Invidia. È una brutta bestia. Purtroppo, da secoli, favole, cliché, immaginari popolari e cultura generale sembrano spingere le donne a essere invidiose l’una con l’altra.

L’effetto “sorellastre di Cenerentola” deriva da una società sessista per cui l’ambizione di ogni donna dovrebbe essere quella di vincere la lotteria del matrimonio, in barba ad altre pretendenti, grazie non solo alla propria avvenenza, ma alla propria astuzia, in grado di sminuire chi si ha attorno. Praticamente si tratterebbe di una competizione continua, una sfida che si vince eliminando dalla gara chi è più temibile.

Ovviamente, con “temibile” ci riferiamo proprio a chi è in realtà considerata, dalla bulla di turno, come più bella, più intelligente, più di carattere e potenzialmente di maggior successo. Insomma, l’intento è far credere, a chi invidiamo, di non essere degna di alcuna ammirazione.

Ancora oggi c’è chi è vittima di questi meccanismi? Purtroppo bullismo, invidie, e stupide piccole “rivincite” che non danno soddisfazione a nessuno sono ancora diffusissime tra le ragazze (e non solo!) di oggi.

Un esempio? Quando diventano virali online, con tanto di gruppi Facebook, Community al seguito, Meme, account Instagram ecc ecc microscopici e assolutamente insignificanti dettagli di star e celebrity, considerati ingiustificabili difetti che, in qualche modo, dovrebbero inficiare tutta la reputazione e il valore del successo della persona. In poche parole, i piedi di Chiara Ferragni.

Messa giù così sembra abbastanza evidente la bassezza del gesto, non è vero? Eppure…

ClioMakeUp-piedi-ferragni-pollici-megan-fox-invidia-vip-01

BULLISMO: LO CONDANNANO TUTTI, EPPURE…

Se chiedessimo alle persone cosa ne pensano del bullismo, probabilmente non troveremmo difficoltà a trovare una perfetta unanimità che lo condanna. Nessuno si dichiara in tranquillità un invidioso, un rosicone, un potenziale bulletto.

E proprio per questo, per combattere questo atteggiamento è necessario lavorare prima su se stessi che sugli altri, convincendosi che, per emergere, è molto più gratificante ed efficace mostrare le proprie doti, piuttosto che sminuire quelle altrui.

ClioMakeUp-piedi-ferragni-pollici-megan-fox-invidia-vip-20C’è un posto speciale all’inferno per le donne che non supportano le altre donne.

Certo è che questa seconda strada sia la più facile da percorrere: non è raro trovare qualcuno che, magari anche ironicamente, commentando una bella ragazza al mare senza cellulite né pancetta, commenti “beh, sarà sicuramente antipatica” – come se fosse necessario trovarle un qualche difetto pur di accettare la sua presenza.


Ecco, anche questo comportamento apparentemente innocente è frutto di quella cultura che ci vuole le une contro le altre in una costante gara di bellezza, fascino e successo, come se solo una di noi potesse davvero “farcela”.

ClioMakeUp-colore-capelli-tinta-fai-da-te-casa-senza-ammoniaca-olia-garnier-kit-schiarire-scurire-colorazioni-emma“Non è abbastanza chiedere agli uomini di supportarci. Abbiamo davvero bisogno di supportarci a vicenda”.

In una parola si tratta di invidia: un sentimento che rende miseri, tipico delle persone deboli, che non hanno la personalità per fare del confronto uno stimolo, della bellezza una pura ammirazione, delle relazioni qualcosa di arricchente.

DAI POLLICI DI MEGAN FOX…

Perché stiamo affrontando questo discorso? Perché ci siamo rese conto con quanta superficialità e facilità si sviluppino fenomeni come l’esplosione della fama (o meglio: dell’infamia) di dettagli quanto più insignificanti legati a personaggi pubblici che, più di altri, devono subire le invidie altrui.

ClioMakeUp-piedi-ferragni-pollici-megan-fox-invidia-vip-08

Il primo esempio, ormai datato di qualche anno, sono gli ormai famosissimi pollici della ultra-sexy Megan Fox. Era il 2007 quando tutti parlavano di lei: un’attrice mezza sconosciuta che però aveva recitato in Transformers, mostrandosi come una delle ragazze più sexy che il grande schermo avesse mai visto.

Viso da angelo, caratterizzato dal bel contrasto occhi-blu-e-capelli-neri e da quelle che sono diventate le sopracciglia più richieste alle estetiste, e un corpo semplicemente da urlo.

ClioMakeUp-piedi-ferragni-pollici-megan-fox-invidia-vip-07

Megan aveva conosciuto il bullismo già da piccola: non direttamente per via del suo aspetto, ma parrebbe perché da sempre è stata circondata da amici maschi. Le ragazze della scuola, infatti, la costringevano a mangiare in bagno – evidentemente perché vedevano minato il proprio potenziale successo con i ragazzi.

ClioMakeUp-piedi-ferragni-pollici-megan-fox-invidia-vip-10

Diventare uno dei più noti volti della Hollywood del nuovo millennio dovrebbe essere un notevole riscatto, per chi l’ha presa in giro da piccola, non vi pare? E invece no, perché dopo poco tempo che Megan cavalcava l’onda del successo, è diventato virale online quello che agli invidiosi è sembrato uno scandaloso e irrimediabile difetto… i suoi pollici.

ClioMakeUp-piedi-ferragni-pollici-megan-fox-invidia-vip-06

Ebbene sì, di fronte a una attrice dalla bellezza “che buca lo schermo”, la gente si è accanita sui suoi pollici “troppo corti”, “tozzi”, “brutti”.

ClioMakeUp-piedi-ferragni-pollici-megan-fox-invidia-vip-08

Come se questi potessero cancellare quei fari blu, quegli zigomi ben definiti, quel corpo da favola. Già già…!

ClioMakeUp-piedi-ferragni-pollici-megan-fox-invidia-vip-05

La stessa cosa è avvenuta con un altro arto, di un’altra celebrity… Lo avete visto? Tutti parlano dei piedi di Chiara Ferragni e il motivo è uno solo (e molto triste). Leggete pag. 2 e diteci cosa ne pensate!

95 COMMENTI

  1. Semplicemente si chiama marketing.

    Ogni volta che si scrive qualcosa e si creano delle discussioni di questo genere la persona in questione guadagna una barca di soldi.

    E’ la legge del fare PR, che ci piaccia o no.

  2. Quando ero più giovane anch’io facevo critiche all’aspetto fisico magari di altre persone. Ora non più. Se vedo qualcosa che non mi piace o che attrae la mia attenzione in negativo, il commento lo faccio mentale, ma subito dopo mi dico anche : “ma chi se ne frega”
    Prima o poi non farò più neanche il pensiero, sto lavorando su questo.
    Trovo molto superficiale/ negativo chi giudica gli altri in base all’aspetto fisico, magari deridendo. E ne ho conosciute di femmine così, senza necessariamente passare per le ragazze famose… parlo di ragazze che conosco / ho conosciuto, magari che hanno preso in giro me. Ce ne sono alcune che sento quotidianamente parlare di come è vestita una o l’altra. Io le reputo poco intelligenti. Non ci sono altri argomenti di cui parlare?
    L’invidia delle donne su altre donne è la cosa veramente più brutta e malefica che esista.. non andiamo da nessuna parte finchè ci facciamo la guerra. Peccato che sia un concetto ancora troppo difficile da capire!!!!!
    Troppo difficile vedere una ragazza, magari tanto più bella di noi e pensare appunto a quanto sia bella.. il primo pensiero sarà sempre trovarle un difetto.. finchè non cambia sto meccanismo non si va avanti!

  3. Quanto detesto chi si diverte a mortificare gli altri! La Ferragni non è che mi ispiri simpatia, ma perchè dovrei accanirmi sui suoi difetti? ignoro ciò che la riguarda…figurati se ho tempo da perdere! I pollici di Megan Fox sono effettivamente bruttini, ma chi non ha difetti? E’ una bellissima ragazza. Vorrei proprio vedere questi leoni da tastiera che si permettono di prendere in giro le altre persone, vip o non vip, se loro sono tanto perfetti! Gente che ha veramente tanto tempo e energia da perdere.

  4. E’ assolutamente NORMALE avere almeno un difettuccio fisico: nessuno ne è immune. Naomi Campbell si lamenta delle sue braccia (dice di averle troppo lunghe) e dei suoi piedi: ciò non toglie che sia la Venere Nera (è indubbiamente bellissima, peccato il caratterino…).
    La perfezione NON è di questo mondo.
    Per questo non capisco il motivo di accanirsi sui difetti fisici, nostri ed altrui. Mi lascia basita che addirittura vengano aperte rubriche sui social network, per parlare dei piedi della Ferragni e dei pollici della Fox. Il cyber-bullismo sta davvero raggiungendo dei picchi mostruosi.
    I bulli meriterebbero di ricevere delle martellate sui denti.

  5. Ma chi ha tempo da perdere per stare a guardare i POLLICI di Megan Fox? ahahahha è una critica talmente ridicola che al suo posto ne riderei, vuol dire che è troppo bella per poterle attaccare qualcos’altro. Poi riguardo la Ferragni, diciamocelo, il 95% della popolazione ha piedi orridi perchè è una parte del corpo tremenda già da sola; quelli della Ferragni non sono nemmeno i peggiori che abbia mai visto (io stessa sono una portatrice sana di “piedi a polpetta”). Ponci ponci po po po

  6. Io ho i pollici come Megan Fox e non so se lo sapete ma sono ereditari e io ne vado fierissima 🙂 li aveva cosi’ anche la mia bisnonna, mi e’ stato raccontato che c’e un paese in Sardegna dove invece li hanno proprio tutti cosi!!! Un bacio a Clio e a voi ragazze!!!

  7. Da ragazzina compravo Cosmopolitan, ma adesso ho smesso perchè ogni volta che ci riprovo me ne pento; è proprio un giornaletto da ochette. Fanno spesso articoli “divertenti” in cui ridicolizzano celebrità.

  8. Se devo essere sincera penso che un po tutte provino invidia per ” la Megan Fox ” della situazione..ma questo non significa trovare ad ogni costo un difetto..io stessa vedendo le foto della Fox penso “mah che fisicaccio” e stop più che altro uso il mio pensiero come spinta motivazionale per “migliorare” il mio corpo o nel caso di alcune star che danno risposte particolarmente pragmatico cerco di prendere esempio da loro

  9. La fiaba di Cenerentola tale è e tale deve rimanere perché non ha una corrispondenza con la realtà c’è del buono e cattivo in ognuno di noi, detto questo ahimè i poveri sfigati della situazione sono quelli che sviluppano invidia malsana che li fa vivere male ma tanto male, poi però se proviamo a ribaltare la situazione e mettiamo tutti quegli esempi di denigrazione di chi è più bello più magro più intelligente e chi più ne ha più ne metta nei confronti di chi non lo è la chiamiamo sempre invidia? Alla fine penso che sia in generale innanzitutto tutto una questione di amore e di rispetto verso se stessi e di conseguenza verso il prossimo poiché il male infanga non solo chi lo riceve ma anche chi lo fa e poi sforzarsi ad avere quella sensibilità e quella gentilezza verso tutti cosa non sempre scontata indipendentemente da chi è più bello o più brutto etc.etc.

  10. Combatto da sempre con queste cose… Anche in ambito familiare, pensate un po’.
    Fin da piccola sono stata spesso oggetto di bullismo e la cosa assurda è che fino ai 20 anni pensavo davvero di essere sbagliata io e di avere qualcosa che non va. Ne ero convinta. Ho dovuto fare un lavoro immane su me stessa, e anche adesso ho una certa insicurezza non ne sono proprio “uscita”. Ma ce la farò, ormai ho la pelle dura e sono una combattente! Il mio consiglio è quello di tagliare i rami secchi, avere il coraggio di mandare a stendere quelle persone che si professano amiche ma non lo sono affatto… Abbiate coraggio e siate amiche di voi stesse… Niente porterà a risultati più grandi.

  11. Anch’io cmq. E anche io so che è una cosa ereditaria. Nel mio caso in famiglia nessuno, ma una cugina di mia mamma (pensa un po’!) ce li ha come me. Mi hanno sempre preso (bonariamente!) in giro, ma io stessa li trovo buffi, però non ne faccio certo un dramma! 🙂

  12. A parte che tu sei bionda e io castana devo dire che abbiamo parecchie esperienze in comune!! eheheh 😀 mi ritrovo molto nelle tue parole!!!

  13. Io in questi casi mi chiedo sempre: ma questa gente che sta a criticare ogni particolare degli altri, famosi o meno, non ha proprio niente di meglio da fare nella vita? non ha problemi suoi a cui pensare? evidentemente no… a sto punto invidio io loro per il tempo a disposizione che hanno! 😀

  14. ok contro il buillismo e la cattiveria gratuita .. si sa internet ed i social in particolare sono lo sfogo di tutti i frustrati d’Italia e del mondo!
    Ma salvatemi i meme su fb, sono la cosa più divertente al mondo…come le magliette di salvini etc.. lì si ride e basta non c’è cattiveria, tanto più che spesso non si pubblica nemmeno il nome solo la foto… e dovrebbe scattare l’ironia e … l’autoironia (come, per farvi un esempio, le mani grandi di Morandi..lui è il primo che ci ride su e si prende in giro sul suo profilo…Un grande..).
    Una bella risata è la risposta giusta a tanta gente, che il difetto lo trova anche in donne così belle e affermate..che ci piacciano o meno è un conto, dover riversare su diloro la rabbia repressa 1 altro…

  15. L’invidioso perde un’opportunità. Quella di guardare se stesso e migliorarsi. O anche solo accettarsi.
    Bisognerebbe capire fino in fondo quanto ricche siano le diversità, quanto sia giusto essere gli uni diversi dagli altri e aprire il cuore ad un bel pò di sana autoironia.
    Non si può essere arrabbiati sempre.

  16. Ah che brava Clio! Ti seguo da anni e devo proprio dire, ma da che pulpito viene la predica?Quando anni fa insieme a Giuliana in un vlog (poi cancellato) girando per NY (mi pare) avete fatto commenti a dir poco inappropriati su una ragazza perchè vestita troppo succinta (subito a darle della donna di strada)?
    Con questo non voglio dire che ognuno non deve avere i suoi giudizi, ma almeno guardarsi prima allo specchio (nel senso mentale) e magari evitare inutili articoli di buonismo

  17. Mamma mia.. che pesantezza!!! Suvvìa, il bullismo è ben altro che quello rivolto ai pollici di Megan Fox o ai piedi di Chiara Ferragni. Io non sono ricca come lei, non viaggio tanto quanto lei e, nonostante non mi sembri questa gran beltà, di certo non reggo il confronto. Ma ho dei piedi francamente osceni, motivo di grasse risate sia in famiglia che con gli amici che col mio compagno. E allora?! Saper ridere dei propri difetti è la cosa più bella del mondo, e definire ‘bodyshaming’ i meme sui piedi della Ferragni mi pare proprio il perfetto riassunto dei nostri tempi: non si può dire più nulla che non sia politically correct fino all’estremo. Però rompere le balle ad Angelina Jolie per la magrezza invece va bene, nonostante si sapesse della perdita della mamma, della mastectomia+annessiectomia e poi del divorzio.
    Viva i piedi brutti, e viva chi a trent’anni suonati sa riderci su per prima

  18. Mettiamo i puntini sulle I Megan Fox e una strafiga ha urlo non ci piove pollici o no ed è un’attrice insomma bella e con un mestiere ben definito poi magari anche brava ….chiara Ferragni non è una bella ragazza in giro x le strade se ne vedono di molto meglio solo che non hanno avuto la fortuna o l’abilità di farsi conoscere sui social…inoltre cosa fa e cosa è? Il nulla cosmico direi e non lo dico solo io ma anche alcuni esperti del settore …non ha classe nel vestire non ha classe nel portamento non ha un mestiere e se senti i pareri della maggior parte degli uomini (Non ragazzini con gli ormoni a 2000) non è neanche attraente o sexy….troppo magra e slavata…i piedi alla fine non sono poi il problema è tutto il resto che non va ….

  19. …il BULLISMO esiste, perchè ci sono dei BULLI ancora più di BULLI che lo diffondono, lo approvano o lo giustificano…ricordiamoci che c’è qualcuno di famoso: non ricordo se GANDHI, DALAI LAMA o non so chi che ha detto (non ricordo neanche le parole precise) che il peggior male di una società è L’INDIFFERENZA, LA NON REAZIONE…sono sicura che se davanti a questa invidia frustata di qualcuno/a ci fosse la giusta reazione da parte nostra verrebbe rispedita al mittente con tutto il suo carico di stupidità e flatulenza….grazie per aver pensato e scritto questo articolo…in ultimo vorrei sottolineare che IL VETTORE PIU’ IMPORTANTE dell’invidia, ripeto frustata, di un gruppo minoritario di femmine insignificanti è la platea numerosa di piccoli uomini impotenti che utilizzano questi mezzi per sminuire e annullare il valore E L’IMPORTANZA della stragrande maggioranza delle DONNE….AGGIUNGO UN’ULTIMA COSA CHE LE SORELLASTRE DI CENERENTOLA non giocano SPORCO solo alla LOTTERIA DEL MATRIMONIO MA ANCHE AD ALTRE IMPORTANTI LOTTERIE, PURTROPPO…

  20. Per il giudizio che ho io della Ferragni i piedi sono la sua parte migliore… Non dico altro…

  21. Sono d’accordo al 100% con il messaggio del post, anche se forse è un po’ esagerato chiamare bullismo quello che è successo a Chiara e Megan, il bullismo è ben altro e piú pesante. Questa sono le classiche invidie e malelingue tra donne, che sono una cosa tristissima e vergognosa che tutte dovremo imparare ad evitare… Quel brutto meccanismo che ci scatta in testa quando vediamo un’altra piú bella, più brillante, più di successo, più amata di noi… È un difetto tipicamente femminile, duro da togliere. Ma sapete qual’è la cosa più (amaramente) ironica di ciò? Che questo nostro atteggiamento è ciò che impedisce al genere femminile di ‘spaccare’, di ‘domunare il mondo’. Noi donne di oggi è un dato di fatto che siamo più sveglie, volonterosa, sensibili, lavoratrici, multitasking ed adattabili degli uomini. Eppure i posti di comando spettano sempre a loro. Perché? Perché anche se sono mediamente più ottusi, si spalleggiano. E noi invece ci denigriamo e distruggiamo a vicenda

  22. Preferisco di gran lunga i post scritti da Clio stessa. Si nota subito la differenza: lei usa un tono leggero, spesso ironico, non va mai sul pesante nemmeno quando parla di argomenti delicati, rende la lettura piacevole. Con i post del team non ho mai questa sensazione.
    Il mio consiglio, senza offesa, è quello di limitarvi alle recensioni dei prodotti.

  23. Sinceramente trovo il paragone inappropriato, una cosa è offendere e prendere di mira per un “difetto” fisico….una cosa è il gusto personale sull’abbigliamento,quello si può cambiare….gli alluci o i pollici no.

  24. Brava d’accordo al 100% sembrano delle maestrine che vogliono insegnarci a vivere ….che fastidio …e vero recensite i prodotti e stop

  25. Esatto! Sono d’accordo sul fatto che il body shaming descritto in entrambi i casi sia esagerato (ammetto di aver parlato dei famosi piedi con mia madre, visto il fenomeno mediatico che si è scatenato, ma per il resto non me ne sono mai fregata più di tanto: la Ferragni si è creata il suo successo, buon per lei), ma qualcosa nel modo in cui è stato scritto il post mi ha davvero infastidito. Invidia qua e là, Megan Fox bellissima e stupenda (che è davvero bella non si può negare, ma perché continuare a ripeterlo?), boh.

  26. Invece è qua che sbagli, non ci sta e ne deve essere differenza nel prendere in giro un difetto fisico o gusto personale sull’abbigliamento, sopratutto se poi ti permetti di uscirtene con un giudizio così offensivo come quello di una poco di buono. Comprendo che non possa piacere un determinato stile, ma davvero bisogna arrivare a pensare che quella allora sia automaticamente una tr***?

  27. Tutto condivisibile. L’unica cosa che continuo a non capire è perché quando un uomo ha successo difficilmente si denuda su qualche copertina distogliendo l’attenzione dalle sue capacità per portarla sul suo aspetto fisico mentre una donna, al culmine del successo, si spoglia.

  28. Si ok, ma troppo spesso queste starlette si credono delle dee scese in terra! Non esageriamo! Credo che i meme e le prese in giro siano per smontarle un po’ e soprattutto per ricordare che anche loro sono umane e come tali hanno difetti! Poi spesso e volentieri questi ” difettucci” sono notati proprio dagli uomini! Condivido il pensiero generale del post…ma penso che il bullismo sia ben altro e che queste polemiche per loro abbiano anche un ritorno economico ( soprattutto parlando della ferragni) .
    PS. Non mi è mai balenato nella testa insultare qualcuno che non mi piace ,sui social!

  29. Ma x favore un post così rivolto alle utenti di Clio è ridicolo nessuna di noi bullizzerebbe mai nessuno famoso o no che sia …ma soprattutto invidia di che? Siamo tutte donne e non bambine dell’asilo forse non l’hanno capito …

  30. No, non è assolutamente ciò che intendevo.
    Il tono del post lo trovo esagerato, eleggono Chiara e Megan Fox a delle paladine di perfezione in modo esasperante, usano un modo piuttosto saccente di esprimersi.
    Non ho criticato l’argomento che è stato trattato, né volevo dire che dev’essere trattato in modo ironico (in quel punto stavo cercando di far capire le differenze che io noto tra i due stili di scrittura).
    Ovvio che Clio ironizza di più su certi argomenti e meno su altri, ci mancherebbe.
    Spero che ora si capisca meglio cosa volevo dire

  31. Guarda 90 minuti di applausi per questo commento sono fin pochi!
    Tutti a trattare le persone come se fossero fatte di vetro, che alla minima scossa possono rompersi..MA BASTA!prima non c’era tutta questa attenzione maniacale e la gente viveva lo stesso e non si suicidava di più o altro, anzi. Credo che questo perbenismo continuo sia più deleterio che altro.
    Poi altra cosa..loro e come loro tutti i vip, sono personaggi pubblici, questo vuol dire che hanno scelto un percorso di vita che li espone più di qualsiasi altro alle critiche e al giudizio. Se posti pubblicamente una tua foto, potrai ricevere sia un milione di complimenti che di critiche (come la foto pudica postata da Naike non molto tempo fa)…sono le due facce della medaglia a cui tutti ci esponiamo in ogni cosa che facciamo!che poi si dovrebbero evitare toni aggressivi sono d’accordo, ma sui propri difetti fisici sarebbe meglio scherzare (cosa che la Ferragni ha fatto) e non fare i permalosi

  32. Io credo che sia un modo che hanno queste persone per mentire a se stesse. Credo anche che bisognerebbe valutare le situazioni con obiettività e sopratutto, nel momento in cui si prova invidia verso qualcuno allora vuol dire che non siamo soddisfatti di quello che abbiamo e, se è così, sarebbe meglio fare qualcosa per cambiare la propria situazione ma a volte è più semplice giudicare gli altri.

  33. Vuol dire che tu non hai mai fatto neanche un commento cattivo verso un’altra persona spinta dall’invidia oppure non sei mai stata oggetto di una cosa simile? Sei molto fortunata ed hai tutta la mia ammirazione. A me succedono entrambe le cose e non credo di essere un caso isolato. Io ho letto questo post estrapolandolo dal caso specifico presentato e calandolo nella mia vita quotidiana. E mi trovo d’accordo con tutto, specialmente con il tono. Forse ‘bullismi’ è un termine grosso, ma per il resto commenti e sparlare dettate dall’invidia sono una brutta abitudine a cui troppa gente cede. Poi ognuno ha la sua Opinione

  34. So che non stavi rispondendo a me, in ogni caso pure a me sono successe entrambe le cose quindi posso capire, non mi sognerei mai di autoproclamarmi santa perché sarei solamente ipocrita. Infatti sono d’accordo sul parlare e discutere di questo argomento, sul far riflettere le persone sia sulle azioni altrui che sulle proprie, l’unica cosa che mi ha creato disappunto è, come dicevo, il tono usato. Si può discutere della cosa rimanendo sul neutro, o esprimendo la propria opinione senza saccenza e un pizzico di acidità (questo è ciò che ho percepito da parte del team di Clio, poi potrei sbagliarmi)

  35. Caro Team, limitati alle recensioni… ho odiato il tono acido con cui è stato scritto il post. E poi se io faccio notare che la Ferragni ha dei brutti piedi, beh è la verità, non necessariamente bullismo. Inoltre spesso si ironizza su queste cose per togliere loro quell’alone di perfezione che noi stessi creiamo attorno a loro

  36. Secondo me il bullismo é più una realtà biunivoca , nel senso che non c é carnefice senza vittima sacrificale con una già grande fragilità di fondo, purtroppo percepita da nullatenenti il con gusto di distruggere per emergere ( morte tua vita mia)…sanno chi e dove colpire, non certo a caso…La Ferragni un pò ci sguazza su questa storia mediatica che é cmq diventata pesante

  37. Boh…
    Sono d’accordo che il bullismo sia altro. Alla fine sono personaggi pubblici che appaiono sempre come perfetti ma soprattutto che appaiono! Quindi appena si trova qualcosa che non va, apriti cielo. Per come la vedo io, nella mia testa (sarò strana io) “toh, ha dei brutti piedi/pollici non è perfetta” (tra l’altro quasi tutte le modelle hanno questi piedi magri e allungati e li ho anche io! Avete presente l’open toe dal quale sbuca l’indice in modo osceno..ecco!). Fine. Non mi sembra il caso di farne una questione.

  38. Brava non si smette mai davvero… una cosa che mi piace molto però è che mi sento così distante da loro che mi sembra pure di non appartenere allo stesso mondo. Siamo proprio due mondi differenti, parlo di pensieri, emozioni e sentimenti interiori

  39. Non credo che questi fenomeni possano esseri definiti ‘bullismo’, però è anche vero che è assurdo accanirsi in questo modo… Ce ne sono di cose brutte nel mondo e ci si ‘attacca’ ai piedi di Chiara o ai pollici di Megan (di cui, con tutta franchezza, me ne sbatterei se avessi un briciolo della loro bellezza!). Io lo ripeterò sempre: parliamo tanto di maschilismo, quando le prime maschiliste sono le donne stesse!

  40. Ma ripeto un post così rivolto alle utenti di Clio è ridicolo …le critiche sui piedi o sui pollici non è bullismo e forse neanche tu hai un’idea di cos’è davvero…una persona che ha subito bullismo non vive più e soprattutto non ci guadagna nulla queste due se la ridono e ci fanno di soldi alla faccia nostra …ho 3 figli e forse sono in pò più vecchia di te e anche delle ragazzette del Team e ti dico che i bulli sanno benissimo a chi rivolgere le loro attenzioni e no a me non è mai capitato e ti dico anche che non sono invidiosa di nessuno pensa un pò e se critico lo faccio perché c’è sempre qualcosa che mi infastidisce non per gelosia o cattiveria …

  41. per me l’argomento bullismo è molto delicato e sinceramente non credo che i loro siano casi di bullismo. Io avrei preferito essere presa in giro per delle dita dei piedi storte o dei pollici tozzi piuttosto che per altro tipo di cattiverie, Per un commento negativo su un dito non avrei di certo pianto come ho fatto per tutti e tre gli anni delle medie. Per i miei compagni ero quella “diversa”: un po’ in carne, essendo pieno periodo di sviluppo, con apparecchio e occhiali…intelligente, amante dello studio e dei libri più di quanto non lo fossi delle persone… insomma: la vittima perfetta.

    Secondo me i casi della fox e della ferragni sono solo pretesti per esorcizzare qualcosa che rischia di essere visto troppo “perfetto”.
    Che poi, nessuno è perfetto men che meno due tizie che non hanno nulla da offrire se non la propria fotogenicità.
    Per carità saranno ragazze carine e piene di soldi, ma per me la bellezza e altro…ed io di solito invidio le capacità intellettive, non le scarpe o le vacanze.

  42. è vero, anche a me non è piaciuto molto come hanno scritto… Questo tono troppo “preso” troppo di parte…è come se l’avesse scritto Chiara Ferragni stessa.

  43. ..un consiglio, senza offesa…se non vi piace ciò che leggete smettete di farlo…se non ci fosse il team questo blog non esisterebbe…prima di sparare parole inopportune, scrivete i vs pensieri su un foglio e pensateci prima di renderli pubblici…

  44. Sono d’accordo con te che una un abiti succinti non sia necessariamente una poco di buono….ma credo comunque che sia un paragone diverso…

  45. Perché noi donne siamo le peggiori nemiche di noi stesse e della nostra triste posizione sociale..abbiamo il maschilismo talmente radicato nelle mente che ci viene quasi naturale “soddisfare” questo tipo di richieste.
    Poi anche la maggior parte degli attori e cantanti vari ed eventuali che sono comunque bellocci, hanno fatto i loro servizi in intimo eh

  46. Lo scherzo è bello finché dura poco.
    Personaggio famoso o no, è da maleducati prendere in giro per dei ‘difetti’ che sono all’ordine del giorno.

  47. Ma infatti, concordo! Non credo sia il problema del commento singolo, immagino che anche loro sappiano benissimo ironizzarci sopra. Un discorso diverso e’ quando decine di migliaia di persone si radunano per prenderti in giro. E, come al solito, dipende da come le cose vengono dette!

  48. Condivido tutto ciò che è stato scritto nell’articolo, sarà che io non ho mai fatto cose del genere, come si fa a vedere una bellissima ragazza e non dire che è bella, al massimo non potrai condividere il suoi modo di porsi (vedi Chiara Ferragni nuda o quasi in ogni foto) ma da qui a cercare di sfottere le mani o i piedi ce ne passa, sono bambinate non bullismo, e probabilmente non è nemmeno invidia è stupidità.
    Credo si sia usata la parola bullismo a sproposito, sei vittima di bullismo quando da piccola ogni giorno esci da scuola un ora dopo l’orario normale chiudendoti nel bagno aspettando tremante che il gruppetto se ne vada via, perchè ti aspettano fuori per picchiarti solo perchè ..nemmeno loro sapevano perchè e io nemmeno.
    Quello è bullismo ed è una condizione molto più grave dell’essere sfottuta per i piedi.

  49. Novanta minuti di applausi anche x te …vedo con gioia che non sono l’unica a pensarla così…ora non si può più muovere una critica a nessuno perché o sei invidiosa o sei un bullo …diamine ma ai ragazzi di oggi nessuno dice più no così non va non mi piaci oppure cambia mestiere non sei in grado? Sono personaggi pubblici e mi spiace x loro ma devono prendere il buono ma anche il cattivo sennò provino a iscriversi alle liste di collocamento o a mandare curriculum in giro per vedere se trovano lavoro da qualche parte

  50. Non c’entra se sfotti una persona è il principio che conta non il motivo…loro lo hanno fatto diverso sarebbe stato se in faccia le avessero detto il tuo abbigliamento non ci piace la tipa avrebbe potuto ribattere …

  51. Anche perchè Gianni Morandi allora cosa dovrebbe fare che sono anni e anni che viene preso in giro per le sue mani? Ci scherza sopra pure lui! Il bullismo è altro, sono d’accordo con te!

  52. Nella vita reale il bullo non prende di mira il bello, intelligente con carattere.
    Ma è proprio il contrario.
    Questo è un fenomeno molto diverso. Oserei dire ribaltato. Sei bello e famoso e ti trovo un difetto per umanizzarti. È un meccanismo di difesa dell’autostima, che fino a quando resta tra le nostre pareti craniche, non andrebbe nemmeno condannato troppo.
    Purtroppo il male proviene dalla cassa di risonanza di questo comportamento: i social. Che io aborro sempre di più.
    Circa il discorso è “tutta invidia”… non credo di volerlo appoggiare, proprio per il motivo cui sopra.
    L’assenza di cameratismo tra donne, non credo verrà mai risolto. È genetico, legato al concetto di sopravvivenza. Il vero problema è che se si vivesse una vita piena, se non si buttasse il tempo allo specchio vero e virtuale, invece di impiegarlo nelle letture, nel viaggiare, le persone, tutte, sarebbero migliori, più sagge, più rispettose e con una miglior stima di se stesse

  53. Come posso fare per farti sentire i miei applausi?
    Ha dei brutti piedi…punto…la mia non è di certo invidia…

  54. Loro sono belle e ricche cosa.gli interessa se le.persone le prendono in giro =) c’è di peggio

  55. Ciao Colette, sono assolutamente d’accordo con te. Si cercano difetti in persone belle come la Fox per renderle più vicine a noi dal punto di vista umano. Emblematico è l’ultimo caso di Rihanna, visibilmente ingrassata e tutte contente (ma perché poi). Concordo sui social e,purtroppo, sul cameratismo tra donne. Ovviamente detesto i social ma ancora di più sull’uso e abuso di essi. Un abbraccio

  56. Io ho sempre parlato di invidia e malelingue tra donne e non di bullismo. Tu dici che non fai commenti per cattiveria, ma il tuo commento sulla Ferragni che è il nulla cosmico come lo definisci? Neanche a me lei sta particolarmente simpatica, ma non le invidio la fama, anche se io ho fatto tanti sacrifici per guadagnare una briciola di quello che prende lei. È stata sveglia e ha colto un occasione che forse non tutti hanno. Ma non per questo la invidio, faccio commenti cattivi su di lei o addirittura mi sogno di definire lei (o qualsiasi altra persona) una nullità cosmica

  57. Credo non se facciano un problema sono belle ricche famose in fondo questi difettucci diventano un motivo in più per parlarne….il bullismo certo non è questo è la gogna mediatica che porta anche a preferire morire piuttosto che sopportare!

  58. Contente non lo so…. migliora l’autostima forse? . A me invece dispiace quando perdono la linea. Mi demoralizzo perché penso.. non ci riescono loro che avranno palestre e personal trainer… dove andrò io??? Mi rende più felice vedere una star ammirata che ha difetti come i miei… un naso non perfetto, oppure un po’ di cellulite..
    Ti dirò, io ci metterei la firma per avere i piedi della Ferragni. I miei hanno degli alluci… mio Dio, osceni.
    Detesto i social e non ne comprendo l’uso. Mi fa piacere aver la tua compagnia. 😀

  59. ‘sforzarsi ad avere quella sensibilità e quella gentilezza verso tutti cosa non sempre scontata indipendentemente da chi è più bello o più brutto etc.etc.’. straquoto questa frase. Per me andrebbe incorniciata ed evidenziata con un pennarello fluo.

  60. io ho fatto passi da gigante in quel senso. non che prima ridessi dietro alle persone, perchè succedeva a me. però ero più criticona, e ciò era dovuto all’insicurezza. adesso ho 21 anni ed è da circa 4 anni che non critico più i gusti e l’aspetto/prima impressione di nessuno e quando succede ci rifletto bene sopra perchè so che è sbagliato per me. mi sono sentita dare dell’ipocrita nel forum per questo, ma io so cosa faccio e come la penso, e non si smette mai di imparare dagli altri e dalle proprie esperienze.

  61. Non credo..Immagino ti sarà capitato di vedere qualcosa in qualcuno che ti abbia fatto pensare o dire all’amica accanto “oddio”…che fossero delle unghie iperdecorate, o il signore che si pienga e gli calano i pantaloni lasciando il sedere nudo, o le dite dei piedi fuori di 3 cm dalla scarpa, sono cose che possono far storcere il naso o far sorridere chiunque, ma sono cose su cui si potrebbe intervenire..tipo mettere una cinta o delle scarpe della propria misura..Non stavano sfottendo delle gambe storte..o delle orecchie a sventola…..
    Non ci credo che non hai MAI sorriso per un mezzo sedere al vento del fruttivendolo che si abbassa o per la signora con la matita labbara 6 cm fuori dal bordo….

  62. Ma solo a me i meme sui piedi della Ferragni fanno scompisciare dalle risate??? Suvvia, fatevela una sana risata ogni tanto, si tratta solo di prese in giro che non hanno niente a che vedere col bullismo nè tantomeno con l’invidia!

  63. A me no n sembrano così brutti i piedi di chiara ferragni, mentre i pollici di Megan Fox sono proprio un po’ bruttini…. 🙂

  64. Ahahah!! Sono d’accordo!! Mi sembra che abbiano un po’ preso sul serio la questione piedi (che tra l’altro sono bruttini !) ma addirittura parlare di invidia e bullismo è ridicolo! D’altronde se una persona famosa si espone al pubblico sui social deve prevedere che oltre ai complimenti arriveranno anche le critiche, anche le più stupide! Insomma fa parte del gioco delle parti…queste sono cose innocue, il bullismo è altro! E una risata ogni tanto non fa male! Tutte sante loro!

  65. Toh, ma guarda: nessuno è perfetto! Scoperta di Atlantide!
    Ma che cavolo vogliono saperne loro del bullismo!… XD

  66. Io personalmente trovo giustissimo quanto scritto nel post, perché siamo sempre tutte pronte a criticare il bullismo, a voler difendere la bellezza della donna imperfetta ( secondo i canoni di bellezza standard) e poi però possiamo permetterci di criticare ( e non gentilmente) delle ragazze da dietro lo schermo, perché loro sono ricche o famose o bellissime o tutte e tre le cose.

    Un conto è il gusto personale e commenti anche costruttivi o che esprimono opinioni, del tipo, non mi piace quel genere di vestito, non valorizza quel personaggio ecc. un altra cosa sono i commenti offensivi verso cose che poi non si possono cambiare.

    Un personaggio pubblico si espone a giudizi non a cattiveria gratuita.

    è inutile additare chi prende in giro una donna perché grassa, poi però possiamo dire liberamente alla Chiara di turno che i suoi piedi sono orribili. mi immagino cosa succederebbe se lei un giorno ad una di queste ragazze sputa insulti rispondesse: “meglio i piedi brutti e un clone come il tuo”.

    Anche perché poi ci sono ragazze con i piedi come i suoi o peggio, che però non sono belle, ricche, felici ed innamorate e magari si vergognano per una cosa che assolutamente non possono cambiare, nemmeno con mille diete e botox.

  67. Parole inopportune? Ho detto quello che penso, tutto qua. Perché dovete sempre cercare cattiveria dove non ce n’è? Il “senza offesa” era proprio per questo.
    “Scrivete i vostri pensieri su un foglio e pensateci prima di renderli pubblici.”
    Seriamente?
    Ma stiamo scherzando?
    A questo punto facciamo prima a chiudere lo spazio dedicato ai commenti (i quali, per la cronaca, NON HANNO L’OBBLIGO DI ESSERE TUTTI POSITIVI, le critiche ci stanno e sono sempre esistite, usando i giusti termini).
    Non permetto a nessuno di dirmi se posso commentare o meno, o cosa leggere. A me il blog piace, la mia era una critica rivolta al team, che chiunque è libero di leggere e ignorare.
    Se non vi piace ciò che ho scritto passate oltre.
    Tanti saluti.

  68. Ancora condivido il tuo pensiero. Credo che molte persone dimentichino che le star tanto ammirate siano in realtà esseri umani, fatti di carne e sangue, che hanno pregi e difetti come noi. Sul discorso social purtroppo li detesto anch’io. Ammetto che hanno la loro utilità ma chi li usa e abusa ha cambiato la loro destinazione d’uso iniziale, trasformandoli in una vetrina-mondo virtuale nel quale le persone cercano conforto e certezze che non hanno nella vita reale. Una triste considerazione data da esperienze personali. Ti abbraccio ancora a presto

  69. Mi spiace per le esperienze negative. Io li ho proprio evitati, mai iscritta a nessuno perché ero inorridita già davanti Facebook 10 anni fa. Rimanevo basita davanti al fenomeno e non me lo spiegavo perché, ricontattare o rendermi ricontattabile da persone che non vedevo più da anni per me non aveva senso. Figuriamoci, le foto e altre cretinate. Spero che prima o poi, si verifichi un cambio di rotta.

  70. Ciao ragazze!

    Come sempre, quando scriviamo questo genere di post, sappiamo di dividere le opinioni e anzi, siamo molto contenti quando si aprono delle discussioni potenzialmente arricchenti per tutti. Come sempre, teniamo che queste discussioni siano legate all’argomento trattato e che i toni siano civili e volti ad un fertile scambio di idee.

    Da parte nostra ribadiamo quanto scritto nell’articolo: la lotta all’invidia femminile non è affatto un qualcosa di “genetico”, come detto da qualcuno, ma è bensì culturale e per combatterlo il lavoro da fare deve essere, dapprima, su noi stesse.

    E poi non c’è forma (più o meno “grave”, più o meno esplicita, più o meno “già vista”) di bullismo, invidia, critica sterile che noi appoggiamo o tolleriamo. E sì, riteniamo che l’unione di 24 mila persone per prendere in giro una caratteristica *fisica* di una persona sia una forma di bullismo e no, non riteniamo che la necessità di “rendere più umana” una persona bella/famosa/di successo trovandone un difetto da enfatizzare sia qualcosa di condivisibile, comprensibile o accettabile.

    Non pensiamo che sia necessario vedere un difetto in una persona affinché possa starci simpatica o affinché la nostra stima o ammirazione non si trasformi, appunto, nel mostro verde. Pensiamo che tutte le persone siano già umane e non è vedendole soffrire o schernendole aggrappandosi a piccolezze che vogliamo averne le prove. Ci sono tanti modi per divertirsi, per creare meme divertenti, per prendere poco sul serio anche chi si crede chissà chi, ma nessuno di questi comprende ciò che viene denunciato nel post.

    Grazie come sempre di essere così partecipi e attive!

    Ciao!

  71. Secondo me non si tratta d’invidia ma solo di rivalsa nel senso anche loro hanno qualcosa di brutto nonostante tutto e il tutto!

  72. Si! Sotto questo post, a me risulta nella schermata delle notifiche “identificato come spam” e sotto nei commenti mi esce “Tieni duro, questo commento deve essere ancora approvato da cliomakeup blog”

  73. Basta leggere i commenti sotto la foto pubblicata oggi da Chiara, di lei e il suo fidanzato pronti per un matrimonio, emerge tutta la cattiveria, l’acidità e probabilmente si, l’invidia, che c’è nei bulli da tastiera.
    Se sta antipatica, i suoi look proprio non piacciono ecc, non seguitela, ignoratela, è davvero il caso di prenderla in giro e insultarla?! Anche se a lei di questi commenti non frega nulla, è una questione di educazione e rispetto.
    Che poi vorrei veramente vedere come vanno vestite ai matrimoni quelle che la criticano…

  74. Sì, infatti… è proprio necessario stare sempre a sfottere i difetti altrui, al punto da aprirci una pagina ad hoc su facebook? Non hanno proprio di meglio da fare nella vita? La Ferragni mi è indifferente, non la seguo e non sono una sua fan: fino a poco tempo fa ne ignoravo l’esistenza. Ma non vedo il motivo per cui una persona vada presa in giro, vip o non vip. E rimango basita pure da certi commenti che leggo qui.

  75. Sono assolutamente d’accordo: bisogna sempre prendere una seria posizione di fronte a certe questioni. Non esiste bullismo di serie A e di serie B.

  76. Ma dai! Ma invidia de che? Ma uno deve essere sempre invidioso per criticare? E poi il bullismo cosa centra? Ci sono dei ragazzi che vengono menati tutti i giorni e paragonate dei meme buffi al bullismo?

  77. Tu hai ragione è bello farsi una risata, ma è bello ridere “con” gli altri e non delle altre persone!! chiunque esse siano, persone famose che si espongono volontariamente o quelle che puoi vedere anche in giro per la città o vicino a casa tua. Il bullismo non è solo violenza fisica è fatto di una violenza non fisica che fa anche più male e lascia segni così profondi che neanche ti immagini. E per concludere vale sempre per quasi tutto il vecchio adagio per cui ogni tanto servirebbe mettersi nei panni degli altri.
    Questo è il mio punto di vista, naturalmente rispetto il tuo e sono dell’idea che la risata faccia buon umore!

  78. Il vero e unico problema è che fondamentalmente la gente è invidiosa e soprattutto CATTIVA, nel vero senso della parola.
    I social danno modo a tutti di tirare fuori il peggio della loro cattiveria senza temere ripercussioni, perché protetti dall’anonimato.
    Dopo tutto Umberto Eco lo aveva detto qualche anno fa, che i social media danno diritto di parola a legioni di imbecilli 😉

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here