Che ne dite di un viaggio verso l’Europa vichinga? Quell’Europa additata come fredda, ma che scalda il cuore con i suoi paesaggi, le sue tradizioni e la sua gente. Con questo post voliamo a Dublino, la città dei trifogli, degli gnomi e della Guinness. Una città fatta di grandi bevitori, patrioti e scrittori, che ha sempre difeso le sue radici gaeliche e che è diventata una capitale vivace, piena di musica, opportunità, storia, tradizioni e birra.

Avete voglia di farvi incantare dall’antichità del Trinity College, di bere una birra al Temple Bar e di fare una bella gita alla Guinness Storehouse? Allora, partite con noi e leggete questo post! Iniziamo!

cliomakeup-viaggio-a-dublino-temple-bar

ALLA SCOPERTA DE TRINITY COLLEGE, TRA STORIA, CULTURA E MAGIA

cliomakeup-viaggio-a-dublino-trinity-college

Iniziamo con una tappa obbligatoria se si visita Dublino: il Trinity College. È la più antica e importante università dell’Irlanda, diventata uno dei luoghi simbolo della città ed eccellente centro di cultura. Il Trinity College è anche il luogo in cui è conservato il Book of Kells, il tesoro più prezioso della biblioteca. Si tratta di un esempio di manoscritto medievale miniato, ossia riccamente decorato con capolettera, bordi e figure. Ha un valore inestimabile e risale ai primi anni del IX secolo.


cliomakeup-viaggio-a-dublino-trinity-collegeVia Instagram

Dopo aver osservato questo tesoro, non potete non proseguire verso la Long Room. È una galleria di 65 metri e due piani, con un soffitto a botte e altissimi scaffali di legno che custodiscono 200 mila libri. Con lo scricchiolio del legno e il forte profumo di vecchi libri, il salto indietro nel tempo è assicurato!

cliomakeup-viaggio-a-dublino-trinity-college-old-library

Sembra quasi di entrare in un “santuario” della letteratura, che custodisce le opere dei grandi narratori irlandesi come Becket, Wilde, Swift e Stoker. Ed è proprio tra gli scaffali antichi che profumano di secoli e che creano un ambiente quasi magico, che sono state ambientate alcune scene della saga di Harry Potter.

cliomakeup-viaggio-a-dublino-old-library-harry-potter

Era decisamente il luogo perfetto per rappresentare la biblioteca di Hogwarts!
Credits: @HarryPotterGadget.wmwp.it

Sempre nella Long Room è custodita anche l’arpa più antica d’Irlanda, costruita in legno di salice e con le corde realizzate in ottone. Simbolo del Paese, è raffigurata anche sulle monete ed è diventata l’emblema della birra Guinness.

cliomakeup-viaggio-a-dublino-old-library-arpa

Via Pinterest

Insomma, un salto qui lo dovete fare! Il Trinity College si trova nella zona Dublin 2 e non dista molto da altri luoghi di interesse come l’Irish Whisky Museum. Vi consigliamo di cercare con anticipo una sistemazione in questa zona, movimentata, ben servita e piena di cose da vedere! 

UN SALUTO A MOLLY MALONE, LA BELLA PESCIVENDOLA IRLANDESE

cliomakeup-viaggio-a-dublino-molly-malone

LA CANZONE MOLLY MALONE DEI Dubliners è INNO NON UFFICIALE DI DUBLINO

Dirigendosi verso il Castello di Dublino, ci si imbatte nella procace statua di Molly Malone, che pare sia definita “la statua della pescivendola più famosa al mondo”. La leggenda gaelica narra che Molly Malone fosse una bellezza prorompente dalla doppia vita: pescivendola di giorno e prostituta di notte. Purtroppo pare morì giovane a causa di una febbre, ma sempre secondo la leggenda, il suo fantasma si aggira ancora a vendere molluschi e vongole.

cliomakeup-viaggio-a-dublino-molly-malone-2

L’immagine di Molly è entrata nel cuore dei dublinesi, che il 13 giugno festeggiano il Molly Malone’s Day. Il gruppo folk Dubliners ha dedicato una canzone alla pescivendola, che è diventata l’inno non ufficiale di Dublino, intonato dalla squadra di rugby ad ogni partita e cantato a squarciagola ogni sera in tutti i pub.

IL CASTELLO DI DUBLINO, SIMBOLO DELL’OCCUPAZIONE INGLESE

cliomakeup-viaggio-a-dublino-castello-dublino

Credits: @lovindublin.com

Proseguendo dopo il saluto alla bella Molly, si può visitare il famoso Castello di Dublino, una fortificazione anglo-normanna risalente al 1204 e voluta dal Re Giovanni D’ Inghilterra. Per secoli è stata la sede dell’amministrazione britannica su suolo irlandese e per questo veniva vista come il simbolo dell’occupazione inglese.

cliomakeup-viaggio-a-dublino-dublin-castle

Nel corso della sua storia, il Castello è stato usato come prigione, come ministero del tesoro, come fortezza militare e anche come tribunale. Purtroppo, a causa di un incendio del 1648, della struttura originale non rimane nulla a parte una delle 4 torri, chiamata Record Tower e oggi sede del Garda Museum.

Anche altre parti del Castello oggi sono usate per eventi, concerti e cerimonie di stato, come avviene per esempio nella Cappella Reale e negli appartamenti di stato. Questo Castello è pieno di stanze e tesori da vedere, quindi è un must do!

Ragazze, andate a pagina 2 per un giro al Temple Bar, una foto allo Spire e una birra alla Guinness StoreHouse!

2 COMMENTI

  1. Molto molto carina Dublino.
    Se si ha poco tempo, consiglio il grazioso paese di Howth dove ci sono localini dove mangiare la deliziosa zuppa di pesce irlandese, poi per smaltire con una bella passeggiata lungo la scogliera fino al faro. Si invece si ha più tempo da vedere le scogliere di Moher, Galway il selciato del Gigante, Kilkenny e anche una visita a Belfast, che a me è piaciuta tanto!!

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here