Qualche settimana fa abbiamo dedicato un post alla moda della primavera 2018 secondo Zara, e oggi abbiamo voluto fare il bis con un altro famosissimo brand low cost: H&M! Non è un mistero per nessuno, infatti, che questi marchi siano in grado di captare molto bene le tendenze portate in passerella dalle grandi maison, riproponendole in chiave decisamente più abbordabile.

Abbiamo studiato per voi le proposte di H&M per la primavera e abbiamo individuato 7 trend super portabili e che si prestano alle occasioni più diversi: dall’ufficio all’happy hour, dalla cerimonia… alla spiaggia! Curiose di sapere quali sono i capi su cui puntare? Allora leggete il post!

cliomakeup-moda-hm-primavera-1-2018

#1 I PANTALONI A RIGHE

Partiamo con un trend che forse farà storcere il naso ad alcune di voi, mentre altre li ameranno! Una cosa è certa: pochi capi slanciano e allungano le gambe quanto i pantaloni lunghi a righe verticali 😉

cliomakeup-moda-hm-primavera-2-pantaloni-righeH&M Pantaloni ampi. Prezzo: 34,99€

Quest’anno sono un trend indiscusso, e c’è chi li odia trovandoli da circense o da carcerato 😜, e chi li ama perchè li considera incredibilmente chic. Voi da che parte state?


cliomakeup-moda-hm-primavera-3-pantaloni-righeH&M Pantaloni ampi. Prezzo: 14,99€

#2 IL TAILLEUR CORTO

cliomakeup-moda-hm-primavera-4-completoH&M Shorts con vita a sacchetto. Prezzo: 24,99€ H&M Giacca in tessuto increspato. Prezzo: 39,99€

Il 2018 è stato probabilmente l’anno in cui abbiamo visto il tailleur, e in generale il coordinato, sdoganato del tutto.

Non più considerato una mise da ufficio o comunque formale, il tailleur è stato rivisitato dalle grandi maison così come dai brand low cost che lo hanno sdrammatizzato grazie a tessuti morbidi e leggeri, tagli casual e stampe di ogni genere.

 

cliomakeup-moda-hm-primavera-5-shortsQuest’estate, il tailleur è con gli shorts: da H&M troviamo varie proposte tra cui quella della capsule collection creata da Anna Glover X H&M.

#3 L’ABITO ASIMMETRICO

Questa stagione, poi, le asimmetrie sono un trend indiscusso per quanto riguarda top e gonne… ma soprattutto per gli abiti.

cliomakeup-moda-hm-primavera-6-abitoH&M Abito lungo in satin. Prezzo: 49,99€

cliomakeup-moda-hm-primavera-7-abito

Se state cercando un abito da cerimonia ma non troppo serioso, impeccabile ma di tendenza, potete certamente prendere in considerazione un modello asimmetrico.

cliomakeup-moda-hm-primavera-11-vestito-asimmetricoH&M Abito halterneck in chiffon. Prezzo in offerta: 39,99€

cliomakeup-moda-hm-primavera-10-vestito-asimmetrico

Ragazze, siamo a quota 3 sui 7 hot trend della moda H&M primavera 2018. Vi anticipiamo che gli abiti non sono ancora finiti, e nemmeno i dettagli femminili (ma non eccessivi). Girate pagina!

15 COMMENTI

  1. Belli i pantaloni a righe 😀 Però quando sono così larghi a me non stanno bene, preferirei un po’ più stretti ma sempre a palazzo… Comunque lo scollo bardot va molto anche per gli abitini! Ce ne sono di molto belli su Asos! Peccato che la mia taglia finisca sempre subito

  2. Tutto bello ma praticamente tutto acrilico o poliestere. E d’estate si sa, la puzza è in agguato (per non dire che un vestito da almeno 40 euro in poliestere se lo tiene h&m).

  3. A me onestamente non piace nulla, giusto i pantaloni a righe. Il resto mi sembra che faccia molto effetto vecchiarda, il materiale poi sembra molto scadente.

  4. Boh, sarà che di H&M comprerei tutto quello che vedo sul sito… poi una volta toccato con mano rinuncio… materiali che nel tempo sono diventati scadenti, cuciture che saltano dopo due utilizzi e capi che si suicidano in lavatrice…
    A parte questo, i vestiti sono carini, ma non credo che indosserei altro dei trend proposti.
    Su di me i pantaloni a righe allungano ancora di più le gambe…
    Bello lo scollo alla Bardot, ma come ti muovi si sposta. Se potessi stare ferma e impalata sarebbe anche portabile, ma una volta posizionato ha vita propria…

    P.S.: Devo dirvelo, a costo di risultare antipatica… ma la francese che è in me si rivolta… si scrive tailleur, non come lo avete scritto voi…

  5. Ci mancherebbe, hai fatto benissimo! Sistemiamo! Per il resto è verissimo quanto dici, che è necessario toccare e provare gli abiti soprattutto per quanto riguarda i marchi low cost. Un bacio!

  6. l’unica cosa carina mi sembrano quei pantaloni ampi a fantasia, però ammetto che da H&M ho smesso di comprare da tempo, i materiali sono terribili, cartonati..
    preferisco di gran lunga zara!

  7. Il vestito asimmetrico blu mi piace tantissimo ma non so quanto possa donarmi visto che sono piccoletta..
    I pantaloni larghi e a righe mi piacciono tantissimo!

  8. Hai ragione, sul sito è molto bello tutto ma la qualità negli anni è diventata molto scarsa..

  9. A me piace l’idea del tailleur corto e informale. E anche l’abito stampato (quello azzurro ).

  10. Mi piace poco o nulla. Gli abiti a fiori sì, ma non quelli delle foto, il tailleur corto è da ragazze giovani e non lo trovo adatto in ufficio (da noi non si può), i pantaloni larghi ma né lunghi né corti fanno pirata dei poveri, mentre lo stile pigiama…noo dai (mi chiederebbero se mi sono scordata di vestirmi).

  11. Sinceramente non credo che la qualità generale di hm sia così infima, soprattutto se un paio di pantaloni costa 30€. Certo, 60€ da loro non li spendo, pero per i capi sportivi, quelli basic, jeans, magliette e pantaloni non è male.

  12. Ciao TeamClio! Ultimamente ho imparato un sacco di cose sulla moda sostenibile, cosa che il fast fashion non lo è per niente (zara, mango, h&m appunto, ecc..) . La mia fonte principale è stato il documentario The True Cost e il canale di Camilla Mendini su YT. Li consiglio vivamente a tutti per aprire gli occhi sulla realtà del mondo del fast fashion. Difficile continuare a comprare questi vestiti dopo aver visto cosa si nasconde dietro. Magari non sarebbe male, avendo un audience così alta, dedicare post alla moda sostenibile invece che a quella delle grandi catene! Diventare un punto di riferimento per la Community italiana divulgando dei valori veri e importanti! Anche io finora mi sono sempre vestita con tali vestiti (soprattutto per i prezzi!), ma ignoravo la verità. La verità è moolto scomoda, se date un’occhiata capirete voi stesse, ma l’alternativa è continuare a essere delle “marionette”, far arricchire pochi (i proprietari delle catene) sulla pelle, in senso letterario (!), di mille mila altre persone sfruttate. E su quella dei nostri figli, alla fine, dato che le sostanze nocive per il trattamento dei tessuti vengono disperse nell’ambiente e sono altamente inquinanti. Non voglio fare la ramanzina capitemi:) vista la mia recente “conversione” alla moda sostenibile non potevo che non scrivere un commento a riguardo sotto questo post. Il vero grande problema è che – penso – come me molte di noi sono all’oscuro di molte dinamiche. Non siamo colpevoli se compriamo finché ignoriamo! Aprire gli occhi e capire come vanno veramente le cose può cambiarci la vita e, in ultimo quella del pianeta! Grazie comunque per il vostro lavoro e tutti gli spunti interessanti che ci date ogni giorno**Laura

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here