Lo spreco alimentare, considerando la produzione nei campi, quella industriale e gli sprechi della distribuzione, vale oltre 3,5 miliardi di euro.
A questo bisogna aggiungere anche lo spreco alimentare domestico e si arriva ad oltre 15,5 miliardi di euro gettati ogni anno.

La situazione in Italia tuttavia è in miglioramento: se nel 2016 si stimava uno spreco di cibo di 145 chili a famiglia e 63 chili a persona, adesso lo spreco è ridotto a 84 chili a famiglia e 36 chili a persona.
In termini economici si traducono in 110 euro a persona risparmiati ogni anno.
Ma possiamo ancora migliorare, almeno tra le mura di casa, riducendo ulteriormente la quantità di cibo che finisce nella spazzatura.
Come? Ecco 12 idee per riciclare gli alimenti: minimo spreco e massima resa! 💪

cliomakeup-limitare-sprechi-bidone-1Credits: @cde.ual.es

# 1 PULIRE GLI ASPARAGI CORRETTAMENTE

Spesso quando si preparano gli asparagi, si tende a tagliare tutto il gambo finale e buttare via ben 1/3 del prodotto.
In realtà per fare in modo che rimanga solo la parte tenera, basta tagliare gli ultimi 2-3 cm di gambo e pelarli con un pelapatate per rimuovere la parte più dura e legnosa.

cliomakeup-limitare-sprechi-asparagi-2Credits: @studiosoncinisnc.it

#2 ERBE AROMATICHE CHE AVANZANO?

Se avanzate delle erbe aromatiche, potete tritarle e metterle in freezer dentro ad un contenitore ermetico, componendo degli strati intervallati da carta da forno.
Così potete utilizzarle ad ogni occorrenza!


cliomakeup-limitare-sprechi-prezzemolo-congelato-3.jpgOppure basta asciugarle accuratamente e riporle in un sacchetto. Credits: @buonissimo.org

In alternativa, mettetele dentro alle formine del ghiaccio, aggiungete dell’olio e poi riponete in freezer: otterrete così un olio aromatizzato.

cliomakeup-limitare-sprechi-olio-erbe-4Credits: @ilgolosomangiarsano.org

#3 LA BUCCIA DI BANANA COME FERTILIZZANTE

La buccia di banana, tagliata a piccoli pezzi, può diventare un ottimo fertilizzante per le vostre piante!
Provate ad inserirne piccole quantità nel terreno e vi daranno subito il premio come “miglior pollice verde dell’anno”. 😉

cliomakeup-limitare-sprechi-bucce-banana-fertilizzante-5

#4 UNA SALSA CON GLI SCARTI DEI GAMBERI

State per buttare via il carapace di un crostaceo? Non fatelo, perchè potete farne una bisque che darà una marcia in più ai vostri piatti.
La bisque è una sorta di fumetto di pesce, che viene preparata con il carapace e le teste dei crostacei, in genere dei gamberi.

cliomakeup-limitare-sprechi-bisque-6Via @Pinterest

Per prepararla, basta far rosolare gli scarti dei gamberi (quindi teste e carapaci) in olio e un trito di cipolla e pomodori.
Successivamente bisogna aggiungere mezzo bicchiere di vino bianco e lasciarlo evaporare (dando una mescolata ogni tanto).

LA BISQUE È UNA DELIZIOSA SALSA CHE SI PREPARA CON GLI SCARTI DEI CROSTACEI

Una volta che l’alcol è evaporato, bisogna aggiungere tanta acqua quanto basta a ricoprire il contenuto della pentola, poi si chiude con il coperchio e si lascia cuocere almeno 45 minuti.
Di tanto in tanto bisogna controllare la consistenza. Rimuovere il coperchio gli ultimi 10 minuti e lasciare asciugare la bisque: il brodo deve risultare colorato e compatto nonostante sia piuttosto acquoso.
Infine, filtrare la bisque di gamberi con un colino a fori stretti, schiacciando bene con un cucchiaio per ricavare tutti i succhi.
Questa salsa è ottima per condire una pasta al sugo di pesce!

cliomakeup-limitare-sprechi-pasta-bisque-7.jpgCome per queste tagliatelle con zucchine, pomodorini, gamberi e la loro bisque!

#5 AVANZO DELLA PANATURA?

Quando impanate qualcosa, non sapete mai quando pane grattugiato preparare nè quante uova e finite sempre per avanzarli?
Non buttateli! Mescolateli insieme e aggiungete qualcosa che dia sapore: piselli in scatola, formaggio, prosciutto, verdure avanzate, quello che preferite!

CON GLI AVANZI DELLA PANATURA PREPARATE DELLE FRITTELLE SALATE!

Preparate delle frittelline salate, cuocendo questo impasto in una padella leggermente unta e servitele come antipasto!

cliomakeup-limitare-sprechi-frittelle-8

Via @Pinterest

#6 FRUTTA TROPPO MATURA?

Ci sono tantissimi modi per riciclare la frutta:
– potete utilizzarla per fare un milkshake, una merenda sana e gustosa anche per i bambini!

cliomakeup-limitare-sprechimilkshake-9– tagliatela e tocchetti e mettetela in un sacchetto per il freezer: durante l’inverno potete farla cuocere e gustarla tiepida!

vìcliomakeup-limitare-sprechi-frutta-fresca-congelata-10

Credits: @rocknrockacres.com

– usatela nelle torte! Ecco a voi due idee:

TORTA CHOCOBANANA

Tagliare 2 banane a rondelle e congelarle per almeno 3 ore.
In una ciotola, sbattere 150g di yogurt bianco magro con 100g di zucchero e 2 uova, aggiungere 30g di fecola, 170g di farina, una bustina di lievito e una di vanillina.
Passare le banane congelate nella farina e metterle nell’impasto, insieme a 50g di gocce di cioccolato fondente.

cliomakeup-limitare-sprechi-torta-chocobanana-11.jpgTrasferire il composto in una tortiera foderata con carta da forno e cuocere in forno statico per circa 30 minuti a 180 C°.
Questa torta può essere preparata anche con altri tipi di frutta come mele, pere e pesche!

CLAFOUTIS DI FRUTTA MISTA

Mescolare 3 uova con 150 g di zucchero, aggiungere 150 g di farina, una bustina di vanillina e mezzo litro di latte scremato.
Aggiungere a piacere della frutta che avanza (come pesche, prugne, susine, ciliege) già lavata e tagliata a pezzi.

cliomakeup-limitare-sprechi-clafoutis-12.jpgTrasferire il composto in uno stampo foderato con carta da forno e cuocere a 200 C° per circa 45 minuti, per poi lasciarla riposare un’ora.
Questo dolce ha una consistenza simile ad una crema molto solida e può essere gustato sia freddo che tiepido.

Che ne dite di questi consigli? Se vi sono piaciuti, a pagina 2 troverete altri 6 idee per riciclare gli scarti alimentari!

11 COMMENTI

  1. Grazie per le ricette, me le sono salvate. Odio buttare il cibo e per fortuna anche mio marito non è uno sprecone. E ormai facciamo la spesa talmente calibrata che scartiamo davvero pochissimo.

  2. Io le bucce delle verdure e quelle avanzate, più la frutta le porto alle mie tartarughe e alle galline 😀 Il resto… è un po’ difficile che a casa mia venga buttato via qualcosa xD siamo dei mangioni!! Spesso e volentieri se avanza pasta o carne la si da al cane al limite, che è ben contento 🙂

  3. Uso tantissimo il freezer, soprattutto per conservare carne e pesce già porzionato. Quando trovo buoni prezzi, compro un buon quantitativo di prodotto freschissimo, e a casa lo divido in sacchettini con le quantità giuste. È un risparmio ed evitiamo di aprire confezioni e lasciarle aperte troppo tempo. Perfino l’impasto della pizza, se vedo che è troppo, lo chiudo bene e lo congelo. Nessuno ci crede, ma se non lo si lascia in freezer troppo tempo (massimo qualche settimana) basta scongelarlo la sera prima, lasciarlo riprendere la temperatura ambiente e farlo lievitare un altro po’. Non si butta e non va preparato da capo!

  4. Per me è utile, se ho tempo, fare la spesa un paio di volte alla settimana invece della classica una volta alla settimana in cui compravo sempre troppe cose. Soprattutto per la frutta e verdura (che preferisco acquistare dal fruttivendolo, in genere mi sembra più buona) mi regolo meglio comprando meno prodotti per volta.

  5. io non digerisco tanto gli spinaci e devo dire che l’insalata nella frittata da’ un risultato molto simile. e per le bucce, visto che la verdura del supermercato è coltivata in serra e trattata o fa viaggi interminabili per arrivare in Italia, cerco di toglierle, perchè purtroppo non basta lavare con l’acqua ed il detersivo ovviamente è nocivo se ingerito. se le compro dai contadini vicino a casa però le tengo.

  6. Mi ispira molto la torta con le banane, ma non ho capito il senso di congelare prima se poi devo impastare con gli ingredienti e cuocerle… Per quanto riguarda le idee “risparmiose”, io pelo sempre i gambi dei carciofi e li cuocio come se fossero cardi, al forno con la besciamella. Le foglie e la corteccia del carciofo invece le faccio bollire con poca acqua salata e il brodo che ottengo è ottimo per fare il risotto (quello che avanza lo metto in bicchierini di plastica in freezer). E per chi ha come me un albero di limoni che in questo periodo ne grandina a quintali, può spremerli e versare il succo nei sacchetti per fare i cubetti di ghiaccio.

  7. Ci sono molte (la maggior arte) verdura che sono prodotti italiani, meglio se a km 0 (dove possibile)
    Io non compro mai frutta e verdura che non sia italiana.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here