Definita “come una perla fumosa incastonata in un cerchio di smeraldi” da William Henry Rideing, Londra è sempre Londra. Vibrante, cosmopolita, eccentrica, caotica, sensuale, contraddittoria, piena di vita, di arte, di cultura, di storia. O la sia ama o la si odia, non ci sono vie di mezzo.

Negli anni è cambiata tanto, ma rimane una delle città più energiche e che deve essere vista almeno una volta. Anzi, una volta non basta; servono diversi giorni per visitarla, ma per vederla davvero, bisogna tornarci. Ogni volta ha qualcosa di nuovo da offrire, ogni volta sa stupire e ammaliare. Ogni volta coinvolge e ci lascia qualcosa in più.

È insomma un viaggio che vale la pena ripetere, per scoprire e riscoprire luoghi, usi della tradizione e novità dei tempi moderni. Per riassaporare la storia, la musica, la cultura e la linfa vitale che questa città racchiude tra le sue linee metropolitane, tra i palazzi storici affiancati da opere di architettura moderna, nei suoi musei gratuiti e in angoli segreti, scovati solo dai più curiosi. In questo post vedremo le cose meno consuete da fare oltre alle tappe must… avete voglia di volare a Londra con noi? Allora, si parte con il post!

1LONDRA IN BICI, GUIDATI DA CURIOSITÀ E ISTINTO

Parliamoci chiaro: ci sono delle tappe must, delle attrazioni fondamentali di Londra che vanno viste. È vero, sono le tappe in cui ci sono sempre altre migliaia di turisti, ma sarebbe paradossale non farle. Non si può andare a Londra senza fare tappa all’iconica Trafalgar Square o a Piccadilly Circus, e non si può non fermarsi davanti Buckingham Palace e aspettare il famoso cambio della guardia.


Doverosa è anche la tappa al House of Parliament, conosciuto anche come Palazzo di Westminster. Per non parlare della Cattedrale di Saint Paul, meraviglia del barocco inglese dove sono stati celebrati ad esempio i funerali di Winston Churchill e di Lord Nelson, il centesimo compleanno della Regina Madre e il matrimonio di Lady Diana con il Principe Carlo. Così come non può mancare la Torre di Londra, Patrimonio dell’Unesco con più di 1000 anni di storia da raccontare.

Via Instagram

Però, oltre alle tappe must, una regola d’oro per visitare e vedere davvero Londra è quella di farsi guidare dalla curiosità, improvvisando un po’. La capitale è piena di stimoli, di cose da fare, di vita ed è impossibile non farsi trascinare dall’istinto!

Ad esempio, per Londra è pieno di docking station di Santander Cycles, il servizio bike sharing londinese. Senza troppi programmi, noleggiate una bicicletta e saltate in sella!

È un ottimo mezzo per coprire lunghe tratte e godersi Londra da un altro punto di vista. Ci sono tante piste ciclabili e i parchi londinesi, salvo Primrose Hill all’interno dei Royal Park, garantiscono un’esperienza unica; si possono attraversare per esempio Kensington Park e Hyde Park, uscire e andare dritti verso l’Arco di Wellington e via verso Buckingam Palace.

Credits: @getyourguide.com

Quindi fermarsi per ammirare il cambio della guardia e di nuovo in sella verso il Big Ben, che quest’anno è in ristrutturazione, ma tornerà in tutto il suo splendore nel 2021. Si attraversa il Westminster Bridge pedalando sul Tamigi e via verso la London Eye!

Londra in bici è una scoperta a base di curiosità e istinto! Inoltre, noleggiare una bici, costa solo 2£ per ogni mezz’ora di utilizzo e la prima mezz’ora è gratis. Sicuramente è un’esperienza da provare e, inoltre, accorcerete di molto il tragitto tra una tappa e l’altra. 😉

Gli unici accorgimenti sono: guardare sempre le mappe che segnalano le piste ciclabili, tenere d’occhio la segnaletica orizzontale e verticale, e mantenere sempre la sinistra!

Credits: @packages.tifatravels.com

2SPEAKEASY: A CACCIA DEI PUB SEGRETI DI LONDRA

Credits: @Thenudge.com

GLI SPEAKEASY
NACQUERO
NEGLI ANNI DEL PROIBIZIONISMO AMERICANO

Negli ultimi anni si è sviluppata la moda dei pub segreti in quasi tutte le grandi città, passando ovviamente anche per Londra.

Bar, ristoranti e club animano la scena notturna londinese, ma per avere un’esperienza davvero autentica, fatevi spingere dalla curiosità di cui parlavamo prima e andate alla ricerca di questa Londra segreta, fatta di locali esclusivi che si nascondono all’interno di locali più grandi, nel sottoscala di qualche palazzo, in location bizzarre.

Credits: @thenudge.com

Cercando online ovviamente si possono trovare tutte le informazioni per trovarli, oltre che i contatti perché per alcuni è necessaria la prenotazione. Però, sempre guidati da curiosità e istinto, vi consigliamo di cercare “speakeasy” nelle zone in cui vi trovate e sfruttare quei siti che vi danno indizi, ma non vi dicono esattamente dove si trovano i pub segreti.

Ad esempio, nella movimentata Soho, ci sono diversi speakeasy: il Blind Pig, il Vault of Soho, il Milk & Honey, il Cahoots… davvero tantissimi! Ma il bello sta nell’andare a cercarli, nell’imbattersi con sorpresa e trovarsi di fronte a luoghi inaspettati che aprono la porta su atmosfere alla Grande Gatsby.

Via Pinterest

Il Cahoots, ad esempio, è uno dei più noti e quindi tra i meno segreti ormai. Ma è davvero caratteristico! Si tratta di un cocktail bar anni 40 all’interno di una stazione della metropolitana inutilizzata. Il salto indietro nel tempo, nell’immediato dopo guerra, è assicurato!

Il Vault of Soho è invece nascosto dietro… uno scaffale pieno di libri! Mentre per trovare il Blind Pig bisogna cercare una porta con un batacchio a forma di maiale bendato… c’è davvero da divertirsi a cercare e scoprire questa movida nascosta!

3LONDRA E LA CULTURA: MUSEI GRATUITI PER TUTTI!

4THE SHARD E SKY GARDEN: CENA E COCKTAIL AMMIRANDO LO SKYLINE LONDINESE

Di fronte allo Shard c’è un’altra tappa che “gratta il cielo”: lo Sky Garden, i giardini pensili più alti di Londra, che si trovano al 35° piano del grattacielo soprannominato Walkie-Talkie per la sua forma.

L’ambiente, una combinazione di acciaio e vetro dalle pareti al tetto, offre un panorama mozzafiato sul Tamigi e sulla City of London. All’interno è possibile anche ordinare cocktail e cenare, godendo di un’atmosfera elegante e particolare, tra natura e città, sospesi su una Londra vibrante e da guardare in lungo e in largo.

Il Walkie-Talkie, al cui ultimo piano ci sono i giardini dello Sky Garden

5UNA TELEFONATA CON PETER PAN A KENSINGTON PARK

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here