. Ciao Buenosaires, anche a me la pancia viene concava solo in caso di esportazione totale degli organi interni hahha! E sono anch’io contenta in generale di come sto non è che ho rinunciato alla colomba pasquale e al bicchiere di prosecco per paura della pancia, va bene così bisogna vivere felici prima di tutto. I dati che ho citato sono quelli di quest’anno (ho controllato sui siti governativi per non fare una figuraccia e non dire enormità) quindi penso che rispecchino la realtà. E’ vero che parlavano anche di concentrazione nei vari stati, per esempio California e Florida hanno una percentuale molto bassa rispetto al Texas, non so dove hai viaggiato in US …

  54. No è vero, hai ragione. Non sono tanto le foto in sè sbagliate, infatti, perchè se si affermasse questo si lederebbe il diritto di esprimersi liberamente manifestando di star bene con se stesse, ma è tutto il discorso che si crea attorno a essere perverso…io non so bene chi veicola questi trend assurdi, probabilmente si generano a partire da alcuni stereotipi e poi diventano virali, ma spesso se ne parla o si presentano con troppa leggerezza! Le star non dovrebbero limitare le loro fotografie, assolutamente, quanto opporsi a queste mode che talvolta esse stesse, nolenti, veicolano…so che molte fanno sentire la loro voce in merito, ma non mi sembra mai abbastanza…

  55. sono misteri del social … non riesco nemmeno io a capire se sono intenzionali e fabbricate o se è la gente che se ne esce di testa ogni tanto, io mai avevo notato il thigh gap di CD, le davo semplicemente della magra

  56. Certo. Credo però che il punto del post fosse che, per seguire dei modelli spesso irraggiungibili, alcune persone tentano di stravolgere il proprio corpo e si fissano su un ideale di “perfezione” inesistente. Io dubito che queste persone stiano bene con sè stesse.

  57. il trucco del Mago Silvan sarebbe quello di riuscire ad averli tutti e 3, il gap il brow e il bridge hahhaah! Quindi lipo pancia e interno coscia e inserto di grasso sul davanti della coscia ma non troppo in alto … semplice no?

  58. In sintesi: thigh gap, bikini bridge e simili, dipendono dalla conformazione fisica e non POSSONO essere mode perché non possono essere cambiate come si cambiano un paio di scarpe. E ridicolo fare pazzie o proteste per o contro qualcosa che normalmente hai dalla nascita.

  59. Ciao Nevecalda, auguri vedrai che ce la farai, anche a me è capitata la stessa cosa, per vari motivi, mi sono lasciata andare e ho messo su 12kg che ho perso tutti dandoci di palestra e dieta sana… L’ngrediente principale è la pazienza.

  60. ho fatto tutta la route 66 quindi abbiamo toccato 8 stati e in un altro viaggio ne abbiamo fatti altri 3 compreso il texas (sì è vero lì sono più tendenti all’obeso) e la California dove sono tutti magri e super palestrati ma anche super ritoccati … gli stati uniti sono immensi e ogni stato funziona come paese a sè, mescolare tutto nel calderone è un po’ come fare media di tutta l’europa, e buttare dentro gli svedesi con gli italiani 😉 in generale però ti posso assicurare che mio marito che è spesso negli stati uniti, rispetto ad esempio agli anni 90 mi dice che ha notato proprio un inversione di tendenza.. il problema secondo me non è tanto il social media, ma la povertà, in america con pochi dollari al mac donald mangi e ti sazi, con la stessa cifra non mangi altrettanto in modo sano

  61. Lo fa anche se è di moda essere magre (almeno con me!)… Però non potendomi dire che sono anoressica, mi danno della bulimica, dato che tutti vedono mangio tantissimo -tantissimo…oddio…diciamo che non rifiuto mai niente- e se sono fuori a cena, soldi permettendo, mangerei sempre dall’antipasto al dolce e anche oltre 😀

  62. Beh è vero ma le statistiche sono sempre quelle … comunque quello che dici tu è verissimo io vivo in UK (obesi a palla anche qui purtroppo anche a causa dell’alto consumo di alcolici) ma le statistiche sono anche qui molto peggio nelle zone meno abbienti, i cibi precotti e preconfezionati costano una frazione rispetto ai prodotti freschi. Stavo guardando un programma interessante in cui si paragonavano le varie diete anche a livello di spesa settimanale, la dieta diciamo normale di cibo fresco e sano a base di proteine di qualità e verdure fresche (e stiamo parlando di cose normali non organiche e di nicchia) è risultata di gran lunga la più costosa da seguire. Devo dire che non mi è piaciuta la chiave in cui è stato posto il problema perchè sembrava quasi che esortasse la gente a mangiare i pasti dietetici precotti tipo weight watchers …

  63. A me il bikini bridge ricorda una compagna di liceo anoressica (che poi per fortuna si era ripresa) su cui l’avevo visto per la prima volta. Se una l’ha di natura ok, ma cercarlo (come le altre genialate qui elencate del resto) mi pare una sciocchezza.

  64. Sono pienamente d’accordo con te…Sia sul mangiare sano sia sull’attività fisica che fa bene in primo luogo all’umore…Mens sana in corporea sano! Ed è giusto essere soddisfatti delle proprie prestazioni e obiettivi raggiunti.
    Ciò che è da condannare è il comportamento patologico…Quando una persona normale non riesce ad andare in palestra o a mangiare “sano” non succede niente, una persona ossessionata dall’aspetto fisico si colpevolizza fino anche a punirsi. Per il resto sono d’accordo con te, il confine è sottile e bisogna fare attenzione però

  65. Ho provato anche io e capisco. Ma appunto sono una minima percentuale. Quello che volevo dire è che i social filtrano moltissimo la realtà

  66. Da ragazza avevo entrambe le caratteristiche dovute al fatto che ero snella eppure me ne facevo un cruccio adesso sarei stata alla moda….

  67. Ciao, io penso che questo articolo sia da interpretare in senso più ampio, ovvero non come una critica verso obiettivi di magrezza difficili da raggiungere, ma più come una critica agli standard di bellezza a cui sembra sia obbligate ad adattarsi, sia in un senso (thigh gap e bikini bridge) sia nell’altro (thigh brow). E’ assurdo in entrambi i casi come possa “andare di moda” una semplice caratteristica fisica.

  68. Ciao, volevo solo dire che secondo me è possibile avere un disturbo alimentare anche essendo sovrappeso, ahimè non si misurano solo in chilogrammi. Ritengo che queste immagini possano contribuire a crearlo soprattutto nelle adolescenti già abbastanza fragili. Sono d’accordo con te che il primo passo sarebbe un’ educazione alimentare decente, per insegnare a stare e ad apprezzare il proprio corpo qualunque sia la forma.

  69. Devo essere l’unica persona al mondo a cui piacciono le smagliature aahahah io le mie le adoro proprio

  70. Io vorrei far notare un altro aspetto del problema. Ci rendiamo conto che tutte queste “mode” nascono da Instagram? Ossia da nullafacenti che pubblicano foto su foto che vengono viste da altri nullafacenti che evidentemente passano le loro giornate su internet? Io penso che se tutti questi utenti nella vita si trovassero uno scopo un tantino più elevato rispetto al rimbambire sui social ne guadagnerebbero sia di salute fisica che soprattutto mentale

  71. Scusa eh, ma far vedere tutto quello che fai su in social come Instagram, dove puoi essere seguita anche da perfetti sconosciuti, come lo definisco se non esibizionismo?

  72. Per come la vedo io…una foto con un bel trucco, o una capigliatura nuova…o un selfie…ci stanno, ma se una/uno posta in un giorno 5…6 foto della propria faccia o chiulo o cosce in primonpisno…per me ha qualche problema, sicuramente il mio pensiero sarà sbagliato ed eccessivo, ma è così che la vedo. La donna con i 200 selfie von la bocca a cuoricino o i primi piani da ogni angolazione….la vedo come il tipo super palestrato che si fotografa ogni muscolo, vena che fuoriesce…posa plastica coi pesi……mi sa di ridicolo.

  73. Io ho il bikini bridge, ma lo trovavo odioso, perché quando sei in costume e ti sdrai si vede tutto xD non sapevo di essere fashion!! XD

  74. Ti capisco.. spesso dopo il lavoro non ho proprio voglia di andare in palestra… sarebbe più comodo collassare sul divano e addio mondo…. Anche mangiare bene costa fatica, sai quante volte sarei tentata di scofanarmi kg di dolcetti e schifezzine varie, ma mi trattengo.. la gente non capisce e ti etichetta come fissata, ma sai che c’è?!? Col tempo ho capito che, nella maggior parte dei casi , è invidia, probabilmente anche loro lo vorrebbero per sé, ma visto è considerato che costa fatica , si comportano come la volpe con l’uva e denigrano… per come la vedo io, l’importante è che io stia bene con me stessa, finché ciò mi fa sentire bene continuerò a farlo, dopodiché, se sarà il caso smetterò, ma non è giusto che passi per fissata se la torta me la mangio una volta alla settimana anziché una volta al giorno!

  75. Ho capito il senso dell’articolo e concordo pienamente nel mio commento che sono trend assurdi e malsani. Il punto che volevo fare io è che dai post di questo tipo si ha l’impressione che questi trend trasmettano immediatamente l’anoressia nervosa a tutti gli adolescenti, però se si guardano freddamente i numeri non è così perchè il problema principale è l’opposto, sfortunatamente la maggior parte degli adolescenti mangia male e soprattutto proprio a causa dell’avvento dei media e TV 24 ore al giorno si muove pochissimo. Sono finiti i tempi dove si andava fuori a giocare con gli amici, ora si sta davanti alla playstation. Detto ciò secondo me diamo anche troppo poco credito agli adolescenti del giorno d’oggi, siamo più scioccati noi adulti da certe cose … la generazione che è cresciuta con instagram e facebook li prende per quello che sono assurdità e le considerano già superate.

  76. Assolutamente ma fortunatamente si tratta di un numero limitato di persone non è un’epidemia dilagante … sono d’accordo che bisogna indirizzare tutti i problemi e proteggere le persone che sono più suscettibili e più deboli, però abbiate pazienza anche questo accanimento, parlo di cose come le “associazioni anti thigh gap”, è assurdo è come chiedere che non si venda vino perchè la gente diventa alcolizzata … che non è proprio così, ci sono quelli più suscettibili ma la maggioranza delle persone lo beve con responsabilità. In ultimo sto solo dicendo che si esagera la presa che queste cose hanno sulle persone, in fin dei conti nessuno qui ha commentato, wow lo voglio anch’io! Ci siamo fatte tutte delle gran risate …

  77. Ah ok, su quello sono d’accordo! Ma non sono mai stata convinta che gli americani conoscano le mezze misure ahahah. Sarebbero capaci di bandire il vino probabilmente

  78. In questo concordo con te, non capisco perché al giorno d’oggi tutto dovrebbe traumatizzare le ragazzine. Penso che le ragazzine d’oggi, come quelle di un tempo, un minimo di cervello ce l’abbiano e se non sono completamente rincitrullite sanno distinguere ciò che è assurdo da ciò che è normale. Se non lo fanno, non sarà certo una foto su Instagram quello che le devia.

  79. Io invece penso che bisogna lasciare libertà alle persone. Se a una ragazza piace mettere 300 foto al giorno lo può fare, è il suo profilo e non obbliga nessuno a guardarlo..

  80. Se una persona è esibizionista o ha stima di se che problema c’è? Le foto le posta sui sui account, se a qualcuno non piace non è obbligatorio guardarli

  81. Ti do’ ragione su tutto, io ho commentato solo per rispondere a delle ragazze che dicevano che se una persona si prende cura di se allora non ha altri interessi, non lavora e non studia 🙂

  82. Ci mancherebbe, sono opinioni, ognuno fa come gli pare. A qualcuno può sembrare ridicolo il mio profilo tra spignattamenti e foto dei miei amori…io trovo ridicoli i selfie ad oltranza, e coerente con me stessa non seguo nessuno con questa mania..
    La libertà è d’obbligo, per tutti.

  83. Non c’è nulla di male, difatti io non ho dato in giudizio morale sull’esibizionismo. Ho contestato soltanto la lamentela sull’utilizzo del termine “esibizionista”. Esibizionista è una persona che ama mettere in mostra se stessa o cose che la riguardano, quindi non capisco la rabbia nei confronti dell’uso di tale termine

  84. Io ho lo spazio fra le cosce ma non è poi che le gambe siano perfette! Preferirei avere meno spazio ma poi delle gambe drittissime! Comunque non sapevo di essere alla moda, fino ad oggi non sapevo nemmeno di averlo

  85. Grazie Silvia… Spero di riuscirci, xè comunque anche se alla fine ho una tg 46 adesso, x il nutrizionista sono nel primo grado di obesità:-( e nn va bene

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here