Indietro
Prossimo

INTRODUZIONE & INCI

Finalmente abbiamo testato la palette più chiacchierata del momento, la Rose Gold Palette Remastered. Ebbene sì, si tratta della primissima palette realizzata da Huda Kattan ma in versione completamente rivisitata: non è cambiato solo il packaging, che ora contiene anche un comodo specchio all’interno, ma anche diversi colori e formule.

A quanto dicono gli ombretti ora sono molto più sfumabili e morbidi e la selezione colori è più calda. Vi sono poi nuove aggiunte, come Bubbly e Pink Diamond, mentre altre nuance sono state lasciate da parte, dando spazio ai preferiti di Huda. Volete scoprire se si tratta di una palette da avere assolutamente? Allora non fermatevi qui e continuate qui sotto!

cliomakeup-recensione-palette-huda-beauty-rose-gold-remastered-1

PALETTE HUDA BEAUTY ROSE GOLD PALETTE REMASTERED

cliomakeup-recensione-palette-huda-beauty-rose-gold-remastered-2All’interno ci sono 10 ombretti da 1.1g mentre gli altri 8 sono da 0.7g. Dalla data di apertura dura 12 mesi mentre il prezzo è di 64.90€. Come anticipato si tratta della versione rivisitata della prima palette di Huda Beauty.

cliomakeup-recensione-palette-huda-beauty-rose-gold-remastered-3Huda Beauty, Rose Gold Palette Remastered. Prezzo: 64.90€ su Sephora.it


INCI

Dubai: Mica, Isododecane, Isostearyl Neopentanoate, CI 77499 (Iron Oxides), Phenyl Trimethicone, Calcium Sodium Borosilicate, CI 77891 (Titanium Dioxide), CI 77491 (Iron Oxides), Ethylene/Propylene/Styrene Copolymer, Butylene/Ethylene/Styrene Copolymer, Ethylhexylglycerin, Sorbic Acid, Tocopherol, CI 77861 (Tin Oxide), Helianthus Annuus (Sunflower) Seed Oil, BHT.

Fling, #Blessed: Mica, Isododecane, Isostearyl Neopentanoate, Phenyl Trimethicone, Ethylene/Propylene/Styrene Copolymer, Calcium Sodium Borosilicate, Butylene/Ethylene/Styrene Copolymer, Ethylhexylglycerin, Sorbic Acid, Tocopherol, Helianthus Annuus (Sunflower) Seed Oil, BHT, CI 77861 (Tin Oxide), May Contain (+/-): CI 77491 (Iron Oxides), CI 77499 (Iron Oxides), CI 77891 (Titanium Dioxide).

Trust Fund: Isododecane, Isostearyl Neopentanoate, Mica, CI 77400 (Bronze Powder), CI 77491 (Iron Oxides), Calcium Sodium Borosilicate, Phenyl Trimethicone, CI 77891 (Titanium Dioxide), Ethylene/Propylene/Styrene Copolymer, Butylene/Ethylene/Styrene Copolymer, Ethylhexylglycerin, Silica, Sorbic Acid, Alumina, Tocopherol, CI 77861 (Tin Oxide), Helianthus Annuus (Sunflower) Seed Oil, BHT.

Trovate la lista completa sul sito ufficiale del brand o su Sephora.it. Prodotto Made in Italy.

Dall’uscita di questa palette ci sono state diverse polemiche. Il motivo? Girate subito pagina per scoprirlo!

Indietro
Prossimo

7 COMMENTI

  1. Ciao a tutte! Di questa palette non mi fanno impazzire i colori ma se la qualità è quella della soft glam ci sarebbe da correre a comprarla. Davvero, sono rimasta basita dalla qualità della soft glam. Io, che non uso tanto gli opachi perché ci vuole più tempo per sfumarli bene, ora li uso e ci metto dai 2 ai 3 minuti (anche di meno in realtà) per fare il trucco occhi. E vogliamo parlare della durata? Si era rotta l’aria condizionata in ufficio per due giorni, c’era da morire dal caldo, due giorni in cui ero sempre costantemente sudata, torno a casa alle otto e mezza di sera ed eccolo lì: il mio trucco ancora perfetto, manco mezza piega, completamente intatto. Sul web dicono che sono polverosi, ed è vero, ma basta appoggiare il pennello quando si preleva il prodotto e non ci sono problemi. La migliore palette che possiedo, e ho palette della tarte e urban decay. Clio, la soft glam e la rose gold sono comparabili come qualità?

  2. Secondo me le polveri opache di ABH sono più morbide, si sfumano praticamente da sole. Quelle di Huda scivolano meno sulla pelle e ci vuole un po’ più di impegno per ottenere una sfumatura fatta bene. Ciò non toglie che siano valide.

  3. stupendo il secondo look di Silvia, mi piace tantissimo *_*
    comunque.. questa palette francamente non mi attira: la selezione colori mi pare abbastanza mirata, i rosa ed i caldi prevalgono e personalmente io non sto bene né con gli uni né con gli altri 🙁
    non ho ancora capito il discorso della qualità, però.. o meglio: come ho scritto più volte, con le “hudine” (le palettine piccole di Huda) io personalmente mi ci trovo da dio, soprattutto con la smokey che adoro e che trovo avere una qualità veramente alta. e mi stupisce molto il fatto che invece queste palette non siano più di tanto all’altezza.

    Ps. Clio, a quanto l’articoletto sui 4 nuovi Creamy Love?? *_*

  4. Guarda io ho visto parecchie recensioni della Rose Gold Remastered e a mio modesto parere, mille volte meglio le palette di Anastasia. Io ho la Modern e la Subculture, ma conto di comprare presto anche la Soft, magari per l’autunno.
    E poi vogliamo parlare di… NORVINA!!!! La nuova palette che deve uscire!! L’ho vista su Instagram e sembra qualcosa di spettacolare come colori. *_________*

  5. Sul web è stata criticata perchè dicevano che gli ombretti facevano subito macchia ed erano difficili da sfumare. Dunque, è vero che sono pigmentatissimi, e se consideriamo che i colori sono molto particolari e decisi, è chiaro che una leggera differenza con la Modern c’è. Però non è nella qualità, a mio parere.
    Bisogna semplicemente usare la palette un po’ di volte per capire come stendere al meglio i colori, però una volta fatto, è davvero bella, perchè permette di fare dei make up un po’ più particolari.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here