Per quanto questo autunno, a conti fatti, si sia fatto desiderare proponendoci fino a pochissimi giorni fa giornate di sole e temperature quasi paragonabili a quelle di fine estate, ormai è innegabile che sia arrivato in tutto il suo splendore, con temperature frizzantine, vento e pioggia! Questo però per molte di noi si tradurrà nel cambiamento dell’aspetto della pelle, che avrà la tendenza ad apparire meno tonica, più disidratata e, in certi casi, addirittura più arrossata. Anche le impurità in questo periodo dell’anno aumentano, al punto da aver fatto diffondere nel mondo anglosassone l’acronimo WIS, che sta per weather induced spots, ossia “brufoli indotti dal tempo”!

I WIS non hanno un’evidenza scientifica, tuttavia è innegabile come il rapporto tra pelle e cambio di stagione sia molto stretto. Non a caso, tempo fa vi avevo parlato di skincare stagionale, ma ho deciso di dedicare questo post a come affrontare, più nello specifico. l’arrivo dell’autunno, una delle stagioni spesso più critiche per il nostro viso e che necessita di particolari attenzioni! Siete curiose, bellezze, di scoprire di che cosa si tratta? Allora…vai col post eheh!

cliomakeup-pelle-e-cambio-di-stagione-13

PELLE E CAMBIO DI STAGIONE: ATTENZIONE ALLA SECCHEZZA!

con l’autunno l’idratazione della pelle è messa alla prova

L’arrivo dell’autunno comporta un notevole calo dei livelli di umidità e quindi, quando l’aria diventa più asciutta, l’idratazione della nostra pelle viene messa alla prova!

Il viso diventa più delicato, la pelle inizia ad avere un aspetto più secco e ad essere soggetta a screpolature, e la sua grana, spesso, appare più ruvida e disomogenea.

cliomakeup-pelle-e-cambio-di-stagione-5“Cosa è successo alla mia pelle?!”

Questo fa sì che il nostro viso necessiti di una profonda idratazione quotidiana, con una crema nutriente ed indicata per il nostro tipo di pelle, e che non sia comedogenica.

cliomakeup-pelle-e-cambio-di-stagione-2Credits: beautymnl.com

Altra cosa molto importante, se già si soffre di pelle secca, è considerare di fare un investimento in un umidificatore per affrontare l’arrivo dell’autunno, poiché molto adatto a prevenire l’inaridimento di zone del viso come le labbra ed il naso!

cliomakeup-pelle-e-cambio-di-stagione-1Credits: livestrong.com

ALLARME BRUFOLI E PUNTI NERI!

Dicendo arrivederci all’estate, di frequente si verifica, sulla pelle di tantissime persone, il ritorno di brufoli, comedoni e punti neri. Ciò è dovuto a diversi fattori, e uno dei principali è l’aumento della produzione di ormoni androgeni, responsabili, tra l’altro, anche della caduta di capelli tipica dei cambi di stagione!

cliomakeup-pelle-e-cambio-di-stagione-4“Da quando ho tutti questi brufoli?”

Lo stress autunnale contribuisce alla comparsa dei brufoli

Altra cosa da non sottovalutare è l’aumento dello stress legato al ritorno full time alla vita scolastica e lavorativa, che incrementa anche l’esposizione all’inquinamento.

cliomakeup-pelle-e-cambio-di-stagione-13

Ciò è dovuto al fatto che si prendono più spesso i mezzi, ci si reca in città più grandi e con un traffico maggiore e, dunque, si subisce l’esposizione ad un tipo di aria più inquinata di quella a cui la nostra pelle si era abituata d’estate.

cliomakeup-pelle-e-cambio-di-stagione-3

Per stimolare il rinnovo delle cellule, invece, via libera a scrub leggeri che eliminano quelle morte e superficiali. Attenzione però, per il resto della skincare, a non usare prodotti troppo aggressivi, cedendo alla tentazione di voler eliminare subito le impurità autunnali!

cliomakeup-pelle-e-cambio-di-stagione-3Credits: meganjoy.com

Anche per struccarsi è bene servirsi di prodotti che non privino la pelle dei suoi oli naturali! Meglio optare, quindi, per uno struccante o un’acqua micellare dalla formula idratante e per detergenti viso delicati, poco schiumogeni e privi di alcool.

cliomakeup-pelle-e-cambio-di-stagioneCredits: bustle.com

Bellezze, non è finita qui! Nella pagina successiva vi parlerò di altre conseguenze che ha la nostra pelle in autunno, tra cui gli arrossamenti e il colorito spento! Continuate a leggere a pagina 2 per scoprire tutto!

19 COMMENTI

  1. Mi ci ritrovo in pieno! Col cambio di stagione e il cambio repentino della temperatura la pelle del viso è un disastro. O_O

  2. Forse ho scoperto le creme e i prodotti viso giusti per me! Rigorosamente oil free, idratanti non nutrienti, anche la pelle agêe può essere mista!

  3. Post molto utile!

    Ne approfitto per chiedere consiglio alle ragazze che frequentano il blog.
    Io ho pelle grassa asfittica e ho tendenzialmente impostato una routine mattina e sera con sapone delicato, tonico delicato, siero idratante e crema viso per pelli miste. Circa una volta a settimana poi facevo una pulizia viso delicata con esfoliante, maschera all’argilla e poi maxi idratazione.
    Quando la seguo con costanza vedo dei buonissimi risultati, ma da qualche settimana, causa vita personale e lavorativa totalmente impazzite, non sono più costante e la pelle ne soffre.
    Ultimamente però mi sono riempita in fronte di macchioline rosse da cui poi sono spuntate piccolissimi brufolini. Qualche giorno fa il problema si è presentato anche su una guancia.
    Poi in 1-2 giorni i brufolini scompaiono e la pelle resta ruvida ancora per qualche giorno.
    A parte un fondotinta, non ho introdotto prodotti nuovi, ma le macchie pre-brufolini sono comparse prima che provassi il fondotinta nuovo, quindi tenderei ad escluderlo come causa.

    Cosa può essere?
    So che è difficile fare ipotesi, ma qualcuno ha avuto un esperienza simile?
    Non riesco a capire se è il cambio di stagione abbinato allo stress del periodo oppure se è una reazione a qualcosa che ho mangiato oppure ancora se la mia pelle sta rifiutando qualche prodotto…

  4. io ormai sono rassegnata … tutti gli anni con l’arrivo del freddo la mia pelle ha un tracollo e devo correre ai ripari. Diventa improvvisamente secchissima, giuro che all’improvviso mi sveglio una mattina e la pelle è secca con pellicine in vista, non so se è una reazione ai termosifoni/aria fredda. Corro ai ripari facendo impacchi di olio mattina e sera, ma è talmente secca che neppure l’olio la lucida.

  5. Quella che descrivi sembra quasi una reazione allergica, potrebbe essere anche dovuta allo stress, che magari ti porta ad abitudini meno sane sia nella routine di skincare che nel cibo o magari come capita a me è dovuta al cambio di stagione/temperature, in genere certi sfoghi passano da soli e non dovrebbero ripresentarsi a me era stato consigliato di usare meno prodotti possibile in caso di sfoghi, quindi pulizia con acqua micellare e una crema molto leggera, niente trucco per non esacerbare la situazione. Personalmente se la cosa fosse persistente e ricorrente andrei da un dermatologo.

  6. A parte il congelamento della punta del naso la mia pelle non sembra fare particolari capricci nel cambio di stagione. I brufoletti occasionali sono di origine ormonale, e comunque da quando sto usando la crema al glicolico di BV ogni sera ho notato che la mattina dopo sono già secchi. Di giorno, invece, uso la crema antinquinamento di FaceD che è fantastica. Per lo struccaggio uso un semplice latte detergente dell’Oréal e un paio di volte alla settimana faccio una pulizia viso con il Glamglow. Con questa skincare mi sto trovando benissimo.

  7. Anche io ho iniziato a usare la crema BV ma di giorno e mi sto trovando molto bene!!mi ispira quella antinquinamento di Face D, in vacanza ho utilizzato la maschera doposole di questo brand e mi è piaciuta

  8. Secondo me è una reazione allergica o stress..prova ad azzerare il trucco, detersione con acqua micellare e crema lenitiva (io usavo la connettivina quando mi succedeva). Poi se posso consigliarti, quando la situazione si risolve, sui brufoli lo scrub non va assolutamente bene, irrita e sparge i batteri. Io userei un peeling enzimatico o un prodotto con acido o vitamina c per esfoliare senza irritare la pelle

  9. Il cambio di stagione mi provoca a livello di pelle principalmente secchezza ed incarnato spento! Ma la cosa peggiore non è tanto legato alla pelle, quanto maggior senso di stanchezza (che dura circa nella prima settimana di sbalzi termici più sostenuti) e soprattutto una terribile, davvero insopportabile, emicrania che mi viene per 2gg e non passa con niente! Con gli anni ho capito che associata al periodo in cui sui treni (io passo circa 2h al giorno in treno) accendono i riscaldamenti. Infatti per un anno che andavo a lavoro in macchina questo problema non si è presentato. Vabbè… Ormai per quest’anno è già passata

  10. Sì FaceD fa dei prodotti interessanti e i prezzi non sono nemmeno tanto folli per la qualità che hanno. Io avevo già preso il contorno occhi di questo brand ed è fantastico 🙂

  11. Come maschere a me piace molto una idratante di My Mask (Hydra Rich), una marca che trovo al Tigotà, è una bustina che costa sui 2 euro. Come crema trovo molto idratante ma non unta quella leggera al karitè dell’Occitane. Da qualche giorno sto usando la Pep Start Hydrorush di Clinique (ha anche un spf 20)e per ora mi ci trovo bene.

  12. Ciao Clio!!! Proprio ieri mi stavo lamentando per lo stato della mia pelle.. piena di WIS, soprattutto su naso e mento 🙁 grazie mille per questo post!!! Un bacione!!!

  13. Ciao, grazie delle indicazioni.
    Ho già ridotto i prodotti, eliminato il trucco e interrotto la pulizia settimanale. Al momento vado di acqua micellare Bionike e crema.
    Solitamente non ho brufoli, ma solo comedoni aggravati dall’untosità tipica della pelle mista che occlude i pori per cui in realtà con il balsamo anti-punti neri egg pore di Tony Moly la mia pelle rinasce senza essere stressata.

  14. Ciao, grazie dei consigli.
    Siccome la pelle sembra gradualmente tornare verso uno stato normale, sto pensando di provare a reintrodurre gradualmente i vari prodotti così da capire se è stato uno di questi…

  15. Ce l’hanno da Sephora, ma mi hanno detto che è un brand di farmacia. Non contiene siliconi, parabeni, petrolati, coloranti e alcol.

LASCIA UNA RISPOSTA