Come prendersi quotidianamente cura della pelle mista in estate?

  1. La pelle mista è una tipologia di pelle non uniforme che presenta zone secche e più aride alternate ad aree impure e grasse. Come riconoscere la pelle mista e quali sono le problematiche che la contraddistinguono?
  2. Il primo passo parte dalla corretta detersione: in estate via libera a detergenti schiumogeni che puliscono a fondo e rinfrescano. Una o due volte a settimana è bene anche procedere con una pulizia più profonda tramite scrub e maschere.
  3. Il secondo passaggio è costituito dal tonico, indispensabile per riequilibrare il ph della pelle ed eliminare ogni residuo di calcare, sebo e make-up.
  4. L’ultimo passaggio prevede l’applicazione della crema e del contorno occhi. Per la pelle mista è meglio scegliere delle consistenze leggere, ma ugualmente idratanti, oppure sostituirle con un buon siero, ideale anche come base trucco.

cliomakeup-skincare-routine-pelle-mista-1-copertina

Bellezze, per prendersi cura della pelle è fondamentale capire quale sia la nostra tipologia di cute. Oggi in particolare mi concentrerò sulla skincare routine per pelle mista, uno dei tipi più diffusi tra le donne di tutte le età! Siete curiose di scoprire i passaggi e gli step adatti alla stagione estiva? Allora continuate a leggere!

COME RICONOSCERE LA PELLE MISTA?

Molte ragazze mi scrivono di non riconoscere facilmente la propria tipologia di pelle, capita molto spesso infatti di scambiare la pelle mista per pelle grassa.

cliomakeup-skincare-routine-pelle-mista-3-tipi-di-pelle

Credits: @bioluma.it

La particolarità delle pelle mista è quella di presentare simultaneamente caratteristiche affini alla pelle secca e alla pelle grassa. Nella maggior parte dei casi la zona con eccesso di sebo è quella della fronte e del naso, più raramente anche quella del mento.

cliomakeup-skincare-routine-pelle-mista-2-zona-t

Credits: @vanityspaceblog.it

LE ZONE IMPURE, GRASSE E ACNEICHE

In queste zone potreste notare la pelle un po’ unta già di prima mattina, soprattutto in periodi di forte afa e umidità. Sono queste le parti del viso in cui si notano più spesso i pori dilatati, in particolare sul naso e sulla fronte tra le sopracciglia.

cliomakeup-skincare-routine-pelle-mista-jennifer-aniiston

Le parti molto oleose possono essere soggette alla comparsa, di tanto in tanto, di brufoli, sia quelli sotto pelle, sia quelli più grandi e fastidiosi.

I brufoli non sono prerogativa solo della pelle grassa

Molte ragazze scambiano la pelle mista per pelle grassa proprio per la comparsa di brufoletti e punti neri: purtroppo, care bellezze, anche la pelle mista è soggetta ad acne e imperfezioni!
cliomakeup-skincare-routine-pelle-mista-5-pori-dilatati

LE ZONE SECCHE NECESSITANO DI IDRATAZIONE COSTANTE

Le parti del viso che assumono l’aspetto più simile alla pelle secca sono il contorno occhi e il contorno labbra, i bordi del viso, le guance e, in alcuni casi, gli angoli del naso.

cliomakeup-skincare-routine-pelle-mista-6-contorno-occhi

In questo periodo di gran caldo le zone più disidratate potrebbero dare la sensazione di “tirare”: attenzione quindi a non usare prodotti purificanti in queste parti che, essendo anche più sensibili, potrebbero arrossarsi e presentare leggere irritazioni.

cliomakeup-skincare-routine-pelle-mista-7-pelle-arrosata

UN BUONGIORNO DELICATO E RINFRESCANTE

La detersione è il primo fondamentale step per qualsiasi skincare routine: detergere la pelle al mattino infatti aiuta a eliminare il sebo prodotto durante la notte, mentre alla sera è indispensabile per eliminare ogni traccia di make-up e varie impurità accumulate durante il giorno.

cliomakeup-skincare-routine-pelle-mista--8-detersione

In estate è meglio scegliere detergenti non aggressivi e non specifici per pelli grasse: in questo modo si evita di aggredire le zone più secche del viso.

cliomakeup-skincare-routine-pelle-mista-9-detergente-schiumogeno

Via Giphy

Nei mesi più caldi vi consiglio di non utilizzare il latte detergente che, essendo piuttosto ricco nella formulazione, potrebbe appesantire le zone grasse: meglio scegliere detergenti schiumogeni, leggeri e freschi!

UNA PULIZIA PIÙ PROFONDA CON MASCHERE E SCRUB

Una o due volte alla settimana è sempre bene procedere con una pulizia del viso più profonda grazie all’utilizzo di maschere e scrub. Come vi ripeto spesso, è meglio trattare ogni zona a seconda delle esigenze: se, per esempio, avete scelto di utilizzare una maschera all’argilla per zone impure come la fronte e il naso è inutile che “secchiate” anche le zone delle guance e del contorno occhi.

cliomakeup-skincare-routine-pelle-mista-10-maschere

Potete applicare contemporaneamente due tipi di maschere, una più purificante nelle zone con eccesso di sebo e una idratante per le zone più secche e delicate. “Ascoltate” sempre la vostra pelle per capire quando è il momento ideale per fare la maschera.

cliomakeup-skincare-routine-pelle-mista-11-macshere-pelle

Una maschera all’argilla molto buona che ho utilizzato spesso è la maschera esfoliante argilla pura di L’Oreal, non è troppo aggressiva e contiene anche dei microgranuli per effettuare un leggero scrub mentre si procede al risciacquo.

cliomakeup-skincare-routine-pelle-mista-12-maschera-argilla-loreal

L’Oréal Paris, Maschera Viso Argilla Pura esfoliante. Prezzo: 6,50 € su Amazon.it 

Una maschera idratante che è tra le mie preferite da tempo è la maschera Crème Fraîche de beauté di Nuxe: è stata riformulata di recente, è molto leggera, super idratante e non necessita di risciacquo!

cliomakeup-skincare-routine-pelle-mista-13-maschera-nuxe

Nuxe maschera Crème Fraîche de beauté. Prezzo in offerta: 20,90 € su Amazon.it

Bellezze, non è finita qui! A pagina 2 continueremo a scoprire gli step della skincare routine parlando dell’uso del tonico, delle migliori creme viso e i contorno occhi più indicati per l’estate!