Moisture Surge 72-hour auto-replenishing hydrator di Clinique è stata riformulata ed è una delle creme di cui si sente più parlare, anche qui sul blog e sul forum. La curiosità verso questo prodotto è ben giustificata: si tratta infatti di una crema viso dalla formula altamente innovativa.

Quando si parla di gel in crema, infatti, di solito ai pro in termini freschezza e facilità di assorbimento si accompagnano dei contro non indifferenti: in primis l’incapacità di nutrire a fondo le pelli disidratate. Il problema, naturalmente, si accentua in estate, quando la pelle è stressata dal sole e, durante le vacanze al mare, anche dalla salsedine, ma visto il caldo tutte vogliamo un prodotto molto leggero e che “non si senta” sulla pelle.

Moisture Surge promette di essere la risposta a tutte queste esigenze, ma in che modo? E perchè è considerata una crema multitasking, l’ideale da portare con sé in viaggio ma anche in borsa? Nel post, in collaborazione con Clinique, vi racconto tutto!

cliomakeup-clinique-moisture-surge-1-crema-viso

SCEGLIERE LA CREMA VISO GIUSTA IN ESTATE: PERCHÈ È IMPORTANTE

In teoria, i gel in crema sono l’ideale in estate. Danno subito una sensazione di freschezza e si assorbono in un attimo, ma… di norma vengono consigliate solo alle pelli giovani, e il motivo è facilmente intuibile!

cliomakeup-clinique-moisture-surge-2-crema.jpgClinique Moisture Surge 72-Hour Auto Replenishing Hydrator. Prezzo consigliato: 32,50€ formato 50 ml e 19,50€ formato 30 ml Credits: @clinique

Nella stragrande maggioranza dei casi nutrono poco, o comunque non a sufficienza, soprattutto in un periodo in cui (come in inverno, del resto) la pelle è soggetta a particolare stress. È tipico ritrovarsi, dopo solo un paio d’ore dalla skincare, con la pelle che tira e risulta ruvida al tatto, soprattutto nella zona delle guance. Vi è mai capitato?


cliomakeup-clinique-moisture-surge-4-pelle-disidratata

 

UNA CREMA VISO IN ESTATE DEVE CONTRASTARE LA DISIDRATAZIONE

Insomma, la crema viso ideale in estate non può non essere nutriente, e deve assolutamente contrastare la disidratazione. Ma nessuna di noi vuole una crema che sente pesante, che fa colare il fondotinta perchè non si assorbe mai del tutto e che rende la zona T unta. Da persona con pelle tendenzialmente secca e disidratata, ma che ama truccarsi, questo è il primo motivo per cui ho adorato Moisture Surge.

cliomakeup-clinique-moisture-surge-3-pelle

Infatti, già la texture (definita “gel-crema“) è particolarissima: sembra acquosa e al tempo stesso ricca. La crema si comporta come un gel, assorbendosi subito e del tutto, ma quando la si applica si percepisce che la pelle è idratata in modo profondo.

cliomakeup-crema-clinique-pelle-disidratata-2

Credits: @clinique

È una crema che invoglia ad essere costanti nella sua applicazione, per la sensazione di sollievo che dà alle pelli disidratate e per come rende l’epidermide subito più bella, rimpolpata e luminosa, anche senza makeup.

cliomakeup-clinique-moisture-surge-5-viso

Via Pinterest

Un’altra caratteristica degna di nota, è che l’idratazione permane per 72 ore anche dopo aver lavato il viso. questo non vuole dire che si deve mettere solo una volta ogni 3 giorni 😉, ma che idrata tanto in profondità da agire per 72 ore.

COME HO CONOSCIUTO LA CREMA CLINIQUE E COME L’HO TESTATA IN CONDIZIONI ESTREME!

L’HO USATA DURANTE LA FASHION WEEK, PERCHÈ PERFETTA COME BASE MAKEUP ANCHE PER LE PELLI GRASSE

Ho usato per la prima volta questa crema durante la Fashion Week, provandola su modelle con pelli molto diverse. Mi sono subito resa conto di quanto sia l’ideale anche per le pelli grasse, usata da sola ma soprattutto come base per il makeup.

Non fa pellicine e migliora la resa del fondotinta, al punto che non è necessario usare tanta cipria (un prodotto che, quando possibile, cerco di evitare o limitare al massimo nel trucco da sfilata) nemmeno sulle pelli oleose.

cliomakeup-clinique-moisture-surge-6

Così, ho iniziato ad usarla anche per me, appurando che è perfetta anche per il mio tipo di pelle. E poi, come sapete se mi seguite sui social, sono stata invitata dal brand ad un viaggio ad Abu Dhabi proprio allo scopo di testare la crema in condizioni estreme: vale a dire sott’acqua e nel deserto!

cliomakeup-clinique-moisture-surge-7-deserto

La prova è stata superata in pieno, anche perchè ho scoperto che questa crema è l’ideale anche se indossata sotto i solari. Come probabilmente sapete, di solito sotto i solari è consigliabile usare un siero, proprio perchè serve un prodotto leggerissimo e a rapido assorbimento. Beh, posso dirvi che anche Moisture Surge svolge perfettamente questa funzione.

cliomakeup-clinique-moisture-surge-8-piscina

Ma il successo di questa crema sta anche in un’altra caratteristica che la rende super interessante per tantissime ragazze: volete sapere qual è? Allora girate pagina!

38 COMMENTI

  1. L’ho presa perché mi mancava una crema leggera per l’estate. L’anno scorso avevo un siero ma non mi bastava. L’ho comprata e la amo alla follia!! *w* la metto alla mattina e alla sera quando mi lavo la faccia sento la pelle morbidissima! Quasi come se la crema fosse ancora lì nonostante le 10 e passa ore e il sudore! come base trucco poi è davvero spettacolare!
    Ho la pelle mista ed è manna dal cielo: idrata le mie zone secche ed è leggera per la mia zona T!

  2. Da qualche mese della Clinique sto usando la Pep Start con spf 20 e mi piace molto perché anche durante l’inverno l’ho trovata idratante ma mai pesante. Mi incuriosisce anche questa, però non l’ho presa perché se ho capito bene non c’è il spf e perché in passato non mi sono trovata benissimo con creme viso contenenti aloe, quindi ho timore che questo ingrediente non sia adattissimo alla mia pelle.

  3. Per me è inutile nel senso che ricerco creme specifiche con all’interno l’anti aging e quelle che scelgo sono sempre anche molto idratanti e anche come maschere notte hanno sempre altri principi attivi in più…
    Una crema che fa tutto (pelle viso, corpo, capelli…) la vedo strana… adatta a tutto e a niente. Piuttosto la preferirei per corpo e capelli allora…

  4. La sto usando proprio in questo periodo, di pelle anarchica causa cambio di stagione e stress fisico e mentale. L’ho trovata in promozione da Sephora e non me la sono fatta scappare. Adoro le minitaglie. Per ora, la sto usando nel modo “classico” come semplice crema viso e sono abbastanza soddisfatta. Ho la pelle mista, ma la vedevo anche disidratata. Adesso la situazione mi sembra un pochino migliorata, non so grazie alla crema. Sapevo che poteva essere usata come maschera, ma non l’ho ancora sperimentata. Per quanto riguarda gli altri usi, ho le mie riserve mentali, ma non è detto che non proverò.

  5. Anch’io sono piuttosto scettica sulle creme multitasking, andrà bene per una ragazza giovane che non ha particolari problemi di pelle, ma alla mia veneranda età preferisco come te usare prodotti più specifici e anti aging (anche se è un termine che odio perchè sembra che l’età sia un virus da debellare e non un processo naturale). Al momento ho riempito l’armadietto bagno con i prodotti The Ordinary che ho anche comprato per mia mamma e mia sorella, la crema viso è la più idratante che ho mai provato e la uso con un siero antiossidante e l’acido ialuronico giuro che alla mattina è come se passassi il ferro da stiro sul viso.

  6. concordo sulla fiducia e sulla validità dei prodotti in collaborazione, io avevo provato la maschera struccante di Roger e Gallet promossa da Clio e l’ho trovata un prodotto veramente valido che ho ricomprato.

  7. Ciao, in effetti hai ragione come quando si dice “non mi sento l’età che ho”. A volte anche la pelle non ha la stessa età anagrafica che una persona ha in realtà. Anche a me The Ordinary acchiappa molto, ma ho la stessa tua perplessità….come te andrò di nuovo a fare un giro sul sito!!

  8. Speriamo davvero che Clio resti umile e che non si faccia “corrompere” dai soldi delle collaborazioni, soldi facili tutto sommato, anche se credo che se iniziasse ad esagerare con le collaborazioni e le facesse con cani e porci perderebbe di credibilità e perderebbe molti seguaci. Non credo le converrebbe. Poi leggendo sia su YouTube che su Facebook già in tante la attaccano per le collaborazioni sempre più presenti però io credo che per il momento Clio faccia collaborazioni solo per prodotti che ritiene veramente buoni, del resto spesso sono prodotti anche non proprio economici. Clinique ancora ancora è abbordabile ma Galenic per esempio è veramente molto costosa e dubito che siano prodotti scadenti.
    Vedo comunque ragazze con molto ma molto meno seguito che fanno pubblicità e collaborazioni già con tantissime aziende e che si atteggiano da dive con 20.000 iscritti. Oppure gente svendutissima i cui video sembrano le televendite di Giorgio Mastrota xD

  9. Ho visto il tuo video su youtube e devo dire che il servizio fotografico sott’acqua è bello, mi piacerebbe vedere poi le foto spero le pubblicherai anche qui. Detto ciò la crema è molto allettante e sarebbe una vera “bacchetta magica”, ma ho paura che lo sia per le ragazze molto giovani come la bella mora che c’è nel post!! Nonostante io abbia una bella pelle senza imperfezioni ho paura che a quasi 45 anni non faccia miracoli….non me li aspetto neanche!! Ma la promessa di un’idratazione così profonda e duratura merita un test. Aspetterò offerta da Sephora prima o poi arriverà!! Un’ultima cosa com’è il resto dell’inci oltre ad acido ialuronico e caffeina? Grazie Clio per il tuo lavoro che ci offre spunti e recensioni vere e non pilotate e di cui mi fido….;**

  10. Alla faccia del multitasking xD E’ buona anche da mangiare? Ahahah a parte gli scherzi sembra molto interessante come prodotto, sembrerebbe l’ideale per me che ho la pelle mista che ha bisogno di idratazione ma che si unge parecchio! E’ un po’ costosetta per i miei gusti ma magari con un buono sconto si potrebbe anche tentare!
    Si potrebbe paragonarla al nuovo gel-crema Hydra Vegetal Idratazione non-stop 48H di Yves Rocher? Qualcuno l’ha provata?

  11. Grazie mille ragazze, la vostra fiducia significa moltissimo per me! Ci tengo a specificare nuovamente che, ogni volta che mi propongono una collaborazione mi prendo il tempo necessario (nel caso della skincare si parla di settimane o mesi) per capire se un prodotto è veramente valido prima di decidere se accettare o meno. Un bacio a tutte voi!

  12. Ciao Ila, esatto, non c’è SPF ma la sua texture la rende perfetta per essere usata sotto i solari. Baci!

  13. Avendo la fortuna di avere il negozio a portata di mano a Londra, ho fatto incetta. Ti consiglio di informarti sul sito e di comprare i prodotti altrove tipo ASOS perchè il sito di The Ordinary è sempre sprovvisto e ha una lista d’attesa di almeno 2 settimane. Comunque ti dico cosa ho provato:

    Retinolo – non ti so dire perchè non lo uso con abbastanza costanza alla sera metto di più maschere da notte ma dicono che è ottimo
    Ascorbyl Glucoside 12% – Vitamina C mi sono trovata benissimo perchè è una delle poche che non mi dà prurito

    AHA/BHA Peeling solution – Potentissima e ottima da fare 1 volta a settimana
    Resveratrol/Ferulic – buonissimo antiossidante

    EUK – lo sto usando ora simile al Ferulic

    Moisturizing Factors e HA – l’ho comprata 5 volte perchè chiunque la prova me la ruba è favolosa e super idratante
    Hyaluronic Acid/B5 – Ottimo siero idratante da mettere sotto la crema
    Marine Hyaluronic – Ottimo ma non amo l’odore di “mare” (è l’unico prodotto che ha un odore tutti gli altri sono completamente inodori) ho ricomprato il B5

    Caffeine Solution – fantastica must have per gli occhi li distende e li sgonfia
    Argireline – buonissimo distende la pelle soprattutto intorno agli occhi

    Matrixyl – mix di antiossidanti, buono ma per me sono meglio il ferulic e la vitamina C

    Al momento la routine è ialuronico, EUK, caffeina intorno agli occhi e Moisturizing factors/Alla sera ialuronico e sleep mask (la preferita è NIOD Voicemail Mask o la REN wake up wonderful)

    Ti faccio presente che ho 48 anni e la pelle molto secca. Giusto per darti un’idea della tipologia, magari tu hai bisogno di tutt’altro.

  14. Aggiungo che per il prezzo dei prodotti vale la pena provare, con circa 20 euro compri 2 sieri e la crema idratante.

  15. io ho comprato in negozio a Londra, ma praticamente a occhi chiusi. Tutti i prodotti sono inodore e i sieri hanno praticamente la consistenza dell’acqua quindi è difficile dire se funzionano o meno senza provarli per un periodo. Costa tutto una frazione anche delle marche meno care e mi sono trovata bene con tutti i prodotti che ho provato. Per il prezzo vale la pena provare 2-3 prodotti mirati al tipo di pelle che si ha. Come ho detto sopra si prende una skincare completa per circa 20 euro.

  16. Grazie Clio per la risposta! Credo però che a questo punto userò anzi un siero con altri ingredienti e sopra metterò il solare.

  17. Ciao Clio!!! Ho visto il tuo vlog proprio ieri e mi è piaciuto tantissimo!!! 🙂 Sto usando questa crema da meno di un mese e la adoro!! Non conoscevo tutti i possibili utilizzi.. quindi ti ringrazio, perché grazie al tuo blog scopro sempre qualcosa di interessante!!! Io per ora la sto usando come crema tradizionale e sto apprezzando tantissimo due cose: il fatto che non lucidi la zona t e il fatto che abbia un dell’effetto rimpolpante sulla mia pelle! La ricomprero’ di sicuro e spero che facciano anche la versione per il corpo!!! Un bacione!!!

  18. Ciao Clio!! 😀 No, bè, non la uso così tanto, ma se la metto alla mattina per il momento mi basta! Ma la grande sfida non è ancora iniziata: Vedremo quando in ufficio partirà a manetta l’aria condizionata!! O_O

  19. Ciao Clio, purtroppo la mia pelle non assorbe le creme in gel. Ho provato Biotherm,Kiehl’s ed YR (nonchè altre marche più costose) ma nn c’è verso, si crea una patina che poi quando metto primer o fondotinta viene via tutta… hai presente l’effetto della colla sulla pelle? uguale.
    Mi puoi consigliare una crema con questi effetti?

  20. Ciao! Questa di Clinique non è propriamente un gel, la texture è crema-gel piuttosto acquosa e per nulla appiccicosa, potresti fare un tentativo, magari chiedendo un camioncino in profumeria. Baci!

  21. Ciao Lizzie, sono molto contenta che questa guida sui vari utilizzi ti sia stata utile. Baci!

  22. Ciao Clio! Ho visto il vlog e sono morta dalle risate. Mi metti troppo di buon umore, grazie per la risposta! Scusa se insisto, ma quindi sotto l’spf non si fa poi un “pastocchio”? E controlla anche la lucidità? (Per quanto possibile, visti i 300 gradi di questi giorni)

  23. Ho guardato sul sito e leggendo alcuni prodotti che mi interessavano ho scoperto che li uso già tramite Skinceuticals, brand americano nato prima di Decim. Se poi provi a guardare anche i packaging sono molto simili. A questo punto penso che proverò qualcosa, visto il prezzo che hanno rispetto a Skinceuticals e conosendo già la filosofia mi sento di tentare peccato che debba comprare online

  24. Veramente ho dovuto interrompere l’uso del ferulico e vitamina C perchè mi ha fatto venire la dermatite … un prurito assurdo, siccome era l’unico prodotto nuovo che avevo introdotto ho pensato subito che fosse quello. Sto usando TO da almeno un anno e NIOD da almeno tre e mi trovo veramente bene soprattuto a livello di idratazione che è sempre stata un problema.

  25. Davvero??? Ma pensa te cosa ti ha combinato Skinceuticals…addirittura la dermatite ! A me per fortuna no. A me aveva dato fastidio una crema occhi alla vitamina C di Helena Rubinstein che era troppo forte per la mia pelle

  26. Allora, eccomi qui con le mie opinioni quasi finali.
    Non sono riuscita a finire la minitaglia, dopo pochi giorni di applicazione quotidiana (alla mattina, come base trucco) mi fa uscire brufolini su tutto il viso. Normalmente ho la pelle abbastanza in ordine e non ho cambiato altri prodotti nella mia routine, quindi ritengo che sia proprio questa crema che compromette una situazione di solito stabile. Le ho dato tre opportunità, ma con lo stesso risultato. Proverò ad accantonarla e a recuperarla dopo l’estate, sia mai che l’esito sia diverso.
    L’ho provata anche come maschera, ma non è niente di che. Ho prodotti più performanti.
    Peccato, perchè di solito con Clinique mi trovo bene.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here