Lacqua termale è un prodotto che, soprattutto negli ultimi anni, è entrato a far parte della beauty routine di molte persone. Tuttavia, sono ancora in molti a domandarsi se l’acqua termale funziona veramente facendo la differenza nella propria beauty routine, o se si tratta di un semplice vezzo aggiuntivo.

In questo articolo vogliamo aiutarvi a fare chiarezza a riguardo. Come? Dandovi qualche suggerimento su come utilizzare al meglio questo prodotto, e consigliandovi alcuni suoi usi per migliorare il vostro trucco e sì, anche la vostra skincare! L’acqua termale, infatti, si sa rivelare molto più versatile di quanto si possa immaginare. Siete curiose, ragazze, di scoprire di che cosa si tratta? Allora non vi resta che continuare a leggere il post per sapere tutto!

cliomakeup-acqua-termale-funziona-usi-skincare-trucco-1

ACQUA TERMALE, IL TOP PER RITOCCARE IL FONDOTINTA

Se si è fuori casa da tanto tempo, il fondotinta può avere bisogno di un ritocco. L’acqua termale è una soluzione, a questo proposito, facile e veloce, che può permettervi di sistemare la vostra base viso senza, però, necessariamente portarvi dietro in borsa il fondotinta. Spruzzate per un paio di volte l’acqua termale sul viso, e stendete con le dita (ci raccomandiamo: dopo aver lavato bene le mani!) il fondotinta che già avete indosso, in modo da renderlo più uniforme ed omogeneo.

cliomakeup-acqua-termale-funziona-usi-skincare-trucco-3

Per sistemare successivamente eventuali macchiette o discromie, basterà un tocco di correttore. In certi casi, aggiungere altro fondotinta può, infatti, solo causare un accumulo non necessario di prodotto, che può far correre il rischio di incappare nel temutissimo “effetto mascherone”. Questa operazione può essere fatta anche spruzzando direttamente su una spugnetta per il trucco l’acqua termale!


cliomakeup-acqua-termale-funziona-usi-skincare-trucco-9

UN PRODOTTO PER FARE UN PIENO DI IDRATAZIONE

L’acqua termale, in base alla sua formulazione, può anche essere idratante. Alcune di esse, infatti, presentano tra i loro ingredienti anche alcuni componenti aggiuntivi come gli oli essenziali, il pantenolo o la glicerina. In questo modo si unisce l’utile al dilettevole, perché non solo potrete avere sollievo dal caldo spruzzandola sul viso, ma idraterete anche la pelle!

cliomakeup-acqua-termale-funziona-usi-skincare-trucco-7

Jowaé, Acqua di trattamento idratante. Prezzo: 8,90€

L’acqua termale è ottima specialmente quando l’aria è secca

Le acque termali di questo tipo sono molto indicate specialmente quando ci si trova in ambienti dall’aria secca, come quelli in cui c’è l’aria condizionata. Inoltre, a differenza della crema idratante, una spruzzata di acqua termale non vi rovinerà il make-up, ed è molto pratica da portare con sé anche quando si è in giro o in ufficio.

cliomakeup-acqua-termale-funziona-usi-skincare-trucco-4

L’ACQUA TERMALE FUNZIONA? SÌ, E POTENZIA LA SKINCARE!

L’acqua termale è un’alleata dell’idratazione della pelle anche sotto un altro aspetto, ovvero quello della skincare. Potete, infatti, utilizzarla dopo l’applicazione del vostro siero e crema idratante abituali, e prima di indossare il make-up. In questo modo, l’acqua termale aiuterà a trattenere gli agenti idratanti della crema sulla pelle del viso più a lungo sotto il trucco!

cliomakeup-acqua-termale-funziona-usi-skincare-trucco-4

La Roche Posay, Acqua Termale Calmante e Balsamo per la Pelle. Prezzo: 7,78€ su Amazon.it

Questo tip è ottimo per le pelli mature e secche, ma è fantastico anche per chi ha la pelle mista e ha zone del viso, come le guance ad esempio, che tendono a seccarsi prima di altre.

cliomakeup-acqua-termale-funziona-usi-skincare-trucco-11

DILUIRE ALTRI PRODOTTI CON L’ACQUA TERMALE

L’acqua termale è un asso nella manica anche quando si tratta di diluire dei prodotti che proprio non ci piacciono particolarmente, come magari un fondotinta dalla consistenza troppo pastosa, oppure un correttore troppo secco o dalla coprenza eccessiva.

cliomakeup-acqua-termale-funziona-usi-skincare-trucco-8

Provate a spruzzarla sui pennelli!

Inoltre, l’acqua termale può anche essere spruzzata sui pennelli che si utilizzano per applicare gli ombretti per aumentarne l’intensità e la pigmentazione, o per modulare la colorazione del blush, rendendolo più naturale e tenue.

cliomakeup-acqua-termale-funziona-usi-skincare-trucco-8

BASTA UNA SPRUZZATA PER RINFRESCARSI

L’acqua termale funziona di sicuro quando viene utilizzata per rinfrescare il viso! Portarla con sé in borsetta è un ottimo modo per poter avere un po’ di sollievo quando fa caldo, non importa se per le temperature esterne o per il riscaldamento dell’ambiente in cui ci si trova. Potendo essere nebulizzata, non vi farà correre il rischio di esagerare e, con poche spruzzate, potrete avere un grande sollievo!

cliomakeup-acqua-termale-funziona-usi-skincare-trucco-10

Ragazze, non abbiamo ancora terminato! Nella pagina successiva vi daremo tante altre idee interessanti su come usare l’acqua termale, per avere sempre un make-up ed una pelle impeccabili! Andate a pagina 2 per scoprire di che cosa si tratta!

27 COMMENTI

  1. da utilizzare come prodotto matificante?????? io ho la pelle mista che si lucida tanto nella zona t e le poche volte che ho provato a mettere l’acqua termale avevo il viso un disastro, completamente lucida, anzi sembravo completamente unta, e ho utilizzato Serozinc di la roche posay che dovrebbe essere adatto proprio a chi ha la pelle mista, forse sbaglio nell’applicarla? in teoria dovrebbe asciugare da sola no?

  2. idem, per fissare io personalmente utilizzo il De Slick di UD e mi ci trovo bene.
    Anche se ora vorrei provare a portarmelo in ufficio e ad utilizzarlo verso metà giornata, quando la pelle inizia a lucidarsi un po’..

  3. Io uso l’All nighter e credo si usi una volta al giorno… se quello che usi tu è un facial mist penso proprio si possa usare più volte al giorno ma chiedo alle esperte…..per rinfrescare io uso l’eau de beauté di Caudalie❤️

  4. Adoro l’acqua termale. Quando fa caldo è una manna. Anche prima di mettere le creme, elimina i residui calcarei. Per chi soffre di dermatite poi, è ottima Avéne. Se ho prurito, basta spruzzarla e calma tutto.

  5. Buongiorno a tutti/e, io la uso sempre la mattina per lavare il viso al posto dell’acqua ed anche a fine giornata dopo essermi struccata, la mia pelle sembra migliorata rispetto a quando usavo l’acqua normale del rubinetto, credo che non abbandonerò mai questo metodo. Ho invece delle perplessità sul “spruzzare dopo il trucco” per farlo durare di più, non ho mai provato perchè ho la sensazioe che poi mi si rovini tutto.

  6. Faccio fuori confezioni su confezioni della Avène! Secondo me, la migliore in assoluto. L’unica pecca è l’erogatore che nebulizza un po’ poco. Se non stendo bene il braccio, mi faccio la doccia!

  7. Per quale ragione aiutano a far assorbire meglio i prodotti cosmetici? Perche’ elimininano il calcare?
    Io pensavo che la pelle, spruzzandoci sopra dell’acqua e lasciandocela asciugare sopra, si seccasse?!

  8. Io ho la pelle misto-grassa ma anche molto delicata e la sera uso l’acqua termale più o meno come uno dei metodi descritti qui: dopo essermi lavata il viso con l’acqua normale uso quella termale e poi metto crema contorno occhi e siero senza asciugarmi. Non mi dispiace l’effetto, mi sembra che si crei una sorta di “emulsione” acqua-creme che alla fine mi lascia la pelle molto idratata e sebo-regolarizzata.

  9. Quella termale non secca né tira, almeno secondo la mia esperienza (pelle misto-grassa). L’acqua del rubinetto da sola secca eccome, invece.

  10. Uso l’acqua termale Avène la mattina dopo la detersione, la faccio asciugare leggermente e poi vado con crema e contorno occhi. La sera, sempre dopo struccaggio e detersione, spruzzo quella di jowae e quando la pelle e ancora umida applico il siero. Non so se è una coincidenza ma da quando faccio un questo modo la pelle è più bella e compatta.

  11. Già archiviato nei preferiti!!…io ho acquistato l’acqua termale idratante di Johavè e mi trovo benissimo, a dirla tutta però ero scettica sul fatto che potesse idratare, invece con mia grande sorpresa fa proprio quello che dice. Oltre ad utilizzarla per rinfrescarmi la utilizzo soprattutto la sera come tonico viso e a volte mi dimentico di mettere la crema notte, ma al risveglio la mia pelle non è secca e assetata. Per me è promossa e va direttamente nei preferiti di giugno. è un post con tanti consigli che cercherò di sperimentare, soprattutto ora che comincia a fare caldo, grazie team e ciao a tutte.

  12. esattamente sembra proprio che si formi un film untuoso, a me la farmacista aveva detto che potevo usarla in sostituzione alle salviette assorbi sebo e invece peggio che mai, dici che prima dovrei passare le salviette e dopo l’acqua termale? però facendo cosi tanto vale non metterla nemmeno, speravo servisse proprio a togliere l’unto

  13. Davvero? A noi non è mai capitato, l’importante è non metterne troppa e non metterla se sul viso è già troppo lucido. Ciao!

  14. Dipende dal makeup, soprattutto in estate, usando prodotti a lunga tenuta e/o waterproof, non dovrebbero capitare incidenti. Baci!

  15. Fa da primer, da fissatore, da mattificante ma anche per un effetto glowy…e il caffè al mattino non me lo fa?ahah
    Scherzoooo post interessantissimo!brave ragazze ❤

  16. Perché l’acqua termale ha un pH amico e non aggressivo sulla nostra pelle, inoltre in essa sono presenti principi attivi idratanti a differenza dell’acqua del rubinetto che è spesso calcarea e aggredisce il film idrolipidico della pelle, seccandola 🙂

  17. Infatti, secondo sto post é un pò un misto fritto….le acque termali sono acque del sottosuolo che vengono confezionate pure alla sorgente cioè senza aggiunta di altri ingredienti. Sono ricche di minerali ma ognuna in percentuali diverse. Io ad esempio uso l’URIAGE che é isotonica rispetto alla pelle e quindi la rispetta al 100%.
    Poi ci sono le acque naturali minerali come la Evian citata nel post che sono molto simili alle termali perché pure alla fonte ma in genere hanno un contenuto in minerali meno elevato e sono quindi meno utili al benessere della pelle (ma vanno comunque benissimo per esempio per inumidire i pennelli, rinfrescare il viso etc etc)
    E poi c’é tutto il gruppo delle acque idratanti come quelle della Caudalie e la Jowae che sono un gruppo eterogeneo di prodotti in cui all’acqua vengono aggiunti ingredienti vari, anche chimici sintetici. In quest’ultimo caso possono essere molto meno ben tollerate dalla pelle a seconda della composizione. Ovviamente alcune di queste hanno ingredienti interessanti che sono utili alla pelle ma secondo me paragonarle alle acque termali é sbagliato, non sono acque pure di sorgente, sono semplicemente prodotti di bellezza in forma acquosa, ognuna con la propria funzione specifica.

  18. Idem, anche io le uso spesso al posto dell’acqua se strucco con l’acqua micellare o comunque come step finale dopo l’acqua del rubinetto, che dove vivo è molto calcarea.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here