Il periodo delle vacanze si avvicina e bisogna ricordarsi del galateo da spiaggia, quelle regole che permettono il quieto vivere, mantenendo dei rapporti civili con i nostri vicini d’ombrellone.

Ci sono alcune cose che è meglio evitare, in modo da non innescare fastidi o discussioni in giornate in cui la parola d’ordine dovrebbe essere “relax”. Ecco quindi le situazioni più fastidiose che accadono solitamente in spiaggia e come evitarle, prestando un po’ di attenzione: nel post di oggi speriamo di farvi sorridere ripercorrendo i classici gesti che ci fanno odiare il vicino di ombrellone, e al contempo ripassiamo insieme le regole del galateo on the beach! Iniziamo!

cliomakeup-galteo-spiaggia

#1 ASCOLTARE LA MUSICA SENZA GLI AURICOLARI

Ultimamente stanno spopolando le casse bluetooth: comodissime da portare sempre con noi e anche molto potenti, ci permettono di avere sempre con noi la nostra musica preferita… Ma sono fastidiosissime per i vicini d’ombrellone!!! 

cliomakeup-galateo-spiaggia-4

Anche se siete in spiaggia con gli amici e non vedete l’ora di far baldoria, evitate di “sparare a tutto volume” le vostre hit preferite del momento disturbando la quiete dei vostri vicini… Voi non potete saperlo, ma magari la persona distesa al vostro fianco ha solamente quel giorno per riposarsi al mare e voi non vorrete certo rovinarglielo, vero?!


cliomakeup-galteo-spiaggia-music

Ecco… forse lo stereo è un po’ “too much”

Ascoltare musica a volumi troppo alti in spiaggia o in piscina è da evitare, meglio utilizzare i propri auricolari e tenere per sè il proprio ritmo. Le persone al vostro fianco ve ne saranno grati e chi lo sa, magari il vostro vicino di ombrellone vi chiederà una cuffietta! 😉

#2 SCROLLARE L’ASCIUGAMANO DALLA SABBIA… CONTROVENTO!

Non volersi sdraiare su una distesa di sabbia è più che comprensibile: va bene quindi scuotere con vigore l’asciugamano, ma prestate attenzione ad avere il vento a vostro favore evitando di provocare una tempesta di sabbia ai danni dei vostri vicini!

cliomakeup-galteo-spiaggia-asciugamano

Ah!Ah!Ah!… No, non fa ridere

Non c’è nulla di più fastidioso che ritrovarsi pieni di sabbia (ovunque, e magari anche negli occhi), soprattutto se state cercando di rilassarvi e riposare. Alzate con calma la vostra stuoia e allontanatevi per scuoterla a dovere. In questo modo non disturberete nessuno!cliomakeup-galteo-spiaggia-telo-mare

Ecco quale potrebbe essere la vostra punizione… 😜

#3 SPOGLIARELLO NO GRAZIE, EVITATE LE POSE TROPPO SENSUALI : IL GALATEO DEL LETTINO!

Gli sguardi indiscreti in spiaggia o in piscina sono all’ordine del giorno, mostriamo tanta pelle nuda che solitamente non facciamo vedere e qualche occhiata può scappare. Incoraggiarle o meno è ovviamente una nostra scelta, ma anche in caso affermativo, la discrezione e il buon gusto non dovrebbero mai venire meno!

cliomakeup-galteo-spiaggia-curvy

Evitate di posare come su di un calendario sexy sul vostro lettino posizionandovi in plastiche pose hot da far invidia ad una spogliarellista! Meglio mantenere sempre un certo contegno, e pensare che magari il bel vicino di ombrellone ha una moglie o una fidanzata lì vicino, e che potrebbe non gradire affatto.

cliomakeup-galteo-spiaggia-ashley-gramham

Lo stesso vale per il cambiarsi il costume in spiaggia, a meno che voi non siate in mezzo al deserto questa pratica è permessa solamente se avete 5 anni, e non crediamo sia il vostro caso!

evitate pose troppo sexy e andate a cambiarvi in cabina!

Prendete le vostre cose e andate in cabina, facendovi anche un doccia d’acqua dolce per eliminare la salsedine dalla vostra pelle, coniugando così galateo e beauty routine 😉

 

 

#4 PARLARE A VOCE TROPPO ALTA, DISTURBANDO TUTTI…

Un’altra cosa da evitare, che ci fa subito essere odiate e odiare il nostro vicino di ombrellone è chiacchierare e parlare al telefono a voce molto alta, facendosi sentire a tutta la spiaggia. Un grande NOT che vale in generale ogni qualvolta ci troviamo in luoghi pubblici, vicino ad altre persone.

cliomakeup-galateo-spiaggia-2

Ricordatevi sempre di togliere o abbassare la suoneria del cellulare 🔉

Al nostro vicino d’ombrellone certamente non interessa sapere le news delle nostre amiche o ciò che abbiamo fatto negli ultimi giorni. Non vi diciamo certo di non rispondere alle telefonate, del resto anche voi siete in spiaggia per divertirvi, ma abbiate la gentilezza di parlare a voce bassa.

cliomakeup-galteo-spiaggia-parlare

Blablabla… che mal di testa!

Altra cosa molto gradita è quella di abbassare o togliere la suoneria dei messaggi, non c’è niente di più fastidioso che sentire ogni secondo il suono della vostra ultima notifica.

cliomakeup-galateo-spiaggia-1

Questo si che è un cellulare ammesso in spiaggia! 😂

Ragazze, non penserete che sia finita qui! Nella prossima pagina trovate altri errori di galateo purtroppo comunissimi in spiaggia, e come rimediare se ci accorgiamo che siamo proprio noi a commetterli (del resto, nessuno è perfetto!!). Girate pagina!

81 COMMENTI

  1. Io prendo il regionale quasi tutti i giorni per andare a lezione e ho raggiunto una tolleranza che nulla può intaccare, sicuramente non una che si Lima le unghie in spiaggia. Certo io non lo farei, ma se lo fa qualcun altro mi volto dall’altra parte e punto

  2. In treno è una cosa allucinante… Una volta su un intercity (viaggio lungo) ho beccato due tipe che si facevano la ceretta con le strisce a freddo… GIUROO… Io avevo la faccia dell’urlo di Munch!

  3. Tutta una lista di cose che SECONDO ME rientrano nella totale normalità di una forzata convivenza, non so come spiegarmi… il brutto è che tocca specificarlo perché invece normale non è… è questa la cosa che fa specie….
    A me personalmente delle cose scritte, quella più fastidiosa è la prima, la radio ad alto volume in spiaggia non la reggo, anche perché al 99% la musica suonata non incontra il mio gusto. Ma è così difficile mettersi le cuffiette?
    Boh, sarà che io non mi sogno di fare certe cose, faccio attenzione qnd scrollo l’asciugamano, non mi scaccolo, non mi spoglio (oltre il consentito), arrivo a posto… boh, per me è normale, è triste che per la maggior parte della gente non lo sia!

  4. Non faccio assolutamente fatica a immaginare, io penso potrei scrivere un libro su questa gente! Ormai non mi stupisce/sconvolge/infastidisce più nulla.

  5. MAncano alcune cose che ho visto negli anni:
    – Togliersi le sopracciglia o i peli incarniti: una mia amica si arma di pinzetta e lo fa, complice la luce del sole che evidenzia tutti i peletti normalmente invisibili, non lo sopporto e lei lo sa ma lai continua a farlo!
    – Amoreggiare in modo spinto: ok un bacio, ma limonare con lingua in bocca e tanto di palpate/mani nel costume in pieno giorno si possono riservare al pre o post spiaggia
    – Camminare con le ciabatte a 1 cm dagli altri: lo sciabattare, se non si fa attenzione, alza dietro di voi ondate di sabbiahhhh!
    – Far fare la cacca ai bimbi nel vasino all’ombrellone (visto) o cambiargli il pannolino a mezzo metro dagli altri (lo so che è una necessità, ma se la spiaggia è attrezzata e affollatissima tipo Riccione il 15 agosto si può andare in bagno! Non voglio sentire né vedere olezzi di bambini che non sono miei… Poi se invece si è in una caletta senza bagno in mezzo al nulla ovviamente ok, non si può fare altro)
    – Se ci sono 10 km quadrati di spiaggia libera, considerare la prossemica e non mettersi proprio a mezzo m dal mio asciugamano!

    Il cambiarsi il costume a me non irrita, posso vedere gli altri nudi tranquillamente…. A ottobre ero a Ibiza con amici -tutti uomini- spagnoli, siamo andati in una spiaggia (là il nudismo è praticamente all’ordine del giorno in spiaggia, normalissimo, nessuno si scandalizza) e ad un certo punto tutti si spogliano, uno dei migliori amici del mio ragazzo, che oltretutto ci ospitava a casa sua, mentre parlava con me ha tirato fuori tutte le sue grazie, guardandomi negli occhi ahaha 😀 (per me l’imbarazzo più grande è quando sono con persone che conosco!! Se sono estranei non mi imbarazzo per niente)… Beh, alla fine io e il mio fidanzato eravamo gli unici della spiaggia con il costume… Poche volte nella vita sono stata così imbarazzata ahahahahah

  6. lo fa la mia amica… inguine compresa… a nulla sono valsi i miei tentativi di farla smettere…. -.-‘

  7. Ma che schifo tagliarsi le unghie nella sala d’attesa.. madonnina santa

    Una volta ero a Rimini in un bellissimo ristorante che ha un dehor che da direttamente sulla spiaggia, mentre facevo la scarpetta col sughetto delle cozze, una mamma ha portato il bambino a fare pipì in spiaggia praticamente davanti a noi!!! Ma che nervoso!!!!

  8. Due domeniche fa sono andata al mare sul solito pezzo di spiaggia libera vicino agli stabilimenti balneari (così ho anche a disposizione il bagno). Io e il mio ragazzo cerchiamo sempre di non metterci troppo vicini agli altri ombrelloni ma taaac arriva la famigliola di turno che mette il suo asciugamano a 10 cm del mio. Ovviamente parlavano pure forte quindi a fine giornata sapevo nomi, vita, morte e miracoli di sti tizi. Veramente è una cosa che non sopporto! Anche perché non era una giornata pienissima quindi potevano tranquillamente mettersi un po’ più lontano. Poi bisogna dire che non sopporto certi bambini troppo vivaci che ti corrono in parte e ti buttano chili di sabbia addosso oppure quando arrivano palle, palline, palloni vari. Un po’ di attenzione, please! Per quanto riguarda sessioni di schiacciamenti di punti neri, unghie & co. fortunatamente non ho mai viste scene simili, oppure sarà che non osservo molto chi mi sta intorno. Mi faccio ampiamenti i fatti miei. Poi sono pure orba senza occhiali 😀 Quindi se una si sta togliendo un pelo non è che me ne frega molto, non è mica sul mio asciugamano/lettino.
    Per quanto riguarda il cambiarsi il costume una volta ho visto una signora sicuramente over 40 in parte al mio lettino che si è cambiata il pezzo sotto senza mettersi un asciugamano intorno, nulla, insomma le ho visto tutta la patonza!! Se proprio non vuoi andare nei bagni mettiti un asciugamano intorno ma non mostrarla a tutti! Poi anche i bambini piccoli tutti nudi sul bagnasciuga non lo ritengo molto igienico più che altro! :/
    Poi cito anche un commento di un’altra utente, certe coppiette sono imbarazzanti, un po’ di ritegno!! Le effusioni amorose esagerate non le sopporto neanche in città, neanche se sei al parchetto. Vattene in camporella o trovati una stanza!

  9. No ma tu sei fantastica!!!!! Ahahaha 🙂

    Cmq no, in teoria non sarebbe così difficile non dar fastidio agli altri…se solo ci fosse un pò di coscienza in più e un pò di menefreghismo in meno!

  10. Anche io devo dire e poi sinceramente non è che il costume dia poi così fastidio daiii…o no? alla fine copre 4 cosette

  11. ahaha beh, innanzitutto ne prendo le distanze… non ha ancora imparato a mangiare con la bocca chiusa, figurati cosa gliene frega di togliersi i peli in pubblico anche se le abbiamo detto che fa schifo 😀

  12. Per questo EVITO come la peste bubbonica le spiagge libere.
    Anche a costo di spendere un piccolo capitale (piuttosto rinuncio a qualche cena al ristorante), mi catapulto nello stabilimento balneare più caro e con il regolamento interno più rigido.
    NON tollero la maleducazione dei vicini d’ombrellone.
    Al mare ci vado solo in agosto, dopo un anno di lavoro sfiancante e stressante e pretendo di rilassarmi e di ricaricare le pile.
    Nessuno mi deve rompere gli zebedei quando COLLASSO sul lettino, piuttosto faccio una vacanza più breve.
    Ma la esigo tranquilla e senza rotture di bip.
    O sono capace di gettare in acqua chi mi fa inca@@are.

  13. ahaha mi ricordi me! I mie genitori sono talmente rompica**o (a mio papà ad esempio dà fastidio TUTTO) che adesso, anche se ho quasi 30 anni e vivo sola da un pezzo, ho il terrore di dare fastidio alla gente! Mi faccio mille paranoie… perlomeno sono sicura di non dare fastidio a nessuno ahah

  14. mi ero già preparata una serie di cose che proprio non reggo quando sono in spiaggia e voglio solo rilassarmi, premettendo che so di essere abbastanza spaccap***e, ma vedo che la mia è un’opinione piuttosto diffusa XD

  15. Ragionamento giustissimo, certo, che in certi contesti ci sia così poco senso civico da costringere le persone a spendere un capitale per godersi le vacanze, è scandaloso. Baci!

  16. Ahahahah no siamo troppo uguali! Poi passi sempre per la rompipalle della situazione, ma in realtà gli altri nella testa ti stanno facendo grandi applausi, anche se fanno finta di niente!!
    Comunque i genitori di oggi fanno fare di tutto a ‘sti bambini! quando ero piccola, sia io che i miei amici/cugini/conoscenti, passavamo le giornate a sentirci sgridare dai genitori (quello no!! DOve vai??? Cosa fai??? Vieni qui subito!!! Non urlare! Non ti allontanare!!! Non disturbare il signore!!! Non ci si alza dal tavolo al ristorante!!! Chiedi scusa/permesso/grazie/per favore!!!)… Oggi fanno quello che vogliono sia bambini che genitori!!

    Te ne dico una: organizzo un festival musicale, l’anno scorso abbiamo dovuto recintare un’area di prato e “interdirla” al pubblico perchè era stata diserbata (sotto mille raccomandazioni del Comune, perchè ci hanno spiegato che si trattava di una sostanza chimica irritante al contatto con la pelle, che non andava assolutamente toccata)… Faccio personalmente tanto di cartelli spiegando il pericolo (PERICOLO, AREA DISERBATA!!! NON TOCCARE! PRESENZA DI SOSTANZE VELENOSE E IRRITANTI)… Un giorno mi giro e vedo dei bambini di circa 2-5 anni passare tranquillamente sotto al cartello e alle transenne e giocare nel prato… Mi fiondo là per evitare il peggio e vedo che erano coi genitori… Al che sbotto e dico “Scusate signori, non vedete che l’area è recintata?? Non si può stare lì” e loro “mbé??? Perchè??” “State davanti a 10 cartelli con scritto PERICOLO SOSTANZE VELENOSE E IRRITANTI, cosa non vi è chiaro?? E’ un’area diserbata con una sostanza IRRITANTE e VELENOSA, è scritto ovunque!” “Mbè…sono bambini!!!!”… Boh alla fine se ne sono andati incazzati!
    Due giorni prima uno di quei bambini l’hanno fatto pisciare lì in mezzo alla festa nel prato, accanto al tavolo… A circa 15 m dal bagno.

  17. ahahah l’anno scorso ho fatto piangere una bambina perchè i genitori la mandavano a saltare la coda per rabboccare bibite al fastfood (l’ha fatto 5 volte con 20 persone in fila)… ero in Spagna e ho anche scoperto che quando mi parte l’embolo il mio spagnolo è molto più fluente! Quella volta ho anche avuto l’approvazione di tutta la coda di gente e mi sentivo dio ahah

  18. E’ il Karma, l’ho pure tatuato ahaha
    I “fastidiosi” dovrebbero stare nei gironi più bassi dell’inferno, cosa pensano, che il mondo sia stato creato solo per loro??

  19. ahah nooo fare il bagno nudi è stupendo!! Ovviamente l’ho fatto solo di notte a 1km da qualsiasi persona fosse con me 😀

    Il costume sopra me lo toglierei anche, tanto non penso di destare scalpore vista la mia seconda scarsa ahah, peccato che sono sempre in vacanza con i miei amici allupati e di certo non voglio dar loro la “soddisfazione” di commentare il mio topless! 😀

  20. La mia amica fa davvero schifo, anche il mio fidanzato non la sopporta a tavola, fa anche rumore tipo schiocchi di lingua e deglutisce in modo anomalo, aprendo la bocca… quando facciamo qualche cena insieme ci sediamo sempre il più lontano possibile da lei ahahah

  21. Ci credooooo! Io avevo un amico del mio ragazzo che faceva rumore con i denti dopo aver finito di mangiare, non so come spiegarlo, tipo come se facesse passare l’aria tra i denti…una volta l’ho guardato e gli ho detto “scusa ma hai una voliera in bocca???!” E’ noooo non ce la potevo più fareeeeeeeeee ma lui è caduto dal pero! Secondo me poi in tanti non se ne accorgono nemmeno più di cosa fanno

  22. No, ma li e’ solamente voglia di mettersi in mostra .
    Sono anche un po’ gelosa devo ammettere quindi vedere in giro donne mezze nude in presenza del mio ragazzo mi da estremamente fastidio.

  23. Purtroppo alzare la sabbia e sgrullare il telo mare, sui vicini, é consueto… Giocare a pallone o racchette o bocce, sulla testa dei vicini, é all’ordine del giorno.. Poi schiamazzi, urla, e varie… Da me c’é un po’ di spiaggia libera e la cosa che succede sempre, é che io vado la mattina presto x prendere il posto che mi piace. Alle 10/10,30 arriva la famiglia di turisti, con 5 ombrelloni, vari bimbi e componenti totali nn inferiori a 10 e ti si piazzano alla tua ombra… Mah… Cafoni e incivili…

  24. Anni fa avevo dei vicini di ombrellone da uccidere. Non solo lei era ghiozzissima, ma aveva anche un paio di figli pestiferi che correvano a un millimetro dalla gente incuranti di tutto. Un giorno poi, urlò di tutto alla figlia più grande, offendendo e facendola sentire uno zero. Davanti a tutti. Davanti a tutta la spiaggia.

  25. Fai benissimo, d’altronde se vai in ferie ti conviene!
    Io andando al mare quasi ogni domenica (abitando a meno di un’ora di strada dalla costa) sono praticamente obbligata ad andare sulle spiagge libere perché sennò a giornata per un ombrellone e due lettini ti spennano. Quindi o devo sopportare il caos di certe spiagge o dovrei andare in quelle selvagge dove c’è poca gente ma dove non ci sono bagni ne controlli ne pulizia eheh

  26. Qualche giorno fa ho visto in spiaggia un ragazzino che ha urlato peste e corna sua madre con un vaffa finale.
    Se fosse stato mio figlio, sarebbe tornato in hotel a piedi.

  27. Legate i ragazzini.
    Al mare è il posto dove li detesto di più. I genitori li lasciano liberi come se potessero fare quello che gli pare….
    Fossero tutti come me, si starebbe in silenzio sotto l’ombrellone (sotto l’ombra ) a leggere un bel romanzo.
    Comunque frequento solo spiagge attrezzate con lettini belli distanziati. E al bagnino chiedo sempre di non mettermi vicino bambini.

  28. Sinceramente, non penso che il chiasso in spiaggia sia sempre maleducazione. Ci si lamenta tutto l’anno che i bambini non hanno modo di sfogarsi all’aria aperta, o comunque troppo poco, vista la vita di città, gli impegni di scuola e attività extra… la spiaggia è pur sempre una spiaggia, non una spa. Personalmente, non trovo fastidiosi i bambini rumorosi e anzi mi fa piacere che si divertano. Trovo più fastidiosi i genitori che li sgridano per ogni passo che fanno come se l’unica cosa giusta fosse stare immobili a guardare il mare. Dai, siamo stati tutti bambini! Quando sono maleducati e si sentono dire parolacce o palesemente si comportano male è un altro discorso… al di fuori di questo, mi piace prenderla più easy 😉

  29. Questa cosa che se sono bambini non fa schifo non la capirò mai. E che cavolo mi devo sdraiare sulla pipì o vedere tuo figlio mentre mangio?!

  30. Il bello della mia Sardegna è che ogni giorno mi faccio 1 km e mezzo a piedi ma nella “nostra” caletta ci siamo solo noi o se andiamo nello spiaggione siamo belli distanziati anche ad agosto.

    Quest’anno sono stata in Sardegna il 20 settembre e ovviamente c’eravamo solo noi in spiaggia (che bellezza….) a un certo punto arrivano un gruppo di ragazzini milanesi e dove si mettono secondo voi??? A fianco attaccati a noi.. ma se ci sono 5 km di spiaggia perché ti devi attaccare? Per non perdere l’abitudine al traffico milanese?! Meno male che se ne sono andati dopo un’ora sennò glielo avrei detto….

    Grazie per lo sfogo 🙂

  31. Purtroppo ti devo dare ragione. La mia esperienza a Roma e’ stata scioccante su questo punto di vista.
    La maleducazione e la cafoneria di cui ho fatto esperienza li’ mi lascia senza parole.

  32. Tremendo. L’avessi fatto io uno show simile I miei mi avrebbero levata dal mondo. Polverizzata sul posto. Con uno sguardo.

  33. No gli schiamazzi dei bambini che giocano gioiosi non mi danno fastidio affatto. Mi piace sentirli.
    A parte se ti arriva una pallonata in faccia o la sabbia!!
    Sono gli adolescenti o gli adulti che non sanno comportarsi che rompono il….!

  34. Ti capisco, nonostante io abbia due bimbi. Certi genitori credono che poichè sono bambini possono lasciargli fare tutto, in spiaggia…così come al ristorante..incuranti dei camerieri che sono costretti a fare lo slalom o dei clienti che vorrebbero cenare in santa pace, a casa altrui..gli lasciano toccare ogni cosa, salire ovunque con le scarpe…ecco, ti capisco. Per me l’educazione è fondamentale, ovunque io vada devo essere tranquilla che saranno educati, non voglio dover rimproverarli davanti ad altri per non mortificarli, sono piccoli ma capiscono più di quanto si pensi, con questo non dico che sono un Generale o che loro sono angioletti….non gli ho mai dato neache uno schiaffetto, gli spiego le cose, poi le urlo…le rispiego all’infinito….mi sfiniscono, ma devono imparare, non hanno scelta.

  35. Brava, questo è come hanno educato me e come a mia volta educherò i miei figli (quando e se ne avrò)

  36. È vero, ed è perché sanno bene cosa può dare fastidio agli altri che allora danno davvero fastidio. Chiaramente i bambini vanno educati affinché non diano fastidio, non è che possono fare i numeri da circo sotto gli ombrelloni altrui…

  37. Sono d’accordo, è giusto dargli la giusta direzione. L’avevo messa più dal punto di vista di chi deve “sopportare” (non mi piace come parola) presenze più vivaci, ma chiaramente non vanno lasciati allo sbaraglio come se fossero i padroni del mondo. È giusto che si divertano dando comunque un buon esempio di civiltà.

  38. Sabato scorso ero beatamente in spiaggia, sotto l’ombrellone in tranquillità, con il mio adorato Cremonini nelle cuffiette..arriva una famigliola e il bambino con le casse, fa partire musica latina a tutto volume (diciamo che non amo per nulla quella musica) e ovviamente i genitori non gli hanno detto nulla

  39. Il mio compagno dice che ho un senso civile che basta anche per le altre persone. Un anno in un villaggio in Tunisia eravamo in vacanza in gruppo e dopo 4/5 giorni di vacanza arriva la famiglia chiassosa che si metteva SEMPREEEEEE vicino a noi. Urlavano, parlavano a voce alta, mettevano musica neomelodica a manetta. Li ho odiati. Oddio che schifo in bagno senza ciabatte D:

  40. Bravissima! I bambini hanno bisogno di avere delle regole (pochi NO ma indiscutibili) per sentirsi al sicuro.

  41. Magari fossero tutti come te i genitori!
    Come ha detto sopra Satori infatti, il problema non sono i bambini ma chi ha il compito di educarli. Una volta mi sono capitati di fianco dei bimbi che giocavano con il liquidator e i genitori se ne stavano beatamente a farsi i cavoli loro, la madre che se ne dormiva al sole, il padre a fumare e buttare le sigarette in mezzo alla sabbia (un’altra cosa che detesto), ovviamente come vuoi che vengano su i figli da coppie del genere?

  42. Oltre alle cose già elencate, personalmente in spiaggia non sopporto di vedere i bambini nudi. Vederli appoggiare il sederino dappertutto con il rischio che contraggano infezioni e, ancor peggio, all’idea che ci siano malintenzionati nei dintorni ho i brividi.

  43. Ohhhh finalmente qualcuno che la pensa come me. Considera che a volte scelgo alberghi children free.

  44. Manca il buon senso!

    Fumi? ok (insomma), ma le cicche nella spazzatura non nella sabbia.
    Hai bambini? che corressero e giocassero ma senza che io, chiudendo gli occhi, viva nel terrore di trovarmi gente che mi cammina addosso o debba avere l’ansia di palloni racchette e altro che possa colpirmi (valido a ogni età).
    La musica? è tamarro suvvia.. per fortuna non mi è mai capitato..
    Pulizie corporali et similis? che schifo, ribadiamolo!
    Questione animali.. pure qui sempre eternamente valido “la tua libertà finisce dove inizia la mia”: paletta e sacchettino sempre a portata di mano, spazi ben chiari e, si mi è capitato, museruola se serve (Citazione “morde ma non fa male, tranquilla!”.. ma che significa??? ahahahahahah)

  45. E sei riuscita a non dire nulla??? Io sarei impazzita! Poi la neomelodica… aiutoooooooooooooooooooooooooooo
    Bambini di tutte le età senza ciabatte! Orrore puro!

  46. A volte il mio compagno mi chiama Gandhi XD però oggettivamente mi sono accorta di star diventando meno tollerante ultimamente… ti dirò dopo quest’estate come va! XD

  47. Si, mi ricordo che c’era gente che mi insultava dalle macchine in corsa, senza motivo, non ero nemmeno vestita in modo provocante.
    Il mio ex era straniero e vestito un po’ appariscente trendy e qualcuno gli ha tirato delle uova addosso dalla macchina che passave a Trastevere. Cose dell’altro mondo.
    Cose che mi fanno pensare che in Italia non ci vivrei mai piu’. Lo so e’ triste…

  48. Su pallone e musica chiudo un occhio…ma sui bambini che fanno pipì affianco alle persone, gente che si depila o è nuda in spiagge normali no grazie

  49. “magari il bel vicino di ombrellone ha una moglie o una fidanzata lì vicino, e che potrebbe non gradire affatto” è da medioevo, se mio marito guarda il c_lo della vicina è colpa di lui.
    Non sono neanche d’accordo sul trucco in spiaggia, io personalmente vado struccata e coperta di spf ma non vedo che fastidio possa darmi una conciata da Kardashian sotto all’ombrellone accanto al mio.
    Per il resto è tutto una questione di educazione e spesso la gente dà sfogo all’inciviltà a spese degli altri.

  50. sì ma sono i TUOI figli, perché devono fare chiasso, alzare la sabbia e correre vicino agli altri?

  51. Ho soltanto un figlio molto piccolo, non sto parlando di qualcosa che io insegno o faccio fare. Dico semplicemente che a me, personalmente, i bambini non danno fastidio, ma questo non significa che non insegneró a mio figlio ad essere rispettoso e ad evitare comportamenti fastidiosi per chi ci sta vicino. Sono proprio due prospettive diverse. Tranquilla che se darà fastidio agli altri, quando sarà in grado di farlo, si prenderà la bella sgridata, anche se spero di educarlo al rispetto già da prima. Non è che perché io vedo una cosa in un modo, non mi renda conto che comunque c’è una linea educativa che è sicuramente la migliore, e quella dev’essere.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here