Spesso quando parliamo di icone del mondo del beauty e del make up analizziamo figure professionali che hanno creato brand che ancora oggi sono famosissimi, o che hanno dedicato delle collezioni a personaggi delle spettacolo.

Oggi invece, vogliamo focalizzare la nostra attenzione su quelle donne che hanno stravolto l’idea di make up durante l’epoca in cui sono vissute, e come la loro personalità abbia cambiato le regole della beauty routine arrivando in qualche modo fino a noi. Sia perché ancora attuale, sia per la loro importanza storica.

Scopriamo insieme quali sono alcune delle donne che sono state considerate tra le più influenti e iconiche nel mondo del make up. Curiose? Iniziamo!

cliomakeup-donne-icone-make-up-1

CLEOPATRA, UNA BELLEZZA LEGGENDARIA E L’INTRODUZIONE DEL KOHL

Che Cleopatra fosse bellissima ce lo raccontano i ritrovamenti d’arte egizia, le storie e leggende che derivano dal suo nome. Sappiamo che stregò il cuore di Giulio Cesare e di Marco Antonio. Benché si pensi sempre a lei come emblema della bellezza egiziana, era di origini Macedoni. Salì al potere giovanissima e regnò sull’Egitto per vent’anni.

cliomakeup-donne-icone-make-up-8-cleopatra

Il suo trucco è stato reso celebre grazie ai moltissimi film realizzati in età moderna sulla sua vita. L’interpretazione più famosa e che ha reso la bellezza di Cleopatra immortale è sicuramente quella di Liz Taylor nel 1963. Il suo make up è uno dei più antichi, e si deve a lei l’introduzione di un prodotto che è ancora oggi molto utilizzato: il kohl o, come viene oggi più semplicemente chiamato, il kajal.

è grazie a Cleopatra se ancora oggi utilizziamo il kajal

Nel suo beauty look, non mancava la tradizionale parrucca intrecciata e sugli occhi portava un ombretto verde, derivato dalla malachite. Nell’antico Egitto, gli uomini e le donne si truccavano per dichiarare il proprio stato sociale oltre che per motivi legati alla religione.

cliomakeup-donne-icone-make-up-13-cloepatra

Elizabeth Taylor nel film Cleopatra

Secondo degli studi portati avanti dal Museo del Louvre, gli ingredienti all’interno del kohl servivano a mantenere in salute gli occhi, schermando i raggi solari e aumentando l’attività delle cellule autoimmuni. Il suo make up è ancora oggi ammirato e viene riprodotto da cantanti e attrici: come nel caso di Katy Perry nel suo video “Dark Horse” del 2014.

cliomakeup-donne-icone-make-up-11-katy-perry

Katy Perry nel video “Dark Horse” del 2014 omaggia il look di Cleopatra

ELISABETTA I UN MAKE UP AUSTERO PER UNA REGINA

Continuiamo con le “donne di potere” e soffermiamoci sul make up e la skincare della Regina Elisabetta I. Nell’epoca in cui visse, i suoi colori e tratti somatici non erano considerati belli. Essa infatti aveva i capelli rossi e la pelle olivastra, in un epoca in cui l’ideale di bellezza era rappresentato da pelle chiara, capelli biondi e guance e labbra tinte di rosso.

cliomakeup-donne-icone-make-up-9-ritratto-storico

Per uniformasi agli stereotipi di bellezza del suo tempo Elisabetta I utilizzava grandi quantità di cerone, con cui rendeva la sua pelle eburnea. Questo prodotto (molto tossico all’epoca) non assomigliava affatto a quello in commercio oggi, e non lasciava respirare la pelle. Questo trucco causava un invecchiamento precoce della pelle e la comparsa di profonde rughe già in età giovanile.

cliomakeup-donne-icone-make-up-7-cate-blanchett

 Cate Blanchett interpreta la Regina Elisabetta I nel film Elizabeth

La regina inoltre copriva con il cerone anche le sopracciglia, che non venivano ridisegnate, conferendole così uno sguardo severo. Infine lo rendeva ancora più penetrante e magnetico tingendo le ciglia di nero. Sulle labbra stendeva una mistura realizzata con la cocciniglia (colorante chimico ricavato dall’ insetto).

cliomakeup-donne-icone-make-up-3-elisabetta-I

Nel film del 1998 Elizabeth, l’attrice Cate Blanchett interpreta la Regina, e per tutto il film i suoi make up sono stati curati nei minimi dettagli, seguendo quelli che erano gli usi del tempo.

SADA YACCO, LA PRIMA ATTRICE DONNA DEL GIAPPONE

Se il nome di Sada Yacco non vi dice nulla, è perchè di lei non si è parlato per decenni. Nata alla fine del ‘800 è oggi conosciuta come la prima attrice donna del Giappone. Prima di diventare attrice, venne istruita per essere una geisha e durante tutta la sua vita utilizzò quel tipo di trucco. Nel 1894 si sposò con un attore e da li venne introdotta all’arte del teatro.

cliomakeup-donne-icone-make-up-10-sada-yacco

Sada Yacco mentre interpreta il ruolo di Ofelia

In quel periodo storico era considerato sconveniente per una donna recitare e salire su di un palcoscenico. Ma, quando la compagnia teatrale approdò in America, la sua fama divenne inarrestabile e fu a tutti gli effetti la prima donna giapponese a diventare un’attrice, arrivando anche a dirigere una scuola di recitazione.

Ragazze, volete conoscere il make up di Sada Yacco? Avviciniamoci ai giorni nostri e a quali donne sono considerate tra le più influenti nella storia del make up! Continuate a leggere!