L’estate è la stagione delle vacanze, del mare, dei flirt e… delle ascelle “pezzate” 😓. Inevitabilmente sudiamo di più, e soprattutto se indossiamo tessuti e/o colori particolari, gli aloni sotto le ascelle sono inevitabili!

Insomma ragazze, si tratta di una cosa del tutto naturale, essendo il sudore un fatto fisiologico: però a molte persone dà un enorme fastidio, quindi oggi abbiamo pensato di dedicare un articolo proprio agli aloni sotto le ascelle.

Sapevate che ci sono tantissime cose che si possono fare per “limitare i danni”? E che oggigiorno ci sono anche soluzioni definitive? No? Allora andate avanti a leggere!

cliomakeup-aloni-sotto-le-ascelle-1-sudore

SUDARE È INEVITABILE

cliomakeup-aloni-sotto-le-ascelle-3-celebrity

Partiamo dal presupposto che sudare è inevitabile: e la maggiore concentrazione di ghiandole sudoripare si trova sulla pianta dei piedi, sul palmo delle mani, intorno alle aperture di faccia e genitali e, appunto, sulle ascelle.


cliomakeup-aloni-sotto-le-ascelle-2-celebrityÈ impossibile evitare di sudare, ma ci sono molti modi utili per non sudare troppo. Se invece si soffre di iperidrosi (eccessiva sudorazione), questa può essere causata anche da malattie ed è quindi d’obbligo rivolgersi al proprio medico.

COME SUDARE DI MENO?

Per evitare di sudare più del necessario, ci sono alcune regole di base che riguardano l’abbigliamento e l’alimentazione. Soprattutto quando fa caldo è bene indossare solo abiti in fibra naturale e scarpe in pelle. Chi fa sport dovrebbe sempre scegliere indumenti tecnici.

cliomakeup-aloni-sotto-le-ascelle-4-sport

Mentre, riguardo alla dieta, è bene evitare cibi troppo caldi e/o piccanti, e bevande alcoliche. Anche la caffeina contenuta nel caffè, nel tè, in alcune bibite e nel cioccolato può causare sudorazione.

cliomakeup-aloni-sotto-le-ascelle-5-celebrity

Inutile dire, ragazze, che anche lo stress e l’ansia causano una maggiore sudorazione: in gergo tecnico si chiama “sudorazione emotiva” e spesso si tratta di sudori freddi, perché si verificano prima di un aumento della temperatura corporea interna. Quindi, tenere sotto controllo queste sensazioni negative vi aiuterà anche a sudare di meno.

cliomakeup-aloni-sotto-le-ascelle-6

COME LAVARSI E QUALI DEODORANTI SCEGLIERE

Per prevenire un’eccessiva sudorazione, si possono usare per le ascelle detergenti a pH leggermente acido, mentre per quanto riguarda i deodoranti, molte persone scelgono la versione antitraspirante. Difatti, molti deodoranti aiutano solo a controllare l’odore, e per bloccare o ridurre temporaneamente l’attività delle ghiandole sudoripare serve un prodotto specifico.

cliomakeup-aloni-sotto-le-ascelle-8Nivea Black & White Invisible. Prezzo: 2,39 su Amazon.it

I DEODORANTI TRASPIRANTI SECONDO ALCUNE TEORIE POSSONO ESSERE DANNOSI PER LA SALUTE

I deodoranti antitraspiranti per i loro ingredienti sono stati oggetto di moltissime controversie: ad alte dosi possono essere tossici per l’organismo e c’è l’ipotesi non confermata che ci sia un legame con l’incidenza di tumori nel quadrante superiore del seno.

Attualmente non c’è nessuna restrizione nell’utilizzo di sali inorganici di alluminio negli antitraspiranti europei, ma in alcuni Stati si sta dibattendo circa l’introduzione di un limite nelle sue concentrazioni massime. (Fonte: Wikipedia)

cliomakeup-aloni-sotto-le-ascelle-9

In ogni caso, ragazze, se decidete di usare un anti traspirante è necessario leggere attentamente le istruzioni per l’uso. Molti di questi prodotti ad esempio vanno messi alla sera e risciacquati tassativamente al mattino – dato che la loro azione si prolunga sulle 24 ore.

cliomakeup-aloni-sotto-le-ascelle-10Forsan – Deodorante Minerale Stick con Cristallo di Allume di Potassio. Prezzo: 5,90€ su Amazon.it

Diverse persone apprezzano anche l’allume di potassio: si tratta di una pietra che va inumidita e passata sulle ascelle (ma anche, volendo, sui piedi e sulle mani). La sua funzione è antibatterica (agisce quindi alla radice contro i cattivi odori) e anche antitraspirante. Come dicevamo, ad oggi la sicurezza dei sali d’alluminio è ancora in discussione: il consiglio è quindi quello di non usarlo ogni giorno e rivolgervi al vostro medico se soffrite di patologie particolari.

cliomakeup-aloni-sotto-le-ascelle-12-celebrity

Ecco la prova che Halle Berry è umana 😉

 

Ragazze, siamo solo all’inizio: nella prossima pagina vediamo gli errori da non fare per evitare gli aloni sotto le ascelle e i rimedi definitivi che oggi si possono adottare. Girate!

28 COMMENTI

  1. Scusate la fissa: si scrive pH e non PH. p minuscolo vuol dire “logaritmo” e H sono gli ioni idrogeno. L’ho sempre saputo ma l’ultimo anno ti bocciavano in tronco se sbagliavi a scrivere pH o mL. Quindi, soprattutto con i mL, non riesco piú a non notarlo.

  2. Hai ragione, lo noto spesso anche io. Alle lezioni di chimica mi facevano una testa così se sbagliavamo..!

  3. Tempo fa, ad un’eco mammaria di controllo, chiesi al medico senologo se era vera questa diceria che i deodoranti aumentavano l’incidenza dei tumori al seno e mi disse che era una balla bella e buona.
    Detto ciò, cerco di usare quelli naturali il più possibile ma che non siano antitraspiranti perchè il corpo deve traspirare. Però nei momenti in cui ho bisogno di qualcosa di strong per situazione (palestra) od odori più forti (tipo nel periodo prima del ciclo), per me il migliore è il Nivea Invisible Black and White.
    Il punto principale, comunque, è LAVARSI! Perchè c’è un sacco di gente che pensa che il deodorante conti anche su ascelle che hanno visto l’acqua vent’anni prima.. Sbagliato!!!
    Odio gli stick e i roll-on, uso solo gli spray.

  4. aiutano molto gli abiti non attillati e di fibre naturali (ma non di seta, alcune persone con la seta sudano moltissimo)!

  5. Non ho ben capito, ma la pietra di sali di allume e’ quindi un sale dell’alluminio, di quelli consiterati tossici?

  6. Magari non sarà vero che gli antitraspiranti procurino tumori al seno, però al mio fidanzato hanno bloccato i dotti escretori delle ghiandole sudoripare (provocando un rigonfiamento dolorosissimo delle ghiandole stesse, che non riuscivano più ad “espellere” il sudore… erano giganti e irritatissime!)… Risultato: ascelle gonfie e doloranti e divieto del medico di mettere il deodorante per un po’ (stesso medico che gli ha anche sconsigliato vivamente di usare deodoranti con antitraspiranti in futuro)… C’è da dire che lui usava deodoranti normalissimi, non quelli super-mega-antitraspiranti tipo Perspirex :S

  7. È potassio allume solfato. È un sale di alluminio si!
    Infatti non capisco tutto questo “ma è naturale”, “non uso il deodorante del supermercato ma la pietra”.
    Detto questo i dubbi non ho capito quanto siano fondati o meno. Il primo articolo che aveva messo in giro questa cosa è stato un’ po’ accantonato perché aveva dei limiti, poi mi pare che dovesse uscire una valutazione della commissione europea..

  8. Iiiiiiiik!!! Io uso solo quella pietra da anni. Ma allora e’ potenzialmente tossica? La vendono nei negozi biologici!

  9. Sì, infatti non capisco perchè alcune persone pensano che sia una cosa super naturale e quindi meno “dannosa” dei deodoranti normali…. Bio/naturale non vuol dire che faccia bene!

  10. 😀 anche io lo pensavo all’inizio (finchè il mio ragazzo non ha avuto problemi a causa degli antitraspiranti, l’ho scritto nel mio commento qua sotto)… Comunque davvero, anche io sono “fissata” col bio ma effettivamente non tutto quello che è naturale ci fa bene (anche l’uranio è un metallo che si trova in natura, tanto per fare un esempio, ma è tossico e radioattivo :D)

  11. Per la questione che gli anti-traspiranti possano causare tumori al seno, è sostanzialmente infondata, è da provare. Anche io quando avevo letto la notizia mi ero spaventata e li ho eliminati.
    Ora però sto leggendo il libro di Beatrice Mautino “Il Trucco c’è e si vede” (che consiglio di leggere, è molto interessante e fa capire quante fregature prendiamo) e c’è praticamente scritto che chi ha eseguito questa ricerca ha sbagliato a pubblicare la notizia senza prima aver continuato e completato la ricerca, facendo comparazioni tra donne sane e non (cioè in un altra ricerca i parabeni per esempio sono stati trovati sia in tessuti sani e non). Insomma in poche parole non c’è niente di certo. Ormai la reputazione dell’ingrediente è rovinata però xD Comunque sicuramente gli anti-traspiranti non sarebbero comunque da usare tutti i giorni perché non va bene bloccare il sudore che serve appunto per eliminare le tossine. Quindi, come tutto, basta non abusarne.

  12. aveva le ghiandole grandi come palline da ping pong e dure come la roccia! Da un giorno all’altro… Immagina lo spavento, pensavamo fossero linfonodi ingrossati!

  13. I negozi biologici la vendono perché è “naturale” ma ricordo che naturale non vuol dire “meglio”. Credo sia un po’ un’ “acchiappa chi non sa nulla di chimica”
    Per la tossicità, ripeto, bisogna un po’ vedere quanto sia fondata o no…

  14. Gia’!.
    C’e’ un mio amico che non usa deodoranti per nulla. Ed’ e’ sempre fresco e non odora, non so come faccia. Mi vien voglia di provare. Non saprei quali altri deodoranti usare perche’ son tutti pieni di sostanze chimiche o ppure lasciano aloni sui vestiti ecc. Una volta provai un deodorante spray di quelli che pubblicizzano in tv , mi pare fosse di FCUK e ti faceva puzzare piu’ che a non metterlo…..mah….

  15. Io praticamente non uso deodorante perchè non sudo. Bevo talmente poco (almeno questa è la spiegazione che mi do) ues non sudo (male male, per carità!) quindi mi farebbe più male che bene. Poi ho sempre una ghiandola che mi sembra un po’ infiammata quindi preferisco lasciarla in pace. Lo metto quando ho il ciclo perché è invivibile altrimenti. Ho proprio una sudorazione ormonale.

  16. Quello che ho io dice sull’etichetta :
    No aluminium chloridrate
    Does not block pores
    Controls odor causing bacteria allowing transpiration without body odour.

    ??!

  17. Purtroppo soffro di sudorazione eccessiva e non c’è niente da fare, le ascelle mi si pezzano con -20 gradi e con +40. Adesso, sotto avviso della dermatologa sto usando un deorodorante antitraspirante che credo al suo interno abbia solo alcol, visto l’odore molto forte. È l’unica cosa che funziona. Non potete inmaginare quando, a 22 anni, per la prima volta non ho avuto più la necessità di cambiarmi la maglia ogni 2 ore. È una cosa veramente invalidante, ti vergogni di uscire di casa, e vorresti solo morire. All’inizio il deodorante funzionava una meraviglia, niente aloni, ora sta perdendo di efficacia e anche la dottoressa mi ha spiegato che purtroppo non c’è niente da fare. È inevitabile. Ma comunque ci sono giorni in cui vorrei morire. L’unica cosa che ho notato è che depilarsi aiuta molto, idem evitare deodoranti subito dopo. mentre uno può pure lavarsi 300 volte al giorno, se sei predisposto, le ascelle si pezzeranno.

  18. Vorrei mandare un messaggio vocale ma non si puó! Allora, il mio ragionamento è: guardo la solubilità di questi due sali. Adesso non ho ancora ripassato ma i sali di alluminio sono tutti molto solubili, quindi questo significa che AlCl3 (cloruro di alluminio) diventa Al3+ e 3Cl-. Invece l’allume diventa K+, Al3+ e SO4 2-. E questo me lo ricordo dal laboratorio, si riesce a fare la bene la ricerca dell’alluminio su una soluzione di allume quindi c’è della’alluminio libero in soluzione (anche perchè altrimenti non agirebbe, infatti lo bagni per farlo funzionare, no?). E c’è anche dall’altra parte: in tutte e dui i casi c’è Al3+ e neanche in percentuali diverse dovute alla solubilitá. Quindi mi chiedo, che diavolo può cambiare tra i due?! Nella mia testa sono esattamente uguali: Al3+ in acqua. Non capisco come si possano scrivere certe cose: o vale per tutti o non vale per nessuno, visto che la solubilità è uguale. Poi non faccio la studiosa di alluminio, ma la chimica che conosco mi dice questo.

  19. Anche il mio ragazzo soffre di sudorazione eccessiva. Basta che mangia qualcosa di caldo anche in inverno e gli gocciola la fronte per dire… Penso che l’unica cosa per evitare di vedere l’effetto è di indossare abiti con colori che non evidenziano la cosa…

  20. Ciao! Io avevo esattamente il tuo stesso problema, avevo la pezza anche in inverno, arrivavo a bagnare perfino il piumino… effettivamente mi vergognavo da morire ed ero arrivata al punto di usare SOLO vestiti neri. Ho provato ad utilizzare il “perspirex” ma oltre ad aver perso efficacia nel tempo, mi causava irritazioni alla pelle. Alla fine ho deciso di parlare col mio Dottore che, dopo avermi fatto fare delle analisi neurologiche per escludere alcune patologie, mi ha fatto contattare l’ospedale per le iniezioni di tossina botulinica. É stata la mia salvezza, ora sudo come una persona normale, quando ho caldo e in maniera decisamente più contenuta.

  21. Anche io sudo parecchio, e il total black è diventato un must a partire anche (ma non solo XD) da questo problema. In estate devo evitare anche il cotone monocolore, perché mi lascia aloni che quando si asciugano diventano bianchi 🙁 Non a caso uso viscosa e microfibra. Come deodoranti ho provato i DermaFresh che sono molto validi, ma siccome costano parecchio alla fine quello che uso di solito e con cui mi trovo benissimo è il Dove Invisible Dry roll on. Ho anche fatto le punturine sotto le ascelle in passato e funzionano, anche se in compenso sudavo molto dietro la schiena (il sudore deve comunque venire fuori). E niente, basta usare colori e tessuti adatti e non farne un’apocalisse.

  22. io uso il perspirex ma solo in casi eccezionali, ad esempio se so che devo stare fuori tutto il giorno e non ho la possibilità di lavarmi e riapplicare il deodorante..ma per fortuna succedere raramente. Altrimenti uso il deo verberino di radici toscane, è a base di bicarbonato e dal profumo mentolato, ottimo. La pietra di allume l ho usata per alcuni mesi e poi ha smesso di farmi effetto, ho riprovato a usarlo alcuni giorni fa (e non lo usavo da tre anni) ma nulla 🙁

  23. Si appunto mi chiedevo da dove venisse, non e’ che si trova in giro gia’ composta …devono manufatturarla….ma allora naturale sto cavolo…..
    Mi domandavo anche se le molecole del sale sciolto fossero sufficientemente grandi per poter arrivare ai vasi sanguigni o linfatici…

  24. Si trova in natura quindi è naturale ma ovviamente non vanno a prenderla in natura quando si sintetizza facilmente in laboratorio.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here