Che ne dite di un viaggio verso l’Europa vichinga? Quell’Europa additata come fredda, ma che scalda il cuore con i suoi paesaggi, le sue tradizioni e la sua gente. Con questo post voliamo a Dublino, la città dei trifogli, degli gnomi e della Guinness. Una città fatta di grandi bevitori, patrioti e scrittori, che ha sempre difeso le sue radici gaeliche e che è diventata una capitale vivace, piena di musica, opportunità, storia, tradizioni e birra.

Avete voglia di farvi incantare dall’antichità del Trinity College, di bere una birra al Temple Bar e di fare una bella gita alla Guinness Storehouse? Allora, partite con noi e leggete questo post! Iniziamo!

cliomakeup-viaggio-a-dublino-temple-bar

1ALLA SCOPERTA DE TRINITY COLLEGE, TRA STORIA, CULTURA E MAGIA

Iniziamo con una tappa obbligatoria se si visita Dublino: il Trinity College. È la più antica e importante università dell’Irlanda, diventata uno dei luoghi simbolo della città ed eccellente centro di cultura. Il Trinity College è anche il luogo in cui è conservato il Book of Kells, il tesoro più prezioso della biblioteca. Si tratta di un esempio di manoscritto medievale miniato, ossia riccamente decorato con capolettera, bordi e figure. Ha un valore inestimabile e risale ai primi anni del IX secolo.

cliomakeup-viaggio-a-dublino-trinity-collegeVia Instagram

Dopo aver osservato questo tesoro, non potete non proseguire verso la Long Room. È una galleria di 65 metri e due piani, con un soffitto a botte e altissimi scaffali di legno che custodiscono 200 mila libri. Con lo scricchiolio del legno e il forte profumo di vecchi libri, il salto indietro nel tempo è assicurato!

cliomakeup-viaggio-a-dublino-trinity-college-old-library

Sembra quasi di entrare in un “santuario” della letteratura, che custodisce le opere dei grandi narratori irlandesi come Becket, Wilde, Swift e Stoker. Ed è proprio tra gli scaffali antichi che profumano di secoli e che creano un ambiente quasi magico, che sono state ambientate alcune scene della saga di Harry Potter.

cliomakeup-viaggio-a-dublino-old-library-harry-potter

Era decisamente il luogo perfetto per rappresentare la biblioteca di Hogwarts!
Credits: @HarryPotterGadget.wmwp.it

Sempre nella Long Room è custodita anche l’arpa più antica d’Irlanda, costruita in legno di salice e con le corde realizzate in ottone. Simbolo del Paese, è raffigurata anche sulle monete ed è diventata l’emblema della birra Guinness.

cliomakeup-viaggio-a-dublino-old-library-arpa

Via Pinterest

Insomma, un salto qui lo dovete fare! Il Trinity College si trova nella zona Dublin 2 e non dista molto da altri luoghi di interesse come l’Irish Whisky Museum. Vi consigliamo di cercare con anticipo una sistemazione in questa zona, movimentata, ben servita e piena di cose da vedere! 

2UN SALUTO A MOLLY MALONE, LA BELLA PESCIVENDOLA IRLANDESE

LA CANZONE MOLLY MALONE DEI Dubliners è INNO NON UFFICIALE DI DUBLINO

Dirigendosi verso il Castello di Dublino, ci si imbatte nella procace statua di Molly Malone, che pare sia definita “la statua della pescivendola più famosa al mondo”. La leggenda gaelica narra che Molly Malone fosse una bellezza prorompente dalla doppia vita: pescivendola di giorno e prostituta di notte. Purtroppo pare morì giovane a causa di una febbre, ma sempre secondo la leggenda, il suo fantasma si aggira ancora a vendere molluschi e vongole.

cliomakeup-viaggio-a-dublino-molly-malone-2

L’immagine di Molly è entrata nel cuore dei dublinesi, che il 13 giugno festeggiano il Molly Malone’s Day. Il gruppo folk Dubliners ha dedicato una canzone alla pescivendola, che è diventata l’inno non ufficiale di Dublino, intonato dalla squadra di rugby ad ogni partita e cantato a squarciagola ogni sera in tutti i pub.

3IL CASTELLO DI DUBLINO, SIMBOLO DELL’OCCUPAZIONE INGLESE

Credits: @lovindublin.com

Proseguendo dopo il saluto alla bella Molly, si può visitare il famoso Castello di Dublino, una fortificazione anglo-normanna risalente al 1204 e voluta dal Re Giovanni D’ Inghilterra. Per secoli è stata la sede dell’amministrazione britannica su suolo irlandese e per questo veniva vista come il simbolo dell’occupazione inglese.

cliomakeup-viaggio-a-dublino-dublin-castle

Nel corso della sua storia, il Castello è stato usato come prigione, come ministero del tesoro, come fortezza militare e anche come tribunale. Purtroppo, a causa di un incendio del 1648, della struttura originale non rimane nulla a parte una delle 4 torri, chiamata Record Tower e oggi sede del Garda Museum.

Anche altre parti del Castello oggi sono usate per eventi, concerti e cerimonie di stato, come avviene per esempio nella Cappella Reale e negli appartamenti di stato. Questo Castello è pieno di stanze e tesori da vedere, quindi è un must do!

4TRA MUSICA, ARTISTI E BIRRA: UNA PASSEGGIATA A TEMPLE BAR

Via Instagram

Sarebbe davvero insolito se qualcuno, venendo a Dublino, non finisse prima o poi in un pub” diceva James Joyce e non aveva tutti i torti. Una giornata a Dublino deve concludersi con una bella birra in un pub, a ritmo di musica irlandese. E questa esperienza la si può sicuramente vivere in uno dei tantissimi pub del quartiere Temple Bar, rinnovato negli anni Novanta e diventato bellissimo luogo di ritrovo per artisti di strada, universitari, giovani e turisti.

cliomakeup-viaggio-a-dublino-temple-bar-2

Via Pinterest

È diventato il centro nevralgico del divertimento irlandese, ma non soltanto per i numerosi pub da cui escono melodie tipicamente Irish e fiumi di birra. Il quartiere è infatti anche ricco di spazi culturali, gallerie d’arte e teatri; passeggiando si notano l’Irish Film Institute, la Temple Bar Gallery, l’Irish Photography Center e tantissime altre realtà promotrici della cultura del luogo.

cliomakeup-viaggio-a-dublino-temple-bar

Credits: @alldaystravel.com

L’atmosfera del quartiere è festosa e viene proprio voglia di bersi una birra e ballare a ritmo di musica folk. È poi d’obbligo fare tappa nel pub più famoso, il Temple Bar. In realtà è più frequentato da turisti che da dublinesi e pare che anche la Guinness sia più buona in altri pub meno frequentati. Però è comunque un luogo caratteristico, pieno di vita, di musica e in cui vale la pena passare una serata. Fidatevi!

5UNA FOTO ALL’ HA’ PENNY BRIDGE E AL THE SPIRE

IN PASSATO, PER ATTRAVERSARE IL PONTE SI PAGAVA MEZZO PENNY

Dal Temple Bar ci si può dirigere verso l’Ha’Penny Bridge, uno dei luoghi più fotografati di Dublino. Si tratta di un famoso ponte pedonale che unisce le due sponde del fiume Liffey e che risale al 1816. Deve il suo nome all’obbligo di una volta di pagare pedaggio di mezzo penny per poterlo attraversare.

cliomakeup-viaggio-a-dublino-ha-penny-bridge-2

Una volta attraversato il caratteristico ponte, godetevi una passeggiata lungo il fiume ed imboccate O’Connell Street; vedrete presto svettare una curiosa scultura a punta. Si presenta così, a sorpresa, con la sua modernità e il suo acciaio inossidabile che svetta verso il cielo. È lo Spire, la scultura più alta al mondo, costruita nel 1999 al posto della Nelson’s Pillar.

cliomakeup-viaggio-a-dublino-the-spire

In breve tempo lo Spire è diventato un simbolo di Dublino, visibile da diverse parti della città. Tuttavia non è chiaro il significato preciso; la scultura è chiamata “The monument light” perché di notte la cima è illuminata, rendendola ancora più visibile. Secondo un’altra interpretazione, la scultura rappresenterebbe l’ago di una siringa, rappresentazione della lotta di Dublino negli anni Novanta contro la piaga dell’eroina. Interpretazioni a parte, non potrete non vederla e vi consigliamo di tenerla sempre sott’occhio: è un ottimo punto di riferimento visibile da diverse parti della città!

6UNA GITA ALLA GUINNESS STOREHOUSE

Infine, la tappa da fare è sicuramente la Guinness Store HouseSi tratta del primo stabilimento produttivo della celebre birra scura, costruito nel 1759 da Sir Arthur Guinness.

Per ragioni di sicurezza non si può visitare lo stabilimento dove si produce la Guinness, ma il museo dedicato a questa birra è unico! È realizzato nelle parti più antiche dell’edificio, tramutate in uno spazio hi-tech e trasformato in una struttura di 7 piani, che assume la forma di una pinta di Guinness.

cliomakeup-viaggio-a-dublino-guinness-store-house-2

È un’esperienza che bisogna fare quando si è a Dublino! Solo qui si può assaporare la Guinness originale, imparare a degustarla e a spillarla, sorseggiandola poi nel panoramico Gravity Bar. Qui si assapora anche quello spirito irlandese creativo e tenace, fatto di cura e attenzione ai dettagli. Insomma, non potete non andarci!

cliomakeup-viaggio-a-dublino-guinness-store-house

Credits: @TheTaste.ie

Ragazze, vi abbiamo fatto venire voglia di volare a Dublino? Allora date un’occhiata agli alberghi che abbiamo individuato per voi:

1) Abbey Court Hostel

2) Arlington Hotel O’Connell Bridge

3) Sky Backpackers

cliomakeup-viaggio-a-dublino-temple-bar-3

Via Instagram

E se a Dublino siete già state, eccovi altre ispirazioni per il prossimo viaggetto:

1) VIAGGIO A BARCELLONA: LE 7+1 TAPPE DA FARE

2) VIAGGI DA FOTOGRAFARE: LE 5 METE DA POSTARE SU INSTAGRAM

3) VIAGGIO NELLA NATURA: I 6 FENOMENI NATURALI DA VEDERE ASSOLUTAMENTE

cliomakeup-viaggio-a-dublino

Credits: @sgstillsmotion.com

Ragazze, siete mai state a Dublino? Se sì, quali altre tappe aggiungereste alla nostra lista? Ce ne sarebbero tantissime! Se non ci siete mai state, vi abbiamo fatto venire voglia di partire alla scoperta della vivace e verde Irlanda? Diteci cosa ne pensate nei commenti. Un bacio grande dal vostro TeamClio.